Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 533781601 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2021

PRIMO SETTEMBRE - Nonostante tutto “Avanti, adagio”
di a-oliva
2876 letture

Personale ATA - Assistenti Amministrativi F.F. di D.S.G.A. – A.S. 2021/2022 - Sedi assegnate
di a-oliva
2717 letture

Personale A.T.A. - Disponibilità per supplenze a.s. 2021/2022
di a-oliva
2630 letture

CORALE CONTRO LE GUERRE DI TUTTE LE EPOCHE. Una riflessione tra la tragedia classica e l’attuale lotta per i diritti dell’uomo
di a-oliva
2481 letture

Gran galà della legalità. La mafia non conviene
di a-oliva
2365 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·Didamatica 2021 - Aperte le iscrizioni per partecipare online
·Bando Allievi Carabinieri Luglio - Settembre 2021. Concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 2.938 allievi carabinieri in ferma quadriennale
·Il Liceo G.TURRISI COLONNA di Catania, non va in vacanza
·Catania 2030: GREEN EXPO del Mediterraneo. Quanto c’è di ambiente nel PNRR?
·Giornalisti nelle scuole, rinnovata l'intesa con il Ministero- collaborazione con l’UCSI


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: Istituto “John Dewey”. A Catania una scuola tra gli alberi e aule all’aperto
Redazione
14_09_01
Una nuova stella arricchisce il panorama della scuola catanese  e giovedì 16 settembre inizieranno le attività  didattiche all’”Istituto John Dewey”. scuola Primaria Paritaria ad indirizzo Internazionale.
Ospitata presso la sede della Fondazione Valdisavoia, nella verde collina di Cibali, a Catania, tra i giardini della Facoltà di Agraria, offre ai piccoli studenti, che intraprendono il nuovo cammino scolastico, una ricca progettualità didattica che comprende l’impianto ordinario della scuola Primaria, arricchito da un’offerta linguistica di indirizzo Internazionale.
I bambini, con la guida di esperti docenti di madrelingua, in collaborazione con la  scuola di formazione linguistica Yeschool, si avviano all’apprendimento delle lingue europee giocando, colorando, disegnando, cantando.
Il progetto prevede la pratica linguistica di inglese, tedesco, spagnolo sin dai primi anni e poi in quarta e quinta anche il francese e a richiesta il cinese e l’arabo.
E’ una scuola green,  circondati dagli alberi, e adotta l’outdoor education con lo sguardo al futuro. Guida lo sviluppo delle potenzialità dei bambini verso le capacità e abilità del saper fare attraverso il “learning by doing”.
E’ una scuola “senza zaino” in quanto, adottando il modulo orario prolungato  dalle ore 8,00 alle ore 17,00, anche per venire incontro alle richieste dei genitori che lavorano,  da lunedì a venerdì consente ai bambini di vivere intensamente e con la guida di esperti docenti  la giornata scolastica intermezzata da piccole pause tra un’attività e l’altra, svolte  anche negli ampi spazi esterni e condividendo anche  il momento socializzante del pranzo, con prodotti biologici, nel rispetto delle norme di una corretta educazione alimentare.

redazione@aetnanet.org
 
Postato da Andrea Oliva Martedì, 14 settembre 2021 17:00:00 (1101 letture)

(Leggi Tutto... | 13548 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Antonio Sabino sindaco dell'anno. Eletto dal Parlamento della Legalità Internazionale
Redazione
Nei giorni 3 e 4 settembre è stato celebrato a Monreale il V Convegno nazionale del Parlamento  della Legalità Internazionale con la guida del   presidente Nicolò Mannino e dal vice presidente Salvo Sardisco.
Sono intervenute  numerose  personalità:: dal procuratore Capo della Procura di Vibo Valenza Camillo Falvo al componente del Consiglio Superiore della Magistratura Fulvio Gigliotti, dall'avvocato cassazionista Maurizio Branchicella, a Mimmo Basile fratello del Capitano Emanuele Basile ucciso dalla mafia a Monreale,  dall’Arcivescovo di Monreale Mons. Michele Pennisi a Mons. Franco Moscone,  Arcivescovo di Manfredoni9a , Vieste , San Giovanni Rotondo, il quale. dietro richiesta dello staff di Presidenza del Parlamento della Legalità  Internazionale, ha portato la reliquia di San Pio da Pietralcina; l’attore Gabriel Garko  e il cantautore Vincenzo Spampinato.
Il convegno ha avuto la solenne apertura con la Fanfara dei Bersaglieri che ha concluso solennemente il grande evento.
Nell’ambito della manifestazione, durante la quale sono stati assegnati 9 Oscar dell’onestà a personalità che si sono distinte per l’impegno culturale e sociale, Antonio Sabino, sindaco di Quarto,  comune di 40.000 abitanti nell’area metropolitana di Napoli, è stato insignito del titolo di “Sindaco dell’anno 2021

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 10 settembre 2021 18:00:00 (1961 letture)

(Leggi Tutto... | 10528 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: CORALE CONTRO LE GUERRE DI TUTTE LE EPOCHE. Una riflessione tra la tragedia classica e l’attuale lotta per i diritti dell’uomo
Redazione
L'idea di creare un corale, rifacendoci  al mondo tragico, si è fatta strada nei ragazzi per quella che potremmo dire una logica quanto inevitabile associazione; infatti, proprio nello stesso periodo in cui abbiamo letto il libro del giornalista ed attivista per i diritti umani Antonio Mazzeo “Il Muostro di Niscemi. Per le guerre globali del XXI secolo”, in occasione del Progetto “Incontri con l’Autore”, stavamo affrontando nell'ambito della Letteratura greca il teatro eschileo.
Quasi inavvertitamente  allora ci è venuto spontaneo cogliere e rintracciare delle affinità tra la triste e disperata situazione degli abitanti di Niscemi e l'oltraggioso atto compiuto con premeditata e fredda  tracotanza dai tanti burocrati e militari politicizzati nei confronti non soltanto di un popolo indifeso, prima  ingannato e poi sottomesso, ma anche e soprattutto nei riguardi della natura.
Due sono state sicuramente le parole chiave che ci hanno indotto a recitare questo accorato lamento, trasformandolo in un atto di denuncia: Hybris e Nemesis;esse ci hanno suggerito di evocare l’eterno conflitto tra male e bene al cospetto di un giudice imparziale ed implacabile rappresentato da madre natura, instaurando un legame ininterrotto tra passato e presente e ricordando soprattutto il fatto che la nostra terra rimane quella Magna Grecia che ha avuto origine dal mondo ellenico e ne costituisce un’emanazione inscindibile da esso  e che risente ancora di  quello spirito tragico che sempre ha animato e tuttora anima  i cuori incorrotti e li spinge a dire “No” alla sopraffazione come fecero gli Ateniesi nel 480 a. C.
 
Professoressa Maria Luigia Quagliano
Liceo classico “Mario Rapisardi” – Paternò (Ct)
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 09 settembre 2021 08:00:00 (2481 letture)

(Leggi Tutto... | 16612 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Il Convitto Cutelli trionfa al Premio ''Sonetto D'Argento - Jacopo Da Lentini'' con un primo ed un terzo posto
Redazione
06_09_01

La poesia è stata la protagonista assoluta della cerimonia di premiazione che sabato 4 settembre si è tenuta presso il Palazzo Beneventano, nella cittadina di Lentini. La serata è stata dedicata alla Seconda Edizione del Premio Nazionale di Poesia “Sonetto d’Argento”, promosso dall'Associazione “Jacopo e Riccardo da Lentini”.
In particolare, sono state premiate le nostre alunne Martina Ferro, dell'attuale VA, e Lombardo Santagati Nicole, della VA 20-21 (appena maturata), che hanno vinto rispettivamente il primo premio ed il terzo premio nella sezione "Giovane Jacopo" con i testi poetici Immobile e Il signor Banana.
Durante la magnifica soirée è stata eseguita la lettura dei componimenti dei vincitori da parte dell'attrice Anna Vinci e dai curatori, la dott.ssa Giusi Sciacca e il prof. Bonfiglio Giovanni, e sono state esplicitate le motivazioni critiche. Per la nostra Martina la giuria ha ritenuto che la sua poesia "inscena una condizione interiore alienante con una forza espressiva che rende il componimento una protesta giovanile contro l'attuale vuoto morale della società del benessere in cui anche la poesia rischia di annegare".
Il testo poetico di Nicole è stato giudicato "caustico, allegramenre dissacrante e caratterizzante un personaggio dal profilo grottesco che soltanto nella coda finale recupera un barlume di clownesca consapevolezza".
Alla vincitrice è stato conferito il premio “Sonetto d’Argento - Jacopo da Lentini" mentre all'alunna che si è aggiudicata il terzo posto è stata donata una pergamena con commento critico.
Le poesie ritenute più meritevoli, inoltre, saranno selezionate dai curatori e pubblicate in un'antologia del Premio.
Sempre pronti ed entusiasti i nostri ragazzi a farsi guidare dalla prof.ssa Giusy Gattuso, referente per i concorsi per il Convitto Cutelli, che li indirizza, li segue ed accompagna in questi "percorsi" creativi.

Prof.ssa Giusy Gattuso

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 06 settembre 2021 08:00:00 (2316 letture)

(Leggi Tutto... | 5580 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il prof. Giuseppe Di Giovanni va in pensione. I saluti del Liceo Artistico Statale 'Emilio Greco', di Catania
Istituzioni Scolastiche
Spesso, tra i corridoi silenziosi e la soglia scivolosa dell’ufficio di presidenza, noi docenti parliamo di pensione, di scatti d’anzianità, d’anni di servizio, di TFR, di “finestre d’uscita”, e ci sembra quasi di vedere, di “toccare” con gli occhi, il tempo dorato e immaginifico del pensionamento, di un tempo fatto di libertà, di pace, di riposo. E mentre sogniamo ad occhi aperti, ogni santo giorno, di scatto, il suono della campanella annuncia la fine della ricreazione.
Ma poi arriva, si che arriva, prima o poi arriva per tutti il gioioso tempo d’andare in pensione. Che bello! E quest’anno poi è arrivato a tanti colleghi, che hanno scavalcato la barricata del tempo per entrare nelle praterie incontaminate del meritato riposo.
Ma cosa succede quando arriva il giorno del pensionamento!?
Cosa pensano gli insegnanti quando vanno in “quiescenza per sopraggiunti limiti d’età”!?
E se poi l’insegnante è anche il vicepreside!?
Com’è che la mattina prima naviga a gonfie vele, sul ponte di comando, a governare il timone in compagnia del comandante, e il giorno dopo si ritrova nel salotto di casa sua, da solo, possibilmente in pantofole, a guardare le lancette che segnano un tempo senza tempo.
Cosa succede dentro!?
Chi ci pensa ai tanti colleghi che hanno dato i migliori anni della loro vita umana e professionale e che vanno, per sempre, a casa!? ...

prof. Angelo Battiato
Referente Ufficio Stampa del Liceo Artistico “Emilio Greco”, Catania
Postato da Angelo Battiato Martedì, 31 agosto 2021 20:26:20 (2257 letture)

(Leggi Tutto... | 6700 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Dalla Normale di Pisa una rinnovata visione di scuola
Redazione
Tre ragazze della Normale di Pisa, nel corso della cerimonia di consegna dei diplomi hanno avuto il coraggio di far parlare il loro cuore, il loro sentire, sincero e spontaneo, esternando alcuni disappunti in merito alla “scuola di eccellenza”.
Virginia Magnaghi, Valeria Spacciante, Virginia Grossi, potevano prendersi il loro diploma e tornare alla loro sedia, nella sala semivuoto per il distanziamento Covid 19, invece, si sono esposte con un discorso a tre voci ben articolato nello svolgimento.
Innanzitutto un doveroso ringraziamento ai  Professori ed anche a tutto il Personale  non docente, citando anche il Personale della portineria, della mensa e della biblioteca.
Il “grazie” per quanto ricevuto in questi anni   ha accompagnato le varie tappe del percorso universitario. Sono entrati studenti liceali, con in mano il diploma di maturità  ed ora hanno il titolo accademico di  “dottori” e “ricercatori” universitari con il marchio di eccellenza della  storica e prestigiosa  Scuola Normale di Pisa.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Domenica, 08 agosto 2021 08:00:00 (2878 letture)

