Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490175433 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
704 letture

Le idee innovative del Majorana volano a Bruxelles
di m-nicotra
618 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
604 letture

Il Parlamento della Legalità a Montecitorio, l’ambasciata del dono, nel nome di Nicholas Green
di g-aderno
498 letture

Tre intense giornate a Roma - Delegazione dei Ragazzi Sindaci della provincia di Catania
di m-nicotra
445 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Attenti al lupo: Il Titanic scuola riparte e affonda. Genitori, ribellatevi!

Redazione
Se fossi un genitore mi preoccuperei molto dell’inizio di questo anno scolastico. Non mi curerei troppo di quale diario o astuccio comprare o di sapere con quali compagni mio figlio vivrà i prossimi anni alle medie ma sarei ansioso di sapere che insegnanti avrà, se saranno in classe al suono della campanella, se sarà per l’ennesima volta il solito maestro giostra che arriva e cambia di anno in anno senza mai assicurare continuità didattica.

Se fossi un genitore mi fermerei a riflettere sulla storia di Virginia Taranto, la 55enne precaria della scuola che nei giorni scorsi ha tentato di darsi fuoco davanti a Montecitorio perché dopo 15 anni di attesa e speranza ancora non sa se il 31 agosto, alla scadenza del suo contratto, avrà un lavoro. Quante Virginia siamo in Italia?

Mamme e papà forse non sanno che molti dei loro maestri tra il 29 e il 30 agosto, abbandoneranno le loro famiglie, i loro figli, i loro paesi per migrare al Nord alla ricerca di una cattedra in un paesino qualunque del Piemonte, del Veneto o della Lombardia.

Mamme e papà forse non sanno che nessuno ci chiederà al primo giorno di scuola un curriculum per sapere cosa abbiamo fatto, che esperienza abbiamo ma ci diranno: “C’è un buco in seconda, sei ore di sostegno e un’ora di alternativa alla religione. Lei andrà lì”.

E i bambini? Nessuno ci dirà chi sono, che difficoltà hanno, che famiglia hanno alle spalle: ci butteranno in classe come se fosse una catena di montaggio e via. L’importante è far ripartire l’industria dell’obbligo con tanto di passerella annuale del Ministro, foto del provveditore scolastico e benedizione del Presidente della Repubblica che i ragazzi non sanno nemmeno chi sia. 

Se fossi un genitore di un ragazzo diversamente abile andrei a leggermi sui siti degli uffici scolastici provinciali le disponibilità di posti messe a disposizione per il sostegno: in provincia di Cremona, per esempio, ci sono 42 cattedre per i posti cosiddetti comuni (le materie curriculari) e 136 per il sostegno, messe a disposizione dei precari. Questo significa che molti, che non hanno la specializzazione, che magari non hanno alcun desiderio di insegnare ad un bambino con difficoltà, che non hanno mai avuto a che fare con l’autismo o altro, per la pagnotta, prenderanno quel posto. Alla faccia dei vostri figli!

Se fossi un padre o una madre proverei a pensare al fatto che in Svezia e in molti altri Paesi d’Europa gli insegnanti vengono reclutati dalle municipalità e dalle scuole mentre in Italia i risultati di un concorsone che ha illuso migliaia di persone (a proposito: ma che dicono Francesco Profumo e Marco Rossi Doria?), saranno disattesi perché la macchina burocratica del Ministero non ha provveduto in tempo a elaborare le graduatorie per le classi di concorso (gruppi di materie, per i non addetti ai lavori). E via con l’ennesimo ricorso. Qualcuno (giustamente) lo vincerà e l’insegnante in cattedra sarà costretto a cedere il posto e i bambini a cambiare docente.

E poi ci sono quelli neo laureati in scienze della formazione primaria costretti a fare un corso di otto mesi (da pagare) per avere l’abilitazione come se una laurea non fosse già abbastanza.

Se fossi un genitore in questi giorni prenderei carta e penna per scrivere al Ministero, scenderei in piazza, andrei in uno dei tanti uffici scolastici provinciali a vedere ciò che accade perché ciò che conta in una scuola non è solo avere la sezione con i banchi sistemati e le classi ridipinte ma un maestro che abbia la passione, che desideri ritornare tra i suoi ragazzi, che stia bene nel posto dove insegna.

La nostra era la scuola della Montessori e di Mario Lodi, della maestra Teresa che ogni anno ritrovavamo ad aspettarci. Oggi è la scuola del precario numero 99, senza volto, senza storia. E’ un Titanic che parte anche quest’anno ma continuerà ad affondare.

Alex Corlazzoli - Ilfattoquotidiano.it








Postato il Martedì, 27 agosto 2013 ore 07:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi