Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 534123379 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2021

PRIMO SETTEMBRE - Nonostante tutto “Avanti, adagio”
di a-oliva
2992 letture

Personale A.T.A. - Disponibilità per supplenze a.s. 2021/2022
di a-oliva
2983 letture

Gran galà della legalità. La mafia non conviene
di a-oliva
2929 letture

Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS) - Esclusioni e reinserimenti
di a-oliva
2918 letture

Personale ATA - Assistenti Amministrativi F.F. di D.S.G.A. – A.S. 2021/2022 - Sedi assegnate
di a-oliva
2864 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sondaggi
Sondaggi

·Universita’di Catania: dirigenti d’oro con stipendi cresciuti del 50%
·A tenaglia sulla questione della illegittima reiterazione delle nomine a t.d. nelle scuole
·Sezioni Primavera - Esiti monitoraggio
·Questionario sul Valore Legale della Laurea, termine ultimo 24 aprile 2012
·Miur e Istat assieme per la diffusione della cultura statistica nelle scuole


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


AetnaNet: Redazione

Cerca in questo argomento:   
[ Vai in Home | Seleziona un nuovo argomento ]

News: Successo per il dramma sacro, “Agata, Vergine e Martire”, di Pino Pesce, al “Catania Summer Fest”
Redazione
M’è sembrato quasi di vedere la giovane Agata, immersa nella penombra e negli affetti della sua casa, con i familiari, e i dialoghi con la mamma, in un tempo in cui era difficile essere cristiani, era rischioso credere alle parole di Gesù di Nazareth, era pericoloso abbracciava la nuova fede venuta dalla Palestina. Eppure una giovane ragazza catanese di buona famiglia, ebbe il coraggio di sfidare l’impero romano, i suoi principi, le sue credenze, le sue leggi. E questa “diatriba” di speranza e di persecuzione, di luce e di buio, di lotta tra il bene e il male, l’abbiamo percepita, tutt’intera, durante la rappresentazione sacra, “Agata, Vergine e Martire”, di Pino Pesce, andata in scena la sera del 17 agosto, e organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, nell’ambito del “Catania Summer Fest”.
Siamo nel III d.C. e nell’impero romano infuriano le persecuzioni contro i cristiani, ordinati dall’Imperatore Decio. A Catania, il proconsole Quinziano segue alla lettera i dettami imperiali, perseguitando, imprigionando e uccidendo chiunque si fosse “macchiato” della fede nella nuova e incomprensibile religione cristiana. E’ presente sulla scena, in maniera evidente e prorompente, lo scontro, sanguigno, violento, “all’ultimo sangue”, tra Agata e Quinziano, tra la giovane catanese, forte della sua fede, e il rappresentante dell’imperatore di Roma, duro, intransigente, a tratti violento e aggressivo nel difendere la religione dello Stato.
 
Angelo Battiato
Postato da Andrea Oliva Sabato, 25 settembre 2021 08:00:00 (129 letture)

(Leggi Tutto... | 7379 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Redi”, di Belpasso, inizia l’anno scolastico… a Copenaghen
Redazione

E’ come prendere il treno di corsa. Come arrivare alla festa al momento della torta. Come trovare l’oro senza averlo cercato. Inizia così, di gran carriera, il nuovo anno scolastico per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Francesco Rendi”, di Belpasso,… con un progetto Pon. Questa è la scuola per i ragazzi dell’Istituto catanese che sin dal primo giorno di lezioni si sono “ritrovati” a Copenaghen, con il Progetto Pon “Città intelligenti per arricchire la vita delle persone” modulo "The Internet of Things for Smart City", coordinato dal prof. Michelangelo Nicotra, docente di Informatica. “Questa è school of live and high tecnology; una vera scuola di vita e di alta tecnologia. Non come quella che si fa nelle aule con docenti ormai stanchi di vedersi pure in faccia il primo giorno di scuola”. I ragazzi accompagnati dai docenti dell’istituto siciliano, Carmelo Privitera e Michelangelo Nicotra e coadiuvati in loco dalla prof.ssa Renata Baroni, stanno avendo la possibilità (mentre scriviamo sono ancora in trasferta in Danimarca) di visitare e di interagire con le più moderne tecnologie informatiche, di conoscere scuole e aziende, oltre a partecipare al prestigioso “Festival dello sviluppo sostenibile 2021”, che si svolge proprio in questi giorni di settembre. Insomma, i ragazzi hanno la possibilità di vivere un’esperienza indimenticabile ed entusiasmante a contatto con una realtà all’avanguardia… in quasi tutti i settori! Si parla di ambiente, di sostenibilità, di economia circolare, e, soprattutto, di informatica e di nuove tecnologie che possono dare un contributo fondamentale per un futuro migliore e per un mondo più pulito. Si partecipa a mostre, conferenze, a “Symbion”, un workspace con la presenza di oltre 70 aziende per un totale di 1000 dipendenti. E si impara come entusiasmante può essere la scuola, e la vita. E non poteva mancare l’invito in Ambasciata da parte dell’Ambasciatore d’Italia Luigi Ferrari che ha voluto ricevere docenti e studenti dell’istituto siciliano nella residenza diplomatica di Palazzo Gluckstadt a Copenaghen. E sono stati la dirigente scolastica Giuseppa Morsellino e il prof. Michelangelo Nicotra a ringraziare l’Ambasciatore per l’invito, e per l’ottimo ricevimento finale, “La scuola deve dare visioni future ai nostri giovani, deve dare opportunità a tutti per imparare a volare”. Che le sue parole possano arrivare in tutte le aule scolastiche d’Italia.

 Angelo Battiato

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 24 settembre 2021 08:00:00 (497 letture)

(Leggi Tutto... | 7810 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Turrisi Colonna musica per un avvio armonioso con la guida del Maestro Raciti
Redazione
Martedì 21  settembre nell'aula magna del  Liceo musicale   “Turrisi Colonna” l’inaugurazione dell’anno scolastico ha visto protagonisti  in concerto gli studenti dell' Orchestra Sinfonica Giovanile del Liceo Musicale in un Gran Galà che saluta l’estate.
Il concerto segna, infatti, la  conclusione del progetto autorizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione "Il Turrisi Colonna non va in vacanza e riparte...",
Ecco i segno di una vera ripartenza  e sul podio il maestro Fabio Raciti ha diretto  trenta  giovani orchestrali,  tra allievi ed ex allievi dell' Istituto in un repertorio Sinfonico e Operistico di celebri composizioni di Bellini, Mascagni, Lehar e Sostakovic.
Tra i solisti il Soprano Marzia Catania, la Pianista Anna Maria Calì e il Tenore Pietro Di Paola.
Sono state eseguite le celeberrime colonne sonore di Ennio Morricone. Il ruolo di primo violino dell' Orchestra è affidato all' allievo Simone Testa. Corpo di ballo "danzando l' ottocento". Coreografia e Costumi di Lucia Siragusa.
Soddisfatto il dirigente Emanuele Rapisarda e i genitori degli studenti che ammirano le performance artistiche dei figli, i quali, hanno messo a frutto gli originali talenti musicali che, non valorizzati sarebbero rimasti atrofizzati.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 22 settembre 2021 18:00:00 (870 letture)

(Leggi Tutto... | 5874 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Lions Brancati in cammino. Riattivare al più presto la fontana di Ognina
Redazione
Dopo la pausa della crisi pandemica che ha bloccato gli incontri in presenza il presidente Lions Brancati, Cesare Pecora ha incontrato i Soci presso l’Hotel President anche in preparazione della solenne cerimonia dalla consegna della Charter il prossimo 26 settembre .
 Sono intervenuti all’incontro  i Lions Guida  Antonio Bellia e  Francesca Scoto h fornendo le indicazioni di prossimi appuntamenti connessi alla visita del Governatore  socio Luciano Leotta l quale ha inviato gli Amici ad uno spettacolo alle Ciminiere
Il preside Giuseppe Adernò  dopo aver consegnato al Presidente la targa ricordo dell’Expo del Mediterraneo dello scorso luglio ha illustrato alcune proposte per i services di carattere sociale e culturale ed  in particolare è stato segnalato l’impegno di portare a compimento la messa in opera nell’arco di Via Crociferi della tela del Settecento raffigurante San Francesco e l’Immacolata, già restaurata  e poi ancora  il ripristino della fontana di Ognina  a forma di vela , ideata  nel 2008 dai ragazzi sindaci dell’Istituto Parini, dopo l’abbattimento del cavalcavia, ed  hanno proposto di intitolare  la Piazza a Giorgio La Pira, siciliano, sindaco di Firenze.
Altre attività culturali sono in cantiere anche per  celebrare il  centenario di Giovanni Verga.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Martedì, 21 settembre 2021 08:00:00 (1398 letture)

(Leggi Tutto... | 6276 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

News: Al liceo classico «Meli» di Palermo primo giorno di scuola, lezione di legalità con Giuseppe Antoci
Redazione
Il Liceo Classico “Giovanni Meli” di Palermo, dove si è diplomato il magistrato Paolo Borsellino, da 40 anni è impegnato in iniziative che favoriscono e stimolano la cultura della legalità ed un concreto impegno «etico» per la costruzione di una società migliore.
In occasione della giornata della legalità lo scorso maggio, ha riunito gli studenti di 60 scuole e cinque università da tutta Italia che in collegamento diedero vita al convegno «Il mutamento della mafia e le Terre Liberate» al quale ha partecipato il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero De Raho, il comandante del Raggruppamento operativo speciale dei Carabinieri, generale Pasquale Angelosanto, e la ministra degli Interni Luciana Lamorgese, e a conclusione dei lavori è stato ricordato l’attentato mafioso che, ha colpito il 18 maggio 2016, Giuseppe Antoci e gli uomini della sua scorta.  La mafia dei pascoli è uno dei tanti aspetti della galassia della malavita, che oggi ha ridimensionato i segni esteriori di violenza sanguinaria, che ha caratterizzato la stagione delle stragi ed  ora, quasi in atteggiamento silenzioso e riservato, ha indossato il vestito del commercio della droga e degli investimenti economici di palazzi, negozi, aziende, imprese, cogliendo l’occasione della crisi economica determinata dalla pandemia Covid-19

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 20 settembre 2021 08:00:00 (1546 letture)

(Leggi Tutto... | 7913 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Istituto “John Dewey”. A Catania una scuola tra gli alberi e aule all’aperto
Redazione
14_09_01
Una nuova stella arricchisce il panorama della scuola catanese  e giovedì 16 settembre inizieranno le attività  didattiche all’”Istituto John Dewey”. scuola Primaria Paritaria ad indirizzo Internazionale.
Ospitata presso la sede della Fondazione Valdisavoia, nella verde collina di Cibali, a Catania, tra i giardini della Facoltà di Agraria, offre ai piccoli studenti, che intraprendono il nuovo cammino scolastico, una ricca progettualità didattica che comprende l’impianto ordinario della scuola Primaria, arricchito da un’offerta linguistica di indirizzo Internazionale.
I bambini, con la guida di esperti docenti di madrelingua, in collaborazione con la  scuola di formazione linguistica Yeschool, si avviano all’apprendimento delle lingue europee giocando, colorando, disegnando, cantando.
Il progetto prevede la pratica linguistica di inglese, tedesco, spagnolo sin dai primi anni e poi in quarta e quinta anche il francese e a richiesta il cinese e l’arabo.
E’ una scuola green,  circondati dagli alberi, e adotta l’outdoor education con lo sguardo al futuro. Guida lo sviluppo delle potenzialità dei bambini verso le capacità e abilità del saper fare attraverso il “learning by doing”.
E’ una scuola “senza zaino” in quanto, adottando il modulo orario prolungato  dalle ore 8,00 alle ore 17,00, anche per venire incontro alle richieste dei genitori che lavorano,  da lunedì a venerdì consente ai bambini di vivere intensamente e con la guida di esperti docenti  la giornata scolastica intermezzata da piccole pause tra un’attività e l’altra, svolte  anche negli ampi spazi esterni e condividendo anche  il momento socializzante del pranzo, con prodotti biologici, nel rispetto delle norme di una corretta educazione alimentare.

redazione@aetnanet.org
 
Postato da Andrea Oliva Martedì, 14 settembre 2021 17:00:00 (1968 letture)

(Leggi Tutto... | 13548 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: Gran galà della legalità. La mafia non conviene
Redazione
13_09_01
Il titolo della tre giorni di studio, di incontri e convegni nella prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi di Taormina ”Gran galà della cultura e legalità”, formulato dall’associazione Viva Voce Social con la guida di Valeria Cinzia Barbagallo,  ha presentato un’immagine di fantasiosa ed elegante sfilata di personaggi, autori di libri, esperti in specifici problemi che riguardano la famiglia, i minori e la società.
L’abito di festa della legalità, che avrebbe dovuto attirare l’attenzione per la preziosità delle stoffe e degli ornamenti, in questo Gran galà ha presentato l’immagine della verità reale, quasi il vestito di cenerentola prima del grande ballo, con tanti strappi e toppe inadeguate.
La lettura della legalità oggi, presentata dagli illustri magistrati: Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro; Sebastiano Ardita, componente togato del CSM; Pasquale Pacifico della procura di Caltanissetta, l’avv. Antonio Ingroia, l’ispettore Alessandro Scuderi, il giornalista Lirio Abbate dell’Espresso, ha messo in luce il volto della nuova mafia, che opera in taglio basso, nascosta e quasi invisibile.

 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 13 settembre 2021 18:00:00 (2929 letture)

(Leggi Tutto... | 10677 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Antonio Sabino sindaco dell'anno. Eletto dal Parlamento della Legalità Internazionale
Redazione
Nei giorni 3 e 4 settembre è stato celebrato a Monreale il V Convegno nazionale del Parlamento  della Legalità Internazionale con la guida del   presidente Nicolò Mannino e dal vice presidente Salvo Sardisco.
Sono intervenute  numerose  personalità:: dal procuratore Capo della Procura di Vibo Valenza Camillo Falvo al componente del Consiglio Superiore della Magistratura Fulvio Gigliotti, dall'avvocato cassazionista Maurizio Branchicella, a Mimmo Basile fratello del Capitano Emanuele Basile ucciso dalla mafia a Monreale,  dall’Arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi a Mons. Franco Moscone,  Arcivescovo di Manfredoni9a , Vieste , San Giovanni Rotondo, il quale. dietro richiesta dello staff di Presidenza del Parlamento della Legalità  Internazionale, ha portato la reliquia di San Pio da Pietralcina; l’attore Gabriel Garko  e il cantautore Vincenzo Spampinato.
Il convegno ha avuto la solenne apertura con la Fanfara dei Bersaglieri che ha concluso solennemente il grande evento.
Nell’ambito della manifestazione, durante la quale sono stati assegnati 9 Oscar dell’onestà a personalità che si sono distinte per l’impegno culturale e sociale, Antonio Sabino, sindaco di Quarto,  comune di 40.000 abitanti nell’area metropolitana di Napoli, è stato insignito del titolo di “Sindaco dell’anno 2021

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 10 settembre 2021 18:00:00 (2060 letture)

(Leggi Tutto... | 10528 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: CORALE CONTRO LE GUERRE DI TUTTE LE EPOCHE. Una riflessione tra la tragedia classica e l’attuale lotta per i diritti dell’uomo
Redazione
L'idea di creare un corale, rifacendoci  al mondo tragico, si è fatta strada nei ragazzi per quella che potremmo dire una logica quanto inevitabile associazione; infatti, proprio nello stesso periodo in cui abbiamo letto il libro del giornalista ed attivista per i diritti umani Antonio Mazzeo “Il Muostro di Niscemi. Per le guerre globali del XXI secolo”, in occasione del Progetto “Incontri con l’Autore”, stavamo affrontando nell'ambito della Letteratura greca il teatro eschileo.
Quasi inavvertitamente  allora ci è venuto spontaneo cogliere e rintracciare delle affinità tra la triste e disperata situazione degli abitanti di Niscemi e l'oltraggioso atto compiuto con premeditata e fredda  tracotanza dai tanti burocrati e militari politicizzati nei confronti non soltanto di un popolo indifeso, prima  ingannato e poi sottomesso, ma anche e soprattutto nei riguardi della natura.
Due sono state sicuramente le parole chiave che ci hanno indotto a recitare questo accorato lamento, trasformandolo in un atto di denuncia: Hybris e Nemesis;esse ci hanno suggerito di evocare l’eterno conflitto tra male e bene al cospetto di un giudice imparziale ed implacabile rappresentato da madre natura, instaurando un legame ininterrotto tra passato e presente e ricordando soprattutto il fatto che la nostra terra rimane quella Magna Grecia che ha avuto origine dal mondo ellenico e ne costituisce un’emanazione inscindibile da esso  e che risente ancora di  quello spirito tragico che sempre ha animato e tuttora anima  i cuori incorrotti e li spinge a dire “No” alla sopraffazione come fecero gli Ateniesi nel 480 a. C.
 
Professoressa Maria Luigia Quagliano
Liceo classico “Mario Rapisardi” – Paternò (Ct)
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 09 settembre 2021 08:00:00 (2631 letture)

(Leggi Tutto... | 16612 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Il Convitto Cutelli trionfa al Premio ''Sonetto D'Argento - Jacopo Da Lentini'' con un primo ed un terzo posto
Redazione
06_09_01

La poesia è stata la protagonista assoluta della cerimonia di premiazione che sabato 4 settembre si è tenuta presso il Palazzo Beneventano, nella cittadina di Lentini. La serata è stata dedicata alla Seconda Edizione del Premio Nazionale di Poesia “Sonetto d’Argento”, promosso dall'Associazione “Jacopo e Riccardo da Lentini”.
In particolare, sono state premiate le nostre alunne Martina Ferro, dell'attuale VA, e Lombardo Santagati Nicole, della VA 20-21 (appena maturata), che hanno vinto rispettivamente il primo premio ed il terzo premio nella sezione "Giovane Jacopo" con i testi poetici Immobile e Il signor Banana.
Durante la magnifica soirée è stata eseguita la lettura dei componimenti dei vincitori da parte dell'attrice Anna Vinci e dai curatori, la dott.ssa Giusi Sciacca e il prof. Bonfiglio Giovanni, e sono state esplicitate le motivazioni critiche. Per la nostra Martina la giuria ha ritenuto che la sua poesia "inscena una condizione interiore alienante con una forza espressiva che rende il componimento una protesta giovanile contro l'attuale vuoto morale della società del benessere in cui anche la poesia rischia di annegare".
Il testo poetico di Nicole è stato giudicato "caustico, allegramenre dissacrante e caratterizzante un personaggio dal profilo grottesco che soltanto nella coda finale recupera un barlume di clownesca consapevolezza".
Alla vincitrice è stato conferito il premio “Sonetto d’Argento - Jacopo da Lentini" mentre all'alunna che si è aggiudicata il terzo posto è stata donata una pergamena con commento critico.
Le poesie ritenute più meritevoli, inoltre, saranno selezionate dai curatori e pubblicate in un'antologia del Premio.
Sempre pronti ed entusiasti i nostri ragazzi a farsi guidare dalla prof.ssa Giusy Gattuso, referente per i concorsi per il Convitto Cutelli, che li indirizza, li segue ed accompagna in questi "percorsi" creativi.

Prof.ssa Giusy Gattuso

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 06 settembre 2021 08:00:00 (2468 letture)

(Leggi Tutto... | 5580 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: PRIMO SETTEMBRE - Nonostante tutto “Avanti, adagio”
Redazione
Cadono i fogli del calendario degli ultimi giorni di agosto ed è ormai prossimo il primo settembre che segna l’avvio del nuovo anno scolastico, carico di ansia e di confusione in merito al green pass, ai no vax e ai docenti fragili che non possono essere sottoposti a vaccinazione.
L’annunciata fine della “didattica a distanza” appare ancora nascosta dietro l’angolo, perché per venire incontro ad alcuni docenti fragili si potrebbe ipotizzare cha la classe in presenza possa seguire la lezione di questi docenti “da remoto”, tramite collegamento video.
Chi segue la politica del “complicare gli affari semplici” trova mille pretesti per non agevolare alcuni interventi che si ritengono ovvi e normali, dettati dal buon senso e dalla constatazione- anche scientifica- della permanenza dei rischi di contagi.
La sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia ha dichiarato “Il 90% del personale scolastico è vaccinato!” e questo dato dovrebbe infondere maggiore serenità e sicurezza.
Nonostante tutto” la scuola riaprirà in presenza. Le criticità ci sono state e ci sono, ma grazie anche agli ultimi stanziamenti, la macchina organizzativa potrà partire: anche se “Avanti, adagio”.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 01 settembre 2021 08:05:00 (2992 letture)

(Leggi Tutto... | 9737 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: A Monreale il V Convegno Nazionale del Parlamento della Legalità. Una festa per la vita. La scuola agorà formativa
Redazione
Io non so se le cose andranno meglio, quando andranno diversamente; ma una cosa è certa, dovranno andare diversamente”.  Questa espressione di George Christoph Lichtenberg guida il V convegno nazionale del Parlamento della Legalità Internazionale, che si volgerà a Monreale nei giorni 3 e 4 settembre,
Far andare le cose “diversamente” è l’impegno di ciascuno nel ricostruire il tessuto sociale lacerato dalle norme dettate dalla pandemia Covid-19, che ha modificato gli stili di vita relazionale, imponendo una prassi distanziamento fisico, ora diventato anche sociale, con le gravi conseguenze economiche, lavorative e di sviluppo sociale.
Il Parlamento della legalità, come afferma il presidente Nicolò Mannino, aggrega giovani da ogni parte d’Italia e anche dell’Egitto. Il convegno si colloca appunto ad apertura del nuovo scolastico che, dopo l’intermezzo della didattica a distanza, ripartirà con la didattica in presenza, ed intende lanciare un messaggio di vita e di speranza, di gioia e di entusiasmo nel fare bene le cose ordinarie come se fossero straordinarie.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 01 settembre 2021 08:00:00 (2339 letture)

(Leggi Tutto... | 9563 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: EFFETTO LIBERO GRASSI. Trent’anni dopo
Redazione
A distanza di trent’anni si ricorda come la morte di Libero Grassi non è stata vana. Il suo rifiuto di pagare il pizzo è, diventato per molti un modello di coerenza e lezione di civiltà, capace di scuotere le coscienze.  Nel 1991 Libero Grassi simbolo di una lotta alla mafia e al racket agì in solitudine, oggi chi denuncia il pizzo lo può fare in sicurezza, senza rischiare, assistito dalle associazioni. Se questo è accaduto è merito suo”.
Nella lettera che l’imprenditore palermitano fece pubblicare il 10 gennaio 1991 su “Il Giornale d Sicilia” e che segnò la sua condanna da parte della mafia, si legge, infatti , “Caro estortore se paghiamo i 50 milioni, torneranno poi alla carica chiedendoci altri soldi, una retta mensile, saremo destinati a chiudere, l’azienda costruita  con le mie mani. Lavoro da una vita e non intendo chiudere”.
Egli ha tracciato un solco e, anche se con mille difficoltà, resistenze e ostacoli, il fiore della legalità ha germogliato ed ha sparso  semi di  forza e di coraggio che tanti hanno saputo raccogliere  scegliendo di denunciare  gli estortori.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 31 agosto 2021 18:00:00 (2200 letture)

(Leggi Tutto... | 11098 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: “Settembre, andiamo” - Il rito dell’accoglienza
Redazione
29_08_01
Il primo giorno di scuola ha sempre tanto fascino e non solo per i piccoli della prima classe della scuola Primaria che una volta si chiamavano “remigini”, nel ricordo di San Remigio, quando la scuola iniziava il primo di ottobre.
Oggi anche gli studenti delle scuole superiori ritorneranno in presenza ed è quindi doveroso organizzare un particolare momento di accoglienza nella scuola come “casa”, luogo di cultura e spazio di socialità.
La classi avranno ancora i banchi distanziati e resta solo un ricordo il vecchio “compagno di banco”.
Per i piccoli, le maestre attente e diligenti organizzano delle attività particolari che mutuano la metafora del viaggio, del cammino, del percorso da intraprendere nel nuovo anno scolastico.
L’immagine della valigia da riempire, del treno, della nave, della brigata dei pirati con le bandane in testa, del castello da conquistare ed abitare, costituiscono gli sfondi integratori nei quali si collocano le prime attività scolastiche da svolgere.
La cultura della cooperazione che alimenta la metodologia del cooperative learning, impegna ed insegna ad organizzare i piccoli gruppi all’interno della classe: gruppi di interesse, di livello, di compito.

Giuseppe Adernò

Postato da Andrea Oliva Domenica, 29 agosto 2021 08:00:00 (3115 letture)

(Leggi Tutto... | 11494 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Il Presidente di ''Ancodis'' Rosolino Cicero scrive una lettera aperta al Ministro
Redazione
25_08_09
A una settimana dall'inizio dell'A.S. 2021-2022, il Presidente di Ancodis Rosolino Cicero scrive una lettera aperta al Ministro con la quale si chiede di dare attenzione alle diverse migliaia di donne e uomini che, assumendo incarichi aggiuntivi nella governance scolastica al fianco deI Ds e dei Dsga, si spendono con grande spirito di servizio per il funzionamento didattico e organizzativo in favore delle loro comunità scolastiche.
Le figure di sistema e i collaboratori del Ds di Ancodis chiedono - con sincera apprensione per la loro condizione professionale -  di poter incontrare il Ministro Bianchi per rappresentare il loro stato d'animo provato dall'attuale situazione professionale e contrattuale, per quanto hanno vissuto fino ad oggi (anche in questa emergenza pandemica) e per l'incertezza di cosa li aspetta nel rinnovo del prossimo CCNL.
download: lettera aperta al Ministro

Cordiali saluti
Ins. Kelia Modica, Responsabile comunicazione Ancodis
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 25 agosto 2021 08:00:00 (2370 letture)

(Leggi Tutto... | 5846 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

News: A Monreale Il V Convegno Nazionale Del Parlamento della Legalità. Oscar dell’onestà al preside Adernò e a Vincenzo Spampinato
Redazione
23_08_03
In occasione del V convegno nazionale del Parlamento della legalità internazionale che si terrà a Monreale, nei saloni del Poggio San Francesco, nei giorni 3 e 4 settembre sarà consegnato   personalità che si sono distante nei diversi settori della vita sociale e culturale  l’Oscar dell’Onestà”, considerando , appunto, l’onestà il valore base sul quale viene fondato l’impegno sociale e civile che il cittadino mette a servizio degli altri.
“Una vera forza che educa i giovani a vivere la vita” è l’essenza del Parlamento della legalità che aggrega giovani da ogni parte d’Italia e anche dell’Egitto ed ha costituito in varie scuole 50 “Ambasciate”, ciascuna con un valore guida specifico: la gioia, il sorriso, la fratellanza, il dono, la pace, il dialogo, la libertà, la resilienza, l’armonia…
All’annuale appuntamento di settembre  a Monreale  hanno assicurato la partecipazione: Magistrati e Procuratori della Repubblica ( Federico Cafiero De Raho, Lia Sava, Antonio Balsamo) ;   gli Arcivescovi di Monreale  Mons. Michele Pennisi e di Manfredonia, Vieste, San Giovanni Rotondo, Mons. Franco Moscone;  l’Imam di Verona, Mohammed Gherfi;  il  Generale di Corpo D’Armata, Carmine Lopez, Generale Interregionale dell’Italia sud/Occidentale della guardia di Finanza e Presidente Onorario del Parlamento della Legalità Internazionale, il Generale di Corpo D’Armata Giuseppe Nicola Tota, comandante dell’Esercito Italiano Sud  con la Fanfara del sesto Reggimento Bersaglieri;  tra gli attori cinematografici,  Gabriel Garko e tra i  Cantautori Vincenzo Spampinato.
I veri protagonisti del convegno sono i bambini, i ragazzi sindaci, gli adolescenti e i giovani che agiscono a favore di una cultura della vita senza “ma” e senza “se “, i quali mettono in atto i principi della legalità nell’ordinarietà della vita e degli impegni quotidiani.


redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 23 agosto 2021 08:05:00 (2310 letture)

(Leggi Tutto... | 12823 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: Distanziamento “se si può”. Torna il compagno di banco
Redazione
23_08_01
La riapertura della scuola in presenza ripropone il problema della capienza delle aule non tutte idonee ad accogliere gli alunni delle classi, formatasi con i vecchi parametri dell’organico.
Nel protocollo d’Intesa sul distanziamento firmato con i sindacati   era sparita l’espressione  solo se si può”, che per fortuna è  riapparsa nella nota inviata alle scuole.
L’applicazione della norma sul distanziamento lo scorsa estate ha creato mille problemi di misurazioni nell’uso del metro, calcolato tra le “rime boccali” o nel raggio del cerchio, e di fatto ha governato la didattica a distanza ed  ha determinato il  frazionamento del gruppo classe.
 Per il nuovo anno scolastico   il distanziamento diventa flessibile e l’applicazione della norma è assegnata alla gestione autonoma delle singole scuole.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 23 agosto 2021 08:00:00 (3161 letture)

(Leggi Tutto... | 8163 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: NEL GIOCO DELLA VITA. Una lezione di ottimismo da Maria Fida Moro
Redazione
Parafrasando il messaggio di Maria Fida Moro, figlia del grande statista, che ha vissuto il dramma della perdita del padre ed ha visto mutata la sua esistenza, possiamo osservare anche noi che il clima, i terremoti, le  eruzioni,  i guerriglieri, gli afroamericani,  i profughi, i malati di Covid,  le vittime di incidenti della strada e sul lavoro   fanno parte del  gioco della vita, che ci riporta come un fiume, ansa dopo ansa all’iridescente meraviglia dalla quale proveniamo ed alla quale faremo ritorno ineluttabilmente”.
La prevenzione è saggezza, ma non tutto si può prevedere o prevenire, ci sono degli eventi che ci colgono all’improvviso e ci trovano impreparati, come abbiamo sperimentato nel dramma sociale della pandemia Covid-19  e successive varianti.
“La sicurezza non esiste, a nessun livello ed a nessun titolo, e, cionondimeno, è necessario vivere, lavorare, andare a scuola, fare le cose di tutti i giorni, viaggiare, riposarsi”
Oggi siamo ossessionati dai numeri che spesso si contraddicono e che sono anche molto noiosi. Crea tensione emotiva la notizia della possibile “fascia gialla” o rossa.
Il telegiornale si chiede sempre con i dati dei “bollettini Covid”, come amare gocce di paura che scandiscono i ritmi dello stato di allerta, e intanto la vita continua.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 18 agosto 2021 12:00:00 (1768 letture)

(Leggi Tutto... | 14787 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: 'Agata, Vergine e Martire', il dramma sacro di Pino Pesce al Palazzo Platamone, per il Catania Summer Fest
Redazione
Inserito nel cartellone estivo del “Catania Summer Fest”, organizzato dall’Assessore alla Cultura del Comune di Catania, Barbara Mirabella, ritorna in scena il dramma sacro, “Agata, Vergine e Martire”, di Pino Pesce, martedì 17 agosto 2021, alle ore 21.00, nel cortile del Palazzo Platamone (via Vittorio Emanuele, Catania). Si torna, quindi, dopo un lungo silenzio, a respirare aria di teatro, di cultura e di santità, nella città etnea, con la rappresentazione della vita di Sant’Agata. Il dramma sacro, rappresentato con successo in diverse occasioni, è messo in scena da un cast di attori “bravi e collaudati”: Chiara Seminara (Agata), Mario Sorbello (Quinziano), Antonella Barresi (Mamma di Agata), Nino Spitaleri (Vecchio), Jonathan Barbagallo (San Michele Arcangelo), Gabriele Ricca (Lucifero), Carmen Mela D’Amico (danzatrice), Gianmarco Arcadipane (Mario Rapisardi), 2 soldati: Bayeoumy Mbaye - Luca Sinatra, 2 carnefici: Salvo Gambino - Pippo Ragonesi. E inoltre, Pasquale Platania (Narratore), il Centro Professionale Danza Azzurra e le musiche del Coro Lirico Siciliano, diretto da Francesco Costa.
Le coreografie sono di Alfio Barbagallo. L’autore e il régisseur è il prof. Pino Pesce.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Domenica, 15 agosto 2021 08:00:00 (1871 letture)

(Leggi Tutto... | 3819 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Vi racconto ...: Il sogno dei siciliani onesti. Maria Giovanna Mirano racconta
Redazione
Quella che racconta Maria Giovanna Mirano nel volume “Storia di una ribelle ‘nfame”, Edizioni Leima, è sì la testimonianza abilmente romanzata,  con nomi di fantasia, di una terribile realtà siciliana, che trova la sua sintesi nell’espressione di Anna Ribaudo : “Questa è la fine, Cosa nostra ha vinto. Oggi ha dimostrato che è più forte dello Stato”, alla notizia della tragica morte del giudice Paolo Borsellino, il 19 luglio 1992, ma condensa anche una significativa lezione  di rinnovamento culturale, perché “gli uomini passano ma le loro idee restano”.
Nel corso della narrazione, il colloquio con il Capitano dei Carabinieri Grimaldi assume l’amaro sapore della sconfitta e l’Autrice, già nota alle scuole italiane per i suoi contributi ai progetti di cultura e legalità, adotta nomi fittizi in riferimento ai tragici fatti che si collegano alle stragi di Palermo del 23 maggio e del 19 luglio del 1992.
In questa cornice si inserisce la storia di Maria, figlia di don Saro Danaro, un boss vecchio stampo che aveva osato contrastare la nuova e più redditizia linea del narcotraffico imposta dal capomafia, don Salvo Madruso, e che finisce per questo crivellato di colpi insieme al figlio Peppe  nel bar del paese, Basseria.
 Chi osa ribellarsi a Cosa nostra è considerato ’nfame e quindi deve morire.
 Il giudice Caruso, (Borsellino) raccogliendo le testimonianze della ragazza che chiedeva giustizia e verità, ha garantito la sua protezione provvedendo a farla trasferire come “collaboratrice di giustizia” in una località segreta, sotto nome fittizio, ma l’ha soprattutto sostenuta ed aiutata moralmente.
L’espressione che chiude l’incontro con il Capitano dei Carabinieri nel primo capitolo: “Oggi è morto il sogno di tutti quei siciliani onesti che preferivano il fresco profumo della libertà che si contrappone al puzzo del compromesso” sigilla il dramma di Maria perché “Una donna che si schiera con lo Stato, resta sola, abbandonata a se stessa”.
Nella cultura della mafia “chi si ribella a Cosa nostra, viene rinnegato e diventa ‘nfame”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Sabato, 14 agosto 2021 13:00:00 (2328 letture)

(Leggi Tutto... | 13806 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Dalla Normale di Pisa una rinnovata visione di scuola
Redazione
Tre ragazze della Normale di Pisa, nel corso della cerimonia di consegna dei diplomi hanno avuto il coraggio di far parlare il loro cuore, il loro sentire, sincero e spontaneo, esternando alcuni disappunti in merito alla “scuola di eccellenza”.
Virginia Magnaghi, Valeria Spacciante, Virginia Grossi, potevano prendersi il loro diploma e tornare alla loro sedia, nella sala semivuoto per il distanziamento Covid 19, invece, si sono esposte con un discorso a tre voci ben articolato nello svolgimento.
Innanzitutto un doveroso ringraziamento ai  Professori ed anche a tutto il Personale  non docente, citando anche il Personale della portineria, della mensa e della biblioteca.
Il “grazie” per quanto ricevuto in questi anni   ha accompagnato le varie tappe del percorso universitario. Sono entrati studenti liceali, con in mano il diploma di maturità  ed ora hanno il titolo accademico di  “dottori” e “ricercatori” universitari con il marchio di eccellenza della  storica e prestigiosa  Scuola Normale di Pisa.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 08 agosto 2021 08:00:00 (2890 letture)

(Leggi Tutto... | 9692 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Dal Monastero delle Clarisse di Biancavilla, un libro dono Outdoor Education
Redazione
Nel chiostro del monastero delle Clarisse di Biancavilla è sbocciato come un fiore il libro “Mirtina e Cirrello nel Castello Girasole” scritto da Suor Chiara Immacolata Trigilia  e offerto come dono in occasione del suo 82° compleanno.
Nelle pause di libertà dai doveri della preghiera comunitaria, dettate dalla Regola di clausura, Suor Chiara Immacolata, ha cominciato  dalla primavera del 1989 a riempire fogli di carta assemblando i capitoli di un racconto che intreccia la fiaba, si alimenta di fantasia e di creatività e risponde al desiderio di raccontare e descrivere lo stato d’animo di quei bambini che vengono abbandonati dai genitori e sono costretti a vivere in “collegio” o, come si dice oggi, in “comunità  alloggio” o in “case famiglia”.
Nella prefazione, a cura del prof. Giuseppe Adernò, si legge: “Ha costruito con la fantasia un mondo incantato nel “Castello girasole dove i piccoli protagonisti dai nomi simbolici di Mirtina, quasi per evocare il profumo degli alberi di mirto delle contrade di Rosolini e Noto, dove Ella è cresciuta e ha studiato fino al diploma magistrale ed al maschietto ha dato il nome di Cirrello, per i riccioli castani che coronavano il suo visino dolce e spesso triste”.
L’Autrice filtra e intreccia nel racconto le conoscenze pedagogiche e l’arte di insegnare, trasmettendo messaggi e gesti educativi, che emergono dalla lettura del testo che stimola un digital storytelling, sollecitando i docenti ad avviare  un’attività di ricerca nella galassia d’internet, per ricreare con i bambini delle “storie digitali”, supportate da elementi multimediali e generando un processo ermeneutico – interpretativo dei problemi esistenziali che vengono compresi sotto il velo del racconto fantasioso.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 04 agosto 2021 08:00:00 (2518 letture)

(Leggi Tutto... | 8654 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: Verso settembre difficile ripartenza. Piccoli segnali di positività
Redazione
02_08_01
Senza l’auspicata riduzione degli alunni per classe, la quale avrebbe agevolato significativamente il ritorno alla didattica in presenza la scuola non riparte, a si riprende il giro di ruota che non produce efficacia e miglioramento al servizio scolastico.
Le proclamate denunce delle “classi pollaio”, sono rimaste parole vuote che hanno riempito i cortei e le pagine dei giornali
Durante il lockdown invece di pensare ai banchi a rotelle, sarebbe bastata la modifica dell’organico per il conteggio degli alunni per classe e, riducendo il numero, controllare il contagio, senza le alchimie che sono risultate improduttive ed inefficaci.
Invece sono state “distrutte” tante scuole e molte hanno perso la loro specifica identità, rimanendo senza mensa, senza laboratori, senza aula magna e qualcuna anche senza palestra.
Tutto ciò non fa presagire nulla di buono per il nuovo anno

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 02 agosto 2021 09:00:00 (2757 letture)

(Leggi Tutto... | 6846 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Natura e Co-Scienza: La tutela dell’ambiente nella Carta Costituzionale. Iniziative della Fondazione ''Sorella Natura''
Redazione
31_07_05
L’assemblea del Senato si è espressa in modo unanime sul disegno di legge costituzionale che introduce all’interno della Carta la tutela dell’ambiente. E lo fa nel modo più solenne: intervenendo su uno dei primi dodici articoli, quelli contenenti i “principi fondamentali”, che finora non sono stati mai oggetto di revisione. E’ questo un passaggio così giuridicamente delicato che si è preferito aggiungere un comma piuttosto che modificare il testo originale.
All’articolo 9 della Costituzione, laddove si afferma che “la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica” si propone con il ddl, in cui sono confluite le proposte di vari gruppi parlamentari, di aggiungere la formula: “Tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali.
L’altro articolo investito per la prima volta dalla riforma è il n.41, quello in cui la Carta sancisce che “l’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana” e si propone di aggiungere alla salute, all’ambiente”.
Al terzo comma che recita “La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali” e si propone di aggiungere: “e ambientali”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Sabato, 31 luglio 2021 18:05:00 (1848 letture)

(Leggi Tutto... | 9424 bytes aggiuntivi | Natura e Co-Scienza | Voto: 0)

Voce alla Scuola: CHIUDE LA SCUOLA DI SUOR ANNA. Un vuoto nel cuore della Città
Redazione
31_07_04
Nella torrida giornata del 30 luglio, a conclusione delle attività del Grest estivo si registra la definitiva chiusura dell’Istituto San Vincenzo, in via Scandurra, nel quartiere Borgo-Monserrato, noto ai catanesi come la “scuola di Suor Anna Cantalupo”.
Sorta accanto alla Casa della Carità di Via San Pietro, la scuola negli anni ha ospitato fino a duecento alunni e molti di essi assistiti dai Servizi sociali del Comune.
Molti catanesi hanno frequentato la scuola delle Suore e prima di morire Padre Ugo Aresco ha voluto rivedere i luoghi della sua infanzia.
La riduzione dei Centri di assistenza ha comportato anche la chiusura dei servizi scolastici e cinque anni fa, nel luglio del 2017, quando le Figlie della Carità decisero di chiudere la scuola un gruppo di docenti e di genitori, con la guida del Preside Giuseppe Adernò, hanno ridato vita alla scuola, beneficiando dei locali e arredi concessi in comodato d’uso.
In questi cinque anni la scuola dell’Infanzia e Primaria “San Vincenzo”, con il generoso contributo di docenti volenterosi e professionalmente validi, ha svolto un lodevole servizio di attenzione ai bambini, con una modica retta e venendo incontro anche ai casi di bambini di famiglie disagiate ed extracomunitari.
Ora, scaduto il quinquennio, le Suore hanno deciso di non rinnovare il comodato d’uso dei locali alla scuola per destinarlo ad altre attività.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 31 luglio 2021 18:00:00 (1858 letture)

(Leggi Tutto... | 7306 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: GREEN SPASS - Teatro al Giardino Fava di via Caronda 84, Catania luglio/settembre 2021
Redazione
Green Spass - Spettacoli di drammaturgia originale (Entro i limiti della media europea di Nino Romeo); spettacoli di derivazione letteraria (Molly Bloom da Joyce; La patente e Uno, nessuno e centomila da Pirandello; Maupassant/Vocifero); spettacoli di impegno civile (Libere, donne contro la mafia di Cinzia Caminiti); spettacoli di intrattenimento colto (Lu Re d’Amuri e altri racconti dalla raccolta del Pitrè; La mia vita Sognata dalle poesie di Antonia Pozzi); spettacoli di Teatro Ragazzi, adatti anche agli adulti (La fanciulla stregata di Graziana Maniscalco); un programma composito che si articola su tre mesi e che vede coinvolte tre strutture teatrali professionali: Fabbricateatro, diretta da Elio Gimbo e Daniele Scalia, anche ospite della rassegna; CTS Centro Teatrale Siciliano, diretta da Graziana Maniscalco; Gruppo Iarba/GRIA Teatro, diretta da Nino Romeo.

E questo sodalizio è già un dato di rilievo; e la garanzia, per lo spettatore, di ritrovare espressioni e comunicazioni molteplici e variegate.
Green spass abbiamo titolato la nostra rassegna, con distaccata ironia verso le certificazioni della nostra agibilità, forse necessarie, ma certamente gravose. Il titolo richiama anche il verde del giardino Fava da cui saranno contornati gli spettacoli che presenteremo nella rassegna e che predisporrà lo spettatore all’attenzione e alla concentrazione; e al divertimento, allo spasso, che non è quello che necessariamente provoca la risata, ma un altrove in cui ritrovare percezioni, riflessioni, partecipazioni diverse e, dunque, divertenti e spassose.
download locandina
m.nicotra@aetanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 24 luglio 2021 20:29:00 (2483 letture)

(Leggi Tutto... | 14201 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

News: GREEN EXPO del Mediterraneo 2021. I ragazzi sindaci “Custodi del creato”
Redazione
Nel giorno conclusivo della “Green Expo del Mediterraneo 2021”, presso il Complesso Fieristico “Le Ciminiere”, alla quale dal 14 al 16 luglio hanno partecipato 170 espositori, istituzioni, enti ed associazioni, ha avuto luogo un incontro sul tema: “Quanto c’è di ambiente nel PNRR” che ha coinvolto attori di età competenze diverse.
Hanno partecipato, infatti, gli aderenti delle associazioni “Futurlab Costruiamo il futuro”; la Fondazione “Sorella Natura” Amici del Creato; il Lions Club “Catania Brancati”; il Parlamento della Legalità Internazionale ed i Ragazzi; i Ragazzi sindaci con i componenti dei Consigli Comunali dei Ragazzi, accompagnati dai  docenti e genitori.
I saluti istituzionali sono stati presentati da Antonio La Ferrara, Presidente dell’associazione ”Futurlab”; Roberto Leoni, Presidente Nazionale Fondazione Sorella Natura; Santo Primavera, delegato regionale Fondazione Sorella Natura; Nicolò Mannino, Presidente del Parlamento della Legalità Internazionale: Per motivi di salute non è potuto intervenire Cesare Pecora, Presidente del Lions Club Catania “Brancati”, che ha offerto le targhe ai Relatori e ai Ragazzi Sindaci.
Nella magistrale relazione il Dott. Francesco Tufarelli, Dirigente Generale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha illustrato con chiarezza e puntualità le fasi operative del Recovery Plan- Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) che è indirizzato ai giovani .
Il Next Generation EU (NGEU) è, infatti, un fondo approvato nel luglio 2020 dal Consiglio europeo al fine di sostenere gli Stati membri colpiti dalla pandemia di COVID-19.
Ha inoltre responsabilizzato i giovani e le associazioni ad essere propositori d’idee e di progetti orientati ad un futuro migliore per la società nel cammino di transizione ecologica e digitale che la Comunità Europea sta coordinando.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 19 luglio 2021 08:00:00 (3082 letture)

(Leggi Tutto... | 12133 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: Tremestieri. Targa Salvo Nibali a Don Paolo Buttiglieri
Redazione
In occasione della serata “Poesia sotto le stelle” presso il sagrato della Chiesa “S.Maria della Pace” di Tremestieri, ha avuto luogo sabato 3 luglio la  premiazione  della XXXII  edizione del Premio di poesia “Natale Tremestieri”.
Sono state assegnate le targhe e i premi ai poeti premiati e segnalati  provenienti da Cefalù, Palermo, Cesana, Tivoli,  Boscotrecase (Napoli), Aci Castello, Aci S Antonio e Macchia di Giarre.
Il parroco Don Gaetano Sciuto ha consegnato la targa all’ospite d’onore, Giuliana Mastropasqua,   presidente dell’associazione “Pax Christi”, ed   il  presidente della Sezione UCSI di Catania, Giuseppe Adernò, ha consegnato a Don Paolo Buttiglieri, consulente ecclesiastico dell’UCSI regionale la targa in memoria del giornalista Salvo Nibali, tra i primi redattori del settimanale “Prospettive”, prematuramente scomparso il 27 dicembre 2005.
La manifestazione è stato organizzata e condotta dal dott. Enzo Caruso, da sempre  coordinatore e segretario del “Premio”, promosso dal benemerito parroco Padre Salvatore Consoli nel 1989.
Nell’occasione sono state inoltre consegnate le targhe in memoria della Prof.ssa Giovanna Finocchiaro Chimirri  e del poeta Rino Giacone.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 08 luglio 2021 08:00:00 (2116 letture)

(Leggi Tutto... | 6475 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Voce alla Scuola: XVI edizione del Premio artistico letterario Ilaria e Lucia: il Liceo Classico Europeo del Convitto Mario Cutelli si aggiudica un terzo premio nella sezione Racconti e due menzioni
Redazione
"La ricerca della felicità non è cosa semplice, richiede il coraggio di guardarsi dentro, di amarsi e amare gli altri, di scegliere di fare della propria vita qualcosa di grande": questo il tema della XVI edizione del Premio artistico Ilaria e Lucia, concorso dedicato a Ilaria Favara e Lucia Messina, studentesse della facoltà di lingue e letterature straniere dell'Università di Catania, che morirono a Parigi, impegnate nel Progetto Erasmus, la notte del 17 dicembre del 2001 nelle tragiche circostanze dell'incendio dell'Hotel Du Palais.
Un argomento complesso ed esistenziale, soprattutto in un momento di fragilità, paure e incertezze come quello che stiamo attraversando, che ha subito coinvolto i nostri alunni del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli: hanno partecipato numerosi ed entusiasti, ottenendo il terzo posto nella sezione Racconti, che ha conseguito l'alunna Beatrice Notarangelo di IE con Una vita fuori dai social, una menzione nella stessa area conquistata dall'alunna Martina Toscano di IIIC con il testo La ricerca della felicità e una seconda menzione nella sezione Poesie con il componimento Il nodo di Emanuele Bonaccorsi.
La cerimonia di premiazione si è svolta martedì 29 giugno nella magnifica corte del Palazzo della Cultura di Catania, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni, dei dipartimenti universitari e degli istituti che hanno indetto il concorso, nonché della lodevole prof.ssa Amelia Bellino Favara, mamma di Ilaria. Avvolti dalle note musicali di un pianista e un soprano, la serata è stata animata dagli interessanti spunti e dalle profonde riflessioni culturali degli ospiti convenuti.
I nostri giovani studenti hanno ricevuto in premio una coppa, degli attestati e delle medaglie, accompagnati dalla prof.ssa Giusy Gattuso, referente per i concorsi artistico-letterari del Convitto, che li ha guidati e seguiti nella  preparazione e produzione dei testi oltre che nella partecipazione.
Ammirabile l'impegno e la voglia di questi ragazzi di mettere in gioco il proprio mondo interiore e la propria creatività ma anche di portare in superficie i limiti,  le fragilità, le risorse e la forza della loro generazione contribuendo a ricordare così le dolcissime Ilaria e Lucia che, come cita la frase ispiratrice del concorso, "restano in vita con noi e per noi per la testimonianza di generosità ed altruismo, di comprensione dei valori essenziali, morali e religiosi della vita umana, quale esempio di pura e solidale amicizia".
 
Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 30 giugno 2021 08:15:00 (2874 letture)

(Leggi Tutto... | 8090 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: Museo dell’Etna nell’ex ospedale Vittorio Emanuele. Si avvera il sogno dell’avv. Valenziano scultore della pietra lavica
Redazione
Con un investimento regionale di 13 milioni di euro nascerà a Catania il museo dell’Etna nei locali dell’ex ospedale Vittorio Emanuele in via Plebiscito, lambito dalla lava dell’eruzione del 1669.
Il progetto è stato presentato Catania dal governatore Nello Musumeci e dal sindaco Salvo Pogliese.  alla presenza  di progettisti Piero Guicciardini, Marco Magni e Giuseppe Lo Presti, associati dello Studio Guicciardini & Magni di Firenze che vanta un'ampia esperienza nella progettazione museale. 
Il progetto è stato selezionato tra quelli pervenuti e la fase progettuale sarà completata entro la fine di luglio per poi ottenere il progetto esecutivo, in autunno. L’inizio dei lavori è previsto nella prossima primavera.
"Il museo dell'Etna – ha detto il presidente Musumeci - è l’infrastruttura culturale più importante per la città dopo il museo dello Sbarco e il museo del Cinema  realizzati nel 2001.
"Per la città - ha aggiunto il sindaco di Catania, Salvo Pogliese - si avvia un percorso di eccezionale valenza. Voglio ringraziare il presidente Musumeci per avere fortemente voluto la realizzazione del museo dell’Etna, che potrà determinare nuovi flussi turistici. Questa nuova realtà sarà motivo per valorizzare ulteriormente l'incredibile patrimonio Unesco di Catania, col suo barocco, e lo stesso vulcano". 

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 30 giugno 2021 08:10:00 (2599 letture)

(Leggi Tutto... | 10737 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Scintille dantesche. Il diario inedito del Beato Gabriele Allegra celebra Dante poeta, pensatore, profeta
Redazione
30_06_02
San Giovanni La Punta, come Firenze e Ravenna celebra il grande Poeta Dante Alighieri nel VII centenario della morte (1321-2021.)
In preparazione alle celebrazioni del grande evento lo scorso anno a cura di Anna Maria Chiavacci Leonardi e Francesco Santi, le Edizioni Dehoniane di Bologna hanno pubblicato “Scintille dantesche - Antologia dai diari”. di Padre Gabriele Maria  Allegra,
Nel piego del volume si legge: “Dal 1 gennaio al 31 dicembre del 1965 e dal 1 gennaio al 16 dicembre del 1967, il francescano Gabriele Maria Allegra, dalla Sicilia, (nato a San Giovanni La Punta in provincia di Catania) missionario in Cina, con l’incarico di tradurre la Bibbia in lingua cinese, compose due diari danteschi, intitolando il primo, semplicemente, VII centenario dantesco A.D. 1965 e il secondo Scintille dantesche A.D. 1967-
I due quaderni rimasti inediti fino al 2011 documentano l’attività culturale del grande francescano che ha tradotto la Bibbia in lingua cinese e nelle sue lezioni, conoscendo la Divina Commedia a memoria, ne commentava le terzine. Egli portava sempre con sé un’edizione tascabile del Vangelo e della Divina Commedia.
Come attesta il biografo Umberto Castagna nel volume " La parola è seme", Padre Allegra era un appassionato cultore di Dante, poeta, filosofo, teologo e profeta.
Nell’analisi di questi attributi i relatori hanno intessuto un eccellente convegno, promosso dall’Associazione “Gabriele fra Le Genti",in collaborazione con il Comune di San Giovanni La Punta, città natale di Padre Allegra, proclamato Beato ad Acireale il 29 settembre 2012.

 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 30 giugno 2021 08:05:00 (2620 letture)

(Leggi Tutto... | 13023 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

News: Medaglie d'Onore ai Familiari dei deportati ed internati nei lager nazisti
Redazione
Il Prefetto di Catania  Maria Carmela Librizzi, alla presenza dell'Assessore del Comune di Catania Enrico Trantino in rappresentanza del Sindaco, dei vertici delle Forze di Polizia della provincia e del Comandante in II della Capitaneria di Porto, ha consegnato le Medaglie d'Onore ai cittadini italiani, militari, civili, deportati ed internati nei lager nazisti nell'ultimo conflitto mondiale.
 La cerimonia sobria e solenne allietata dalla musica del  Quartetto d'Archi, diretto dal Maestro Fabio Raciti,  ha inteso metter in luce - come ha detto il Prefetto – “il valore e il sacrificio di quanti hanno subito persecuzioni e deportazioni,  affinché non venga dimenticato, soprattutto dalle giovani generazioni, un tragico ed oscuro periodo della storia d’Italia e d'Europa”
Le medaglie commemorative sono state consegnate ai familiari di sette militari internati nei lager nazisti: Ianora Antonio, presente il figlio Giovanni; Carnemolla Natale, presente il nipote Scalini Fortunato; Monello Sebastiano, presente il figlio Angelo; Mora Ettore, presente il figlio Marco; Mora Aldo, di anni 101, presente il nipote Mora Marco; Porcarelli Mario, presente il nipote Porcarelli Sergio; Zingales Benedetto, presente il figlio Igor Giuseppe.
Nel corso della cerimonia il Quartetto d'Archi diretto dal Maestro Fabio Raciti, ha eseguito l'Inno Nazionale in aperura e alcuni brani tratti dalle colonne sonore dei film "Nuovo cinema Paradiso", "C'era una volta il west", "La vita è bella" .

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 30 giugno 2021 08:00:00 (2444 letture)

(Leggi Tutto... | 6998 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Concorsi: Concluso il 1° Concorso per la promozione dell’Educazione Civica. 'Non solo a Scuola. Kantianamente ... devo dunque posso'
Redazione
Promosso dal Lions Club International, sotto l’attenta e appassionata guida della Prof.ssa Norma Viscusi, responsabile del concorso per la V Circoscrizione, venerdì 18 giugno, nella splendida chiesa della Badia di S. Agata, capolavoro del barocco siciliano, si è svolta la premiazione dei vincitori e di tutti i meritevoli di menzioni che hanno partecipato al 1° Concorso per la Promozione dell’Educazione Civica “Non solo a Scuola. Kantianamente… devo dunque posso”. Nonostante l’emergenza sanitaria che ha travolto le scuole, in questo momento difficile e complesso, niente ha impedito la presentazione, lo svolgimento e la premiazione previste dal progetto. La scelta illuminata e illuminante del titolo, voluta fortemente dall’organizzatrice del concorso, prof.ssa Norma Viscusi, ci esorta a capire, ancora, che in questa frase del filosofo Emmanuel Kant c’è tutta la libertà umana che stabilisce che “se è un mio dovere fare qualcosa, allora posso necessariamente farlo”. La serata, organizzata con molta eleganza e particolare grazia, si è aperta con l’inno nazionale che commuove sempre e invita a cantare facendo sentire tutti orgogliosi di essere italiani.

Ins. Santa Rapisarda
Postato da Angelo Battiato Lunedì, 28 giugno 2021 13:30:00 (2897 letture)

(Leggi Tutto... | 5611 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Istituto IL CASTELLO - Recita di fine anno
Redazione
I novanta bambini della scuola dell’infanzia “Il Castello” hanno concluso le attività didattiche presentando ai genitori un’artistica recita presso il Teatro ABC di Catania .
Con grande emozione e soddisfazione la direttrice Martina Formosa ha consegnato ai bambini di cinque anni, che hanno completato il ciclo della scuola dell’Infanzia, l’attestato di merito per l’impegno e, con il tocco in testa, hanno coronato il primo tratto del percorso formativo, il più importante per la formazione della propria identità. Il sé e l’altro, il corpo in movimento  sono alcuni dei traguardi che i piccoli hanno conseguito con profitto e lode.
Con sullo sfondo eccezionali immagini, i piccoli hanno raccontato ai genitori come hanno trascorso il dramma della pandemia, la paura del Covid-19, la certezza che “andrà tutto bene” e poi ancora un sentito ringraziamento ai medici e agli infermieri, “eroi” nel garantire la salute.
Vestiti da piccoli infermieri con le tute protettive hanno rappresentato la lotta contro il virus ed hanno trasmesso positivi messaggi di difesa della natura, dell’ambiente, del mare, riducendo la plastica ed operando in un ambiente sereno e protetto.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 28 giugno 2021 13:00:00 (3433 letture)

(Leggi Tutto... | 7450 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Master di 1° livello per 100 docenti “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali''. Iscrizioni entro il 30 giugno 2021
Redazione
26_06_01
Il Dipartimento di Scienze della Formazione  dell’Università di Catania invita  100 docenti delle scuole statali e paritarie di ogni ordine e grado,  a partecipare al  master - totalmente gratuito (finanziato con fondi FAMI) ed erogato in modalità online  sul tema  Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali"  e fornisce competenze didattiche, organizzative e gestionali utili ad operare in contesti educativi multiculturali ed eterogenei.
«La presenza di alunni con cittadinanza non italiana - spiega la coordinatrice Gabriella D'Aprile,   la quale da tempo nella sua attività didattica e di ricerca scientifica al Dipartimento di Scienze della Formazione si occupa di formare alla cura interculturale - ha assunto da tempo le caratteristiche di un fenomeno strutturale, che la scuola ha affrontato nella sua complessità con strategie educative e didattiche sempre più innovative.
 Il corso si propone di arricchire la professionalità dei docenti, dal punto di vista teorico-metodologico-applicativo, in relazione al tema dell’interculturalità, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’integrazione e dell’inclusione educativa degli alunni con background migratorio.
Postato da Andrea Oliva Sabato, 26 giugno 2021 20:00:00 (2901 letture)

(Leggi Tutto... | 9893 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: Il G20 dell’Istruzione a Catania orgoglio per la scuola siciliana
Redazione
Sfogliando le pagine dei giornali che hanno riportato la cronaca della tappa del G20 dell’Istruzione e del lavoro  ritorna frequente il tema dell’orgoglio della scuola italiana e siciliana. Catania si è  presentata come “faro di cultura e di bellezze artistiche e paesaggistiche” anche se le torride giornate di caldo l’hanno coperta di grigio facendola somigliare alla “Milano del Sud”.
Nel vestibolo del Palazzo degli Elefanti , sede del Senato catanese il Maestro di violino Fabio Raciti  docente del Liceo musicale  “Turrisi Colonna” e la pianista Anna Maria Cali hanno accolto gli illustri Ospiti sulle note della “Casta diva” di Bellini. Hanno fatto gli onore di casa il Sindaco Salvo Pogliese e il Prefetto di Catania Maria Carmela Librizzi.
Come nel romanzo della scrittrice inglese Jane Austen, pubblicato il 28 gennaio 1813,  all’orgoglio si aggrega il pregiudizio  che grava sulle scuole del Meridione, come scuole  di secondo livello rispetto a quelle del Nord. Le testimonianze di eccellenza delle scuole siciliane sfatano i pregiudizi e consentono ai nostri ragazzi di raggiungere elevati traguardi ed eccellenti risultati.
Con soddisfazione il Ministro Patrizio Bianchi  ha dichiarato; “Tutti hanno apprezzato la Presidenza Italiana e  tutti i Paesi hanno affrontato i problemi  connessi alla  pandemia: sospensione   e ripartenza  delle lezioni. E’ necessario investire nella  transizione scuola-lavoro e ridurre la dispersione scolastica”.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 25 giugno 2021 08:00:00 (2852 letture)

(Leggi Tutto... | 10180 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Parini, 5 docenti in pensione
Redazione
Con una cerimonia semplice, presso l’Auditorium “Nicholas Green” dell’Istituto Parini,  sono state salutate  cinque docenti che hanno completato il servizio attivo nella scuola.
La dirigente Melina Trovato ha salutato le professoresse Lella Finocchiaro,  Luciana Lori, Eva Musumeci, Loredana Raudino, Francesca Santino.
Sono state eccellenti docenti di Lettere e di Matematica  ed alcune da ben 17 anni nella scuola Parini hanno contribuito alla costruzione e alla crescita della Comunità scolastica, anche mediante la realizzazione di molteplici progetti didattici e formativi .
Per l’occasione è stato invitato anche il preside Giuseppe Adernò che per 11 anni ha diretto la scuola Parini e avendoli accolti con una rosa  il primo giorno di scuola, ha voluto salutarli offrendo loro una targa con  una rosa, segno di gratitudine per “aver messo a dimora dei semi di cultura e di esemplarità di vita che nel tempo daranno positivi frutti”.
Sono state altresì ricordate  per il lodevole servizio le professoresse  Marisa Pacetto e Rosaria Lopes  prematuramente decedute.
Le norme di prevenzione  Covid-19 non hanno consentito l’ampia partecipazione dei colleghi e dei genitori e gli studenti sono stati presenti con il video  musicale di accoglienza  eseguito dai ragazzi  del corso ad indirizzo musicale  e della manifestazione corale di fine anno.
Nei prossimi giorni le colleghe della scuola Primaria saluteranno le Maestre Antonella Testa e Angela Di Bella  ed il collaboratore  scolastico del plesso “Le Ginestre”, signor Salvatore Pagano.

redazione@aetnanet.org

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 24 giugno 2021 08:05:00 (3683 letture)

(Leggi Tutto... | 8191 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Scuola pubblica e o privata: A Catania l’Istituto “John Dewey” Scuola Primaria Green di Eccellenza ad Indirizzo Internazionale
Redazione
“Quando chiude una scuola chiude un paese”. ha dichiarato il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi al videoforum di Repubblica.it. ed oggi possiamo aggiungere che “Quando nasce una scuola nuova s’illumina una stella o, come si legge nel logo, si accende una lampadina”.
Una scuola nuova è segno di vita, la Comunità cittadina rinasce, le opportunità di crescita e di sviluppo aumentano.
Come ha dichiarato la signora Martina Formosa: L’Istituto John Dewey nasce in continuità con la scuola dell’Infanzia “Il Castello”, accompagna i bimbi verso la scuola Primaria ad indirizzo internazionale”.
 Nel logo presenta l’immagine del libro, da sempre segno e simbolo di cultura, di studio, di creatività, una lampadina accesa che connota la “scuola del pensiero intelligente”.
La scelta della dedica a John Dewey pone al centro la pedagogia del Maestro e Filosofo statunitense che ha ideato la scuola democratica e progressiva, rispondente ai bisogni dell’alunno che “cresce nella Comunità scolastica, diventa uomo, apre i suoi occhi al vero e scopre la dimensione dei valori”.
In questa espressione, afferma il preside Giuseppe Adernò, si condensa la progettualità didattica di scuola nuova, aperta, green, “senza zaino”, plurilingue ad internazionale e tecnologica.
Sono queste le caratteristiche dell’Istituto John Dewey, progettato come “scuola di eccellenza” per la città di Catania”.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 24 giugno 2021 08:00:00 (2944 letture)

(Leggi Tutto... | 13012 bytes aggiuntivi | Scuola pubblica e o privata | Voto: 0)

Vi racconto ...: Ministro Bianchi: VERSO GLI STATI GENERALI
Redazione
”Il prossimo sarà un anno costituente“, annuncia Bianchi e comincia a tracciare il cammino verso gli “Stati generali della scuola”.
Il termine evoca un evento del gennaio 1990 guidato dall’allora ministro dell’Istruzione Sergio Mattarella.
Presso l’hotel Ergife di Roma, ebbe luogo la prima Conferenza nazionale della scuola alla quale seguì la riforma degli ordinamenti della scuola elementare che introdusse tra le innovazioni,  il modulo dei tre maestri su due classi (legge n. 148 del 1990).
Allora ci  eravamo preparati all’evento predisponendo relazioni, suggerimenti, proposte operative, progetti innovativi già realizzati negli interventi di sperimentazione ed è stato un momento esaltante in cui la scuola ha fatto sentire viva la sua presenza nella società.
La scuola c’è, è viva, insegna a vivere.
Negli anni, il termine “Stati generali “ è stato adoperato dai vari Governi e Ministeri, con diverse tematiche: cultura, ambiente, solidarietà.
Nel novembre del 2017 si sono svolti a Milano gli “ Stati Generali lotta alle mafie " promossi dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando e dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.
 
Giuseppe Adernò
 
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 21 giugno 2021 18:15:00 (3861 letture)

(Leggi Tutto... | 19289 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Profumo di santità nell’Unione Europea Roberto Schuman “venerabile”
Redazione
Robert Schuman (1886 – 1963) uno dei Padri dell’Unione Europea è stato proclamato “Venerabile”, essendo state riconosciute già nel 2014 “le virtù eroiche “ del Servo di Dio fedele ai valori cristiani con la testimonianza della sua vita.
Nato in Lussemburgo  Schuman parlava correntemente tedescofrancese e lussemburghese e nel giugno 1912 aprì uno studio di avvocato a Metz, dove è stato eletto consigliere comunale nel 1918 alla fine della prima guerra mondiale.
Dopo l'armistizio del novembre 1918 l'Alsazia-Lorena passò dalla Germania alla Francia e nel 1919 Schuman venne eletto al Parlamento francese Nel giugno 1946 venne nominato Ministro delle finanze, poi  divenne Presidente del Consiglio e nel 1953  Ministro degli esteri.
In tale veste Schuman fu un protagonista dei negoziati che si svolsero alla fine della guerra e che portarono alla creazione del Consiglio d'Europa, della NATO e della CECA.
 Il suo nome è legato alla dichiarazione del 9 maggio 1950 che diede ispirazione per quella che sarebbe stata l’Unione Europea.
La proposta di Schuman , su ispirazione anche di Jean Monnet,   ha segnato il primo dei dieci passi del cammino dell’Unione  con  la creazione della  Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, (CECA),   che si concretizzò con il trattato di Parigi del 18 aprile 1951.
Creando un mercato comune del carbone e dell’acciaio, i  Padri Fondatori  Alcide De Gasperi.
Altiero Spinelli, Jean Monnet, Robert Schuman, Joseph Bech, Konrad Adenauer, Paul-Henri Spaak. in rappresentanza dei sei paesi fondatori (Belgio, Francia, Repubblica federale di Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi) si sono impegnati innanzitutto a garantire la pace fra i vincitori e i vinti della seconda guerra mondiale, associandosi e cooperando in un quadro istituzionale comune improntato al principio dell’uguaglianza.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 21 giugno 2021 18:05:00 (3785 letture)

(Leggi Tutto... | 13819 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L'ultima lezione di Gabriella, maestra vittima del Covid
Redazione
16_06_01
Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia, vittima a soli 52 anni del Coronavirus
CATANIA – Un albero per coltivare la memoria delle vittime del Covid19. Un albero, sì. Affinché il ricordo delle persone che sono cadute lungo questa battaglia impari con la pandemia possa portare frutto. Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia e vittima a soli 52 anni del Coronavirus. 
È andata via il 26 marzo scorso. Oltre al mondo degli alunni e dei colleghi, in pochi la conoscevano. Perché non era un personaggio pubblico, ma un’onesta e sincera lavoratrice. Una persona normale. Che dietro di sé ha però lasciato un’importante e sentita eredità umana, una lezione di vita. “Il sapere il tuo strumento di lavoro, la pazienza la tua fedele compagna, il tuo sorriso ha illuminato il cammino di tanti piccoli alunni…Grazie!” così recita la targa che colleghi ed alunni hanno consegnato alla famiglia. 
L’ulivo – simbolo di forza, longevità e pace – è stato piantato lo scorso 11 gennaio a conclusione di un anno scolastico assai travagliato per via delle misure restrittive messe in atto per contenere gli effetti della pandemia. Proprio nell’ultimo giorno. Oltre alla dirigente Virginia Filippetti, erano presenti il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessora alla Pubblica Istruzione Valentina Cavallaro. 
Gabriella Bruno ha trascorso gli ultimi anni di insegnamento tra le aule del plesso Bolano. La cerimonia è servita per elaborare collettivamente un dolore, ma allo stesso tempo per rinsaldare le motivazione più profonde che guidano da sempre la missione educativa. Una missione troppo spesso calpesta e tutt’altro che valorizzata da chi dovrebbe. Perché in fondo “l’impronta dell’amorevole insegnamento di una maestra – è stato detto – rimane per sempre”. Ne sanno qualcosa i familiari di maestra Gabriella, che ancora oggi sono in debito con l’intera comunità scolastica per l’affetto dimostrato.

Fernando Massimo Adonia
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 16 giugno 2021 08:00:00 (3470 letture)

(Leggi Tutto... | 6894 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Fabio Raciti con i “dottori della musica” in concerto all’hub vaccinale di San Giuseppe La Rena
Redazione
Domenica 13 giugno alle  ore 18,00 sul podio dell’ Hub vaccinale di San Giuseppe La Rena salirà il M° Fabio Raciti, violinista e direttore d’Orchestra docente del Liceo Musicale Statale “G.Turrisi Colonna” di Catania.
Un programma musicale ricco e ben articolato spazierà da Mozart dal notturno per Archi “Eine Kleine Nachtmusik’, alla “barcarola” di Hoffman, all’intermezzo tratto dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni. Raciti che ha partecipato nei giorni scorsi alla cerimonia della consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica in Prefettura dirigerà un quintetto d’archi, al pianoforte il M° Giovanni Raddino e tre voci soliste: i soprani Angela Curiale e Marzia Catania e il tenore Pietro Di Paola.
Gli studiosi affermano che “quando si ascolta un concerto le note e le melodie, apportano benefici al sistema immunitario, rallentano i livelli di stress e trasmettono uno stato di serenità spirituale”Ed è per questo, afferma il M° Raciti, che vogliamo essere vicini ai vaccinati e per l’occasione, tutti noi eseguiremo il concerto indossando il camice bianco, quali “medici dello spirito “
La musica contribuisce al benessere dei cittadini, e li aiuta a superare la tensione emotiva dell’attesa del vaccino e del post-vaccino. 
Non mancherà la celeberrima Casta Diva di Bellini, la Je veux vivre dall’opera Romeo et Jiuliette, oltre a brani di Tosti e Lehar.
Tra i “dottori della musicaGiulio Nicolosi al Violoncello, Mattia Sapia alla Viola, il Contrabbassista Andrea La Rosa e Simone Molino al Violino.
Di questa iniziativa sono stati protagonisti nei giorni scorsi i Cantori del Coro del Teatro Bellini e prossimamente anche i piccoli del Coro interscolastico di voci bianche “Vincenzo Bellini”.
 
 Giuseppe Adernò

Postato da Andrea Oliva Sabato, 12 giugno 2021 17:00:00 (2727 letture)

(Leggi Tutto... | 7800 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Rinnovato il Consiglio dei ragazzi dell’Istituto Gabelli di Misterbianco. Cambio di fascia tricolore tra i ragazzi sindaci
Redazione
Alice Coppola di terza media ha completato il suo mandato di “Sindaco dei ragazzi” ed ha ceduto la fascia tricolore alla neo eletta Ninella Santonocito di seconda media.
Il cortile della scuola ha ospitato la cerimonia di giuramento nel nuovo sindaco alla presenza della Dirigente Adriana Battaglia , del Commissario straordinario del Comune Salvatore Caccamo, del presidente del Consiglio d’Istituto Antonino Anzalone  e dell’ex sindaco di Misterbianco Ninella Caruso, profondamente commossa nel vedere la nipotina che muove i primi passi nell’impegno della ricerca del bene comune, seguendo gli esempi ricevuti in famiglia.
 Saper amministrare è un'arte che si apprende con la capacità di saper gestire le piccole realtà nelle quali ciascuno è presente e può apportare delle modificazioni positive.
Nel discorso introduttivo Alice Coppola ha  relazionato sulle attività svolte dal CCR anche in tempo di Covid, vivendo l’esperienza di sindaco da protagonista, nonostante le limitazioni imposte dalle norme di prevenzione del contagio.
Il neo sindaco  ha giurato di “Collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica", ha baciato la bandiera, ha firmato l’atto di giuramento prima di indossare la fascia tricolore. Ha, quindi, presentato il suo programma con il motto “Cresciamo con la consapevolezza dei diritti” ed ha presentato la squadra degli assessori: Enrico Torrisi, Vice sindaco e assessore allo sport;  Giusi Nicotra alla cultura; Sebastiano Lau all’ambiente; Nancy Puleo alla salute; Flavia Di Franco all’istruzione; Flavia Di Stefano, alla tutela del patrimonio culturale e Giulia Rapisarda alla socializzazione e al bullismo.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 16:00:00 (2839 letture)

(Leggi Tutto... | 9677 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il cuore d’Italia al Comune di S Agata Li Battiati
Redazione
Quando il 17 marzo, in occasione del 160° dell’Unità d’Italia, a causa delle norme Covid, non potendo organizzare alcuna manifestazione esterna, il Sindaco Marco Nunzio Rubino ha visitato le scuole, ha espresso parole di apprezzamento per il lavoro prodotto dai bambini.
A conclusione dell’anno scolastico, i bambini delle classi quinte dell’Istituto “S. Maria della Mercede” di S Agata li Battiati, accompagnati dalla Direttrice Lina Di Caro e della Maestra Melina Basile, hanno donato al Sindaco Rubino  il disegno del Cuore dell’Italia con i colori della bandiera e i simboli dell’emblema della Repubblica, che sarà esposto nella sala consiliare del Comune.
Nel discorso di presentazione Martina Vaiana della classe quinta, sindaco dei ragazzi, con la fascia tricolore, ha descritto il lavoro prodotto dai ragazzi del Consiglio Comunale, la tecnica e la simbologia del disegno: i rami di ulivo, simbolo della volontà di pace e fratellanza; la quercia, simbolo della forza e della dignità del popolo italiano, lo sfondo azzurro, colore mariano, che indica giustizia, lealtà e purezza; le Frecce Tricolore e i colori della Bandiera rappresentano la ricerca del vero bene comune.
Molto soddisfatto per il gradito dono, il Sindaco Rubino ha espresso parole di plauso e di apprezzamento per il lodevole gesto dei bambini e per il lavoro didattico realizzato nel corso dell’anno, avendo riservato particolare attenzione alla formazione del senso civico, partecipando anche alla Festa del 2 giugno, nel 75° anniversario della Repubblica.
Il coordinatore dei Consigli dei ragazzi, preside Giuseppe Adernò, ha inserito il lavoro dei ragazzi in una pubblicazione che documenta le attività realizzate dai CCR delle provincie di Catania, Siracusa, Enna e di Zevio, in provincia di Verona. in occasione dei 160 anni dell’Unità d’Italia.
Il dossier è stato consegnato al Presidente della Repubblica, ai Presidenti del Senato e della Camera, al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Istruzione.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 15:00:00 (2713 letture)

(Leggi Tutto... | 7408 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Didattica: I desideri del Ministero Bianchi: scuola in presenza, “come prima e più di prima”
Redazione
Nel corso di un’intervista il Ministro Patrizio Bianchi ha quasi disegnato la nuova scuola, manifestando desideri e aspettative.
Mi piacerebbe che nella nuova normalità i ragazzi di una scuola di Napoli possano condividere le loro attività con una scuola del Piemonte, oppure che le scuole di Napoli, di Milano o di Palermo, potessero condividere attività con una scuola di Dusseldorf, di Praga o di Bratislava“.
 Mi piacerebbe che i nuovi strumenti possano essere usati con la coscienza di avere nuovi strumenti, per cui io so scrivere – e saper scrivere è importante perché significa avere il controllo della parola – ma so usare anche un video, l’immagine, il suono, la musica“.
Vorrei una nuova normalità fatta di un Paese più conscio di quello che siamo, dei limiti ma anche delle capacità.
Vorrei una scuola che fosse più capace di sentirsi il centro della nostra comunità nazionale. 
Vorrei una scuola in cui non soltanto la sicurezza dei corpi, ma delle persone fosse diffusa e condivisa.
Vorrei una nuova normalità, che sia per tutti, in cui tutti i ragazzi del nostro Paese, in qualsiasi posto abbiano avuto le proprie origini, sentano di avere gli stessi diritti e sentando di diventare anche portatori degli stessi doveri.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 09 giugno 2021 08:00:00 (2719 letture)

(Leggi Tutto... | 9288 bytes aggiuntivi | Didattica | Voto: 0)

Scuola pubblica e o privata: Scuola primaria europea a Catania
Redazione
Tra i cartelloni pubblicitari delle principali vie di Catania si legge della prima scuola ad indirizzo internazionale che prenderà avvio a settembre nella sede della “Fondazione Valdisavoia” nei pressi della Facoltà di Agraria, e fruisce di ampi spazi esterni e impianti sportivi.
Il progetto sperimentale di “Scuola Primaria Europea”  secondo le indicazioni dell’Outodoor education” nel nome del grande pedagogista John Dewey, , coniugando gli obiettivi della scuola democratico-progressiva con la “scuola green” orientata ad una coscienza  sensibile  e aperta verso gli altri e verso alla natura .
La scuola Primaria  si pone in continuità didattica con la scuola dell’Infanzia “Il Castello”, coordinato da Martina ed Elisa Formosa e consente ai bambini di  cominciare il percorso del ciclo scolastico di primo grado, fruendo di un  servizio didattico nel segno di una  Scuola del pensiero intelligente” , coordinato dal preside Giuseppe Adernò.
Il Progetto offre altresì un accurato pacchetto formativo linguistico in collaborazione con la scuola “Yeschool formazione linguistica , diretta da Maria Grazia Puglisi.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 05 giugno 2021 08:00:00 (2925 letture)

(Leggi Tutto... | 9966 bytes aggiuntivi | Scuola pubblica e o privata | Voto: 0)

Vi racconto ...: 4 giugno 1961: “Clamoroso al Cibali!”…
Redazione
E’ il 4 giugno del 1961. L’Internazionale del “mago” Helenio Herrera, team che si stava preparando nel giro di pochissimo a divenire la Regina d’Europa, va a giocare contro il modesto Catania, nelle cui file giocava anche un rognoso centromediano, che poi sarà conosciuto da tutti gli amanti italiani del calcio, un certo Bruno Pizzul.
L’aggettivo “rognoso”, nel gergo sportivo è diventato sinonimo di  “pizzulliano”  Così scrive Corrado Gnerre  ricordando l’evento storico
Al “Cibali”, stadio della città siciliana, il radiocronista Sandro Ciotti (figlioccio di battesimo del poeta Trilussa) si collega è dice a tutta l’Italia: Clamoroso al Cibali!, comunicando in tal modo che il modesto Catania stava surclassando lo squadrone nerazzurro, facendo così dissolvere le ambizioni di scudetto della squadra meneghina
Questa frase è poi divenuta l’emblema della storica trasmissione radiofonica, Tutto il calcio minuto per minuto, anche se non se ne conserva registrazione sonora.
D’altronde -si sa- molte frasi famose sono sì verosimili, ma non sempre sono state pronunciate nel modo come vengono immortalate.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 04 giugno 2021 18:00:00 (2847 letture)

(Leggi Tutto... | 7557 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il 2 giugno a Sant’Agata Li Battiati
Redazione
Con una cerimonia semplice e ricca di valenza storica e culturale è stata celebrata presso il monumento di Caduti a S Agata Li Battiati,  la festa del 2 giugno nel 75° anniversario della proclamazione della Repubblica.
La polizia municipale, l’associazione Carabinieri, i Bersaglieri con la tromba ,  Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana, il parroco che ha guidato la preghiera per i caduti ,  la corona d’alloro , l’alzabandiera e i cittadini    che cantano l’Inno d’Italia, ecco cosa avviene in una cittadina dell’area metropolitana  di Catania. Il Sindaco ha inoltre consegnato l’attestato di benemerenza al Comandante e agli Ispettori della Polizia municipale che si sono distinti per il generoso servizio  pubblico durante i giorni del lockdown  e ancora oggi nei centri di vaccinazione.
Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana al Monumento dei Caduti
Nel messaggio del Sindaco Rubino sono stati ricordati i momenti salienti di questi 75 anni di storia che hanno dato una specifica identità all’Italia fedele alla Carta Costituzionale,

 Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 04 giugno 2021 08:00:00 (3948 letture)

(Leggi Tutto... | 10092 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Piano Tavola Rinnovo del Consiglio dei Ragazzi, eletto l’Assessore al bullismo
Redazione
Il seme messo a dimora durante la Settimana della legalità, promosso dall’Amministrazione comunale di Belpasso ha dato i suoi primi frutti,  istituendo nel nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi di Piano Tavola la delega di assessore al bullismo, assegnata a Salvo Anello  della classe seconda media
Nel corso della cerimonia di giuramento del nuovo sindaco dei ragazzi dell’Istituto “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola, svoltasi nella sala consiliare del Comune di Belpasso, alla presenza del Sindaco Daniele Motta, della presidente del Consiglio Patrizia Vinci, dell’assessore Fiorella Vadalà e del neo consigliere  
Enrico Cangemi, che da studente ha fatto parte del CCR, della ragazza sindaco della scuola “Martoglio”, Ginevra Ferlito, è avvenuto il passaggio della fascia tricolore da Giovanni Strozzi “sindaco dell’emergenza Covid” alla neo eletta Aurora Vassallo, “sindaco della ripartenza”.
Visibilmente emozionati i ragazzi assessori e consiglieri hanno recitato la formula del giuramento che li impegna a “collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica”.
La “giunta del CCR” è composta da: Alice Cantale, vice sindaco ;  Cristiano Coco, assessore allo Sport; Antonino Travagliante, assessore alla cultura; Angelo Giusto, assessore all’ambiente e Salvo Anello, assessore al bullismo. Presidente del Consiglio, con il maggior numero di voti è stata eletta Angela Marano, la quale ha ricevuto dal Sindaco il campanello di rito.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:05:00 (3295 letture)

(Leggi Tutto... | 10303 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LUDENDO DISCITUR. Divertirsi e imparare i beni culturali si può. Lo dimostrano gli studenti del Liceo Lombardo Radice
Redazione
Che la scuola anche etimologicamente significa “gioco” lo dicevano i maestri e pedagogisti della Magna Grecia. Rendere la fruizione del patrimonio culturale più coinvolgente ed efficace, non è solo possibile ma è già stato realizzato dagli studenti della classe 3C del Liceo “Lombardo Radice” di Catania nell’ambito del progetto di valorizzazione dei beni culturali, coordinato dalla prof.ssa Marcella Labruna.
Guidati dal tutor  Prof. Sabrina Scalisi, gli studenti hanno attuato un percorso di PCTO (scuola-lavoro) con modalità quiz, dal titolo "Arte, cultura e tradizioni del popolo catanese attraverso gli occhi dei bambini". Dopo avere studiato in DAD, DID ed in presenza, mettendo a frutto le conoscenze acquisite attraverso l’assimilazione dei contenuti culturali di Italiano, latino, storia, arte, scienze, filosofia e scienze umane, hanno realizzato un progetto ed un approfondimento propedeutico all'incontro con i bambini della scuola primaria, “Pizzigoni”, ideando un gioco simile al gioco dell'oca intitolato: " Liotru Joku... il gioco dell'elefante alla scoperta di Catania".
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:00:00 (3093 letture)

(Leggi Tutto... | 6716 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Albero Falcone a Catania
Redazione
Anche Catania ha un albero dedicato alla memoria del giudice Giovanni Falcone, in via Monfalcone, angolo via Pola. L’iniziativa è stata promossa  dall’imprenditrice Mariella Gennarino, Cavaliere della Repubblica , già alcuni anno fa.
La ricorrenza in ricordo del 29^ anniversario  della strage di Capaci  (23 maggio 1992 )  ha coinvolto gli studenti delle scuole del territorio.
I bambini dell’Istituto “G. Verga” hanno esposto disegni e messaggi sulla legalità con originali e spontanei pensieri, segno di una cultura della legalità che si radica nelle menti dei piccoli.
I ragazzi dell’Istituto “Malerba- Leopardi” ad indirizzo musicale hanno eseguito con la classe dei flauti e violini l’inno di Mameli, una canzone di Franco Battiato e l’armonia de “La vita è bella”, con la guida  dai maestri Erminia Belfiore ed Ercole Tringali.
Alla cerimonia, hanno partecipato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’assessore alla cultura Barbara Mirabella, le dirigenti delle scuole: Agata Pappalardo e Rossella Miraldi , il presidente dell’ Associazione  Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica, Giuseppe Adernò e il cav. Giuseppe Frezza,  il presidente del comitato festeggiamenti di Sant’Agata, Riccardo Tomasello
L’attrice catanese Ester Pantano, astro nascente del cinema e della televisione, ha letto un brano che definisce Giovanni Falcone un’anomalia palermitana, convinto che la mafia non corrisponde all’identità del popolo siciliano e “come tutte le organizzazioni umane ha un principio e avrà una fine”.
 Il messaggio di Falcone: “Gli uomini passano, ma le idee restano e camminano sulle gambe di altri uomini” inciso su una targa, diventa un monito costante dell’albero Falcone per la città di Catania.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:05:00 (3727 letture)

(Leggi Tutto... | 7465 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LEGALITA’ E FRATELLANZA. Il CCR di Piano Tavola ricorda di Piersanti Mattarella e Giuseppe Di Matteo. Noemi Salinaro nuova ambasciatrice
Redazione
Il progetto legalità promosso dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Belpasso nella ricorrenza del 23 maggio ha coinvolto le tre istituzioni scolastiche del territorio.
L’Istituto comprensivo “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola è sito in Via Piersanti Mattarella ed il Consiglio Comunale dei Ragazzi con il sindaco Giovanni Strozzi si è fatto promotore di una ricerca storica degli eventi del 1980 per meglio conoscere Piersanti Mattarella e nello stesso tempo rendere omaggio al fratello Sergio, Presidente della Repubblica che conclude il settennato di servizio alla Nazione.
I ragazzi, anche con la proiezione d’immagini hanno fatto rivivere quel particolare momento storico ed ora quel nome della via della scuola, non è una semplice scritta sulla targa segnaletica, ma il ricordo del presidente della Regione vittima della violenza mafiosa. Egli ha insegnato che: La mafia teme la scuola più della giustizia. L’istruzione toglie erba sotto i piedi alla cultura mafiosa” ed è stata questa la citazione ricorrente nei commenti dei ragazzi.
Alla Giornata dedicata alla Legalità e alla lotta alla mafia hanno partecipato l’assessore Fiorella Vadalà, la Presidente del Consiglio Comunale Patrizia Vinci, il consigliere (ed ex assessore alla Pubblica istruzione) Graziella Manitta, il consigliere Gaetano Campisi e Alfio Platania, grande attivista antimafia.  E’ intervenuto attraverso un video messaggio anche il Presidente del Parlamento della legalità, Nicolò Mannino consegnando ai ragazzi un messaggio d’impegno nella difesa dei valori della fratellanza, ai quali fa riferimento l’Ambasciata dell’Istituto e, complimentandosi con l’ambasciatore uscente Domenico Consolo di terza media, ha salutato calorosamente la nuova Ambasciatrice della Fratellanza, Noemi Salinnaro della classe I C.
Dai ragazzi della classe IC è stata raccontata la storia del piccolo Giuseppe Di Matteo e gli alunni hanno espresso pensieri e sentimenti in risposta al gesto crudele.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:00:00 (3109 letture)

(Leggi Tutto... | 9193 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Vorrei una legge che …”Concorso promosso dal Senato. Premiati gli alunni dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Redazione
“La violenza nelle sue varie espressioni” e “La scuola del futuro “, a misura di bambini”, sono i titoli dei due “Disegni di legge” presentati dagli alunni della classe V D del plesso di Sampieri, guidata dall’insegnante Francesca Modica e dalla classe V F del plesso “Bartolomeo Cataudella” dell’Istituto Comprensivo “Elio Vittorini” di Scicli con la guida delle insegnanti: Maria Teresa Occhipinti, Francesca Sgandurra e Ausilia Gennaro.
La commissione esaminatrice del Senato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha segnalato tra le scuole siciliane, come vincitori del Concorso “Vorrei una legge che …” i lavori presentati dai bambini dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Due classi diverse per consistenza numerica, ubicazione territoriale ed esperienze di vita, ma accomunate dall’entusiasmo e dalla dedizione con cui i ragazzi hanno intrapreso un importante percorso formativo di Educazione Civica finalizzato alla riflessione costante sul tema della legalità ed alla conoscenza dell’importanza delle leggi, delle funzioni del Parlamento e del confronto democratico.
Nel Disegno di Legge sviluppato dalla classe V D si evidenzia il bisogno di salvaguardare i diritti di chi, avendo una personalità più fragile, non trova facilmente la forza e il coraggio per reagire alle difficoltà dovute alla violenza in ogni sua forma, sia fisica che verbale, all’interno delle Istituzioni Scolastiche.
Le proposte contenute nel progetto mirano a migliorare la condizione degli studenti attraverso azioni ed interventi mirati e fattivi e la creazione di strumenti operativi.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 maggio 2021 08:05:00 (3104 letture)

(Leggi Tutto... | 8604 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

News: Cento anni di Venero Girgenti, Editore de “La Tecnica della Scuola”
Redazione
Nato a Belpasso il 21 maggio 1921, Venero Girgenti, oggi avrebbe compiuto cento anni.
Iniziò l’attività pubblicistica negli anni ’50, quando da insegnante elementare collaborava con “Il Corriere di Sicilia”, “La Sicilia”, “Il Giornale del Mezzogiorno”.
I suoi articoli di critica letteraria, folklore e teatro hanno coinvolto numerosi interventi d’intellettuali catanesi sul tema della rinascita del teatro siciliano, come testimonia il libro “Teatro siciliano: problema e processo”.
Da collaboratore della testata “La Tecnica della Scuola” fondata dall’ispettore scolastico Filippo Papa, nel 1962 ne diventa proprietario e direttore, dando al periodico una valenza di grande prestigio anche nazionale. Punto di riferimento di intere generazioni di docenti che hanno attinto da quelle pagine consigli, suggerimenti, modelli per le domande dei concorsi e per trovare nella scuola una sistemazione lavorativa. Prezioso documento della storia della scuola italiana, avendone registrato le molteplici innovazioni specie nel decennio 1959-1969 e poi la legislazione scolastica fino agli anni Ottanta, quando vedono la luce le riviste “Scuola insieme, le collane dei libri e il portale www.tecnicadellascuola.it
Le scelte editoriali assolutamente nuove hanno raccolto positivi consensi e lusinghieri successi.
Venero Girgenti, direttore ed editore della Casa Editrice “La Tecnica della Scuola”, all’età di 77 anni, muore a Catania l’8 agosto del 1998, e le figlie ne hanno continuata l’opera.
Il passaggio definitivo dall’edizione cartacea ad internet, settembre 2014, è stato una coraggiosa scommessa che pone la testata tra i siti più consultati nel panorama scolastico e continua ad essere leader nell’informazione del settore.
In occasione del 50° anniversario, celebrato nel maggio 1999 presso il Convitto Nazionale “Mario Cutelli”, alla memoria di Venero Girgenti è stato consegnato il diploma di Benemerito, “Medaglia d’oro della scuola, della cultura e dell’arte” e nel 2019, la Tecnica della Scuola ha celebrato nei saloni del Palazzo Biscari il 70° anniversario, ricordando i numerosi collaboratori storici della testata.
La data del centenario ci rende vicini alla famiglia, alle figlie Daniela e Gabriella che con tenacia e fedeltà guidano l’azienda di famiglia verso sempre nuovi orizzonti.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 maggio 2021 08:00:00 (2954 letture)

(Leggi Tutto... | 9512 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: “PretenDiamo Legalità” Progetto promosso dalla Questura di Ragusa
Redazione
 RAGUSA - Per l’anno scolastico 2020-2021 il Ministero dell’Interno, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha avviato, in ambito nazionale, il 4^ ciclo del progetto “PretenDiamo legalità”, destinato agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado.
L’obiettivo del progetto è stato quello di promuovere la legalità  attraverso i temi del rispetto delle regole, del corretto utilizzo della rete internet e dei valori della Costituzione, per la costruzione di una società responsabile fondata sui valori della solidarietà, amicizia e libertà, attraverso incontri con rappresentanti della Polizia di Stato della Questura e dei Commissariati di P.S. di Ragusa.
In collaborazione con la Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Viviana Assenza e la delegata alla realizzazione del progetto, Angela Rapicavoli, sin dai primi mesi dell’anno sono stati organizzati e realizzati numerosi incontri, in videoconferenza a causa dell’emergenza pandemica, che hanno coinvolto centinaia di studenti della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado, sviluppando i temi relativi al rispetto delle regole per vivere bene insieme; ai principi della Costituzione, e poi ancora le tematiche connesse all’educazione stradale,  al corretto utilizzo di internet,all’amicizia e alla solidarietà.
A conclusione  del progetto “PretenDiamo legalità”,il 13 maggio,  con la partecipazione del Questoredi Ragusa Giusy Agnello,  si è svolto un incontro di formazione/ informazione, in videoconferenza, sulla prevenzione e sensibilizzazione sui rischi e pericoli connessi all’utilizzo della rete internet, in considerazione delle note tragiche vicende relative a minori vittime del fenomeno delle c.d. “challenge”.
La Polizia di Stato, da sempre impegnata nella formazione civica dei ragazzi, con l’App “YouPol” ha voluto soprattutto coinvolgere gli adolescenti e responsabilizzarli sul rifiuto del consumo della droga e di ogni forma di violenza.
Il  Dirigente del Compartimento Polizia Postale di Catania, Marcello La Bella,   ha spiegato i rischi della rete , rispondendo ai loro numerosi quesiti  degli studenti
Al progetto “PretenDiamo legalità” è stato abbinato un concorso  e sono stati presentati  elaborati cartacei, cortometraggi e  video, esaminati da un’apposita Commissione Provinciale, presieduta dal Questore di Ragusa  e trasmessi per la selezione nazionale all’Ufficio Relazioni Esterne della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 18 maggio 2021 17:00:00 (3080 letture)

(Leggi Tutto... | 10952 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Morto Franco Battiato, il Maestro di Catania
Redazione
La morte di Franco Battiato ha scosso la Sicilia e il mondo della musica.
 A Milo, alle pendici dell’Etna, cade un pezzo di cielo. La sua vita  è stata « come un filo d'erba/ che si inchina alla brezza di maggio e alle sue intemperie»
La lunga sofferenza  segnata dall’alzhheimer l’aveva già fatto uscire di scena, ma la sua  sperimentazione di  musica d’avanguardia  e  di artista, regista non viene soffocata dal dolore.
La sua arte, il suo estro  poetico brillerà  sempre nel cielo di Sicilia, da sempre  faro e guida per il cammino errante.
Come  Pirandello, Battiato Uno, nessuno e centomila ha sfidato «Il vuoto» e «I giorni della monotonia», alieno nella routine  della canzonetta. Ha tradotto in canto la filosofia della Magna Grecia ed è diventato aedo del “cammino interminabile” della vita.
Il sodalizio con il filosofo Manlio Sgalambro lo ha condotto per sentieri inesplorati dell’animo umano, dialogando con Eraclito e Callimaco,
 Nelle sue canzoni la leggerezza convive con la profondità, il piacere epidermico con la colta consapevolezza di un ex avanguardia  popolare, le melodie sottili ma inesorabili con improvvisi  segni del futuro digitale. Ecco l’incantesimo di Franco Battiato  e ritornano i suoi versi: “Siamo essere immortali, caduti nelle tenebre e destinati ad errare nei secoli dei secoli”
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 18 maggio 2021 16:00:00 (3224 letture)

(Leggi Tutto... | 7452 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

News: PREMIO “ANTIGONE” al Prof. Mannino Presidente del Parlamento della legalità
Redazione
Il 21 maggio ad Agrigento  sarà consegnato al Prof.  Nicolò Mannino, presidente del Parlamento Internazionale della Legalità, il Premio internazionale “Antigone”
Il Comitato Scientifico dell’Accademia di Studi mediterranei di Agrigento ha assegnato questo riconoscimento  al Prof. Mannino per il costante impegno a favore di una cultura per la Vita e  i valori della Legalità
Il Parlamento della legalità internazionale,  istituito il 18 marzo 1989, grazie alla collaborazione del vice presidente Salvatore Sardisco e di tanti collaboratori di presidenza,  ha  promosso nelle scuole oltre 40 “Ambasciate della legalità” ed  è oggi presente  in quasi tutte le Regioni d’Italia ed anche al Cairo, in America e prossimamente in Costa d’Avorio.
Nel corso della manifestazione sarà trattato il tema: “Giustizia e legalità – Falcone. Borsellino, Padre Pino Puglisi, Rosario Livatino con la partecipazione di S.E. prof. Enrico dal Covolo, del  prof. don Alessandro Andreini, docente presso Gonzaga University Firenze; del magistrato Vincenzo Saito, Presidente della Commissione Tributaria provinciale di Siracusa; del  prof. Emmanuele Vimercati, ordinario di Storia della filosofia antica e preside della Facoltà di Filosofia,  nella Pontificia Università Lateranense  di Roma;  della prof.ssa Mariella Guidotti, Responsabile del servizio Migrantes diocesano di Agrigento.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:10:00 (3067 letture)

(Leggi Tutto... | 10446 bytes aggiuntivi | News | Voto: 0)

Vi racconto ...: “La prima e più essenziale comunicazione è quella della vita”
Redazione
Come associazione attenta ai temi della comunicazione non possiamo non cogliere questa occasione per sostenere ogni iniziativa che voglia promuovere la prima e più essenziale comunicazione: quella della vita”. Lo afferma il presidente nazionale dell’Aiart, (Associazione Italiana Ascoltatori Radio e Televisione), Giovanni Baggio, commentando quanto emerso negli Stati generali della natalità, svoltisi a Roma con gli interventi di Papa Francesco e del presidente del Consiglio, Mario Draghi.
Senza natalità non c'è futuro. Se le famiglie ripartono, tutto riparte".  Sono queste le espressioni che hanno trovato univoca convergenza negli interventi . agli Stati generali della natalità.
Il premier Mario Draghi ha ammonito: "Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire" .
La natalità è, infatti “un tema urgente, basilare per invertire la tendenza e rimettere in moto l’Italia”. L’Italia si trova da anni con il numero più basso di nascite in Europa nel 2020 è stato registrato il numero più basso di nascite dall’unità nazionale, e non solo per il Covid ma per una continua, progressiva tendenza al ribasso, un inverno sempre più rigido”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:05:00 (4011 letture)

(Leggi Tutto... | 14361 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Vi racconto ...: Una maglietta e una camicia raccontano amore e perdono
Redazione
La camicia azzurra insanguinata che Rosario Livatino indossava il 21 settembre del 1990, quando fu ucciso dai sicari della cosca mafiosa “Stidda” è  dal 9 maggio, giorno della beatificazione, una preziosa reliquia da venerare e “il suo sangue diviene seme di cambiamento, trasformazione e rinascita” per la terra di Sicilia.

La maglietta bianca insanguinata che
Karol Józef Wojtyła indossava il 13 maggio 1981, quando Mehmet Ali Ağca alle ore 17,17 in piazza San Pietro sparò due colpi di pistola per ucciderlo, è stata custodita dall’infermiera dell’Ospedale Gemelli, Anna Stanghellini.

Suor Maria Rosaria Matranga, superiora della casa Regina Mundi, che ospita
suore anziane e ammalate, ove le Figlie della Carità offrono un servizio di mensa per i poveri, accolgono mamme e bambini in difficoltà e immigrati in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, racconta del dono ricevuto dalla signora Anna Stanghellini, la quale, infermiera nella sala operatoria del Gemelli il 13 maggio 1981, quando vide a terra, tagliata, la maglietta del Papa, intrisa di sangue la raccolse come preziosa reliquia, l’avvolse in una garza e poi in un asciugamano, custodendola devotamente a casa.
Nel 1996, quando era anziana e sola ha bussato  alla porta della casa Regina Mundi per chiedere ospitalità e rimanere tra le suore che aveva conosciuto nella sua giovane età. “La comunità ha aperto le porte ad Anna con grande affetto e con grande cura”.
Nel 2000, in occasione del Giubileo, Anna chiamò la superiora della casa, suor Beatrice Priori, ora Superiora provinciale della Congregazione delle Figlie della Carità, dicendole che aveva un dono da fare alla Comunità, consegnandole l’involucro contenente la maglietta ed un foglietto in cui dichiarava i motivi per i quali era in possesso di quella reliquia di Giovanni Paolo II.
Nel 2004, dopo la morte di Anna la preziosa reliquia è stata incorniciata e, con le autorizzazioni del Vaticano, è ora esposta nella Chiesa del quartiere Boccea, meta di pellegrini che invocano la benedizione del Santo Papa polacco.
Intensa la partecipazione dei fedeli il 13 maggio, in occasione del quarantesimo anniversario dell’attentato di  San Giovanni Paolo II.
Le due reliquie, intrise di sangue, raccontano un grande evento, testimoniano l’ardore del martirio, e nel silenzio parlano di fede, amore e perdono
  
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 17 maggio 2021 08:00:00 (4119 letture)

(Leggi Tutto... | 11932 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Pace e nuovi equilibri internazionali. Lezione conclusiva della scuola di Formazione politica promossa da FUTURLAB
Redazione
La lezione conclusiva della scuola di “Formazione politica per il bene comune“ ha coinvolto circa duecento studenti del Liceo “Turrisi Colonna”,  dell’Istituto “Marconi” e dell’Istituto  Alberghiero “Karol Wojtyla
Organizzato e promosso dalla Fondazione per la Sussidiarietà   e dall’Associazione FUTURLAB, l’incontro on line è stato introdotto dal presidente Antonio La Ferrara, il quale ha ringraziato i relatori esprimendo ampia soddisfazione del servizio offerto, nonostante le difficoltà connesse alla pandemia  e alle norme di prevenzione del contagio Covid-19.
Il Prof. Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, ha ben evidenziato come il servizio di “scuola di formazione politica”  costituisce uno spazio di approfondimento delle tematiche sociali e consente di prendere coscienza e consapevolezza  della necessità di un impegno serio e responsabile da parte di tutti, specie in questo difficile  e drammatico momento storico.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 12 maggio 2021 17:05:00 (3447 letture)

(Leggi Tutto... | 9511 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Vi racconto ...: «La mia battaglia in difesa dei bambini», il nuovo libro su don Fortunato Di Noto
Redazione
13_05_01
 
“Lasciate che i bambini vengano a me”, “Se non diventerete come i bambini…” sono queste le parole del Vangelo che hanno dato alla vita di Don Fortunato Di Noto un indirizzo di ministero pastorale nell’universo di internet.
Come San Francesco applicò alla lettera l’imperativo del Vangelo “Va’, vendi quello che hai, dallo ai poveri, vieni e seguimi”, così Don Fortunato dal 1989 ha messo in atto l’ammonimento di Gesù: "Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, gli conviene che gli venga appesa al collo una macina da mulino e sia gettato nel profondo del mare". (Matteo 18,6).
Roberto Mistretta, biografo di don Pino Puglisi e di Rosario Livatino, nel recente volume “La mia battaglia in difesa dei bambini”, edito dalle edizioni Paoline, quasi in un libro-documentario ha raccontato in modo puntuale la storia, l’attività l’esperienza pastorale di Don Fortunato Di Noto, fondatore della onlus METER. un punto di riferimento nazionale e internazionale per la lotta alla pedofilia e alla pedopornografia, soprattutto online, insignito anche del titolo di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica”, socio onorario dell’ANCRI di Catania.
Nel volume sono raccolte le storie, i drammi delle vittime, la profonda solitudine e la speranza che hanno trovato coloro che sono entrati a far parte della grande famiglia dell’associazione Meter.
Oggi sono 18.milioni i minori di età compresa tri i 2 e i 17 anni che in Europa hanno subito abusi sessuali.
Come il Buon Pastore, Don Fortunato ha aperto il suo cuore di Padre e ha messo sulle sue spalle e numerose vittime degli abusi sessuali di pedofilia ed in collaborazione con la Polizia postale ha denunciato fatti e misfatti, suscitando la formazione di una nuova coscienza civile di attenzione all’uso di internet.
Tra le pagine del libro emerge come trent’anni fa un prete, nella chiesa cattolica, si è occupato di pedofilia, “Voce che gridava nel deserto” e all’inizio il suo ministero non è stato accolto, ma la tenacia e i benefici sociali prodotti hanno dato merito e luce a questo “speciale servizio della chiesa” contro gli abusi e in linea con la tolleranza zero adottata da Papa Francesco.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 12 maggio 2021 17:00:00 (3212 letture)

(Leggi Tutto... | 15452 bytes aggiuntivi | Vi racconto ... | Voto: 0)

Natura e Co-Scienza: La reciprocità, l’evoluzione e la reincarnazione (Parte 2a)
Redazione
“Quello che importa non è credere se la reincarnazione esista o meno,
ma trovare la propria completa realizzazione nel presente”.
Jiddu Krishamurti, Il libro della vita, 1997

Per comprendere il sistema vivente bisogna associare all’evoluzione materica, il sistema informale, ossia l’evoluzione psichica, cognitiva, della Conoscenza e dell’informazione, attraverso la quale il Pensatore immortale giunge al traguardo di potere esprimere compiutamente nella materia l’Armonia e la Perfezione, che invero già possiede da sempre nella Coscienza e che è sua sin dall’origine.
Si tratta del riciclo dell’energia di ogni vivente e dell’energia umana, tramite nascite e morti ripetute, che non è da intendersi come la prosecuzione dell’essere di prima o della precedente personalità, poiché è l’intero preesistente, ossia tutto il trascorso del Pensatore immortale ad essere coinvolto.
Un ciclo che a dire il vero è per molti versi non ideale, forse quasi infernale e talora penoso, che però ha l’alto scopo di giungere alla Perfezione e all’Armonia, così da fuoriuscire dal ciclo stesso ed accedere nel Regno Divino, nel Regno delle Anime.
È il raggiungimento dell’Infinità e della conseguente Immortalità, in cui la forma o il corpo fisico e la Coscienza diventano un tutt’uno immortale, inscindibile ed indissolubile, ovverossia un Corpo di Luce, in cui l’Anima è il corpo.
È pure il raggiungimento dell’unità con tutto il creato e la Natura, dove non siamo né possiamo essere nella solitudine, un’unità che dunque è libertà, perché è nella Comunione e non nella separazione che si è veramente liberi.
Ed ecco che il fenomeno dell’Immortalità, dell’Illuminazione e dell’Ascensione, consiste nel raggiungere lo stato d’integralità, cioè lo stato della Natura dove ogni elemento, anche quello più infinitesimo ed insignificante, coesistono in armonia in un tutt’uno.
In effetti ogni elemento in qualsiasi sistema della Natura svolge più funzioni, e ogni funzione importante è sostenuta da molti elementi.
Noi al riguardo sappiamo dall’evoluzione, dall’embriologia, dalla biologia e dalla fisiologia, che qualsiasi organismo sulla Terra deriva da una filogenesi.

Marcello Castroreale, tratto da “Il viaggio dell’Anima” Volume I © 2018 Amazon
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 12 maggio 2021 08:00:00 (3445 letture)

(Leggi Tutto... | 37424 bytes aggiuntivi | Natura e Co-Scienza | Voto: 0)

Voce alla Scuola: I “Problematici” dell’Istituto “XX settembre” di Catania: quattro studenti ai primi posti nella finalissima nazionale delle olimpiadi del problem solving
Redazione
Competenza e concentrazione, creatività e costante allenamento, intuito, logica e pensiero computazione sono gli ingredienti indispensabili per una sfida vincente in una gara di problem solving.
Sono le “life skills” richieste nel nuovo millennio e la squadra, che ha scelto come nome “I problematici”, composta da quattro alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “XX Settembre” di Catania;  Ambra Marletta, Francesco Romano, Elena Scafile, Cristina Pasuch , ha dimostrato di averle maturate in maniera brillante.
La squadra, dopo essersi aggiudicato il primo posto in assoluto alle gare regionali delle  OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero computazionale, promosso dal MIUR - Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d’istruzione-  anche per l’a. s. 2020/2021,  si è classificata al 4° posto alle finali nazionali  che solitamente vengono disputate in presenza nei laboratori del Corso di Studi in Ingegneria e Scienze Informatiche di Cesena dell’Università di Bologna.
Raggiungere con orgoglio questo podio nell’anno scolastico 2020/2021 è solo la punta di un “iceberg” di investimenti di risorse professionali, di azioni didattiche, di metodologie innovative del corpo docente,  e soprattutto di un laboratorio extracurriculare condotto dalla prof.ssa Eva Rosella Musico sotto la supervisione del Dirigente Scolastico prof. Antonino Rosselli. Le gare si articolano in tre fasi: gare d’istituto, gare regionale e gare nazionale e sono precedute da un periodo di allenamento.
ll problem solving è una soft skill, una delle competenze chiave che tutti gli studenti devono conseguire soprattutto alla luce delle nuove sfide poste dalla pandemia ed  è un’attività cognitiva che implica sia processi di pensiero divergente e creativo, sia processi di pensiero convergente.
Investire nel futuro è investire anche in queste competenze e accendere i riflettori sulle eccellenze.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 11 maggio 2021 08:05:00 (3294 letture)

(Leggi Tutto... | 10548 bytes aggiuntivi | Voce alla Scuola | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: 'Non chiamatelo ragazzino': il nuovo libro di Marco Pappalardo che racconta il giudice Livatino agli studenti
Redazione
Rosario Livatino, il giovane giudice ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990, è modello, oggi, di una vita semplice ma intensa, di una dedizione al lavoro vissuto in modo coerente, di una fede profonda e concreta e di un saldo senso civico e del dovere, anche nella lotta quotidiana contro poteri forti come la mafia. Lo scorso 21 dicembre 2020, papa Francesco ne ha riconosciuto il martirio, aprendo la strada della sua beatificazione, la cui cerimonia si svolge ad Agrigento proprio il 9 maggio 2021, nello stesso giorno del 1993, quando, nella Valle dei Templi, San Giovanni Paolo II pronunciò il suo forte monito contro gli uomini di mafia. Livatino è il primo magistrato beato nella storia della Chiesa.
Il giornalista, docente (presso l’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone) e scrittore Marco Pappalardo ne ripercorre la vicenda in un originale libro per preadolescenti, adolescenti ed educatori, dal titolo “Non chiamatelo ragazzino”, edito da Paoline.
Lo hanno chiamato "giudice ragazzino" quasi per dire che non fosse all'altezza della lotta alla criminalità organizzata, ma a quasi 38 anni - altro che "ragazzino" - ha dimostrato con la sua esistenza e con la tragica morte che la mafia lo temeva molto.

In queste pagine parlano di lui e per lui la sua città, alcuni oggetti personali, i luoghi di studio e di lavoro, i simboli della fede e della giustizia, dei testimoni. Raccontano - riportando in corsivo le parole del coraggioso magistrato - una vita semplice ma intensa, una professione vissuta in modo coerente, un uomo dalla profondissima fede e dall'altissimo senso del dovere. In ogni capitolo, poi, si trovano alla fine alcune brevi riflessioni per aiutare il lettore a comprendere che Livatino oggi è un modello vincente per essere donne e uomini di speranza, nelle piccole cose di ogni giorno e nell'impegno contro ogni mafia.

Il libro, arricchito dalle illustrazioni di Roberto Lauciello, è pensato in particolare per ragazzi dai 10  ai 15 anni; adatto alla lettura personale o di gruppo, all’utilizzo nelle scuole come testo per le ore di Educazione Civica, di Narrativa, di Religione e  per i progetti sulla Legalità, pensando magari ad appuntamenti importanti come la Giornata Nazionale della Legalità, il 23 maggio (giorno in cui si ricorda la strage di Capaci). La Prefazione è del magistrato Sebastiano Ardita, componente del Consiglio Superiore della Magistratura.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 11 maggio 2021 07:00:00 (3245 letture)

(Leggi Tutto... | 7297 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Natura e Co-Scienza: La reciprocità, l’evoluzione e la reincarnazione (Parte 1a)
Redazione

“Sei stato, sarai. Sappilo mentre ci sei”

L’Universo e l’uomo sono il risultato di una complessa, misteriosa, mirabile interazione e reciprocità tra due mondi: il mondo fisico, della Veglia, e il mondo metafisico, del Sogno, dell’ideazione, del pensiero, del sentimento, dell’emozione e dello Spirito.
Il mondo fisico che appare certo e solido, in realtà è un sogno immaginifico, in quanto esso è in una successione dove il presente quale attualizzazione del passato, non permane così com’è, ma si trasforma attimo per attimo per divenire altro o futuro, talché in tale mirabile progressione la Veglia dell’attimo precedente diventa ricordo, acquisendo essa stessa la consistenza del sogno o del futuro che  immaginiamo.
È una magia della Coscienza, dell’Infinità  in cui la Veglia e il Sogno, il Passato e il Futuro, si fondono e si integrano a vicenda nell’armonia, nella bellezza e nell’intelligenza, tutto senziente, vivente ed intelligente con uno scopo e una finalità.
Pertanto siamo dinanzi a due parti o polarità complementari in interazione vicendevole tra loro dove la morte non esiste veramente.
Queste due polarità, che caratterizzano il mondo fisico in generale, sono sostenute e intessute dalla Coscienza, ossia da un pieno sostanziale o Etere che oggi la fisica denomina “campo punto zero”, che permea, riempie ed avvolge tutte le cose e i viventi, senza il quale il vuoto o il nulla sarebbe supremo, sicché ogni cosa ed essere sarebbero privi di vita, senza significato e nell’oblio.

Marcello Castroreale, tratto da “Il viaggio dell’Anima” Volume I © 2018 Amazon
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 09:30:00 (3106 letture)

(Leggi Tutto... | 48926 bytes aggiuntivi | Natura e Co-Scienza | Voto: 0)

Concorsi: Concorso Nazionale audiovisivo, 'Dante, in breve', a cura dell’Associazione Culturale Scarti, di Acireale
Redazione
In occasione del settimo centenario della morte di Dante Alighieri, l’Associazione Culturale “Scarti”, la Città di Acireale e la Consulta della Cultura della Città di Acireale, organizzano il Concorso Nazionale di audiovisivo, “Dante, in breve”, per la produzione di cortometraggi che promuovano la vita e le opere del Sommo Poeta, riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado del territorio nazionale. L’Associazione Culturale “Scarti”, impegnata da sempre nella promozione culturale, con particolare attenzione al cinema e alle arti visive, organizza da 19 anni “Magma – mostra di cinema breve”, un festival internazionale di cortometraggi che valorizza il territorio attraverso la convergenza delle più significative esperienze di cinema breve presenti a livello internazionale. Quest’anno, in occasione nel suo ventennale, L’Associazione Culturale “Scarti” intende istituire, all’interno della ventesima edizione del festival, che si terrà tra il 15 al 20 Novembre 2021 ad Acireale, una sezione speciale dedicata ai migliori audiovisivi realizzati dagli studenti. Il concorso scolastico “Dante, in breve” si inserisce all’interno del programma di “Dante tra Etna, mare e barocco”, progetto promosso dalla Consulta della Cultura della Città di Acireale che è legato all’iniziativa del Ministero della Cultura Dante 2021, lanciata dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei settecento anni dalla morte dell’autore della Divina Commedia. Le opere dovranno pervenire entro il 30 maggio 2021. La partecipazione è gratuita, tutti i riferimenti sono dentro al bando allegato.
download bando
Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Lunedì, 10 maggio 2021 09:00:00 (3128 letture)

(Leggi Tutto... | 4002 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Costume e società: Nuova pubblicazione: 'Voci nel Silenzio' di Paolo Sidoti - Racconti
Redazione
Bartolo è un naufrago raccolto in mare da un barcone di migranti. Marcella trova la fuga dal suo matrimonio con la magia del cinema. Stefania è vittima della violenza di un mostro. Sergio e il suo amore cieco e malato. Marco e la sua ultima tappa vinta al Giro d'Italia. Ester e il suo domani svelato dai torocchi. Biagio e la misteriosa ragazza con la Smart bianca. Adriano scoprirà nel futuro il prezzo della sua libertà. Rosaria e il suo quartiere che non esiste più.  Alberto e Luca e le loro corse sulle orme di Caino e Abele. Nicuzza una storia che durata 60 anni, vista attraverso i suoi occhi di bambina.  Stella e la sua rinascita dopo il Covid, all’alba di un amore sospeso.
Le “Voci nel silenzio” sono solitudini non ascoltate,
Racconti che parlano di vite vere, vissute tra sogno e realtà
In questo periodo è come se alcune tristi realtà della nostra società,
fossero scomparse e non esistessero più. (La copertina con le cornici vuote riprende questo concetto)
- le violenze sulle donne,
- i barconi nel Mediterraneo e il traffico di esseri umani,
- i tossici che muoiono per un’overdose,
- mogli prigioniere tenute in ostaggio da mariti prepotenti,
- voci che attendono nel silenzio di sentirsi liberi.

Paolo Sidoti  
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 07:00:00 (3192 letture)

(Leggi Tutto... | 6036 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Cultura e spettacolo: A Tutta un’altra storia (MCTV), 'Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia', con il prof. Nuccio Palumbo
Redazione
Dante. L’etica e la politica nella Divina Commedia”. Sono stati questi i temi affrontati a “Tutta un’altra storia”, la trasmissione andata in onda, in diretta web, lo scorso venerdì 7 maggio, su MCTV (nella pagina Fb, nel canale Youtube, e nel sito mc.tv.it), condotta da Angelo Battiato. Gli argomenti sono stati discussi dal prof. Nuccio Palumbo, docente di Italiano e Latino e redattore di AetnaNet.org. La puntata speciale, in occasione delle celebrazioni per il Settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri, avvenuta il 14 settembre 1321, ha evidenziato, soprattutto, l’aspetto etico, spirituale, il ruolo degli intellettuali e l’attualità del pensiero politico del sommo poeta fiorentino.

Antonino Palumbo, docente di Italiano e Latino, in pensione, ha insegnato per molti anni presso il Liceo Scientifico di Paternò, poi al “Principe Umberto”, di Catania, e infine al Liceo Classico “N. Spedalieri”, di Catania. Inoltre, ha svolto un’intensa attività pubblicistica, con articoli di approfondimento sulla scuola, in diverse testate giornalistiche e nel sito scolastico nazionale AetnaNet.org.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 09 maggio 2021 20:30:00 (3177 letture)

(Leggi Tutto... | 3137 bytes aggiuntivi | Cultura e spettacolo | Voto: 0)

Concorsi: Qui si parra’ la tua nobilitate. Concorso scolastico 'Dante 700'
Redazione
Nell’ambito del concorso “Qui si parrà la tua nobilitate”, bandito dal Comune di Caltagirone in occasione del 700° anniversario  della morte di Dante Alighieri, il primo premio per la sezione multimediale è stato conferito a  Gabriele Nobile della classe III E della scuola secondaria di I grado dell’istituto comprensivo “P. Gobetti”. Premiato  per una performance  multimediale (regia della prof.ssa Giuliana Lo Porto)  dal titolo TRENTATR3 nella quale, in un monologo, ha recitato il XXXIII canto del Paradiso con grande espressività. Molti i partecipanti della scuola secondaria  che si sono espressi nelle varie tipologie artistiche, letterarie, tecnologiche. Segnalati con menzioni di merito,  i lavori  degli alunni della classe I A   dal titolo “un’esplosione di colori”, seguiti dal prof. Domenico Maugeri e il progetto ambizioso per un ipotetico murales dell’alunno Bonetti Alfonso Daniel della classe III D, seguito dalla prof.ssa Valeria Franceschini.

Chiara Di Grande
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 09 maggio 2021 15:00:00 (4154 letture)

(Leggi Tutto... | 2476 bytes aggiuntivi | Concorsi | Voto: 0)

Costume e società: “I care” nuovo motto dell’Europa unita
Redazione
Il “mi sta a cuore” del prete-maestro di Barbiana, Don Lorenzo Milani, è un modo diverso per definire il principio di solidarietà che è il cardine dell’Europa dei 27.
Questa citazione della presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen nel suo discorso allo “Stato dell’Unione” del 6 maggio, traccia il nuovo percorso, un vero cambio di passo della Comunità Europea che riprende il cammino dopo la grave crisi pandemica che ha travolto il vecchio continente.  
Nel maggio 2021 si registrano i seguenti eventi: il Social Summit del 7 maggio ospitato a Porto dalla presidenza portoghese del Consiglio dell’Unione Europea, con l’obiettivo generale di definire l’agenda della politica sociale europea per il prossimo decennio, garantendo di affrontare le sfide del presente e del futuro “senza lasciare indietro nessuno”; il vertice informale dei Capi di Stato e di governo dei 27 Paesi per discutere di questioni sociali, tra cui quelle connesse alla pandemia di Covid-19 il giorno 8 maggio e l'inaugurazione della “Conferenza sul futuro dell'Europa”, proprio il 9 maggio, che celebra la “Giornata Europea” nel ricordo della Dichiarazione del primo ministro francese Robert Schuman, a Parigi nel 1950.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 09 maggio 2021 14:05:00 (3932 letture)

(Leggi Tutto... | 9673 bytes aggiuntivi | Costume e società | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Graduatorie Provinciali ad esaurimento definitive del personale docente di ogni ordine e grado nonché del personale educativo, aggiornate ed integrate in applicazione del D.M. n. 178 del 16 giugno 2021, per l'a.s. 2021/2022 - Depennamenti e rettifich
di a-oliva
160 letture




Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Progetto PON 'Comunicare per crescere'. Ovvero, insegnando s’impara, al Circolo Didattico Teresa di Calcutta, Tremestieri Etneo
di a-battiato

Reiterazione avviso ad evidenza pubblica per la selezione di esperti esterni “madre lingua” francese - PON/FSE: avviso pubblico n. 4396 del 09/03/2018 - FSE - Competenze di base - 2a edizione
di m-nicotra

Bando di selezione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Scuola Media Castiglione di Bronte
di m-nicotra

I ragazzi del Liceo Cutelli al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020
di m-nicotra

Da Roma all’Europa: tappe del progetto di Cittadinanza Europea per gli studenti del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
di a-oliva

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra

Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
di a-oliva

Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione
di m-nicotra

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra

Bando selezione esperti madrelingua FSE/PON - ICS San Domenico Savio - San Gregorio di Catania
di s-tricomi

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS) - Esclusione dagli elenchi aggiuntivi della prima fascia
di a-oliva
1821 letture

Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS) - Esclusioni
di a-oliva
1812 letture

Al liceo classico «Meli» di Palermo primo giorno di scuola, lezione di legalità con Giuseppe Antoci
di a-oliva
1546 letture

20 settembre “Tutti a Scuola”. Cerimonia di inaugurazione del nuovo anno a Pizzo Calabro
di a-oliva
1437 letture

Lions Brancati in cammino. Riattivare al più presto la fontana di Ognina
di a-oliva
1398 letture


Top Video
Video
Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
2308 letture

25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
3957 letture

Caro virus, non sei simpatico e gentile
4546 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
4257 letture

Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca
4536 letture

Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
21958 letture

Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
19789 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
20813 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
20041 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
22889 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Settembre, 2021
  Agosto, 2021
  Luglio, 2021
  Giugno, 2021
  Maggio, 2021
  Aprile, 2021
  Marzo, 2021
  Febbraio, 2021
  Gennaio, 2021

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori: 197
Iscritti: 0
Totale: 197

Traffico Generato
Anonimi: 197 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:197
Membri:0
Ospiti:197
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 26,318
· Visitate ieri 46,232

Media pagine visitate
· Oraria 3,074
· Giornaliera 73,782
· Mensile 2,244,216
· Annuale 26,930,591

Orario Server
· Ora

11:56:42

· Data

25 Sep 2021

· Zona

+0200

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.80 Secondi