(Leggi Tutto... | 9692 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: CHIUDE LA SCUOLA DI SUOR ANNA. Un vuoto nel cuore della Città
Redazione
31_07_04
Nella torrida giornata del 30 luglio, a conclusione delle attività del Grest estivo si registra la definitiva chiusura dell’Istituto San Vincenzo, in via Scandurra, nel quartiere Borgo-Monserrato, noto ai catanesi come la “scuola di Suor Anna Cantalupo”.
Sorta accanto alla Casa della Carità di Via San Pietro, la scuola negli anni ha ospitato fino a duecento alunni e molti di essi assistiti dai Servizi sociali del Comune.
Molti catanesi hanno frequentato la scuola delle Suore e prima di morire Padre Ugo Aresco ha voluto rivedere i luoghi della sua infanzia.
La riduzione dei Centri di assistenza ha comportato anche la chiusura dei servizi scolastici e cinque anni fa, nel luglio del 2017, quando le Figlie della Carità decisero di chiudere la scuola un gruppo di docenti e di genitori, con la guida del Preside Giuseppe Adernò, hanno ridato vita alla scuola, beneficiando dei locali e arredi concessi in comodato d’uso.
In questi cinque anni la scuola dell’Infanzia e Primaria “San Vincenzo”, con il generoso contributo di docenti volenterosi e professionalmente validi, ha svolto un lodevole servizio di attenzione ai bambini, con una modica retta e venendo incontro anche ai casi di bambini di famiglie disagiate ed extracomunitari.
Ora, scaduto il quinquennio, le Suore hanno deciso di non rinnovare il comodato d’uso dei locali alla scuola per destinarlo ad altre attività.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 31 luglio 2021 18:00:00 (1842 letture)

(Leggi Tutto... | 7306 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Liceo G.TURRISI COLONNA di Catania, non va in vacanza
Comunicati
Nell’ambito del “progetto estate” promosso dal Ministero dell’Istruzione per contrastare l'emergenza educativa, presso il Liceo “Turrisi Colonna” di Catania   gli studenti del Liceo musicale  hanno valorizzato la positiva opportunità
Nei mesi di luglio e agosto, l'Orchestra Sinfonica Giovanile, composta da trenta studenti, diretta dal M° Fabio Raciti, docente di Violino e di Musica da Camera del prestigioso Liceo Musicale,   saranno impegnati nello studio e pratica musicale  delle opere di Verdi, Bellini  esercitandosi anche in  arie d'opera e operetta e intramontabili colonne sonore di film.
"La scuola, spiega il dirigente, Emanuele Rapisarda, ci teneva a dare agli alunni e ai docenti la possibilità di riprendersi gli spazi di socialità e di attività didattica exstrascolastiche che per due anni sono state sospese a causa della pandemia." L'orchestra Sinfonica Giovanile costituita nel 2013 con la nascita del corso musicale è diventata ormai una grande realtà per i numerosi concerti eseguiti in Musei, Chiese e Palazzi storici della città di Catania.
Il progetto, afferma il maestro Fabio Raciti, si concluderà lunedì 23 Agosto con un concerto "sotto le stelle" eseguito nella Corte della Scuola e sarà  un "gran galà" per salutare l'estate.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 28 luglio 2021 13:00:00 (2000 letture)

(Leggi Tutto... | 5196 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un murales a Gravina per ricordare Paolo Borsellino, realizzato dai ragazzi del Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania
Istituzioni Scolastiche
La memoria ha un valore educativo ed evocativo. Ed è necessario ricordare per formare le coscienze delle future generazioni e per evitare gli errori e gli orrori del passato. Soprattutto in questo periodo di grave emergenza sociale ed educativa. Ricordare per onorare il sacrificio di uomini dello Stato che hanno donato la loro vita per affermare, senza se e senza ma, i valori della legalità, dell’onestà, del rispetto delle regole, della solidarietà. Lunedì 19 luglio, nel XXIX anniversario della strage di Via D’Amelio, dove persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque uomini della sua scorta, con una cerimonia semplice ma molto significativa, all’interno della villa comunale “Paolo Borsellino” di Gravina di Catania, è stato inaugurato un murales realizzato dai ragazzi del Liceo Artistico Statale “Emilio Greco”, della sede distaccata di San Giovanni La Punta, per ricordare a tutti l’esempio del giudice antimafia.
L’opera, realizzata dagli alunni Agata Pia Ferlito, Giorgio D’Amico e Marta D’Amico, della classe IV Bs,  coordinati dal prof. Salvo Fazio, rappresenta il volto del giudice Borsellino, su uno sfondo giallo, con il tricolore, e la celebre frase “Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola”.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Mercoledì, 21 luglio 2021 20:32:19 (2908 letture)

(Leggi Tutto... | 3882 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un esame e un fine anno speciale all’Istituto Comprensivo 'Italo Calvino' di Catania
Istituzioni Scolastiche
Per il secondo anno consecutivo si sono svolti, a causa della pandemia, anche per le scuole medie, degli esami speciali. Ma all’Istituto Comprensivo Statale “Italo Calvino, di Catania, diretto dal prof. Salvatore Impellizzeri, gli esami di terza media sono stato ancora più speciale. Infatti, i ragazzi, durante la prova d’esame, hanno realizzato degli elaborati partendo non, come di norma, dalla tesina, ma da argomenti che a loro interessavano particolarmente, alcuni alunni con la ginnastica ritmica o con la musica, altri con tematici sociali, la tutela e la protezione degli animali, o la povertà. Poi hanno completato la presentazione con un bozzetto che anticipava l’elaborato pittorico, con quadri cm 50x70, meticolosamente incorniciati a tema e in tinta.
Insomma, un esame veramente speciale. Un esame da ricordare. Perché la scuola, anche al tempo del Covid, ha molto da dare e da insegnare. Inoltre, la classe 3^ E dell’Italo Calvino, capitanata dalla coordinatrice, prof.ssa Mammana, dalla prof.ssa Anna Benintende, insegnante d’Arte, e dalla rappresentante dei genitori Maria Luisa Milazzo, ha realizzato una istallazione in estemporanea con degli splendidi dipinti, con tecniche di vario tipo: ...

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Venerdì, 16 luglio 2021 20:10:35 (2634 letture)

(Leggi Tutto... | 4056 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Catania 2030: GREEN EXPO del Mediterraneo. Quanto c’è di ambiente nel PNRR?
Comunicati
A questo interrogativo risponderà venerdì 16 luglio il dott. Francesco Tufarelli, Dirigente Generale  della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in occasione del workshop promosso da Futurlab  in collaborazione con la Fondazione Sorella Natura  di Assisi ed il coordinamento del Consigli Comunali dei Ragazzi.
La manifestazione, che si svolgerà presso il complesso fieristico “Le Ciminiere” di Catania, conclude gli eventi della mostra “Green Expo del Mediterraneo”, promossa a Ecomed-Progettocomfort,  inaugurata il 14 luglio con la
partecipazione di 170 espositori: aziende, enti e associazioni che operano nel settore della protezione dell’ambiente: aria, acqua, terra,  clima, energia,  rifiuti, risorse.
Il percorso di transizione energetica tracciato per il 2030 impegna nuove strategie ed una nuova cultura, capace di rispondere alle nuove esigenze della società in rapida evoluzione.
Nuove tecnologie, prodotti innovativi e materiali ecosostenibili sono il fondamento dell’ecoartichitettura  e i numerosi interventi, convegni, workshop mettono in luce le complesse tematiche che coinvolgono gli operatori  e i cittadini tutti nell’azione di difesa e custodia del creato .

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 14 luglio 2021 08:00:00 (2424 letture)

(Leggi Tutto... | 14072 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Al Liceo Artistico “Emilio Greco”, di Catania, per la 'Scuola Estate', il progetto 'Un cavallo per amico'
Istituzioni Scolastiche
La scuola va in vacanza, anzi no! Sono iniziati, infatti, con grande fermento, i progetti estivi del Liceo Artistico Statale “Emilio Greco”, di Catania. E sono molte le attività che il liceo catanese, guidato dal preside, prof. Antonio Alessandro Massimino, ha messo in moto nell’ambito del progetto “Scuola Estate”. Tra i più “galoppanti” c’è il progetto “Un cavallo per amico”, coordinato dal prof. Salvo Fazio, che si svilupperà per tutto il mese di luglio, con una serie di incontri mattutini presso il Centro Ippico “La Quercia del Duca” (via A. De Curtis, 86, Piano del Lupo, Misterbianco).
Il progetto ha lo scopo di creare momenti educativi e terapeutici, e allo stesso tempo ricreativi e ludici, sia per gli alunni diversamente abili, che per i normodotati, creando un contatto stimolante fra l’allievo e il cavallo, opportunamente addestrato. Inoltre, questa attività dà modo di rompere la monotonia della routine scolastica, e di far stare i ragazzi a contatto con la natura. «Durante il progetto - spiega il prof. Salvo Fazio - ogni allievo ha un programma individualizzato ed aggiornato ad ogni seduta che dà origine ad un dossier personale che registra il percorso effettuato ed i risultati raggiunti in itinere.

prof. Angelo Battiato
Referente Ufficio Stampa del Liceo Artistico “Emilio Greco”, Catania
Postato da Angelo Battiato Mercoledì, 07 luglio 2021 20:51:44 (2546 letture)

(Leggi Tutto... | 3955 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: XVI edizione del Premio artistico letterario Ilaria e Lucia: il Liceo Classico Europeo del Convitto Mario Cutelli si aggiudica un terzo premio nella sezione Racconti e due menzioni
Redazione
"La ricerca della felicità non è cosa semplice, richiede il coraggio di guardarsi dentro, di amarsi e amare gli altri, di scegliere di fare della propria vita qualcosa di grande": questo il tema della XVI edizione del Premio artistico Ilaria e Lucia, concorso dedicato a Ilaria Favara e Lucia Messina, studentesse della facoltà di lingue e letterature straniere dell'Università di Catania, che morirono a Parigi, impegnate nel Progetto Erasmus, la notte del 17 dicembre del 2001 nelle tragiche circostanze dell'incendio dell'Hotel Du Palais.
Un argomento complesso ed esistenziale, soprattutto in un momento di fragilità, paure e incertezze come quello che stiamo attraversando, che ha subito coinvolto i nostri alunni del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli: hanno partecipato numerosi ed entusiasti, ottenendo il terzo posto nella sezione Racconti, che ha conseguito l'alunna Beatrice Notarangelo di IE con Una vita fuori dai social, una menzione nella stessa area conquistata dall'alunna Martina Toscano di IIIC con il testo La ricerca della felicità e una seconda menzione nella sezione Poesie con il componimento Il nodo di Emanuele Bonaccorsi.
La cerimonia di premiazione si è svolta martedì 29 giugno nella magnifica corte del Palazzo della Cultura di Catania, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni, dei dipartimenti universitari e degli istituti che hanno indetto il concorso, nonché della lodevole prof.ssa Amelia Bellino Favara, mamma di Ilaria. Avvolti dalle note musicali di un pianista e un soprano, la serata è stata animata dagli interessanti spunti e dalle profonde riflessioni culturali degli ospiti convenuti.
I nostri giovani studenti hanno ricevuto in premio una coppa, degli attestati e delle medaglie, accompagnati dalla prof.ssa Giusy Gattuso, referente per i concorsi artistico-letterari del Convitto, che li ha guidati e seguiti nella  preparazione e produzione dei testi oltre che nella partecipazione.
Ammirabile l'impegno e la voglia di questi ragazzi di mettere in gioco il proprio mondo interiore e la propria creatività ma anche di portare in superficie i limiti,  le fragilità, le risorse e la forza della loro generazione contribuendo a ricordare così le dolcissime Ilaria e Lucia che, come cita la frase ispiratrice del concorso, "restano in vita con noi e per noi per la testimonianza di generosità ed altruismo, di comprensione dei valori essenziali, morali e religiosi della vita umana, quale esempio di pura e solidale amicizia".
 
Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 30 giugno 2021 08:15:00 (2851 letture)

(Leggi Tutto... | 8090 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Istituto IL CASTELLO - Recita di fine anno
Redazione
I novanta bambini della scuola dell’infanzia “Il Castello” hanno concluso le attività didattiche presentando ai genitori un’artistica recita presso il Teatro ABC di Catania .
Con grande emozione e soddisfazione la direttrice Martina Formosa ha consegnato ai bambini di cinque anni, che hanno completato il ciclo della scuola dell’Infanzia, l’attestato di merito per l’impegno e, con il tocco in testa, hanno coronato il primo tratto del percorso formativo, il più importante per la formazione della propria identità. Il sé e l’altro, il corpo in movimento  sono alcuni dei traguardi che i piccoli hanno conseguito con profitto e lode.
Con sullo sfondo eccezionali immagini, i piccoli hanno raccontato ai genitori come hanno trascorso il dramma della pandemia, la paura del Covid-19, la certezza che “andrà tutto bene” e poi ancora un sentito ringraziamento ai medici e agli infermieri, “eroi” nel garantire la salute.
Vestiti da piccoli infermieri con le tute protettive hanno rappresentato la lotta contro il virus ed hanno trasmesso positivi messaggi di difesa della natura, dell’ambiente, del mare, riducendo la plastica ed operando in un ambiente sereno e protetto.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 28 giugno 2021 13:00:00 (3426 letture)

(Leggi Tutto... | 7450 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Parini, 5 docenti in pensione
Redazione
Con una cerimonia semplice, presso l’Auditorium “Nicholas Green” dell’Istituto Parini,  sono state salutate  cinque docenti che hanno completato il servizio attivo nella scuola.
La dirigente Melina Trovato ha salutato le professoresse Lella Finocchiaro,  Luciana Lori, Eva Musumeci, Loredana Raudino, Francesca Santino.
Sono state eccellenti docenti di Lettere e di Matematica  ed alcune da ben 17 anni nella scuola Parini hanno contribuito alla costruzione e alla crescita della Comunità scolastica, anche mediante la realizzazione di molteplici progetti didattici e formativi .
Per l’occasione è stato invitato anche il preside Giuseppe Adernò che per 11 anni ha diretto la scuola Parini e avendoli accolti con una rosa  il primo giorno di scuola, ha voluto salutarli offrendo loro una targa con  una rosa, segno di gratitudine per “aver messo a dimora dei semi di cultura e di esemplarità di vita che nel tempo daranno positivi frutti”.
Sono state altresì ricordate  per il lodevole servizio le professoresse  Marisa Pacetto e Rosaria Lopes  prematuramente decedute.
Le norme di prevenzione  Covid-19 non hanno consentito l’ampia partecipazione dei colleghi e dei genitori e gli studenti sono stati presenti con il video  musicale di accoglienza  eseguito dai ragazzi  del corso ad indirizzo musicale  e della manifestazione corale di fine anno.
Nei prossimi giorni le colleghe della scuola Primaria saluteranno le Maestre Antonella Testa e Angela Di Bella  ed il collaboratore  scolastico del plesso “Le Ginestre”, signor Salvatore Pagano.

redazione@aetnanet.org

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 24 giugno 2021 08:05:00 (3664 letture)

(Leggi Tutto... | 8191 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Co.vi.d.: come vincere domani - Informa Azione giornale dell'IIS Francesco REDI
Istituzioni Scolastiche
I giovani cronisti del giornale “Informa azione” dell'IIS "Francesco REDI" di Belpasso, incoraggiati dai buoni risultati ottenuti con la pubblicazione del primo articolo “la Sicilia si muove”, si sono rimessi in gioco realizzando un secondo articolo: “Co.vi.d.: come vincere domani”. Giunti alla fine di questo anno scolastico difficile, trascorsi 2 anni caratterizzati da una pandemia mondiale che ha stravolto le nostre vite, le nostre abitudine e ovviamente il modo di insegnare e di apprendere, i giornalisti della scuola, supportati dalle insegnanti prof.ssa Barbagallo Angela Domenica e Catalano Maria Rita, hanno sentito il bisogno di affrontare l’argomento delicato del COVID. La problematica è stata affrontata dal punto di vista scientifico con l’intervista al biologo molecolare dott.re Verardo, ricercatore presso il Laboratorio Nazionale del Consorzio Interuniversitario per le Biotecnologie di Trieste, che in modo semplice ma dettagliato ha spiegato la natura del virus e i diversi tipi di vaccini approvati dall’EMA e dall’AIFA. I ragazzi nelle loro interviste hanno messo in risalto anche l’aspetto umano, le debolezze, le paure le incertezze ma indubbiamente anche la voglia di ricominciare, di credere che tutto posso tornare come prima. Dalle risposte ottenute si evince che la voglia di normalità è un pensiero comune, che attraversa tutte le età e tutti i vari tipi di ruoli: dagli alunni alla dirigente, dai professori al DSGA, dai giovani agli anziani.

prof.sse Barbagallo e Catalano
IIS Francesco REDI - Belpasso
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 19 giugno 2021 06:54:09 (3214 letture)

(Leggi Tutto... | 4688 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: L'ultima lezione di Gabriella, maestra vittima del Covid
Redazione
16_06_01
Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia, vittima a soli 52 anni del Coronavirus
CATANIA – Un albero per coltivare la memoria delle vittime del Covid19. Un albero, sì. Affinché il ricordo delle persone che sono cadute lungo questa battaglia impari con la pandemia possa portare frutto. Alla scuola Tomasi Di Lampedusa di Gravina di Catania è stato piantato un ulivo per tenere vivo lo spirito di Gabriella Bruno, maestra dell’infanzia e vittima a soli 52 anni del Coronavirus. 
È andata via il 26 marzo scorso. Oltre al mondo degli alunni e dei colleghi, in pochi la conoscevano. Perché non era un personaggio pubblico, ma un’onesta e sincera lavoratrice. Una persona normale. Che dietro di sé ha però lasciato un’importante e sentita eredità umana, una lezione di vita. “Il sapere il tuo strumento di lavoro, la pazienza la tua fedele compagna, il tuo sorriso ha illuminato il cammino di tanti piccoli alunni…Grazie!” così recita la targa che colleghi ed alunni hanno consegnato alla famiglia. 
L’ulivo – simbolo di forza, longevità e pace – è stato piantato lo scorso 11 gennaio a conclusione di un anno scolastico assai travagliato per via delle misure restrittive messe in atto per contenere gli effetti della pandemia. Proprio nell’ultimo giorno. Oltre alla dirigente Virginia Filippetti, erano presenti il sindaco Massimiliano Giammusso e l’assessora alla Pubblica Istruzione Valentina Cavallaro. 
Gabriella Bruno ha trascorso gli ultimi anni di insegnamento tra le aule del plesso Bolano. La cerimonia è servita per elaborare collettivamente un dolore, ma allo stesso tempo per rinsaldare le motivazione più profonde che guidano da sempre la missione educativa. Una missione troppo spesso calpesta e tutt’altro che valorizzata da chi dovrebbe. Perché in fondo “l’impronta dell’amorevole insegnamento di una maestra – è stato detto – rimane per sempre”. Ne sanno qualcosa i familiari di maestra Gabriella, che ancora oggi sono in debito con l’intera comunità scolastica per l’affetto dimostrato.

Fernando Massimo Adonia
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 16 giugno 2021 08:00:00 (3463 letture)

(Leggi Tutto... | 6894 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Rinnovato il Consiglio dei ragazzi dell’Istituto Gabelli di Misterbianco. Cambio di fascia tricolore tra i ragazzi sindaci
Redazione
Alice Coppola di terza media ha completato il suo mandato di “Sindaco dei ragazzi” ed ha ceduto la fascia tricolore alla neo eletta Ninella Santonocito di seconda media.
Il cortile della scuola ha ospitato la cerimonia di giuramento nel nuovo sindaco alla presenza della Dirigente Adriana Battaglia , del Commissario straordinario del Comune Salvatore Caccamo, del presidente del Consiglio d’Istituto Antonino Anzalone  e dell’ex sindaco di Misterbianco Ninella Caruso, profondamente commossa nel vedere la nipotina che muove i primi passi nell’impegno della ricerca del bene comune, seguendo gli esempi ricevuti in famiglia.
 Saper amministrare è un'arte che si apprende con la capacità di saper gestire le piccole realtà nelle quali ciascuno è presente e può apportare delle modificazioni positive.
Nel discorso introduttivo Alice Coppola ha  relazionato sulle attività svolte dal CCR anche in tempo di Covid, vivendo l’esperienza di sindaco da protagonista, nonostante le limitazioni imposte dalle norme di prevenzione del contagio.
Il neo sindaco  ha giurato di “Collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica", ha baciato la bandiera, ha firmato l’atto di giuramento prima di indossare la fascia tricolore. Ha, quindi, presentato il suo programma con il motto “Cresciamo con la consapevolezza dei diritti” ed ha presentato la squadra degli assessori: Enrico Torrisi, Vice sindaco e assessore allo sport;  Giusi Nicotra alla cultura; Sebastiano Lau all’ambiente; Nancy Puleo alla salute; Flavia Di Franco all’istruzione; Flavia Di Stefano, alla tutela del patrimonio culturale e Giulia Rapisarda alla socializzazione e al bullismo.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 16:00:00 (2817 letture)

(Leggi Tutto... | 9677 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il cuore d’Italia al Comune di S Agata Li Battiati
Redazione
Quando il 17 marzo, in occasione del 160° dell’Unità d’Italia, a causa delle norme Covid, non potendo organizzare alcuna manifestazione esterna, il Sindaco Marco Nunzio Rubino ha visitato le scuole, ha espresso parole di apprezzamento per il lavoro prodotto dai bambini.
A conclusione dell’anno scolastico, i bambini delle classi quinte dell’Istituto “S. Maria della Mercede” di S Agata li Battiati, accompagnati dalla Direttrice Lina Di Caro e della Maestra Melina Basile, hanno donato al Sindaco Rubino  il disegno del Cuore dell’Italia con i colori della bandiera e i simboli dell’emblema della Repubblica, che sarà esposto nella sala consiliare del Comune.
Nel discorso di presentazione Martina Vaiana della classe quinta, sindaco dei ragazzi, con la fascia tricolore, ha descritto il lavoro prodotto dai ragazzi del Consiglio Comunale, la tecnica e la simbologia del disegno: i rami di ulivo, simbolo della volontà di pace e fratellanza; la quercia, simbolo della forza e della dignità del popolo italiano, lo sfondo azzurro, colore mariano, che indica giustizia, lealtà e purezza; le Frecce Tricolore e i colori della Bandiera rappresentano la ricerca del vero bene comune.
Molto soddisfatto per il gradito dono, il Sindaco Rubino ha espresso parole di plauso e di apprezzamento per il lodevole gesto dei bambini e per il lavoro didattico realizzato nel corso dell’anno, avendo riservato particolare attenzione alla formazione del senso civico, partecipando anche alla Festa del 2 giugno, nel 75° anniversario della Repubblica.
Il coordinatore dei Consigli dei ragazzi, preside Giuseppe Adernò, ha inserito il lavoro dei ragazzi in una pubblicazione che documenta le attività realizzate dai CCR delle provincie di Catania, Siracusa, Enna e di Zevio, in provincia di Verona. in occasione dei 160 anni dell’Unità d’Italia.
Il dossier è stato consegnato al Presidente della Repubblica, ai Presidenti del Senato e della Camera, al Presidente del Consiglio e al Ministro dell’Istruzione.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 11 giugno 2021 15:00:00 (2703 letture)

(Leggi Tutto... | 7408 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Circolo Didattico 'Teresa di Calcutta', di Tremestieri Etneo, ritorna... a riveder le stelle!
Istituzioni Scolastiche
Dopo un anno di chiusura nelle classi, o a casa in dad, costretti dalle rigide regole anticovid, finalmente gli alunni del Circolo Didattico Statale “Teresa di Calcutta”, di Tremestieri Etneo, ritornano... “a riveder le stelle”. L’occasione è data dal consueto appuntamento della serata osservativa del cielo, prevista a conclusione del progetto di astronomia dell’istituto dal titolo “Alla scoperta del cielo”, curato dall’insegnante Anna Maria Gazzana. Un progetto, come racconta la referente Gazzana, già attivo nel Circolo dal lontano 1998, ma sempre attuale, perché affascina i bambini e non solo. Inoltre, l’iniziativa mira ogni anno, aderendo alla Settimana Nazionale dell’Astronomia, promossa dal MIUR, a trattare temi come l’inquinamento luminoso o le ultime scoperte della ricerca spaziale, l’utilità della scienza nella vita di tutti i giorni, riflessioni e individuazione di atteggiamenti positivi e di rispetto nel rapporto uomo-natura-ambiente di cui il cielo ne è parte integrante, e salvaguardare le condizioni che hanno permesso lo sviluppo della vita sulla Terra. In questa prospettiva le attività didattiche intraprese sono coerenti con l’Obiettivo 15 dell’Agenda 2030: Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre.
Un progetto, dunque, che mira non solo all’acquisizione di conoscenze scientifiche da parte degli alunni ma anche alla divulgazione nel territorio con obiettivi di ecosostenibilità. Il cortile della scuola, opportunamente predisposto dai collaboratori Salvo Giuffrida, Alfio Moro e Nadia Musumeci, per accogliere alunni e genitori nel rispetto delle misure di sicurezza, è stato allestito secondo diverse aree tematiche: due postazioni per i telescopi, puntati sul Sole al tramonto e su una splendida Luna in primo quarto; l’area della meridiana solare gestita dall’astronomo Pietro Cassaro con la sua sapiente dissertazione tra storia e scienza...

