Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483809936 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4375 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1445 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
851 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
834 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
762 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·Promosso dall'associazione ''Stella Danzante'' il 15 marzo 2019 dalle ore 15:00 alle ore 20:00 si svolgerà l’VIII Giornata Nazionale di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare presso il centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania
·Per soddisfare le tante richieste ritorna in scena il 9 marzo alle ore 21.00 al Metropolitan di Catania la replica de ''I Promessi Sposi Amore e Provvidenza''
·Incontri, Teatro, Cinema: al centro le DONNE
·2° Galà degli ex Allievi del Convitto “Mario Cutelli”.
·X Edizione Rassegna Premio Giorgio Gaber - Obiettivo Nuove Generazioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Attenti al lupo: Tir, mafia e forconi. A chi giova la Sicilia isolata

Rassegna stampa
Ultimo giorno di blocco degli autotrasporti. Mancano benzina e generi di prima necessità. Sul web rimbalza la notizia che dietro "Forza d'Urto" e "Movimento dei Forconi" ci sia l'estrema destra. Coldiretti e Flai Cgil: a guadagnarci è sopratutto la mafia
Terminerà a mezzanotte di oggi (ieri-ndr) lo sciopero degli autotrasportatori siciliani che da lunedì sta paralizzando i collegamenti dell'isola, creando numerosi disagi ai cittadini. L'Aitras, l'Assotrasport, l'Assiotrat e i consorzi di Trapani, Palermo e Catania riporteranno i mezzi nei propri piazzali, lasciando i presidi e i punti di sensibilizzazione, in quanto scadono i cinque giorni consentiti dalla legge che regolamenta gli scioperi degli autotrasportatori. Le fronde più estreme del movimento, però, annunciano ancora battaglia. E la Sicilia ha paura. 
        Sono ventisei i blocchi stradali ancora attivi in sette province siciliane organizzati dal movimento che ha bloccato tir, autobotti, camion carichi di alimenti, carburante, e altri prodotti. Ogni presidio ha un proprio responsabile che coordina il blocco e decide chi deve superarlo. Nelle grandi città i benzinai sono chiusi perché non sono stati riforniti di carburante, i supermercati hanno poche derrate, l'acqua minerale ormai rarissima. A Palermo ma anche a Catania, Agrigento e Messina sono poche le auto in circolazione: anche di mattina, ora di punta per i lavoratori che si recano in ufficio e le madri che accompagnano i bimbi a scuola, le grandi strade sono semivuote con poche auto che circolano. Sono gli effetti più evidenti dello sciopero dei padroncini, che chiedono soprattutto uno sconto sul prezzo del carburante.

Lo sciopero, però, dovrebbe terminare, anche se il 'movimento dei forconi', che raccoglie soprattutto agricoltori e artigiani, ha annunciato che la protesta prosegue ad oltranza anche se i presidi saranno allentati. Proseguirà ad oltranza anche la protesta dei lavoratori aderenti ai movimenti "Forza d'urto", che ieri hanno incontrato il presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, a Palazzo d'Orleans. Il governatore siciliano si detto pronto a venire incontro ai manifestanti, a intervenire sui temi che competono l'amministrazione regionale e di farsi portavoce con il governo Monti delle loro richieste.

Intanto si cerca di capire chi ci sia dietro questi movimenti. E a chi giovi questo isolamento forzato della Sicilia. Il movimento, da subito, si è dichiarato apolitico. Niente bandiere, in giro, se non quelle della Trinacria. Da qualche giorno ha però iniziato a rimbalzare per il web l'indiscrezione che dietro il movimento dei Forconi ci fossero esponenti e militanti del partito neofascista Forza Nuova. Alcune testate online hanno riportato la notizia, citando perlopiù come fonti gruppi Facebook dell'estrema destra . Non ci sono conferme ufficiali, ma è un fatto che Forza Nuova, per bocca del suo leader Roberto Fiore, sia stato di fatto l'unico gruppo politico ad appoggiare apertamente la protesta, guadagnandosi le simpatie dei manifestanti.

E poi c'è "puzza" di infiltrazioni mafiose. Il blocco dei trasporti in Sicilia "sta producendo effetti devastanti sull'attività di centinaia di aziende agricole e la sospensione dal lavoro di migliaia di operai del settore agricolo della regione, con ripercussioni pesanti su tutta la filiera alimentare anche nel resto del paese. Non la prima volta che ci accade". E' quanto dichiara in una nota Gino Rotella, segretario nazionale Flai Cgil. "Tutto ciò - prosegue Rotella – è semplicemente inammissibile e, se fa venire in mente l'alleanza tra mafia e camorra per il controllo del settore ortofrutticolo, in particolare dei mercati e del trasporto dei prodotti appaltato al clan dei Casalesi, mette in evidenza la necessità e l'urgenza di avviare un reale ed effettivo processo di riforma della politica agricola nazionale, nel suo insieme, non solo per ridurre le filiere agroalimentari ma per renderle pi trasparenti e meno affollate di soggetti estranei che offrono i diversi servizi dell'agromafie: dal lavoro, ai trasporti, ai prestiti".

Notizie relative a infiltrazioni mafiose nei trasporti sono rafforzate anche dalla Coldiretti. "Le recenti operazioni di polizia nel commercio dell'ortofrutta, i cui prezzi triplicano dal campo alla tavola anche per effetto delle 'strozzature' e 'anomalie' lungo la filiera", ne sono la conferma. In riferimento al blocco dei Tir in Sicilia, la Coldiretti ha denunciato: "Per effetto del blocco tonnellate di frutta e verdura siciliane stanno marcendo perché non riescono a raggiungere gli scaffali dei negozi che, a causa del blocco, sono sempre più vuoti con gravi disagi per i consumatori e danni per milioni di euro ai produttori ". I prezzi, così si alzano, fino a triplicare.La Sicilia isolata,quindi, è un affare sopratutto per le mafie. Forse dietro i forconi c'è molto di più.
            http://www.rassegna.it/

redazione@aetnanet.org









Postato il Sabato, 21 gennaio 2012 ore 08:17:36 CET di Redazione
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi