Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 360445909 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11169 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2017

Assemblea sui decreti attuativi della legge 107, Lunedì 6 febbraio
di m-nicotra
1251 letture

Piano di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia
di a-vetro
1039 letture

Contingente posti per contratti a T.I. a.s. 2016/2017
di a-vetro
995 letture

Presidio a Catania per il ritiro dei decreti della 107
di m-nicotra
772 letture

Ripubblicazione elenco completo degli idonei alla funzione di componenti dei nuclei per la valutazione dei Dirigenti Scolastici per il triennio 2016/17-2018/19
di a-vetro
738 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Sergio Garofalo
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni
Istituzioni

·Indicazioni operative per un corretto perfezionamento del CIG
·Aliquote contributive reddito per l’anno 2017
·Archivi degli Istituti Scolastici
·Linee di indirizzo in merito alle malattie di origine professionale
·Procedura di acquisto tramite RDO aggiudicata al prezzo più basso


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Attenti al lupo: Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
I video della scuola
Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioniIn Sicilia il record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni. L' intervento del Sottosegretario Faraone.
Ecco il testo :


Angelo Ruoppolo - Teleacras Agrigento
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 agosto 2016 08:30:00 (1864 letture)

(Leggi Tutto... | 3492 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Ancora poca trasparenza presso l’ATP di Cosenza. Molti docenti neo immessi in ruolo non troveranno più posto in provincia
Sindacati
Il MIUR ha indetto per il 23 giugno la giornata della trasparenza per presentare l’attività svolta in materia di trasparenza, prevenzione della corruzione e servizi all’utenza. Presso l’ATP di Cosenza il SAB, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, è costretto a denunciare, nuovamente, mancata trasparenza sulla gestione degli organici e dei posti con ricadute sul personale aspirante a ottenere il trasferimento e/o l’assegnazione della sede definitiva in provincia prima di essere destinato agli ambiti nazionali. A tutt’oggi, nonostante reiterate richieste in tal senso, per la scuola media non sono stati pubblicati né i posti assegnati per il potenziamento, né i posti rimasti vacanti dopo la fase dei trasferimenti interprovinciali; i numeri forniti dal SAB, dopo quest’operazione, non sono mai stati né contestati né smentiti.

F.to Prof. Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 29 giugno 2016 07:30:00 (800 letture)

(Leggi Tutto... | 6675 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Un paese da zero in condotta. Lauree e diplomi falsi. Maestre che hanno insegnato sul sostegno con falsi titoli in tutta Italia
Sindacati
L'ho denunciato nella mia pubblicazione: "Libro Nero della Scuola Italiana" pubblicato nel 2014. Lo scandalo è stato descritto nei minimi particolari dal giornalista Giuseppe Fabio Ciccomascolo. Qui il link dove poter scaricare la versione in pdf gratuita del libro: http://www.webalice.it/paolo.latella/libronero_latella.pdf. Domenica sera (12 giugno 2016) - RAI TRE grazie alle telecamere di “REC “ ha presentato, riportando all'attenzione del pubblico il "caso" con l'ottimo servizio della giornalista Alessandra Borella con la collaborazione di Cecilia Bacci. Come raccontano, in Italia, secondo i dati del ministero dell'Istruzione, nell'anno scolastico 2014/2015 gli alunni diversamente abili erano oltre 234.000. Gli insegnanti di sostegno qualificati per seguirli circa 110.000. Chi controlla che abbiano i requisiti necessari a svolgere un compito così delicato?

Paolo Latella - Unicobas Scuola Lombardia
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 14 giugno 2016 07:30:00 (1279 letture)

(Leggi Tutto... | 4224 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Stipendi mai così bassi negli ultimi 35 anni: quelli di 3 milioni di statali battuti anche dall’inflazione
Sindacati
Degli oltre 8 milioni di lavoratori in attesa del rinnovo, quasi il 40% lavora nel pubblico impiego, dove da ormai sette anni vige il blocco della contrattazione. Per gli statali il futuro prossimo è nero, come il recente passato: perché in base alle stime del Mef, dopo una moderata crescita delle retribuzioni per l’anno in corso, dobbiamo aspettarci una riduzione delle medesime per gli anni 2017 e 2018 (rispettivamente -0,8 e -0,2 per cento), per poi stabilizzarsi nel 2019. Pure l’indennità di vacanza contrattuale rimarrà “congelata” a lungo: almeno sino al 2018 e forse anche fino al 2021.
Marcello Pacifico, presidente Anief e segretario confederale Cisal: eppure quell’indennità è l’unico modo, previsto dalla legge in queste situazioni di stallo, per risarcire il lavoratore nelle more dello stanziamento delle risorse economiche e deve essere corrisposta come una sorta di anticipo dei futuri adeguamenti di stipendio, nella misura del 50% dell’inflazione ufficiale. Ma tale principio è valso solo per il privato, dove gli aumenti stipendiali sono stati del 20% medio. I conti dello Stato non possono in nessun caso prevaricare il diritto dei lavoratori. Per questo abbiamo predisposto dei ricorsi, per il recupero di somme che vanno da un minimo di 180 euro lordi all’anno a un massimo di 1.800, calcolati su una busta paga media di 1.500 euro...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Domenica, 05 giugno 2016 07:00:00 (706 letture)

(Leggi Tutto... | 7813 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Riflettendo sui furbetti della 104
Opinioni
Gent.mo Sottosegretario
Davide Faraone
p.c. alle OO.SS.
del comparto scuola
Da docente, da madre, da individuo che ha sempre cercato di vivere in maniera onesta, osservando le regole comuni, osservando le Leggi, così come il mio unico genitore mi ha insegnato, trasmettendomi valori di libertà, democrazia, solidarietà, pace e giustizia, di fronte a tale vicenda sento il bisogno di un momento di "Riflessione!"
Di seguito il Link della notizia relativa alle FALSE 104 che avrebbero consentito a Impiegati delle scuole statali di aggirare le REGOLE ottenendo i trasferimenti NON DOVUTI.
http://agrigento.gds.it/2016/03/23/agrigento-professori-trasferiti-con-la-104-gia-fatte-600-revoche_491014/
Questa "Speculazione" ha arrecato un GRAVISSIMO DANNO in quanto la 104 è UNA CONQUISTA di un DIRITTO di TUTELA per persone che vivono GRAVI disagi.
Quel che è accaduto porta ad una generalizzazione della questione per cui CHI realmente ha diritto alla 104 spesso incontra difficoltà nel sistema e viene guardato con "Sospetto."

Maria Pia Labita
Labita0@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 24 marzo 2016 04:00:00 (1048 letture)

(Leggi Tutto... | 5710 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Se l'insegnante di vostro figlio fosse una falsa maestra e con il diploma di specializzazione sul sostegno comprata in Romania?
Redazione
Se l'insegnante di vostro figlio fosse una falsa maestra e con il diploma di specializzazione sul sostegno comprata in Romania?
Se l'insegnante di vostro figlio fosse una falsa maestra? non è fantascienza... è purtroppo una cruda e assurda realtà. Ci sono diverse persone che pur essendo sotto inchiesta, continuano ad insegnare con un diploma o la laurea falsa in tutta Italia. Sta per prendere il via, presso il Tribunale di Foggia, il procedimento a carico di Anna Maria Stoico, ritenuta la mente di un giro di diplomi e attestati falsi che permettevano ad altri 54 indagati non titolati di insegnare in tutt’Italia e stanno ancora insegnando ...
La prima udienza vedrà sul banco degli imputati la Stoico, vigilessa sospesa in organico presso il Comune di Lesina, dove non opera più dal luglio dello scorso anno, quando venne tratta in arresto e passò diversi mesi ai domiciliari (intervallati da un paio di settimane in carcere).

prof. Paolo Latella
docente di lab. di informatica gestionale c/o l'ITE A. Bassi di Lodi
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 11 ottobre 2015 03:30:00 (1444 letture)

(Leggi Tutto... | 6755 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Gli stipendi da nababbi dei sindacalisti CISL
Sindacati
L’inchiesta sul sindacato di Stefano Livadiotti edita da Bompiani e titolata “ L’altra casta” è ancora di estrema attualità e ripropone intatta la questione morale che incombe sui privilegi e le carriere e i misfatti del sindacato italiano, tutto.
Si allarga ora la falla interna con le rivelazioni clamorose che questa volta provengono dalla Cisl e in particolare dal sindacalista pentito Scandola, subito espulso da quell’organizzazione. "I nostri rappresentanti e dirigenti ai massimi livelli nazionali della Cisl - scrive Scandola - si possono ancora considerare rappresentanti sindacali dei soci finanziatori, lavoratori dipendenti e pensionati? I loro comportamenti, lo svolgere dei loro ruoli, come gestiscono il potere, si possono ancora considerare da esempio e guida della nostra associazione che punta a curare gli interessi dei lavoratori? ".
Salvatore Indelicato
s.indelicato@libero.it
Postato da Salvatore Indelicato Martedì, 11 agosto 2015 11:00:00 (2802 letture)

(Leggi Tutto... | 3659 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Le immagini sociali dell'insegnante
Redazione
Le immagini sociali di un gruppo professionale o di una componente della società possono non esprimere la realtà delle cose,ma hanno una sicura incidenza nei rapporti umani, condizionandone lo sviluppo,gli esiti e la qualità. Nel caso degli insegnanti ci si trova di fronte ad una molteplicità di rappresentazioni pubbliche, alcune delle quali, molto negative, sono il risultato di giudizi che oscillano dall'avversione preconcetta al misconoscimento delle condizioni dell'esercizio dell'insegnamento:
"lavorano poco"; "non si aggiornano"; "non hanno professionalità"; "non sanno ascoltare"; "non sanno valutare"; "è un mestiere per donne"; "inculcano valori ostili alla famiglia" e così via pre-giudicando.

prof. Raimondo Giunta
Postato da Nuccio Palumbo Sabato, 13 dicembre 2014 09:00:00 (1656 letture)

(Leggi Tutto... | 4537 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: #LaBuonaScuola manipolata la CONSULTAZIONE: ecco le prove
Comunicati
Che la consultazione #LaBuonaScuola non fosse del tutto trasparente era un sospetto che circolava da tempo; che si volesse far fuori la partecipazione democratica dei genitori era invece una certezza. Adesso che una proposta dell'Associazione genitori A.Ge. Toscana in difesa degli Organi collegiali viene tenuta in attesa di approvazione da tre giorni, impedendo così che venga votata, anche il sospetto diventa certezza, visto che le altre proposte di A.Ge. Toscana si sono collocate tutte fra Le più popolari ed era facilmente prevedibile una consistente adesione. Attesi tre giorni, inviata inutilmente una email di sollecito alla Segreteria tecnica del Ministero dell'Istruzione, responsabile dell'area di discussione Sblocca scuola, il fatto è stato reso pubblico a Catania in occasione del convegno Uciim "Responsabilità e compiti dei Genitori per la costruzione di una Buona Scuola attraverso gli Organi Collegiali" organizzato dalla presidente provinciale prof.ssa Angela Giardinaro e dal presidente Uciim della città di Catania preside Giuseppe Adernò.

