Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 360445860 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11169 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2017

Assemblea sui decreti attuativi della legge 107, Lunedì 6 febbraio
di m-nicotra
1251 letture

Piano di dimensionamento della rete scolastica della Sicilia
di a-vetro
1039 letture

Contingente posti per contratti a T.I. a.s. 2016/2017
di a-vetro
995 letture

Presidio a Catania per il ritiro dei decreti della 107
di m-nicotra
772 letture

Ripubblicazione elenco completo degli idonei alla funzione di componenti dei nuclei per la valutazione dei Dirigenti Scolastici per il triennio 2016/17-2018/19
di a-vetro
738 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Sergio Garofalo
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sondaggi
Sondaggi

·Universita’di Catania: dirigenti d’oro con stipendi cresciuti del 50%
·A tenaglia sulla questione della illegittima reiterazione delle nomine a t.d. nelle scuole
·Sezioni Primavera - Esiti monitoraggio
·Questionario sul Valore Legale della Laurea, termine ultimo 24 aprile 2012
·Miur e Istat assieme per la diffusione della cultura statistica nelle scuole


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


AetnaNet: Sindacati

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

ABBAIARE ALLA LUNA L’OSSESSIONE DEI SINDACATI DEI DIRIGENTI SCOLASTICI
Sindacati
Leggiamo in questi giorni i comunicati stampa dei soliti sindacati dei dirigenti scolastici che celebrano le loro adunanze, che si concludono con i soliti inconcludenti comunicati stampa, per reggere la parte e per giustificarsi dinanzi alla platea dei loro iscritti.
E spuntano fuori le solite litanie con proclami all’agitazione, alla mobilitazione e anche ai soliti sit in plateali, con invereconde proposte come incatenarsi ai cancelli del MIUR, trattando i loro iscritti come se fossero dei cobas o dei proletari arrabbiati!
Abbaiano alla luna!
Postato da Salvatore Indelicato Martedì, 21 febbraio 2017 13:00:42 (163 letture)

(Leggi Tutto... | 13413 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Contratto: Docente sospeso al Cascino di Palermo, il doppio danno: il DS nega i documenti per la difesa e per quest'anno niente carta docente
Sindacati
Il docente sospeso per due giorni, con trattenuta dello stipendio, dal Dirigente Scolastico dell'Ipssar "F. P. CASCINO" di Palermo per non aver firmato i fogli volanti in ingresso ed uscita dall'istituzione scolastica, non potrà usare per quest'anno la carta docente. All'articolo 2 comma 4 del DPR 23 settembre 2015 si legge che "La Carta e' assegnata, nel suo importo massimo complessivo, esclusivamente al personale docente a tempo indeterminato di cui al comma 1. Nel caso in cui il docente sia stato sospeso per motivi disciplinari e' vietato l'utilizzo della Carta e l'importo di cui all'art. 3 non può essere assegnato nel corso degli anni scolastici in cui interviene la sospensione. Qualora la sospensione intervenga successivamente all'assegnazione dell'importo, la somma assegnata è recuperata a valere sulle risorse disponibili sulla Carta e, ove non sufficienti, sull'assegnazione dell'anno scolastico successivo. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca disciplina le modalità di revoca della Carta nel caso di interruzione del rapporto di lavoro nel corso dell'anno scolastico".

USB Scuola Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 09 febbraio 2017 08:30:00 (350 letture)

(Leggi Tutto... | 3806 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Aggiornamento: Convegno regionale su L’Educazione Civica ha 60 anni - 10 febbraio 2017 Castello Ursino di Catania
Sindacati
Pochi sanno che L'Educazione Civica ha avuto origine, è stata "concepita" a Catania, presso il Castello Ursino di Catania.
In occasione del 36° convegno nazionale dell'UCIIM (Unione Cattolica Insegnanti) sul tema "Il problema dell'educazione dei giovani alle virtù civiche e alla democrazia", svoltosi a Catania dal 9 all'11 febbraio del 1957 sono state poste le basi pedagogiche dell'insegnamento dell'Educazione Civica, resa disciplina scolastica per tutte le Scuole d'Italia con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione, Aldo Moro, nel 1958 e in seguito, nell'anno scolastico 2010-2011 ha preso il nome di nome "Cittadinanza e costituzione". Proprio a Catania, nella prestigiosa sede della Sala dei Parlamenti al Castello Ursino i gruppi di studio dei convegnisti UCIIM, provenienti da tutta Italia e raggruppati per ambiti disciplinari, hanno elaborato i contenuti dell'Educazione Civica, che poi a Roma, opportunamente rivisti, sono diventati contenuti e programmi di una "disciplina scolastica", inserita dell'ordinamento della scuola di ogni ordine e grado.

redazione@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 09 febbraio 2017 07:30:00 (229 letture)

(Leggi Tutto... | 5504 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Riforma: Fase transitoria: l'ennesima farsa trasformata da riforma!
Sindacati
Difficile condividere il compiacimento e l'entusiasmo dell'Esecutivo che, in tempi record, ha definito le bozze dei decreti che dovranno completare l'attuazione della riforma del sistema scolastico, contenuta nella Legge 107/2015. La rapidità, con cui gli atti sono stati diffusi appena un mese dopo l'insediamento del nuovo Governo, dimostra la continuità rigorosa con il precedente, confermata proprio in queste ore da Gentiloni, dimenticando le pesanti ammissioni che l'ex Primo Ministro aveva fatto rispetto agli effetti della famigerata legge sul sistema scolastico, a partire dal reclutamento dei docenti. Ci aspettavamo almeno qualche aggiustamento, mentre le bozze ora al vaglio delle Commissioni parlamentari per i rituali pareri non vincolanti, risultano rafforzare la legge di riforma, con la sua piena attuazione, senza correttivi, nonostante i fallimenti costituiti dai piani di assunzioni ed il concorso 2016, che hanno determinato un avvio di anno scolastico caotico, con contenziosi a pioggia per ogni ordine di ragioni.

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 01 febbraio 2017 09:00:00 (307 letture)

(Leggi Tutto... | 8507 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Formazione Superiore: La buona scuola: ripartono i seminari Anief gratuiti di legislazione scolastica.
Sindacati
Il Presidente nazionale, prof. Marcello Pacifico, a Catania il 2/2/2017. Focus sugli otto schemi di decreti delegati all'esame del Parlamento attuativi della Buona Scuola. Ma si parlerà anche di valutazione, progressione di carriera, organici, autonomia. Previsto l'esonero del servizio e il riconoscimento di 6 CFU al master in legislazione scolastica e metodologie didattiche della Pegaso...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Lunedì, 30 gennaio 2017 07:00:00 (570 letture)

(Leggi Tutto... | 1321 bytes aggiuntivi | Formazione Superiore | Voto: 0)

Voce alla Scuola: A Caltagirone nuovo dipartimento CISL insegnanti di religione
Sindacati
Nella splendida struttura della Villa Sturzo a Caltagirone è stato inaugurato il nuovo dipartimento CISL-Scuola degli Insegnanti di Religione, quale diramazione del dipartimento Cisl degli Insegnanti di Religione di Catania che si amplia e si radica nel territorio, venendo incontro alle esigenze sindacali dei docenti della diocesi di Caltagirone per una migliore qualità della scuola ed una specifica connotazione dell’insegnamento della Religione Cattolica secondo i dettami della Costituzione e le deliberazioni del Concordato tra Chiesa e Stato e dell’Intesa tra Conferenza Episcopale e Ministero dell’Istruzione. Madrina della manifestazione, ben organizzata dal neo Coordinatore del dipartimento di Caltagirone, prof. Salvo Farinato, è stata la prof. Ivana Barbacci, segretario nazionale CISL con delega per i docenti di Religione.

Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Lunedì, 30 gennaio 2017 06:30:00 (668 letture)

(Leggi Tutto... | 6504 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Comunicato assemblea nazionale scuola del 21 gennaio 2017
Sindacati
Nel corso dell'assemblea si sono succeduti interventi di singoli lavoratori o genitori, e rappresentanti di varie realtà sindacali e di lotta in difesa della scuola pubblica, provenienti da diverse località italiane: Unicobas, Manifesto dei Cinquecento, Il Sindacato è un'altra cosa – opposizione in CGIL, Autoconvocati della scuola, Coordinamento Scuola della repubblica, Collettivo politico Galeano del Liceo Socrate, Cub, Coordinamento insegnanti e genitori contro la 107 di Cagliari, CPS Roma, Comitati LIP, Partigiani della Scuola Pubblica, USB, Cobas, CPS Napoli, Illuminitalia, Rifondazione Comunista, USI, Coordinamento docenti GAE, UDS, Cinecittà bene comune, Coordinamento Nazionale Docenti Fase C, Democrazia e lavoro area programmatica in CGIL. Per quanto attiene ai contenuti degli interventi, tutti hanno posto in evidenza l'ostinazione del nuovo governo nel perseguire la linea del precedente, nonostante il risultato del referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre; segno ne è l'approvazione, nell'ultimo C.d.M. delle 8 deleghe che vanno a completare la legge 107.

autoconvocati.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 27 gennaio 2017 07:30:00 (228 letture)

(Leggi Tutto... | 5438 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Riforma: Il governo-fotocopia e la ministra Fedeli varano 8 decreti attuativi della disastrosa legge 107 per chiudere definitivamente docenti, Ata e studenti nella gabbia della scuola-azienda
Sindacati
Incurante della amplissima opposizione alla cattiva scuola della legge 107/2015, che tanto ha pesato sulla sconfitta netta di Renzi nel referendum costituzionale, il governo-fotocopia di Gentiloni ha varato otto decreti applicativi di tale legge, ignorando ogni forma di dialogo con i protagonisti dell'istruzione pubblica e ogni revisione significativa della 107, al di là di caramellose promesse della ministra Fedeli di neo-concertazione con i Cinque sindacati "rappresentativi". Seppure tra fumi di ambiguità le otto deleghe aggravano il già disastroso panorama della107. Per il futuro reclutamento dei docenti non si riconoscono le abilitazioni già conseguite né il servizio prestato. Per i diversamente abili, si superano i limiti di studenti previsti dalla L. 517/78 (20 per classe) e si mira a ridurre il numero degli insegnanti di sostegno, ...