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Lunedì, 07 giugno 2021 16:38:19 (3535 letture)

(Leggi Tutto... | 8937 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Il 2 giugno a Sant’Agata Li Battiati
Redazione
Con una cerimonia semplice e ricca di valenza storica e culturale è stata celebrata presso il monumento di Caduti a S Agata Li Battiati,  la festa del 2 giugno nel 75° anniversario della proclamazione della Repubblica.
La polizia municipale, l’associazione Carabinieri, i Bersaglieri con la tromba ,  Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana, il parroco che ha guidato la preghiera per i caduti ,  la corona d’alloro , l’alzabandiera e i cittadini    che cantano l’Inno d’Italia, ecco cosa avviene in una cittadina dell’area metropolitana  di Catania. Il Sindaco ha inoltre consegnato l’attestato di benemerenza al Comandante e agli Ispettori della Polizia municipale che si sono distinti per il generoso servizio  pubblico durante i giorni del lockdown  e ancora oggi nei centri di vaccinazione.
Il sindaco della Città, Marco Nunzio Rubino e il sindaco dei ragazzi dell’Istituto S Maria della Mercede, Martina Vaiana al Monumento dei Caduti
Nel messaggio del Sindaco Rubino sono stati ricordati i momenti salienti di questi 75 anni di storia che hanno dato una specifica identità all’Italia fedele alla Carta Costituzionale,

 Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 04 giugno 2021 08:00:00 (3937 letture)

(Leggi Tutto... | 10092 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Capizzi per Franco Battiato - 04 giugno 2021
Istituzioni Scolastiche

Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 03 giugno 2021 21:14:38 (4060 letture)

(Leggi Tutto... | 296 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Piano Tavola Rinnovo del Consiglio dei Ragazzi, eletto l’Assessore al bullismo
Redazione
Il seme messo a dimora durante la Settimana della legalità, promosso dall’Amministrazione comunale di Belpasso ha dato i suoi primi frutti,  istituendo nel nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi di Piano Tavola la delega di assessore al bullismo, assegnata a Salvo Anello  della classe seconda media
Nel corso della cerimonia di giuramento del nuovo sindaco dei ragazzi dell’Istituto “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola, svoltasi nella sala consiliare del Comune di Belpasso, alla presenza del Sindaco Daniele Motta, della presidente del Consiglio Patrizia Vinci, dell’assessore Fiorella Vadalà e del neo consigliere  
Enrico Cangemi, che da studente ha fatto parte del CCR, della ragazza sindaco della scuola “Martoglio”, Ginevra Ferlito, è avvenuto il passaggio della fascia tricolore da Giovanni Strozzi “sindaco dell’emergenza Covid” alla neo eletta Aurora Vassallo, “sindaco della ripartenza”.
Visibilmente emozionati i ragazzi assessori e consiglieri hanno recitato la formula del giuramento che li impegna a “collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica”.
La “giunta del CCR” è composta da: Alice Cantale, vice sindaco ;  Cristiano Coco, assessore allo Sport; Antonino Travagliante, assessore alla cultura; Angelo Giusto, assessore all’ambiente e Salvo Anello, assessore al bullismo. Presidente del Consiglio, con il maggior numero di voti è stata eletta Angela Marano, la quale ha ricevuto dal Sindaco il campanello di rito.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:05:00 (3290 letture)

(Leggi Tutto... | 10303 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LUDENDO DISCITUR. Divertirsi e imparare i beni culturali si può. Lo dimostrano gli studenti del Liceo Lombardo Radice
Redazione
Che la scuola anche etimologicamente significa “gioco” lo dicevano i maestri e pedagogisti della Magna Grecia. Rendere la fruizione del patrimonio culturale più coinvolgente ed efficace, non è solo possibile ma è già stato realizzato dagli studenti della classe 3C del Liceo “Lombardo Radice” di Catania nell’ambito del progetto di valorizzazione dei beni culturali, coordinato dalla prof.ssa Marcella Labruna.
Guidati dal tutor  Prof. Sabrina Scalisi, gli studenti hanno attuato un percorso di PCTO (scuola-lavoro) con modalità quiz, dal titolo "Arte, cultura e tradizioni del popolo catanese attraverso gli occhi dei bambini". Dopo avere studiato in DAD, DID ed in presenza, mettendo a frutto le conoscenze acquisite attraverso l’assimilazione dei contenuti culturali di Italiano, latino, storia, arte, scienze, filosofia e scienze umane, hanno realizzato un progetto ed un approfondimento propedeutico all'incontro con i bambini della scuola primaria, “Pizzigoni”, ideando un gioco simile al gioco dell'oca intitolato: " Liotru Joku... il gioco dell'elefante alla scoperta di Catania".
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 27 maggio 2021 17:00:00 (3085 letture)

(Leggi Tutto... | 6716 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Albero Falcone a Catania
Redazione
Anche Catania ha un albero dedicato alla memoria del giudice Giovanni Falcone, in via Monfalcone, angolo via Pola. L’iniziativa è stata promossa  dall’imprenditrice Mariella Gennarino, Cavaliere della Repubblica , già alcuni anno fa.
La ricorrenza in ricordo del 29^ anniversario  della strage di Capaci  (23 maggio 1992 )  ha coinvolto gli studenti delle scuole del territorio.
I bambini dell’Istituto “G. Verga” hanno esposto disegni e messaggi sulla legalità con originali e spontanei pensieri, segno di una cultura della legalità che si radica nelle menti dei piccoli.
I ragazzi dell’Istituto “Malerba- Leopardi” ad indirizzo musicale hanno eseguito con la classe dei flauti e violini l’inno di Mameli, una canzone di Franco Battiato e l’armonia de “La vita è bella”, con la guida  dai maestri Erminia Belfiore ed Ercole Tringali.
Alla cerimonia, hanno partecipato il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’assessore alla cultura Barbara Mirabella, le dirigenti delle scuole: Agata Pappalardo e Rossella Miraldi , il presidente dell’ Associazione  Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica, Giuseppe Adernò e il cav. Giuseppe Frezza,  il presidente del comitato festeggiamenti di Sant’Agata, Riccardo Tomasello
L’attrice catanese Ester Pantano, astro nascente del cinema e della televisione, ha letto un brano che definisce Giovanni Falcone un’anomalia palermitana, convinto che la mafia non corrisponde all’identità del popolo siciliano e “come tutte le organizzazioni umane ha un principio e avrà una fine”.
 Il messaggio di Falcone: “Gli uomini passano, ma le idee restano e camminano sulle gambe di altri uomini” inciso su una targa, diventa un monito costante dell’albero Falcone per la città di Catania.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:05:00 (3715 letture)

(Leggi Tutto... | 7465 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: LEGALITA’ E FRATELLANZA. Il CCR di Piano Tavola ricorda di Piersanti Mattarella e Giuseppe Di Matteo. Noemi Salinaro nuova ambasciatrice
Redazione
Il progetto legalità promosso dall’assessorato all’Istruzione del Comune di Belpasso nella ricorrenza del 23 maggio ha coinvolto le tre istituzioni scolastiche del territorio.
L’Istituto comprensivo “Giovanni Paolo II” di Piano Tavola è sito in Via Piersanti Mattarella ed il Consiglio Comunale dei Ragazzi con il sindaco Giovanni Strozzi si è fatto promotore di una ricerca storica degli eventi del 1980 per meglio conoscere Piersanti Mattarella e nello stesso tempo rendere omaggio al fratello Sergio, Presidente della Repubblica che conclude il settennato di servizio alla Nazione.
I ragazzi, anche con la proiezione d’immagini hanno fatto rivivere quel particolare momento storico ed ora quel nome della via della scuola, non è una semplice scritta sulla targa segnaletica, ma il ricordo del presidente della Regione vittima della violenza mafiosa. Egli ha insegnato che: La mafia teme la scuola più della giustizia. L’istruzione toglie erba sotto i piedi alla cultura mafiosa” ed è stata questa la citazione ricorrente nei commenti dei ragazzi.
Alla Giornata dedicata alla Legalità e alla lotta alla mafia hanno partecipato l’assessore Fiorella Vadalà, la Presidente del Consiglio Comunale Patrizia Vinci, il consigliere (ed ex assessore alla Pubblica istruzione) Graziella Manitta, il consigliere Gaetano Campisi e Alfio Platania, grande attivista antimafia.  E’ intervenuto attraverso un video messaggio anche il Presidente del Parlamento della legalità, Nicolò Mannino consegnando ai ragazzi un messaggio d’impegno nella difesa dei valori della fratellanza, ai quali fa riferimento l’Ambasciata dell’Istituto e, complimentandosi con l’ambasciatore uscente Domenico Consolo di terza media, ha salutato calorosamente la nuova Ambasciatrice della Fratellanza, Noemi Salinnaro della classe I C.
Dai ragazzi della classe IC è stata raccontata la storia del piccolo Giuseppe Di Matteo e gli alunni hanno espresso pensieri e sentimenti in risposta al gesto crudele.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Domenica, 23 maggio 2021 08:00:00 (3087 letture)

(Leggi Tutto... | 9193 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Vorrei una legge che …”Concorso promosso dal Senato. Premiati gli alunni dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Redazione
“La violenza nelle sue varie espressioni” e “La scuola del futuro “, a misura di bambini”, sono i titoli dei due “Disegni di legge” presentati dagli alunni della classe V D del plesso di Sampieri, guidata dall’insegnante Francesca Modica e dalla classe V F del plesso “Bartolomeo Cataudella” dell’Istituto Comprensivo “Elio Vittorini” di Scicli con la guida delle insegnanti: Maria Teresa Occhipinti, Francesca Sgandurra e Ausilia Gennaro.
La commissione esaminatrice del Senato in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha segnalato tra le scuole siciliane, come vincitori del Concorso “Vorrei una legge che …” i lavori presentati dai bambini dell’Istituto “Vittorini” di Scicli.
Due classi diverse per consistenza numerica, ubicazione territoriale ed esperienze di vita, ma accomunate dall’entusiasmo e dalla dedizione con cui i ragazzi hanno intrapreso un importante percorso formativo di Educazione Civica finalizzato alla riflessione costante sul tema della legalità ed alla conoscenza dell’importanza delle leggi, delle funzioni del Parlamento e del confronto democratico.
Nel Disegno di Legge sviluppato dalla classe V D si evidenzia il bisogno di salvaguardare i diritti di chi, avendo una personalità più fragile, non trova facilmente la forza e il coraggio per reagire alle difficoltà dovute alla violenza in ogni sua forma, sia fisica che verbale, all’interno delle Istituzioni Scolastiche.
Le proposte contenute nel progetto mirano a migliorare la condizione degli studenti attraverso azioni ed interventi mirati e fattivi e la creazione di strumenti operativi.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 21 maggio 2021 08:05:00 (3080 letture)

(Leggi Tutto... | 8604 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Pace e nuovi equilibri internazionali. Lezione conclusiva della scuola di Formazione politica promossa da FUTURLAB
Redazione
La lezione conclusiva della scuola di “Formazione politica per il bene comune“ ha coinvolto circa duecento studenti del Liceo “Turrisi Colonna”,  dell’Istituto “Marconi” e dell’Istituto  Alberghiero “Karol Wojtyla
Organizzato e promosso dalla Fondazione per la Sussidiarietà   e dall’Associazione FUTURLAB, l’incontro on line è stato introdotto dal presidente Antonio La Ferrara, il quale ha ringraziato i relatori esprimendo ampia soddisfazione del servizio offerto, nonostante le difficoltà connesse alla pandemia  e alle norme di prevenzione del contagio Covid-19.
Il Prof. Giorgio Vittadini, presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, ha ben evidenziato come il servizio di “scuola di formazione politica”  costituisce uno spazio di approfondimento delle tematiche sociali e consente di prendere coscienza e consapevolezza  della necessità di un impegno serio e responsabile da parte di tutti, specie in questo difficile  e drammatico momento storico.
 
Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 12 maggio 2021 17:05:00 (3437 letture)

(Leggi Tutto... | 9511 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: I “Problematici” dell’Istituto “XX settembre” di Catania: quattro studenti ai primi posti nella finalissima nazionale delle olimpiadi del problem solving
Redazione
Competenza e concentrazione, creatività e costante allenamento, intuito, logica e pensiero computazione sono gli ingredienti indispensabili per una sfida vincente in una gara di problem solving.
Sono le “life skills” richieste nel nuovo millennio e la squadra, che ha scelto come nome “I problematici”, composta da quattro alunni della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo “XX Settembre” di Catania;  Ambra Marletta, Francesco Romano, Elena Scafile, Cristina Pasuch , ha dimostrato di averle maturate in maniera brillante.
La squadra, dopo essersi aggiudicato il primo posto in assoluto alle gare regionali delle  OLIMPIADI DI PROBLEM SOLVING - Informatica e pensiero computazionale, promosso dal MIUR - Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d’istruzione-  anche per l’a. s. 2020/2021,  si è classificata al 4° posto alle finali nazionali  che solitamente vengono disputate in presenza nei laboratori del Corso di Studi in Ingegneria e Scienze Informatiche di Cesena dell’Università di Bologna.
Raggiungere con orgoglio questo podio nell’anno scolastico 2020/2021 è solo la punta di un “iceberg” di investimenti di risorse professionali, di azioni didattiche, di metodologie innovative del corpo docente,  e soprattutto di un laboratorio extracurriculare condotto dalla prof.ssa Eva Rosella Musico sotto la supervisione del Dirigente Scolastico prof. Antonino Rosselli. Le gare si articolano in tre fasi: gare d’istituto, gare regionale e gare nazionale e sono precedute da un periodo di allenamento.
ll problem solving è una soft skill, una delle competenze chiave che tutti gli studenti devono conseguire soprattutto alla luce delle nuove sfide poste dalla pandemia ed  è un’attività cognitiva che implica sia processi di pensiero divergente e creativo, sia processi di pensiero convergente.
Investire nel futuro è investire anche in queste competenze e accendere i riflettori sulle eccellenze.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 11 maggio 2021 08:05:00 (3286 letture)

(Leggi Tutto... | 10548 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 6 Maggio 2021, Maggio dei libri: Gli studenti del Liceo Lombardo Radice di Catania e Alessandro Barbero dialogano con la storia
Istituzioni Scolastiche
Ad Atene le donne provano a cambiare il mondo usando le dolci gioie dell'amore e il desiderio di ribellarsi alla tirannide. Tra teatro, politica e ambizioni sociali riveleremo nel corso della conferenza, il volto di una città in fermento.
Il maggio dei libri, appuntamento consolidato per il nostro liceo e per la nostra città, è stato celebrato oggi con una conferenza Web dal titolo "Ragioniam d’amore e di politica. Alessandro Barbero e le sue Ateniesi". Ha fatto  gli onori  di casa la Vicaria prof.ssa  Angelamaria Giuliano, subito seguita dall’intervento attento e toccante dell'assessore alla cultura del comune di Catania, dott.ssa Barbara Mirabella.
Il tutto è stato moderato ed organizzato dalla prof.ssa  Marcella Labruna, docente ed intellettuale instancabile, da sempre impegnata nel campo della fruizione di eventi culturali. Un incontro intrigante ed appassionato, scientificamente sostenuto, grazie agli spunti di riflessione emersi a partire dalle "Ateniesi" dello scrittore Alessandro Barbero.
 E così, il professore ordinario di storia, si è fatto profondo e attento interlocutore del suo romanzo.

professori  Diego Vella e Marcella Labruna
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 08:30:00 (3407 letture)

(Leggi Tutto... | 4045 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Giovani giornalisti crescono al 'Ferrarin'!!!
Istituzioni Scolastiche
Si è concluso con successo in questi giorni il primo ciclo di incontri inerenti il progetto “Video-giornalismo al Ferrarin” avviato circa un mese fa e che ha visto protagoniste due classi del nostro istituto. Il percorso di questo progetto prevede di proseguire per i prossimi anni scolastici e di realizzare un giornalino online della scuola gestito con la guida di due giornalisti professionisti Damiano Scala e Davide Anastasi e con i contenuti interamente ideati e realizzati dai ragazzi. Questi primi incontri hanno mirato a comprendere gli aspetti essenziali della professione giornalistica ed a carpire i piccoli segreti utili a realizzare dei servizi video con successo. I giovani giornalisti in pectore si sono cimentati con entusiasmo con un microfono in mano davanti ad una videocamera professionale per simulare interviste, news e servizi di ogni genere: cronaca, attualità, politica, sport, etc…
In attesa di proseguire il prossimo anno, i nostri alunni hanno ringraziato la nostra Dirigente Scolastica, prof.ssa Brigida Morsellino, e i due giornalisti con un po’ di malinconia e tanti progetti da elaborare.

prof.ssa Emanuela Taschetta




Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 10 maggio 2021 08:00:00 (2963 letture)

(Leggi Tutto... | 3198 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Leggere leggeri - Il Barone Rampante di Italo Calvino
Istituzioni Scolastiche
Giovedì 29 aprile si è svolto presso alcune delle aule virtuali del liceo Lombardo Radice di Catania l’incontro Leggere leggeri - Il Barone Rampante di Italo Calvino. L’iniziativa, di cui è referente la professoressa Marcella Labruna e alla quale hanno partecipato le classi V sezioni A, B, C, LE, III sezioni A e LC e II sezioni D e LG, si inseriva in seno al progetto Cento libri – Leggere leggeri, nato da una collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e l’associazione culturale Piccoli Maestri, per promuovere la lettura dei classici nelle scuole.
Il progetto Cento libri – Leggere leggeri è rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado e ha raccolto numerose adesioni, tra scrittrici e scrittori. Ciascuno di questi ha proposto tre libri che ama tra i classici del Novecento, tre libri importanti che vorrebbe non fossero dimenticati, tre compagni di viaggio per raccontare nelle classi virtuali la passione per la lettura.

Raffaella Arena
Piccoli maestri Catania
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 09 maggio 2021 20:08:40 (3934 letture)

(Leggi Tutto... | 4520 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: La dispersione scolastica
Redazione
Nei giorni che precedevano l'inizio delle lezioni, finchè sono stato in servizio, impegnavo il collegio dei docenti e i gruppi di coordinamento a discutere sui risultati dell'anno precedente e in modo particolare su quelli che fanno parlare di dispersione scolastica. Il proposito era quello di vedere come e se era possibile contenerla. Trasmettevo ai miei docenti la preoccupazione e l'amarezza di vedere tanti giovani perdersi e perdere le occasioni per istruirsi, per andare avanti, per impossessarsi degli strumenti che sono indispensabili per diventare cittadini e lavoratori all'altezza dei tempi. La definizione degli insuccessi scolastici come dispersione non mi è mai piaciuta e non mi piace ancora. Sembra quasi che si tratti di un fenomeno naturale, che si verifichi a prescindere dalle decisioni degli uomini, dalle scelte fatte dagli uomini. Una volta con più precisione si parlava di selezione, ma il termine era ed è sovraccarico di molteplici significati contrastanti e pro bono pacis non lo si usa più, tranne negli articoli di quegli intellettuali che nei quotidiani la reclamano ad alta voce per dare prestigio alla scuola e al sapere e anche per darsi un alto contegno.
Che la dispersione scolastica (ci atteniamo alla vulgata ministerial-pedagogica) continui a verificarsi nonostante le lotte che le sono state dichiarate è un fatto grave sul quale è giusto soffermarsi a ragionare. Senza dimenticare che nel fenomeno della dispersione oltre agli abbandoni bisogna includere ripetenze e scarso livello di conoscenze e competenze.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 08 maggio 2021 20:30:31 (2962 letture)

(Leggi Tutto... | 10515 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Convitto Nazionale M. Cutelli scuola polo per la IV Edizione del Premio Giacomo Leopardi
Redazione
Più volte rinviata, a causa della difficile situazione sanitaria che ha caratterizzato anche questo secondo anno scolastico all’insegna del Covid-19, la prova regionale della IV edizione del Premio Giacomo Leopardi è stata finalmente fissata in data ufficiale lunedì 10 maggio 2021 ore 9.30, in modalità telematica, avvalendosi della piattaforma della UniMC.
Il Premio bandito dal Centro Nazionale di Studi Leopardiani di Recanati, si propone di incrementare la conoscenza della figura e dell’opera di Giacomo Leopardi nelle scuole e di sostenere la divulgazione degli aspetti poetici e filosofici della sua esperienza letteraria, in una prospettiva interdisciplinare e nel quadro delle iniziative promosse dal CNSL.
La prova regionale, riservata alle studentesse e agli studenti del triennio conclusivo della Scuola Secondaria di secondo grado, statale e paritaria, vedrà gli alunni partecipanti cimentarsi in una prima parte della durata di un’ora, nella quale si richiede la parafrasi di alcuni versi di Leopardi e la risposta a quesiti di ordine lessicale, metrico e stilistico, e in una seconda parte della durata di tre ore, nella quale si propone di sviluppare liberamente una traccia di riflessione tematica.


Prof.ssa Cinzia Nigro



 
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 07 maggio 2021 08:00:00 (3084 letture)

(Leggi Tutto... | 9674 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: EMANUELA CASAGRANDE artista della Cabina n.6 di viale Bummacaro a San Giorgio -Librino
Redazione
L’Assessorato alla Pubblica Istruzione e dei Beni Culturali del Comune di Catania, in collaborazione con Rete Gas SpA, ha lanciato un Progetto di Arte Pubblica, coordinato dalla Prof. Vittoria Cecilia Piro, inserito nel programma di “Emergence Festival”, a cura di Giuseppe Stagnitta.
Il Progetto, rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di primo grado di Catania, ha inteso coinvolgere attivamente i giovani nel processo di riqualificazione del territorio e di valorizzazione del bello e dell’arte a servizio della cittadinanza.
L’Istituto comprensivo “San Giorgio”, con la guida della dirigente Concetta Manola, aderendo al progetto, ha coinvolto gli studenti alla riqualificazione delle Cabine di riduzione pressione gas, distribuite in tutta la città.
Per dare un segno concreto al territorio è stata “adottata” la Cabina n° 6 di Viale Bummacaro, nella zona di San Giorgio-Librino ed i ragazzi con spirito d’iniziativa, abilità e capacità d’ingegno, hanno realizzato diversi disegni.
 Tra i vari lavori presentati, la commissione ha premiato il lavoro svolto da Emanuela Casagrande della classe II B della Scuola Secondaria di primo grado e con l’aiuto di artisti qualificati, sarà realizzata la riqualificazione della Cabina n° 6.
L’essere coinvolti nella realizzazione di un bene pubblico, come già con le promozioni di “Fiumara d’arte” impegna i ragazzi a rispettare l’ambiente e il territorio e sentirsi attivi protagonisti della “ ricerca del bene comune”.

Giuseppe Adernò

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 29 aprile 2021 13:20:05 (933 letture)

(Leggi Tutto... | 6158 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Direttore USR Sicilia dott. Stefano Suraniti in visita al Convitto Nazionale Mario Cutelli
Redazione
Ieri, 28 aprile 2021, Il Convitto Nazionale Mario Cutelli ha ricevuto la visita del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale dott. Stefano Suraniti, accompagnato dai Dirigenti tecnici dott.ssa Catenazzo Tiziana e dott. Bernardo Moschella, accolti dal Rettore Dirigente Scolastico prof. Stefano Raciti, dal dott. Paladino Salvatore, membro del Consiglio di Amministrazione del Convitto Nazionale, e dallo staff della Dirigenza.
Nella splendida cornice della Corte del Vaccarini, i bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado hanno omaggiato le gradite Autorità con il canto “Madreterra”, inno alla Sicilia, di Vincenzo Spampinato, offrendo poi in dono dei lavoretti realizzati ad hoc durante le attività didattiche.
Gli alunni del Liceo Classico Europeo hanno presentato il loro indirizzo liceale nella sua dimensione europea di apertura ed integrazione delle culture e delle diversità, caratterizzato dall’impronta classica, dalla valorizzazione dell’ambito scientifico, dallo studio di due lingue straniere e dal percorso ESABAC.
 Infine hanno illustrato la didattica laboratoriale, innovazione metodologica che valorizza il momento dell’apprendimento come valore aggiunto rispetto alla tradizionale ora di lezione frontale, anche attraverso la risorsa dei conversatori di madrelingua e del personale educativo.
A seguire gli alunni del Liceo Classico Europeo hanno rappresentato uno spaccato della pièce teatrale “Jeu de l’Amour et du Hasard” di Marivaux, in lingua francese, spettacolo che sarà presentato al Festival Internazionale del Teatro Francofono 2021.
Dopo questi momenti di accoglienza, gli ospiti hanno fatto una breve visita alle sale del Convitto: dallo scalone monumentale fino all’Aula Magna, attualmente in restauro, lungo i corridoi, dove si snodano le aule, arredati dagli armadietti stile college rappresentativi della quotidianità vissuta dagli alunni semiconvittori del Liceo; poi giù nuovamente, in sala mensa per un momento di convivialità.
Affascinati dallo stile dell’edificio e dall’affabilità familiare degli studenti e del personale tutto del Convitto Cutelli, gli ospiti si sono congedati rinnovando il piacere di ritornare in occasione dell’inaugurazione del prossimo anno scolastico.

Prof.ssa Cinzia Nigro


 

 

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 29 aprile 2021 13:00:00 (1258 letture)

(Leggi Tutto... | 9406 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: VORREI UNA LEGGE CHE …tuteli i minori sul web Premiati i bambini della V E dell’Istituto Parini
Redazione
Il Senato della Repubblica, nel quadro delle attività di formazione rivolte al mondo della scuola, svolte in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dal 2008 promuove il Progetto - Concorso “Vorrei una legge che... “.
I bambini della classe quinta E dell’Istituto “Giuseppe Parini” di Catania, con la guida della Maestra Amalia Zampaglione nel periodo del lockdown, quando si svolgevano lezioni a distanza hanno studiato ed imparato qual è l’iter previsto per la proposta di legge d’iniziativa popolare.
Un accurato libretto d’immagini, fumetti e testo, preparato dalla Maestra, ha accompagnato l’iter di apprendimento dell’Educazione Civica ed in classe sono stati affrontati diversi argomenti: tutela dell’ambiente, cura degli animali, richiesta di spazi verdi, diritto al sostegno economico alle famiglie per l’acquisto di apparecchi ortodontici, protesi e scarpe correttive.
Per partecipare al concorso del Senato la scelta della classe era orientata ad una proposta di legge sulla tutela dei diritti dei bambini dalla prima infanzia fino alla maggiore età (assistenza medica, cura e terapie gratuite).
Il funesto evento della morte della bambina di Palermo a causa di un blackout challenge, ha indotto i bambini della classe ad una riflessione attenta all’emergenza e alla necessità di un maggiore impegno per prevenire i pericoli del web e la salvaguardia della vita. Ed ecco la proposta di legge sulla “tutela dei minori sul web”.
Tik Tok non può essere chiamato “gioco” se provoca la morte. La “Carta di Treviso” da trent’anni disciplina i rapporti tra informazione e infanzia ed oggi occorre che venga riscritta in coerenza con i nuovi linguaggi social, tecnologici e virtuali.

Giuseppe Adernò  
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 28 aprile 2021 08:00:00 (1481 letture)

(Leggi Tutto... | 7795 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Conferma di Antonello Giannelli alla presidenza di Anp
Rassegna stampa
Ancodis esprime le congratulazione per la conferma del Dott. Giannelli alla presidenza di Anp con un messaggio del Presidente Rosolino Cicero: "Apprendiamo la notizia della conferma del Dott. Giannelli alla guida dell'Associazione Nazionale Dirigenti Pubblici e alte professionalità della scuola (ANP).
Ancodis esprime sincere congratulazione al Presidente Giannelli con il quale in questi anni si è aperto un costruttivo dialogo sul tema dello sviluppo della carriera docente, del governo e dell'istituzione del middle management nel sistema scolastico italiano.
Siamo sicuri che - così come in ogni autonoma Istituzione scolastica le figure di sistema e i docenti collaboratori si adoperano in una leale e costruttiva collaborazione al Ds e al DSGA nell'esclusivo interesse delle comunità scolastiche - Anp e Ancodis continueranno - in un leale e costruttivo confronto - a portare avanti la proposta di un modello di governance moderno, efficiente e gratificante per quanti decidono di assumere ruoli nella governance scolastica.
Al Presidente Giannelli e a tutta la comunità di Anp un sincero augurio di buon lavoro dai collaboratori del Ds e figure di sistema di Ancodis."
 
Ins. Kelia Modica, responsabile comunicazione
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 26 aprile 2021 08:00:00 (3120 letture)

(Leggi Tutto... | 6418 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Celebrata la 'Notte Internazionale della Geografia' al C. D. S. 'Teresa di Calcutta' di Tremestieri Etneo
Istituzioni Scolastiche
Piccoli geografi crescono al Circolo Didattico Statale “Teresa di Calcutta”, di Tremestieri Etneo (Catania). Per celebrare l’amore per la natura e per la pace tra i popoli, numerosi sono stati gli alunni che, guidati dalle loro insegnanti e sostenuti dalla preside, prof.ssa Benedetta Liotta, hanno partecipato alla “Notte Internazionale della Geografia”.
La manifestazione, celebrata in tutto il mondo il 9 Aprile, vuole affermare l’importanza della geografia, e sensibilizzare le giovani generazioni al rispetto della natura. “Tra i tanti diritti riconosciuti ai bambini, quello al gioco, all’aria aperta, negli spazi verdi, è tra i più importanti per la loro crescita individuale e collettiva. – ha dichiarato la prof.ssa Grazia Arena, vicepresidente regionale dell’AIIG Sicilia – Il contatto con la natura stimola lo sviluppo psico-motorio, la fantasia, la socialità e i nuovi linguaggi, ma facilita anche l’acquisizione di importanti abilità, per esempio l’orientamento, e la capacità di scoprire e comprendere via via il loro intorno e poi gradualmente  anche la ricchezza e la varietà del territorio in cui vivono.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Domenica, 25 aprile 2021 10:00:00 (3816 letture)

(Leggi Tutto... | 7699 bytes aggiuntivi | Voto: 4.97)

Voce alla Scuola: CATENANUOVA “Fondazione Sicilia” dona 13 Tablet dotati di connessione ad internet agli studenti meritevoli delle classi prime
Redazione
L’emergenza epidemiologica che stiamo vivendo, oltre a smascherare le nostre effimere certezze incidendo profondamente sulle rassicuranti routine delle nostre fragilità, ci ha messo di fronte ad una riflessione profonda su cosa abbiamo fondato le nostra libertà.
“Oggi è il momento della responsabilità”, sottolineava il Presidente del Consiglio quella sera del 9 Marzo 2020, annunciando solo uno dei primi di una serie di lockdown.
E’ il momento di “rispondere” come cittadini, come professionisti, ma anche e soprattutto come comunità ed  in questo spirito  Venerdì 9 Aprile 2021, nel cortile dell’IC ”E. Fermi” di Catenanuova, il Dott. Michelangelo Montesano, Presidente del Collegio Sindacale della “Fondazione Sicilia”, ha consegnato a 13 studenti meritevoli delle prime classi della scuola secondaria  13  tablet di ultima generazione, dotati di connessione ad Internet, come  gesto concreto di lotta alla dispersione ed alle povertà educative.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 19 aprile 2021 17:10:00 (3612 letture)

(Leggi Tutto... | 6367 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: ALESSIA SICALI 13° Sindaco dei Ragazzi dell'Istituto “Brancati” di Librino
Redazione
“Giuro di essere fedele alla Repubblica … mi impegno a collaborare per il bene della scuola, piccola città, e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica”.
Ancora una volta, nonostante la pandemia e le restrizioni anti Covid, queste parole hanno echeggiato nel  campetto dell’Istituto “Vitaliano Brancati” a Librino nel pieno rispetto delle regole anti  Covid, con la partecipazione di una piccola rappresentanza dei genitori e degli alunni  delle classi terze.
Alessia  Sicali, nuovo sindaco della piccola “Città Brancati”, vincitrice di una  “battaglia” elettorale basata su progetti e programmi politici che sono stati presentati per mezzo di “comizi” realizzati esclusivamente in forma telematica, ha  preso la parola ringraziando per la fiducia che le è stata concessa dagli elettori  e, visibilmente commossa, ha recitato la formula del giuramento per poi indossare la fascia tricolore come  tredicesimo sindaco dell’Istituto
 La neo  sindaco ha, quindi, presentato la  Giunta comunale: Anna Testaì  assessore alla cultura, Alessandro Andronaco assessore allo sport, Clara Privitera  assessore all’ambiente, Maria Micalizzi assessore alle pari opportunità, Giuseppe Biffi assessore alla solidarietà, i quali hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure, di seguito, i  consiglieri: Manuel Ammaddio , Giorgia Marino , Graziano Raccuccia e Federico Mazzullo .

Giusi Nicolosi

Docente referente del Progetto
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 16 aprile 2021 18:05:00 (3708 letture)

(Leggi Tutto... | 9673 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Solidarietà del CCR alla dott.ssa GIOVANNA BODA. Ambasciatrice dell’Educazione Civica
Redazione
I ragazzi Sindaci, Assessori e Consiglieri dei CCR d’Italia sono vicini alla dott.ssa Giovanna Boda in questo difficile momento di dolore e, rinnovando il vivo apprezzamento per quanto ha fatto per la costante ricerca del miglior bene degli studenti, auspicano e pregano per una pronta guarigione.
La sua costante attenzione al progetto educativo che, considerando la scuola “piccola città”, offre agli studenti di essere protagonisti di cittadinanza attiva nella “ricerca del bene comune”, ha consentito ai Ragazzi Sindaci di essere presenti alla cerimonia d’inaugurazione dell’anno scolastico al Quirinale prima e nelle diverse città d’Italia con il Presidente Mattarella.
Grazie alla sua particolare predilezione i Ragazzi Sindaci sono stati sempre presenti alla "Giornata della legalità" del 23 maggio a Palermo; alla manifestazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, ai Fori imperiali a Roma; hanno avuto l’opportunità di partecipare alla visita al Parlamento Europeo a Bruxelles, alla Sinagoga di Roma, alle visite istituzionali al Quirinale, a Montecitorio, a Palazzo Madama e poi ancora a L’Aquila e ad Amatrice dopo i tragici terremoti.
Sempre attenta ai bisogni degli studenti ha risposto prontamente ad ogni richiesta di aiuto ed ha reso presente ed operativo il Ministero dell’Istruzione “a servizio della scuola”: degli studenti “bisognosi di particolari attenzioni”; delle famiglie coinvolte nelle tragedie per la morte improvvisa dei figli, studenti nelle diverse scuole d’Italia; dei docenti attraverso la promozione di progetti e attività di formazione e di qualificazione professionale anche per l’uso delle nuove tecnologie.
Durante il lockdown la sua ansia è stata quella di assicurare a tutti gli studenti gli strumenti informatici per seguire la “didattica a distanza” e rendere concreto il messaggio di “non lasciare indietro nessuno”.
Tra i tanti riconoscimenti il CCR le ha consegnato la “Rosa d’oro” e con l’UCIIM lo scorso dicembre è stata nominata “ Ambasciatrice dell’Educazione Civica”
 “Scuola di tutti, scuola per ciascuno” costituisce il binario del suo cammino professionale ed oggi la scuola tutta: docenti, studenti, genitori sono in preghiera per la sua guarigione e perché possa continuare la sua “missione” di operatrice di bene e di mamma della piccola Eleonora.

Giuseppe Adernò

Preside Coordinatore
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 16 aprile 2021 18:00:00 (4817 letture)

(Leggi Tutto... | 8188 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Giornale scolastico: Informa-Azione all'IIS Francesco REDI di Paternò
Istituzioni Scolastiche
Il progetto INFORMA-AZIONE, primo giornale scolastico della scuola, nasce dalla necessità, dato il periodo, di comunicare, conoscere, operare ed agire insieme. Questo giornale scolastico ha lo scopo “di costruire percorsi strutturati su questioni della contemporaneità” attraverso un processo di apprendimento che segue una logica di ricerca, progettazione e rielaborazione creativa della conoscenza, nella duplice realtà scientifica e storica. Inoltre, favorisce un contesto formativo che consente lo sviluppo di dinamiche relazionali cooperative complesse, in cui i docenti hanno avuto solamente un ruolo di facilitatori e di intermediari con gli ospiti intervistati. Con il primo articolo “La Sicila si muove”, gli alunni delle classi III, IV e V della sezione A - Informatica hanno messo in evidenza una realtà scientifica all’avanguardia e di respiro internazionale esistente nella nostra terra. Gli studenti, si sono improvvisati giovani redattori, cronisti e vignettisti, svolgendo interviste, dialogando e dibattendo su argomenti di geofisica, di natura economia ed ambientale con due ricercatori e professori: il dott. Bonforte dell’INGV (Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ed il dott. Riccobene ed dell’INFN (Istituto nazionale di Fisica Nucleare) di Catania. Il lavoro è stato svolto con estrema serietà ed impegno dagli allievi, che non hanno voluto tralasciare di mettere in evidenza la natura fantasiosa e precorritrice del popolo siciliano, riscoprendo, in questa occasione, miti e leggende che giustificavano, in tempi passati, eventi naturali inspiegabili. Inoltre, l’eterogeneità linguistica del gruppo di ragazzi che ha lavorato al progetto, nell’ottica dell’interculturalità, si è dimostrato un ulteriore valore aggiunto, portandoli a tradurre le parti più salienti dell’articolo in Inglese, Russo e Arabo.
IIS Francesco REDI
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 15 aprile 2021 07:00:00 (4764 letture)

(Leggi Tutto... | 6385 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’arte speciale di Aliaia, del Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania
Istituzioni Scolastiche
Piccoli artisti crescono al Liceo Artistico Statale “Emilio Greco”, della sede distaccata di Sant’Agata Li Battiati. Anche in tempo di Covid, con il distanziamento e le regole previste per garantire a tutti la sicurezza, il liceo artistico catanese continua in maniera proficua la propria funzione didattica ed educativa, soprattutto con gli alunni “speciali. Aliaia, nome d’arte, è una ragazza di 16 anni, affetta da una grave e rara patologia, che frequenta con vivo interesse il liceo artistico etneo, ed è un’alunna attenta, comunicativa, ed interagisce in maniera proficua con i docenti e con i suoi compagni di classe. La sua vena artistica è stata “scoperta” a scuola, quasi per caso, durante le lezioni di Discipline Pittoriche, grazie all’osservazione attenta della sua insegnante di sostegno, la prof.ssa Angelita Liotta e dell’assistente alla comunicazione, la dott.ssa Angela Maiello, che hanno notato, nei segni e nei disegni di Aliaia, un tratto estetico inusuale, accattivante e molto interessante. Così le insegnanti hanno stimolato quotidianamente l’alunna ad intensificare la sua attività artistica e ad utilizzare materiali di maggiore resa, quali tele cartonate, pastelli ad olio, ed altro, realizzando dei veri e propri “quadri d’autore”, incorniciati con un passepartout abbinato o in contrasto, in modo da rifinire ed esaltare la loro resa.

prof. Angelo Battiato
Referente Ufficio Stampa del Liceo Artistico “Emilio Greco”, Catania
Postato da Angelo Battiato Domenica, 11 aprile 2021 20:21:56 (4429 letture)

(Leggi Tutto... | 4549 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: A Voz no Morro - Redi Jazz Orchestra 'In the space'
Istituzioni Scolastiche
Finalmente pronto per essere ascoltato, il nuovo lavoro della Redi Jazz Orchestre, ennesimo tentativo di tenere in vita un gruppo che purtroppo... non suona insieme da più di un anno.
La Redi Jazz Orchestra è l'orchestra jazz dell’Istituto "Francesco Redi" (nelle sue sezioni del liceo scientifico "A. Russo-Giusti" e dell'ITIS "G. Ferraris" di Belpasso) e nasce nel 2017 dal fortunato incontro tra il prof. Fabio Desiderio, jazzista, ed un gruppo di ragazzi simpatici, brillanti e musicalmente pieni di talento.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 08 aprile 2021 00:00:00 (4444 letture)

(Leggi Tutto... | 3577 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Tanti fatti e poche parole. Ginevra Ferlito Sindaco dei ragazzi della Scuola Martoglio di Belpasso
Redazione
Giuro di essere fedele alla Repubblica…. mi impegno a collaborare per  il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica”
Recitando questa formula con la mano sul testo della Costituzione, Ginevra Ferlito alunna della classe seconda I della scuola Media “Nino Martoglio” di Belpasso, è diventata “sindaco" del Consiglio Comunale dei Ragazzi della “scuola piccola città”.
La cerimonia ha avuto luogo il 29 marzo presso l’aula consiliare del Municipio di Belpasso, introdotta dal Canto degli italiani, alla presenza del Sindaco, Daniele Motta, del Presidente del Consiglio comunale Patrizia Vinci, dell’assessore all’Istruzione Fiorella Vadalà, della dirigente scolastica Anna Spampinato, della docente referente, Mariella Chiantello, della docente di sostegno Agata Tomasello e del fondatore e coordinatore dei Ragazzi Sindaci, Giuseppe Adernò.
Il Sindaco uscente Alessandro  Marletta ha presentato una dettagliata relazione delle attività svolte lo scorso anno, prima e durante il lockdown e, ringraziando la sua squadra per la collaborazione, ha depositato la fascia tricolore, che in seguito è stata indossata dalla neo sindaco Ginevra Ferlito.
Il vice sindaco Alice Nicoloso, con delega assessoriale alla Legalità e Pari opportunità,  gli assessori: Davide Catania  (Politiche giovanili e cultura), Giuseppe Cirino (Solidarietà e disabilità), Maria Chiara Russo (Sport, salute e transizione ecologica), Ettore Corsaro (Cooperazione scolastica e transizione digitale) hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure i Consiglieri eletti: Francesco Occhipinti, Maria Teresa Galizia, Salvatore Mio, Andrea Lipera, Irene Gaito e Alessandro Mio.
La neo sindaco ha, quindi,  consegnato il campanello al Presidente del Consiglio Francesco Occhipinti, il quale ha dato avvio alla prima riunione .
Nel suo intervento Ginevra Ferlito ha presentato un ricco programma di proposte operative che gli assessori hanno dettagliato nei diversi ambiti, in coerenza con il motto: ”Tanti fatti, poche parole”.
Originali i programmi di “transizione ecologica e digitale”  che il Sindaco Motta ha elogiato, in linea di continuità con gli impegni dell’amministrazione comunale.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 01 aprile 2021 08:00:00 (1310 letture)

(Leggi Tutto... | 15393 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: La scuola è una Istituzione
Redazione
Si aspettano con ansia i giorni in cui si potrà tornare serenamente a scuola e mettersi dietro le spalle due anni tra i più infelici degli ultimi tempi. Tornare come prima? Come se niente fosse? Spero che non accada, perché vorrebbe dire che non si è imparato nulla, nemmeno dai giorni più difficili. Al primo posto delle preoccupazioni dovrebbe esserci quella di rendere le scuole sicure, sotto ogni profilo e non soltanto dal punto di vista sanitario. Sicure non basta; devono essere accoglienti per la convivialità dei giovani e multifunzionali per attività che non possono ridursi a lezioni e ad esercitazioni. Luoghi non solo di istruzione, ma della più ampia formazione umana, per generazioni che fuori dal recinto scolastico un po' dappertutto trovano solo occasioni per dissipare i loro anni migliori. Mai come in questi ultimi tempi si è potuto constatare la centralità della scuola e degli insegnanti; mai come in questi ultimi tempi si è sentito il bisogno di una scuola che funzioni bene in qualsiasi circostanza, senza abbassare il livello delle sue prestazioni. Una scuola a pieno regime per ogni evenienza è la grande sfida da affrontare.
Ma la scuola nella società che cosa è?
E' questa una questione preliminare ad ogni sua possibile organizzazione e manifestazione e ad essa si cercherà di dare qualche cenno di risposta.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 21 marzo 2021 14:00:00 (1618 letture)

(Leggi Tutto... | 6441 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Gli alunni della Teresa di Calcutta incontrano lo Haiku
Istituzioni Scolastiche
Gli alunni della 5A plesso Immacolata del Circolo Didattico “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo, hanno incontrato la Professoressa Maria Concetta Conti, nata a Catania dove si è laureata in Filosofia, che insegna Lettere nell’Istituto comprensivo “De Amicis” di Tremestieri Etneo. Amante della poesia in tutte le sue forme, si è specializzata in Haiku, particolare testo poetico della tradizione letteraria giapponese, e i suoi testi e le sue liriche sono stati pubblicati in riviste straniere e italiane. L’idea di fondo alla base dell’iniziativa è stata quella di favorire l’incontro con autori del territorio e sperimentare con loro differenti tipologie di testi, per approcciarsi in modo creativo alla narrazione, utilizzando linguaggi e tecniche diversi. L’autrice ha pubblicato nel 2019, insieme alla collega Ines Torrisi, il piccolo volume “Risate e sogni”, una raccolta di haiku scritti dai ragazzi della scuola in cui insegna e che rappresenta una vera e propria sperimentazione metodologica che va incontro al cambiamento e all’innovazione.

Rosanna Cristaldi
Referente per la comunicazione
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 18 marzo 2021 09:00:00 (1687 letture)

(Leggi Tutto... | 4616 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Giardino della Memoria All’Istituto “XX Settembre” di Catania
Redazione
La rassegna Il giardino della memoria ricordando la Shoah organizzata dall’Istituto Comprensivo XX Settembre di Catania, si conclude il 19 marzo alle ore 11 con l’incontro sul tema: “La Shoah dei bambini”.
La prof.ssa Stefania Mazzone, del Dipartimento Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Catania, dialoga “  a distanza” con il Prof. Bruno Maida, docente di Storia Contemporanea dell’Università di Torino, autore del volume “La persecuzione dell'infanzia ebraica in Italia 1938-1945”
L’incontro sarà introdotto da Pinella Di Gregorio, presidente del
Corso di Laurea Magistrale in Storia e Cultura dei Paesi Mediterranei - Università di Catania.  
L’iniziativa, promossa dal dirigente scolastico, Antonino Rosselli con la collaborazione della docente referente per l’Educazione Civica, prof.ssa Cinzia Corso, è stata avviata mediante una serie d’incontri on-line su piattaforma meet, con l’obiettivo di rispondere alla domanda: “Come affrontare tematiche così importanti con gli alunni in modo esaustivo? Quali strumenti risultano più adeguati alle varie fasce d'età per dare significato e valore alla ricorrenza del 27 gennaio, Giornata della Memoria?.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:15:00 (1278 letture)

(Leggi Tutto... | 8775 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Santo Vitale, Sindaco dei ragazzi. Circolo didattico di Belpasso
Redazione

Santo Vitale , alunno della classe IV del Circolo Didattico "Madre Teresa di Calcutta” di Belpasso  emozionatissimo, ma deciso ha recitato la formula di giuramento , con la mano sul testo della Costituzione, impegnandosi a “collaborare per  il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica“
La cerimonia ha avuto luogo  il 16 marzo  presso l’aula consiliare del Municipio di Belpasso, introdotta dal Canto degli italiani,  alla presenza del Sindaco Daniele Motta, del Presidente del Consiglio comunale Patrizia Vinci, dell’assessore all’Istruzione Fiorella Vadalà, della   dirigente scolastica Giuseppina Ferrante    delle  docenti referenti: Mimma Motta, Caterina Longo , Maria Concetta Conte e  del fondatore e coordinatore dei Ragazzi Sindaci, Giuseppe Adernò.
Il Consiglio comunale dei ragazzi , già attivo presso il Circolo Didattico riprende così il nuovo cammino.
Dopo aver ricevuto dal Sindaco la fascia tricolore ha chiamato per nome il vice sindaco Maria Sole Capuana, gli assessori: Carola Malfitana (Istruzione), Sofia Dieli (Sport), Ginevra Ferruccio (Ambiente), Chiara Motta (Solidarietà), i quali hanno recitato coralmente la formula del giuramento, così pure i Consiglieri: Alfio Signorello, Federico Sciuto, Maria Chiara Giordano, Sofia Moschitta, Emma Panzera.
Nel suo discorso il neo sindaco ha presentato un ricco programma di proposte operative: sistemazione del campo Capuana, già deliberato dal Comune, le lavagne interattive in tutte le classi, le olimpiadi di fine anno.
La nuova dirigente, Giuseppina Ferrante ha ben condiviso l’efficacia educativa del progetto nell’ambito dell’Educazione civica che “si impara facendo”, sviluppando la partecipazione attiva che diventa servizio, dialogo e dono.
Il Sindaco, Daniele Motta, si è impegnato a sostenere le iniziative dei Consigli dei Ragazzi ed ha comunicato che nel prossimo bilancio i tre CCR del comune avranno a disposizione una somma da utilizzare secondo i progetti dei ragazzi per il bene della Città e, sperando di superare al più presto la fase della pandemia, ha annunciato per fine anno la “festa dell’abbraccio”.

redazione@aetnanet.org


Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:10:00 (1280 letture)

(Leggi Tutto... | 9138 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 17 marzo - 160 anni L’Italia nel cuore. Iniziative dei Ragazzi Sindaci con il patrocinio della Camera dei Deputati e del Presidente dell’ANCI. Lezione di Educazione civica applicata
Rassegna stampa
Il 17 marzo di 160 anni fa venne proclamato il Regno d’Italia ed ricordo dell’Unità d'Italia ha impegnato i Ragazzi Sindaci, a promuovere nelle rispettive scuole “Piccole città”, iniziative, incontri di studio, lezioni di storia, preparazione di striscioni, cartelli, bandiere e coccarde.
La scuola è in festa, anche se il recente decreto della didattica a distanza, per la pandemia, ha limitato gli aspetti organizzativi esterni.
Sono stati realizzati manifesti, cartelloni, ricerche sui personaggi della storia del Risorgimento; sulle porte e alle finestre delle aule sono stati esposte coccarde e bandiere tricolori.
 