Agetoscana.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 15 novembre 2014 18:00:00 (2445 letture)

(Leggi Tutto... | 6448 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Ulteriore disservizio sito 'Caronte' dell'Assessorato Regionale alla Formazione Professionale
Comunicati
Spett.le redazione,
con la presente segnaliamo i problemi di funzionamento del sito "Caronte" dell'Assessorato Regionale alla Formazione Professionale che rende ancora più difficile, per non dire insostenibile, la condizione in cui si trovano gli Enti di Formazione Professionale. Segnaliamo uno dei primi articoli sull'argomento.
La scrivente Associazione Datoriale vi invitiamo a pubblicare questa notizia. Ringraziandovi anticipatamente per ciò che farete, cogliamo l'occasione per porgere, Cordiali saluti.

Associazione ASSOFOR
segreteria@assofor.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 18 agosto 2014 08:00:00 (1678 letture)

(Leggi Tutto... | 1972 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Verona, ‘proscrizione’ contro gli insegnanti che parlano di gay a scuola
Rassegna stampa
Segnalate i maestri che parlano in classe di omosessualità. A lanciare le liste di proscrizione contro gli insegnanti che si permettono di promuovere progetti di educazione all’affettività e alla sessualità riconoscendo i diritti dei gay, è il Comune di Verona capitanato dal sindaco Flavio Tosi. A proporre l’ordine del giorno, approvato con 17 voti a favore e 12 contrari, è stato il consigliere comunale Alberto Zelger che ha chiesto interventi immediati nelle scuole di competenza comunale. Un provvedimento che, per il fatto che è stato approvato da un consiglio comunale, riporta l’Italia indietro nel tempo.

Alex Corlazzoli - Ilfattoquotidiano.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 30 luglio 2014 08:00:00 (1762 letture)

(Leggi Tutto... | 6052 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: La giusta lotta per difendere la scuola dell’infanzia di Passopisciaro
Sindacati
Una forte e giusta protesta si è sviluppata a Passopisciaro (nel comune di Castiglione di Sicilia, in provincia di Catania) contro l’infausta prospettiva della chiusura del plesso della scuola dell’infanzia - ha dichiarato Luca Cangemi, segretario del circolo PRC Olga Benario. Le motivazioni che possiamo leggere nell’articolata petizione in difesa della scuola dell’infanzia sono molto significative e dimostrano quanto sia ciecamente disastrosa la logica dei tagli, che da anni ha investito il sistema dell’istruzione del nostro paese, a ogni livello. Nella petizione che hanno redatto i cittadini e le cittadine fanno alle autorità una lezione di cosa significa la presenza di una scuola, non solo per i bambini e per le loro famiglie, ma per tutta la comunità che riceve da essa un contributo eccezionale allo sviluppo e alla coesione sociale. Tanto più in un’area interna della Sicilia, che è, a differenza di tante altre, in una fase di crescita economica e demografica, che andrebbe sostenuta e non ostacolata.

circolo.olgabenario@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 11 giugno 2014 07:30:00 (2171 letture)

(Leggi Tutto... | 4059 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Come ti distruggo una scuola - Puntata 1
Rassegna stampa
Vi racconto un episodio accaduto in una scuola statale, roba che neppure il più ardito scrittore di fantascienza avrebbe potuto immaginare. Ma dove dobbiamo arrivare? Povera Italia e povera scuola italiana. Poi si chiedono perché la scuola va sempre peggio. Ma ci vuole tanto a capirlo? Mi raccomando, non ridete troppo, anche se ci sarebbe solo e solamente da piangere ...
Dire che c'era un tizio che si faceva bello chiamando fannulloni gli insegnanti, vorrei vederlo proprio al posto del protagonista di questa storiella. L'antefatto
Ad inizio anno scolastico (1-10-2013) fui nominato responsabile dei vari laboratori informatici d'Istituto, consistenti in due aule informatiche con postazioni fisse ed una mobile con diverse decine di portatili. Come ogni anno mi sono, subito, dato da fare per far funzionare tutto, anche macchine vetuste con hardware ormai storico (computer fissi con 512 MB di RAM e portatili con 1 GB di RAM). Ma grazie a Linux le cose hanno funzionato per il meglio. Ho pure fatto risparmiare un bel poco di soldi adottando un CAD professionale gratuito in sostituzione del più famoso e diffuso CAD (molto costoso per scuola ed alunni).

Antonio Cantaro
amministratore@istitutomajorana.it
Postato da Redazione Martedì, 10 giugno 2014 06:30:00 (2504 letture)

(Leggi Tutto... | 8139 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Il 'copia e incolla' nella vita non vale
Rassegna stampa
"Ruba come un artista" è il titolo di un libretto pubblicato qualche mese fa da uno scrittore texano, Austin Kleon, convinto che "copiare idee serve ad essere più creativi nel lavoro e nella vita". E, ciò che è peggio, pronto a insegnare a farlo. Follie d'Oltreoceano, si dirà, non fosse che la brutta abitudine di "confrontarsi" con gli altri ha preso piede un po' ovunque, e non solo tra i banchi delle elementari, dove il "copione" viene tradizionalmente punito costringendolo a scrivere cento volte "Non copierò più, non copierò più...". Prendete la Spagna. Il 60 per cento degli studenti universitari ammette di aver copiato almeno una volta durante gli esami. Considerando che nel Paese iberico, indipendentemente dalla facoltà scientifica o umanistica, le prove sono praticamente tutte scritte, la percentuale è veramente troppo alta per non parlare di un fenomeno molto diffuso: una piaga che preoccupa i professori, ma anche i genitori.

Bice Benvenuti - Noi Avvenire
Postato da Angelo Battiato Mercoledì, 16 aprile 2014 06:30:00 (1841 letture)

(Leggi Tutto... | 8218 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Rischi da wireless a Portoferraio
Redazione
WiFi sì, no, forse: a Portoferraio (Isola d’Elba) il Comitato No Elettrosmog promuove una conferenza pubblica sul tema Effetti biologici dei campi elettromagnetici”, che avrà come relatore il dott. Fiorenzo Marinelli, biologo e ricercatore dell’Istituto di Genetica Molecolare del CNR di Bologna e si terrà il 9 aprile 2014 alle ore 16.00 presso l’aula magna della scuola media “G. Pascoli” di Portoferraio. "Al momento le conoscenze scientifiche non assicurano che l’esposizione ai campi elettromagnetici emessi da dispositivi wireless (cellulari, WiFi, cordless, ripetitori di telefonia mobile, ecc.) sia innocua per la salute. Anzi l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel maggio 2011 ha inserito i campi elettromagnetici nel gruppo degli agenti 'possibilmente cancerogeni'

arcipelagotoscano@age.it - Agetoscana.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 09 aprile 2014 07:00:00 (1662 letture)

(Leggi Tutto... | 3573 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Da Grande Rottamatore a Grande Imbonitore. Renzi: il fumo fa sparire l’arrosto
Sindacati
Il fumo riempie la scena, ma l'arrosto non c'è. Pur non avendo preso sul serio le rodomontate di Renzi, le rottamazioni, la nuova politica che spazza via la "casta" ecc.., e avendo chiaro fin dall'inizio che, data la smisurata ambizione e smania di potere, l'ottimo allievo di Berlusconi avrebbe cambiato tesi e programmi da un giorno all'altro con clamorosi annunci e altrettanto clamorose svolte a 180 gradi, pur tuttavia gli ultimi giochi di prestigio dell'ex-Grande Rottamatore sono rimarchevoli. Doveva andare al governo solo tramite un plebiscito elettorale, collaborando con "Staisereno" Letta. Invece ci è arrivato con un accoltellamento di palazzo che manco la peggior DC. Doveva rottamare la vecchia politica? Ha fatto un governo con il solito manuale Cencelli, e con quattro sottosegretari indagati. Non mi farò condizionare dai poteri forti?

Piero Bernocchi - portavoce nazionale COBAS
cobas.comitati.di.base.scuola@gmail.com
Postato da Redazione Domenica, 16 marzo 2014 08:30:00 (1651 letture)

(Leggi Tutto... | 7262 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Quattro sintomi per la diagnosi del male della scuola
Opinioni
Il sussidiario.net affronta quotidianamente problematiche scolastiche.
Gli scritti pubblicati nel periodo 9 .. 11 marzo sono carichi di significato. Gli autori, portatori degli interessi di settori diversi, formulano proposte  che hanno un tratto unificante: l’elusione dei vincoli posti dal sistema delle regole scolastiche. Sono carichi di significato in quanto infrangono un principio base del trattamento di problemi complessi, categoria d’appartenenza di quelli educativi: il procedere per raffinamenti successivi. Le decisioni assunte ai diversi livelli di responsabilità devono essere conformi a quanto elaborato negli ambiti sovraordinati. E’ carico di significato anche il fatto che i miei commenti, inizialmente pubblicati dal giornale, sono stati rimossi nel momento in cui le osservazioni critiche hanno coinvolto un ente che gravita nell’area ideologica de ilsussidiario.net.  