Piero Bernocchi portavoce nazionale Cobas
Stefano d'Errico segretario nazionale Unicobas
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 20 gennaio 2017 08:30:00 (724 letture)

(Leggi Tutto... | 7789 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Aggiornamento: C’era una volta la scuola elementare (come si è trasformata la NOSTRA scuola negli ultimi anni)
Sindacati
Mercoledì 25 Gennaio 2017 ore 8,30-13,30 Auditorium C.D. "Pizzigoni", Via Siena 5, Catania.
Com'era la scuola elementare: le cosiddette riforme hanno prodotto una "buona scuola"? Dibattito - Conclusioni Il CESP Centro Studi per la Scuola Pubblica, Ente accreditato/qualificato per la formazione del personale della scuola (DM 25/7/2006 prot. 869 e Circ. MIUR prot. 406 del 21/2/2006), nasce nel 1999 per iniziativa di lavoratori della scuola, con l'intento di affiancare all'attività politica e sindacale dei COBAS uno spazio specificamente dedicato alla riflessione culturale e didattica sulla scuola, realizzata attraverso seminari, convegni, attività di aggiornamento/formazione e pubblicazioni.

cobascatania@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 16 gennaio 2017 07:30:00 (287 letture)

(Leggi Tutto... | 2956 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Graduatorie: Promesse, propositi e chiarimenti per il 2017
Sindacati
Abbiamo voluto che passasse il Natale, senza inquinarlo con malumori e negatività, anche se il fuoco ha covato sotto la cenere. Non possiamo quindi iniziare il nuovo anno, senza opportuni chiarimenti, senza condividere il nostro punto di vista sulle questioni che riguardano i precari delle Graduatorie d'Istituto, diventati ormai terreno di conquista per tutte quelle organizzazioni che, in un modo o nell'altro, cercano consenso e consenso tra le nostre fila e sulle nostre problematiche. Adida, con altre organizzazione, è nata dal deserto rappresentativo che caratterizzava il nostro nutrito spaccato, fatto di decine di migliaia di persone che hanno subito umiliazioni, disattenzioni e negazioni di ogni sorta, senza che alcun gruppo politico o sindacato se ne occupasse. E' vero, abbiamo iniziato con i ricorsi, viste le porte in faccia che abbiamo reiteratamente ricevuto, ma abbiamo sempre utilizzato questo strumento per far leva sulla politica e sull'amministrazione, allo scopo di rivendicare soluzioni per tutta la categoria, non solo per i nostri associati o per chi ricorreva con noi.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 01 gennaio 2017 07:30:00 (600 letture)

(Leggi Tutto... | 4334 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Diversamente abili: La Corte Costituzione pone i diritti sociali prima del pareggio di bilancio
Sindacati
La sentenza della Corte Costituzionale n.275 del 2016 rappresenta un grande fatto di civiltà. Con essa si nega ogni legittimità ai tentativi di giustificare con ragioni di bilancio i tagli al diritto allo studio dei ragazzi con disabilità, anche con riferimento all’art.81 della Costituzione - ha detto Luca Cangemi, della segreteria nazionale del PCI. Non solo sono così completamente privati di ogni copertura giuridica anni di tagli all'insegnamento di sostegno e ai servizi (trasporto, assistenza igienico - personale e alla comunicazione) ma è dichiarato fuori dalla Costituzione ogni tentativo di riparare gli attacchi ai diritti sociali fondamentali sotto l’ombrello del pareggio di bilancio sancito dall'articolo 81, corpo estraneo nella legge fondamentale della Repubblica introdotto dal Governo Monti.

pcistruzione@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 31 dicembre 2016 07:30:00 (376 letture)

(Leggi Tutto... | 2536 bytes aggiuntivi | Diversamente abili | Voto: 0)

Graduatorie: Cara Ministra Fedeli, voglio scriverle una lettera ...
Sindacati
E' un dottore di ricerca che le scrive... Ho lasciato che si sopissero le polemiche sul suo conto per rivolgerle il nostro benvenuto alla testa del Ministero che ci disconosce come suo dipendenti, nonostante anni di onorato servizio. Mi sembra doveroso scriverle qualche riga di presentazione di una categoria, quella dei docenti delle Graduatorie d'Istituto, della quale sono una fiera e orgogliosa rappresentante. Non le sarà capitato di sentire parlare di noi, né in Parlamento, né dai mezzi di comunicazione di massa, perché la categoria alla quale appartengo è invisibile, sebbene permetta alla scuola di sopravvivere. Lei, dopo il suo insediamento, sembra aver garantito una linea di continuità con le scelte politiche del Governo da lei sostenuto finora, ritenendo che la Buona scuola, da lei votata come Legge 107/2015, sia da portare a compimento.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 19 dicembre 2016 07:30:00 (598 letture)

(Leggi Tutto... | 5542 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Aggiornamento: Congresso regionale U.C.I.I.M. Cittadinanza e Costituzione
Sindacati
In preparazione al XXV Congresso nazionale dell'UCIIM sul tema "La Costituzione fonte di convivenza civile" che si terrà a Roma, dal 19 al 22 gennaio 2017, è stato celebrato a Monreale (Poggio San Francesco) il congresso regionale dell'Uciim. Con la partecipazione di Mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, della presidente nazionale UCIIM, Rosalba Candela, del sindaco, Piero Capizzi e degli assessori comunali. Hanno introdotto i lavori del Congresso, emozionando i trecento e più partecipanti, il Coro del Circolo Didattico Pietro Novelli di Monreale, che ha eseguito l'Inno d'Italia e di Sicilia segnati dai bambini con la LIS (Lingua Italiana dei Segni) e poi Ninna Nanna Picciriddu e Un amico è.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it
Postato da Giuseppe Adernò Venerdì, 25 novembre 2016 07:30:00 (637 letture)

(Leggi Tutto... | 6547 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Riforma: Da 'La buona scuola' ai referendum costituzionali: l'ultimo canto del cigno!
Sindacati
Negli ultimi giorni, ne abbiamo vite e sentite delle belle, dichiarazioni, promesse, inviti, raccomandazioni e amatemi, che è difficile non ricondurre alle vicende prereferendarie in cui, come tradizione vuole, chi ha il coltello dalla parte del manico lo usa come può. Fatalità, in questo caso, chi lo impugna è anche chi ha interesse a coronare il suo progetto riformatore e, allo scopo, utilizza tutti gli specchietti per le allodole che possiede. E così, nella rete, finiscono anche i precari della scuola, un esercito, che guarda caso, adesso, dopo le infamanti accuse di incompetenza e inadeguatezza, si trovano ad essere "riconosciuti" dal Governo, che, sempre guarda caso, si è accorto del valore professionale e della specificità.

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 19 novembre 2016 08:00:00 (441 letture)

(Leggi Tutto... | 4879 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Cangemi e Rapisarda (PCI): la scuola Manzoni non deve morire
Sindacati
La scuola catanese continua a perdere pezzi e li perde in particolare in quei quartieri, dove più necessaria è la sua presenza - hanno dichiarato Luca Cangemi responsabile nazionale scuola e Fabio Rapisarda segretario della federazione catanese del PCI. Nel mese scorso il dirigente scolastico della Diaz-Manzoni ha comunicato ai genitori che le classi del plesso che ospita la scuola media dell’istituto comprensivo saranno spostate entro dicembre alla scuola Vespucci, in zona stazione centrale, quindi a più di un chilometro dalla sede attuale. La motivazione sarebbe una relazione dei vigili del fuoco che nel 2014 hanno considerato il plesso non sicuro.

circolo.olgabenario@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 15 novembre 2016 08:00:00 (856 letture)

(Leggi Tutto... | 2534 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Aggiornamento: Riflessioni sulla formazione obbligatoria prevista dalla legge 107
Sindacati
Così recita il comma 124 dell'art. 1 della legge 107/2015: "Nell'ambito degli adempimenti connessi alla funzione docente, la formazione in servizio dei docenti di ruolo è obbligatoria, permanente e strutturale. Le attività di formazione sono definite dalle singole istituzioni scolastiche in coerenza con il PTOF e con i risultati emersi dai piani di miglioramento delle istituzioni scolastiche previsti dal regolamento di cui al DPR 28 marzo 2013, n. 80, sulla base delle priorità nazionali indicate nel Piano nazionale di formazione, adottato ogni tre anni con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, sentite le organizzazioni sindacali rappresentative di categoria".

Davide Rossi
Segretario generale
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 03 novembre 2016 07:30:00 (817 letture)

(Leggi Tutto... | 6053 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Lavoro: Risarcimento record a Benevento
Sindacati
Risarcimento record a Benevento: 60.000 Euro riconosciuti a due precari sfruttati per anni dal MIUR
L’Anief ottiene una condanna esemplare a carico del Ministero dell’Istruzione che per anni ha sfruttato il lavoro di due docenti precari del beneventano stipulando contratti a termine in successione oltre i 36 mesi di servizio e continuando a non riconoscere...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Martedì, 01 novembre 2016 09:00:00 (462 letture)

(Leggi Tutto... | 1952 bytes aggiuntivi | Lavoro | Voto: 0)

Aggiornamento: Convegno su Identità culturale e sociale della funzione educativa dopo la legge 107 - Liceo Spedalieri di Catania
Sindacati
Convegno nazionale di aggiornamento e formazione rivolto a tutto il personale scolastico: Identità culturale e sociale della funzione educativa dopo la legge 107. Venerdì 28 Ottobre 2016 ore 8,30-13,30, Auditorium Liceo Classico ”N. Spedalieri”, Via Annibale Riccò, Catania. Esonero dal servizio per tutto il personale docente e Ata (art. 64 commi 4, 5 e 7 del Ccnl 2006/2009). Iscrizione gratuita – Attestato di partecipazione. Dalle ore 8,30 alle ore 9.00: registrazione delle presenze

Teresa Modafferi (resp.prov. Cobas Scuola Catania
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 26 ottobre 2016 09:30:00 (647 letture)

(Leggi Tutto... | 2285 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Riforma: Renzi contro Giannini: chissà se si parlano ...
Sindacati
Che il Governo Renzi fosse  al capolinea, almeno nel mondo della scuola, era chiaro, visti gli effetti disastrosi della Legge 107. Ma  dalla “squadra” di Renzi ci saremmo aspettati maggiore compattezza politica e una parvenza di coerenza, quella stessa spavalda boria alla quale ci hanno abituato, anche dopo fallimentari e antidemocratiche decisioni che hanno iniziato a cambiare il voto della scuola statale, all'insegna delle diseguaglianze tra docenti e della concentrazione di potere. Mentre Renzi bacchetta il suo Ministro dell'istruzione, ammettendo gli errori di gestione e promettendo di mettere mano al sistema scolastico, la Giannini non demorde e conferma la linea assunta finora, ribadendo nuove regole per la formazione e il reclutamento e nuovi concorsi.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 26 ottobre 2016 07:30:00 (664 letture)

