Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 486095334 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1258 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
986 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
760 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
728 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
674 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


AetnaNet: Sindacati

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

Concorso Docenti: Concorso straordinario infanzia e primaria. Rettifica erronea attribuzione punteggi per titoli e servizi
Sindacati
Molte/i docenti, in seguito alla pubblicazione delle graduatorie provvisorie del concorso straordinario indetto con D.M. del 17 ottobre 2018, hanno riscontrato sulla loro posizione l'attribuzione di un punteggio inferiore a quanto stabilito dalle norme relativamente a titoli e servizi. In alcuni casi le commissioni non hanno preso in considerazione i reclami presentati al fine della rettifica del punteggio. È perciò necessario che l’Amministrazione emani dei decreti in autotutela al fine di non incorrere nell'apertura di un contenzioso che potrebbe vederla soccombere e che differisca le convocazioni già programmate. I Cobas - Comitati di Base della Scuola - invitano i colleghi e le colleghe vittime di tale ingiustizia ad inviare la diffida fornita dalle sedi Cobas. Tale diffida può valere sia come reclamo (da presentare entro 5 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie provvisorie) sia come richiesta di decreto in autotutela (da presentare dopo la pubblicazione delle graduatorie definitive, in caso di mancato accoglimento del reclamo).

COBAS – Comitati di Base della Scuola
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 06 agosto 2019 12:00:00 (447 letture)

(Leggi Tutto... | 3531 bytes aggiuntivi | Concorso Docenti | Voto: 0)

Riforma: Perché il ministro Bussetti ha fallito il proprio compito istituzionale e deve presentare le dimissioni
Sindacati
Il divario tra Nord e Sud dovrebbe preoccupare. Vorremmo sentire proposte diverse dal Ministro Bussetti, rispetto alla secessione scolastica del Nord, proposte concrete sul modo di ridurre l'abbandono scolastico (non solo durante la campagna elettorale della "sua" Lega), vorremmo una presenza costante al sud da parte del Ministro, per un anno dovrebbe risiedere a Napoli, a Palermo, a Reggio Calabria, a Taranto, non soltanto discutere di regionalizzazione scolastica con i governatori di Lombardia e Veneto. Insomma, vivere insieme agli insegnanti del Sud, agli studenti al personale non docente che vivono la scuola per 36 ore alla settimana. Entrare nel tessuto scolastico e studiare il problema della difficoltà degli studenti a raggiungere un livello più alto nelle conoscenze e nelle competenze della lingua italiana, delle lingue straniere e della matematica. E' questo l'obiettivo di un ministro dell'Istruzione, stare insieme ai propri "amministrati", nelle zone ad alto rischio delinquenza e mafia, ad alto rischio disoccupazione. Risolvere i problemi e non presentare e avallare proposte per dividere l'istruzione in Italia.

Paolo Latella
Unicobas Scuola & Università
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 21 luglio 2019 08:00:00 (1001 letture)

(Leggi Tutto... | 12621 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 5)

Riforma: Autonomia si .... Regionalizzazione no!
Sindacati
E’ in corso il dibattito sul tema della autonomia differenziata ed, in particolare, della cosiddetta regionalizzazione del sistema scolastico italiano. Si tratta di un dibattito che trova le origini nel contratto di governo nel quale al paragrafo 20 si legge “Sotto il profilo del regionalismo l’impegno sarà quello di porre come questione prioritaria nell’agenda di Governo l’attribuzione, per tutte le Regioni che motivatamente lo richiedano, di maggiore autonomia in attuazione dell’art. 116, terzo comma, della Costituzione”. E continua “Il riconoscimento delle ulteriori competenze dovrà essere accompagnato dal trasferimento delle risorse necessarie per un autonomo esercizio delle stesse…”. Dunque già dalla nascita del governo Conte le parti contraenti avevano sottoscritto un accordo che faceva presagire alle odierne conseguenze.

ANCODIS
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 14 luglio 2019 07:00:00 (626 letture)

(Leggi Tutto... | 5399 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
Sindacati
Come si intrecciano il rigore della giustizia amministrativa e la ragion di Stato? In nessun modo, verrebbe da dire, eppure si è fatto un gran parlare, in questi giorni, del salvataggio del concorso a dirigente scolastico da parte del TAR Lazio prima e del Consiglio di Stato poi. Alcuni giorni fa il primo grado di giudizio ha annullato tutte le prove scritte, ma c’è qualcosa che è rimasto sottaciuto. Il concorso, si sa, è stato segnato da una serie di episodi che hanno scatenato più e più ricorsi. Come qualcuno autorevolmente ha scritto i candidati, non potendo impugnarlo nel merito, si sono appigliati agli aspetti formali e il TAR Lazio, contro ogni mediatica aspettativa, ha dato loro ragione. Da un punto di vista giuridico, non si può che plaudire alla correttezza dell’operato del principale organo di giustizia amministrativa, e allora perché da più parti si pensa che ciò che è uscito dalla porta possa agevolmente rientrare dalla finestra con una sospensiva ad hoc? Davvero ha ragione il Ministero dell’istruzione quando sostiene che le motivazioni addotte in sentenza sono infondate?

agetoscana@age.it - 328 8424375
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 07 luglio 2019 08:00:00 (4714 letture)

(Leggi Tutto... | 7497 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 4.87)

Dirigenti Scolastici: Il TAR del Lazio annulla il Concorso per DS. Unico perdente è il sistema scolastico italiano!
Sindacati
L’Associazione Nazionale Collaboratori dei Dirigenti Scolastici nell’apprendere la notizia dell’annullamento da parte del TAR del Lazio della procedura concorsuale per Dirigente Scolastico si dichiara delusa ma non sorpresa per l’odierna sentenza e si augura che una tempestiva soluzione venga ricercata per consentire a circa 2500 scuole italiane di avere un DS titolare nel prossimo anno scolastico. Esprime, altresì, sincera vicinanza ai tanti colleghi che hanno brillantemente superato tutte le prove e che oggi si ritrovano a subire una decisione del TAR che condiziona pesantemente una prospettiva di carriera nell’area dirigenziale. Prende, però, atto che il TAR ha riconosciuto fondati i ricorsi proposti evidenziando di fatto che si è avuta una incapacità di sistema a garantire un sereno e regolare iter concorsuale. Noi rispettiamo senza se e senza ma la sentenza di primo grado ed auspichiamo una ragionevole soluzione giuridica che dia alle scuole un DS titolare dal prossimo due settembre.

ANCODIS
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 05 luglio 2019 06:42:36 (810 letture)

(Leggi Tutto... | 5101 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Costume e società: Basta fango su Gino
Sindacati
Lettera a "Repubblica"
È di stamattina la notizia apparsa sull'edizione di Palermo di Repubblica secondo la quale Gino Giannetti, un professore del L.A.S. "E. Catalano" di Palermo, sarebbe "al centro di un'indagine della Digos e della procura". L'indagine sarebbe partita dalla segnalazione di alcune studentesse e alcuni studenti su delle frasi che Gino avrebbe detto in classe e sull'invio ad una studentessa - che glielo aveva richiesto - di un link a una video-intervista fatta al Direttore del Memoriale e Museo di Auschwitz-Birkenau. La vicenda ci rattrista molto sia per il clima che la circonda sia perché conosciamo Gino. Infatti, il clima che si è creato intorno al "caso" è davvero inusuale: 5 allievi e allieve riportano quanto accaduto al dirigente scolastico che, a sua volta, sporge denuncia alla Polizia e avvia un procedimento disciplinare senza che Gino sia mai ascoltato, mentre invece si sarebbero svolte "riunioni ufficiali programmate" dal dirigente scolastico alla presenza di "alunni, docenti e genitori".

Ferdinando Alliata
Candida Di Franco
Carmelo Lucchesi
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 30 giugno 2019 08:00:00 (739 letture)

(Leggi Tutto... | 4633 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Costume e società: Domenico Mazzeo, rieletto per il terzo mandato consecutivo a Segretario Regionale Cida per la Sicilia
Sindacati
Ieri pomeriggio (mercoledì 26.06.2019) a Catania, nella sede Federale di Federmanager Sicilia Orientale (via Firenze 59), alla presenza del vice presidente nazionale Cida, Licia Cianfriglia (Fp/Cida), si è insediato il nuovo Consiglio Regionale della Confederazione CIDA Sicilia che rappresenta unitariamente, a livello istituzionale, dirigenti, quadri e alte professionalità del pubblico e del privato. Nel corso dell'insediamento si è proceduto - come da statuto - alla elezione del segretario regionale, nella persona di Domenico Mazzeo che per il terzo mandato consecutivo (2013/16, 2016/19 e 2019/22) andrà a ricoprire il prestigioso incarico sindacale.
Il Consiglio Regionale della CIDA Sicilia, per il triennio 2019/22 sarà composto dai delegati territoriali aderenti alla Confederazione siciliana.

Ufficio Stampa Cida Sicilia
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 27 giugno 2019 08:00:00 (729 letture)

(Leggi Tutto... | 4746 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Riforma: ANCODIS: riconoscere l’Area dei Quadri nel sistema scolastico italiano
Sindacati
Intervenendo nel dibattito “Autonomia, governance e amministrazione delle scuole: analisi e prospettive” promosso da Anquap, il Presidente territoriale Ancodis Palermo, Rosolino Cicero, ha evidenziato la necessità di procedere al riconoscimento giuridico e contrattuale dei Collaboratori dei DS auspicandone la meritata attenzione da parte del MIUR e delle OO.SS..
Cicero ha ribadito che l’attuale governance di un’autonoma Istituzione scolastica è ancorata ad una visione vecchia che non tiene conto della complessità di una scuola e dei compiti assegnati in relazione agli aspetti organizzativi, amministrativi e didattici. Occorre una “rivoluzione culturale” nella governance che non può prescindere dalla professionalità e dalle competenze dei Collaboratori i quali, insieme ai DS ed ai DSGA, si adoperano quotidianamente ed in ciascuna scuola al funzionamento ed all’organizzazione del servizio scolastico.

