Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 528535122 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2021

Il Capizzi per Franco Battiato - 04 giugno 2021
di m-nicotra
3616 letture

Personale docente scuola II Grado - Mobilità a.s. 2021/2022 - Movimenti
di a-oliva
3561 letture

Personale docente scuola I Grado - Mobilità a.s. 2021/2022 - Movimenti
di a-oliva
3529 letture

Il 2 giugno a Sant’Agata Li Battiati
di a-oliva
3519 letture

Personale docente scuola Primaria - Mobilità a.s. 2021/2022 - Movimenti
di a-oliva
3515 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·Ai confini della realtà. Le assurde proposte di una dirigente scolastica 'appassionata al futuro'
·Richieste illegittime da parte delle segreterie scolastiche
·Concorso dirigenti scolastici 2017: “Giustizia per l’Orale” denuncia i plurimi aspetti di illegittimità
·Quelle strane incongruenze nel curriculum della ministra Lucia Azzolina
·La DaD ha salvato la baracca?


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


AetnaNet: Redazione

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

Vi racconto ...: Ministro Bianchi: VERSO GLI STATI GENERALI
Redazione
”Il prossimo sarà un anno costituente“, annuncia Bianchi e comincia a tracciare il cammino verso gli “Stati generali della scuola”.
Il termine evoca un evento del gennaio 1990 guidato dall’allora ministro dell’Istruzione Sergio Mattarella.
Presso l’hotel Ergife di Roma, ebbe luogo la prima Conferenza nazionale della scuola alla quale seguì la riforma degli ordinamenti della scuola elementare che introdusse tra le innovazioni,  il modulo dei tre maestri su due classi (legge n. 148 del 1990).
Allora ci  eravamo preparati all’evento predisponendo relazioni, suggerimenti, proposte operative, progetti innovativi già realizzati negli interventi di sperimentazione ed è stato un momento esaltante in cui la scuola ha fatto sentire viva la sua presenza nella società.
La scuola c’è, è viva, insegna a vivere.
Negli anni, il termine “Stati generali “ è stato adoperato dai vari Governi e Ministeri, con diverse tematiche: cultura, ambiente, solidarietà.
Nel novembre del 2017 si sono svolti a Milano gli “ Stati Generali lotta alle mafie " promossi dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando e dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.
 
Giuseppe Adernò
 
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 21 giugno 2021 18:15:00 (1291 letture)

(Leggi Tutto... | 19289 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Profumo di santità nell’Unione Europea Roberto Schuman “venerabile”
Redazione
Robert Schuman (1886 – 1963) uno dei Padri dell’Unione Europea è stato proclamato “Venerabile”, essendo state riconosciute già nel 2014 “le virtù eroiche “ del Servo di Dio fedele ai valori cristiani con la testimonianza della sua vita.
Nato in Lussemburgo  Schuman parlava correntemente tedescofrancese e lussemburghese e nel giugno 1912 aprì uno studio di avvocato a Metz, dove è stato eletto consigliere comunale nel 1918 alla fine della prima guerra mondiale.
Dopo l'armistizio del novembre 1918 l'Alsazia-Lorena passò dalla Germania alla Francia e nel 1919 Schuman venne eletto al Parlamento francese Nel giugno 1946 venne nominato Ministro delle finanze, poi  divenne Presidente del Consiglio e nel 1953  Ministro degli esteri.
In tale veste Schuman fu un protagonista dei negoziati che si svolsero alla fine della guerra e che portarono alla creazione del Consiglio d'Europa, della NATO e della CECA.
 Il suo nome è legato alla dichiarazione del 9 maggio 1950 che diede ispirazione per quella che sarebbe stata l’Unione Europea.
La proposta di Schuman , su ispirazione anche di Jean Monnet,   ha segnato il primo dei dieci passi del cammino dell’Unione  con  la creazione della  Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, (CECA),   che si concretizzò con il trattato di Parigi del 18 aprile 1951.
Creando un mercato comune del carbone e dell’acciaio, i  Padri Fondatori  Alcide De Gasperi.
Altiero Spinelli, Jean Monnet, Robert Schuman, Joseph Bech, Konrad Adenauer, Paul-Henri Spaak. in rappresentanza dei sei paesi fondatori (Belgio, Francia, Repubblica federale di Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi) si sono impegnati innanzitutto a garantire la pace fra i vincitori e i vinti della seconda guerra mondiale, associandosi e cooperando in un quadro istituzionale comune improntato al principio dell’uguaglianza.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 21 giugno 2021 18:05:00 (1256 letture)

(Leggi Tutto... | 13819 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L'ultima lezione di Gabriella, maestra vittima del Covid
Redazione
16_06_01
Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia, vittima a soli 52 anni del Coronavirus
CATANIA – Un albero per coltivare la memoria delle vittime del Covid19. Un albero, sì. Affinché il ricordo delle persone che sono cadute lungo questa battaglia impari con la pandemia possa portare frutto. Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia e vittima a soli 52 anni del Coronavirus. 
È andata via il 26 marzo scorso. Oltre al mondo degli alunni e dei colleghi, in pochi la conoscevano. Perché non era un personaggio pubblico, ma un’onesta e sincera lavoratrice. Una persona normale. Che dietro di sé ha però lasciato un’importante e sentita eredità umana, una lezione di vita. “Il sapere il tuo strumento di lavoro, la pazienza la tua fedele compagna, il tuo sorriso ha illuminato il cammino di tanti piccoli alunni…Grazie!” così recita la targa che colleghi ed alunni hanno consegnato alla famiglia. 
L’ulivo – simbolo di forza, longevità e pace – è stato piantato lo scorso 11 gennaio a conclusione di un anno scolastico assai travagliato per via delle misure restrittive messe in atto per contenere gli effetti della pandemia. Proprio nell’ultimo giorno. Oltre alla dirigente Virginia Filippetti, erano presenti il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessora alla Pubblica Istruzione Valentina Cavallaro. 
Gabriella Bruno ha trascorso gli ultimi anni di insegnamento tra le aule del plesso Bolano. La cerimonia è servita per elaborare collettivamente un dolore, ma allo stesso tempo per rinsaldare le motivazione più profonde che guidano da sempre la missione educativa. Una missione troppo spesso calpesta e tutt’altro che valorizzata da chi dovrebbe. Perché in fondo “l’impronta dell’amorevole insegnamento di una maestra – è stato detto – rimane per sempre”. Ne sanno qualcosa i familiari di maestra Gabriella, che ancora oggi sono in debito con l’intera comunità scolastica per l’affetto dimostrato.

Fernando Massimo Adonia
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 16 giugno 2021 08:00:00 (3074 letture)

(Leggi Tutto... | 6894 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Fabio Raciti con i “dottori della musica” in concerto all’hub vaccinale di San Giuseppe La Rena
Redazione
Domenica 13 giugno alle  ore 18,00 sul podio dell’ Hub vaccinale di San Giuseppe La Rena salirà il M° Fabio Raciti, violinista e direttore d’Orchestra docente del Liceo Musicale Statale “G.Turrisi Colonna” di Catania.
Un programma musicale ricco e ben articolato spazierà da Mozart dal notturno per Archi “Eine Kleine Nachtmusik’, alla “barcarola” di Hoffman, all’intermezzo tratto dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni. Raciti che ha partecipato nei giorni scorsi alla cerimonia della consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica in Prefettura dirigerà un quintetto d’archi, al pianoforte il M° Giovanni Raddino e tre voci soliste: i soprani Angela Curiale e Marzia Catania e il tenore Pietro Di Paola.
Gli studiosi affermano che “quando si ascolta un concerto le note e le melodie, apportano benefici al sistema immunitario, rallentano i livelli di stress e trasmettono uno stato di serenità spirituale”Ed è per questo, afferma il M° Raciti, che vogliamo essere vicini ai vaccinati e per l’occasione, tutti noi eseguiremo il concerto indossando il camice bianco, quali “medici dello spirito “
La musica contribuisce al benessere dei cittadini, e li aiuta a superare la tensione emotiva dell’attesa del vaccino e del post-vaccino. 
Non mancherà la celeberrima Casta Diva di Bellini, la Je veux vivre dall’opera Romeo et Jiuliette, oltre a brani di Tosti e Lehar.
Tra i “dottori della musicaGiulio Nicolosi al Violoncello, Mattia Sapia alla Viola, il Contrabbassista Andrea La Rosa e Simone Molino al Violino.
Di questa iniziativa sono stati protagonisti nei giorni scorsi i Cantori del Coro del Teatro Bellini e prossimamente anche i piccoli del Coro interscolastico di voci bianche “Vincenzo Bellini”.
 
 Giuseppe Adernò

Postato da Andrea Oliva Sabato, 12 giugno 2021 17:00:00 (2294 letture)

(Leggi Tutto... | 7800 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Rinnovato il Consiglio dei ragazzi dell’Istituto Gabelli di Misterbianco. Cambio di fascia tricolore tra i ragazzi sindaci
Redazione
Alice Coppola di terza media ha completato il suo mandato di “Sindaco dei ragazzi” ed ha ceduto la fascia tricolore alla neo eletta Ninella Santonocito di seconda media.
Il cortile della scuola ha ospitato la cerimonia di giuramento nel nuovo sindaco alla presenza della Dirigente Adriana Battaglia , del Commissario straordinario del Comune Salvatore Caccamo, del presidente del Consiglio d’Istituto Antonino Anzalone  e dell’ex sindaco di Misterbianco Ninella Caruso, profondamente commossa nel vedere la nipotina che muove i primi passi nell’impegno della ricerca del bene comune, seguendo gli esempi ricevuti in famiglia.
 Saper amministrare è un'arte che si apprende con la capacità di saper gestire le piccole realtà nelle quali ciascuno è presente e può apportare delle modificazioni positive.
Nel discorso introduttivo Alice Coppola ha  relazionato sulle attività svolte dal CCR anche in tempo di Covid, vivendo l’esperienza di sindaco da protagonista, nonostante le limitazioni imposte dalle norme di prevenzione del contagio.
Il neo sindaco  ha giurato di “Collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica", ha baciato la bandiera, ha firmato l’atto di giuramento prima di indossare la fascia tricolore. Ha, quindi, presentato il suo programma con il motto “Cresciamo con la consapevolezza dei diritti” ed ha presentato la squadra degli assessori: Enrico Torrisi, Vice sindaco e assessore allo sport;  Giusi Nicotra alla cultura; Sebastiano Lau all’ambiente; Nancy Puleo alla salute; Flavia Di Franco all’istruzione; Flavia Di Stefano, alla tutela del patrimonio culturale e Giulia Rapisarda alla socializzazione e al bullismo.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 16:00:00 (2346 letture)

(Leggi Tutto... | 9677 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il cuore d’Italia al Comune di S Agata Li Battiati
Redazione
Quando il 17 marzo, in occasione del 160° dell’Unità d’Italia, a causa delle norme Covid, non potendo organizzare alcuna manifestazione esterna, il Sindaco Marco Nunzio Rubino ha visitato le scuole, ha espresso parole di apprezzamento per il lavoro prodotto dai bambini.
A conclusione dell’anno scolastico, i bambini delle classi quinte dell’Istituto “S. Maria della Mercede” di S Agata li Battiati, accompagnati dalla Direttrice Lina Di Caro e della Maestra Melina Basile, hanno donato al Sindaco Rubino  il disegno del Cuore dell’Italia con i colori della bandiera e i simboli dell’emblema della Repubblica, che sarà esposto nella sala consiliare del Comune.
Nel discorso di presentazione Martina Vaiana della classe quinta, sindaco dei ragazzi, con la fascia tricolore, ha descritto il lavoro prodotto dai ragazzi del Consiglio Comunale, la tecnica e la simbologia del disegno: i rami di ulivo, simbolo della volontà di pace e fratellanza; la quercia, simbolo della forza e della dignità del popolo italiano, lo sfondo azzurro, colore mariano, che indica giustizia, lealtà e purezza; le Frecce Tricolore e i colori della Bandiera rappresentano la ricerca del vero bene comune.
Molto soddisfatto per il gradito dono, il Sindaco Rubino ha espresso parole di plauso e di apprezzamento per il lodevole gesto dei bambini e per il lavoro didattico realizzato nel corso dell’anno, avendo riservato particolare attenzione alla formazione del senso civico, partecipando anche alla Festa del 2 giugno, nel 75° anniversario della Repubblica.
Il coordinatore dei Consigli dei ragazzi, preside Giuseppe Adernò, ha inserito il lavoro dei ragazzi in una pubblicazione che documenta le attività realizzate dai CCR delle provincie di Catania, Siracusa, Enna e di Zevio, in provincia di Verona. in occasione dei 160 anni dell’Unità d’Italia.
Il dossier è stato consegnato al Presidente della Repubblica, ai Presidenti del Senato e della Camera, al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Istruzione.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 15:00:00 (2292 letture)

(Leggi Tutto... | 7408 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Didattica: I desideri del Ministero Bianchi: scuola in presenza, “come prima e più di prima”
Redazione
Nel corso di un’intervista il Ministro Patrizio Bianchi ha quasi disegnato la nuova scuola, manifestando desideri e aspettative.
Mi piacerebbe che nella nuova normalità i ragazzi di una scuola di Napoli possano condividere le loro attività con una scuola del Piemonte, oppure che le scuole di Napoli, di Milano o di Palermo, potessero condividere attività con una scuola di Dusseldorf, di Praga o di Bratislava“.
 Mi piacerebbe che i nuovi strumenti possano essere usati con la coscienza di avere nuovi strumenti, per cui io so scrivere – e saper scrivere è importante perché significa avere il controllo della parola – ma so usare anche un video, l’immagine, il suono, la musica“.
Vorrei una nuova normalità fatta di un Paese più conscio di quello che siamo, dei limiti ma anche delle capacità.
Vorrei una scuola che fosse più capace di sentirsi il centro della nostra comunità nazionale. 
Vorrei una scuola in cui non soltanto la sicurezza dei corpi, ma delle persone fosse diffusa e condivisa.
Vorrei una nuova normalità, che sia per tutti, in cui tutti i ragazzi del nostro Paese, in qualsiasi posto abbiano avuto le proprie origini, sentano di avere gli stessi diritti e sentando di diventare anche portatori degli stessi doveri.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 09 giugno 2021 08:00:00 (2328 letture)

(Leggi Tutto... | 9288 bytes aggiuntivi | Didattica | Voto: 0)

Scuola pubblica e o privata: Scuola primaria europea a Catania
Redazione
Tra i cartelloni pubblicitari delle principali vie di Catania si legge della prima scuola ad indirizzo internazionale che prenderà avvio a settembre nella sede della “Fondazione Valdisavoia” nei pressi della Facoltà di Agraria, e fruisce di ampi spazi esterni e impianti sportivi.
Il progetto sperimentale di “Scuola Primaria Europea”  secondo le indicazioni dell’Outodoor education” nel nome del grande pedagogista John Dewey, , coniugando gli obiettivi della scuola democratico-progressiva con la “scuola green” orientata ad una coscienza  sensibile  e aperta verso gli altri e verso alla natura .
La scuola Primaria  si pone in continuità didattica con la scuola dell’Infanzia “Il Castello”, coordinato da Martina ed Elisa Formosa e consente ai bambini di  cominciare il percorso del ciclo scolastico di primo grado, fruendo di un  servizio didattico nel segno di una  Scuola del pensiero intelligente” , coordinato dal preside Giuseppe Adernò.
Il Progetto offre altresì un accurato pacchetto formativo linguistico in collaborazione con la scuola “Yeschool formazione linguistica , diretta da Maria Grazia Puglisi.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 05 giugno 2021 08:00:00 (2722 letture)

(Leggi Tutto... | 9966 bytes aggiuntivi | Scuola pubblica e o privata | Voto: 0)

Vi racconto ...: 4 giugno 1961: “Clamoroso al Cibali!”…
Redazione
E’ il 4 giugno del 1961. L’Internazionale del “mago” Helenio Herrera, team che si stava preparando nel giro di pochissimo a divenire la Regina d’Europa, va a giocare contro il modesto Catania, nelle cui file giocava anche un rognoso centromediano, che poi sarà conosciuto da tutti gli amanti italiani del calcio, un certo Bruno Pizzul.
L’aggettivo “rognoso”, nel gergo sportivo è diventato sinonimo di  “pizzulliano”  Così scrive Corrado Gnerre  ricordando l’evento storico
Al “Cibali”, stadio della città siciliana, il radiocronista Sandro Ciotti (figlioccio di battesimo del poeta Trilussa) si collega è dice a tutta l’Italia: Clamoroso al Cibali!, comunicando in tal modo che il modesto Catania stava surclassando lo squadrone nerazzurro, facendo così dissolvere le ambizioni di scudetto della squadra meneghina
Questa frase è poi divenuta l’emblema della storica trasmissione radiofonica, Tutto il calcio minuto per minuto, anche se non se ne conserva registrazione sonora.
D’altronde -si sa- molte frasi famose sono sì verosimili, ma non sempre sono state pronunciate nel modo come vengono immortalate.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 04 giugno 2021 18:00:00 (2637 letture)

(Leggi Tutto... | 7557 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il 2 giugno a Sant’Agata Li Battiati
Redazione
Con una cerimonia semplice e ricca di valenza storica e culturale è stata celebrata presso il monumento di Caduti a S Agata Li Battiati,  la festa del 2 giugno nel 75° anniversario della proclamazione della Repubblica.
La polizia municipale, l’associazione Carabinieri, i Bersaglieri con la tromba ,  Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana, il parroco che ha guidato la preghiera per i caduti ,  la corona d’alloro , l’alzabandiera e i cittadini    che cantano l’Inno d’Italia, ecco cosa avviene in una cittadina dell’area metropolitana  di Catania. Il Sindaco ha inoltre consegnato l’attestato di benemerenza al Comandante e agli Ispettori della Polizia municipale che si sono distinti per il generoso servizio  pubblico durante i giorni del lockdown  e ancora oggi nei centri di vaccinazione.
Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana al Monumento dei Caduti
Nel messaggio del Sindaco Rubino sono stati ricordati i momenti salienti di questi 75 anni di storia che hanno dato una specifica identità all’Italia fedele alla Carta Costituzionale,

 Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 04 giugno 2021 08:00:00 (3519 letture)

(Leggi Tutto... | 10092 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Piano Tavola Rinnovo del Consiglio dei Ragazzi, eletto l’Assessore al bullismo
Redazione
Il seme messo a dimora durante la Settimana della legalità, promosso dall’Amministrazione comunale di Belpasso ha dato i suoi primi frutti,  istituendo nel nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi di Piano Tavola la delega di assessore al bullismo, assegnata a Salvo Anello  della classe seconda media
Nel corso della cerimonia di giuramento del nuovo sindaco dei ragazzi dell’Istituto “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola, svoltasi nella sala consiliare del Comune di Belpasso, alla presenza del Sindaco Daniele Motta, della presidente del Consiglio Patrizia Vinci, dell’assessore Fiorella Vadalà e del neo consigliere  
Enrico Cangemi, che da studente ha fatto parte del CCR, della ragazza sindaco della scuola “Martoglio”, Ginevra Ferlito, è avvenuto il passaggio della fascia tricolore da Giovanni Strozzi “sindaco dell’emergenza Covid” alla neo eletta Aurora Vassallo, “sindaco della ripartenza”.
Visibilmente emozionati i ragazzi assessori e consiglieri hanno recitato la formula del giuramento che li impegna a “collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica”.
La “giunta del CCR” è composta da: Alice Cantale, vice sindaco ;  Cristiano Coco, assessore allo Sport; Antonino Travagliante, assessore alla cultura; Angelo Giusto, assessore all’ambiente e Salvo Anello, assessore al bullismo. Presidente del Consiglio, con il maggior numero di voti è stata eletta Angela Marano, la quale ha ricevuto dal Sindaco il campanello di rito.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:05:00 (3114 letture)

(Leggi Tutto... | 10303 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LUDENDO DISCITUR. Divertirsi e imparare i beni culturali si può. Lo dimostrano gli studenti del Liceo Lombardo Radice
Redazione
Che la scuola anche etimologicamente significa “gioco” lo dicevano i maestri e pedagogisti della Magna Grecia. Rendere la fruizione del patrimonio culturale più coinvolgente ed efficace, non è solo possibile ma è già stato realizzato dagli studenti della classe 3C del Liceo “Lombardo Radice” di Catania nell’ambito del progetto di valorizzazione dei beni culturali, coordinato dalla prof.ssa Marcella Labruna.
Guidati dal tutor  Prof. Sabrina Scalisi, gli studenti hanno attuato un percorso di PCTO (scuola-lavoro) con modalità quiz, dal titolo "Arte, cultura e tradizioni del popolo catanese attraverso gli occhi dei bambini". Dopo avere studiato in DAD, DID ed in presenza, mettendo a frutto le conoscenze acquisite attraverso l’assimilazione dei contenuti culturali di Italiano, latino, storia, arte, scienze, filosofia e scienze umane, hanno realizzato un progetto ed un approfondimento propedeutico all'incontro con i bambini della scuola primaria, “Pizzigoni”, ideando un gioco simile al gioco dell'oca intitolato: " Liotru Joku... il gioco dell'elefante alla scoperta di Catania".
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:00:00 (2902 letture)

(Leggi Tutto... | 6716 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Albero Falcone a Catania
Redazione
Anche Catania ha un albero dedicato alla memoria del giudice Giovanni Falcone, in via Monfalcone, angolo via Pola. L’iniziativa è stata promossa  dall’imprenditrice Mariella Gennarino, Cavaliere della Repubblica , già alcuni anno fa.
La ricorrenza in ricordo del 29^ anniversario  della strage di Capaci  (23 maggio 1992 )  ha coinvolto gli studenti delle scuole del territorio.
I bambini dell’Istituto “G. Verga” hanno esposto disegni e messaggi sulla legalità con originali e spontanei pensieri, segno di una cultura della legalità che si radica nelle menti dei piccoli.
I ragazzi dell’Istituto “Malerba- Leopardi” ad indirizzo musicale hanno eseguito con la classe dei flauti e violini l’inno di Mameli, una canzone di Franco Battiato e l’armonia de “La vita è bella”, con la guida  dai maestri Erminia Belfiore ed Ercole Tringali.
Alla cerimonia, hanno partecipato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’assessore alla cultura Barbara Mirabella, le dirigenti delle scuole: Agata Pappalardo e Rossella Miraldi , il presidente dell’ Associazione  Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica, Giuseppe Adernò e il cav. Giuseppe Frezza,  il presidente del comitato festeggiamenti di Sant’Agata, Riccardo Tomasello
L’attrice catanese Ester Pantano, astro nascente del cinema e della televisione, ha letto un brano che definisce Giovanni Falcone un’anomalia palermitana, convinto che la mafia non corrisponde all’identità del popolo siciliano e “come tutte le organizzazioni umane ha un principio e avrà una fine”.
 Il messaggio di Falcone: “Gli uomini passano, ma le idee restano e camminano sulle gambe di altri uomini” inciso su una targa, diventa un monito costante dell’albero Falcone per la città di Catania.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:05:00 (3496 letture)

(Leggi Tutto... | 7465 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LEGALITA’ E FRATELLANZA. Il CCR di Piano Tavola ricorda di Piersanti Mattarella e Giuseppe Di Matteo. Noemi Salinaro nuova ambasciatrice
Redazione
Il progetto legalità promosso dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Belpasso nella ricorrenza del 23 maggio ha coinvolto le tre istituzioni scolastiche del territorio.
L’Istituto comprensivo “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola è sito in Via Piersanti Mattarella ed il Consiglio Comunale dei Ragazzi con il sindaco Giovanni Strozzi si è fatto promotore di una ricerca storica degli eventi del 1980 per meglio conoscere Piersanti Mattarella e nello stesso tempo rendere omaggio al fratello Sergio, Presidente della Repubblica che conclude il settennato di servizio alla Nazione.
I ragazzi, anche con la proiezione d’immagini hanno fatto rivivere quel particolare momento storico ed ora quel nome della via della scuola, non è una semplice scritta sulla targa segnaletica, ma il ricordo del presidente della Regione vittima della violenza mafiosa. Egli ha insegnato che: La mafia teme la scuola più della giustizia. L’istruzione toglie erba sotto i piedi alla cultura mafiosa” ed è stata questa la citazione ricorrente nei commenti dei ragazzi.
Alla Giornata dedicata alla Legalità e alla lotta alla mafia hanno partecipato l’assessore Fiorella Vadalà, la Presidente del Consiglio Comunale Patrizia Vinci, il consigliere (ed ex assessore alla Pubblica istruzione) Graziella Manitta, il consigliere Gaetano Campisi e Alfio Platania, grande attivista antimafia.  E’ intervenuto attraverso un video messaggio anche il Presidente del Parlamento della legalità, Nicolò Mannino consegnando ai ragazzi un messaggio d’impegno nella difesa dei valori della fratellanza, ai quali fa riferimento l’Ambasciata dell’Istituto e, complimentandosi con l’ambasciatore uscente Domenico Consolo di terza media, ha salutato calorosamente la nuova Ambasciatrice della Fratellanza, Noemi Salinnaro della classe I C.
Dai ragazzi della classe IC è stata raccontata la storia del piccolo Giuseppe Di Matteo e gli alunni hanno espresso pensieri e sentimenti in risposta al gesto crudele.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:00:00 (2824 letture)

(Leggi Tutto... | 9193 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Vorrei una legge che …”Concorso promosso dal Senato. Premiati gli alunni dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Redazione
“La violenza nelle sue varie espressioni” e “La scuola del futuro “, a misura di bambini”, sono i titoli dei due “Disegni di legge” presentati dagli alunni della classe V D del plesso di Sampieri, guidata dall’insegnante Francesca Modica e dalla classe V F del plesso “Bartolomeo Cataudella” dell’Istituto Comprensivo “Elio Vittorini” di Scicli con la guida delle insegnanti: Maria Teresa Occhipinti, Francesca Sgandurra e Ausilia Gennaro.
La commissione esaminatrice del Senato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha segnalato tra le scuole siciliane, come vincitori del Concorso “Vorrei una legge che …” i lavori presentati dai bambini dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Due classi diverse per consistenza numerica, ubicazione territoriale ed esperienze di vita, ma accomunate dall’entusiasmo e dalla dedizione con cui i ragazzi hanno intrapreso un importante percorso formativo di Educazione Civica finalizzato alla riflessione costante sul tema della legalità ed alla conoscenza dell’importanza delle leggi, delle funzioni del Parlamento e del confronto democratico.
Nel Disegno di Legge sviluppato dalla classe V D si evidenzia il bisogno di salvaguardare i diritti di chi, avendo una personalità più fragile, non trova facilmente la forza e il coraggio per reagire alle difficoltà dovute alla violenza in ogni sua forma, sia fisica che verbale, all’interno delle Istituzioni Scolastiche.
Le proposte contenute nel progetto mirano a migliorare la condizione degli studenti attraverso azioni ed interventi mirati e fattivi e la creazione di strumenti operativi.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 maggio 2021 08:05:00 (2882 letture)

(Leggi Tutto... | 8604 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Cento anni di Venero Girgenti, Editore de “La Tecnica della Scuola”
Redazione
Nato a Belpasso il 21 maggio 1921, Venero Girgenti, oggi avrebbe compiuto cento anni.
Iniziò l’attività pubblicistica negli anni ’50, quando da insegnante elementare collaborava con “Il Corriere di Sicilia”, “La Sicilia”, “Il Giornale del Mezzogiorno”.
I suoi articoli di critica letteraria, folklore e teatro hanno coinvolto numerosi interventi d’intellettuali catanesi sul tema della rinascita del teatro siciliano, come testimonia il libro “Teatro siciliano: problema e processo”.
Da collaboratore della testata “La Tecnica della Scuola” fondata dall’ispettore scolastico Filippo Papa, nel 1962 ne diventa proprietario e direttore, dando al periodico una valenza di grande prestigio anche nazionale. Punto di riferimento di intere generazioni di docenti che hanno attinto da quelle pagine consigli, suggerimenti, modelli per le domande dei concorsi e per trovare nella scuola una sistemazione lavorativa. Prezioso documento della storia della scuola italiana, avendone registrato le molteplici innovazioni specie nel decennio 1959-1969 e poi la legislazione scolastica fino agli anni Ottanta, quando vedono la luce le riviste “Scuola insieme, le collane dei libri e il portale www.tecnicadellascuola.it
Le scelte editoriali assolutamente nuove hanno raccolto positivi consensi e lusinghieri successi.
Venero Girgenti, direttore ed editore della Casa Editrice “La Tecnica della Scuola”, all’età di 77 anni, muore a Catania l’8 agosto del 1998, e le figlie ne hanno continuata l’opera.
Il passaggio definitivo dall’edizione cartacea ad internet, settembre 2014, è stato una coraggiosa scommessa che pone la testata tra i siti più consultati nel panorama scolastico e continua ad essere leader nell’informazione del settore.
In occasione del 50° anniversario, celebrato nel maggio 1999 presso il Convitto Nazionale “Mario Cutelli”, alla memoria di Venero Girgenti è stato consegnato il diploma di Benemerito, “Medaglia d’oro della scuola, della cultura e dell’arte” e nel 2019, la Tecnica della Scuola ha celebrato nei saloni del Palazzo Biscari il 70° anniversario, ricordando i numerosi collaboratori storici della testata.
La data del centenario ci rende vicini alla famiglia, alle figlie Daniela e Gabriella che con tenacia e fedeltà guidano l’azienda di famiglia verso sempre nuovi orizzonti.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 maggio 2021 08:00:00 (2715 letture)

(Leggi Tutto... | 9512 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: “PretenDiamo Legalità” Progetto promosso dalla Questura di Ragusa
Redazione
 RAGUSA - Per l’anno scolastico 2020-2021 il Ministero dell’Interno, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha avviato, in ambito nazionale, il 4^ ciclo del progetto “PretenDiamo legalità”, destinato agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado.
L’obiettivo del progetto è stato quello di promuovere la legalità  attraverso i temi del rispetto delle regole, del corretto utilizzo della rete internet e dei valori della Costituzione, per la costruzione di una società responsabile fondata sui valori della solidarietà, amicizia e libertà, attraverso incontri con rappresentanti della Polizia di Stato della Questura e dei Commissariati di P.S. di Ragusa.
In collaborazione con la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Viviana Assenza e la delegata alla realizzazione del progetto, Angela Rapicavoli, sin dai primi mesi dell’anno sono stati organizzati e realizzati numerosi incontri, in videoconferenza a causa dell’emergenza pandemica, che hanno coinvolto centinaia di studenti della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, sviluppando i temi relativi al rispetto delle regole per vivere bene insieme; ai principi della Costituzione, e poi ancora le tematiche connesse all’educazione stradale,  al corretto utilizzo di internet,all’amicizia e alla solidarietà.
A conclusione  del progetto “PretenDiamo legalità”,il 13 maggio,  con la partecipazione del Questoredi Ragusa Giusy Agnello,  si è svolto un incontro di formazione/ informazione, in videoconferenza, sulla prevenzione e sensibilizzazione sui rischi e pericoli connessi all’utilizzo della rete internet, in considerazione delle note tragiche vicende relative a minori vittime del fenomeno delle c.d. “challenge”.
La Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica dei ragazzi, con l’App “YouPol” ha voluto soprattutto coinvolgere gli adolescenti e responsabilizzarli sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza.
Il  Dirigente del Compartimento Polizia Postale di Catania, Marcello La Bella,   ha spiegato i rischi della rete , rispondendo ai loro numerosi quesiti  degli studenti
Al progetto “PretenDiamo legalità” è stato abbinato un concorso  e sono stati presentati  elaborati cartacei, cortometraggi e  video, esaminati da un’apposita Commissione Provinciale, presieduta dal Questore di Ragusa  e trasmessi per la selezione nazionale all’Ufficio Relazioni Esterne della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 18 maggio 2021 17:00:00 (2874 letture)