(Leggi Tutto... | 4222 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Incontri: DIRETTIVO UNITARIO CATANIA, CD PIZZIGONI 24/10/2016 ore 16,30
Sindacati
In apertura di seduta una delegazione regionale dei docenti GAE infanzia ha ribadito con forza la richiesta urgente di immissioni in ruolo, considerata la loro esclusione dal contingente nazionale. Inoltre, ha aspramente criticato il CIR regionale Sicilia che di fatto li ha esclusi dagli incarichi annuali su sostegno senza titolo. Nel merito le segreterie si sono impegnate di segnalare le loro richieste al livello nazionale. O
ORDINE DEL GIORNO VOTATO ALL’UNANIMITA’
Il Direttivo Unitario FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS CONFSAL – Catania, fa proprie le relazioni delle segreterie provinciali unitamente a quanto emerso dall’ampio, aperto ed articolato dibattito che ne è seguito.
Il direttivo unitario esprime forte preoccupazione per le numerose problematiche che attanagliano la scuola ed i lavoratori che di seguito in sintesi si elencano: ricadute negative della legge 107 sui lavoratori e sulla Scuola.....
Il Segretario Generale CISL SCUOLA
Giuseppe Denaro
Postato da Andrea Oliva Martedì, 25 ottobre 2016 20:59:19 (815 letture)

(Leggi Tutto... | 9069 bytes aggiuntivi | Incontri | Voto: 0)

Lavoro: La figura professionale dell’Assistente Tecnico anche negli Istituti Comprensivi
Sindacati
Spett/li Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro dell'Istruzione e Sottosegretario di Stato, la Federazione del Personale ATA da sempre ha combattuto contro la mancata previsione della figura dell'Assistente Tecnico negli Istituti Comprensivi ed aver appreso la notizia che finalmente anche le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di I grado avranno "il loro" Assistente Tecnico, ci riempie di orgoglio. Durante l'incontro tenutosi il 10 Ottobre u.s. al M.I.U.R tra l'Ufficio di Gabinetto del Ministero e le OO.SS rappresentative sulle "Proposte normative di competenza del Ministero per il disegno di legge sul bilancio dello Stato, triennio 2017-2019, con particolare riferimento a quelle riguardanti il personale docente e ATA", il vice-capo di Gabinetto, Dott. Pinneri, ha illustrato alle OO.SS le proposte del M.I.U.R per la legge di stabilità 2017 e si è proposto di voler istituire un organico di 500 Assistenti Tecnici per la scuola del primo ciclo.

Direzione Nazionale Feder.ATA
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 24 ottobre 2016 07:30:00 (684 letture)

(Leggi Tutto... | 6903 bytes aggiuntivi | Lavoro | Voto: 0)

Diversamente abili: Bellia: Inascoltate le richieste delle associazioni genitori per una misura strutturale per il diritto allo studio
Sindacati
"Un'occasione persa una miopia! Non tiene conto dei diritti e delle esigenze delle famiglie e degli alunni, soprattutto di quelle più deboli e bisognose, che ignora strumentalmente gli oggettivi risparmi per il bilancio dello Stato e contraddice leggi appena approvate da Governo e Parlamento". Questo il commento di Marina Bellia, presidente dell'AGe Lazio (Associazione Italiana Genitori), sulla bocciatura della legge regionale sul buono scuola ieri in Commissione cultura della Pisana. "L'AGe Lazio - prosegue Bellia - durante un'audizione in Commissione aveva sottolineato l'importanza della proposta di legge che avrebbe rappresentato un primo passo verso una reale parità scolastica, un concreto diritto alla libertà di scelta educativa dei genitori e un diritto allo studio nella nostra regione ...

Ufficio stampa AGe Lazio
agelazio2014@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 24 ottobre 2016 07:00:00 (481 letture)

(Leggi Tutto... | 3833 bytes aggiuntivi | Diversamente abili | Voto: 0)

Incontri: CONVOCAZIONE DIRETTIVO CONGIUNTO FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS
Sindacati

E’ convocato un Direttivo Provinciale congiunto, FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS, lunedì 24 p.v. alle ore 16,30, presso l’auditorium del C.D. Pizzigoni - Via Siena Catania.
O.D.G. 
1) Applicazione della legge 107: problematiche.
2) Rinnovo contrattuale
3) Iniziative congiunte 
L’importanza dell’incontro richiede la massima partecipazione.
Fraterni saluti
Il Segretario Generale CISL SCUOLA
Giuseppe Denaro
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 ottobre 2016 11:17:37 (821 letture)

(Leggi Tutto... | 2299 bytes aggiuntivi | Incontri | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Uno sguardo oltre confine. Esperienze internazionali di direzione a confronto Dirigenti scolastici DiSAL per scambi Italia - Canada
Sindacati
Mercoledì 26 ottobre 2016 alle ore 10.00, presso presso la Sala Conferenze del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in viale Trastevere 76/a - Roma, l'Associazione Di.S.A.L. (Dirigenti Scuole Autonome e Libere) e O.P.C. (Ontario Principals Council) di Toronto - Canada presenteranno il Rapporto "Uno sguardo oltre confine. Esperienze internazionali di direzione a confronto", sull'esperienza avviata tra le due realtà formative nell'a.s. 2015/16 che ha coinvolto ventidue dirigenti scolastici italiani e canadesi in uno scambio professionale. A partire dalle analisi dei sistemi scolastici e dell'organizzazione delle singole scuole, gli scambi hanno avviato una nuova prospettiva di formazione, ...

Ufficio stampa DiSAL
ufficiostampa@disal.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 20 ottobre 2016 09:00:00 (570 letture)

(Leggi Tutto... | 3750 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Riforma: Trasparenza sul premio ai docenti 'meritevoli'
Sindacati
Da molte istituzioni scolastiche arrivano notizie secondo cui i Dirigenti scolastici si stanno rifiutando di pubblicare in modo integrale i dati relativi alla distribuzione del bonus previsto dalla legge n. 107/2015. In genere, i DS invocano il Codice sulla protezione dei dati personali, facendo riferimento all'art. 19, comma 3, del d.lgs. n. 196/2003, per il quale "la comunicazione ... e la diffusione da parte di un soggetto pubblico sono ammesse unicamente quando sono previste da una norma di legge o di regolamento", dando per scontato che questa norma non ci sia.

cobas.comitati.di.base.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 17 ottobre 2016 08:30:00 (958 letture)

(Leggi Tutto... | 5931 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Giornata Mondiale Insegnanti: Italia fanalino di coda per età, stipendi e considerazione sociale
Sindacati
Diventa sempre più visibile il gap che divide un docente italiano da quelli degli altri paesi moderni: da Bruxelles, attraverso Eurostat, giunge la notizia che l'Italia è prima per numero di maestri delle elementari over 50, come anche per docenti della secondaria. Nella scuola primaria italiana oltre un maestro su due ha superato i 50 anni (53%), mentre alle medie e alle superiori si arriva al 58%. La media Ue è, invece, rispettivamente del 32,4% e del 38,1%. I dati non riguardano solo l’Europa, ma si estendono a livello Ocse. Le riforme hanno, inoltre, prodotto un tonfo dei pensionamenti, con influssi negativi sul turn over e anche l’Ape per i nati tra il 1952 e il 1954 non servirà a molto; per non parlare dell’entità dell’assegno di quiescenza, visto che per 41 docenti su 100 la pensione non arriva a mille euro netti...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Lunedì, 10 ottobre 2016 07:00:00 (661 letture)

(Leggi Tutto... | 9288 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Didattica: Modelli didattici per competenze/5 (Conclusioni)
Sindacati
Una testa ben fatta e non una testa piena
La scelta dei modelli didattici non puo' essere questione di gradimento; è necessario che sia funzionale al grado di istruzione, al tipo di indirizzo, alla particolare condizione di una classe e chiaramente alla disciplina di insegnamento. I metodi, infatti, mettono in relazione le dinamiche dell'apprendimento e i contenuti disciplinari; pertanto nessuno dei metodi puo' essere generalizzato per tutte le situazioni che si danno nella realtà dei processi formativi. In alcuni modelli didattici e soprattutto in quelli per sequenze di esperienze o nei progetti si pone il problema del ruolo e della partecipazione delle singole discipline alla realizzazione delle attività didattiche. Non è detto che possano e debbano parteciparvi tutte, senza violare il significato della loro specifica collocazione nel curriculum. Le forzature finiscono per indebolire il significato di un particolare approccio metodologico.

prof. Raimondo Giunta
Postato da Nuccio Palumbo Sabato, 08 ottobre 2016 07:30:00 (505 letture)

(Leggi Tutto... | 9355 bytes aggiuntivi | Didattica | Voto: 0)

Contratto: Gli insegnanti di religione nella scuola: un riconoscimento ufficiale del loro ruolo
Sindacati
Gli insegnanti di Religione fanno parte dell’organico dell’autonomia” così ha dichiarato il Ministro Stefania Giannini, rispondendo all'interrogazione che la deputata  Milena Santerini (Scelta Civica) ha presentato alla Camera dei Deputati il 20 settembre. Una nuova “breccia di Porta Pia” si apre e allontana le nubi del dubbio e della confusione. Dovrebbero essere quindi sfatate le tensioni oppositive e discriminatorie che a causa della mancata soluzione del problema, per ora negata dal MIUR, nonostante gli interventi anche ad alto livello della CISL Scuola, in alcuni isituti scolastici ha visto per ora confermata l’emarginazione degli insegnanti di Religione  con l’esclusione dalla finzione di  “vicario del dirigente” lodevolmente espletata negli anni precedenti.
Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Venerdì, 07 ottobre 2016 08:00:00 (492 letture)

(Leggi Tutto... | 5117 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Personale ATA: Il personale ATA della scuola garantisce il funzionamento del sistema scolastico
Sindacati
Spett/li Presidente del Consiglio dei Ministri, Ministro dell'Istruzione e Sottosegretario di Stato, il giorno 29 Settembre u.s., in occasione della sottoscrizione del C.C.N.I n. 2 relativo al personale amministrativo del M.I.U.R e degli USR avete affermato: "Siamo soddisfatti della chiusura del Contratto che rende merito all'impegno del personale amministrativo centrale e periferico per garantire il funzionamento del sistema scolastico"; "Finalmente un doveroso riconoscimento economico a chi ha lavorato in maniera infaticabile per far sì che la Buona Scuola venisse attuata". La scrivente Federazione, a nome di tutto il personale ATA, trova tali Vostre affermazioni, decisamente inopportune e fuori luogo, soprattutto in un momento come quello attuale di inizio anno scolastico, in cui le nostre segreterie scolastiche "stanno letteralmente scoppiando di lavoro a causa dell'attuazione della Vostra Buona Scuola".