ANCODIS
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 24 giugno 2019 08:27:58 (706 letture)

(Leggi Tutto... | 4086 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Invito gratuito scuola estiva Udir - Il mio primo mese da dirigente
Sindacati
Caro/a Dirigente, vincitore di concorso
in occasione della vicina immissione nel ruolo di Dirigente Scolastico, UDIR, associazione nazionale dei Dirigenti Scolastici, delle professionalità dell’area dell’istruzione e della ricerca, sempre attenta ai problemi che i ddss devono affrontare, rinnovando il suo impegno di supporto di guida ai Dirigenti che il 1 settembre prenderanno servizio nel nuovo profilo, organizza La scuola estiva: “Governare la scuola: il mio primo mese da Dirigente
La suddetta si terrà il 12-13-14 luglio 2019 presso Grand Hotel Duca D’Este, via Nazionale Tiburtina, 330 Tivoli Terme (RM).
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 18 giugno 2019 10:00:00 (782 letture)

(Leggi Tutto... | 6193 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Le scuole di Bari a difesa della libertà di insegnamento (nonostante il Ministro)
Sindacati
In questi ultimi giorni, a seguito dell’odioso provvedimento disciplinare comminato alla prof.ssa palermitana Dell’Aria a causa di un lavoro realizzato dai suoi studenti, molte scuole statali di Bari e provincia hanno alzato la testa e protestato. Al di là del singolo caso (pare risolto con la promessa della dichiarazione di illegittimità del provvedimento), questi giorni sono stati l’occasione per riaffermare principi che, evidentemente, non sono più scontati. Sono anni che si attribuiscono alla scuola colpe “ideologiche”. I docenti sono accusati da politici, giornalisti e pensatori di turno di “inculcare idee” e “fare politica”. Al netto di situazioni limite (vedi il docente veneziano neofascista che augura alla senatrice Segre di finire in un termovalorizzatore), che troppo spesso non ricevono le risposte sanzionatorie adeguate, le accuse più indignate vengono rivolte a quelle scuole nelle quali si affermano con forza valori quali l’accoglienza, l’inclusione, la lotta ad ogni tipo di discriminazione.

bari@flcgil.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 06 giugno 2019 07:00:00 (636 letture)

(Leggi Tutto... | 6357 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Comunicato stampa della Confederazione Cida Sicilia, relativo alla solidarietà espressa dal segretario regionale Cida Sicilia alla prof.ssa Rosa Maria Dell'Aria di Palermo
Sindacati
Il segretario regionale di CIDA Sicilia, Domenico Mazzeo ha voluto incontrare ieri, dopo 15 giorni di "allontanamento forzato" dall'ITI "Vittorio Emanuele III di Palermo, la professoressa Rosa Maria Dell'Aria, sessantatreenne di Lettere, meglio conosciuta come Rosellina, per esprimerle, a nome personale e della Confederazione la solidarietà dei Manager e delle Alte Professionalità operanti nel mondo del lavoro pubblico e privato siciliano. "Un rientro bellissimo e nello stesso tempo emozionante quello che ha sicuramente provato la professoressa Rosellina, una donna di altri tempi, dal viso pulito e dai modi garbati, - esordisce il segretario Mazzeo - un rispettoso tributo, che ho inteso esternare, prima alla persona e poi all'insegnante, che ho avvertito ieri mattina coralmente, sia da parte degli studenti, come pure dei colleghi docenti e del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario del Vittorio Emanuele III, quando ci siamo fermati a parlare nel corridoio della scuola. Piacevolmente commossa la professoressa che mi ha raccontato di una lettera degli studenti, accompagnata da 15 rose rosse, una per ogni giorno in cui è stata allontanata dalla scuola, - definendo il gesto come "un regalo davvero splendido".

La segreteria Cida Sicilia
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 30 maggio 2019 09:00:00 (584 letture)

(Leggi Tutto... | 5502 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Pensioni: Pensioni, nessuna decurtazione, solo l’applicazione di un criterio nascosto della legge Dini
Sindacati
Nel passaggio dal retributivo al contributivo, anche per via della “quota cento”, c’è chi parla di decurtazioni. Tuttavia non esiste nessuna decurtazione ma uno spiacevolissimo inghippo. Prendiamo il caso di un docente che vada in pensione con 43 anni di contributi, ovvero con la legge Fornero, ad esempio un docente che a 62 anni abbia tale anzianità, maturata nella primaria. La sua pensione sarà inferiore a parità di contributi versati, a quella di un collega sempre della primaria che vada in pensione a 65 anni con uguale numero di anni lavorativi. Perché?

Il coordinamento nazionale SISA
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 24 maggio 2019 08:00:00 (865 letture)

(Leggi Tutto... | 3010 bytes aggiuntivi | Pensioni | Voto: 0)

Riforma: Concluso il seminario residenziale 'L’autonomia scolastica, venti anni dopo - criticità e prospettive'
Sindacati
L'Anquap - l'associazione nazionale professionale a valenza sindacale, con sede ad Attigliano (Terni) - è stata presente nella struttura alberghiera del VOI Marsa Siclà Resort di Sampieri, in territorio ibleo, dove ha concluso brillantemente le due giornate formative a livello nazionale (17 e 18 maggio u.s,) rivolte a tutto il personale della scuola. Presenti al simposio più di cento convegnisti: dai dirigenti ai direttori, dai docenti agli amministrativi. I temi conduttori dell'iniziativa che si è tenuta in orario antimeridiano sono stati incentrati su "l'autonomia scolastica, venti anni dopo - criticità e prospettive". Nella prima giornata di seminario (venerdì 17/05/2019), hanno interagito il direttore del corso, Domenico Mazzeo (dirigente nazionale Anquap), con il dirigente scolastico Giuseppina Spataro (Istituto Comprensivo "L. Sciascia" di Ragusa, consorziato con l'Anquap), Paolo Anselmo (presidente regionale Anquap Sicilia ) e il dirigente scolastico Vincenzo Giannone (sindaco di Scicli).

Domenico Mazzeo
Ufficio relazioni istituzionali, politiche e della comunicazione Anquap
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 23 maggio 2019 08:00:00 (565 letture)

(Leggi Tutto... | 5425 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Solidarietà alla docente di Palermo sanzionata per reato di insegnamento
Sindacati
USB esprime la propria totale vicinanza alla docente dell’ITI Vittorio Emanuele III di Palermo, sanzionata con una sospensione di 15 giorni dal provveditorato, per aver semplicemente svolto il suo ruolo di insegnante e non aver limitato la libertà di espressione dei propri alunni, che avevano operato, utilizzando un articolo presente in rete di un noto giornalista italiano, un legittimo accostamento tra il decreto sicurezza e le leggi razziali durante la celebrazione del Giorno della Memoria. Luigi Del Prete, dell’Esecutivo Nazionale USB Scuola, sull’accaduto riporta così il pensiero dell’Organizzazione: “Assolutamente inquietante è il fatto che la denuncia al Ministro Bussetti sia arrivata, via social, da un giornalista di destra che ha segnalato la professoressa al Ministero, che prontamente si attivava sollecitando l’invio di un’ispezione”. L’accusa rivolta alla docente è di non essere intervenuta immediatamente per “redarguire” l’alunno per l’accostamento inopportuno.

scuola.usb.it scuola@usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 18 maggio 2019 07:30:00 (670 letture)

(Leggi Tutto... | 4427 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Chi ha sospeso la docente di Palermo deve dimettersi
Sindacati
La sospensione della docente di Palermo accusata di non aver impedito ai propri studenti di esprimere le proprie idee, sgradite a chi governa, rappresenta una ferita gravissima - ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI. Chi si è assunta la responsabilità di erogare un provvedimento così grave ed estraneo allo spirito ed alla lettera della Costituzione della Repubblica, non può rimanere al proprio posto nell’amministrazione della scuola. Si deve dimettere o deve essere rimosso, immediatamente. È necessario lanciare subito un segnale che contrasti la tendenza di settori delle amministrazioni pubbliche ad operare servilmente, fuori e contro i propri doveri d’ufficio, come braccio armato della destra che governa il paese.

pcistruzione@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 18 maggio 2019 07:00:00 (1253 letture)

(Leggi Tutto... | 2268 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Formazione Professionale: L'autonomia scolastica venti anni dopo - Criticita' e prospettive. Anquap - Seminario residenziale di formazione in collaborazione con l'I.C. 'L. Sciascia' di Ragusa
Sindacati
L'Anquap - l'associazione nazionale professionale a valenza sindacale, con sede ad Attigliano (Terni) - che da circa quattro lustri opera prevalentemente nel settore istruzione e raccoglie per lo più le adesioni dei direttori e degli assistenti amministrativi, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e determinato, in servizio nelle Scuole di ogni ordine e grado - sarà presente presso la struttura alberghiera del VOI Marsa Siclà Resort di Sampieri, in territorio ibleo, nelle giornate di venerdì 17 e sabato 18 maggio p.v. per un seminario professionale a tiratura nazionale. I temi conduttori dell'iniziativa formativa che si terrà, in orario antimeridiano, saranno incentrati su "L'autonomia scolastica, venti anni dopo - criticità e prospettive".
La partecipazione alle sessioni formative del 17 e 18 maggio è gratuita è comunque richiesta la registrazione al seguente link: https://goo.gl/97z7ef
download brochure
Domenico Mazzeo
Ufficio relazioni istituzionali, politiche e della comunicazione Anquap
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 14 maggio 2019 07:00:00 (737 letture)

(Leggi Tutto... | 6193 bytes aggiuntivi | Formazione Professionale | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Comunicato a sostegno dello sciopero del 17 maggio
Sindacati
Per il giorno 17 maggio p.v. era stato indetto uno sciopero unitario dei sindacati confederali, Gilda, Snals e dei sindacati di base contro la regionalizzazione della scuola (e per aumenti contrattuali e stabilizzazione dei precari). A seguito dell'accordo intercorso con il governo, confederali, Gilda e Snals hanno revocato lo sciopero, in attesa dello sviluppo delle trattative. Alcune delle associazioni inizialmente presenti al tavolo unitario - Associazione Nazionale per la Scuola della Repubblica, No Invalsi, Lipscuola, Appello per la Scuola Pubblica, Assur, Autoconvocati della Scuola - restano convinte che la posta in gioco sia troppo alta e che occorra da subito dare un forte segnale di mobilitazione.
Invitano, pertanto, tutti i lavoratori della scuola - a qualunque sindacato essi siano o non siano iscritti - a partecipare e far loro lo sciopero che i sindacati di base (Cobas, CUB, Unicobas, Anief e SGB) hanno mantenuto, ...

autoconvocati.scuola(at)gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 13 maggio 2019 08:00:00 (717 letture)

(Leggi Tutto... | 2821 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Sciopero del 17 maggio. Se la notte porta consiglio ...
Sindacati
Apprendiamo che le OO.SS., dopo una lunga notte di trattativa con il Premier Conte ed il Ministro Bussetti, hanno sospeso (e revocato?) la giornata di sciopero unitario proclamata per Venerdi 17 maggio 2019. Ricordiamo che gli argomenti di contestazione sindacale sono la regionalizzazione del sistema scolastico italiano, le basse retribuzioni ben lontane dalla media europea, alto tasso di precariato, insufficiente personale non docente. A questi temi certamente condivisi, i Collaboratori dei DS di Ancodis aggiungono quelli che ritengono meritevoli di essere evidenziati nel dibattito politico sindacale e che afferiscono alla visione di una moderna governance di ciascuna autonoma Istituzione scolastica.

prof. Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 26 aprile 2019 08:54:04 (561 letture)

(Leggi Tutto... | 4366 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Aggiornamento: Convegno CESP 'L'Autonomia differenziata e le sue conseguenze' - Palermo 13 maggio2019
Sindacati
Convegno di Aggiornamento/Formazione con esonero dal servizio per il personale ATA, Docente, Direttivo, Ispettivo della Scuola pubblica statale "L’Autonomia differenziata e le sue conseguenze. L’azione sindacale e giudiziaria nei meandri di leggi e contratti". Lunedì 13 maggio 2019 - ore 8.30 – 14,00 presso l'I.I.S.S. “G. Damiani Almeyda – F. Crispi”, largo Mineo n. 4 (ex piazza Campolo) - Palermo. L’iscrizione al convegno deve essere effettuata dopo aver ottenuto l’esonero per la partecipazione  (modello per la richiesta di esonero). L’attestato di partecipazione sarà rilasciato al termine dei lavori.
download Programma
Cobas Scuola Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 25 aprile 2019 09:00:00 (565 letture)

(Leggi Tutto... | 2188 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Riforma: I Collaboratori dei DS incontrano il Sen. Pittoni
Sindacati
Giovedi 11 aprile una delegazione di Ancodis ha incontrato il Presidente della VII Commissione Cultura, Sen. Mario Pittoni, al quale ha presentato un documento con indicati temi e proposte che sono ritenuti fondamentali per il lavoro e la funzione dei Collaboratori dei DS nominati ai sensi del comma 5, art. 25 del D. Lvo 165/2001 e del comma 83, art. 1 Legge 107/2015. Nel documento si evidenzia l'importanza del ruolo dei Collaboratori dei DS nella organizzazione e gestione di ciascuna autonoma Istituzione scolastica, il lavoro nella collaborazione con i DS ed i DSGA, l'assenza di un formale riconoscimento contrattuale nel CCNL, il riconoscimento - oggi inadeguato -  del servizio nel concorso per DS, il tema dell'esonero del 1° Collaboratore in tutte le scuole italiane a partire da quelle affidate a reggenza, la necessità di una formazione specifica sui temi relativi alla governance per quanti decidono di impegnarsi nel servizio della collaborazione.

ancodis1(at)gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 13 aprile 2019 18:00:00 (770 letture)

(Leggi Tutto... | 4988 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Riforma: La regionalizzazione si farà! Diceva Agatha Christie: 'Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova'
Sindacati
La regionalizzazione si farà! Diceva Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». I parlamentari 5Stelle e della Lega sulle questioni spinose dell'istruzione, dopo un anno, hanno fatto poco o quasi nulla. Nulla è stato fatto per aumentare gli stipendi a tutto il personale della scuola statale (prof e personale non docente).Nulla sulla Legge 107 ( a parte una legge sulla chiamata diretta ma monca sulla parte dei dirigenti) ma di fatto solo parole ma nessuna norma che ne blocca il funzionamento. Non sono stati cancellati i contributi statali alle scuole paritarie.Non è stato cancellato il sistema di valutazione Invalsi, rimandato solo di un anno.Sull’Alternanza è stato ridotto solo il numero di ore ma c’è ancora.I controlli alle scuole paritarie sono ancora una pura fantasia. A pensar male di solito non si sbaglia mai. Perché è tutto fermo?Ecco gli indizi che mi fanno pensare che alla fine la regionalizzazione verrà attuata.

prof. Paolo Latella
Docente e giornalista Membro della segreteria nazionale e segretario Unicobas Scuola & Università Lombardia
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 aprile 2019 07:00:00 (809 letture)

(Leggi Tutto... | 6967 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Personale ATA: Assistenti tecnici negli organici degli Istituti Comprensivi - Vittoria della Feder.ATA
Sindacati
L'on. Villani del M5S ha mantenuto il suo impegno: risoluzione 7-00208 - Commissioni VII e XII Camera. Nel prossimo C.C.N.L ci sarà l'introduzione degli assistenti tecnici negli organici degli istituti comprensivi. E' questa la prima dichiarazione del Presidente Nazionale del sindacato Feder.ATA, Giuseppe Mancuso, alla notizia della risoluzione delle Commissioni VII e XII della Camera, che impegna il Governo ad introdurre la figura dell'assistente tecnico in ogni scuola d'Italia nella prossima revisione dei profili professionali ATA. "Noi chiediamo da 17 anni che venga introdotto questo profilo in tutte le scuole, sin dalla nascita dell'ANAAM SCUOLA prima e Feder.ATA oggi; i documenti che fanno parte della nostra storia parlano chiaro", ribadisce il Presidente Mancuso.

"Ringrazio, prosegue Mancuso, l'on. Villani che ha mantenuto l'impegno assunto nell'incontro tenutosi alla Camera il 12 febbraio scorso e, spero che ci possa essere lo stesso risultato sul concorso riservato per gli assistenti amministrativi f.f. DSGA"

Ufficio stampa
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 22 marzo 2019 08:00:00 (3860 letture)

(Leggi Tutto... | 2742 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Riforma: Appello per uno sciopero unitario contro la regionalizzazione della scuola
Sindacati
Il Disegno di Legge del governo Lega-5Stelle /sull’Autonomia differenziata/ di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna porta a disastroso compimento la riforma costituzionale del Titolo V del 2001 (approvata dal governo dell’allora centro-sinistra) e intende dare a tutte le regioni che ne assumeranno l’iniziativa la competenza esclusiva su diverse materie, tra cui, oltre alla Sanità, l’Istruzione. Quest’ultima verrebbe organizzata in base alle disponibilità economiche territoriali, con uno Stato che abdicherebbe alla propria funzione istituzionale, acuendo il divario economico e sociale tra Nord e Sud, tra regioni ricche e povere, emarginando i più vulnerabili e indifesi. In base al DL, tutte le materie oggi proprie dello Stato in merito all’Istruzione sono trasferite alle regioni: finalità, funzioni e organizzazione dell’istruzione e formazione; valutazione degli studenti (Invalsi) con indicatori territoriali specifici; percorsi di alternanza scuola-lavoro e formazione dei docenti; contratti regionali per il personale; ...

Piero Bernocchi
portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 16 marzo 2019 09:00:00 (3271 letture)

(Leggi Tutto... | 5602 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Lavoro: Trasferimento e inaugurazione nuova sede della CISL SCUOLA CATANIA
Sindacati
La CISL SCUOLA dal 1° febbraio 2019 si è trasferita nei nuovi locali del Viale Vittorio Veneto, 243. All’inaugurazione e per il taglio del nastro il Segretario CISL Scuola Catania Ferdinando Pagliarisi ha accolto i numerosi ospiti. Sono intervenuti: il Segretario Regionale CISL Mimmo Milazzo e il neo eletto dal giorno 12/02/2019 Sebastiano Cappuccio, il Segretario UST CISL Catania Maurizio Attanasio, il Segretario Regionale Sicilia FNP Alfio Giulio, il Segretario CISL Scuola di Siracusa e Ragusa Giovanni Migliore, il Segretario FNP Catania Marco Lombardo, il Segretario FISASCAT Catania Rita Ponzio e il Segretario FAI Catania Pietro Di Paola.
La nuova sede è ubicata in una zona fornita di vari parcheggi, una comodità in più per tutti!
Andrea Oliva
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 14 febbraio 2019 08:05:00 (862 letture)

(Leggi Tutto... | 3124 bytes aggiuntivi | Lavoro | Voto: 0)

Precariato: Assunzione a tempo indeterminato di tutti i precari/e
Sindacati
L'art. 1, comma 792, della legge di bilancio appena approvata, accanto a disposizioni positive come l'abolizione della titolarità di ambito, la riduzione del percorso di formazione iniziale e prova ad un solo anno (ammesso che in tale anno ci sia davvero spazio per la formazione...) e la possibilità di ripetere, per una volta, il suddetto percorso in caso di non superamento dello stesso, contiene provvedimenti inaccettabili per i docenti precari non abilitati che da anni reggono le sorti della scuola pubblica. Il governo, infatti, ha deciso di non bandire il già insufficiente concorso riservato, previsto dal  d.lgs. n. 59/2017 per i docenti non abilitati con tre anni scolastici di servizio, ai cui vincitori, a partire dall'a.s. 2020/2021 e attraverso un complicato calcolo di ripartizione, sarebbe spettato circa il 20% delle immissioni in ruolo. L'intenzione è quella di riservare a questi stessi docenti il 10% dei posti previsti per il concorso ordinario, cui - solo per la prima tornata - potranno accedere senza il requisito dei 24 cfu, ma essendo comunque tenuti a svolgere tutte le prove. È ormai sempre più evidente come qualsiasi governo, da più di dieci anni a questa parte, dimostri in modo di volta in volta più forte e deciso l'intenzione, comune a tutti gli schieramenti, di cancellare il diritto dei precari all'assunzione a tempo indeterminato. In piena opposizione a questo disegno, pertanto, rivendichiamo la necessità di prevedere: ...

Piero Bernocchi
portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 11 gennaio 2019 08:00:00 (1587 letture)

(Leggi Tutto... | 4823 bytes aggiuntivi | Precariato | Voto: 0)

Personale ATA: Bandito il concorso per 2004 posti di Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (ex segretari) nelle scuole statali. Domande entro il 28 gennaio 2019
Sindacati
Al fine di dare massima informativa fra il personale interessato, il sindacato SAB tramite il segretario Francesco Sola, informa che il MIUR ha bandito il concorso per DSGA -Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi- (ex segretari) per le scuole statali. Scadenza delle domande 28 gennaio, esclusivamente on-line, tramite il sistema Polis del MIUR. Il concorso per i DSGA è una selezione per titoli ed esami bandita su base regionale per la copertura dei posti che si prevede risulteranno vacanti e disponibili negli anni scolastici 2018/19, 2019/20 e 2020/21. I posti messi a concorso, a livello regionale, sono complessivamente 2004 suddivisi fra le varie regioni d’Italia secondo la ripartizione allegata al bando; il 30% dei posti è riservato: .....


F.to Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 06 gennaio 2019 09:00:00 (1315 letture)

(Leggi Tutto... | 3504 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: ANCoDiS: contratto di mobilità del personale per il triennio 2019/2022. Perché si continua a discriminare i docenti Collaboratori dei DS?
Sindacati
E’ di questi giorni la notizia dell’accordo tra MIUR ed OO.SS. relativo al contratto di mobilità del personale della scuola per il triennio 2019-2022. Apprendiamo quale novità che per la prima volta le parti sottoscrivono un accordo con validità triennale con la possibilità per il personale di poter presentare ogni anno la domanda di mobilità. Altra novità riguarda la sottoscrizione da parte delle OO.SS. (Cgil, Cisl, UIL, Snals e Gilda) sedute al tavolo della contrattazione. Dalla lettura dei comunicati stampa emerge una unanime soddisfazione per il risultato raggiunto che sembra fare giustizia agli errori della legge 107/2015; in particolare, si rilevano le novità relative a titolarità su scuola, al blocco triennale solo per alcune categorie di docenti, all’accantonamento dei posti per i docenti FIT con supplenza annuale, alla pubblicazione nello stesso giorno e per tutti gli ordini di scuola degli esiti della mobilità.

prof. Rosolino Cicero
Presidente ANCODIS Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 24 dicembre 2018 18:00:00 (1009 letture)

(Leggi Tutto... | 8548 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Precariato: Stabilizzare i docenti precari. Strategia di MSA
Sindacati
In vista dell’approvazione del nuovo reclutamento (Finanziaria 2019, art. 58), l’Associazione MSA comparto scuola, in collaborazione con i legali Aldo Esposito e Ciro Santonicola, illustra la strategia per la stabilizzazione dei precari di seconda e terza fascia, con almeno 3 contratti su posto vacante. Il piano straordinario di immissione in ruolo, previsto dalla Legge 107 del 2015, si è posto l’obiettivo di stabilizzare tutti coloro inseriti in GAE. Tuttavia, questa riforma che è stata pubblicizzata come la soluzione al problema precariato, in realtà ha risolto solo in parte la difficile situazione in cui versa la scuola italiana. I docenti di seconda e terza fascia, infatti, non hanno potuto aderire a questo piano di stabilizzazione. Ora, se i docenti abilitati hanno potuto partecipare o parteciperanno ai concorsi straordinari non selettivi, lo stesso non può dirsi per gli insegnanti inseriti in terza fascia d’Istituto, per i quali non è stata prevista alcuna stabilizzazione. Inoltre, secondo quanto contenuto nella bozza del DEF. (Documento di economia e finanza) in merito alla scuola secondaria di primo e di secondo grado, la rinnovata fase transitoria, all’esame del Parlamento, funzionale alle prossime immissioni in ruolo, prevede un “concorso selettivo” che destina, quale quota di riserva, solamente il 10% sui posti messi a bando a coloro che abbiano sottoscritto reiterati contratti al 30 giugno (presso scuole statali).