(Leggi Tutto... | 10952 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Morto Franco Battiato, il Maestro di Catania
Redazione
La morte di Franco Battiato ha scosso la Sicilia e il mondo della musica.
 A Milo, alle pendici dell’Etna, cade un pezzo di cielo. La sua vita  è stata « come un filo d'erba/ che si inchina alla brezza di maggio e alle sue intemperie»
La lunga sofferenza  segnata dall’alzhheimer l’aveva già fatto uscire di scena, ma la sua  sperimentazione di  musica d’avanguardia  e  di artista, regista non viene soffocata dal dolore.
La sua arte, il suo estro  poetico brillerà  sempre nel cielo di Sicilia, da sempre  faro e guida per il cammino errante.
Come  Pirandello, Battiato Uno, nessuno e centomila ha sfidato «Il vuoto» e «I giorni della monotonia», alieno nella routine  della canzonetta. Ha tradotto in canto la filosofia della Magna Grecia ed è diventato aedo del “cammino interminabile” della vita.
Il sodalizio con il filosofo Manlio Sgalambro lo ha condotto per sentieri inesplorati dell’animo umano, dialogando con Eraclito e Callimaco,
 Nelle sue canzoni la leggerezza convive con la profondità, il piacere epidermico con la colta consapevolezza di un ex avanguardia  popolare, le melodie sottili ma inesorabili con improvvisi  segni del futuro digitale. Ecco l’incantesimo di Franco Battiato  e ritornano i suoi versi: “Siamo essere immortali, caduti nelle tenebre e destinati ad errare nei secoli dei secoli”
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 18 maggio 2021 16:00:00 (2983 letture)

(Leggi Tutto... | 7452 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

News: PREMIO “ANTIGONE” al Prof. Mannino Presidente del Parlamento della legalità
Redazione
Il 21 maggio ad Agrigento  sarà consegnato al Prof.  Nicolò Mannino, presidente del Parlamento Internazionale della Legalità, il Premio internazionale “Antigone”
Il Comitato Scientifico dell’Accademia di Studi mediterranei di Agrigento ha assegnato questo riconoscimento  al Prof. Mannino per il costante impegno a favore di una cultura per la Vita e  i valori della Legalità
Il Parlamento della legalità internazionale,  istituito il 18 marzo 1989, grazie alla collaborazione del vice presidente Salvatore Sardisco e di tanti collaboratori di presidenza,  ha  promosso nelle scuole oltre 40 “Ambasciate della legalità” ed  è oggi presente  in quasi tutte le Regioni d’Italia ed anche al Cairo, in America e prossimamente in Costa d’Avorio.
Nel corso della manifestazione sarà trattato il tema: “Giustizia e legalità – Falcone. Borsellino, Padre Pino Puglisi, Rosario Livatino con la partecipazione di S.E. prof. Enrico dal Covolo, del  prof. don Alessandro Andreini, docente presso Gonzaga University Firenze; del magistrato Vincenzo Saito, Presidente della Commissione Tributaria provinciale di Siracusa; del  prof. Emmanuele Vimercati, ordinario di Storia della filosofia antica e preside della Facoltà di Filosofia,  nella Pontificia Università Lateranense  di Roma;  della prof.ssa Mariella Guidotti, Responsabile del servizio Migrantes diocesano di Agrigento.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:10:00 (2848 letture)

(Leggi Tutto... | 10446 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: “La prima e più essenziale comunicazione è quella della vita”
Redazione
Come associazione attenta ai temi della comunicazione non possiamo non cogliere questa occasione per sostenere ogni iniziativa che voglia promuovere la prima e più essenziale comunicazione: quella della vita”. Lo afferma il presidente nazionale dell’Aiart, (Associazione Italiana Ascoltatori Radio e Televisione), Giovanni Baggio, commentando quanto emerso negli Stati generali della natalità, svoltisi a Roma con gli interventi di Papa Francesco e del presidente del Consiglio, Mario Draghi.
Senza natalità non c'è futuro. Se le famiglie ripartono, tutto riparte".  Sono queste le espressioni che hanno trovato univoca convergenza negli interventi . agli Stati generali della natalità.
Il premier Mario Draghi ha ammonito: "Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire" .
La natalità è, infatti “un tema urgente, basilare per invertire la tendenza e rimettere in moto l’Italia”. L’Italia si trova da anni con il numero più basso di nascite in Europa nel 2020 è stato registrato il numero più basso di nascite dall’unità nazionale, e non solo per il Covid ma per una continua, progressiva tendenza al ribasso, un inverno sempre più rigido”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:05:00 (3819 letture)

(Leggi Tutto... | 14361 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Una maglietta e una camicia raccontano amore e perdono
Redazione
La camicia azzurra insanguinata che Rosario Livatino indossava il 21 settembre del 1990, quando fu ucciso dai sicari della cosca mafiosa “Stidda” è  dal 9 maggio, giorno della beatificazione, una preziosa reliquia da venerare e “il suo sangue diviene seme di cambiamento, trasformazione e rinascita” per la terra di Sicilia.

La maglietta bianca insanguinata che
Karol Józef Wojtyła indossava il 13 maggio 1981, quando Mehmet Ali Ağca alle ore 17,17 in piazza San Pietro sparò due colpi di pistola per ucciderlo, è stata custodita dall’infermiera dell’Ospedale Gemelli, Anna Stanghellini.

Suor Maria Rosaria Matranga, superiora della casa Regina Mundi, che ospita
suore anziane e ammalate, ove le Figlie della Carità offrono un servizio di mensa per i poveri, accolgono mamme e bambini in difficoltà e immigrati in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, racconta del dono ricevuto dalla signora Anna Stanghellini, la quale, infermiera nella sala operatoria del Gemelli il 13 maggio 1981, quando vide a terra, tagliata, la maglietta del Papa, intrisa di sangue la raccolse come preziosa reliquia, l’avvolse in una garza e poi in un asciugamano, custodendola devotamente a casa.
Nel 1996, quando era anziana e sola ha bussato  alla porta della casa Regina Mundi per chiedere ospitalità e rimanere tra le suore che aveva conosciuto nella sua giovane età. “La comunità ha aperto le porte ad Anna con grande affetto e con grande cura”.
Nel 2000, in occasione del Giubileo, Anna chiamò la superiora della casa, suor Beatrice Priori, ora Superiora provinciale della Congregazione delle Figlie della Carità, dicendole che aveva un dono da fare alla Comunità, consegnandole l’involucro contenente la maglietta ed un foglietto in cui dichiarava i motivi per i quali era in possesso di quella reliquia di Giovanni Paolo II.
Nel 2004, dopo la morte di Anna la preziosa reliquia è stata incorniciata e, con le autorizzazioni del Vaticano, è ora esposta nella Chiesa del quartiere Boccea, meta di pellegrini che invocano la benedizione del Santo Papa polacco.
Intensa la partecipazione dei fedeli il 13 maggio, in occasione del quarantesimo anniversario dell’attentato di  San Giovanni Paolo II.
Le due reliquie, intrise di sangue, raccontano un grande evento, testimoniano l’ardore del martirio, e nel silenzio parlano di fede, amore e perdono
  
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:00:00 (3910 letture)

(Leggi Tutto... | 11932 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Pace e nuovi equilibri internazionali. Lezione conclusiva della scuola di Formazione politica promossa da FUTURLAB
Redazione
La lezione conclusiva della scuola di “Formazione politica per il bene comune“ ha coinvolto circa duecento studenti del Liceo “Turrisi Colonna”,  dell’Istituto “Marconi” e dell’Istituto  Alberghiero “Karol Wojtyla
Organizzato e promosso dalla Fondazione per la Sussidiarietà   e dall’Associazione FUTURLAB, l’incontro on line è stato introdotto dal presidente Antonio La Ferrara, il quale ha ringraziato i relatori esprimendo ampia soddisfazione del servizio offerto, nonostante le difficoltà connesse alla pandemia  e alle norme di prevenzione del contagio Covid-19.
Il Prof. Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, ha ben evidenziato come il servizio di “scuola di formazione politica”  costituisce uno spazio di approfondimento delle tematiche sociali e consente di prendere coscienza e consapevolezza  della necessità di un impegno serio e responsabile da parte di tutti, specie in questo difficile  e drammatico momento storico.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 12 maggio 2021 17:05:00 (3139 letture)

(Leggi Tutto... | 9511 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: «La mia battaglia in difesa dei bambini», il nuovo libro su don Fortunato Di Noto
Redazione
13_05_01
 
“Lasciate che i bambini vengano a me”, “Se non diventerete come i bambini…” sono queste le parole del Vangelo che hanno dato alla vita di Don Fortunato Di Noto un indirizzo di ministero pastorale nell’universo di internet.
Come San Francesco applicò alla lettera l’imperativo del Vangelo “Va’, vendi quello che hai, dallo ai poveri, vieni e seguimi”, così Don Fortunato dal 1989 ha messo in atto l’ammonimento di Gesù: "Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare". (Matteo 18,6).
Roberto Mistretta, biografo di don Pino Puglisi e di Rosario Livatino, nel recente volume “La mia battaglia in difesa dei bambini”, edito dalle edizioni Paoline, quasi in un libro-documentario ha raccontato in modo puntuale la storia, l’attività l’esperienza pastorale di Don Fortunato Di Noto, fondatore della onlus METER. un punto di riferimento nazionale e internazionale per la lotta alla pedofilia e alla pedopornografia, soprattutto online, insignito anche del titolo di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica”, socio onorario dell’ANCRI di Catania.
Nel volume sono raccolte le storie, i drammi delle vittime, la profonda solitudine e la speranza che hanno trovato coloro che sono entrati a far parte della grande famiglia dell’associazione Meter.
Oggi sono 18.milioni i minori di età compresa tri i 2 e i 17 anni che in Europa hanno subito abusi sessuali.
Come il Buon Pastore, Don Fortunato ha aperto il suo cuore di Padre e ha messo sulle sue spalle e numerose vittime degli abusi sessuali di pedofilia ed in collaborazione con la Polizia postale ha denunciato fatti e misfatti, suscitando la formazione di una nuova coscienza civile di attenzione all’uso di internet.
Tra le pagine del libro emerge come trent’anni fa un prete, nella chiesa cattolica, si è occupato di pedofilia, “Voce che gridava nel deserto” e all’inizio il suo ministero non è stato accolto, ma la tenacia e i benefici sociali prodotti hanno dato merito e luce a questo “speciale servizio della chiesa” contro gli abusi e in linea con la tolleranza zero adottata da Papa Francesco.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 12 maggio 2021 17:00:00 (2989 letture)

(Leggi Tutto... | 15452 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Natura e Co-Scienza: La reciprocità, l’evoluzione e la reincarnazione (Parte 2a)
Redazione
“Quello che importa non è credere se la reincarnazione esista o meno,
ma trovare la propria completa realizzazione nel presente”.
Jiddu Krishamurti, Il libro della vita, 1997

Per comprendere il sistema vivente bisogna associare all’evoluzione materica, il sistema informale, ossia l’evoluzione psichica, cognitiva, della Conoscenza e dell’informazione, attraverso la quale il Pensatore immortale giunge al traguardo di potere esprimere compiutamente nella materia l’Armonia e la Perfezione, che invero già possiede da sempre nella Coscienza e che è sua sin dall’origine.
Si tratta del riciclo dell’energia di ogni vivente e dell’energia umana, tramite nascite e morti ripetute, che non è da intendersi come la prosecuzione dell’essere di prima o della precedente personalità, poiché è l’intero preesistente, ossia tutto il trascorso del Pensatore immortale ad essere coinvolto.
Un ciclo che a dire il vero è per molti versi non ideale, forse quasi infernale e talora penoso, che però ha l’alto scopo di giungere alla Perfezione e all’Armonia, così da fuoriuscire dal ciclo stesso ed accedere nel Regno Divino, nel Regno delle Anime.
È il raggiungimento dell’Infinità e della conseguente Immortalità, in cui la forma o il corpo fisico e la Coscienza diventano un tutt’uno immortale, inscindibile ed indissolubile, ovverossia un Corpo di Luce, in cui l’Anima è il corpo.
È pure il raggiungimento dell’unità con tutto il creato e la Natura, dove non siamo né possiamo essere nella solitudine, un’unità che dunque è libertà, perché è nella Comunione e non nella separazione che si è veramente liberi.
Ed ecco che il fenomeno dell’Immortalità, dell’Illuminazione e dell’Ascensione, consiste nel raggiungere lo stato d’integralità, cioè lo stato della Natura dove ogni elemento, anche quello più infinitesimo ed insignificante, coesistono in armonia in un tutt’uno.
In effetti ogni elemento in qualsiasi sistema della Natura svolge più funzioni, e ogni funzione importante è sostenuta da molti elementi.
Noi al riguardo sappiamo dall’evoluzione, dall’embriologia, dalla biologia e dalla fisiologia, che qualsiasi organismo sulla Terra deriva da una filogenesi.

Marcello Castroreale, tratto da “Il viaggio dell’Anima” Volume I © 2018 Amazon
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 12 maggio 2021 08:00:00 (3169 letture)

(Leggi Tutto... | 37424 bytes aggiuntivi | Natura e Co-Scienza | Voto: 0)

Voce alla Scuola: I “Problematici” dell’Istituto “XX settembre” di Catania: quattro studenti ai primi posti nella finalissima nazionale delle olimpiadi del problem solving
Redazione
Competenza e concentrazione, creatività e costante allenamento, intuito, logica e pensiero computazione sono gli ingredienti indispensabili per una sfida vincente in una gara di problem solving.
Sono le “life skills” richieste nel nuovo millennio e la squadra, che ha scelto come nome “I problematici”, composta da quattro alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “XX Settembre” di Catania;  Ambra Marletta, Francesco Romano, Elena Scafile, Cristina Pasuch , ha dimostrato di averle maturate in maniera brillante.
La squadra, dopo essersi aggiudicato il primo posto in assoluto alle gare regionali delle  OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero computazionale, promosso dal MIUR - Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d’istruzione-  anche per l’a. s. 2020/2021,  si è classificata al 4° posto alle finali nazionali  che solitamente vengono disputate in presenza nei laboratori del Corso di Studi in Ingegneria e Scienze Informatiche di Cesena dell’Università di Bologna.
Raggiungere con orgoglio questo podio nell’anno scolastico 2020/2021 è solo la punta di un “iceberg” di investimenti di risorse professionali, di azioni didattiche, di metodologie innovative del corpo docente,  e soprattutto di un laboratorio extracurriculare condotto dalla prof.ssa Eva Rosella Musico sotto la supervisione del Dirigente Scolastico prof. Antonino Rosselli. Le gare si articolano in tre fasi: gare d’istituto, gare regionale e gare nazionale e sono precedute da un periodo di allenamento.
ll problem solving è una soft skill, una delle competenze chiave che tutti gli studenti devono conseguire soprattutto alla luce delle nuove sfide poste dalla pandemia ed  è un’attività cognitiva che implica sia processi di pensiero divergente e creativo, sia processi di pensiero convergente.
Investire nel futuro è investire anche in queste competenze e accendere i riflettori sulle eccellenze.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 11 maggio 2021 08:05:00 (3056 letture)

(Leggi Tutto... | 10548 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: 'Non chiamatelo ragazzino': il nuovo libro di Marco Pappalardo che racconta il giudice Livatino agli studenti
Redazione
Rosario Livatino, il giovane giudice ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990, è modello, oggi, di una vita semplice ma intensa, di una dedizione al lavoro vissuto in modo coerente, di una fede profonda e concreta e di un saldo senso civico e del dovere, anche nella lotta quotidiana contro poteri forti come la mafia. Lo scorso 21 dicembre 2020, papa Francesco ne ha riconosciuto il martirio, aprendo la strada della sua beatificazione, la cui cerimonia si svolge ad Agrigento proprio il 9 maggio 2021, nello stesso giorno del 1993, quando, nella Valle dei Templi, San Giovanni Paolo II pronunciò il suo forte monito contro gli uomini di mafia. Livatino è il primo magistrato beato nella storia della Chiesa.
Il giornalista, docente (presso l’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone) e scrittore Marco Pappalardo ne ripercorre la vicenda in un originale libro per preadolescenti, adolescenti ed educatori, dal titolo “Non chiamatelo ragazzino”, edito da Paoline.
Lo hanno chiamato "giudice ragazzino" quasi per dire che non fosse all'altezza della lotta alla criminalità organizzata, ma a quasi 38 anni - altro che "ragazzino" - ha dimostrato con la sua esistenza e con la tragica morte che la mafia lo temeva molto.

In queste pagine parlano di lui e per lui la sua città, alcuni oggetti personali, i luoghi di studio e di lavoro, i simboli della fede e della giustizia, dei testimoni. Raccontano - riportando in corsivo le parole del coraggioso magistrato - una vita semplice ma intensa, una professione vissuta in modo coerente, un uomo dalla profondissima fede e dall'altissimo senso del dovere. In ogni capitolo, poi, si trovano alla fine alcune brevi riflessioni per aiutare il lettore a comprendere che Livatino oggi è un modello vincente per essere donne e uomini di speranza, nelle piccole cose di ogni giorno e nell'impegno contro ogni mafia.

Il libro, arricchito dalle illustrazioni di Roberto Lauciello, è pensato in particolare per ragazzi dai 10  ai 15 anni; adatto alla lettura personale o di gruppo, all’utilizzo nelle scuole come testo per le ore di Educazione Civica, di Narrativa, di Religione e  per i progetti sulla Legalità, pensando magari ad appuntamenti importanti come la Giornata Nazionale della Legalità, il 23 maggio (giorno in cui si ricorda la strage di Capaci). La Prefazione è del magistrato Sebastiano Ardita, componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 11 maggio 2021 07:00:00 (3025 letture)

(Leggi Tutto... | 7297 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Natura e Co-Scienza: La reciprocità, l’evoluzione e la reincarnazione (Parte 1a)
Redazione

“Sei stato, sarai. Sappilo mentre ci sei”

L’Universo e l’uomo sono il risultato di una complessa, misteriosa, mirabile interazione e reciprocità tra due mondi: il mondo fisico, della Veglia, e il mondo metafisico, del Sogno, dell’ideazione, del pensiero, del sentimento, dell’emozione e dello Spirito.
Il mondo fisico che appare certo e solido, in realtà è un sogno immaginifico, in quanto esso è in una successione dove il presente quale attualizzazione del passato, non permane così com’è, ma si trasforma attimo per attimo per divenire altro o futuro, talché in tale mirabile progressione la Veglia dell’attimo precedente diventa ricordo, acquisendo essa stessa la consistenza del sogno o del futuro che  immaginiamo.
È una magia della Coscienza, dell’Infinità  in cui la Veglia e il Sogno, il Passato e il Futuro, si fondono e si integrano a vicenda nell’armonia, nella bellezza e nell’intelligenza, tutto senziente, vivente ed intelligente con uno scopo e una finalità.
Pertanto siamo dinanzi a due parti o polarità complementari in interazione vicendevole tra loro dove la morte non esiste veramente.
Queste due polarità, che caratterizzano il mondo fisico in generale, sono sostenute e intessute dalla Coscienza, ossia da un pieno sostanziale o Etere che oggi la fisica denomina “campo punto zero”, che permea, riempie ed avvolge tutte le cose e i viventi, senza il quale il vuoto o il nulla sarebbe supremo, sicché ogni cosa ed essere sarebbero privi di vita, senza significato e nell’oblio.

Marcello Castroreale, tratto da “Il viaggio dell’Anima” Volume I © 2018 Amazon
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 09:30:00 (2874 letture)

(Leggi Tutto... | 48926 bytes aggiuntivi | Natura e Co-Scienza | Voto: 0)

Concorsi: Concorso Nazionale audiovisivo, 'Dante, in breve', a cura dell’Associazione Culturale Scarti, di Acireale
Redazione
In occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, l’Associazione Culturale “Scarti”, la Città di Acireale e la Consulta della Cultura della Città di Acireale, organizzano il Concorso Nazionale di audiovisivo, “Dante, in breve”, per la produzione di cortometraggi che promuovano la vita e le opere del Sommo Poeta, riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale. L’Associazione Culturale “Scarti”, impegnata da sempre nella promozione culturale, con particolare attenzione al cinema e alle arti visive, organizza da 19 anni “Magma – mostra di cinema breve”, un festival internazionale di cortometraggi che valorizza il territorio attraverso la convergenza delle più significative esperienze di cinema breve presenti a livello internazionale. Quest’anno, in occasione nel suo ventennale, L’Associazione Culturale “Scarti” intende istituire, all’interno della ventesima edizione del festival, che si terrà tra il 15 al 20 Novembre 2021 ad Acireale, una sezione speciale dedicata ai migliori audiovisivi realizzati dagli studenti. Il concorso scolastico “Dante, in breve” si inserisce all’interno del programma di “Dante tra Etna, mare e barocco”, progetto promosso dalla Consulta della Cultura della Città di Acireale che è legato all’iniziativa del Ministero della Cultura Dante 2021, lanciata dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte dell’autore della Divina Commedia. Le opere dovranno pervenire entro il 30 maggio 2021. La partecipazione è gratuita, tutti i riferimenti sono dentro al bando allegato.
download bando
Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Lunedì, 10 maggio 2021 09:00:00 (2929 letture)

(Leggi Tutto... | 4002 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Costume e società: Nuova pubblicazione: 'Voci nel Silenzio' di Paolo Sidoti - Racconti
Redazione
Bartolo è un naufrago raccolto in mare da un barcone di migranti. Marcella trova la fuga dal suo matrimonio con la magia del cinema. Stefania è vittima della violenza di un mostro. Sergio e il suo amore cieco e malato. Marco e la sua ultima tappa vinta al Giro d'Italia. Ester e il suo domani svelato dai torocchi. Biagio e la misteriosa ragazza con la Smart bianca. Adriano scoprirà nel futuro il prezzo della sua libertà. Rosaria e il suo quartiere che non esiste più.  Alberto e Luca e le loro corse sulle orme di Caino e Abele. Nicuzza una storia che durata 60 anni, vista attraverso i suoi occhi di bambina.  Stella e la sua rinascita dopo il Covid, all’alba di un amore sospeso.
Le “Voci nel silenzio” sono solitudini non ascoltate,
Racconti che parlano di vite vere, vissute tra sogno e realtà
In questo periodo è come se alcune tristi realtà della nostra società,
fossero scomparse e non esistessero più. (La copertina con le cornici vuote riprende questo concetto)
- le violenze sulle donne,
- i barconi nel Mediterraneo e il traffico di esseri umani,
- i tossici che muoiono per un’overdose,
- mogli prigioniere tenute in ostaggio da mariti prepotenti,
- voci che attendono nel silenzio di sentirsi liberi.

Paolo Sidoti  
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 07:00:00 (2958 letture)

(Leggi Tutto... | 6036 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: A Tutta un’altra storia (MCTV), 'Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia', con il prof. Nuccio Palumbo
Redazione
Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia”. Sono stati questi i temi affrontati a “Tutta un’altra storia”, la trasmissione andata in onda, in diretta web, lo scorso venerdì 7 maggio, su MCTV (nella pagina Fb, nel canale Youtube, e nel sito mc.tv.it), condotta da Angelo Battiato. Gli argomenti sono stati discussi dal prof. Nuccio Palumbo, docente di Italiano e Latino e redattore di AetnaNet.org. La puntata speciale, in occasione delle celebrazioni per il Settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, avvenuta il 14 settembre 1321, ha evidenziato, soprattutto, l’aspetto etico, spirituale, il ruolo degli intellettuali e l’attualità del pensiero politico del sommo poeta fiorentino.

Antonino Palumbo, docente di Italiano e Latino, in pensione, ha insegnato per molti anni presso il Liceo Scientifico di Paternò, poi al “Principe Umberto”, di Catania, e infine al Liceo Classico “N. Spedalieri”, di Catania. Inoltre, ha svolto un’intensa attività pubblicistica, con articoli di approfondimento sulla scuola, in diverse testate giornalistiche e nel sito scolastico nazionale AetnaNet.org.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 09 maggio 2021 20:30:00 (2933 letture)

(Leggi Tutto... | 3137 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Concorsi: Qui si parra’ la tua nobilitate. Concorso scolastico 'Dante 700'
Redazione
Nell’ambito del concorso “Qui si parrà la tua nobilitate”, bandito dal Comune di Caltagirone in occasione del 700° anniversario  della morte di Dante Alighieri, il primo premio per la sezione multimediale è stato conferito a  Gabriele Nobile della classe III E della scuola secondaria di I grado dell’istituto comprensivo “P. Gobetti”. Premiato  per una performance  multimediale (regia della prof.ssa Giuliana Lo Porto)  dal titolo TRENTATR3 nella quale, in un monologo, ha recitato il XXXIII canto del Paradiso con grande espressività. Molti i partecipanti della scuola secondaria  che si sono espressi nelle varie tipologie artistiche, letterarie, tecnologiche. Segnalati con menzioni di merito,  i lavori  degli alunni della classe I A   dal titolo “un’esplosione di colori”, seguiti dal prof. Domenico Maugeri e il progetto ambizioso per un ipotetico murales dell’alunno Bonetti Alfonso Daniel della classe III D, seguito dalla prof.ssa Valeria Franceschini.

Chiara Di Grande
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 09 maggio 2021 15:00:00 (3888 letture)

(Leggi Tutto... | 2476 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Costume e società: “I care” nuovo motto dell’Europa unita
Redazione
Il “mi sta a cuore” del prete-maestro di Barbiana, Don Lorenzo Milani, è un modo diverso per definire il principio di solidarietà che è il cardine dell’Europa dei 27.
Questa citazione della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel suo discorso allo “Stato dell’Unione” del 6 maggio, traccia il nuovo percorso, un vero cambio di passo della Comunità Europea che riprende il cammino dopo la grave crisi pandemica che ha travolto il vecchio continente.  
Nel maggio 2021 si registrano i seguenti eventi: il Social Summit del 7 maggio ospitato a Porto dalla presidenza portoghese del Consiglio dell’Unione Europea, con l’obiettivo generale di definire l’agenda della politica sociale europea per il prossimo decennio, garantendo di affrontare le sfide del presente e del futuro “senza lasciare indietro nessuno”; il vertice informale dei Capi di Stato e di governo dei 27 Paesi per discutere di questioni sociali, tra cui quelle connesse alla pandemia di Covid-19 il giorno 8 maggio e l'inaugurazione della “Conferenza sul futuro dell'Europa”, proprio il 9 maggio, che celebra la “Giornata Europea” nel ricordo della Dichiarazione del primo ministro francese Robert Schuman, a Parigi nel 1950.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 09 maggio 2021 14:05:00 (3749 letture)

(Leggi Tutto... | 9673 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Nuove Tecnologie: La grande invenzione di Paolo Benanti
Redazione
«Ci sono questi due giovani pesci che nuotano e incontrano un pesce più vecchio, che nuota in senso contrario, fa loro un cenno e dice: “Salve ragazzi, com’è l’acqua?”. I due giovani pesci continuano a nuotare per un po’ e alla fine uno di loro guarda l’altro e fa: “Che diavolo è l’acqua?”». Questo aneddoto , raccontato dallo scrittore David Foster Wallace, scrittore  e accademico statunitense , definito dal New York Times un "Émile Zola post-millennio” , introduce il volume di Paolo Benanti , Francescano del Terzo Ordine Regolare, teologo e docente presso la Pontificia Università Gregoriana, l’Istituto Teologico di Assisi e il Pontificio Collegio Leoniano ad Anagni.
L’Autore, che ha orientato i suoi studi sull’impatto del Digital Age, le biotecnologie per il miglioramento umano e la biosicurezza, accompagna il lettore in un cammino di ricerca nel mondo del “Linguaggio come tecnologia dalle pitture rupestri al GPT-3”, edizioni Paoline.
Il linguaggio, infatti, non è un semplice strumento di comunicazione, ma è una condizione in cui abitiamo e viviamo. Tanto importante... che nemmeno ci facciamo caso.
Il linguaggio, come molti aspetti del vivere quotidiano, è pressoché invisibile e sconosciuto nella sua vera natura e la nostra capacità di comunicare, è la principale “invenzione” dell’umanità: senza di esso, non saremmo umani.
La “tecnologia del linguaggio” e il linguaggio come tecnologia, è il messaggio che il Prof.  Benanti, esperto in neuroscienze e in neurotecnologie, offre al lettore, guidandolo nell’analisi e nella sorprendente scoperta delle risposte ai molti perché: Com’è nato? A cosa serve? Perché lo abbiamo sviluppato in un certo modo? Qual è il suo futuro? La parola “orale”, cioè il linguaggio sintattico, la scrittura, la stampa e, infine, il dato digitale cosa ci rivelano di noi?

 
Giuseppe Adernò
 
Postato da Andrea Oliva Domenica, 09 maggio 2021 14:00:00 (3721 letture)

(Leggi Tutto... | 18290 bytes aggiuntivi | Nuove Tecnologie | Voto: 0)

Voce alla Scuola: La dispersione scolastica
Redazione
Nei giorni che precedevano l'inizio delle lezioni, finchè sono stato in servizio, impegnavo il collegio dei docenti e i gruppi di coordinamento a discutere sui risultati dell'anno precedente e in modo particolare su quelli che fanno parlare di dispersione scolastica. Il proposito era quello di vedere come e se era possibile contenerla. Trasmettevo ai miei docenti la preoccupazione e l'amarezza di vedere tanti giovani perdersi e perdere le occasioni per istruirsi, per andare avanti, per impossessarsi degli strumenti che sono indispensabili per diventare cittadini e lavoratori all'altezza dei tempi. La definizione degli insuccessi scolastici come dispersione non mi è mai piaciuta e non mi piace ancora. Sembra quasi che si tratti di un fenomeno naturale, che si verifichi a prescindere dalle decisioni degli uomini, dalle scelte fatte dagli uomini. Una volta con più precisione si parlava di selezione, ma il termine era ed è sovraccarico di molteplici significati contrastanti e pro bono pacis non lo si usa più, tranne negli articoli di quegli intellettuali che nei quotidiani la reclamano ad alta voce per dare prestigio alla scuola e al sapere e anche per darsi un alto contegno.
Che la dispersione scolastica (ci atteniamo alla vulgata ministerial-pedagogica) continui a verificarsi nonostante le lotte che le sono state dichiarate è un fatto grave sul quale è giusto soffermarsi a ragionare. Senza dimenticare che nel fenomeno della dispersione oltre agli abbandoni bisogna includere ripetenze e scarso livello di conoscenze e competenze.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 08 maggio 2021 20:30:31 (2813 letture)

(Leggi Tutto... | 10515 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: Beatificazione del giudice Rosario Livatino
Redazione
La Sicilia terra di Santi, di Martiri e di Eroi è in festa per la solenne beatificazione del Giudice Rosario Livatino che avrà luogo domenica 9 maggio presso la Cattedrale di Agrigento.
 La data evoca il discorso memorabile di Giovanni Paolo II alla Valle dei Templi, quando il 1993 proclamò l’anatema contro la mafia.  
Nella prefazione al libro “Il giudice ragazzino” che il vescovo di Catanzaro, Vincenzo Bertolone, ha dedicato a Rosario Livatino, Papa Francesco ha scritto: "Picciotti, che cosa vi ho fatto? riuscì a domandare, prima che il suo viso fosse deturpato dai proiettili. Erano le parole di un profeta morente, che dava voce alla lamentazione di un giusto che sapeva di non meritare quella morte ingiusta".
Per il Papa quello di Livatino è un "grido di dolore e al tempo stesso di verità, che con la sua forza annienta gli eserciti mafiosi, svelando delle mafie in ogni forma l'intrinseca negazione del Vangelo, a dispetto della secolare ostentazione di santini, di statue sacre costrette ad inchini irriguardosi, di religiosità sbandierata quanto negata".
Nel giorno della beatificazione, rendiamo grazie per l'esempio che il giudice Livatino ci lascia, per aver combattuto ogni giorno la buona battaglia della fede con umiltà, mitezza e misericordia.
Il piccolo seme ora ha dato i suoi frutti e l’intera comunità ne trae beneficio e sostegno.
Assassinato all’età di 37 anni ad Agrigento, il 21 settembre 1990, Rosario Livatino è il primo magistrato Beato nella storia della Chiesa e San Giovanni Paolo II già nel 1993 lo definì “Martire della giustizia e indirettamente della fede
La sigla che compariva tra i suoi scritti “S.T.D.” indica le iniziali di “Sub tutela Dei” attestazione dell’atto di affidamento totale che Rosario faceva con frequenza alla volontà di Dio. Il suo “Fiat” oggi ha prodotto una grande luce sul sentiero della Giustizia e della Legalità.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 07 maggio 2021 08:05:00 (3111 letture)

(Leggi Tutto... | 11773 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Convitto Nazionale M. Cutelli scuola polo per la IV Edizione del Premio Giacomo Leopardi
Redazione
Più volte rinviata, a causa della difficile situazione sanitaria che ha caratterizzato anche questo secondo anno scolastico all’insegna del Covid-19, la prova regionale della IV edizione del Premio Giacomo Leopardi è stata finalmente fissata in data ufficiale lunedì 10 maggio 2021 ore 9.30, in modalità telematica, avvalendosi della piattaforma della UniMC.
Il Premio bandito dal Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati, si propone di incrementare la conoscenza della figura e dell’opera di Giacomo Leopardi nelle scuole e di sostenere la divulgazione degli aspetti poetici e filosofici della sua esperienza letteraria, in una prospettiva interdisciplinare e nel quadro delle iniziative promosse dal CNSL.
La prova regionale, riservata alle studentesse e agli studenti del triennio conclusivo della Scuola Secondaria di secondo grado, statale e paritaria, vedrà gli alunni partecipanti cimentarsi in una prima parte della durata di un’ora, nella quale si richiede la parafrasi di alcuni versi di Leopardi e la risposta a quesiti di ordine lessicale, metrico e stilistico, e in una seconda parte della durata di tre ore, nella quale si propone di sviluppare liberamente una traccia di riflessione tematica.