La Direzione Nazionale Feder.ATA
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 06 ottobre 2016 07:30:00 (1274 letture)

(Leggi Tutto... | 5088 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 5)

Graduatorie: Vittoria epocale nel silenzio?
Sindacati
L'altro ieri, mentre il Ministro "annaspava" in Commissione Cultura, non rispondendo alle numerose, spinose quanto gravissime situazioni in cui versa l'avvio del nuovo anno scolastico, il primo anno “glorioso” della 107, Adida e Mida, associazioni di categoria nate dalla tenace resistenza del precariato storico delle Graduatorie d'Istituto alle vessazioni che da anni ricevono dal MIUR, hanno portato a segno la più grande vittoria degli ultimi anni: l'inserimento in Gae di migliaia di docenti esclusi dai piani di assunzione. Un silenzio assordante ha accompagnato questo risultato, silenzio della politica, silenzio della stampa nazionale ma anche delle testate di categoria che hanno dato uno spazio esiguo alla vicenda che, invece, avrebbe meritato la prima pagina di tutti i quotidiani e un'analisi politica profonda, volta a dimostrare quanto diciamo da anni, ovvero che i diritti vanno riconosciuti e rispettati.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 25 settembre 2016 07:30:00 (735 letture)

(Leggi Tutto... | 5197 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: La scuola italiana che non ti aspetti… invece 'La Buona Scuola' di Renzi, Giannini, Puglisi, Toccafondi e Faraone è proprio così
Sindacati
L'articolo è un po' lungo ma vi prometto che non rimarrete delusi...
Avevano promesso 150 mila assunzioni ma ne hanno assunti solo 85mila senza considerare che molti di questi posti erano occupati da chi era andato in pensione (35mila posti). La chiamata diretta - è un sistema che deve produrre paura, disagio al personale della scuola, deve passare il messaggio che il dirigente può nominare chi vuole. Ma non è proprio così. Il docente a tempo indeterminato, se non viene "scelto" dal dirigente nell'ambito territoriale, verrà trasferito direttamente dall'Ufficio Scolastico Regionale in quella determinata scuola. L'obiettivo di questo gioco perverso è l'individuazione di eventuali docenti "contrastivi", separarli dal gruppo dei "bravi docenti educati e politicamente corretti", iscritti al Rotary, Ai Lyons, attivi negli oratori e in chiesa ogni mattina di domenica che non intervengono mai nei collegi dei docenti, perché gli va bene tutto.

Paolo Latella
Segretario della Lombardia e Membro del direttivo nazionale del sindacato Unicobas Scuola
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 24 settembre 2016 09:30:00 (918 letture)

(Leggi Tutto... | 21456 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 5)

Graduatorie: 10.000 insegnanti precari immessi nelle Graduatorie ad Esaurimento che ora potranno stipulare contratti a tempo determinato e indeterminato
Sindacati
In queste ore il Tar del Lazio ha emanato plurimi decreti cautelari inserendo in via cautelare 10.000 insegnanti dell’associazione Adida e Mida nelle graduatorie ad esaurimento. Trattasi di un accoglimento che concerne tutte le categorie, insegnanti in possesso di tirocini formativi attivi (c.d. TFA), di percorsi abilitanti speciali (c.d. PAS), depennati dalle graduatorie, congelati SISS e diplomati magistrali. I ricorsi, patrocinati dagli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia e dagli avvocati dello Studio Legale, saranno discussi nelle udienze collegiali che vanno dal 6 ottobre al 20 novembre.

Valeria Bruccola
adida.associazione@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 22 settembre 2016 08:00:00 (1024 letture)

(Leggi Tutto... | 2271 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Pensioni: È fatta su accordo Ape per lasciare il lavoro fino a 43 mesi prima con l’assegno ridotto del 25%. Anief: l’insegnamento tra le professioni usuranti
Sindacati
Sul testo definitivo si potrebbe chiudere domani: per i nati tra il 1951 e il 1954 che aderiranno, si prospetta un assegno di quiescenza lontanissimo rispetto a quello percepito dagli attuali pensionati che hanno versato persino meno contributi. La riforma Fornero, infatti, introducendo il contributivo, ne ha già ridotto la consistenza di oltre il 20%. La restituzione dei tre anni e 7 mesi di “scivolo” farà ‘dimagrire’ la pensione di un’altra percentuale simile: per ogni anno d’anticipo pagherà il 5% o il 6% dell'assegno, da restituire in 20 anni. Se si utilizza appieno lo strumento, andando via 3 anni e 7 mesi prima, la quota oscillerà tra il 15% e il 18%. Vi è, poi,  l'interesse alla banca e il premio assicurativo anti-premorienza; si arriva a togliere, quindi, un altro 20-25%...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Domenica, 18 settembre 2016 06:48:01 (1357 letture)

(Leggi Tutto... | 8192 bytes aggiuntivi | Pensioni | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Avvio del nuovo scolastico nel caos!
Sindacati
Solo il Ministro Giannini può ostentare soddisfazione per le macerie che ha prodotto, la stessa che avrà provato Nerone ammirando il leggendario incendio di Roma. Dopo scelte politiche che anche la stessa maggioranza oggi riconosce come discutibili, si contano le vittime lasciate sul campo di battaglia in cui ormai si è trasformato il sistema scolastico, a cominciare dal reclutamento. Nemmeno la stampa e i medi nazionali possono più ignorare o mentire completamente sulla realtà, dopo aver dato spazio solo agli slogan vuoti e demagogici di cui al MIUR e in Parlamento si sono riempiti la bocca, vendendo fumo e raccontando fiabe.

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 15 settembre 2016 07:30:00 (715 letture)

(Leggi Tutto... | 7903 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Riforma: Il caos imperversa nel mondo della scuola
Sindacati
Gli uffici dell'amministrazione scolastica sono travolti da montagne di impegni ed incombenze che si susseguono a ritmi incalzanti e nonostante i loro enormi sforzi, difficilmente potranno permettere un avvio di anno scolastico tranquillo. La "buona scuola" duramente contestata dalle scriventi organizzazione sindacali, sta mostrando il suo vero volto, fatto di contraddizioni e incongruenze. Ma le indicazioni che arrivano da Roma impongono di accelerare, di superare le difficoltà pur di affermare la bontà delle scelte governative, persino a costo di ignorare i tempi adeguati per compiere gli atti nel rispetto della normativa vigente. Le conseguenze sono già ben chiare: sarà un avvio dell'anno scolastico caotico e gran parte delle prime ore di lezione scarsamente produttive.

Flc Cgil Cisl scuola Uil scuola Snals Confsal Gilda Unams
Ivanoe Vacca - Maria Giovanna Oggiano - Alessandro Cherchi - Maria Biosa - GianFranco Meloni
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 12 settembre 2016 08:30:00 (525 letture)

(Leggi Tutto... | 7137 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Resoconto della Giornata Nazionale delle RSU e dei Delegati, promossa dalla Cisl Scuola
Sindacati
Si e' svolta a Catania, presso il Circolo Didattico "Pizzigoni", per la Giornata Nazionale delle RSU e dei Delegati, promossa dalla Cisl Scuola, l'assemblea provinciale delle RSU e Delegati. Nonostante le condizioni meteo avverse la partecipazione è stata alta. Gli interventi numerosi, puntuali e precisi. Sono state trattate tutte le problematiche che attanagliano la Scuola e che affliggono docenti e ATA. Il segretario generale Cisl Scuola Pippo Denaro ha espresso fortissima preoccupazione per un inizio di anno scolastico all'insegna della incertezza e del caos. Assegnazioni provvisorie ancora da completare nonostante gli sforzi dell'ex provveditorato; personale ATA insufficiente per coprire il tempo scuola e garantire la sicurezza; gli amministrativi sempre più oberati di lavoro; docenti di sostegno da nominare con personale anche non specializzato e comunque insufficiente per garantire tutte le ore destinate agli alunni diversamente abili; precari penalizzati dalla 107 il cui rischio concreto è di non vedersi rinnovare l'incarico annuale.

Pippo Denaro - segretario generale
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 11 settembre 2016 08:30:00 (774 letture)

(Leggi Tutto... | 4923 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Graduatorie: Indicazioni uniformi agli uffici scolastici per gestire le posizioni dei docenti inseriti dalle varie sentenze nelle GAE, in vista del conferimento degli incarichi a tempo determinato e indeterminato
Sindacati
Ottemperanza dopo un anno di ricorsi per ottemperanza, esposti penali e interrogazioni parlamentari: contratti in vista per i docenti inseriti in GAE con provvedimenti cautelari! Adida & Mida annunciano poi il deposito dei ricorsi tra cui quello di tutti gli abilitati Tfa, Pas, Sfp per l'ingresso nelle Gae. È di ieri la circolare n. 24306, emanata dal MIUR e notificata per primi ai nostri legali relativamente ai ricorsi dei diplomati magistrali, e che finalmente fornisce indicazioni uniformi agli uffici scolastici per gestire le posizioni dei docenti inseriti dalle varie sentenze nelle GAE, in vista del conferimento degli incarichi a tempo determinato e indeterminato. Sebbene tardiva, questa nota chiarisce la natura della “riserva” che accompagna l'inserimento nelle graduatorie dei diplomati magistrali beneficiari dei provvedimenti cautelari e specifica inequivocabilmente che nessun docente dovrà essere “saltato” nelle procedure di nomina, così come molti uffici scolastici hanno dichiarato di voler fare, anche in assenza di un'ottemperanza.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 05 settembre 2016 07:30:00 (1340 letture)

(Leggi Tutto... | 5207 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

RSU: Fare sindacato nei luoghi di lavoro: giornata nazionale Rsu e delegati
Sindacati
In ogni territorio, in tutta Italia, la giornata del 7 settembre sarà caratterizzata da iniziative promosse dalle nostre strutture e di cui i delegati e i rappresentanti Cisl Scuola nelle RSU saranno i principali protagonisti. Sarà un’occasione importante per fare il punto, a consuntivo, sulle vicende che hanno interessato le nostre scuole nel primo, travagliatissimo anno di applicazione della legge 107/2015. Sarà anche, e soprattutto, un primo momento di confronto per preparare al meglio una stagione ricca di appuntamenti da lungo attesi, come il negoziato per il rinnovo del contratto nazionale, di cui stiamo rivendicando l’immediato avvio, e di scadenze significative per la vita dell’organizzazione, come il Congresso che celebreremo nel 2017. Download locandina
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 05 settembre 2016 00:00:00 (575 letture)

(Leggi Tutto... | 3266 bytes aggiuntivi | RSU | Voto: 0)

Contratto: Contratto regionale ancora di salvezza! Trattativa del 24 agosto con la Direzione Scolastica Regionale della Sardegna
Sindacati
Stamane si è svolta la prevista riunione tra le organizzazioni sindacali regionali della Sardegna Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda e la Direzione Scolastica Regionale della Sardegna che prevedeva all’ordine del giorno  un’integrazione alla contrattazione Regionale sulle utilizzazioni annuali del personale della scuola per il prossimo l’anno scolastico 2016/2017. Questo tipo di contratto integrativo permette, a coloro che hanno avuto un’assegnazione della sede di servizio eccessivamente lontano dal proprio domicilio, di essere utilizzati in una sede meno disagiata. Si tratta di un tema particolarmente sentito dopo le immissioni in ruolo previste dalla Legge 107 (la cosiddetta Buona Scuola) a seguito delle quali molti docenti sardi si sono visti assegnare sedi in giro per il continente con difficoltà facilmente immaginabili.