Enrico Maranzana
zanarico@yahoo.it
Postato da Redazione Giovedì, 13 marzo 2014 08:30:00 (1925 letture)

(Leggi Tutto... | 8963 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Docenti ed educatori del Convitto Nazionale 'Maria Luigia' di Parma, approvano documento per protestare contro la schedatura per opinione sindacale
Sindacati
Apprendiamo con soddisfazione che l’assemblea sindacale dei docenti e degli educatori che lavorano al Convitto Nazionale "Maria Luigia" di Parma, indetta unitariamente da tutte le rappresentanze sindacali, ha approvato un duro documento indirizzato al Ministro dell’Economia, alla Ragioneria dello Stato di Parma, al Dirigente Scolastico Provinciale ed all’Ufficio Scolastico Regionale, per esprimere il proprio sdegno nei confronti dello stesso Ministero dell’Economia che solo a Parma(!!!) dallo scorso 15 gennaio, pretende che qualunque dipendente statale che decide di aderire o si cancellarsi da un sindacato, per vedersi validata la propria scelta deve chiedere la controfirma della modulistica al capo ufficio, nel caso dei docenti è il preside. Fino ad oggi rispetto a questa decisione inspiegabile di stampo dittatoriale,  ...

gildaparma@gmail.com
Postato da Redazione Lunedì, 24 febbraio 2014 07:45:00 (2500 letture)

(Leggi Tutto... | 2891 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Sindacati Scuola, convocati dal Prefetto di Parma
Sindacati
Sono passati oramai 28 giorni dalla sospensione delle più elementari libertà per i dipendenti pubblici di Parma, in merito alla grave situazione che in tutto il Paese sta interessando la sola provincia parmense, le organizzazioni del comparto scuola il prossimo 25 febbraio saranno ricevute dal Prefetto. Dallo scorso 15 gennaio il Ministero dell’Economia, per il tramite della Ragioneria Territoriale dello Stato di Parma, con una sua "disposizione" pretende che qualunque dipendente pubblico parmense voglia aderire ad un sindacato, revocare l’iscrizione o anche cambiare sindacato, debba farsi controfirmare il modulo di adesione o la revoca sindacale dal suo capo ufficio, oppure inviarla per il tramite della Pec dell’ufficio di appartenenza. Ciò solo a Parma!

gildaparma@gmail.com
Postato da Redazione Venerdì, 14 febbraio 2014 07:45:00 (1532 letture)

(Leggi Tutto... | 3077 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Schedatura delle opinioni sindacali: Cgil, Cisl, Uil, Snals e Gilda chiedono un incontro con il dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Par
Sindacati
Sono passati oltre dieci giorni dall’emissione di un provvedimento del Ministero dell’Economia (Ragioneria dello Stato- sede di Parma), che vorrebbe imporre, nel solo territorio Parmense, l’obbligo di far controfirmare le adesioni sindacali dei dipendenti della Pubblica Amministrazione ai capi ufficio di ogni singolo lavoratore. Nel caso degli insegnanti sarebbe il preside, sottoponendo così i singoli ad una schedatura che contrasta con le più elementari libertà individuali. Addirittura nemmeno la Pec degli interessati è ritenuta valida, per iscriversi ad un sindacato  dovrebbe provvedere l’amministrazione di appartenenza. Le organizzazioni del comparto scuola, Cgil, Cisl, Uil, Gilda e Snals, hanno richiesto un incontro urgente al Dirigente dell’Ambito scolastico Provinciale (ex Provveditore agli Studi), affinché l’amministrazione scolastica rifiuti questo adempimento improprio che le viene richiesto e si adoperi per farlo ritirare. Sulla vicenda  interviene Salvatore Pizzo, ...

gildaparma@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 28 gennaio 2014 06:00:00 (1985 letture)

(Leggi Tutto... | 2966 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Disposizione ad hoc per Parma, Ministero dell’Economia obbliga dipendenti pubblici a comunicare a quale sindacato sono iscritti
Sindacati
E’ iniziata una nuova era di schedatura dei dipendenti pubblici per opinioni politico-sindacali, a fare da cavia di questa surreale novità che arriva dal Ministero dell’Economia sono coloro che lavorano a Parma. Una nota datata 15 gennaio della Ragioneria dello Stato "dispone" che non sono ritenute valide  le iscrizioni ai sindacati se non sono controfirmate dai capi degli uffici di appartenenza di ogni dipendente. Nel caso specifico degli insegnanti, prima di iscriversi, cambiare sigla sindacale, o anche cancellarsi da un sindacato, lo devono dire al preside. Non basta più che un delegato del sindacato si occupi personalmente delle procedure del caso, come avviene dal dopoguerra. Una forma di controllo incredibile da dittatura sudamericana, che mette in soggezione le persone sul luogo di lavoro, identificandole e schedandole per opinione.
Salvatore Pizzo
gildaparma@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 25 gennaio 2014 08:15:00 (1672 letture)

(Leggi Tutto... | 4125 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Comunicato stampa dottori archeologi su bando del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Turismo '500 giovani per la Cultura'
Sindacati
La Confederazione COBAS della Sicilia sostiene la lotta dei dottori in Archeologia e Beni Culturali per il pieno riconoscimento della dignità professionale vilipesa dal bando del Ministero per i Beni e le Attività Culturali del Turismo "500 giovani per la Cultura" del 6 Dicembre scorso. Nel richiedere il suo ritiro i cobas denunciano che il bando mortifica la dignità del lavoro e incentiva il lavoro super precario. Il Governo Nazionale mortifica la professionalità dei giovani dottori pretendendo alti livelli di formazione a fronte di pseudo tirocini sottopagati (circa 400 euro mensili) che non danno nessuna prospettiva occupazionale futura.

Renato Franzitta - per i cobas
conf.cobassicilia@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 13 gennaio 2014 06:00:00 (1666 letture)

(Leggi Tutto... | 2828 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Bambini sempre più digitali
Rassegna stampa
Bambini sempre più digitali. Quasi uno su cinque ha usato tablet o smartphone prima ancora di essere in grado di pronunciare una frase compiuta. Lo rivela, come si legge su 'Mashable', uno studio di Common Sense Media, organizzazione non-profit di San Francisco.

Adnkronos
Postato da Rosita Ansaldi Venerdì, 01 novembre 2013 20:22:19 (1600 letture)

(Leggi Tutto... | 2524 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Facebook ha bloccato per 12 ore i gestori del Gruppo e della Pagina dei Supplenti della Scuola
Redazione
Questa mattina lunedì 2 settembre, intorno alle 10 ora italiana, lo staff di Facebook ha disposto il blocco totale dei gestori della pagina e del gruppo facebook che riguardano i supplenti temporanei. La colpa imputata ai gestori delle pagine sarebbe uno specifico post sulla pagina facebook di circa una settimana fa con il quale un'insegnante (P.M.) riferiva a tutti i colleghi di aver trovato ascolto e soluzione, al problema dei mancati fondi alla sua scuola, presso un ufficio specifico del Ministero dell'istruzione (immaginiamo ufficio VII) e ne ha voluto fornire il recapito telefonico per consentire agli altri colleghi e colleghe di usufruire della stessa disponibilità e gentilezza degli impiegati contattati. Non sappiamo se Facebook abbia ricevuto una segnalazione dal Miur e abbia considerato violazione delle regole l'indicazione di un recapito telefonico di un ufficio pubblico.
In ogni caso vorremmo far sapere ai funzionari del Ministero dell'Istruzione che ...

comiromanord@yahoo.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 03 settembre 2013 07:45:00 (1924 letture)

(Leggi Tutto... | 4256 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Demansionato da insegnante (classe C050), ad assistente tecnico, ma il giudice ordina il reintegro immediato
Redazione
Sono un insegnante tecnico pratico (di laboratorio) della classe di concorso C050 (Esercitazioni agrarie) in esubero, utilizzato nell'anno scolastico che si sta per concludere il 31 agosto, in un profilo inferiore, ovvero da  insegnante a assistente tecnico (profilo del personale ATA), essendo stato a tutti gli effetti demansionato grazie alla spending review di Monti. A questo punto ho fatto ricorso al tribunale del lavoro, così come hanno fatto altri 2 miei colleghi, solo che a loro è andata male mentre a me il giudice ha dato ragione con il reintegro immediato, condannando l'ufficio scolastico provinciale al pagamento delle spese processuali. Subito dopo la notifica del mio legale all'ufficio preposto hanno pensato di fare ricorso, facendo nel frattempo ...

redazione@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 28 agosto 2013 08:15:00 (3899 letture)

(Leggi Tutto... | 2790 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Il Titanic scuola riparte e affonda. Genitori, ribellatevi!
Redazione
Se fossi un genitore mi preoccuperei molto dell’inizio di questo anno scolastico. Non mi curerei troppo di quale diario o astuccio comprare o di sapere con quali compagni mio figlio vivrà i prossimi anni alle medie ma sarei ansioso di sapere che insegnanti avrà, se saranno in classe al suono della campanella, se sarà per l’ennesima volta il solito maestro giostra che arriva e cambia di anno in anno senza mai assicurare continuità didattica.
Se fossi un genitore mi fermerei a riflettere sulla storia di Virginia Taranto, la 55enne precaria della scuola che nei giorni scorsi ha tentato di darsi fuoco davanti a Montecitorio perché dopo 15 anni di attesa e speranza ancora non sa se il 31 agosto, alla scadenza del suo contratto, avrà un lavoro. Quante Virginia siamo in Italia?

Alex Corlazzoli - Ilfattoquotidiano.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 27 agosto 2013 07:30:00 (1791 letture)

(Leggi Tutto... | 5331 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Scuola italiana vendesi?
Redazione
Moratti, in crisi per gli scarsi risultati della sua – un tempo blasonata – Inter, deluso e sfiduciato,  pare che stia maturando l'idea di cedere  la squadra al migliore offerente, a un certo Erick Thohir, figlio, ma soprattutto erede, del miliardario  di Teddy Thohir. L’indonesiano è disposto a pagare profumatamente pur di mettere  sulla storica Inter morattiana il timbro Made in Indonesia! Stiamo svendendo parecchio  del Made in Italia, da  un po’ di tempo a questa parte, a quanto mi risulta. il nostro mercato interno sta svendendo da anni le proprie eccellenze per salvaguardare comparti ormai desueti e inutili. Uno scempio che ci darà tanti problemi nell'immediato,  e che rischia di ipotecare il futuro delle prossime generazioni.