ufficiostampa@msaservice.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 20 dicembre 2018 08:30:00 (900 letture)

(Leggi Tutto... | 5703 bytes aggiuntivi | Precariato | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Incontro del 3 dicembre tra le delegazioni delle due associazioni Ancodis ed ANP
Sindacati
Lunedi 3 dicembre una delegazione deIl'Ancodis guidata dai Presidenti territoriali di Palermo e Roma, Rosolino Cicero e Carla Federica Spoleti, ha incontrato nella sede romana dell'Anp una delegazione costituita dalla Vicepresidente con delega alle alte professionalità, Prof.ssa Mafalda Pollidori, e dalla Prof.ssa Federica Sleiter, componente dello staff nazionale, con l'intento di aprire un confronto sul tema del riconoscimento del ruolo dei Collaboratori del dirigente scolastico nella scuola italiana. È stata l'occasione per presentare una proposta che guarda ad una evoluzione normativa che preveda la meritata attenzione a coloro che al fianco dei DS collaborano nella gestione amministrativa ed organizzativa di ciascuna autonoma Istituzione scolastica.

ins. Kelia Modica, responsabile comunicazione ANCODIS
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 05 dicembre 2018 19:00:00 (664 letture)

(Leggi Tutto... | 4264 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Lavoro: I Cobas per l'internalizzazione degli appalti nelle scuole
Sindacati
Continua la proficua interlocuzione tra i COBAS e il MIUR a proposito dell'internalizzazione degli ex LSU e di tutto il bacino che ha lavorato in questi anni negli appalti delle scuole. Abbiamo esposto le nostre preoccupazioni rispetto alle confuse notizie che trapelano sul processo di stabilizzazione. È intenzione del MIUR ricomporre il tutto nella legge di stabilità e portare a buon fine ciò che era stato programmato. L’intenso lavoro che si sta realizzando in queste settimane dovrebbe giungere a termine e dare così una svolta definitiva alla situazione.

per i Cobas L.P.
Roberto Aprile
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 02 dicembre 2018 08:00:00 (583 letture)

(Leggi Tutto... | 2380 bytes aggiuntivi | Lavoro | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Bocciato in Commissione Bilancio l’emendamento che prevede l’esonero per il 1° Collaboratore del DS nelle scuole in regime di reggenza
Sindacati
Un colpo alla scuola italiana che non ammette giustificazioni. Senza parole...
In merito alla bocciatura dell'emendamento che prevede l'esonero del 1° Collaboratore nelle scuole in reggenza, siamo fortemente indignati per una scelta che NON consente alle scuole di funzionare bene e meglio. Proviamo prima a fare il punto sulla situazione al precedente A.S.: - le scuole affidate a reggenza (sottodimensionate e normodimensionate) erano ben 1.748 (fonte ANP). In queste condizioni, la metà delle scuole italiane ha avuto un dirigente scolastico responsabile in almeno due scuole; - in considerazione dei pensionamenti/aspettative/altri incarichi (utilizzati all'estero, distaccati al MIUR o negli URS con incarichi temporanei di dirigente tecnico o amministrativo, con esonero parlamentare, amministrativo o sindacale) la previsione è che per il prossimo a.s. le scuole senza DS arriveranno a circa 2500 (fonte UDIR); - per rappresentare in modo sicuramente parziale il fenomeno si riportano i dati relativi al numero delle reggenze in alcune regioni nell'a.s. 2017-2018 (fonte ANCODIS): ...

prof. Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 02 dicembre 2018 07:30:00 (883 letture)

(Leggi Tutto... | 10541 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Aggiornamento: A 80 anni dalle leggi razziali, l’altro/a fa ancora paura?
Sindacati
Convegno nazionale di aggiornamento e formazione rivolto a tutto il personale scolastico "A 80 anni dalle leggi razziali, l'altro/a fa ancora paura?", lunedì 19 Novembre 2018 ore 8,30 - 17,00 presso l'Auditorium Liceo Classico "N. Spedalieri", Via Annibale Riccò, Catania. Esonero dal servizio per tutto il personale docente e Ata (art. 64 commi 4, 5 e 7 del Ccnl 2006/2009) Iscrizione gratuita - Attestato di partecipazione.

cobascatania@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 08 novembre 2018 07:30:00 (573 letture)

(Leggi Tutto... | 2858 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: UCIIM - Biblioteca 'Gesualdo Nosengo'
Sindacati
La Biblioteca dell'UCIIM, intitolata al fondatore "Gesualdo Nosengo", allestita presso la sede nazionale UCIIM di via Crescenzio 25 in Roma, contiene numerosi scritti e testi che consentono una ricostruzione significativa della storia culturale della scuola italiana, ed ora è stata inserita nell'Anagrafe dell'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche - ICCU, con il Codice: IT-RM0165: http://anagrafe.iccu.sbn.it/isil/IT-RM0165). Quest'ambizioso sogno è stato realizzato grazie al Progetto "Promuovere la legalità per una nuova cittadinanza, per l'inclusione sociale, per l'integrazione",messo in atto con lo scopo di promuovere forme e modelli di comportamento attestanti i principali valori della cultura spesso soppiantati da pseudo valori, da nuovi idoli connotati dalla prevalenza dell'utilitarismo e dell'individualismo.

Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Domenica, 04 novembre 2018 08:00:00 (1120 letture)

(Leggi Tutto... | 3697 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Personale ATA: Proposte concrete per l’immissione in ruolo dei Direttori SGA
Sindacati
Spett/li
Presidente del Consiglio dei Ministri, Onorevoli, Ministri dellaRepubblica Italiana e Dirigente alle Relazioni Sindacali del M.I.U.R, il Direttore S.G.A nella scuola è la figura "direttiva" più importante, dopo il Dirigente Scolastico e questo ci fa capire la rilevanza e la complessità del suo ruolo. L'emergenza Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi" è ben nota, e la grave carenza di questa importantissima figura professionale rischia di compromettere seriamente l'intera gestione di tutti i servizi della scuola; attualmente risultano vacanti e disponibili oltre 2000 posti su un totale di circa 8000 Istituzioni Scolastiche; non risultano quasi più graduatorie per l'immissione in ruolo, e dall'anno 2000, anno di istituzione di questo importantissimo profilo professionale, è stato espletato soltanto un solo concorso "interno". Ogni anno scolastico "...i posti del profilo professionale di direttore dei servizi generali e amministrativi non assegnati a mezzo di contratti di lavoro a tempo determinato fino al termine dell'anno scolastico, a causa dell'esaurimento della graduatoria permanente ...

Il Presidente Nazionale
Giuseppe Mancuso
Assistente amministrativo ff dsga
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 03 novembre 2018 09:00:00 (688 letture)

(Leggi Tutto... | 7155 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Sicurezza: Telecamere a scuola: rinuncia alla responsabilità educativa
Sindacati
Oggi alla Camera va al voto il disegno di legge sulla videosorveglianza nelle scuole materne che, su proposta di Forza Italia e Cinque Stelle, vorrebbe avere lo scopo di prevenire maltrattamenti da parte delle maestre e del personale. Presentata dal deputato proponente come "una battaglia di civiltà" vuole introdurre nelle aule meccanismi tecnici di controllo sulle persone da cui dipenderebbe "la serenità delle famiglie". Tutti coloro che con passione dirigono scuole non possono che valutare negativamente la proposta di legge, come già hanno fatto altre associazioni tra cui la FISM, la Federazione che in Italia supporta la maggior parte delle scuole dell'infanzia. Ogni scuola, ed in particolare la scuola dell'infanzia, ha un compito fortemente educativo e si fonda sul rapporto di fiducia con le famiglie. La Costituzione ricorda che l'educazione dei figli è dovere primario dei genitori.

Ufficio stampa DiSAL
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 25 ottobre 2018 07:00:00 (681 letture)

(Leggi Tutto... | 3450 bytes aggiuntivi | Sicurezza | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Una scuola delle persone - Il Consiglio nazionale di DiSAL a Perugia
Sindacati
Si svolgerà a Perugia dal 25 al 27 ottobre p.v. presso l'Hotel Giò Centro Congressi il Consiglio nazionale dell'Associazione DiSAL dei dirigenti scolastici sul tema: "Una scuola delle persone. Azione direttiva, corresponsabilità e autonomia" Il Consiglio - organismo costituito da tutte le rappresentanze regionali dell'Associazione - intende mettere a tema domande, emergenze, nuovi segni, aperture rintracciabili nell'oggi della vita delle nostre scuole, degli ambienti educativi, delle nuove generazioni per individuare linee di azione, priorità, prospettive, attenzioni e modelli. Per cominciare fin da ora ad impostarli, a gestirli e a innovare la direzione delle scuole. Questi i temi principali: ...

Ufficio stampa DiSAL
segreteria@disal.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 22 ottobre 2018 08:00:00 (706 letture)

(Leggi Tutto... | 4106 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Aggiornamento: Stato giuridico del personale docente e ATA. Quale futuro per la scuola pubblica ed i precari?. Convegno della CUB a Catania
Sindacati
Anche in un giorno di allerta meteo "alla catanese", con le scuole chiuse e i docenti ed alunni a casa, si può ragionare di scuola e di lavoro. Ed è stata una bella occasione di confronto e di crescita professionale e culturale per i tanti partecipanti al convegno indetto dal sindacato CUB (Confederazione Unitaria di Base) lo scorso 12 ottobre dal tema, "Scuola e Società. Stato giuridico del personale docente ed ATA. Quale futuro per la scuola pubblica ed i precari?". A fare gli onori di casa il prof. Franco Tomasello, organizzatore del convegno e Coordinatore Regionale CUB Scuola Università Ricerca, ad accogliere i relatori: Cosimo Scarinzi, Coordinatore Nazionale della CUB Scuola Università Ricerca, e Marcelo Amendola, Portavoce Nazionale della Confederazione Unitaria di Base.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Domenica, 14 ottobre 2018 07:00:00 (1369 letture)

(Leggi Tutto... | 5179 bytes aggiuntivi | Aggiornamento | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Vicari si .... Vicari no ....Vicari ma .... questo è il PROBLEMA della governance del sistema scolastico italiano
Sindacati
In questi giorni di inizio anno scolastico continuiamo ad aspettare che si concretizzi quanto detto dal Ministro Bussetti e richiesto dalle Associazione dei Presidi in merito al tema della  governance delle scuole. In particolare, ci aspettiamo una chiarezza di intenti e di posizioni che ad oggi ci appaiono confuse e cristallizzate ancora in un sistema che riteniamo vecchio e superato. Ci riferiamo, in particolare, a due interventi che sottoponiamo alle riflessioni di quanti si occupano di scuola e che chiedono urgenti risposte:
a) Esonero del Collaboratore principale (denominazione ANP), Collaboratore Vicario (denominazione MIUR), Vicepreside 1° Collaboratore (denominazione comunemente riconosciuta) nelle scuole con DS reggente o titolare. Siamo ancora in attesa di un intervento che consenta al DS di poter contare su un Collaboratore a tempo pieno per la gestione e l’organizzazione della scuola in modo adeguato, moderno e pienamente corrispondente alle necessità dell’Istituzione scolastica.

Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 30 settembre 2018 08:00:00 (1015 letture)

(Leggi Tutto... | 9538 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Quale Dirigenza per la scuola di oggi. Seminario formativo 29 settembre
Sindacati
UCIIM - Per accompagnare i docenti che si preparano al Concorso per Dirigenti scolastici la sezione UCIIM di Catania ha promosso due seminari formativi. Il primo si svolgerà sabato 29 settembre 2018, presso l'Istituto Maria Ausiliatrice - Ingresso Via Canfora, 15 con la guida della dirigente Antonia Carlini, formatrice esperta a autrice di volumi della Tecnodid Editrice, sul tema "Quale dirigenza per la scuola di oggi". I lavori inizieranno alle ore 8,30.
Il secondo seminario si svolgerà sabato 6 ottobre nella stessa sede, con la guida della Prof. Aurora Fumo, dirigente dell'Istituto "Cruillas" di Palermo. Ai partecipanti sarà rilasciato l'attestato di frequenza valido per la formazione docenti ai sensi della Direttiva n.170 /2016.
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 25 settembre 2018 06:00:00 (700 letture)

(Leggi Tutto... | 2054 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Restituire dignità alla direzione delle scuole
Sindacati
E' apparsa sul quotidiano "La Repubblica" del 18.09.2018 la lettera di una dirigente scolastica veneta nella quale annuncia di aver fatto ricorso al giudice del lavoro nei confronti della Amministrazione scolastica rispetto all'assegnazione di un'altra scuola in reggenza, a circa 60 km rispetto alla sua principale sede di titolarità.  Che un dirigente scolastico, oltre a presentare ricorso in merito all'assegnazione di una reggenza in dissenso con l'Amministrazione, esponendosi alle conseguenze di un giudizio, renda nota pubblicamente la sua posizione è indice della gravità della condizione di lavoro dei dirigenti scolastici.  La collega con coraggio si espone rispetto alla comune condizione  di altri 1748 dirigenti scolastici impegnati in questo a.s. in una o due scuole in reggenza oltre quella di titolarità: una situazione che, su circa 8290 scuole statali, vede quasi la metà delle scuole italiane rette, oggi, da un preside 'condiviso'. Colpisce della lettera la ragione che è a fondamento del ricorso: non tanto le distanze tra le scuole, il numero dei plessi, la fatica connessa al doppio incarico, ma la tutela della propria dignità, umana e professionale, ...

Ufficio stampa DiSAL
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 24 settembre 2018 09:00:00 (789 letture)

(Leggi Tutto... | 4820 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Voce alla Scuola: A lezione di Costituzione. Al Castello di Santa Severa, rinasce l’Educazione Civica
Sindacati
L'educazione Civica è nata a Catania nello splendido maniero del Castello Ursino che l'architetto Riccardo da Lentini ha costruito per incarico dell'imperatore Federico II, ora rinasce al Castello di Santa Severa, sulla costa tirrenica nei pressi di Roma, sede dell'Ordine del Santo Spirito, visitato da numerosi Papi. Nel febbraio del 1957 in occasione del 36° convegno dell'UCIIM sul tema: "Educare i giovani alle virtù civiche" sono stati elaborati gli elementi necessari che l'anno successivo 13 giugno 1958 il Ministro dell'Istruzione, on. Aldo Moro, con il DPR 585 ha stabilito che "i programmi d'insegnamento di storia fossero integrati con quelli dell'Educazione civica", parte integrante del curriculum formativo e disciplina del sistema scolastico italiano. "La Carta costituzionale trovi senza indugio adeguato posto nel quadro didattico della scuola di ogni ordine e grado al fine di rendere consapevole la giovane generazione delle conquiste morali e sociali che costituiscono ormai sacro retaggio del popolo italiano" Queste parole pronunziate alla Camera l'11 dicembre del 1947, e accompagnate da numerosi applausi di approvazione, ritornano oggi quale forte richiamo al Governo per dare adeguata risposta all'emergenza educativa.

Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Lunedì, 24 settembre 2018 08:00:00 (816 letture)

(Leggi Tutto... | 7702 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Lettera AIMC a Papa Francesco - in occasione della sua venuta a Palermo
Sindacati
Al Santo Padre Francesco
Santità,
gli insegnanti cattolici siciliani sono in trepida attesa della Vostra visita alla città di Palermo e alla Sicilia. La nostra Associazione professionale, l'AIMC, che quest'anno celebra i suoi 73 anni di vita, si è costituita in quest'isola raccogliendosi attorno a Carlo Carretto e Maria Badaloni, che diffusero anche qui l'idea di una presenza organizzata di docenti e dirigenti scolastici, pronti a testimoniare, nell'esercizio della professione scolastica, una vita ispirata ai principi del Vangelo. Eredi e protagonisti di tale esperienza di servizio alla scuola siciliana, consapevoli della rilevanza dei bisogni educativi nell'attuale contesto regionale, attendiamo con ansia e con fiducia la Vostra paterna parola orientatrice.

Marina Ciurcina
Presidente AIMC Regione Sicilia
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 15 settembre 2018 07:00:00 (616 letture)

(Leggi Tutto... | 6272 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Grande giornata di lotta del precariato della scuola, 11 settembre
Sindacati
L'11 settembre, dalle 9 fino a pomeriggio inoltrato, migliaia di precari/e hanno manifestato davanti a Montecitorio in occasione del dibattito parlamentare sul Decreto Milleproroghe. In tale decreto era prevista una misura che riconosceva il diritto dei/delle precari/e abilitati/e ad essere inseriti/e in una graduatoria per la progressiva assunzione in ruolo. Pur essendo per noi un riconoscimento solo parziale del diritto all'assunzione per tutti i precari/e che da anni garantiscono il funzionamento della scuola italiana, tale provvedimento è stato incredibilmente bocciato dal governo del "cambiamento" e della "dignità", malgrado in campagna elettorale sia la Lega sia i Cinque Stelle si fossero ripetutamente impegnati a garantire il diritto di mantenere il proprio posto di lavoro alle maestre/i DM, in particolare, minacciate/i assurdamente di espulsione dalla scuola, dopo anni (o decenni) di lavoro impeccabile.

Piero Bernocchi
portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 13 settembre 2018 09:00:00 (620 letture)

(Leggi Tutto... | 4128 bytes aggiuntivi | Manifestazioni non governative | Voto: 0)

Personale ATA: Semplicemente perchè non è giusto
Sindacati
Come nel peggiore degli incubi: il personale ATA perdente posto per le restrizioni dell'organico di diritto, del tutto teoriche e non rispondenti alle reali necessità delle singole scuole, dovrà andare a lavorare su altri sedi nonostante la restituzione dei posti concesse dal Direttore Scolastico Regionale Dott. Feliziani con le deroghe attuate nel cosiddetto "organico di fatto". Questo il paradosso che verrà pagato dai lavoratori. E non si tratta di una cosa di poco conto. Quando si perde il posto e si viene "trasferiti d'ufficio", non viene solo peggiorata la qualità della vita del personale, ma si assiste, di fatto, ad una riduzione dello stipendio. Non esiste, infatti, un rimborso spese per le trasferte. Se poi la scuola disponibile nella quale si è stati trasferiti dista 80 chilometri si capisce il disagio economico che ne deriva ...

Ivan Vacca, Maria Luisa Ariu, Giuseppe Corrias, Gianfranco Meloni
 Flc CGIL       CISL Scuola          UIL Scuola           Gilda-Unams
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 13 settembre 2018 08:00:00 (852 letture)

(Leggi Tutto... | 5605 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

INVALSI: Povera scuola pubblica laica statale
Sindacati
Ho sbirciato nel sito dell’Associazione Nazionale Presidi (che poi non sono più presidi dal 2000 ma dirigenti scolastici).
Mi ha colpito un periodo del comunicato stampa in risposta al Decreto milleproroghe, ovviamente non sono d’accordo ma lo pubblico per farvi comprendere come questi signori sono lontani dalla realtà...
[...] Un eventuale differimento dell’obbligo di partecipazione al test INVALSI e all’alternanza scuola-lavoro, sarebbe un evidente segnale negativo e ridarebbe fiato agli oscurantisti, sempre diffidenti del progresso” dichiara Antonello Giannelli, Presidente dell’ANP.

Paolo Latella
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 13 settembre 2018 07:00:00 (612 letture)

(Leggi Tutto... | 3927 bytes aggiuntivi | INVALSI | Voto: 0)

Contratto: De minimis non curat praetor
Sindacati
Nella realtà dei fatti, nel nostro Paese (come direbbe un cronista in erba), esiste ancora una "obbligatorietà dell'azione penale" (art.112 Cost.)? E se esiste, è esercitata in modo efficace secondo Costituzione? Non so rispondere. Allora eserciterò la fantasia, sempre pensando al nostro Paese, la fantasia affaticata di un anziano idealista incattivito.
Voglio immaginare una "obbligatorietà dell'azione amministrativa" (di risarcimento ai cittadini) almeno quando dovrebbe coinvolgere ben 70.000 cittadini lavoratori della Scuola, ATA e ITP ex enti locali, soggetti a permanente estorsione di stato. Potrebbe esercitarla la Corte dei Conti la cui funzione è: « la verifica del bilancio consuntivo dello stato o di altri enti pubblici, allo scopo di accertare il rispetto delle regole contabili e l'attendibilità del bilancio stesso, trasmettendo in esito a tale controllo una relazione al parlamento » (da Wikipedia).

Antonio Petazzi
Comitato Nazionale Ata -itp ex enti locali
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 11 settembre 2018 08:00:00 (942 letture)

(Leggi Tutto... | 7890 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Voce alla Scuola: La scuola non è una fabbrica
Sindacati
La scuola non è una fabbrica, non me ne vogliano gli operai. La scuola è un micro cosmo di teste pensanti, che hanno idee diverse e si confrontano ogni giorno con centinaia e centinaia di studenti. Gli insegnanti non sono lavoratori della conoscenza ma professionisti delle didattica. Sono esperti di pedagogia, disciplina relativa ai problemi dell'educazione, in quanto suscettibile di approfondimento dal punto di vista teoretico, psicologico, didattico. La scuola pubblica laica statale è un patrimonio storico di questa nazione. È la memoria della cultura, è un libro in continuo aggiornamento del libero pensiero. Non si può e non si deve confondere l’istruzione di stato con le scuole confessionali e private. Un diritto costituzionale non è un volantino dei servizi offerti da una scuola privata!

Paolo Latella
Insegnante e giornalista
Segretario Unicobas Scuola & Università della Lombardia
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 05 settembre 2018 07:30:00 (669 letture)

(Leggi Tutto... | 3682 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Volontariato nella scuola? Lo stiamo già facendo!
Sindacati
Jake Blues (John Belushi) e Elwood Blues (Dan Aykroyd) nel film The Blues Brothers erano al servizio di Dio, beh... noi prof modestamente siamo al servizio della Costituzione Italiana. Il volontariato al servizio dei nostri studenti però lo stiamo già facendo...
Ancora una volta sento parlare e leggo di volontariato, pare che il Ministro #Bussetti abbia detto a Napoli in un convegno organizzato da un’associazione che rappresenta le scuole paritarie confessionali, che bisognerebbe attivare dei centri per il recupero dei ragazzi che abbandonano la scuola e che gli insegnanti dovrebbero fare volontariato ed incentivare i giovani a tornare a scuola. Una notizia che pare sia stata strumentalizzata dai media e che a breve dovrebbero smentire, ridimensionando la notizia. Il ministro Bussetti credo si renda conto che il doposcuola è un servizio che può essere gestito dai comuni e dalle associazioni culturali mentre l’istruzione di Stato è un diritto costituzionale e deve essere tutelato, in primis, da chi dirige il dicastero di viale Trastevere a Roma.