Flc Cgil Cisl scuola Uil scuola Snals Confsal Gilda Unams
Ivanoe Vacca - Maria  Giovanna Oggiano - Alessandro Cherchi - Maria  Biosa - GianFranco Meloni
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 27 agosto 2016 06:30:00 (573 letture)

(Leggi Tutto... | 5408 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Concorso Docenti: Concorsone docenti. I risultati tragici dicono che 'il modello centralista è arrivato al capolinea'
Sindacati
Intervista a Ezio Delfino (DiSAL) sulle allarmanti proiezioni degli esiti degli esami pubblicate da Tuttoscuola: «Ci vuole il coraggio di riformare le procedure. Ad esempio con la chiamata diretta dei prof».
«Meglio un somaro in cattedra o un somaro a spasso?», si chiede Gian Antonio Stella. Il Corriere della Sera pubblica i dati e la proiezioni degli esiti finali elaborati da Tuttoscuola sul concorsone previsto dalla legge sulla Buona scuola, bandito a febbraio scorso per assumere 63.712 docenti dalle materne alle superiori, e lancia l'allarme: a poche settimane dal termine ultimo per le assunzioni per l'anno scolastico 2016-17 (fissato per il prossimo 15 settembre) solo la metà degli scritti dei 71.448 candidati sono stati esaminati dalle 825 commissioni e 202 sottocommissioni, e di questi solo 32.036 hanno portato all'ammissione all'orale. Il 55,2 per cento degli aspiranti docenti (più bocciati al Nord e meno al Sud) non è stato infatti ritenuto all'altezza pur avendo già l'abilitazione all'insegnamento, e quasi un terzo dei posti messi a concorso dal ministero dell'Istruzione rischiano ora di restare vacanti: «È probabile un buco di circa 23 mila posti», scrive Stella. «Uno su tre. Troppo selettive le prove o troppo impreparati i concorrenti?».

Caterina Giojelli
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 25 agosto 2016 07:30:00 (542 letture)

(Leggi Tutto... | 12417 bytes aggiuntivi | Concorso Docenti | Voto: 0)

Contratto: Rinnovo dei contratti: per Anief/Cisal i 7 miliardi richiesti servono solo per coprire IVC da settembre 2015
Sindacati
In riferimento alle richieste dei sindacati al Governo sul rinnovo dei contratti nella Pubblica Amministrazione, non manca la reazione a caldo di Marcello Pacifico (Anief/Cisal) che commenta: “a dirla tutta, ne serve una somma pari al doppio di quella richiesta per rispettare la normativa e la costituzione vigente. Quei soldi potrebbero essere assegnati dai giudici senza alcun bisogno di sedersi ai tavoli considerato che negli ultimi otto anni l'inflazione e' salita del 20% e la legge impone un anticipo della metà automatico sugli stipendi a partire dalla sentenza della Consulta”. Anief ha, pertanto, già avviato i ricorsi in tutta Italia...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Lunedì, 22 agosto 2016 07:00:00 (645 letture)

(Leggi Tutto... | 3094 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Graduatorie: Le assunzioni a rischio non dipendono dai ricorsi ma dalle incapacità del MIUR!
Sindacati
E' di oggi un articolo di Repubblica che scredita ancora una volta le migliaia di docenti che grazie ad un ricorso hanno potuto ottenere il dovuto riconoscimento professionale, dopo anni di negazione e disconoscimento. Lo fa indirettamente, è vero, ma senza troppe spiegazioni alimenta scontri di categoria che già sono penosi se condotti da chi ha da decenni subito le scriteriate politiche di reclutamento imposte dallo Stato attraverso il MIUR. Perché ventimila docenti della scuola dell'infanzia, che si ritiene siano scalzati dalle migliaia di ricorrenti immessi dal Consiglio di Stato nelle Gae siano rimasti parcheggiati per anni senza essere stabilizzati viene bellamente taciuto. Non è forse perché anche questi docenti sono stati vittime del precariato?
 
Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 19 agosto 2016 08:00:00 (598 letture)

(Leggi Tutto... | 4194 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Graduatorie: Quando a parlare non è il senso di giustizia ma l'interesse ...
Sindacati
Nei giorni scorsi, per l'ennesima volta, abbiamo assistito alle sferzate mediatiche rivolte all'indirizzo dei docenti della scuola primaria diplomati magistrali che, oltre ad aver subito negazione e sfruttamento per più di un decennio, si sono visti, negli anni, attaccare da tutti: colleghi con lo stesso titolo, colleghi con titoli diversi, docenti universitari, rettori, politici, amministratori, ecc. Non sono bastati il palese sfruttamento, la negligenza subita ammantata di meritocrazia, la negazione amministrativa fino alle vessazioni. Gli attacchi ora provengono dall'interno, dalle stesse graduatorie nelle quali, faticosamente e dopo un percorso giudiziario ancora non terminato, sono stati inseriti questi docenti. Le motivazioni alla base degli ennesimi colpi, a volte troppo simili ad insulti, sono chiare e comprensibili: chi è rimasto in attesa per anni dell'ambito posto di lavoro oggi si vede sfumare o allontanare la prospettiva e quindi si oppone.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 18 agosto 2016 07:00:00 (695 letture)

(Leggi Tutto... | 6984 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Personale ATA: Immissioni in ruolo ATA: ancora inganni – illusioni e tanto sdegno
Sindacati
Si fa un gran parlare delle 10.000 unità di assunzioni in ruolo del Personale ATA considerato da più parti come una grande vittoria per il personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario della Scuola. La Federazione del Personale ATA ritiene "ridicolo ed offensivo" un così esiguo numero di ruoli ATA a fronte delle centinaia di migliaia, oltre 100.000 unita', di contratti a tempo indeterminato destinati al Personale Docente già dall'a.s. 2015/2016 ai quali vanno aggiunti anche i nuovi ruoli sempre riservati ai Docenti. Una vera "presa in giro" che offende e umilia tutto il popolo ATA provocando indignazione e risentimento per la mancata considerazione del lavoro svolto quotidianamente con dedizione e impegno. La Feder. ATA chiede, inoltre, che per quanto riguarda il contingente delle oltre 6.000 unità di ruoli destinati per l'a.s. 2015/2016 si effettui la decorrenza giuridica dal 01 Settembre 2015 ed economica dal 01 Settembre 2016.

La Direzione Nazionale Federata
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 12 agosto 2016 07:30:00 (1046 letture)

(Leggi Tutto... | 5728 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 5)

Aggiornamento: La CISL e gli insegnanti di religione nella scuola di oggi
Sindacati
Le problematiche riguardanti gli Insegnanti di Religione nella scuola di oggi, che tende ad una riforma innovativa, non sono poche nè scarso peso. Nonostante la L. 187/2003 prevedesse un concorso ogni tre anni, ce n'è stato solo uno nel 2004; è ancora "calda" la questione dei docenti di Religione, che svolgono da anni e con lodevole successo il compito di "vicari". Nel testo della Legge 107 /2015, come ha evidenziato il preside Cicatelli, durante il primo convegno nazionale CISL IR, svoltosi a Catania, non è contemplata questa situazione e soltanto una nota del MIUR all'USR Lombardia (Nota prot. 029315 del 10-09-2015) fa emergere il problema che coinvolge seicento vicepresidi docenti di Religione Cattolica. A queste tematiche la CISL, con tutta la sua potenza sindacale offre particolare attenzione, prendendo in carico anche la questione dei docenti precari di Religione Cattolica.

prof. Manuli Sergio
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 12 agosto 2016 07:00:00 (1736 letture)

(Leggi Tutto... | 5727 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 5)

Mobilità: Confintesa Scuola chiede al Miur che sia fatta chiarezza sui trasferimenti della Primaria
Sindacati
La pubblicazione dei movimenti della primaria ha scosso il mondo della scuola, a causa dell'enormi anomalie che si sono riscontrate in tutta Italia. "Le nostre sedi sindacali in poche ore - dichiara il segretario generale Bartolo Pavone - sono state prese letteralmente d'assalto". E' inconcepibile quanto accaduto, non si può giocare con la vita delle persone. Nè si capisce ancora come sia stato possibile che insegnanti con minore punteggio siano stati trasferiti vicino casa e quelli con maggiore siano stati mandati dall'altro capo del Paese. "A questo punto - dice il leader - è opportuno che siano chiariti i criteri adottati del cervellone informatico. E' il caso di ricordare che la maggior parte delle insegnanti sono donne e mamme, che si vedranno costrette a lasciare la famiglia per raggiungere la sede lavorativa". "Confintesa scuola - replica il segretario generale - non accetta questo sistema sfascia famiglie.

Il segretario generale Confintesa scuola
Bartolo Pavone
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 04 agosto 2016 08:00:00 (929 letture)

(Leggi Tutto... | 4348 bytes aggiuntivi | Mobilità | Voto: 0)

Graduatorie: Gli uffici scolastici impongono nuovi contenziosi!
Sindacati
Nonostante le ordinanze del Consiglio di Stato parlino chiaro, l'amministrazione continua a disapplicare il volere del magistratura, obbligando quanti stanno via via ottenendo decreti cautelari per l'immissione in GAE a intentare nuovi contenziosi. I recenti accoglimenti, infatti, non portano i beneficiari a vedere rispettati i loro diritti, ovvero di poter assumere incarichi sia a tempo indeterminato che determinato, a causa della deliberata intenzione di alcuni uffici scolastici di fare orecchie da mercante. Si appigliano al fatto che nei nuovi decreti cautelai non viene specificato nulla a riguardo, negando la giurisprudenza favorevole e tutto quello che è intercorso dai primi accoglimenti ad oggi.