Prof.ssa Cinzia Nigro



 
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 07 maggio 2021 08:00:00 (2903 letture)

(Leggi Tutto... | 9674 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Didattica: A 'Tutta un’altra storia' (MCTV), 'Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia', con il prof. Nuccio Palumbo. Venerdì 7 maggio 2021, ore 20.30
Redazione
Si parlerà dell’etica, della spiritualità e del pensiero politico di Dante Alighieri, nella trasmissione web di “Tutta un’altra storia” che, come ogni settimana, andrà in onda, in diretta, venerdì 7 maggio 2021, alle ore 20.30, su MCTV, la prima Tv Web siciliana (nella pagina Fb, nel canale Youtube, e nel sito mc.tv.it). La puntata speciale, in occasione delle celebrazioni per il Settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, avvenuta il 14 settembre 1321, vuole ricordare il sommo poeta, evidenziando, soprattutto, l’aspetto etico, spirituale e l’attualità del suo pensiero politico. Dante, uomo del Medioevo e precursore del libero pensiero moderno, Dante, intellettuale e politico, protagonista della Firenze del suo tempo, dove visse e operò, prima “dell’amaro esilio”. La trasmissione, dal titolo, “Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia”, avrà come ospite il prof. Nuccio Palumbo, e sarà condotta da Angelo Battiato.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Martedì, 04 maggio 2021 18:00:00 (3222 letture)

(Leggi Tutto... | 3298 bytes aggiuntivi | Didattica | Voto: 0)

Incontri: Leggere leggeri - Il Barone Rampante di Italo Calvino
Redazione
Giovedì 29 aprile si è svolto presso alcune delle aule virtuali del liceo Lombardo Radice di Catania l’incontro Leggere leggeri - Il Barone Rampante di Italo Calvino. L’iniziativa, di cui è referente la professoressa Marcella Labruna e alla quale hanno partecipato le classi V sezioni A, B, C, LE, III sezioni A e LC e II sezioni D e LG, si inseriva in seno al progetto Cento libri – Leggere leggeri, nato da una collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e l’associazione culturale Piccoli Maestri, per promuovere la lettura dei classici nelle scuole.
Il progetto Cento libri – Leggere leggeri è rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado e ha raccolto numerose adesioni, tra scrittrici e scrittori. Ciascuno di questi ha proposto tre libri che ama tra i classici del Novecento, tre libri importanti che vorrebbe non fossero dimenticati, tre compagni di viaggio per raccontare nelle classi virtuali la passione per la lettura.
Piccoli Maestri è invece un’associazione di scrittori e scrittrici che vanno nelle scuole a raccontare e leggere libri. Quelli più belli e imprescindibili, quelli che non vogliono siano dimenticati. Questo raccontare i libri che si sono amati vuole essere un modo per contagiare l’amore per la lettura.
Il “Piccolo Maestro” che ha incontrato le ragazze e i ragazzi del Lombardo Radice è stato Tommaso Giartosio, scrittore e conduttore radiofonico - conduce assieme a Loredana Lipperini il programma "Fahrenheit" di Rai Radio 3 - quello di oggi possa essere solo il primo di una serie di incontri a venire.
 

Raffaella Arena Piccoli maestri Catania
Postato da Andrea Oliva Domenica, 02 maggio 2021 12:10:00 (4590 letture)

(Leggi Tutto... | 8230 bytes aggiuntivi | Incontri | Voto: 0)

Incontri: Viaggio nella Costituzione. Incontri tra Giudici costituzionali e scuole
Redazione
02_05_03
Dal 3 maggio al 2 giugno, riprende il “Viaggio in Italia, la Corte costituzionale nelle scuole”, interrotto bruscamente dalla pandemia a febbraio 2020.
Sono, infatti, in programma degli incontri promossi in collaborazione diretta tra Ministero dell’Istruzione e Consulta, con le modalità che l’attuale contesto emergenziale consente.
Da remoto, dunque, gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming, accessibile dal sito del Ministero dell’Istruzione, in modo da consentire la partecipazione del maggior numero di studenti.
Negli incontri in calendario tra i Giudici costituzionali e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado saranno approfonditi temi riconducibili ai principi costituzionali.
Si parlerà di arte, scienza e libertà di pensiero (art. 33 della Costituzione); di bilancio come bene pubblico, debito e giovani (art. 81); di referendum (art. 75); di parità di genere (artt. 3 e 51); di lavoro e welfare (artt. 4, 32, 37, 38); di dignità e solidarietà (art. 2); di funzione rieducativa della pena (art. 27) e di molto altro ancora.
Gli studenti avranno così modo di comprendere meglio le funzioni e i compiti della Corte costituzionale, organo di garanzia dei diritti fondamentale e del rispetto delle regole istituzionali. 
Attingere alla miniera della Carta costituzionale per consolidare valori e principi che contribuiscono alla formazione di una dinamica cittadinanza attiva, è un servizio di vera “Educazione civica” che la scuola ha il dovere di offrire ai propri studenti.
La finalità dell’iniziativa è appunto quella di sancire il sentimento di appartenenza alla res pubblica, intesa come comunità di donne, uomini e istituzioni impegnati, giorno dopo giorno, a dare attuazione ai valori costituzionali che sono alla radice del nostro ‘stare insieme”’.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 02 maggio 2021 12:05:00 (4197 letture)

(Leggi Tutto... | 7116 bytes aggiuntivi | Incontri | Voto: 0)

Vi racconto ...: Dacia Maraini: La Scuola ci salverà
Redazione
Un messaggio di fiducia e di speranza offre al mondo della scuola la scrittrice Dacia Maraini – (premio Campiello 1990 – Premio Strega 1999), educatrice con le sue opere letterarie di racconti e romanzi.
Intervenendo sul tema “Le donne e la rappresentazione del femminile nella Costituzione” in un Webinar promosso dalla rete di scuole coordinata dall’Istituto San Biagio di Vittoria, l’Autrice ha ribadito il ruolo di centralità della scuola nella società, come anima e orizzonte di futuro.
Prima del 1968 la scuola era rivestita del manto della sacralità, che, ha perso dopo il 1968 immergendosi nella “socialità” che abbatte le barriere, le distanze e, facendo venir meno il prestigio di un tempo.
La qualità professionale dei docenti che operano per una “scuola formativa” nell’esercizio di un “sevizio culturale alla società” accompagnano oggi il processo di “risacralizzazione della scuola” orientata alla costruzione del futuro dei giovani, attraverso la realizzazione del Profilo Educativo Culturale e Professionale di tutti e di ciascuno, valorizzandone le potenzialità, le capacità, le abilità e i molteplici talenti.
Nei numerosi incontri con gli studenti delle diverse regioni d’Italia la scrittrice, in contrapposizione a quanti denigrano l’operato e l’immagine della scuola, descrivendone soltanto gli aspetti negativi, ha colto la positività dell’impegno, la creatività, l’originalità e l’innovazione riscontrata in molti istituti scolastici d’Italia e tra questi nel volume sono citati: il Liceo “Mazzini” di Vittoria, il “Boggio Lera di Catania, le scuole di Termini Imerese, di Mazzarino, di Trapani, di Floridia, di Caltanissetta.
Dalle pagine del libro emergono due volti della scuola italiana, uno di ordinario formale adempimento di lezioni, con le problematiche connesse alle carenze che motivano gli scioperi e le contestazioni ed il volto “formativo” della scuola che offre opportunità ai giovani di crescere nelle competenze e dare concretezza ai loro sogni e alle aspettative professionali.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 02 maggio 2021 12:00:51 (4255 letture)

(Leggi Tutto... | 8798 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Costume e società: A MCTV si parlerà di Bullismo e Cyberbullismo con l’insegnante Pinella Scuderi. Venerdì 30 aprile 2021, ore 20.30
Redazione
Si parlerà di Bullismo e di Cyberbullismo, in tempo di Covid, nella trasmissione web di “Tutta un’altra storia” che, come ogni settimana, andrà in onda, in diretta, venerdì 30 aprile 2021, alle ore 20.30, su MCTV, la prima Tv Web siciliana (pagina Fb, canale Youtube, e sito mc.tv.it), condotta da Angelo Battiato, in compagnia di Angela Nastasi. La puntata, dal titolo “Bullismo e Cyberbullismo. Una sfida educativa e sociale. Come combatterli?”, vuole affrontare un argomento di pregnante attualità e di vera emergenza sociale. Ed a trattare l’argomento sarà l’insegnante Pinella Scuderi, docente di scuola primaria, del Circolo Didattico Statale “Giovanni Paolo II”, di Piano Tavola – Belpasso (Catania), che parlerà degli elementi specifici del bullismo e del cyberbullismo, dei possibili fattori di rischio che fanno di un ragazzo o di una ragazza un bullo o una vittima, e soprattutto delle azioni di prevenzioni e di contrasto da parte della “comunità educante”.

Angelo Battiato
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 29 aprile 2021 17:00:00 (3544 letture)

(Leggi Tutto... | 4655 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 5)

Voce alla Scuola: EMANUELA CASAGRANDE artista della Cabina n.6 di viale Bummacaro a San Giorgio -Librino
Redazione
L’Assessorato alla Pubblica Istruzione e dei Beni Culturali del Comune di Catania, in collaborazione con Rete Gas SpA, ha lanciato un Progetto di Arte Pubblica, coordinato dalla Prof. Vittoria Cecilia Piro, inserito nel programma di “Emergence Festival”, a cura di Giuseppe Stagnitta.
Il Progetto, rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di primo grado di Catania, ha inteso coinvolgere attivamente i giovani nel processo di riqualificazione del territorio e di valorizzazione del bello e dell’arte a servizio della cittadinanza.
L’Istituto comprensivo “San Giorgio”, con la guida della dirigente Concetta Manola, aderendo al progetto, ha coinvolto gli studenti alla riqualificazione delle Cabine di riduzione pressione gas, distribuite in tutta la città.
Per dare un segno concreto al territorio è stata “adottata” la Cabina n° 6 di Viale Bummacaro, nella zona di San Giorgio-Librino ed i ragazzi con spirito d’iniziativa, abilità e capacità d’ingegno, hanno realizzato diversi disegni.
 Tra i vari lavori presentati, la commissione ha premiato il lavoro svolto da Emanuela Casagrande della classe II B della Scuola Secondaria di primo grado e con l’aiuto di artisti qualificati, sarà realizzata la riqualificazione della Cabina n° 6.
L’essere coinvolti nella realizzazione di un bene pubblico, come già con le promozioni di “Fiumara d’arte” impegna i ragazzi a rispettare l’ambiente e il territorio e sentirsi attivi protagonisti della “ ricerca del bene comune”.

Giuseppe Adernò

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 29 aprile 2021 13:20:05 (759 letture)

(Leggi Tutto... | 6158 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Direttore USR Sicilia dott. Stefano Suraniti in visita al Convitto Nazionale Mario Cutelli
Redazione
Ieri, 28 aprile 2021, Il Convitto Nazionale Mario Cutelli ha ricevuto la visita del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale dott. Stefano Suraniti, accompagnato dai Dirigenti tecnici dott.ssa Catenazzo Tiziana e dott. Bernardo Moschella, accolti dal Rettore Dirigente Scolastico prof. Stefano Raciti, dal dott. Paladino Salvatore, membro del Consiglio di Amministrazione del Convitto Nazionale, e dallo staff della Dirigenza.
Nella splendida cornice della Corte del Vaccarini, i bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado hanno omaggiato le gradite Autorità con il canto “Madreterra”, inno alla Sicilia, di Vincenzo Spampinato, offrendo poi in dono dei lavoretti realizzati ad hoc durante le attività didattiche.
Gli alunni del Liceo Classico Europeo hanno presentato il loro indirizzo liceale nella sua dimensione europea di apertura ed integrazione delle culture e delle diversità, caratterizzato dall’impronta classica, dalla valorizzazione dell’ambito scientifico, dallo studio di due lingue straniere e dal percorso ESABAC.
 Infine hanno illustrato la didattica laboratoriale, innovazione metodologica che valorizza il momento dell’apprendimento come valore aggiunto rispetto alla tradizionale ora di lezione frontale, anche attraverso la risorsa dei conversatori di madrelingua e del personale educativo.
A seguire gli alunni del Liceo Classico Europeo hanno rappresentato uno spaccato della pièce teatrale “Jeu de l’Amour et du Hasard” di Marivaux, in lingua francese, spettacolo che sarà presentato al Festival Internazionale del Teatro Francofono 2021.
Dopo questi momenti di accoglienza, gli ospiti hanno fatto una breve visita alle sale del Convitto: dallo scalone monumentale fino all’Aula Magna, attualmente in restauro, lungo i corridoi, dove si snodano le aule, arredati dagli armadietti stile college rappresentativi della quotidianità vissuta dagli alunni semiconvittori del Liceo; poi giù nuovamente, in sala mensa per un momento di convivialità.
Affascinati dallo stile dell’edificio e dall’affabilità familiare degli studenti e del personale tutto del Convitto Cutelli, gli ospiti si sono congedati rinnovando il piacere di ritornare in occasione dell’inaugurazione del prossimo anno scolastico.

Prof.ssa Cinzia Nigro


 

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 29 aprile 2021 13:00:00 (1005 letture)

(Leggi Tutto... | 9406 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: VORREI UNA LEGGE CHE …tuteli i minori sul web Premiati i bambini della V E dell’Istituto Parini
Redazione
Il Senato della Repubblica, nel quadro delle attività di formazione rivolte al mondo della scuola, svolte in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dal 2008 promuove il Progetto - Concorso “Vorrei una legge che... “.
I bambini della classe quinta E dell’Istituto “Giuseppe Parini” di Catania, con la guida della Maestra Amalia Zampaglione nel periodo del lockdown, quando si svolgevano lezioni a distanza hanno studiato ed imparato qual è l’iter previsto per la proposta di legge d’iniziativa popolare.
Un accurato libretto d’immagini, fumetti e testo, preparato dalla Maestra, ha accompagnato l’iter di apprendimento dell’Educazione Civica ed in classe sono stati affrontati diversi argomenti: tutela dell’ambiente, cura degli animali, richiesta di spazi verdi, diritto al sostegno economico alle famiglie per l’acquisto di apparecchi ortodontici, protesi e scarpe correttive.
Per partecipare al concorso del Senato la scelta della classe era orientata ad una proposta di legge sulla tutela dei diritti dei bambini dalla prima infanzia fino alla maggiore età (assistenza medica, cura e terapie gratuite).
Il funesto evento della morte della bambina di Palermo a causa di un blackout challenge, ha indotto i bambini della classe ad una riflessione attenta all’emergenza e alla necessità di un maggiore impegno per prevenire i pericoli del web e la salvaguardia della vita. Ed ecco la proposta di legge sulla “tutela dei minori sul web”.
Tik Tok non può essere chiamato “gioco” se provoca la morte. La “Carta di Treviso” da trent’anni disciplina i rapporti tra informazione e infanzia ed oggi occorre che venga riscritta in coerenza con i nuovi linguaggi social, tecnologici e virtuali.

Giuseppe Adernò  
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 28 aprile 2021 08:00:00 (1285 letture)

(Leggi Tutto... | 7795 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Concorsi: Concorso Nazionale audiovisivo, 'Dante, in breve', a cura dell’Associazione Culturale Scarti, di Acireale
Redazione
In occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, l’Associazione Culturale “Scarti”, la Città di Acireale e la Consulta della Cultura della Città di Acireale, organizzano il Concorso Nazionale di audiovisivo, “Dante, in breve”, per la produzione di cortometraggi che promuovano la vita e le opere del Sommo Poeta, riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale. L’Associazione Culturale “Scarti”, impegnata da sempre nella promozione culturale, con particolare attenzione al cinema e alle arti visive, organizza da 19 anni “Magma – mostra di cinema breve”, un festival internazionale di cortometraggi che valorizza il territorio attraverso la convergenza delle più significative esperienze di cinema breve presenti a livello internazionale.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Domenica, 25 aprile 2021 09:30:00 (3110 letture)

(Leggi Tutto... | 3288 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Vi racconto ...: Centinaia i sacerdoti morti per il Covid-19. 269 in Italia - Vite donate
Redazione
La pandemia ha seminato migliaia di vittime in Italia ed in tutto il mondo ormai globalizzato. Non ha risparmiato nessuno: anziani e giovani, donne e bambini, medici e infermieri, addetti alle pulizie, badanti, trasportatori, forze dell’ordine, volontari, che non compaiono nei titoli di giornali o nelle riviste.
  Tutte le categorie professionali e sociali contano delle vittime ed anche tra gli ecclesiastici: Cardinali, Vescovi, Sacerdoti, Missionari, Diaconi, Frati, Suore, si contano numerose vittime ed anche nomi eccellenti, testimoni di una carità agita e di una donazione generosa e totale a servizio dei poveri e degli ammalati, come hanno testimoniato i numerosi cappellani degli ospedali e dei centri Covid.
Difficile dare un numero esatto, in assenza di una mappatura complessiva.
Il SIR, (Agenzia d’informazione religiosa) in contatto con le Conferenze episcopali cerca di tenere questa triste contabilità, ma le mappature esistenti sono considerate non attendibili e ampiamente per difetto, perché le tragiche notizie si susseguono tutti i giorni. In Italia tra i Sacerdoti sono state registrate 269 vittime, 23 solo nel mese di marzo ed ora la variante brasiliana sta diventando il moltiplicatore di una lunga e terribile seconda ondata in tutto il continente latinoamericano.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 25 aprile 2021 08:00:00 (2961 letture)

(Leggi Tutto... | 10001 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

News: Il Tricolore al San Marco, dono dei Cavalieri della Repubblica
Redazione
24_04_05
Per iniziativa degli Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica giovedì 22 aprile è stata consegnata la Bandiera Tricolore al Presidio Ospedaliero “S. Marco”.
Il presidente dell’Ancri, Gr Uff. Giuseppe Adernò,  nel consegnare la bandiera, benedetta dal Cappellano Padre Orazio Catarraso,  ha espresso al Personale sanitario dei Reparti Covid della città di Catania  la gratitudine ed il vivo apprezzamento per il lodevole e generoso servizio  offerto durante la pandemia.
Molti sono i cittadini che, grazie alle cure ricevute al San Marco hanno superato le conseguenze del contagio Covid -19  e il gesto simbolico del dono della Bandiera ha il valore di un “Grazie” da parte di tutta la cittadinanza.
L’aver affrontato con coraggio, dedizione e professionalità il malefico virus che ha seminato tante vittime, è  certamente merito del Personale Medico e sanitario e si auspica di uscire presto dalla disastrosa crisi pandemica.
Il  Direttore generale del Policlinico, Gaetano Sirna, e la  dott.ssa Anna Rita Mattaliano , direttore medico  del Presidio “San Marco” hanno ringraziato l’ANCRI e i Ragazzi Sindaci per questo graditissimo dono ed il Tricolore nell’hall dell’Ospedale è simbolo dell’unità nazionale e dei valori di fede, pace, e amor Patrio.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 24 aprile 2021 08:10:00 (1026 letture)

(Leggi Tutto... | 8877 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

News: “Con Giancarlo Cerini se ne va un pezzo straordinario della storia della scuola italiana”
Redazione
24_04_03
Con questa espressione Reginaldo Palermo firma un articolo su “La Tecnica della scuola” trasmettendo il senso di dolore per la perdita di un grande e vero “uomo di scuola e servitore dello Stato “.
Aveva appena compiuto 70 anni, essendo nato il 19 aprile 1951 a Faenza ed è stato prima Maestro di scuola elementare, poi Direttore didattico e nel 1987 ispettore in Emilia Romagna, continuando il suo servizio alla scuola, anche dopo il pensionamento, consapevole che “si va in pensione da un ufficio e non da un amore”.
Si è occupato in particolare della scuola dell’infanzia ed è stato uno degli estensori dei Nuovi Orientamenti del 1991 ispiratori degli aspetti pedagogici che caratterizzano le Linee pedagogiche del sistema 0-6 anni.
Il ministro Patrizio Bianchi in un comunicato ufficiale ha sottolineato che “tutta la scuola italiana ha conosciuto la sua dedizione intelligente e instancabile all’educazione”.
“Il modo migliore per ricordarlo sarà continuare insieme il suo lavoro”.
L’ispettore Raffaele Josa, “padrino del POF”, lo ricorda con queste parole:
 “Maestro innamorato della pedagogia, o meglio dei bambini con il grande senso civile di un lavoro nobile e arduo era totale”.
Il segretario della Cisl Scuola, Maddalena Gissi lo definisce “Una persona esemplare, che ha sempre unito alle doti d’intelligenza e competenza anche quelle di una grande affabilità. Brillante, puntuale, lungimirante.”

Giuseppe Adernò

Postato da Andrea Oliva Sabato, 24 aprile 2021 08:05:00 (1014 letture)

(Leggi Tutto... | 11296 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: CATENANUOVA “Fondazione Sicilia” dona 13 Tablet dotati di connessione ad internet agli studenti meritevoli delle classi prime
Redazione
L’emergenza epidemiologica che stiamo vivendo, oltre a smascherare le nostre effimere certezze incidendo profondamente sulle rassicuranti routine delle nostre fragilità, ci ha messo di fronte ad una riflessione profonda su cosa abbiamo fondato le nostra libertà.
“Oggi è il momento della responsabilità”, sottolineava il Presidente del Consiglio quella sera del 9 Marzo 2020, annunciando solo uno dei primi di una serie di lockdown.
E’ il momento di “rispondere” come cittadini, come professionisti, ma anche e soprattutto come comunità ed  in questo spirito  Venerdì 9 Aprile 2021, nel cortile dell’IC ”E. Fermi” di Catenanuova, il Dott. Michelangelo Montesano, Presidente del Collegio Sindacale della “Fondazione Sicilia”, ha consegnato a 13 studenti meritevoli delle prime classi della scuola secondaria  13  tablet di ultima generazione, dotati di connessione ad Internet, come  gesto concreto di lotta alla dispersione ed alle povertà educative.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 19 aprile 2021 17:10:00 (3393 letture)

(Leggi Tutto... | 6367 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: I bambini del Senegal ringraziano per i banchi ricevuti dalla Sicilia
Redazione
Il primo febbraio è partito dal porto di Catania, destinazione Dakar, il container dei vecchi banchi scolastici biposto delle scuole delle province di Catania ed Enna.
Giorni fa è arrivato un video nel quale i piccoli senegalesi dei villaggi della regione di Tambacounda ringraziano i ragazzi delle scuole  siciliane che hanno messo a loro disposizione banchi belli e colorati in verde.
Sono i banchi in buone condizioni sostituiti da quelli monoposto arrivati dal Ministero in tutte le scuole a seguito dell’emergenza Covid-19.
L’iniziativa promossa dall’Associazione Don Bosco 2000 si inserisce nel progetto di cooperazione allo sviluppo “migrazione circolare” attivato dal 2016 nel Senegal.
Nel video è ben evidente la gioia dei ragazzi che, guidati dall’educatore salesiano, ringraziano coralmente i ragazzi delle scuole: Parini, Diaz-Manzoni, Pestalozzi di Catania e dell’Istituto Neglia-Savarese di Enna.
Un grazie corale che unisce e gratifica per la gioia di aver compiuto un’opera buona.
Insieme ai banchi sono stati spediti anche dei Kit didattici e materiali di studio, raccolti tra gli studenti in occasione del Natale e dell’Epifania.
Le tre “S”: Sicilia, Senegal e Solidarietà s’intrecciano in un saldo nodo di amicizia e di cooperazione.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 19 aprile 2021 17:00:00 (4127 letture)

(Leggi Tutto... | 6848 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: ALESSIA SICALI 13° Sindaco dei Ragazzi dell'Istituto “Brancati” di Librino
Redazione
“Giuro di essere fedele alla Repubblica … mi impegno a collaborare per il bene della scuola, piccola città, e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica”.
Ancora una volta, nonostante la pandemia e le restrizioni anti Covid, queste parole hanno echeggiato nel  campetto dell’Istituto “Vitaliano Brancati” a Librino nel pieno rispetto delle regole anti  Covid, con la partecipazione di una piccola rappresentanza dei genitori e degli alunni  delle classi terze.
Alessia  Sicali, nuovo sindaco della piccola “Città Brancati”, vincitrice di una  “battaglia” elettorale basata su progetti e programmi politici che sono stati presentati per mezzo di “comizi” realizzati esclusivamente in forma telematica, ha  preso la parola ringraziando per la fiducia che le è stata concessa dagli elettori  e, visibilmente commossa, ha recitato la formula del giuramento per poi indossare la fascia tricolore come  tredicesimo sindaco dell’Istituto
 La neo  sindaco ha, quindi, presentato la  Giunta comunale: Anna Testaì  assessore alla cultura, Alessandro Andronaco assessore allo sport, Clara Privitera  assessore all’ambiente, Maria Micalizzi assessore alle pari opportunità, Giuseppe Biffi assessore alla solidarietà, i quali hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure, di seguito, i  consiglieri: Manuel Ammaddio , Giorgia Marino , Graziano Raccuccia e Federico Mazzullo .

Giusi Nicolosi

Docente referente del Progetto
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 16 aprile 2021 18:05:00 (3565 letture)

(Leggi Tutto... | 9673 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Solidarietà del CCR alla dott.ssa GIOVANNA BODA. Ambasciatrice dell’Educazione Civica
Redazione
I ragazzi Sindaci, Assessori e Consiglieri dei CCR d’Italia sono vicini alla dott.ssa Giovanna Boda in questo difficile momento di dolore e, rinnovando il vivo apprezzamento per quanto ha fatto per la costante ricerca del miglior bene degli studenti, auspicano e pregano per una pronta guarigione.
La sua costante attenzione al progetto educativo che, considerando la scuola “piccola città”, offre agli studenti di essere protagonisti di cittadinanza attiva nella “ricerca del bene comune”, ha consentito ai Ragazzi Sindaci di essere presenti alla cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico al Quirinale prima e nelle diverse città d’Italia con il Presidente Mattarella.
Grazie alla sua particolare predilezione i Ragazzi Sindaci sono stati sempre presenti alla "Giornata della legalità" del 23 maggio a Palermo; alla manifestazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, ai Fori imperiali a Roma; hanno avuto l’opportunità di partecipare alla visita al Parlamento Europeo a Bruxelles, alla Sinagoga di Roma, alle visite istituzionali al Quirinale, a Montecitorio, a Palazzo Madama e poi ancora a L’Aquila e ad Amatrice dopo i tragici terremoti.
Sempre attenta ai bisogni degli studenti ha risposto prontamente ad ogni richiesta di aiuto ed ha reso presente ed operativo il Ministero dell’Istruzione “a servizio della scuola”: degli studenti “bisognosi di particolari attenzioni”; delle famiglie coinvolte nelle tragedie per la morte improvvisa dei figli, studenti nelle diverse scuole d’Italia; dei docenti attraverso la promozione di progetti e attività di formazione e di qualificazione professionale anche per l’uso delle nuove tecnologie.
Durante il lockdown la sua ansia è stata quella di assicurare a tutti gli studenti gli strumenti informatici per seguire la “didattica a distanza” e rendere concreto il messaggio di “non lasciare indietro nessuno”.
Tra i tanti riconoscimenti il CCR le ha consegnato la “Rosa d’oro” e con l’UCIIM lo scorso dicembre è stata nominata “ Ambasciatrice dell’Educazione Civica”
 “Scuola di tutti, scuola per ciascuno” costituisce il binario del suo cammino professionale ed oggi la scuola tutta: docenti, studenti, genitori sono in preghiera per la sua guarigione e perché possa continuare la sua “missione” di operatrice di bene e di mamma della piccola Eleonora.

Giuseppe Adernò

Preside Coordinatore
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 16 aprile 2021 18:00:00 (4634 letture)

(Leggi Tutto... | 8188 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Costume e società: Sogno d’una notte d’inverno, tra città e saperi
Redazione
A volte, di notte, mi perdo nelle infinite conurbazioni delle mie città dei sogni. Mi ritrovo nei grovigli, negli intrecci e li attraverso tutti, in lungo e in largo, da cima a fondo. Mi intrufolo nelle viuzze, nelle intimità delle case, nei nascondigli, negli angoli più ostili. Ne ascolto gli odori, le luci, persino i sapori. Mi lascio inseguire dai suoni, dal ritmo del vento, dalla musica che sgorga da persiane socchiuse, dal rumore della grancassa. Mi perdo e mi ritrovo altrove, più lontano del tempo, nel segreto moto delle cose, dei suoi ingranaggi, dei suoi nudi nascondimenti. E’ tutto legato, tutto collegato da un filo sottile che unisce, come una rete, gli spazi e le distanze, i silenzi e le lontananze, le rose e i violini. Tutto e tutti. Per non parlare poi degli uomini e delle donne che vi abitano. Li vedo accanto a me, di soppiatto, e poi scomparire, e poi riapparire ancora. Mi raccontano storie incredibili e incomprensibili. D’altri mondi.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Lunedì, 12 aprile 2021 06:00:00 (3883 letture)

(Leggi Tutto... | 3548 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Didattica a distanza: Il Rotary “Catania Nord” dona tablet per DAD all’ICS “Giovanni Falcone” di San Giovanni la Punta
Redazione

Il Rotary “Catania Nord”, Presidente notaio Salvatore Cultrera, assieme al past president dott. Massimo Consoli si sono recati presso l’Istituto Comprensivo statale Giovanni Falcone di San Giovanni La Punta. Al termine dell’incontro con la Dirigente, dott.ssa Concetta Matassa, e la direttrice dei servizi generali e amministrativi, Venera Maria Cristaldi, hanno fatto dono di 5 tablet destinati agli studenti meno abbienti, nell’ambito del progetto del Rotary International “Tablet per dad sovvenzione USAID”.
Una pregevole iniziativa apprezzata dalla Dirigente, un segnale anche di incoraggiamento nel momento difficile di emergenza sanitaria Covid.