Paolo Latella
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 03 settembre 2018 08:00:00 (668 letture)

(Leggi Tutto... | 5519 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Personale ATA: Atteggiamenti intimidatori durante le immissioni in ruolo Ata
Sindacati
Modena: Il giorno 28 di agosto alle ore 15:30 durante le convocazioni per le immissioni in ruolo del personale Ata, 5 minuti prima che il Provveditore agli studi di Modena Prof.ssa Silvia Menabue chiamasse la nostra assistita Sig.ra Ottaiano Santa per il conferimento di ruolo, una signora in giacca e foulard di colore giallo si avvicinò alla suddetta collaboratrice scolastica e le chiese “Mi scusi è lei che vuole scegliere il Muratori-San Carlo? Guardi glielo sconsiglio caldamente, la invito veramente a non scegliere questa scuola, si sta malissimo, si lavora tanto, glielo assicuro io che sono la DSGA, guardi si scelga un’altra scuola”. Alla risposta della nostra aspirante al ruolo “La ringrazio per avermi privilegiata di questo consiglio ma credo allora che sia giusto farlo sapere a tutti gli aspiranti presenti, perché solo a me?”, la signora in Giallo, vistosamente agitata e con tono quasi minaccioso replicò: “Guardi, glielo ripeto caldamente e mi creda perché sono io la DSGA del Liceo Muratori-San Carlo: non scelga questa scuola, non scelga di venire qui perché ne andrebbe di mezzo la sua carriera, mi creda, glielo dico io che sono la DSGA. Mi dia retta!"

Per l'associazione Sindacale Politeia Scuola
Prof.re Ioannis Lioumis
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 03 settembre 2018 07:00:00 (1534 letture)

(Leggi Tutto... | 5571 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 5)

Personale ATA: Graduatorie terza fascia Istituto ATA
Sindacati
Siamo la Feder.ATA, nata a tutela del Personale Amministrativo Tecnico e Ausiliario della Scuola, chiediamo notizie in merito alla pubblicazione delle graduatorie definitive di terza fascia ATA, tenuto conto che presto inizierà il nuovo anno scolastico con tutti i vari adempimenti da compiere. La vostra nota n. 23718 del 23-5-18 comunicava una precisa tempistica che stabiliva il 20 luglio 2018 come data per la prenotazione massiva delle graduatorie per quegli UST che non hanno provveduto autonomamente; purtroppo alla data odierna non solo non ci sono quelle definitive ma in certe province ci sono ancora dei problemi anche con quelle provvisorie! Siamo perfettamente a conoscenza, perché viviamo quotidianamente tutte le varie difficoltà lavorative degli ATA, che i D.S.G.A e gli Assistenti amministrativi di tutte le nostre scuole hanno subito e subiscono ritmi stressanti passando senza soluzione di continuità da un lavoro all’altro senza essere oltretutto considerati; inoltre l’instabilità del funzionamento del sistema SIDI spesso comporta perdita di dati e di tempo e ulteriore affaticamento del personale, ma ormai tutta questa farraginosa e complessa procedura deve essere completata.

La Direzione Nazionale Feder.ATA
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 02 settembre 2018 12:00:00 (1462 letture)

(Leggi Tutto... | 5128 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Alternanza Scuola Lavoro: L’Alternanza? Chiamiamola con il suo vero nome 'sfruttamento' minorile
Sindacati
La Regione Marche ha stanziato 95mila euro di soldi pubblici e li ha "regalati" a Comunione e Liberazione per far lavorare gratis gli studenti al Meeting di Rimini. 250 studenti hanno partecipato ai convegni durante il Meeting con un percorso "formativo" stabilito della Regione Marche (a giunta PD). Il primo "incontro" formativo è stata una santa messa, presieduta dal Vescovo di Rimini. Nel secondo incontro al convegno è stata presentata una relazione sui "Cinque anni di pontificato. Alla scoperta del pensiero di Bergoglio".
Una visione sicuramente "laica e super partes" che è stata raccontata a questi 250 studenti... non ho parole!
Tutto questo c'entra poco con il principio di laicità della scuola pubblica e della nostra Costituzione.

Paolo Latella
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 27 agosto 2018 15:00:00 (598 letture)

(Leggi Tutto... | 5458 bytes aggiuntivi | Alternanza Scuola Lavoro | Voto: 0)

Precariato: Fare chiarezza sul precariato. L’Unicobas si ritira dall’iniziativa dell’11 settembre
Sindacati
L’Unicobas ritira l’adesione all’iniziativa organizzata da alcune sigle del sindacalismo alternativo, prevista a Roma per l’11 Settembre 2018, alla quale siamo stati invitati ma per la quale non avevamo comunque proclamato alcuno sciopero. L’Unicobas ritiene che in questi giorni sia stata data troppa ingiustificata enfasi  ad un emendamento demagogico sulla riapertura delle Gae, del tutto casualmente approvato presso il Senato. Tale emendamento, superficiale, instabile e senza regole, non può essere considerato foriero di grandi speranze per le varie categorie dei precari della Scuola. Al contrario occorre far presente che non potrà che disilludere il precariato del Paese. L’Unicobas non ritiene certo risolutiva la riapertura delle Gae. Confermiamo invece la nostra piattaforma sul precariato. La nostra posizione, ampiamente articolata, era e resta la seguente: ...

Stefano d’Errico
Segretario Nazionale Unicobas Scuola & Università
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 22 agosto 2018 08:00:00 (814 letture)

(Leggi Tutto... | 3579 bytes aggiuntivi | Precariato | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Premiare i presidi che non fanno bocciare. Denuncia della Gilda degli Insegnanti di Parma e Piacenza
Sindacati
Nel nostro territorio i dirigenti scolastici, per essere valutati positivamente, devono fare in modo che i docenti non boccino gli alunni che hanno poca voglia studiare. Non è una boutade estiva, lo hanno messo nero su bianco i gestori dell'Ufficio Scolastico regionale dell'Emilia Romagna in un decreto dirigenziale emesso nei giorni scorsi, si tratta del "Piano Regionale di Valutazione dei dirigenti scolastici" (lo alleghiamo affinché ognuno possa verificare). Non bocciare gli studenti sfaticati è l'obiettivo principale, infatti è il primo nell'elenco dei "risultati" che i dirigenti scolastici devono perseguire per avere una buona valutazione.

Gilda Parma e Piacenza
gilda.insegnantiparma@yahoo.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 18 agosto 2018 08:00:00 (1151 letture)

(Leggi Tutto... | 3365 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Graduatorie: Una doverosa precisazione all'intervista pubblicata su La Repubblica di Torino il 7 agosto
Sindacati
In un’intervista pubblicata su La Repubblica di Torino il 7 agosto, Stefano Parola, dopo aver erroneamente definito non abilitata la docente in possesso di diploma magistrale da lui intervistata, conclude con la seguente domanda A voi maestre diplomate viene obiettato che però non avete mai passato un concorso e dunque non dovreste accedere a un posto pubblico. Cosa rispondete? Quella del superamento di un concorso nella scuola è un’argomentazione che viene ricorsivamente posta in ambito politico, accademico e scolastico e sulla quale l’associazione ADIDA è più volte intervenuta. Nel ribadire che il diploma magistrale conseguito entro il 2001/2002 è un titolo abilitante, come stabilito anche dalla sentenza del Consiglio di Stato nel 2012 […], vorremmo focalizzarci in questa sede sul nesso esistente tra competenze professionali, curriculum di studi ed esperienza, in risposta alla concezione di chi vede nel concorso l’unica forma di selezione del personale scolastico.

Laura La Manna, Adida
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 15 agosto 2018 20:00:00 (902 letture)

(Leggi Tutto... | 5747 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Al fianco di super presidi reggenti (riconosciuti) troviamo dei super Collaboratori (NON riconosciuti). Un altro anno di lavoro “non ordinario” ci attende nella faticosa (per chi?) gestione delle scuole in reggenza
Sindacati
Ed alla fine - come accade ormai da oltre un decennio - è arrivata l'attesa Circolare estiva!
Gli USR hanno inviato ai DS "l'invito" a presentare la disponibilità ad assumere un incarico di reggenza nelle scuole prive di DS, indicando le sedi sulla base di alcuni criteri generali. E' la nota che nessun DS, a parole, dichiara di voler ricevere poichè si troverà di fronte ad un "dovere" al quale non potrà sottrarsi ai sensi dell'Art. 19 comma 1 lettera b CCNL Area V. E quindi, piuttosto che rischiare una reggenza d'ufficio NON gradita, un DS si rende disponibile ad una reggenza GRADITA nell'auspicio di trovare una Istituzione scolastica senza grandi elementi di complessità e di criticità, con uno staff ben strutturato e competente, magari nello stesso comune, magari con un numero limitato di plessi! Nuove responsabilità per i DS sicuramente, più lavoro anche!

Rosolino Cicero, Renato Marino, Silvia Zuffanelli, Cristina Picchi, Mara Degiorgis, Antonella D'Agostino, Carla Federica Spoleti
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 12 agosto 2018 12:00:00 (1399 letture)

(Leggi Tutto... | 7077 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Da vicepreside a Collaboratore principale. Una evoluzione semantica che non corrisponde ad una innovazione giuridica. Preferiamo la seconda!
Sindacati
Fino al 2001 c'erano i docenti incaricati di collaborare con il Direttore Didattico o il Preside (i Collaboratori e tra questi il Vicepreside) ai sensi dell'art 7 comma h del D.Lgs 297/94, poi divenuti docenti individuati dal DS (Collaboratori del DS e tra questi il 1° Collaboratore) con il ben noto D.Lgs 165/2001 all'art. 25, comma 5; successivamente si fa riferimento ai Collaboratori del DS all'articolo 1, comma 83, della legge 13 luglio 2015, n. 107 (collaboratori fino al 10% dell'organico dell'autonomia): in tutti i casi si tratta di docenti che coadiuvano il DS in attività di supporto organizzativo e didattico dell'istituzione scolastica. Oggi apprendiamo dell'esistenza tra i Collaboratori di una nuova figura: il "Collaboratore principale" (fonte ANP del 2/8/2018). Chi sarebbe in effetti? L'ex Vicepreside, l'ex 1° Collaboratore, cioè quel docente che in ogni Istituzione scolastica svolge mansioni delegate dal DS di rilevante importanza necessarie all'organizzazione ed alla gestione del servizio scolastico. All'innovazione semantica, purtroppo, ancora oggi NON corrisponde la più importante e cioè l'innovazione dello status giuridico che per noi Collaboratori dei DS è il TEMA preminente per portare il nostro modello di gestione scolastica nei ranghi dei moderni sistemi europei.


Rosolino Cicero, Renato Marino, Silvia Zuffanelli, Cristina Picchi, Mara Degiorgis, Antonella D'Agostino, Carla Federica Spoleti
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 05 agosto 2018 09:30:00 (1611 letture)

(Leggi Tutto... | 10452 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Personale ATA: Richiesta immissioni in ruolo e aumento organici ATA
Sindacati
Credevamo e speravamo che con il nuovo Governo il personale amministrativo tecnico e ausiliario statale diventasse finalmente “visibile” con tutte le sue problematiche e fosse considerato per quello che realmente vale; invece ad oggi la situazione non sembra molto difforme dal passato: anche le 9873 immissioni in ruolo richieste e i 5182 posti assegnati sull’organico di fatto con la nota MIUR 32989 del 20 luglio scorso, che fornisce indicazioni generiche, ricalcano le solite procedure; infatti i posti liberi sull’organico di diritto sono quasi 17000 ma invece di nominare in ruolo su quel totale complessivo assistiamo agli usuali balletti con il Ministero che ne chiede solo una parte, il MEF che decide considerando solo ragioni economiche e i nostri precari e l’utenza che subiscono inermi. Inoltre da quei 9873 posti se ne devono togliere 789 per la stabilizzazione dei co.co.co e 305 per la stabilizzazione degli LSU di Palermo, per cui per i nostri poveri precari statali ne rimangono solo 8744, cioè circa la metà dei posti liberi. Non ce ne vogliano questi dipendenti, ma riteniamo che debbano essere stabilizzati tutti i precari a cominciare dai nostri statali, che per anni si sono sacrificati lavorando anche molto lontano da casa, e non solo una parte che, tra l’altro, non è nemmeno presente nelle nostre graduatorie.

La Direzione Nazionale Feder.ATA
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 01 agosto 2018 09:00:00 (1105 letture)

(Leggi Tutto... | 8384 bytes aggiuntivi | Personale ATA | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Addirittura più soldi alle scuole paritarie? Caro Ministro Bussetti non ci siamo!
Sindacati
Caro Ministro, lei ha difeso ancora le scuole paritarie e ha dichiarato: "E' mia intenzione rivedere il meccanismo di erogazione delle risorse oggi destinate in maniera inversamente proporzionale alla retta. Utilizzerò criteri basati sulla qualità didattica del servizio.Le scuole paritarie, oltre a garantire la pluralità di scelta educativa, assicurano un servizio che consente di risparmiare risorse finanziarie, per servizi educativi che dovrebbero essere erogati dallo Stato. Più fondi a quelle scuole che hanno una retta più bassa e una qualità migliore del servizio". Cosa ne pensa il M5S che nel programma elettorale era prevista la cancellazione  totale dei contributi alle scuole paritarie confessionali e private?
Caro Ministro come farà ad usare i criteri sulla qualità del servizio se più della metà delle scuole paritarie da Roma in giù non paga gli insegnanti?
Lo Stato da sempre, non è in grado di mettere i sigilli ad una scuola confessionale... figuriamoci se entrerà nel merito della qualità del servizio con soli 191 ispettori in tutta Italia.

Paolo Latella
Insegnante e giornalista - Membro dell'Esecutivo nazionale Unicobas Scuola & Università
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 28 luglio 2018 09:00:00 (846 letture)

(Leggi Tutto... | 7500 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: A ogni scuola un preside
Sindacati
Si è conclusa oggi regolarmente la prova preselettiva del Concorso per l'assunzione di dirigenti scolastici delle scuole statali. Il primo concorso dopo sette anni. Obiettivo: la copertura dei posti vacanti e disponibili per il prossimo triennio, 2019-2021, e il superamento del fenomeno delle reggenze. Lo svolgimento regolare della prova potrebbe essere il primo passo per un ritorno alla normalità nella direzione e gestione delle scuole statali. In realtà le cose non stanno del tutto così.  Da una parte c'è l'amara constatazione di come solo il sistema scolastico italiano realizzi questi tempi biblici per l'avvio di un nuovo concorso per reclutare il proprio personale: sette anni per i dirigenti, quindici anni per i direttori amministrativi. "Dall'altra - ha ricordato oggi il presidente nazionale di DiSAL Ezio Delfino -  questo concorso non offre soluzione immediata alla grave urgenza segnalata a giugno da DiSAL all'inizio dell'attuale ministero".

Ufficio stampa DiSAL
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 26 luglio 2018 09:00:00 (983 letture)

(Leggi Tutto... | 4224 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Graduatorie: L'anno di prova è valutazione. Il MIUR non sconfessi se stesso
Sindacati
La vicenda dell’inserimento in GAE dei diplomati magistrali, con le contraddizioni e la complessità che la caratterizzano, assume toni ancora più cupi intorno all'ipotesi che circa 7000 dei docenti coinvolti possano perdere il ruolo, per effetto della nota sentenza negativa. Del Consiglio di Stato. Questo perché, chi è stato già immesso in ruolo, ha superato un anno di prova, necessario per la riconferma del contratto a tempo indeterminato, anno che si concretizza come una vera e propria valutazione delle capacitò professionali, con un preciso significato e una portata in termini di formazione, definita in modo centralizzato ed uniforme.

Valeria Bruccola, Laura La Manna
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 26 luglio 2018 08:00:00 (1754 letture)

(Leggi Tutto... | 5289 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: Delegazione ANCODIS incontra alcuni componenti della Commissione Cultura della Camera. Presentata la proposta di istituire il middle management nella scuola italiana
Sindacati
Una delegazione dell’Associazione Nazionale dei Collaboratori dei Dirigenti Scolastici costituita dai Primi Collaboratori dei DS Rosolino Cicero, Adriano Genga e Antonella Venanzuola, ha incontrato a Palazzo Montecitorio le On.li Azzolina, Casa e Villani  componenti del Movimento 5 Stelle nella VII Commissione Cultura, Scienza ed Istruzione della Camera. I rappresentanti di ANCODIS hanno presentato una proposta per il riconoscimento dello status giuridico dei Collaboratori dei DS in una visione moderna della struttura organizzativa delle Istituzioni Scolastiche. Considerato il ruolo, le mansioni e le responsabilità in ciascuna autonoma Istituzione Scolastica di quanti svolgono attività di collaborazione al Dirigente Scolastico nell’ambito gestionale ed organizzativo, al fine di dare un legittimo riconoscimento alla figura dei docenti Collaboratori (Collaboratore Vicario, 2° Collaboratore, Responsabili/Fiduciari di plesso), propongono ai Componenti delle Commissioni Cultura della Camera il riconoscimento giuridico in un inquadramento intermedio (middle management scolastico) tra la figura del Dirigente e quella del corpo docente.

Il Presidente A.N.Co.Di.S. Palermo
prof. Rosolino Cicero
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 21 luglio 2018 08:00:00 (4654 letture)

(Leggi Tutto... | 7027 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Contratto: ATA-ITP eX Enti Locali, porre fine a una grande ingiustizia
Sindacati
Ricapitoliamo le vicende legislative e processuali della nostra categoria, per proporre una soluzione equa.
1. L’art. 8 della legge 124/1999 ha stabilito che il personale ATA (Assistenti Tecnici, Amministrativi e Collaboratori Scolastici) e ITP (Insegnanti Tecnico Pratici), dipendente dagli Enti Locali (Comuni e Province), che lo fornivano allo Stato, venisse trasferito alle dipendenze del MIUR, continuando a lavorare negli Istituti Scolastici in cui già prestava servizio a fianco dei colleghi già dipendenti del MIUR.
La norma aveva lo scopo di porre tutto il personale ATA e ITP alle dirette dipendenze dei Dirigenti Scolastici, nel nuovo sistema dell’Autonomia Scolastica.
Il comma 2 del suddetto art. 8, disponeva, saggiamente, che al personale trasferito venisse riconosciuta, ai fini economici e giuridici, l’anzianità maturata fino alla data del trasferimento, a conferma della continuità del rapporto di lavoro.

Il Comitato Nazionale ATA-ITP ex Enti locali
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 16 luglio 2018 08:00:00 (1464 letture)

(Leggi Tutto... | 13896 bytes aggiuntivi | Contratto | Voto: 0)

Graduatorie: Prosegue serrato il confronto: questione diplomati magistrali
Sindacati
La giornata del 10 luglio è stata segnata da una serie di eventi e di incontri politici ed istituzionali di estrema importanza nei riguardi della vicenda dei diplomati magistrali inseriti in GAE e/o assunti a tempo indeterminato per effetto dei ricorsi. La notizia di una sentenza del Consiglio di Stato, secondo la quale è stata disposta l'equiparazione del punteggio del titolo di diploma magistrale rispetto alla laurea in SfP e la conferma dell'iscrizione in GAE di un ricorrente, in data successiva alla famosa sentenza dell'Adunanza Plenaria, contribuiscono ad accentuare quelle contraddizioni che già abbiamo sottolineato in ogni sede tra persone con medesimo titolo, storia professionale simile che, per pura casualità, oggi, per effetto della sentenza della Plenaria, avranno sorti professionali diverse. Non abbiamo tardato a rappresentare tale ennesima difformità di giudizio al mondo politico. Come Adida, insieme al Mida Precari, abbiamo avviato un confronto politico con esponenti della maggioranza e dell'opposizione, per sollecitare la giusta soluzione dopo anni di sfruttamento e di contenziosi, onerosi per la collettività e per lo Stato stesso.

Valeria Bruccola e Rosa Sigillò
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 12 luglio 2018 09:00:00 (947 letture)

(Leggi Tutto... | 4225 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: Momento catartico di una mattina (caldissima) in Italia
Sindacati
Cari radical chic, cari petalosi rossi, carissimi communisti (bolscevichi contro senso o contro mano scegliete voi) piddini con il rolex: Sapete perché il decreto "Dignità " tanto voluto dal M5S è odiato da Berlusconi e da tutti i padroni (i datori di lavoro sono un'altra cosa)? Semplice perché è un atto dovuto verso la dignità della gente. Questa è la prima vera azione di "sinistra" che tutelerà il popolo. Si, avete letto bene, di sinistra, quella reale. La prossima (in studio in VII Commissione Cultura ed Istruzione di Camera e Senato) sarà quella di cancellare la norma presente nella "BuonaScuola" che vieta al personale precario (insegnanti e personale non docente) di lavorare per più di tre anni. Infatti questa legge tanto voluta da Matteo Renzi, in risposta alla sentenza europea che imponeva all'Italia di stabilizzare i precari dopo tre anni di supplenze, invece di aiutare i lavoratori li penalizzerà gravemente, vietandogli addirittura di continuare ad insegnare non potendo più accettare supplenze annuali.

Paolo Latella
Insegnante e giornalista
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 11 luglio 2018 08:30:00 (647 letture)

(Leggi Tutto... | 5718 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Assunzioni: Il mancato rispetto della tempistica MIUR-INPS sui pensionati della scuola ha sottratto posti ai trasferimenti e alle immissioni in ruolo
Sindacati
Con circolare n. 5 dell’11 gennaio 2017 l’INPS ha stabilito l’adozione, a regime dal 1°gennaio 2017, di una nuova modalità di definizione delle prestazioni basata sui dati presenti sul conto individuale assicurativo dell’iscritto.  L’accertamento del diritto al trattamento pensionistico, dunque, sarà effettuato dalle Strutture territoriali INPS sulla base dei dati presenti sul conto individuale assicurativo entro i termini previsti per la lavorazione degli elenchi di seguito indicati.  Dopo, con circolare n. 4 del 17/01/2018, sempre l’INPS ha dettato le indicazioni operative per la predisposizione delle posizioni assicurative per i pensionamenti del comparto scuola per l’anno 2018, riportando anche la tempistica da rispettare per i vari ordini e gradi di scuola ai fini dell’accertamento al diritto alla pensione, con la trasmissione dei rispettivi elenchi.  Tali elenchi, suddivisi nelle categorie infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2° grado, personale educativo, insegnanti di religione, A.T.A. e dirigenti, dovranno essere lavorati dagli ambiti territoriali provinciali/scuole e dalle Strutture territoriali INPS secondo la seguente tempistica: ..

f.to Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 10 luglio 2018 09:00:00 (1178 letture)

(Leggi Tutto... | 5131 bytes aggiuntivi | Assunzioni | Voto: 0)

Precariato: Diplomati Magistrali. MSA: 'decreto legge dignità non è la soluzione'
Sindacati
Dopo diversi mesi dalla sentenza dello scorso dicembre da parte del Consiglio di Stato che ha escluso dalle GAE i diplomati magistrali con titolo conseguito ante 2001/2002, qualche giorno fa, il 2 luglio, il Ministero dell'Istruzione risponde con il decreto dignità. Tuttavia, tale provvedimento non offre alcuna soluzione concreta ai circa 50.000 diplomati magistrali. Confermare il ruolo dei docenti neo-immessi, riaprire le GAE e assumere precari con 36 mesi di servizio: sono queste le proposte di MSA. Con il decreto approvato il 2 luglio dal Ministero viene applicato anche ai diplomati magistrali quanto previsto dal decreto legge 669/1996, che permette alla Pubblica Amministrazione di adottare i provvedimenti giurisdizionali entro 120 giorni dalla data di comunicazione del titolo esecutivo. Tale intervento al fine di consentire l'ordinato avvio del nuovo anno scolastico. Secondo l'associazione MSA, sempre attenta a tutelare i diritti degli emarginati, questa misura non costituisce una risposta efficace per i numerosissimi diplomati magistrali, il cui futuro lavorativo e professionale continua a rimanere nella più totale incertezza.

Il Coordinatore Nazionale settore scuola Prof. Scandura Luciano
Il Responsabile della Comunicazione Prof.ssa Moliterni Elisa
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 10 luglio 2018 08:00:00 (1156 letture)

(Leggi Tutto... | 6176 bytes aggiuntivi | Precariato | Voto: 0)

Dirigenti Scolastici: Incarichi, mansioni, servizio e riconoscimento economico dei Collaboratori dei DS nell’anno scolastico 2017-2018
Sindacati
Nel corso dell'anno scolastico 2017-2018, ANCODIS ha proposto due questionari online con lo scopo - attraverso il primo - di rilevare incarichi e mansioni svolte dai Collaboratori su delega dei DS nelle loro I.S. e, con il secondo, di dare una concreta definizione del loro lavoro in relazione alla governance nella scuola di servizio, al tempo dedicato alla collaborazione ed, in ultimo, al riconoscimento economico assegnato in sede di contrattazione di istituto. Il primo è stato proposto nella prima parte dell'anno scolastico e sono state monitorate in modo puntuale le principali azioni nelle quali i Collaboratori hanno dato un diretto contributo sia nella fase programmatica che in quella esecutiva (dalla redazione dei documenti strategici, alla organizzazione del servizio scolastico, alla sicurezza). Una prima osservazione ha riguardato le Mansioni assunte nella redazione dei documenti e nel coordinamento organizzativo attraverso la partecipazione diretta alla stesura dei principali Documenti che ogni I.S. è impegnata a redigere e delle azioni necessarie alla pianificazione e svolgimento del servizio scolastico.
In particolare, il 65% ha dichiarato di aver avuto un ruolo nella progettazione ed organizzazione dei PON, il 78% nella redazione del RAV, il 67% nella elaborazione del PTOF ed il 73% nel Piano di miglioramento.

prof. Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 08 luglio 2018 09:00:00 (1604 letture)

(Leggi Tutto... | 11387 bytes aggiuntivi | Dirigenti Scolastici | Voto: 0)

Graduatorie: Le Maestre/i diplomate/i magistrali (DM) in lotta chiedono un incontro urgente al Miur e alla VII Commissione della Camera e del Senato
Sindacati
Sul sito del Governo si annuncia l'intenzione di utilizzare il comma 1 dell'art. 14 della legge 669/1996, che consente l'applicazione esecutiva di sentenze alle Pubbliche Amministrazioni nel tempo di 120 giorni, per la situazione delle maestre /i DM. Di fatto si parla di congelamento perché non viene presa nessuna decisione ma si sposta il problema in avanti di 4 mesi e questo anche per i docenti di ruolo che da questa disposizione non hanno nulla di garantito. La motivazione è che si cerca di "studiare" un provvedimento consono, atto a risolvere l'intricata questione delle maestre/i DM che da anni garantiscono il funzionamento della scuola ma allo stato attuale non hanno alcuna prospettiva di immissione in ruolo. Questo argomento è indifendibile: la questione è nota da mesi e le forze politiche al governo ne avevano fatto uno dei cavalli di battaglia della loro campagna elettorale criticando il ministro Fedeli per non essersi impegnato nella soluzione della vicenda. Riteniamo pertanto che limitarsi a prevedere l'applicazione delle sentenze dei vari Tribunali con la tempistica dei 4 mesi sia inaccettabile dal movimento delle maestre/i DM e dal mondo della scuola nella sua interezza: il caos nella Primaria e nell'Infanzia invece di crearsi a settembre si creerà con tempi scaglionati in pieno anno scolastico. Dopo tante promesse le forze politiche al governo sono riuscite nella classica impresa della montagna che partorisce topolini.

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 06 luglio 2018 08:00:00 (834 letture)

(Leggi Tutto... | 5325 bytes aggiuntivi | Graduatorie | Voto: 0)

Riforma: Bene, per il sindacato SAB, l’abolizione della chiamata diretta dei docenti da parte dei presidi. La tempistica
Sindacati
Con la diffusione del CCNI del 26/6/2018, trasmesso con nota MIUR n. 29748 del 27/06/2018, concernente il passaggio da ambiti territoriali a scuole, di fatto, risulta abolita la chiamata diretta, prevista dalla Buona-Scuola, dei docenti da parte dei dirigenti scolastici a partire dal prossimo anno scolastico. Il sindacato SAB, tramite il segretario generale prof. Francesco Sola, valuta positivamente tale determinazione che aveva portato alla mobilitazione nazionale contro lo strapotere dato ai dirigenti scolastici i quali, nel primo anno di applicazione, avevano posto in essere atti personali, quali richiedere le foto dei docenti, organizzare colloqui con richieste di informazioni anche sullo stato di salute proprio e dei familiari, condizioni economiche, ecc.., per la scelta dei docenti. Per il corrente anno scolastico, invece, una volta che, a livello ministeriale erano stati contrattati nuovi criteri da adottare per la chiamata diretta dei docenti, i dirigenti scolastici, tranne una piccola percentuale, avevano inteso abdicare a tale funzione delegando gli uffici scolastici provinciali territoriali ad assegnare alle scuole i docenti trasferiti su ambiti provinciali. Con la nota di cui sopra il MIUR ha dettato anche la tempistica da rispettare per i docenti ...

F.to Francesco Sola Segretario Generale SAB
www.sindacatosab.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 02 luglio 2018 08:30:00 (1089 letture)

(Leggi Tutto... | 5513 bytes aggiuntivi | Riforma | Voto: 0)

Precariato: 30 Giugno 2018. Scadenza contratti. Quali sono i diritti dei precari? Vademecum MSA
Sindacati
30 giugno 2018. Si conclude un altro anno scolastico e termina così anche il contratto di numerosi docenti che si ritrovano di nuovo in uno stato di profonda incertezza, in attesa di essere richiamati a settembre. M.S.A., sempre attenta alle necessità dei lavoratori precari, desidera ricordare i loro diritti: indennità di disoccupazione NASPI, Trattamento di fine rapporto (TFR) e pagamento delle ferie non godute. La NASPI (Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego) è l’indennità mensile di disoccupazione erogata dall’Inps a tutti i lavoratori che perdono la propria occupazione in maniera involontaria, ivi compresi dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni. Quali sono i requisiti? Per poter accedere alla NASPI è necessario soddisfare alcuni requisiti: essere privi di occupazione a seguito di licenziamento per cause indipendenti dalla volontà del lavoratore (ad esempio scadenza del contratto) e ...

Il Coordinatore Nazionale settore scuola Prof. Scandura Luciano
Il Responsabile della Comunicazione Prof.ssa Moliterni Elisa
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 02 luglio 2018 08:00:00 (1311 letture)

(Leggi Tutto... | 5376 bytes aggiuntivi | Precariato | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Ancora Nessun Articolo.


Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra

Bando selezione esperti madrelingua FSE/PON - ICS San Domenico Savio - San Gregorio di Catania
di s-tricomi

Concluso il Pon 10.2.5A-FSEPON-SI-2018-164 con i due moduli 'Maletto, tra arte e natura' e 'Panchine letterarie a Maletto all'IC Galilei di Maletto
di m-nicotra

Progetti PON all'Istituto Comprensivo 'P. A. Coppola': investire nella cultura e nell'apprendimento attivo
di m-nicotra

Avviso per la selezione di Esperti - IC Leonardo da Vinci di Castel di Iudica
di m-nicotra

Avviso di selezione personale esterno madrelingua INGLESE e FRANCESE Progetto 10.2.2A-FSEPON-SI-2017-185 Competenze di base Scuola Primaria
di m-nicotra

Bando per la selezione esperti esterni madrelingua inglese – I. C. 'G. Rodari' – Acireale
di p-bellia

Bando per la selezione esperti esterni – I. C. 'G. Rodari' – Acireale
di p-bellia

Proroga avviso pubblico per la fornitura pasti – servizio mensa per il Progetto 'Competenze di Base' PON 10.2.2A-FSEPON-SI-2017-487
di m-nicotra

Avviso pubblico per la fornitura pasti – servizio mensa per il Progetto 'Competenze di Base' PON 10.2.2A-FSEPON-SI-2017-487
di m-nicotra

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Personale docente scuola secondaria di I grado a.s. 2019/2020 - Graduatoria definitiva assegnazione provvisoria interprovinciale
di m-nicotra
545 letture

Profumo di mandorle sotto il cielo dell’Etna
di a-battiato
540 letture

Lettera al ministro Bussetti, autismo ed elezioni
di g-aderno
492 letture

Pubblicato il calendario con le date delle prove scritte per l’anno scolastico 2019/2020
di m-nicotra
356 letture

Personale docente di scuola secondaria di I e II grado - Convocazione per incarico a T.I. da GAE e Concorsi regionali (A020 - A026 - A027) - Anno scolastico 2019/2020
di m-nicotra
351 letture


Top Video
Video
Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca
722 letture

Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
4053 letture

Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
5841 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
7000 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
6555 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
9254 letture

La 5A Informatica di Belpasso discute di Rivoluzione industriale 4.0
9658 letture

L'unione fa la scuola - Palermo 24 ottobre 2015
7694 letture

NO DDL Scuola Renzi - Flash mob 09 maggio 15
13964 letture

Sciopero scuola 5 maggio 2015 Catania - No DDL Riforma Scuola
14536 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Agosto, 2019
  Luglio, 2019
  Giugno, 2019
  Maggio, 2019
  Aprile, 2019
  Marzo, 2019
  Febbraio, 2019
  Gennaio, 2019

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori: 249
Iscritti: 0
Totale: 249

Traffico Generato
Anonimi: 249 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:249
Membri:0
Ospiti:249
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 22,357
· Visitate ieri 65,968

Media pagine visitate
· Oraria 3,126
· Giornaliera 75,028
· Mensile 2,282,138
· Annuale 27,385,653

Orario Server
· Ora

10:45:26

· Data

24 Aug 2019

· Zona

+0200

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.36 Secondi