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 03 agosto 2016 07:30:00 (733 letture)

(Leggi Tutto... | 3148 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: Addio scatti di anzianità, per il Governo i dipendenti pubblici vanno pagati a vita poco più di mille euro al mese
Sindacati
Entro febbraio verrà approvata la bozza del nuovo testo unico sul pubblico impiego, nella quale si prevede la possibilità concreta del licenziamento, in caso di sovrannumero. Prevista, però, anche la fine di quegli aumenti automatici in busta paga, legati all’anzianità di servizio, che in certi comparti, come la scuola, si tradurrebbe nella cancellazione dell’unica forma di carriera professionale. Per accedere agli aumenti, i dipendenti pubblici dovranno passare per la valutazione annuale del loro dirigente: sulla base di questa valutazione, verrà quindi assegnato un aumento, erogato a non più del 20% dei dipendenti. Se a questo si sommano le intenzioni ribadite oggi dal ministro Madia di non voler integrare le “briciole” previste dalla Legge di Stabilità 2016 per il rinnovo contrattuale e di destinare gli unici aumenti a chi percepisce redditi più bassi, il cerchio si chiude...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Martedì, 02 agosto 2016 07:00:00 (1431 letture)

(Leggi Tutto... | 8935 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Concorso Docenti: Concorso 2016: l'etnocidio nella scuola Statale
Sindacati
Che sarebbe stata una carneficina, lo abbiamo denunciato molte e molte volte, dal momento che il concorso 2016, destinato a docenti in servizio, ha bandito un numero di posti di gran lunga inferiore ai docenti realmente necessari al sistema, in servizio, da anni, e quindi in diritto di essere stabilizzati, in virtù della normativa europea ma anche del semplice buon senso e della tanto decantata continuità didattica. Lo abbiamo definito truffa, abominio, farsa, ma questo concorso, stando ai numeri che di giorno in giorno scioccano la categoria dei precari chiamati a misurarsi con questo strumento inadeguato di “selezione”, sta assumendo i contorni dell'etnocidio, visto che docenti precari sono caduti nella mattanza dei loro colleghi di ruolo. Questi ultimi, “rei” di essersi piegati per una manciata di spicci, stanno infatti sterminando intere classi di docenti, i loro colleghi, quelli con i quali hanno lavorato gomito a gomito per un intero anno scolastico, con i quali hanno condiviso consigli di classe e di istituto, hanno contribuito a formare, istruire ed educare i nostri giovani... o forse no,  hanno contribuito a mantenere un sistema scolastico inefficiente, se poi li hanno bocciati al concorso che da precari li poteva trasformare in docenti di ruolo.

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 01 agosto 2016 07:30:00 (1138 letture)

(Leggi Tutto... | 7173 bytes aggiuntivi | Concorso Docenti | Voto: 0)

News: CISL SCUOLA CATANIA
Sindacati
In risposta alla Senatrice PD Puglisi, noi non siamo cattivi maestri voi si che siete  "cattivi politici.
Chi lavora nella scuola con abnegazione e professionalità, con stipendi da fame e lontano da casa e dai propri affetti , con affitti che assorbono oltre il 35% del misero stipendio, non sono cattivi maestri, ma vittime. Le assunzioni, legittime, coprono appena i pensionamenti.
Non eliminano il precariato che resta stabile a circa 160 mila incarichi annuali tra docenti e ATA. Quindi i posti ci sono....
 
 
 
Giuseppe Denaro
Segretario Generale CISL Scuola - Catania
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 29 luglio 2016 18:18:17 (1083 letture)

(Leggi Tutto... | 3079 bytes aggiuntivi | News | Voto: 5)

Personale ATA: Immissione in ruolo precari ATA: nessuno ne parla
Sindacati
Gentili Colleghi precari,
il nostro Personale ATA precario è ormai in “balia e nelle grinfie” delle decisioni e dei verdetti dei nostri Politici o Sindacalisti di turno che spesso e volentieri “ci riservano delle vere e proprie rappresaglie”. Apprendiamo tutti i giorni che nel settore Scuola, di tutto si parla eccetto che dell’immissione in ruolo del Personale ATA precario dimenticato e penalizzato da tutti che, nonostante anni ed anni di esperienza lavorativa si vede oggi letteralmente “sbattute tutte le porte in faccia”! Sappiamo benissimo che dall’anno scolastico in corso la situazione è stata ulteriormente aggravata in maniera impressionante per la mancata immissione in ruolo dovuta ormai al “pretesto” del transito dei dipendenti delle province nei ruoli ATA.

Direzione Nazionale Feder. ATA
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 27 luglio 2016 08:00:00 (1077 letture)

(Leggi Tutto... | 3721 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 4)

Graduatorie: Altri 2500 diplomati magistrale entrano in GAE e 'prendono la Bastiglia'
Sindacati
Che l'esclusione dai piani assunzionali dei docenti delle Graduatorie di Istituto di seconda fascia fosse una ingiustizia lo abbiamo detto in ogni modo. Che i docenti in possesso dei titoli di studio identici a coloro che sono stati stabilizzati non stessero a guardare l'iniquo trattamento a loro riservato, quindi, era inevitabile, soprattutto dopo una dura battaglia in sede politica condotta per suggerire soluzioni adeguate alle legittime richieste e aspettative di tutti. Una politica sorda e distante dalle reali esigenze del Paese, dalle vite i ciascuno di noi, asservita a logiche di bilancio che negano la qualità e il merito che millantano, che ha sacrificato il buon senso, il sistema scolastico e le vite professionali di decine di migliaia di docenti abilitati, ha obbligato a ricorrere alla magistratura che mese dopo mese, ormai da circa due anni, sta dando ragione a quanti le si rivolgono per ottenere il riconoscimento delle loro istanze.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 23 luglio 2016 08:00:00 (1631 letture)

(Leggi Tutto... | 5202 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: Una rivoluzione copernicana: dalle graduatorie alle competenze. Emanate le linee guida per la chiamata dei docenti
Sindacati
Con nota prot. N. 2609 del 22 luglio 2016 sono state emanate le Linee guida per l’individuazione dei docenti dagli ambiti territoriali, in applicazione di quanto previsto dai commi 79-82 della L. 107/2015.
Mentre da un lato si esprime condivisione sul rispetto del principio di legalità nel dare attuazione ad uno degli aspetti più innovativi della Legge 107, al tempo stesso non si può approvare che un intervento così significativo rischi di essere compromesso dalla compressione dei tempi a disposizione delle scuole, proprio alla prima esperienza e a conclusione di un anno scolastico particolarmente impegnativo.
Il ritardo nell’emanazione del provvedimento, dovuto al tentativo esperito dal MIUR di trovare un impossibile accordo sulla materia, in quanto derogatorio di una legge imperativa, con le Organizzazioni Sindacali di Comparto - tentativo rivelatosi fallimentare – restringe purtroppo in modo estremamente critico i tempi di attuazione, costringendo ad una prima applicazione del nuovo meccanismo di individuazione dei docenti a tappe forzate...

ANP
Postato da Antonia Vetro Venerdì, 22 luglio 2016 16:50:23 (1237 letture)

(Leggi Tutto... | 5453 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Reclutamento Docenti: Chiamata diretta Docenti: in Agosto le Segreterie Scolastiche scoppieranno
Sindacati
Gentili Ministro dell'Istruzione e Presidente del Consiglio dei Ministri,
la "chiamata diretta" da Voi legiferata che, tra fine agosto e metà settembre assegnerà i Docenti, i quali dal 2016/17 acquisiranno la titolarità su ambito territoriale con la mobilità o il ruolo alle nostre Scuole, è ormai diventata una realtà e le lamentele sono già iniziate e saranno infinite. Sappiamo che questa nuova modalità di assunzione sarà una vera e propria rivoluzione in quanto non verranno più presi in considerazione gli "anni di servizio" svolti dai nostri Docenti, ma essi dovranno essere valutati in base al "curriculum", ai titoli, ai master, al colloquio e a molto altro ancora. La Federazione del Personale ATA, non intende esprimere giudizi in merito all' "anarchia della chiamata diretta come "inventata dalla Vostra Buona Scuola", secondo la quale ogni Dirigente Scolastico potrebbe avere libera scelta dei Docenti della Sua Istituzione Scolastica, in quanto siamo una Federazione a tutela dei soli diritti ed interessi del Personale ATA e lasciamo quindi ogni decisione di scelta dei docenti a chi di dovere.

Direzione Nazionale Feder.ATA
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 22 luglio 2016 08:30:00 (1122 letture)

(Leggi Tutto... | 6181 bytes aggiuntivi | Reclutamento Docenti | Voto: 0)

Riforma: Chiamata diretta: è il far west!
Sindacati
Cominciano a trapelare le prime indiscrezioni sulle indicazioni operative per la cosiddetta "chiamata diretta". Cgil, Cisl, Uil e Snals, che a fine giugno avevano presentato la proposta indecente di fornire ai dirigenti scolastici criteri fintamente oggettivi basati su certificazioni quanto meno discutibili, ora piangono lacrime di coccodrillo di fronte al documento non ancora definitivo che oggi il Miur ha presentato loro. A detta di questi sindacati, che di questo scempio sono stati ampiamente complici, il Capo dipartimento del Miur oggi avrebbe descritto le future modalità della chiamata diretta, che saranno divise in due fasi: nella prima fase, i dirigenti, sulla base del PTOF della propria scuola, potranno scegliere i docenti che presentino le caratteristiche richieste, in base ai CV proposti dai docenti stessi: lo faranno sulla base di alcuni criteri formulati dal MIUR, o, cosa assai grave, sulla base di criteri definiti da loro stessi in autonomia; nella seconda fase, l'Ufficio Scolastico Regionale nominerà d'ufficio i docenti che non saranno stati scelti dai DS. Volendo ipotizzare concretamente come funzionerà proviamo a fare un esempio, sulla scuola secondaria e sulla base delle date che sono trapelate, ma che non sono ancora ufficiali: ...

Scuola.usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 21 luglio 2016 06:30:00 (949 letture)

(Leggi Tutto... | 5834 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Riforma: Chiamata diretta: il grande inganno
Sindacati
Il Ministero dell’Istruzione è l’unico responsabile della rottura che si è consumata al tavolo della trattativa riguardante l’assegnazione dei docenti dagli ambiti alle scuole. Dopo aver raggiunto l’intesa politica che definiva procedure trasparenti e oggettive per garantire l’incontro tra richieste qualitative delle scuole e requisiti dei docenti, salvaguardando esperienze e punteggi, è stata presentata una pletora di requisiti nazionali dai quali le singole scuole avrebbero dovuto indicarne quattro. Molti di quei requisiti non avevano alcun riferimento alla concreta attività didattica, culturale e pedagogica dei docenti. Le organizzazioni sindacali unitariamente hanno proposto un numero limitato di requisiti nazionali inequivocabilmente verificabili e certificabili che eliminassero ogni potere discrezionale e eventuali contenziosi.