Nuccio Palumbo
antonino11palumbo@gmail.com
Postato da Nuccio Palumbo Giovedì, 25 luglio 2013 08:00:00 (1701 letture)

(Leggi Tutto... | 3113 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Mancano 100 insegnanti a Parma, intanto per alcuni fortunati piovono soldi
Rassegna stampa
Mentre qui a Parma si apprende dalle istituzioni locali, l’esatto ammontare degli esorbitanti costi fino ad oggi sostenuti dalla collettività per il cantiere, non ancora terminato, della cosiddetta Scuola Europea, da Roma arrivano notizie gravissime che riguardano le altre scuole del territorio, che nonostante tutto, grazie all’abnegazione del corpo docente, rispettano ampiamente e forse più di altre gli standard europei. Il cantiere di via Langhirano è un pentolone che costa alla collettività circa 30milioni di euro, e non sembra sia finito, di questi soldi ben 12milioni 419mila 705 euro sono stati elargiti direttamente dal Ministero della Pubblica Istruzione, con il bene stare di tutte le forze politiche, parlamentari ed extraparlamentari, ed a quanto pare anche a quelle più recenti pentastellate. Nel dettaglio: ...

gildaparma@gmail.com
Postato da Redazione Giovedì, 25 luglio 2013 07:30:00 (1898 letture)

(Leggi Tutto... | 3376 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Proposta di tutela docenti di ruolo della classe A/39 soprannumerari a seguito conferma atipicità per la disciplina 'geografia'
Opinioni
Al Capo Dipartimento per l’Istruzione
Dott. Luciano Chiappetta
Nel confronto fra i quadri orari della situazione precedente e quelli previsti dall’applicazione della riforma della scuola secondaria di secondo grado, risulta una ulteriore forte riduzione delle ore di insegnamento da assegnare alla classe di concorso “A/39 Geografia” negli Istituti tecnici e professionali per l’anno scolastico 2013/2014.
Osservando i dati ufficiali del MIUR si è acquisita la notizia che circa 111 docenti della classe A/39 sono stati trasferiti in DOP in tutta Italia nella formazione degli organici di diritto, e che i docenti penalizzati sono quasi tutti localizzati nelle regioni centrali e meridionali. È compito di questa Associazione, che tutela la professionalità dei docenti di geografia, manifestare viva preoccupazione sulla sorte professionale di questi colleghi, per i quali la perdita della cattedra è addebitabile in parte ai meccanismi della varata atipicità per la disciplina “geografia” del primo biennio ...

Commissione Didattica AIIG – Classe A39
antonio.danese@branchina.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 22 luglio 2013 06:30:00 (2729 letture)

(Leggi Tutto... | 11175 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Cari docenti, denunciate la scuola paritaria religiosa o laica che vi sfrutta!
Opinioni
Leggo tutte le storie che ricevo, le vostre denunce, i dossier, c'è un filo conduttore che li lega... la paura, il dramma familiare, il desiderio di scappare dal Sud (la "s" è appositamente maiuscola), la rabbia, la sopravvivenza, la speranza, l'accondiscendenza, la disperazione, il servilismo, la ribellione ma nello stesso tempo accettate minacce, angherie, il sistema mafioso... Giudicare questi colleghi e "condannarli" sembrerebbe la cosa più ovvia da fare... ma io percepisco l'assenza dello Stato, dove l'illegalità è un modo di vivere, dove l'illegalità è quotidianità... combattere con tutti i mezzi per fregare il prossimo... non esiste il merito nè la voglia del merito. Chi parla, chi denuncia è considerato in quell'ambiente un pericolo... un infame... che potrebbe rompere il sistema e per questo deve essere punito. Leggo tutte le storie che ricevo, le vostre denunce, i dossier, c'è un filo conduttore che li lega... la paura, il dramma familiare, il desiderio di scappare dal Sud ...

Paolo Latella - Insegnante e giornalista
Segretario Unicobas Scuola Lombardia
paolo.latella@alice.it
Postato da Redazione Lunedì, 15 luglio 2013 05:00:00 (6791 letture)

(Leggi Tutto... | 22850 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Dove stanno gli ispettori per le scuole paritarie dopo i fatti di Nola ed Agropoli?
Opinioni
Successivamente all’entrata in vigore della legge n. 62/2000, sono state riscontrate anomalie, carenze e irregolarità nell’organizzazione e nel funzionamento di numerose scuole paritarie. Sono state evidenziate tutta una serie di patologie, presenti in maniera diffusa soprattutto in istituti di istruzione secondaria di II grado dell’Italia centrale e meridionale, tutti di matrice laica, in verità. In dettaglio: 1) corsi a “piramide rovesciata” dall’esiguo numero di alunni delle classi iniziali, vale a dire di quelle dalla I alla IV (talune costituite addirittura con tre alunni) cui ha fatto riscontro un eccessivo numero di alunni (mediamente da 70 a 100) iscritti alle V classi. In effetti l’aumento degli alunni dell’ultima classe non è stato fisiologico, né é dipeso dalla regolare progressione del percorso formativo, ma è stato determinato dall’eccessivo numero di privatisti ammessi a sostenere l’esame di idoneità all’ultimo anno.

Gennaro Palmisciano
gennaro.palmisciano@istruzione.it
Postato da Redazione Venerdì, 12 luglio 2013 05:30:00 (3728 letture)

(Leggi Tutto... | 19048 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Alla dott. Milena Gabanelli - richiesta di servizio su scuole paritarie religiose e laiche che non pagano gli stipendi ai prof in cambio del punteggio
Opinioni
Alla c.a. della giornalista Milena Gabanelli – conduttrice trasmissione Report - Rai
Gentile giornalista dott.ssa Milena Gabanelli,
sono un insegnante e giornalista, recentemente ho creato un gruppo su Facebook con il nome scuolapubblicastatale, un gruppo in difesa della scuola pubblica statale apartitico e senza indirizzi politici. In poco tempo il numero degli iscritti ha superato i 5.000 utenti e sono arrivate diverse richieste da parte dei docenti iscritti. La prima in assoluto è stata quella di denunciare le scuole paritarie religiose e laiche, in Italia, che in cambio del punteggio non pagano gli stipendi ai prof, addirittura gli fanno firmare la busta paga senza poi di fatto pagarli, tenendoli sotto scacco minacciandoli essendo complici in qualche modo...

Paolo Latella - insegnante e giornalista Segretario Unicobas Scuola Lombardia
paolo.latella@alice.it
Postato da Redazione Sabato, 29 giugno 2013 06:30:00 (3606 letture)

(Leggi Tutto... | 7120 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Una domanda alla senatrice Francesca Puglisi e al Ministro Maria Chiara Carrozza
Opinioni
Gentile redazione,
tramite il vostro sito e quotidiano cartaceo vorrei porre una domanda alle due signore importanti del PD: Francesca Puglisi (Senatrice responsabile Scuola PD) e Maria Chiara Carrozza (Ministro MIUR). Vi ho spedito la cartina dell'Italia con le segnalazioni delle scuole private paritarie religiose e laiche che non pagano i docenti in cambio del punteggio per salire in graduatoria statale... belle signore siete ancora convinte che regalare fondi a questi delinquenti sia politicamente corretto?
Probabilmente non ve ne frega nulla! Complimenti... riempitevi la bocca di frasi sull'importanza della didattica e del progetto educativo nelle scuole pubbliche... paritarie religiose e laiche che secondo voi sono importanti come le statali... già... già... care colleghe e cari colleghi purtroppo dovremo fare da soli come negli ultimi trent'anni... i politici hanno altro da fare... che aiutare il personale della scuola pubblica statale!

Paolo Latella - insegnante e giornalista Segretario Unicobas Scuola Lombardia
paolo.latella@alice.it
Postato da Redazione Venerdì, 28 giugno 2013 06:30:00 (1852 letture)

(Leggi Tutto... | 4093 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: SCOVA ANCHE TU la scuola paritaria che non paga i proff in cambio del punteggio di insegnamento!
Redazione
Parte da Facebook e più precisamente dal gruppo: https://www.facebook.com/groups/esercito.scuolapubblicastatale/
l'iniziativa - indagine per individuare le scuole paritarie che sfruttano i docenti non pagandoli e trattenendosi addirittura l'assegno INPS di maternità in cambio del punteggio.
DIFFONDETE... IN TUTTI I GRUPPI CHE CONOSCETE.
Cari ufficiali (proff), sotto ufficiali (Ata) e reclute (alunni)... in difesa della scuola pubblica statale segnalate su questo gruppo le scuole paritarie che non pagano i proff... basta la provincia... creiamo una mappa... come se fossero punti di raccolta dei “bidoni di rifiuti tossici” in Italia... poi la manderemo a Report e ci penseranno loro...

prof. Paolo Latella
paolo.latella@alice.it
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 23 giugno 2013 08:30:00 (3561 letture)

(Leggi Tutto... | 2796 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Sulla controversa questione del 'diritto di anonimato sul web'
Opinioni
PasquinoDetesto la saccenteria, l’arroganza, la supponenza dei numerosi “soloni” della politica, sparsi a livello locale e nazionale. I quali pretendono di impartire lezioni dall’alto, predicando bene e razzolando male, in alcuni casi predicando male e razzolando peggio.
Essi ignorano, tra le altre cose, che il diritto all’anonimato è una peculiarità caratteristica della comunicazione tramite il web, una prerogativa lecita ed intrinseca alla natura stessa di Internet, che è una rete virtuale indubbiamente anarcoide, ma è evidente che costoro non amano, né tollerano la libertà quando questa viene esercitata realmente. Anzi la temono e la osteggiano, viste anche le inclinazioni politiche di alcuni di essi, simpatie manifestate apertamente ...