Lella Battiato Majorana

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 08 aprile 2021 17:00:00 (1215 letture)

(Leggi Tutto... | 4358 bytes aggiuntivi | Didattica a distanza | Voto: 0)

Diversamente abili: Cinquant’anni fa con la Legge 118/71 iniziò il cammino dell’inclusione
Redazione
Il 30 marzo 1971 è entrata in vigore la Legge n.118 dal titolo “Conversione in legge del D.L. 30 gennaio 1971, n. 5 e nuove norme in favore dei mutilati ed invalidi civili” con la quale ha preso avvio il processo d’integrazione sociale che attraverso le graduali modifiche di passaggio dal semplice inserimento all’integrazione scolastica, oggi, dopo cinquant’anni giunge al traguardo dell’inclusione sociale dei disabili e degli studenti “bisognosi di particolari attenzioni”.
La legge118, risentiva ancora del dramma del dopo guerra ed è stata approvata dal Parlamento dopo il Decreto legge n. 5 del 30 gennaio 1971, con la finalità  di facilitare la vita di relazione dei mutilati e degli invalidi civili per l’accesso agli edifici pubblici o aperti al pubblico ed alle istituzioni scolastiche, prescolastiche o d’interesse sociale costruite in conformità alla circolare del Ministero dei lavori pubblici del 15 giugno 1968 riguardante l’eliminazione delle barriere architettoniche.
Le disposizioni riguardano appunto l’assistenza sanitaria, i servizi dei trasporti pubblici che dovranno essere accessibili agli invalidi non deambulanti, i centri di riabilitazione, gli educatori specializzati, l’assegno mensile, di accompagnamento e la pensione degli invalidi.
 In nessun luogo pubblico o aperto al pubblico può essere vietato l'accesso ai minorati; in tutti i luoghi, dove si svolgono pubbliche manifestazioni o spettacoli, che saranno in futuro edificati, dovrà essere previsto e riservato uno spazio agli invalidi in carrozzella”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 07 aprile 2021 18:00:00 (981 letture)

(Leggi Tutto... | 14711 bytes aggiuntivi | Diversamente abili | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: Accussì, il libro di poesie in lingua siciliana di Angelo Battiato
Redazione
Accussì. Così anche gli insegnanti scrivono poesie. E Accussì è il primo libro di poesie in lingua siciliana di Angelo Battiato, fresco di stampa per i tipi della Youcanprint Editore. E in tempi di social, e a causa del covid, l’opera è stata presentata direttamente in Rete, sul canale Youtube dell’autore. Le poesie di Angelo Battiato evocano, con un linguaggio semplice, asciutto, pregno di musicalità, le emozioni, i sentimenti e i ricordi dell’autore, ma anche i modi di vivere di un’intera comunità. Parlano di amore, di passione, di memorie di gioventù, del lavoro dei campi del padre, e di tanto altro. E poi c’è la lingua siciliana, che costituisce il segno distintivo e di riconoscimento di un popolo, ne racconta le storie, le leggende, i miti, le passioni, gli amori.

Perché il titolo Accussì?
«Con “Accussì”, una parola piccola, semplice, essenziale, vorrei dire tanto cose: svelare, far capire, far immaginare, ma anche nascondere, coprire, contenere. Accussì è la parola che ho scelto per indicare la mia raccolta di poesie in lingua siciliana. Perché anche i miei versi sono piccoli, umili, asciutti. Come le parole vive, come i versi veri, come le poesie autentiche».

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 03 aprile 2021 11:34:54 (2114 letture)

(Leggi Tutto... | 5879 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 5)

Diversamente abili: I disabili nelle paritarie non più a carico delle famiglie
Redazione
Il Ministro Patrizio Bianchi, che intende mettere al centro del Paese la scuola, non aggiunge attributi, “parla sempre e solo di “scuola”, che nel “Servizio Nazionale di Istruzione “ comprende la scuola  statale e paritaria.
Si registra  un cambio epocale quando il ministro Bianchi firma il decreto che definisce i criteri e i parametri per l’utilizzo dei 61.944.000 euro destinati all’ampliamento dell’Offerta Formativa, chiarisce che saranno utilizzati dalle scuole  per mettere in campo azioni mirate, in risposta ai problemi determinati dalla pandemia, soprattutto nelle aree maggiormente disagiate del Paese.”
Sostenuto da un Governo di unità nazionale, il 12.03.2021 ha firmato il decreto che stanzia 513.734.589 euro per i 900 mila allievi (circa 570 euro ad allievo) che frequentano le scuole paritarie.
A queste risorse si aggiungono 113,4 Mln di euro destinati a favorire l’inclusione degli alunni con disabilità, stabilendo una corrispondenza con il “ costo standard di sostenibilità per allievo” come più volte richiesto e sollecitato da Suor Anna Monia Alfieri, tenace sostenitrice della libertà di scelta educativa.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Sabato, 03 aprile 2021 08:00:00 (2003 letture)

(Leggi Tutto... | 8985 bytes aggiuntivi | Diversamente abili | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Tanti fatti e poche parole. Ginevra Ferlito Sindaco dei ragazzi della Scuola Martoglio di Belpasso
Redazione
Giuro di essere fedele alla Repubblica…. mi impegno a collaborare per  il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica”
Recitando questa formula con la mano sul testo della Costituzione, Ginevra Ferlito alunna della classe seconda I della scuola Media “Nino Martoglio” di Belpasso, è diventata “sindaco" del Consiglio Comunale dei Ragazzi della “scuola piccola città”.
La cerimonia ha avuto luogo il 29 marzo presso l’aula consiliare del Municipio di Belpasso, introdotta dal Canto degli italiani, alla presenza del Sindaco, Daniele Motta, del Presidente del Consiglio comunale Patrizia Vinci, dell’assessore all’Istruzione Fiorella Vadalà, della dirigente scolastica Anna Spampinato, della docente referente, Mariella Chiantello, della docente di sostegno Agata Tomasello e del fondatore e coordinatore dei Ragazzi Sindaci, Giuseppe Adernò.
Il Sindaco uscente Alessandro  Marletta ha presentato una dettagliata relazione delle attività svolte lo scorso anno, prima e durante il lockdown e, ringraziando la sua squadra per la collaborazione, ha depositato la fascia tricolore, che in seguito è stata indossata dalla neo sindaco Ginevra Ferlito.
Il vice sindaco Alice Nicoloso, con delega assessoriale alla Legalità e Pari opportunità,  gli assessori: Davide Catania  (Politiche giovanili e cultura), Giuseppe Cirino (Solidarietà e disabilità), Maria Chiara Russo (Sport, salute e transizione ecologica), Ettore Corsaro (Cooperazione scolastica e transizione digitale) hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure i Consiglieri eletti: Francesco Occhipinti, Maria Teresa Galizia, Salvatore Mio, Andrea Lipera, Irene Gaito e Alessandro Mio.
La neo sindaco ha, quindi,  consegnato il campanello al Presidente del Consiglio Francesco Occhipinti, il quale ha dato avvio alla prima riunione .
Nel suo intervento Ginevra Ferlito ha presentato un ricco programma di proposte operative che gli assessori hanno dettagliato nei diversi ambiti, in coerenza con il motto: ”Tanti fatti, poche parole”.
Originali i programmi di “transizione ecologica e digitale”  che il Sindaco Motta ha elogiato, in linea di continuità con gli impegni dell’amministrazione comunale.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 01 aprile 2021 08:00:00 (1063 letture)

(Leggi Tutto... | 15393 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 5)

News: TIK TOK nessuno li chiami più giochi
Redazione
E’ quanto emerso dall’incontro deontologico di formazione in streaming per i giornalisti, sul tema “Attualità della Carta di Treviso”, promosso dalla sezione UCSI di Catania, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, che ha assegnato 5 crediti formativi ai 72 partecipanti.
Dopo il saluto del presidente Ucsi regionale, Domenico Interdonato, Giuseppe Adernò, presidente della sezione di Catania ha introdotto l’argomento percorrendo le tappe del documento che disciplina i rapporti tra informazione e infanzia, a tutela dei diritti dei minori, redatto a Treviso il 5 ottobre 1990 dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana in collaborazione con l’associazione Telefono azzurro.
In considerazione delle ripetute violazioni della “Carta”, nel novembre del 1995 è stato redatto un “Vademecum del 1995” con le indicazioni operative da adottare, norme che sono confluite nel “Codice di autoregolamentazione TV e minori” del 2002.
Nel 2006 i diritti di tutela sono stati ampliati alle comunicazioni digitali, e dal protocollo d’Intesa del 2012 è scaturito l’inserimento di tali principi nel “Testo unico dei doveri del giornalista”; a distanza di trent’anni, la Carta va riscritta in coerenza con i nuovi linguaggi social, informatici e virtuali.
Il giornalista moderatore dell’incontro, Salvatore Di Salvo, componente della Giunta nazionale UCSI, ha coordinato gli interventi dando la parola al sociologo prof. Francesco Pira dell’Università di Messina, autore del volume “I Figli delle app”, il quale ha illustrato gli esiti di una survey online, condotta durante il lockdown, intervistando 1.858 ragazze e ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori, che hanno risposto ad un questionario online composto di diciassette domande.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 27 marzo 2021 20:05:00 (1015 letture)

(Leggi Tutto... | 11778 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

News: Figli delle App. Il sociologo Francesco Pira intervista le nuove generazioni digital-popolari e social-dipendenti. Il 98% ha uno smartphone, il 68% ha un profilo falso, il 60% si sente solo
Redazione
Il sociologo Francesco Pira, professore associato di sociologia dei processi culturali e comunicativi, docente di Comunicazione e Giornalismo all’Università degli Studi di Messina, parla ai nostri figli, ai ragazzi di oggi che non sono marziani ma adolescenti e giovani pieni di speranze e carichi di fragilità.
Nel titolo provocatorio “Figli delle App”, l’autore che si definisce “immigrato digitale e adolescente, riecheggia il ritornello della canzone di Alan Sorrenti.
“Noi siamo figli delle stelle/ Non ci fermeremo mai per niente al mondo/ Per sempre figli delle stelle/ Senza storia senza età, eroi di un sogno…” e si chiede se i figli delle App siano veramente “eroi di un sogno” o vittime del consumismo tecnologico che, come afferma Zygmunt Bauman “rischia di trasformarci in individui senza storia e identità”.
I ragazzi di oggi si muovono tra App e dimensione social, in un fluire quotidiano h24 d’interazioni, produzione di contenuti e creatività mentre, con la didattica a distanza, anche l’e-learning è entrato nella loro vita.
Il terzo capitolo del volume “La mia via ai tempi del Covid.” è interamente dedicato ai risultati della survey online, condotta durante il lockdown, nel periodo aprile – maggio 2020, che ha coinvolto 1.858 ragazze e ragazzi delle scuole medie inferiori e superiori, i quali hanno risposto ad un questionario online composto da diciassette domande.
I dati evidenziano come questi adolescenti rappresentino a tutti gli effetti, la prima generazione digitale.
Il 96,6% degli intervistati possiede uno smartphone e l’88,8% ha un computer. Uno degli aspetti di maggiore interesse emerso è quello relativo alla tendenza ad isolarsi rispetto all’ambiente familiare.  I ragazzi appaiono sempre più dipendenti dal gruppo di pari e, durante il lockdown, hanno vissuto una forte sensazione d’isolamento, di paura e di scoraggiamento.
Appare significativo che il 69% degli intervistati ha dichiarato di trascorrere la giornata su Instagram e WhatsApp e di essere in possesso di un profilo social falso, confermando così, come nell’era liquido-moderna, l’inganno sia diventato centrale nei processi di comprensione del reale, e la distinzione tra vero e falso non sia più percepita.
Nel testo, il prof. Pira spiega come oggi si registra il passaggio da una non-comunicazione all’iper-comunicazione, alla “vetrinizzazione” dell’io ed alla sistematica manipolazione della realtà, con impatti profondi sulle dinamiche di sviluppo della società nel suo complesso.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 26 marzo 2021 17:00:00 (1136 letture)

(Leggi Tutto... | 11256 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: La scuola è una Istituzione
Redazione
Si aspettano con ansia i giorni in cui si potrà tornare serenamente a scuola e mettersi dietro le spalle due anni tra i più infelici degli ultimi tempi. Tornare come prima? Come se niente fosse? Spero che non accada, perché vorrebbe dire che non si è imparato nulla, nemmeno dai giorni più difficili. Al primo posto delle preoccupazioni dovrebbe esserci quella di rendere le scuole sicure, sotto ogni profilo e non soltanto dal punto di vista sanitario. Sicure non basta; devono essere accoglienti per la convivialità dei giovani e multifunzionali per attività che non possono ridursi a lezioni e ad esercitazioni. Luoghi non solo di istruzione, ma della più ampia formazione umana, per generazioni che fuori dal recinto scolastico un po' dappertutto trovano solo occasioni per dissipare i loro anni migliori. Mai come in questi ultimi tempi si è potuto constatare la centralità della scuola e degli insegnanti; mai come in questi ultimi tempi si è sentito il bisogno di una scuola che funzioni bene in qualsiasi circostanza, senza abbassare il livello delle sue prestazioni. Una scuola a pieno regime per ogni evenienza è la grande sfida da affrontare.
Ma la scuola nella società che cosa è?
E' questa una questione preliminare ad ogni sua possibile organizzazione e manifestazione e ad essa si cercherà di dare qualche cenno di risposta.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 21 marzo 2021 14:00:00 (1433 letture)

(Leggi Tutto... | 6441 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Costume e società: LA GIORNATA MONDIALE della FELICITÀ
Redazione
Il 20 Marzo, è stata celebrata la Giornata Internazionale della Felicità, istituita dall'Assemblea Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (Onu) il 28 giugno 2012 affermando che: “L'Assemblea generale [...] consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell'umanità, [...] riconoscendo inoltre un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l'eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone …
In un recente convegno, svoltosi alla LUISS, promosso dalla Fondazione Guido Carli, è stata avanzata la proposta di introdurre, nell’articolo 3 della Costituzione della Repubblica Italiana, un comma finale che ponga il diritto alla felicità, sulla scorta di quanto affermato nella Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti d’America, ove si afferma: “Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati.
La dichiarazione dei Padri Fondatori, che sancisce che tutti gli uomini sono creati eguali e dotati del Creatore di diritti inalienabili quali la Vita e la Libertà, che consentono il perseguimento della felicità, è condivisibile totalmente, specie nella prospettiva dei valori cristiani su cui si sono basati i Costituenti statunitensi.
La felicità, però, non è equiparabile al solo benessere economico, all’ottenimento dei piaceri, al possesso di denaro, di beni, di oggetti … Tutto ciò non dà la felicità.
Purtroppo la superficialità consumistica dei nostri tempi tende a farlo credere, ma la felicità, non si compra!
Il concetto di felicità è complesso e ad esso hanno dedicato profonde ricerche e riflessioni filosofi e poeti e come paradossalmente dice Giacomo Leopardi. “Gli uomini sarebbero felici se non avessero cercato e non cercassero di esserlo”.
La felicità è uno stato di sereno equilibrio con se stessi e con il prossimo, in una visione di umanesimo e di un’ecologia integrale.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 21 marzo 2021 17:05:00 (1563 letture)

(Leggi Tutto... | 23456 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Giardino della Memoria All’Istituto “XX Settembre” di Catania
Redazione
La rassegna Il giardino della memoria ricordando la Shoah organizzata dall’Istituto Comprensivo XX Settembre di Catania, si conclude il 19 marzo alle ore 11 con l’incontro sul tema: “La Shoah dei bambini”.
La prof.ssa Stefania Mazzone, del Dipartimento Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania, dialoga “  a distanza” con il Prof. Bruno Maida, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Torino, autore del volume “La persecuzione dell'infanzia ebraica in Italia 1938-1945”
L’incontro sarà introdotto da Pinella Di Gregorio, presidente del
Corso di Laurea Magistrale in Storia e Cultura dei Paesi Mediterranei - Università di Catania.  
L’iniziativa, promossa dal dirigente scolastico, Antonino Rosselli con la collaborazione della docente referente per l’Educazione Civica, prof.ssa Cinzia Corso, è stata avviata mediante una serie d’incontri on-line su piattaforma meet, con l’obiettivo di rispondere alla domanda: “Come affrontare tematiche così importanti con gli alunni in modo esaustivo? Quali strumenti risultano più adeguati alle varie fasce d'età per dare significato e valore alla ricorrenza del 27 gennaio, Giornata della Memoria?.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:15:00 (1126 letture)

(Leggi Tutto... | 8775 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Santo Vitale, Sindaco dei ragazzi. Circolo didattico di Belpasso
Redazione

Santo Vitale , alunno della classe IV del Circolo Didattico "Madre Teresa di Calcutta” di Belpasso  emozionatissimo, ma deciso ha recitato la formula di giuramento , con la mano sul testo della Costituzione, impegnandosi a “collaborare per  il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica“
La cerimonia ha avuto luogo  il 16 marzo  presso l’aula consiliare del Municipio di Belpasso, introdotta dal Canto degli italiani,  alla presenza del Sindaco Daniele Motta, del Presidente del Consiglio comunale Patrizia Vinci, dell’assessore all’Istruzione Fiorella Vadalà, della   dirigente scolastica Giuseppina Ferrante    delle  docenti referenti: Mimma Motta, Caterina Longo , Maria Concetta Conte e  del fondatore e coordinatore dei Ragazzi Sindaci, Giuseppe Adernò.
Il Consiglio comunale dei ragazzi , già attivo presso il Circolo Didattico riprende così il nuovo cammino.
Dopo aver ricevuto dal Sindaco la fascia tricolore ha chiamato per nome il vice sindaco Maria Sole Capuana, gli assessori: Carola Malfitana (Istruzione), Sofia Dieli (Sport), Ginevra Ferruccio (Ambiente), Chiara Motta (Solidarietà), i quali hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure i Consiglieri: Alfio Signorello, Federico Sciuto, Maria Chiara Giordano, Sofia Moschitta, Emma Panzera.
Nel suo discorso il neo sindaco ha presentato un ricco programma di proposte operative: sistemazione del campo Capuana, già deliberato dal Comune, le lavagne interattive in tutte le classi, le olimpiadi di fine anno.
La nuova dirigente, Giuseppina Ferrante ha ben condiviso l’efficacia educativa del progetto nell’ambito dell’Educazione civica che “si impara facendo”, sviluppando la partecipazione attiva che diventa servizio, dialogo e dono.
Il Sindaco, Daniele Motta, si è impegnato a sostenere le iniziative dei Consigli dei Ragazzi ed ha comunicato che nel prossimo bilancio i tre CCR del comune avranno a disposizione una somma da utilizzare secondo i progetti dei ragazzi per il bene della Città e, sperando di superare al più presto la fase della pandemia, ha annunciato per fine anno la “festa dell’abbraccio”.

redazione@aetnanet.org


Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:10:00 (1140 letture)

(Leggi Tutto... | 9138 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Quando la difficoltà diventa opportunità. Dal Ministero 100 computer alla scuola ” di Catenanuova
Redazione
4 Marzo 2020 ore 18.00: la ministra  Lucia Azzolina comunica una notizia senza precedenti “La chiusura delle scuole  per evitare la diffusione del contagio da Covid-19”
4 Marzo 2021 ore 18.00: GENERAL DISTRIBUZIONE  consegna 50 tablet e 50 PC all’Istituto “E.Fermi”  di Catenanuova.
 
L’Istituto  “Fermi”  di Catenanuova è stato individuato dal Ministero dell’Istruzione  tra i cinque Istituti siciliani destinatari delle risorse  per la didattica a distanza.
Mentre nelle città deserte si respirava l’atmosfera surreale del silenzio  e in TV scorrevano le immagini   delle  lunghe colonne di camion militari nel centro di Bergamo, ci si rendeva sempre più conto  della necessità di attivare la Didattica a Distanza come  unica modalità per garantire il diritto alla studio, ma soprattutto per mantenere, pur nella virtualità, quello scambio “ di sguardi” e “ di voci” di cui si sostanzia l’azione educativa.
In pochissimo tempo i docenti recuperano i ritardi decennali  sull’utilizzo delle metodologie didattiche a mediazione digitale, si moltiplicano le occasioni di “ incontro”, di formazione, di scambio, di monitoraggio…ma i dispositivi sempre pochi per soddisfare le continue richieste delle famiglie.
Marco, 9 anni, abita nella sezione rurale di Carcaci, a pochi chilometri da Centuripe: non ha dispositivi, non ha rete ed ogni giorno percorre diverse centinaia di metri per “cercare il campo”, con il cellulare della mamma.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:00:00 (799 letture)

(Leggi Tutto... | 10568 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: Studenti modello “Alfieri della Repubblica” 2021
Redazione
Fare del bene, aiutare gli altri, manifestare attenzione e solidarietà ai più deboli, sono valori che la scuola insegna e che molti studenti traducono nella pratica ordinaria cercando di “essere un dono per gli altri”.
A 28 di questi studenti il Presidente Sergio Mattarella, ha assegnato il prestigioso riconoscimento di “Alfiere della Repubblica”, premiando il loro impegno e le azioni coraggiose e solidali e, leggendo le motivazioni dell’alto riconoscimento emerge uno spaccato di esemplarità che meritatamente viene “posta sopra il moggio” per essere di stimolo ed esempio per gli altri.
Sono giovani che nel 2020 "si sono distinti per l'impegno e le azioni coraggiose e solidali, e che, attraverso la loro testimonianza, rappresentano il futuro e la speranza, in un anno che rimarrà nella storia per i tragici eventi legati alla pandemia".
Tra i 28 nuovi “Alfieri della Repubblica” sono stati segnalati due studenti siciliani:.
Andrea Lo Guzzo, 17 anni, di Nicosia, il quale ha compiuto un gesto di cittadinanza attiva quando, assistendo ad un incidente stradale ha reso possibile risalire all’automobilista che aveva omesso il soccorso nei confronti del bambino di 8 anni che aveva investito.
In occasione di una cerimonia della Polizia di Stato, il Questore  aveva espresso pubblicamente ad Andrea, che frequenta il quarto anno del liceo classico “Fratelli Testa” un ringraziamento per l’aiuto fornito ed ora al primo riconoscimento di aggiunge per lui anche il titolo di “Alfiere della Repubblica”.
Ho solo fatto quello che era giusto fare” ha dichiarato Andrea, prendendo il numero della targa dell’auto pirata  per fornirla agli agenti della “volante”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Sabato, 13 marzo 2021 08:05:00 (932 letture)

(Leggi Tutto... | 14719 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: All’Istituto San Vincenzo il 53° della liberazione dello Stato delle Mauritius
Redazione
Gli abitanti delle Isole   Mauritius nell’Oceano Indiamo, il 12 marzo 1968 conquistarono l'indipendenza e si costituì la Repubblica di Mauritius.
L’evento viene celebrato il 12 marzo presso l’Istituto San Vincenzo, nel rispetto delle norme di prevenzione Covid, con il coinvolgimento dei bambini, i quali hanno preparato i canti e le bandiere, con la guida degli insegnanti Francesca Vasta e Antonio Amato.
 Alla presenza di alcune autorità locali l’ambasciatore Davide S. Ramboll, mediatoremauritus, ricorderà gli eventi storici del suo Paese, ripercorrendo il cammino verso l’indipendenza.
L’arcipelago che i Portoghesi scoprirono nel 1505  e  chiamarono “isola del cigno” venne abitata  prima dagli olandesi, i quali diedero appunto il nome di Mauritius, in onore del principe Maurizio di Nassau
Nel 1715 i francesi ne presero possesso, ribattezzandola “Île de France”.
Nel dicembre del 1810 le isole furono conquistate dai britannici  ritornò al suo nome olandese. Il 1º febbraio 1835 l'amministrazione abolì la schiavitù..
Nel 1902 divenne repubblica nell'ambito del Commonwealth ed ha sempre conservato 1992 una democrazia stabile, con elezioni libere e regolari, nel rispetto dei diritti umani.
L’esecuzione degli inni e lo scambio delle bandiere costituirà il segno di amicizia e di Cooperazione internazionale.
La Comunità mauriziana residente a Catania ha adottato il percorso formativo un bambino dell’Istituto.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 12 marzo 2021 08:00:00 (958 letture)

(Leggi Tutto... | 12795 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: A Guidonia i vecchi banchi doppi diventano installazione d’arte
Redazione
A Guidonia Montecello, cittadina a 21 km da Roma, presso l’Istituto superiore di Via Roma 298, che aggrega il polo liceale “E. Majorana” ed il polo tecnico “L. Pisano”,  adoperando i banchi doppi non più utilizzabili e rimossi dalle aule, è stata realizzata un’installazione didattica effimera all’aperto.
Gli studenti della scuola ed anche studenti di altri istituti hanno così un luogo alternativo all’aula ove svolgere delle lezioni, nel quale i banchi costituiscono l’oggetto e lo strumento di un racconto che, partendo dalla storia dell’arte, offre molteplici spunti per collegamenti interdisciplinari.
Il progetto “double desk trib[ut]e”, promosso e coordinato da Roberto Ianigro, docente di Storia dell’Arte e coordinatore dello spazio museale “Per Artem”, prevede lo svolgimento di una lezione “diversa” che, attraverso le 24 istallazioni realizzate con i banchi doppi non più utilizzabili all’interno, fa compiere agli studenti un percorso didattico nuovo, ma all’esterno dell’edificio
Gli studenti hanno avuto modo di lasciare un segno, una traccia, una propria testimonianza compiendo un’azione abitualmente non consentita: scrivere o disegnare sul banco.
Nelle installazioni,  genere di arte visiva sviluppatosi in epoca postmoderna,   si usano deliberatamente  materiali poveri o quotidiani e l’obiettivo è quello di sollecitare la percezione del fruitore che diventa parte integrante del lavoro

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 10 marzo 2021 15:00:00 (1369 letture)

(Leggi Tutto... | 11128 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Erasmus+: Progetto Erasmus+ ka2 ''C.R.E.A.C.T.I.O.N.'' all’Istituto “San Giorgio” di Catania
Redazione
L'Istituto comprensivo "San Giorgio" di Catania dal 25 al 29 Gennaio ha “ospitato virtualmente” la Mobilità conclusiva del PROGETTO ERASMUS+ KA2 "C.R.E.A.C.T.I.O.N.", che ha visto coinvolti 6 Paesi europei: Italia, Francia, Turchia, Regno Unito, Finlandia e Spagna.
Il tema era "Be an Artist!". “Linguaggi espressivi, creatività e forme d'arte ad ampio spettro, con espressione dei talenti presenti in ogni giovane
Le ragazze e i ragazzi selezionati hanno presentato delle performance, evidenziando ciascuno i propri talenti  nel canto, nel ballo, nel teatro in lingua, nel disegno, nella musica strumentale e nella  ginnastica.
 Le limitazioni imposte dalla pandemia hanno impedito di ospitare i Partner nella nostra scuola,  dichiara la dirigente Concetta Manola, come era stato programmato  nel Marzo  del 2020, ma, nonostante ciò, non è mancato l'impegno, l'entusiasmo e l'emozione nel vivere questa nuova esperienza.
I ragazzi, protagonisti del progetto, sono cresciuti in competenza, sicurezza, autostima e questa esperienza ha consentito loro di leggere in positività il disagio del distanziamento e delle limitazioni determinate dal Covid-19
Le foto del collage documentano alcune fasi del progetto “Creaction”.

Laura Anselmi
(Coordinatrice del progetto)
Postato da Andrea Oliva Martedì, 09 marzo 2021 13:00:00 (1644 letture)

(Leggi Tutto... | 6936 bytes aggiuntivi | Erasmus+ | Voto: 5)

TFA e PAS: Tirocinio TFA sostegno (difficoltà a trovare le scuole dove svolgerlo)
Redazione
Con molto ritardo rispetto alla programmazione inziale è stato avviato il V ciclo dei Corsi TFA (Tirocinio Formativo Attivo) gestiti dalle Università per far conseguire ai docenti che hanno superato la prova selettiva, il titolo di specializzazione finalizzato all'abilitazione all'insegnamento nelle scuole   dell’Infanzia, primarie e secondarie.
 Numerosi rinvii e spostamento di date delle prove scritte e orali hanno allungato oltremodo le scadenze previste.
Per recupere il tempo sono state programmate lezioni con un ritmo accelerato che impegnano i corsisti tutti i pomeriggi, il sabato per l’intera giornata ed anche la domenica mattina.
E’ previsto come parte integrante del Corso il tirocinio pratico presso le scuole con la guida di un docente tutor, già specializzato nel sostegno con 5 anni di servizio, ma la particolare emergenza Covid non consente tale attività. Le scuole, specie di secondo grado, non hanno disponibilità per ospitare i tirocinanti.
Negli istituti dove sono presenti alunni disabili, non tutti i docenti di sostegno sono disponibili a svolgere l’attività di Tutor, che comporta una particolare attenzione alle metodologie da adottare, all’operativa delle verifiche e all’impegno di guidare e avviare i nuovi docenti di sostegno nel non facile compito educativo e professionale.
Non tutti gli Istituti hanno dichiarato la disponibilità ad accogliere i “tirocinanti” e tra quelli “accreditati” spesso si riscontrano delle difficoltà logistiche, per le limitazioni delle norme Covid, che non consentono di assicurare gli spazi idonei nell’aula per ospitare il docente curriculare, il docente di sostegno e il docente tirocinante.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 08 marzo 2021 08:00:00 (1641 letture)

(Leggi Tutto... | 9206 bytes aggiuntivi | TFA e PAS | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Personale docente scuola secondaria di II grado - Mobilità anno scolastico 2021/2022 - Rettifiche
di a-oliva
24 letture




Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Progetto PON 'Comunicare per crescere'. Ovvero, insegnando s’impara, al Circolo Didattico Teresa di Calcutta, Tremestieri Etneo
di a-battiato

Reiterazione avviso ad evidenza pubblica per la selezione di esperti esterni “madre lingua” francese - PON/FSE: avviso pubblico n. 4396 del 09/03/2018 - FSE - Competenze di base - 2a edizione
di m-nicotra

Bando di selezione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Scuola Media Castiglione di Bronte
di m-nicotra

I ragazzi del Liceo Cutelli al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020
di m-nicotra

Da Roma all’Europa: tappe del progetto di Cittadinanza Europea per gli studenti del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
di a-oliva

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra

Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
di a-oliva

Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione
di m-nicotra

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra

Bando selezione esperti madrelingua FSE/PON - ICS San Domenico Savio - San Gregorio di Catania
di s-tricomi

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Ministro Bianchi: VERSO GLI STATI GENERALI
di a-oliva
1291 letture

ANCODIS: la scuola italiana tra personale precario e docenti “diversamente precari”
di a-oliva
1277 letture

Profumo di santità nell’Unione Europea Roberto Schuman “venerabile”
di a-oliva
1256 letture

Personale docente scuola secondaria di II grado - Mobilità anno scolastico 2021/2022 - Rettifiche
di a-oliva
24 letture

Procedura per la selezione di n. 01 unità di personale docente da destinare ai progetti regionali e provinciali di rilevanza didattica e culturale per l'anno scolastico 2021/2022 presso USR Sicilia Uff.VII AT Catania
di a-oliva
16 letture


Top Video
Video
Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
1373 letture

25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
3042 letture

Caro virus, non sei simpatico e gentile
3673 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
3408 letture

Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca
3555 letture

Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
19926 letture

Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
17676 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
18694 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
18027 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
20809 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Giugno, 2021
  Maggio, 2021
  Aprile, 2021
  Marzo, 2021
  Febbraio, 2021
  Gennaio, 2021

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori: 275
Iscritti: 0
Totale: 275

Traffico Generato
Anonimi: 275 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:275
Membri:0
Ospiti:275
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 42,607
· Visitate ieri 60,192

Media pagine visitate
· Oraria 3,081
· Giornaliera 73,942
· Mensile 2,249,086
· Annuale 26,989,028

Orario Server
· Ora

17:32:50

· Data

23 Jun 2021

· Zona

+0200

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.78 Secondi