Cgil Scuola
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 17 luglio 2016 08:00:00 (914 letture)

(Leggi Tutto... | 3351 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Concorso Docenti: Maxiesposto alla Procura della Repubblica contro il concorso docenti 2016
Sindacati
Il Concorso docenti 2016 si sta svolgendo regolarmente... così si è letto e sentito ovunque, dal primo giorno di questo insensato quanto inadeguato strumento di reclutamento, incostituzionale perché ha escluso una parte dei docenti in servizio da anni, i docenti di III fascia, i giovani, gli specializzati, ecc., “riservato” a professionisti abilitati, in possesso cioè di tutti i titoli e le certificazioni valide per insegnare. Infatti, i docenti che hanno dovuto effettuare un concorso bandito in “tempi record”, ovvero oltre tre mesi dopo la scadenza segnata dalla legge 107, sono tutti docenti in servizio nella scuola pubblica, quindi non solo abilitati e titolati, ma chiamati a svolgere a pieno titolo il ruolo per il quale oggi i MIUR pretende di selezionarli. Un enorme bluff, costato milioni allo Stato, un'enorme bufala, perché i posti banditi non sono minimamente sufficienti a coprire il fabbisogno del sistema scolastico statale. Eppure, il MIUR, sordo a ogni richiesta di ripensamento, ha preferito sbandierare una proposta politicamente apprezzata da chi la scuola non la vive e non la conosce, piuttosto che arretrare di un passo. Ma dietro ai sorrisi smaglianti della Ministra e alle sperticate ed enfatiche dichiarazioni del Sottosegretario Faraone, si nasconde una realtà torbida e inaccettabile: ...

Valeria Bruccola, Coordinatrice nazionale Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 15 luglio 2016 07:30:00 (1166 letture)

(Leggi Tutto... | 6543 bytes aggiuntivi | Concorso Docenti | Voto: 0)

Personale ATA: Organici ATA - Pubblicato il decreto interministeriale
Sindacati
Confermati i 2.020 posti tagliati lo scorso anno, che si aggiungevano ai 50mila posti tagliati negli anni precedenti! Nel silenzio di tutti!!! E nonostante l’aumento di 9mila alunni!!! Di fatto, un taglio!!! In aperta violazione del DPR 119 del 2009!!! Si prevedono 22 assistenti tecnici e 29 collaboratori scolastici in più, ma solo perché si tagliano 51 posti da DSGA! Quindi a somma ZERO! Mentre è confermato il taglio di oltre 1.000 posti di assistente amministrativo. Ciò accade nonostante che l’anno scorso il Ministero abbia dovuto autorizzare 9.079 posti aggiuntivi per coprire solo una parte delle reali necessità delle scuole e garantire una parvenza di regolare funzionamento dei servizi scolastici. Intanto il blocco delle sostituzioni e le innovazioni della legge 107 aumentano le prestazioni aggiuntive e i carichi di lavoro dei colleghi ATA.

Cobas Scuola Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 14 luglio 2016 08:00:00 (972 letture)

(Leggi Tutto... | 4934 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Reclutamento Docenti: Nuovo sistema di reclutamento: il MIUR distribuisce la scheda di 'raccolta punti'!
Sindacati
Ironia amara e preoccupata, quella che inevitabilmente scaturisce dopo la definizione dei "criteri" per la nomina da parte dei Dirigenti scolastici dei docenti, assunti dagli ambiti in base al Ptof delle scuole. Già ripudiamo un sistema scolastico incapace di assicurare continuità ad alunni e docenti, continuità da sempre ritenuta un parametro imprescindibile in ambito scolastico, data la comprovata incidenza positiva sul sistema, nonché sulla formazione, l'istruzione e l'educazione dei giovani. A questo, aggiungiamo che contestiamo, sbalorditi, i criteri con cui il reclutamento sarà fatto, come ha dichiarato Faraone, già dal prossimo anno scolastico. Sbalorditi per modo di dire, perché già da anni siano in prima linea a denunciare la deriva discrezionale che nell'ambito del reclutamento hanno segnato i governi che si sono succeduti negli ultimi sette anni. Uno dietro l'altro, millantando azioni dirompenti e riforme, hanno portato avanti un progetto che oltre ad essere contrario al buon senso, ha favorito logiche estranee alla qualità e al merito, come pure alla valorizzazione dell'esperienza.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
adida.associazione@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 12 luglio 2016 07:00:00 (1341 letture)

(Leggi Tutto... | 5600 bytes aggiuntivi | Reclutamento Docenti | Voto: 0)

Organico diritto&fatto: Organici errati. in provincia di Cosenza 110 docenti e 80 di sostegno dovranno emigrare nella fase nazionale
Sindacati
I numeri che emergono dopo i trasferimenti provinciali nella provincia di Cosenza, non fanno che confermare quanto già denunciato dal SAB, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, in fase di predisposizione dell’organico di diritto per le scuole superiori. Dopo i movimenti, risulta che oltre 110 docenti delle varie discipline sotto elencate, non troveranno più posto nella provincia di prima assegnazione, cioè Cosenza, a questi bisogna aggiungere gli 80 immessi in ruolo sul sostegno. Il SAB aveva già contestato al dirigente Luciano Greco dell’ATP di Cosenza, l’errata costituzione dei posti cattedra nonché l’assegnazione, a piacere, dei posti di potenziamento smentendo, con i fatti, quanto dallo stesso pubblicizzato ritenendo i “suoi” organici tra i migliori d’Italia. Dirigente e funzionari preposti hanno dimostrato di disconoscere la normativa posta a base per la formulazione degli organici e cioè la C.M. n. 11729 del 29/4/2016 di trasmissione del decreto interministeriale sulla formazione degli organici per l’a.s. 2016/17. Nel merito registriamo costituzione di posti cattedra su tre scuole in tre comuni diversi espressamente vietati sia dalle norme di cui sopra, sia dal D.M. 131/2007 meglio conosciuto come -Regolamento-;

F.to Prof. Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 11 luglio 2016 08:00:00 (1097 letture)

(Leggi Tutto... | 6093 bytes aggiuntivi | Organico diritto&fatto | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Consegnate le scatole contenenti le firme raccolte in tutta Italia su Referendum scuola
Sindacati
I promotori dei 4 quesiti abrogativi di altrettanti punti della legge 107, la "cattiva scuola" scritta dal premier Renzi e dalla ministra Giannini hanno consegnato questa mattina le scatole contenenti le firme raccolte in tutta Italia. Un ottimo risultato che corona tre mesi di impegno diffuso in tutto il Paese, dove decine di migliaia di attivisti e attiviste hanno portato avanti una campagna di raccolta firme che ha fatto seguito alla mobilitazione straordinaria dell'autunno scorso contro questa riforma. La consegna delle firme in Cassazione, inizialmente prevista per il 5 luglio, è slittata di due giorni per il previsto imminente arrivo di numerosi altri moduli, grazie ai quali il numero complessivo di firme ha superato i 2 milioni.

Il Comitato Referendario Scuola Pubblica
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 11 luglio 2016 07:00:00 (740 letture)

(Leggi Tutto... | 2742 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 5)

Retribuzioni: La Corte dei Conti certifica i tagli alla scuola a 360 gradi: in sei anni la spesa per gli stipendi sprofonda del 16%, cancellato 1 istituto su 3, contratto fermo.
Sindacati
La Relazione 2016 sul costo del lavoro pubblico evidenzia quanto denunciato da tempo dal sindacato Anief: tra il 2008 e il 2014 il personale docente di ruolo è sceso di 9 punti, i dirigenti scolastici sono stati ridotti di oltre il 30%, si è risparmiato sugli automatismi stipendiali bloccando gli scatti di anzianità, si è negato il rinnovo contrattuale e l’adeguamento stipendiale anche al solo costo della vita. Dopo il dimensionamento degli istituti, è così arrivato pure quello del personale e del relativo trattamento economico. Nel 2014 un docente ha guadagnato in media 30.699 euro lordi; un dirigente scolastico 62.890 euro, mentre un dirigente di seconda fascia dell’Università ha percepito 94.455 euro; un dirigente delle Regioni 93.450 euro; un dirigente ministeriale di prima fascia 178.301 euro. Per il personale Ata, i compensi rasentano la soglia di povertà: 22.000 euro. A scanso di equivoci, è bene sapere che la riforma della Buona Scuola, approvata un anno fa, se si eccettua l’immissione in ruolo di circa 47.000 nuovi docenti “potenziatori”, non ha sanato nulla...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Domenica, 10 luglio 2016 08:13:01 (860 letture)

(Leggi Tutto... | 10371 bytes aggiuntivi | Retribuzioni | Voto: 0)

Personale ATA: Dotazioni organiche ATA per gli anni scolastici 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019 con eventuale revisione annuale
Sindacati
Onorevoli Ministri,
con nota n. 0017763 del 30 Giugno 2016 avete trasmesso alle Scuole Italiane lo schema del Decreto Interministeriale organici ATA 2016, che "/determina le dotazioni organiche ATA per gli anni scolastici 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019 con eventuale revisione annuale/". Purtroppo si evince che sono stati confermati i tagli preannunciati, nonostante un incremento di 8.687 alunni. Il totale dei posti disponibili per il prossimo triennio pertanto sarà di 203.534 con 3.589 posti in menosull'organico di diritto rispetto all'a.s. 2011/2012. Nel decreto vengono citati la Legge 190 del 23/12/2014, il Decreto Legge n. 112 del 2008 e la Legge n. 133 del 2008, che hanno come obiettivo prefissato un risparmio di 50,7 milioni di euro annui a decorrere dall'a.s. 2015/2016 ottenuto grazie ad una riduzione del numero di personale: noi ATA perciò serviamo solo per far cassa, per far risparmiare lo Stato che così può assumere docenti, a cui attribuire bonus di vario genere e creare l'organico potenziato docenti nelle Scuole autonome ...