Lucio Garofalo
l.garofalo64@gmail.com
Postato da Redazione Venerdì, 17 maggio 2013 06:30:00 (1473 letture)

(Leggi Tutto... | 6061 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Esclusioni di alunni al Liceo Bertolucci, indicata alla Provincia di Parma una soluzione per evitare un fatto così grave
Sindacati
Dopo la grave esclusione, avvenuta per sorteggio, di 52 alunni che avevano chiesto di iscriversi al Liceo Bertolucci, la Gilda degli Insegnanti ha fatto proprio il disappunto espresso dall’Assemblea Sindacale dei docenti della prestigiosa istituzione scolastica di Via Toscana, pesantemente danneggiata dal fatto che l’Ente provincia ha ceduto in locazione alcune aule alla “Scuola Europea”. La Gilda degli Insegnanti ha comunicato alla Provincia una modalità facile per risolvere il problema, il referente provinciale Salvatore Pizzo, così la riassume: ....

salvatorepizzo46@yahoo.it
Postato da Redazione Martedì, 09 aprile 2013 07:30:00 (1686 letture)

(Leggi Tutto... | 2761 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Quant’è gattopardesca la storia della scuola di questo nostro belpaese!. Da 'Asterischi di Kappa' Il principio di Dilbert alla P.I.
Redazione
Scott Adams  nel suo libro dal titolo Il principio di Dilbert, edito da Garzanti, Milano 1997(sic!), scrive che i lavoratori meno efficienti vengono, oggi, sistematicamente trasferiti nelle posizioni dove possono fare meno danni: diventano cioè dirigenti. Paradossale? Non tanto. Si può leggere anche la storia recente della nostra scuola attraverso questo principio. E’ il verso nobile della più nota storiella per cui chi non sa insegna, e chi non sa nemmeno insegnare fa il preside, e chi non sa, oltre che insegnare fare il preside, fa l’ispettore.
Del resto, ci sarà pure una ragione per cui se la teoria è saper tutto ma senza che funzioni niente e la pratica è quando funziona tutto ma non si sa il perché, la nostra Amministrazione della P.I. è la sintesi di entrambi gli estremi: non funziona niente e non si sa perché.

Nuccio Palumbo
antonino11palumbo@gmail.com
Postato da Nuccio Palumbo Mercoledì, 27 marzo 2013 08:15:00 (1776 letture)

(Leggi Tutto... | 3369 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Rapporto Ue, Italia tra paesi maglia nera tagli scuola
Rassegna stampa
Riduzione bilancio oltre 5% tra 2010-2012 - BRUXELLES - L'Italia e' tra i paesi Ue 'maglia nera' che, sotto la pressione della crisi, tra il 2010 e il 2012 hanno effettuato i tagli piu' pesanti al bilancio della scuola....
www.ansa.it
Postato da Antonia Vetro Sabato, 23 marzo 2013 06:00:00 (1752 letture)

(Leggi Tutto... | 2869 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Assurdo penalizzare studenti più deboli per accesso alle superiori, negando loro un futuro
Attività parlamentare
"Assurdo imporre il numero chiuso per l'accesso alle scuole superiori, si penalizzano ragazzi che potrebbero avere un brillante futuro di studi". Rosa Maria Di Giorgi, senatrice del PD, interviene a seguito della notizia che molte scuole secondarie di secondo grado potrebbero imporre test di accesso agli studenti. "Siamo di fronte a una situazione che - spiega la senatrice fiorentina del PD -, in molti casi per carenza di spazi, in altri per esplicita scelta dei dirigenti scolastici, rischia di negare pari opportunità a giovani che devono avere davanti a loro tutte le possibilità di scelta, per valorizzare le proprie qualità e attitudini. Il successo scolastico non è determinabile meccanicamente e può realizzarsi in momenti temporalmente diversi. Ragazzi con risultati non brillanti nella secondaria di primo grado, frequentemente affermano le proprie peculiarità negli anni successivi".

Dichiarazione della senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi
maria.calabretta@senato.it
Postato da Redazione Mercoledì, 20 marzo 2013 07:00:00 (1814 letture)

(Leggi Tutto... | 3370 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Modalità inopportune per proposte di assunzione per il concorso D.D. 31-03-1999
Opinioni
Gentilissima redazione,
chi scrive è una docente di lettere già di ruolo, vorrei che tutti manifestassimo il disappunto per le modalità di convocazione del USP di Palermo. Siamo stati in molti, convocati in data 22- 02-2013 a scuola per via fax e assegnataci senza possibilità di scelta una provincia, nella quale è richiesta la rinuncia o l’accettazione entro le 24 h via fax e per chiarimenti, indicatici contatti telefonici che non rispondono: per la classe di concorso A050.
Penso “Che dopo anni di attesa e impegno per ottenere tale abilitazione non sia onesto dal ministero dell’istruzione essere liquidati in questo modo?”.

Dott. prof.ssa Gabriella Longobardi
gabriella.longobardi@istruzione.it
Postato da Redazione Lunedì, 25 febbraio 2013 04:00:00 (1771 letture)

(Leggi Tutto... | 2612 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: La posizione di Giorgia Meloni su scuola ed università
I video della scuola
La posizione di Giorgia Meloni su scuola ed universitàLa posizione di Giorgia Meloni su scuola ed università. "Per l'istruzione, in termini di spesa, siamo nella media europea, il problema è che la scuola italiana è stata concepita come stiva e non come risorsa."

Serviziopubblico
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 09 febbraio 2013 20:08:10 (10917 letture)

(Leggi Tutto... | 963 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: A proposito dei finanziamenti alle private----
Giurisprudenza
"....Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza oneri per lo Stato....".

Costituzione Italiana articolo 33.
Postato da Camillo Bella Mercoledì, 24 ottobre 2012 20:35:21 (2605 letture)

(Leggi Tutto... | 710 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Formazione, straordinari gonfiati venticinque sotto inchiesta
Rassegna stampa
I magistrati sospettano che la pratica degli straordinari gonfiati sarebbe un vero e proprio sistema che ha visto coinvolti semplici impiegati e i responsabili dei settori che avrebbero dovuto vigilare.
www.palermo.repubblica.it
Postato da Antonia Vetro Lunedì, 16 luglio 2012 06:00:00 (2160 letture)

(Leggi Tutto... | 1897 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Tagli alla spesa, sulle tredicesime degli statali stretta in base al reddito
Rassegna stampa
ROMA - Circa un miliardo dalla sanità, altri risparmi dai piani specifici preparati dai vari ministeri, più una riorganizzazione dell’assetto territoriale dello Stato che prevede, come emerso già nei giorni scorsi, il sostanziale dimezzamento delle province invece della loro cancellazione. A una settimana dall’approvazione del decreto che deve scongiurare l’incremento dell’Iva ha ormai capitoli ben delineati, ma contenuti ancora abbastanza fluidi. Il Consiglio dei ministri potrebbe svolgersi anche lunedì sera, subito dopo il confronto finale con parti sociali ed enti locali. Particolarmente aperto è il pacchetto che riguarda i pubblici dipendenti: il menu comprende misure di impatto molto variabile, dalla riduzione delle piante organiche alla mobilità per gli ultrasessantenni, fino al taglio del buono pasto e delle tredicesime e ad un ridimensionamento dei distacchi sindacali.
Luca Cifoni
www.ilmattino.it
Postato da Antonia Vetro Mercoledì, 27 giugno 2012 14:52:58 (2883 letture)

(Leggi Tutto... | 5335 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Scandalo a Catania: la cattedra di storia ad un architetto (senza dottorato)
Rassegna stampa
Poi si chiedono perché i giovani fuggono all’estero. Ma perché mai dovrebbero rimanere in Italia a studiare, a lavorare e a fare ricerca? Per lottare tutti i giorni contro un sistema che ha abolito la selezione per merito e adotta oramai da decenni quello per cooptazione servile? Ne sa qualcosa Giambattista Scirè, 37 anni, una laurea in Storia contemporanea, un dottorato di ricerca in Studi Storici sull’Età moderna e contemporanea, e ben 5 anni di assegni di ricerca in progetti in storia contemporanea (M-Sto/04). All’attivo pubblicazioni di caratura nazionale su argomenti come il rapporto tra cattolici e laici nell’Italia repubblicana (edito da Carocci) e la storia dei diritti civili, in particolare le leggi su divorzio e aborto (editi da B. Mondadori). Aveva partecipato al concorso per un posto di Storia contemporanea (settore M-Sto/04) alla Facoltà di Lingue di Ragusa dell’Università di Catania, finendo per essere il primo degli esclusi.
La vincitrice? Una laureata in architettura.
 
Enricoberlinguer.it/qualcosadisinistra
Postato da Angelo Battiato Sabato, 02 giugno 2012 05:00:00 (2398 letture)

(Leggi Tutto... | 6643 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Brindisi, c'è una pista interna alla scuola, una studentessa ferita è nipote di un boss, mentre l’altra è figlia di un malavitoso
Recensioni
L’attentatore di Brindisi resosi colpevole della morte di Melissa Basso e del ferimento di altre cinque ragazze frequentanti la scuola Morvillo-Falcone sarebbe stato ripreso anche da altre telecamere piazzate nel quartiere; è ciò che ha riferito alla stampa il preside della scuola, Angelo Rampino. Le immagini sono state fornite agli investigatori e saranno da loro esaminate.
Secondo il preside un collegamento tra la bomba e la Sacra Corona Unita è da escludersi; tuttavia gli inquirenti stanno battendo tutte le piste, in quanto si è scoperto che, tra le cinque studentesse di
Mesagne rimaste ferite, due fanno parte di famiglie che sono coinvolte con l’organizzazione mafiosa: una è nipote di un boss, mentre l’altra è figlia di un malavitoso.
Postato da Salvatore Indelicato Giovedì, 24 maggio 2012 17:58:41 (2180 letture)

(Leggi Tutto... | 6346 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Ancora una testimonianza su Grandi Scuole - CEPU
Rassegna stampa
Salve sono Antonietta da Genova, vorrei raccontare la mia brutta esperienza che inizia l'8 maggio 2009: mi ero rivolta a questa struttura dichiarata (da loro) grande scuola alla quale mi sono rivolta per consulenza, dove mi hanno raggirato come un calzino, mi spiego: andando li non avevo nessuna idea neppure di che diploma volessi prendere, avendo loro capito (da me) che per me era indispensabile cercare di cambiare lavoro, mi proposero visto che avevo gia' un piccolo diploma di scuola superiore di fare ragioneria sfruttando appunto la precedente scuola se mai  fosse bastato e mi stipularono un primo contratto per 3/4/5 anno di ragioneria per  € 11.250,00 con modalità di pagamento ampliamente concordabili (un corno!), dopo la mia firma (compilarono di loro pugno clausole (scoperte solo dopo la scadenza del periodo del recesso) a danno del consumatore ( a mio danno) con il quale fregano tutti.

scuole di bugie di F. Corradini
Postato da Filippo Laganà Domenica, 18 marzo 2012 09:00:00 (2863 letture)

(Leggi Tutto... | 4317 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: A proposito di PON: la commissione che esaminava i candidati è composta da persone preparate per quella mansione, o si basavano su sensazioni soggettive
Opinioni
Credo, senza falsa modestia, di conoscere bene l’argomento concernente, i PON e POR, ho creduto nei progetti europei sin dalla loro apparizione, alla fine degli anni novanta. Hanno dato tanto alla scuola siciliana, ma spesso, a ragione, sono criticati per l’uso distorto che se ne fa. Nel tempo si sono moltiplicati a dismisura, in alcune scuole sono più i progetti che gli alunni, c’è sempre la corsa per l’accaparrarsi il numero minimo di corsisti per far partire il progetto, a volte non si integrano neanche con il curricolo. C’è un giro di euro non indifferente e quindi nessuno si permette più di snobbarli. Mi piace leggere attentamente i bandi, studiarli, spesso riesco a fare il ritratto dell’esperto richiesto, trovo le pretese più assurde, alcuni bandi sono cuciti addosso a chi deve vincere, per fortuna ciò non succede sempre e la cosa non mi scandalizza più di tanto, la figura dell’esperto è aleatoria, lascia spazio a molte interpretazioni. La cosa che mi incuriosisce di più è la valutazione dei titoli, spesso dalla lettura si evince una scarsa conoscenza delle scale di misurazione e in particolare sulle due caratteristiche che devono essere proprie di ogni misurazione: validità e l’attendibilità, utili per la messa a punto delle tecniche per la valutazione oggettiva.

Prof.ssa Angela Giardinaro
Postato da Redazione Lunedì, 27 febbraio 2012 06:00:00 (2315 letture)

(Leggi Tutto... | 6936 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Costituente Manageriale: la Camusso scarica sui dirigenti colpe del sindacato e della politica
Recensioni
Accusati di essere la causa dell’esistenza di lavoratori assenteisti e fannulloni, i dirigenti pubblici ribaltano le accuse e dicono di avere le mani legate proprio dal sindacato e dalla politica. Sottolineano poi che la Camusso con la sua affermazione falsa e “infelice” ha di fatto confermato di pensare anche lei che ci siano assenteisti e fannulloni nel pubblico. Ma allora perché sino ad oggi l’ha sempre negato?

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Giovedì, 23 febbraio 2012 18:17:58 (2047 letture)

(Leggi Tutto... | 4981 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Oltre 3 milioni gli iscritti fantasma al sindacato. la confsal chiede trasparenza sulle deleghe sindacali anche nel privato
Sindacati
Da anni la Confsal chiede un’operazione trasparenza sul numero reale degli iscritti ai sindacati. A questo fine aveva individuato, già da tempo, lo strumento principe di una legge che obbligasse a certificare il dato reale delle deleghe anche nel privato. Nel pubblico questo già avviene e la certificazione viene fatta dall’Aran.
L’accordo sottoscritto il 28/6/2011 tra Confindustria e sindacati – e firmato anche dalla Confsal - va in questo senso ma non ha sufficiente forza cogente, tanto che le dichiarazioni ufficiali delle confederazioni presentano dati di iscrizione sempre maggiori, ma sempre autocertificati e a volte indimostrabili.

comunicato stampa confsal
Postato da Redazione Mercoledì, 22 febbraio 2012 17:52:47 (1731 letture)

(Leggi Tutto... | 3478 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Alice nel paese di Internet. Iniziativa di Terre des Hommes per navigare su internet
Rassegna stampa
In occasione del Safer Internet Day (7 febbraio 2012), Terre des Hommes lancia "Alice nel Paese di Internet", un progetto realizzato in collaborazione con l'Istituto Europeo di Design di Torino per promuovere l'utilizzo più consapevole e sicuro di internet da parte dei bambini. [...]

redazione@aetnanet.org
Postato da Rosita Ansaldi Domenica, 05 febbraio 2012 17:01:46 (1920 letture)

(Leggi Tutto... | 2060 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Lo sciopero in Sicilia: riflessioni del day after mentre il riscatto della Regione si impigrisce
Opinioni
Nuccio PalumboIl diritto di sciopero  è fondamentale e irrinunciabile : esso è  slancio  vitale in un  sistema sociale aperto  libero e democratico,  perché produce  – come l’entropia,- di cui nel secondo principio della termodinamica,- quel grado di disordine giusto e  necessario,  grazie al quale il  sistema  può , nel rispetto delle regole, mantenere,-  rinnovandosi, - un sano e più stabile equilibrio,  ed evolversi –democraticamente- in forme propositive  di  vita associata migliorative. Solo nei paesi  a regime totalitario lo sciopero è vietato: ma  questi,  - si sa-, come tutti i sistemi chiusi, sono destinati a perire,  paradossalmente per il troppo “ordine”!

Nuccio Palumbo
redazione@aetnanet.org
Postato da Nuccio Palumbo Mercoledì, 01 febbraio 2012 19:51:24 (1808 letture)

(Leggi Tutto... | 3937 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Scuola, rischio esaurimento per un lavoratore su sette
Rassegna stampa
Lavorare nella scuola pubblica non fa bene alla salute, né degli insegnanti né del personale amministrativo. O almeno così suggeriscono i dati di uno studio nazionale francese realizzato da un consorzio, Carrefour, costituito da sindacati e una cassa assicurativa.
Un operatore su sette (14%) dichiara una situazione di 'esaurimento professionale' (o burnout, disagio spesso riscontrato nei medici e in chi si occupa di malati soprattutto gravi) e quasi uno su 4 (24%) vive uno stato di tensione durante l'attività lavorativa. In generale la ricerca - condotta su 5 mila persone - indica che "una proporzione non trascurabile" di questi lavoratori sono a "rischio di disturbi psico-sociali". Più vulnerabili gli ispettori, i maestri elementari, gli uomini e le persone con più di 55 anni. (Adnkronos Salute)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Martedì, 31 gennaio 2012 09:00:08 (1891 letture)

(Leggi Tutto... | 2054 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Percosse ai bambini dell'asilo, maestra arrestata. ''Erano pecore nere''
Rassegna stampa
Schiaffi, pizzicotti a bambini tra i tre ed i sei anni trascinati per i capelli, costretti con la forza ad ingoiare il cibo durante il pranzo. Questa la «condotta abituale», secondo quanto hanno riferito i carabinieri, della maestra bresciana di una scuola materna comunale di Anfo, in valle Sabbia, arrestata per maltrattementi. Erano quattro, in particolare, i piccoli che venivano costantemente maltrattati dalla educatrice, 52 anni. Li chiamava "pecore nere" e li accusava di essere troppo capricciosi. La segnalazione ai carabinieri è arrivata ai militari alla fine dello scorso anno da una persona che ha assistito ad alcune delle violenze e che lavora nell'asilo. La 52enne al momento dell'arresto, avvenuto in flagranza di reato, è scoppiata a piangere. Ora le indagini proseguono per accertare che lo stesso trattamento non sia stato riservato anche agli alunni di altre scuole dove la donna ha insegnato.  (da Leggo.it)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Sabato, 28 gennaio 2012 18:04:32 (1982 letture)

(Leggi Tutto... | 2244 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Prof di 60 anni ai domiciliari: baciò l'alunna di 14. Scandalo in una scuola
Rassegna stampa
Lui 60 anni, professore di scuola media. Lei 14, sua alunna. A fine del 2010 si scopre che i due avevano una relazione, sentimentale ma forse non solo: in poco più di due mesi si inviano reciprocamente 2.700 sms pieni di allusioni a sfondo sessuale. La cosa non passa inosservata ai genitori della ragazzina e scatta la denuncia: M. V., classe 1950, insegnante di applicazione tecnica in una scuola media statale di Talenti, viene arrestato a febbraio dagli agenti della squadra mobile di Roma e ora è detenuto ai domiciliari. Il reato di cui è accusato è violenza sessuale ai danni di minorenne, anche perché la ragazzina, messa alle strette, ha alla fine ammesso di averlo baciato; il pm Bonfanti, che ha condotto le indagini, sospetta che l’uomo si sia spinto molto più in là di quello che lui stesso e la ragazzina hanno ammesso. Ma la minorenne è stata sottoposta a una visita ginecologica che ha dato esito negativo. (da http://www.leggo.it)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Sabato, 28 gennaio 2012 14:13:14 (2331 letture)

(Leggi Tutto... | 3634 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Perchè cancellare il valore legale della laurea
Opinioni
Il valore legale del titolo di studio fa sì che ogni laurea conferita da una qualsiasi delle ottanta università italiane abbia lo stesso peso nel mercato degli impieghi pubblici. Così gli atenei hanno scarsi incentivi a scegliere docenti preparati; i laureati bravi sono intercettati dal settore privato; le risorse delle famiglie premiano i servizi formativi scadenti. Problemi che si potrebbero superare se l'amministrazione pubblica valutasse le lauree sulla base di un ranking delle università di provenienza dei candidati. Come vorrebbe una proposta in discussione nel governo.
Nel governo Monti si sta discutendo una riforma dell’università che potrebbe avere effetti assai più rilevanti di tutte quelle succedutesi negli ultimi venti anni. Quattro sarebbero le questioni in discussione:
- eliminazione del vincolo del tipo di studio per l’accesso ai concorsi pubblici
- eliminazione del valore del voto di laurea nei concorsi pubblici
- valutazione differenziata della laurea a seconda della qualità della facoltà/università di provenienza
- eliminazione o riduzione del peso della laurea nei concorsi pubblici

LE PROPOSTE (di Pietro Manzin La Voce.info)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Sabato, 28 gennaio 2012 09:12:24 (2016 letture)

(Leggi Tutto... | 10989 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Razionalizzazione della rete scolastica in Sicilia: comincia la mattanza delle presidenze
Redazione
Ricordo che la mattanza consiste nell'imprigionare i tonni attraverso la "mandraga" che è una rete, composta da fitti labirinti creati con maglie che diventano  sempre più spesse, e da ancore galleggianti, posizionate in modo tale da ottenere delle insidiose camere subacquee. Nella parte finale di questo labirinto  i tonni incontrano la morte arpionati dai tonnarotti, termine con cui sono indicati i partecipanti alla mattanza. In modo analogo, facendo una impietosa similitudine per colpa di un pantagruelico piano di tagli ministeriali, le stesse dinamiche di morte  si stanno attivando nel mondo della scuola, la morte dell’autonomia di tanti istituti scolastici. Infatti  l’Assessorato Regionale all’Istruzione e alla Formazione Professionale della Sicilia ha convocato un tavolo tecnico per i prossimi 30 e 31 gennaio,  per poter discutere ed analizzare il piano di dimensionamento della rete scolastica siciliana.

Aldo Domenico Ficara
aldodomenicoficara@alice.it
Postato da Aldo Domenico Ficara Venerdì, 27 gennaio 2012 14:57:44 (3074 letture)

(Leggi Tutto... | 3322 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Eurispes: italiani bocciano istituzioni, forze dell'ordine le più amate
Sondaggi
Si conferma pessimo il giudizio degli italiani nei confronti delle istituzioni: resistono solo il presidente della Repubblica e le forze dell'ordine. Il Parlamento occupa il gradino piu' basso e anche alla magitratura non va meglio, la Chiesa torna invece a crescere, insieme alla scuola. E' quanto emerge dal Rapporto Italia 2012 dell'Eurispes che fotografa la fiducia dei cittadini del Belpaese nei confronti delle istituzioni.
Anche quest'anno si conferma dunque la forte sfiducia dei cittadini nei confronti delle Istituzioni: per il 71,6% degli italiani la fiducia e' diminuita, mentre soltanto per il 4,1% e' aumentata. L'unico protagonista sul fronte dei consensi alle Istituzioni e' il presidente della Repubblica (62,1%).  (ASCA)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Giovedì, 26 gennaio 2012 15:32:28 (2834 letture)

(Leggi Tutto... | 4124 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Laurea senza valore legale: allo studio del Governo un piano per nuovi titoli di studio
Rassegna stampa
Novità in vista anche per il titolo di studio più ambito, la laurea. Venerdì prossimo il Consiglio dei ministri affronterà il tema del valore legale della laurea e del suo peso nei concorsi pubblici, ma alcune indiscrezioni sono già trapelate. Tra i provvedimenti allo studio il primo, destinato a scatenare polemiche, è quello di eliminare il valore legale della laurea, ma sono attese molte novità. Una prima bozza è stata al centro dell’incontro informale che Mario Monti ha tenuto con i suoi ministri, Francesco Profumo (Istruzione), Annamaria Cancellieri (Interni), Paola Severino (Giustizia), Filippo Patroni Griffi (Pubblica amministrazione) e Lorenzo Ornaghi (Beni culturali e rettore della Università Cattolica di Milano), ma di cosa si è parlato?  Tante le novità che riguardano il sudato titolo di studio e soprattutto nei concorsi pubblici, dove, soprattutto per i quadri, non ci sarà più il vincolo della laurea. Questo significa che chi partecipa a un concorso può avere una laurea qualsiasi, a eccezione dei casi in cui siano richieste competenze tecniche (medici e ingegneri per esempio). A contare saranno i risultati emersi dal concorso su cui non peserà più il punteggio della laurea.  (da http://www.haisentito.it)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Martedì, 24 gennaio 2012 12:32:38 (2220 letture)

(Leggi Tutto... | 5436 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Un piano per i titoli di studio: nei concorsi la laurea peserà meno. L'ipotesi di un sistema di valutazione dei diplomi dei singoli atenei
Rassegna stampa
Venerdì prossimo, in Consiglio dei ministri, confronto sul tema della laurea: il suo valore legale, il peso che ha nei concorsi pubblici. Sullo sfondo, la proposta di un diverso criterio di accreditamento dei singoli atenei: ovvero il peso specifico che potrà avere il prestigio accademico di un'università (quindi anche i suoi criteri selettivi) rispetto ad altre. Stando alle indiscrezioni, nelle cartelle del governo sarebbe pronto per la discussione un provvedimento con molte novità.
Primo: nei concorsi pubblici, soprattutto per i quadri dirigenziali, dovrebbe cadere il vincolo del tipo di laurea. Basterà un titolo per partecipare. Ci saranno le doverose eccezioni «tecniche» (nel caso in cui occorra una competenza specifica, per esempio, da ingegnere). Però conteranno maggiormente la capacità e la professionalità dimostrata dal candidato durante il concorso.  (da Corriere della sera)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Domenica, 22 gennaio 2012 09:26:29 (1761 letture)

(Leggi Tutto... | 7733 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Sexting: lo praticano il 22% degli adolescenti in Italia
Rassegna stampa
I teenager di tutta Italia lo praticano quotidianamente, ma forse in pochi ne conoscono il nome: il fenomeno si chiama “Sexting” e, stando ai dati di una ricerca condotta da Save The Children, è in espansione: 8 ragazzi su 100 ammettono di andare su Internet con lo scopo di condividere foto osè e il 22 per cento lo considera un comportamento comune fra i propri coetanei. Termine che unisce le parole sex e texting, sexting vuol dire “postare” (ovvero pubblicare in rete) immagini e video provocanti, scambiandole con amici o conoscenti anche tramite cellulare. (da http://www.blitzquotidiano.it)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Sabato, 21 gennaio 2012 12:37:07 (2116 letture)

(Leggi Tutto... | 3834 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Tir, mafia e forconi. A chi giova la Sicilia isolata
Rassegna stampa
Ultimo giorno di blocco degli autotrasporti. Mancano benzina e generi di prima necessità. Sul web rimbalza la notizia che dietro "Forza d'Urto" e "Movimento dei Forconi" ci sia l'estrema destra. Coldiretti e Flai Cgil: a guadagnarci è sopratutto la mafia
Terminerà a mezzanotte di oggi (ieri-ndr) lo sciopero degli autotrasportatori siciliani che da lunedì sta paralizzando i collegamenti dell'isola, creando numerosi disagi ai cittadini. L'Aitras, l'Assotrasport, l'Assiotrat e i consorzi di Trapani, Palermo e Catania riporteranno i mezzi nei propri piazzali, lasciando i presidi e i punti di sensibilizzazione, in quanto scadono i cinque giorni consentiti dalla legge che regolamenta gli scioperi degli autotrasportatori. Le fronde più estreme del movimento, però, annunciano ancora battaglia. E la Sicilia ha paura. http://www.rassegna.it/

redazione@aetnanet.org

Postato da Redazione Sabato, 21 gennaio 2012 08:17:36 (2052 letture)

(Leggi Tutto... | 7019 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Ecco quanto ci costa avere docenti scarsi
Rassegna stampa
La riflessione di Vittadini sull’investimento nell’educazione e la delicata funzione dei docenti (“maestri non funzionari”) mi trova assolutamente d’accordo.
Noto un’incapacità dei media (ovviamente IlSussidiario.net fa eccezione) nel cogliere il nesso tra crescita economica e qualità dell’istruzione. Da molti anni, diciamo dopo il ’68, i temi scolastici sono stati derubricati a “questioni sindacali”. Gli stessi partiti politici non hanno più gli “uffici scuola” e le figure di spicco di un tempo. Dove sono oggi uomini come Concetto Marchesi, Tristano Codignola, Maria Badaloni che, nelle tre grandi tradizioni comunista, socialista e cattolica, univano la passione per l’educazione e l’autorevolezza politica? (di Claudio Gentili da Il Sussidiario.net)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Venerdì, 20 gennaio 2012 09:01:26 (1639 letture)

(Leggi Tutto... | 11307 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Profumo, la gaffe che ricorda la Gelmini. Erroraccio del ministero sulle città non più italiane
Rassegna stampa
Al ministero della Pubblica istruzione hanno dimenticato la storia. E anche un po’la geografia. Hanno lanciato un’iniziativa che «rappresenta il primo passo verso un’amministrazione più moderna e trasparente» (come recita il comunicato ufficiale) e sono incappati in una clamorosa gaffe: hanno inserito fra i Comuniitaliani alcune località che non sono più italiane da tempo come Caporetto (oggi Kobarid in Slovenia), Grotte di Postumia (oggi Psotojnskajama in Slovenia), Sesana(oggi Sezana pure lei in Slovenia). O altri Comuni che da tempo non esistono più, come Lucinico, che oggi è una frazione di Gorizia. Se questo era il primo passo del ministero della Pubblica istruzione verso l’amministrazione più moderna e trasparente, si attende con ansia il secondo:scopriranno forse che la Capitale d’Italia è stata spostata da Torino a Firenze? Comunicheranno agli studenti che Giolitti non è il presidente del Consiglio? Si accorgeranno ch ela Tripolitania non è più una provincia italiana? Ci si può aspettare di tutto da quandoalgoverno ci sono i tecnici. http://www.giornalettismo.com/

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Mercoledì, 18 gennaio 2012 12:32:04 (1902 letture)

(Leggi Tutto... | 2722 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Il Prof in cassa integrazione: prove pratiche per distruggere la scuola pubblica
Redazione
La cassa integrazione guadagni (CIG) è un istituto previsto dalla legge italiana, consistente in una prestazione economica (erogata dall'Inps) in favore dei lavoratori sospesi dall'obbligo di eseguire la prestazione lavorativa o che lavorano a orario ridotto. L'istituto è stato introdotto nell'ordinamento per la prima volta con decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 12 agosto 1947, n. 869, che conteneva disposizioni sulle integrazioni salariali, poi ratificato con modificazioni dalla legge 21 maggio 1951, n. 498. Infine, la legge n. 223 del 1991 ha modificato alcuni parametri restringendo i tempi di concessione della CIG, al fine di reprimere eventuali abusi. La ratio legis è quella di venire incontro alle aziende che si trovino in momentanea difficoltà, sgravandole in parte dei costi della manodopera temporaneamente non utilizzata.

Aldo Domenico Ficara
aldodomenicoficara@alice.it
Postato da Aldo Domenico Ficara Domenica, 15 gennaio 2012 10:34:04 (3004 letture)

(Leggi Tutto... | 3968 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Attenti al lupo: Profumo e Rossi-Doria, la strana coppia?
Opinioni
Arrivano notizie davvero incredibili e paradossali, almeno per alcuni. Appena alcune settimane fa il neo ministro Francesco Profumo assicurava: “no a nuove riforme” e “basta tagli”.
Invece è di ieri l’annuncio del sottosegretario Marco Rossi-Doria:  «Un anno in meno tra i banchi» (!) apparso sul  suo blog, come ipotesi avanzata pour parler a titolo personale (?!). Il ministro, finora, tace, non conferma e non smentisce. Rossi-Doria ha lanciato un ballon d’essai per suo conto oppure scherzava? Non si sa. E’ incredibile che un governo con scadenza a poco più di un anno possa pensare di affrontare e poi gestire una riforma di questa portata che implicherebbe ulteriori riduzioni di 40.000 insegnanti.


Vincenzo Pascuzzi
Postato da Redazione Sabato, 14 gennaio 2012 19:45:09 (1718 letture)

(Leggi Tutto... | 2865 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: I nativi digitali? Dietro l’angolo, sono "mostri"
Rassegna stampa
Un tablet per tutti? Sì, no, dipende. «I nostri ragazzi sono nativi digitali e la loro scuola deve diventare moderna e visionaria». Lo ha detto a Repubblica il ministro Profumo, per la gioia di molti, e la disperazione di altri. Le nuove tecnologie, si sa, dividono la scuola. A cominciare dai nativi digitali: farli precedere dall’espressione «cosiddetti» per i più prudenti è un obbligo, per gli altri no perché i bebè smanettoni sancirebbero un passaggio irreversibile, l’ultima evoluzione della specie. Con Michele Di Francesco, docente di filosofia delle scienze cognitive nell’Università Vita Salute del san Raffaele, abbiamo cercato per l’ennesima volta di superare la spaccatura tra «progressisti» e «conservatori», tra disciplinaristi incalliti e fautori del «nuovo» costi quel che costi.            Intervista a Michele Di Francesco da il Sussidiario
Postato da Redazione Sabato, 14 gennaio 2012 07:54:51 (1600 letture)

(Leggi Tutto... | 8628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Zazzera (Idv), per Profumo come Gelmini, insegnanti come merce di scambi
Rassegna stampa
"La notizia sul corso di riconversione sul sostegno per i docenti sovrannumerari se vera sarebbe una stupidata. Non si puo' risolvere il problema dei soprannumerari riciclandoli nel sostegno - dichiara l’On. Pierfelice Zazzera - dove peraltro non si capisce a quale fascia di scuola si fa riferimento. Questo Governo anziché risolvere il problema del precariato inventa ricette disastrose che non fanno altro che peggiorare le cose. Come si puo' utilizzare personale non specializzato su alunni con problematiche complesse e difficili? E' come utilizzare un idraulico in corsia ospedaliera. Il sistema scolastico ha bisogno di professionalità e dignità, invece il Governo continua ad offendere i docenti, chiedendo a personale privo di competenze di ricoprire incarichi che richiedono specializzazione.   (AGENPARL)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Venerdì, 13 gennaio 2012 15:02:08 (1830 letture)

(Leggi Tutto... | 2236 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Confederazione italiana di base: indizione dello stato di agitazione dei lavoratori dei servizi scolastici integrati di Catania
Sindacati
Al signor Prefetto di Catania
Spett. Digos
Oggetto :indizione dello stato di agitazione dei lavoratori dei servizi scolastici integrati.
La Confederazione italiana di base,in nome e per conto del patto federativo Asal /Unicobas,indice lo stato di agitazione e di mobilitazione dei lavoratori dei servizi scolastici integrati.
Dato che le condizioni di lavoro del personale dei collaboratori scolastici del pulimento per scelte politiche del Ministero dell’Istruzione ,dell’Università e della Ricerca risultano pessime e che  un servizio fondamentale come quello delle pulizie delle scuole siciliane ormai non è più quasi finanziato dal Governo, non resta altro che scendere in piazza per una mobilitazione di lunga durata.
Sabato,14 gennaio 2012 ,le lavoratrici ed i lavoratori del pulimento manifesteranno in Piazza Duomo di Catania dalle ore 10 per chiedere pane, lavoro e rispetto delle leggi e dei contratti.                                                                           
Franco Tomasello Segretario regionale Cib Unicobas Sicilia
 Biagio Fragapane segretario Asal
Sedi operative:Unicobas Cib Sicilia via Calvario, 4 Mascalucia tel 3387324232 Asal corso Indipendenza ,27 Catania tel 3482692085
Postato da Redazione Venerdì, 13 gennaio 2012 09:18:01 (1893 letture)

(Leggi Tutto... | 3760 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Attenti al lupo: Movimento Renovatio, prioritario ringiovanire classe docente
Rassegna stampa
"La necessità di avere una classe docente più giovane e fresca rappresenta una priorità per il nostro paese". Queste le parole di Domenico Musso, presidente nazionale del movimento Renovatio, in una nota che continua: "le dichiarazioni odierne del ministro dell'istruzione Profumo ci fanno ben sperare per il futuro. Sono infatti decine di migliaia i giovani docenti che solo "per colpa" di essere giovani si ritrovano in fondo alle graduatorie ad esaurimento provinciali. Guardiamo quindi con attenzione e fiducia la proposta del ministro Profumo di creare un canale per tutti i giovani aspiranti insegnanti non ancora inseriti in graduatoria". (AGENPARL)

redazione@aetnanet.org
Postato da Redazione Mercoledì, 11 gennaio 2012 19:54:33 (1942 letture)

(Leggi Tutto... | 1610 bytes aggiuntivi | Voto: 1)

Più letto di Oggi
Seconda prova scritta degli Esami di Stato: nuove date conferenze Fisica per i Licei scientifici
di a-vetro
89 letture




Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento – Pubblicazione del Manuale per la gestione delle funzioni relative alle rinunce e all’integrazione dei moduli
di a-vetro

Scuola, Avviso da 25,9 milioni di euro per la realizzazione di laboratori nel Licei Musicali e coreutici e per le attrezzature degli Scientifici a indirizzo sportivo
di a-vetro

Fondi Strutturali Europei – PON – FSE Scuole polo per le attività di comunicazione – Avviso di preselezione.
di a-vetro

Candidati individuati in surroga
di a-vetro

Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento- Pubblicazione manuale utente per la gestione delle rinunce e aggiornamento manuale gestione certificazioni FESR.
di a-vetro

Bando per l’individuazione di n° 1 Docente esperto madrelingua francese o equivalente, a cui affidare n. 1 corso di 30 ore (B1)
di a-oliva

Guida – PON – Trasmissione progetti firmati digitalmente
di a-vetro

FSE–PON “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento”- Pubblicazione del Manuale per l’aggiornamento delle iscrizioni animatori digitali, team per l'innovazione, personale docente e personale tecnico-amministrativo coinvolto
di a-vetro

PON, on line il nuovo sito web dedicato ai Fondi Strutturali Europei Per le scuole disponibile anche una guida operativa
di a-vetro

Innoviamoci all'I.C. 'Diaz-Manzoni' di Catania, grazie alla partecipazione al progetto PON FESR 10.8.1.A3.FESRPON-SI-2015-727
di m-nicotra

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Graduatorie di istituto personale docente ed educativo
di a-vetro
485 letture

Ripubblicazione idonei alla funzione di coordinatori dei nuclei valutazione dei Dirigenti Scolastici triennio 2016/17-2018/19
di a-vetro
478 letture

Scuola, Fedeli: “Memoria atto doveroso, no a iniziative fuorvianti” Gran ballo in epoca fascista, il Miur avvia l’ispezione
di a-vetro
263 letture

Premio letterario Un Monte di PoEsIa 2017
di m-nicotra
250 letture

Riforma PA e Codice Appalti in CdM
di a-vetro
238 letture


Top Video
Video
Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
282 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
722 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
872 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
1864 letture

La 5A Informatica di Belpasso discute di Rivoluzione industriale 4.0
3702 letture

L'unione fa la scuola - Palermo 24 ottobre 2015
2531 letture

NO DDL Scuola Renzi - Flash mob 09 maggio 15
8772 letture

Sciopero scuola 5 maggio 2015 Catania - No DDL Riforma Scuola
9171 letture

Renzi: 3 miliardi per la scuola e centomila insegnanti in più
8901 letture

No DDL Scuola - spot promo sciopero 5-6 maggio 2015
10427 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Febbraio, 2017
  Gennaio, 2017

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: raffagre
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11169

Persone Online:
Visitatori: 157
Iscritti: 0
Totale: 157

Traffico Generato
Anonimi: 157 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:157
Membri:0
Ospiti:157
Ultimi 5 Registrati
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.
daisy
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 24,854
· Visitate ieri 61,876

Media pagine visitate
· Oraria 2,698
· Giornaliera 64,755
· Mensile 1,969,650
· Annuale 23,635,797

Orario Server
· Ora

10:12:37

· Data

22 Feb 2017

· Zona

+0100

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.42 Secondi