Direzione Nazionale Feder.ATA
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 06 luglio 2016 08:00:00 (1354 letture)

(Leggi Tutto... | 9903 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Docenti di Religione al Ministero Manifestazione promossa dallo SNADIR
Sindacati
Il 21 giugno circa seicento docenti di religione provenienti da tutta Italia si sono ritrovati davanti al Miur di viale Trastevere a Roma in occasione del sit-in organizzato da Snadir per protestare contro la progressiva azione di marginalizzazione dell’insegnamento della religione derivante dalla nefasta legge 107/2015 (la cd. “Buona scuola”). I motivi della manifestazione sono stati: l’assunzione a tempo indeterminato attraverso lo scorrimento della graduatoria del 2004 e l’istituzione di un nuovo concorso (valorizzazione del servizio prestato e dei titoli culturali), la creazione della classe di concorso dell’IRC, la valutazione numerica dell’IRC secondo le modalità previste per gli altri insegnamenti, richieste di chiarimenti circa l’utilizzo improprio dei docenti del potenziamento per l’attività alternativa alla religione e l’applicazione o meno del comma 131 legge 107/2015 anche agli incaricati annuali di religione.

snadir.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 05 luglio 2016 07:00:00 (1705 letture)

(Leggi Tutto... | 3082 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Personale ATA: Si è toccato il fondo: confermati 2mila tagli, assunzioni ferme da due anni, niente bonus e dei concorsi Dsga si sono perse le tracce
Sindacati
Il decreto interministeriale Miur-Mef sancisce la cancellazione di oltre 2mila amministrativi, tecnici e ausiliari. Una manovra inspiegabile, visto che gli studenti sono aumentati di oltre 8mila unità e nelle scuole sono stati assunti quasi 50mila docenti “potenziatori”. Incurante di tutto ciò, l’amministrazione a fronte dei 205.554 posti autorizzati 24 mesi fa, è passata a quota 203.534. Anief rilancia i ricorsi contro questa assurda politica.
Marcello Pacifico (presidente Anief): il Governo trovi le economie e assuma il prima possibile tutti gli Ata su posti vacanti, più almeno altri 20mila sotto forma di organico potenziato. In caso contrario, le scuole continueranno a vivere in emergenza. Eppure, l’incremento di organico Ata era indicato nella Buona Scuola. Programmare il potenziamento delle scuole autonome, senza fornire loro le risorse umane, rappresenta l’ennesimo bluff. E che dire dei Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi, per i quali non si svolge un concorso pubblico da circa 20 anni? Lo stesso vale per i Coordinatori del Dsga.
Invece di annunciare la stabilizzazione su tutti i posti vacanti, il “potenziamento” in ogni istituto, l’accesso ai bonus formativi e del merito anche per amministrativi, tecnici e ausiliari, il Miur, di concerto con il Ministero dell’Economia, emana un Decreto interministeriale sugli organici Ata, per il triennio 2016/2018, tutto orientato alla mera conferma dei tagli:...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Domenica, 03 luglio 2016 09:00:00 (964 letture)

(Leggi Tutto... | 8365 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 5)

Attenti al lupo: Ancora poca trasparenza presso l’ATP di Cosenza. Molti docenti neo immessi in ruolo non troveranno più posto in provincia
Sindacati
Il MIUR ha indetto per il 23 giugno la giornata della trasparenza per presentare l’attività svolta in materia di trasparenza, prevenzione della corruzione e servizi all’utenza. Presso l’ATP di Cosenza il SAB, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, è costretto a denunciare, nuovamente, mancata trasparenza sulla gestione degli organici e dei posti con ricadute sul personale aspirante a ottenere il trasferimento e/o l’assegnazione della sede definitiva in provincia prima di essere destinato agli ambiti nazionali. A tutt’oggi, nonostante reiterate richieste in tal senso, per la scuola media non sono stati pubblicati né i posti assegnati per il potenziamento, né i posti rimasti vacanti dopo la fase dei trasferimenti interprovinciali; i numeri forniti dal SAB, dopo quest’operazione, non sono mai stati né contestati né smentiti.

F.to Prof. Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 29 giugno 2016 07:30:00 (800 letture)

(Leggi Tutto... | 6675 bytes aggiuntivi | Attenti al lupo | Voto: 0)

Sostegno: Sostegno agli alunni disabili, per i tribunali non può essere attuato imponendo un numero predefinito di ore tendente al risparmio pubblico
Sindacati
Successo dell’iniziativa “Sostegno, non un’ora di meno!” promossa dall’Anief per la tutela dei diritti degli alunni disabili. A conclusione dell’anno scolastico, l’Anief tira le somme del progetto annuale, promosso per la tutela degli alunni con disabilità a cui il Miur aveva negato il giusto apporto delle ore di sostegno in spregio al loro diritto all’istruzione e all’uguaglianza. Diverse le sentenze favorevoli provenienti da più tribunali d’Italia, supportate gratuitamente dai legali del giovane sindacato...

Anief.org
Postato da Antonia Vetro Lunedì, 27 giugno 2016 08:11:22 (765 letture)

(Leggi Tutto... | 7724 bytes aggiuntivi | Sostegno | Voto: 0)

Personale ATA: Il Personale ATA ancora una volta escluso dal fondo per la valorizzazione del merito
Sindacati
Carissimi Colleghi,
sapete che la Legge 107/2015, all'articolo 1 comma 126, introduce un fondo per la valorizzazione del merito del personale docente lasciando piena autonomia alle Scuole per la sua utilizzazione, spetterà in particolare al Comitato di valutazione e al Dirigente Scolastico, definire le scelte per la valorizzazione della professionalità docente attraverso il fondo per il merito. Pertanto a decorrere dall'anno 2016 viene costituito presso il M.I.U.R un apposito fondo del valore di 200 milioni di euro rinnovato di anno in anno e un decreto specifico del Ministro ripartirà il fondo a livello territoriale e tra le istituzioni scolastiche in base alla dotazione organica dei docenti, alla complessità delle istituzioni scolastiche e alle aree soggette a maggiore rischio educativo. Comunque ogni Scuola sta ricevendo un budget minimo di 24.000,00 euro.

Direzione Nazionale Feder.ATA
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 25 giugno 2016 06:00:00 (700 letture)

(Leggi Tutto... | 5122 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Aggiornamento: La legge delega sul sostegno. Includere separando?
Sindacati
Si è tenuto a Parma il seminario a tema "Includere separando, come sta cambiando l'insegnamento di sostegno" al quale hanno partecipato Ernesta Bevar (USB Scuola Bologna), Fabrizio Capoccetti (USB Scuola Parma) ed Evelina Chiocca (Gruppo "Cattedre Miste"). Proponiamo una sintesi dell'intervento di Fabrizio Capoccetti e, in allegato, il documento elaborato in occasione del seminario, che illustra l'evoluzione legislativa del sostegno didattico nella scuola italiana, inserendola nel più ampio quadro delle politiche scolastiche e socio-economiche dell'Unione Europea partendo dalla "Riforma Berlinguer" per arrivare alla proposta a firma delle associazioni FISH e FAND, fortemente caldeggiata dal sottosegretario all'istruzione Faraone. La proposta di riforma del sostegno in discussione in questo periodo in Parlamento non è qualcosa di meramente accessorio, ma di fondamentale e decisivo, per la piena attuazione della legge 107/2015 nota come 'La Buona Scuola", che insieme a tutta una serie di «riforme» strutturali concernenti il lavoro, lo stato sociale, la sanità e la nostra stessa Carta costituzionale, cambiano per sempre il volto del nostro paese, mutandone i connotati democratici, sciogliendo i dispositivi ultimi posti in difesa dei soggetti più deboli.
Scuola.usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 23 giugno 2016 07:30:00 (824 letture)

(Leggi Tutto... | 7432 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Riforma: Buona scuola, un anno deludente, senza risposte e lontano dalla complessità del mondo
Sindacati
La crisi economica planetaria, i conflitti promossi dall'Occidente contro il ruolo crescente di Cina e Russia, l'incapacità dell'Europa di offrire quelle risposte sociali fondate sulla solidarietà che i cittadini si aspettano. E ancora, i cambiamenti strutturali dell'area mediterranea, che vedranno milioni di giovani senza acqua corrente ed elettricità in casa scegliere, come i nostri antenati un secolo fa, la via dell'emigrazione, diventando i nuovi cittadini d'Europa. Il declino non reversibile dell'Occidente per la fine della rapina delle materie prime energetiche e alimentari dei popoli del sud del mondo. A fronte dell'epocalità di tali avvenimenti, la quotidianità italiana potrebbe essere trascurabile, sebbene proprio dalle risposte a questi grandi temi dipenda la vita di tutti i giorni dei nostri concittadini: lavoro, sicurezza, casa, istruzione, pensioni.

Davide Rossi
Segretario generale SISA
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 23 giugno 2016 06:00:00 (676 letture)

(Leggi Tutto... | 5751 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Seconda prova scritta degli Esami di Stato: nuove date conferenze Fisica per i Licei scientifici
di a-vetro
89 letture




Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento – Pubblicazione del Manuale per la gestione delle funzioni relative alle rinunce e all’integrazione dei moduli
di a-vetro

Scuola, Avviso da 25,9 milioni di euro per la realizzazione di laboratori nel Licei Musicali e coreutici e per le attrezzature degli Scientifici a indirizzo sportivo
di a-vetro

Fondi Strutturali Europei – PON – FSE Scuole polo per le attività di comunicazione – Avviso di preselezione.
di a-vetro

Candidati individuati in surroga
di a-vetro

Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento- Pubblicazione manuale utente per la gestione delle rinunce e aggiornamento manuale gestione certificazioni FESR.
di a-vetro

Bando per l’individuazione di n° 1 Docente esperto madrelingua francese o equivalente, a cui affidare n. 1 corso di 30 ore (B1)
di a-oliva

Guida – PON – Trasmissione progetti firmati digitalmente
di a-vetro

FSE–PON “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento”- Pubblicazione del Manuale per l’aggiornamento delle iscrizioni animatori digitali, team per l'innovazione, personale docente e personale tecnico-amministrativo coinvolto
di a-vetro

PON, on line il nuovo sito web dedicato ai Fondi Strutturali Europei Per le scuole disponibile anche una guida operativa
di a-vetro

Innoviamoci all'I.C. 'Diaz-Manzoni' di Catania, grazie alla partecipazione al progetto PON FESR 10.8.1.A3.FESRPON-SI-2015-727
di m-nicotra

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Graduatorie di istituto personale docente ed educativo
di a-vetro
485 letture

Ripubblicazione idonei alla funzione di coordinatori dei nuclei valutazione dei Dirigenti Scolastici triennio 2016/17-2018/19
di a-vetro
478 letture

Scuola, Fedeli: “Memoria atto doveroso, no a iniziative fuorvianti” Gran ballo in epoca fascista, il Miur avvia l’ispezione
di a-vetro
263 letture

Premio letterario Un Monte di PoEsIa 2017
di m-nicotra
250 letture

Riforma PA e Codice Appalti in CdM
di a-vetro
238 letture


Top Video
Video
Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
282 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
722 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
872 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
1864 letture

La 5A Informatica di Belpasso discute di Rivoluzione industriale 4.0
3702 letture

L'unione fa la scuola - Palermo 24 ottobre 2015
2531 letture

NO DDL Scuola Renzi - Flash mob 09 maggio 15
8772 letture

Sciopero scuola 5 maggio 2015 Catania - No DDL Riforma Scuola
9171 letture

Renzi: 3 miliardi per la scuola e centomila insegnanti in più
8901 letture

No DDL Scuola - spot promo sciopero 5-6 maggio 2015
10427 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Febbraio, 2017
  Gennaio, 2017

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: raffagre
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11169

Persone Online:
Visitatori: 158
Iscritti: 0
Totale: 158

Traffico Generato
Anonimi: 158 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:158
Membri:0
Ospiti:158
Ultimi 5 Registrati
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.
daisy
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 24,807
· Visitate ieri 61,876

Media pagine visitate
· Oraria 2,698
· Giornaliera 64,755
· Mensile 1,969,650
· Annuale 23,635,794

Orario Server
· Ora

10:12:16

· Data

22 Feb 2017

· Zona

+0100

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.69 Secondi