Le iniziative programmate con il motto: “160 anni – L’Italia nel cuore” hanno ricevuto il Patrocinio della Camera dei Deputati ed un particolare messaggio del Presidente dell’Anci , Antonio Decaro, il  quale, plaudendo alla lodevole iniziativa dei ragazzi , scrive: “mi inorgoglisce e mi riempie il cuore di speranza  celebrare l’Unità del Paese ed il Tricolore, vessillo di libertà e simbolo dei sacrifici e del martirio di tanti italiani che nel corso di questi 160 anni hanno lottato per difendere e tutelare quei valori di oggi ispirano la nostra Costituzione”
Il Consiglio dei Ragazzi dell’Istituto “San Giovanni Bosco” di CATANIA ha organizzato l’evento presso “Porta Ferdinandea”, detta anche “Porta Garibaldi, dove , insieme alla delegazione del Consiglio di quartiere  il sindaco dei ragazzi, Manuel Pillera esporrà lo striscione.
I ragazzi del CCR hanno realizzato anche delle mascherine con il Tricolore e la data del 160°.

redazione@aetnanet.org



Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:05:00 (1227 letture)

(Leggi Tutto... | 11676 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Quando la difficoltà diventa opportunità. Dal Ministero 100 computer alla scuola ” di Catenanuova
Redazione
4 Marzo 2020 ore 18.00: la ministra  Lucia Azzolina comunica una notizia senza precedenti “La chiusura delle scuole  per evitare la diffusione del contagio da Covid-19”
4 Marzo 2021 ore 18.00: GENERAL DISTRIBUZIONE  consegna 50 tablet e 50 PC all’Istituto “E.Fermi”  di Catenanuova.
 
L’Istituto  “Fermi”  di Catenanuova è stato individuato dal Ministero dell’Istruzione  tra i cinque Istituti siciliani destinatari delle risorse  per la didattica a distanza.
Mentre nelle città deserte si respirava l’atmosfera surreale del silenzio  e in TV scorrevano le immagini   delle  lunghe colonne di camion militari nel centro di Bergamo, ci si rendeva sempre più conto  della necessità di attivare la Didattica a Distanza come  unica modalità per garantire il diritto alla studio, ma soprattutto per mantenere, pur nella virtualità, quello scambio “ di sguardi” e “ di voci” di cui si sostanzia l’azione educativa.
In pochissimo tempo i docenti recuperano i ritardi decennali  sull’utilizzo delle metodologie didattiche a mediazione digitale, si moltiplicano le occasioni di “ incontro”, di formazione, di scambio, di monitoraggio…ma i dispositivi sempre pochi per soddisfare le continue richieste delle famiglie.
Marco, 9 anni, abita nella sezione rurale di Carcaci, a pochi chilometri da Centuripe: non ha dispositivi, non ha rete ed ogni giorno percorre diverse centinaia di metri per “cercare il campo”, con il cellulare della mamma.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 marzo 2021 08:00:00 (943 letture)

(Leggi Tutto... | 10568 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Catania, al polivalente Valdisavoia con la rete civica della salute percorsi di competenze trasversali in democrazia partecipata, empowerment e cittadinanza responsabile
Rassegna stampa
Catania – Gli studenti diventano “catalizzatori” di empowerment nel settore, amplissimo, della Salute come valore e obiettivo comune, a partire da una formazione mirata sui temi della democrazia partecipata, della sicurezza, dell’Urban Health e della prevenzione, fino all’esperienza di incontri ad hoc con il Servizio Sanitario ma anche con quei volontari che hanno deciso di impegnarsi in prima persona per contribuire al benessere delle comunità. La responsabilizzazione e il coinvolgimento delle nuove generazioni in un percorso di competenze trasversali e orientamento che l’Istituto Polivalente Valdisavoia di Catania, diretto dalla prof. Anna Maria Di Falco, realizza in collaborazione con la Rete Civica della salute, partner della scuola.
“L’alleanza con i ragazzi è strategica e irrinunciabile”, ha detto nell’incontro di presentazione il Coordinatore Regionale della Rete Civica della Salute, prof. Pieremilio Vasta. “Da loro ci aspettiamo idee, spunti, progetti; e analisi, riflessioni, considerazioni. Gli elementi fondativi rintracciabili nella Costituzione, le sentenze e, soprattutto, la continua crescita della consapevolezza comune definiscono la salute come il ‘bene comune’ per eccellenza.

redazione@aetnanet.org

Postato da Andrea Oliva Sabato, 13 marzo 2021 08:00:00 (1179 letture)

(Leggi Tutto... | 6885 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: All’Istituto San Vincenzo il 53° della liberazione dello Stato delle Mauritius
Redazione
Gli abitanti delle Isole   Mauritius nell’Oceano Indiamo, il 12 marzo 1968 conquistarono l'indipendenza e si costituì la Repubblica di Mauritius.
L’evento viene celebrato il 12 marzo presso l’Istituto San Vincenzo, nel rispetto delle norme di prevenzione Covid, con il coinvolgimento dei bambini, i quali hanno preparato i canti e le bandiere, con la guida degli insegnanti Francesca Vasta e Antonio Amato.
 Alla presenza di alcune autorità locali l’ambasciatore Davide S. Ramboll, mediatoremauritus, ricorderà gli eventi storici del suo Paese, ripercorrendo il cammino verso l’indipendenza.
L’arcipelago che i Portoghesi scoprirono nel 1505  e  chiamarono “isola del cigno” venne abitata  prima dagli olandesi, i quali diedero appunto il nome di Mauritius, in onore del principe Maurizio di Nassau
Nel 1715 i francesi ne presero possesso, ribattezzandola “Île de France”.
Nel dicembre del 1810 le isole furono conquistate dai britannici  ritornò al suo nome olandese. Il 1º febbraio 1835 l'amministrazione abolì la schiavitù..
Nel 1902 divenne repubblica nell'ambito del Commonwealth ed ha sempre conservato 1992 una democrazia stabile, con elezioni libere e regolari, nel rispetto dei diritti umani.
L’esecuzione degli inni e lo scambio delle bandiere costituirà il segno di amicizia e di Cooperazione internazionale.
La Comunità mauriziana residente a Catania ha adottato il percorso formativo un bambino dell’Istituto.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 12 marzo 2021 08:00:00 (1121 letture)

(Leggi Tutto... | 12795 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: SCUOLA PER TUTTI e…. PER CIASCUNO
Redazione
“Più scuola per tutti” in ogni area territoriale; “più scuola per tutti” in ogni famiglia; “più scuola per tutti” per l’intero anno solare”. Sono questi gli obiettivi e i traguardi verso cui tende la nuova compagine ministeriale del Governo Draghi, con la guida di Patrizio Bianchi: mettere al primo posto del programma la “centralità della scuola” per scommettere su un futuro basato sulle competenze necessarie per affrontare le sfide globali del XXI secolo.
Lo slogan che segue l’immagine del “Tutti a scuola”, che, in questi anni, ha fatto da sfondo alle cerimonie d’inaugurazioni dell’anno scolastico, stampata sulle magliette bianche degli studenti, viene riproposta per mettere in luce i principi cardine:
·   Del diritto allo studio, sancito dall’art. 34 della Costituzione nel rispetto dalla Dichiarazione Universale dei diritti umani e della Convenzione dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.
·  Della regolare continuità del servizio scolastico senza interruzioni o alternanze, così da consentire di valorizzare il “tempo scuola” come “tempo di apprendimento”.
·    Della collaborazione con la famiglia per una linea di continuità e di convergenza educativa cercando il miglior bene dei “figli”, a scuola “studenti”.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 02 marzo 2021 17:00:00 (1960 letture)

(Leggi Tutto... | 17441 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Verso il primo settembre. I temi urgenti: Covid precariato, graduatorie ATA
Redazione
Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, nel gestire la situazione di emergenza sanitaria dovuta al Covid, si è fatto portavoce delle richieste delle Regioni per avere un parere dal Comitato Tecnico Scientifico sull’apertura o chiusura delle scuole: gli esperti, dovrebbero fornire anche un report aggiornato sulla situazione epidemiologica complessiva nel settore scuola.
Ha proposto di aprire un tavolo denominato “Primo settembre”, puntando l’attenzione all’apertura delle scuole per il prossimo anno scolastico, dopo questi due anni di difficoltoso svolgimento delle attività didattiche. Gli esperti studieranno, infatti, la questione degli apprendimenti perduti durante la Dad, allontanando dunque l’ipotesi di un prolungamento generalizzato del calendario scolastico.
Incontrando i Sindacati, il Ministro Bianchi ha messo al  primo posto la necessità di intervenire su “reclutamento e mobilità” per avere il personale al completo a settembre.
Uno dei primi atti dovrebbe riguardare l’organico e la definizione del numero degli alunni per classe, rivedendo la legge 183 del 2008, nella prospettiva di poter assicurare a tutti gli studenti una regolare attività didattica in presenza.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 01 marzo 2021 14:00:00 (1897 letture)

(Leggi Tutto... | 7918 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un’idea di giustizia
Redazione
Le sofferenze, i disagi e le preoccupazioni che la pandemia sta seminando in ogni angolo della terra rende nelle coscienze più avvertite necessaria una riflessione sulle condizioni di debolezza delle istituzioni democratiche, mostrate nell'affrontare una sciagura che ha sconvolto la vita di moltissime nazioni ed ha allargato il fossato delle disuguaglianze. Una riflessione che per forza di cose ci conduce ai problemi della giustizia sociale, dopo qualche decennio di abbandono sistematico. I partiti e i sindacati, nati nel suo segno, dovrebbero essere i primi a farla e dovrebbero aver preso coscienza che è stato alto il prezzo pagato per avere allentato e diluito i rapporti con le proprie tradizioni;i primi col ridimensionamento del peso politico, i secondi con la perdita di consensi e di iscritti. Pagano, soprattutto i partiti, per essersi fatti testimoni e garanti della promessa di buone occasioni per tutti, proclamata ad alta voce dall'imperante neo-liberismo. Non è bastato, però, suonare la fanfara per i nuovi diritti civili conquistati, per occultare la miseria dei risultati ottenuti. E' stato un grave errore, perchè i diritti civili non possono e non devono essere messi in rotta di collisione con quelli sociali.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 01 marzo 2021 13:28:40 (1920 letture)

(Leggi Tutto... | 10065 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Consiglio Comunale dei ragazzi di Motta S Anastasia. Cerimonia di giuramento
Redazione
La piazzetta antistante al Castello normanno di Motta S Anastasia, in una splendida giornata di sole, il 25 febbraio, si è trasformata in “aula consiliare”.
 La cerimonia svoltasi all’aperto e nel rispetto delle norme di prevenzione Covid-19 ha avuto inizio con il canto dell’inno d’Italia e il saluto del sindaco uscente Desiré Giunta, la quale ha relazionato sulle attività svolte dal CCR nel biennio precedente, quindi ha deposto sul leggio, accanto al testo della Costituzione la fascia tricolore. Con evidente attaccamento al progetto e alle splendide esperienze formative, alcuni membri del precedente Consiglio dei Ragazzi, ormai liceali, hanno accompagnato il Sindaco uscente: Giada Egitto, Christian Caudullo, Dario Virgillito e Samuele Bellia.
Con viva commozione il neo sindaco dei ragazzi, Diana Giuffrida, ha recitato la formula: “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di rispettare le leggi dello Stato, … di collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica” con la mano sul testo della Costituzione e quindi ha ricevuto dall’Assessore alla cultura, Carmen Zappalà, in rappresentanza del Sindaco, Anastasio Carrà, la fascia tricolore.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 27 febbraio 2021 17:00:00 (1060 letture)

(Leggi Tutto... | 9105 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un economista al comando della scuola. Quando il turno di un pedagogista?
Redazione
1) Una nuova disciplina
Il nuovo ministro è un nome dell'economia dell'istruzione ed è stato assessore regionale all'istruzione nella Regione Emilia-Romagna. Ogni ministro si porta appresso il proprio bagaglio di cultura, di esperienze e di specifica professionalità. Il bagaglio dell'economia dell'istruzione non è di quelli che si puo' lasciare a casa ed è molto ingombrante. Questo ramo dell'economia politica viene fuori con forza dalle riflessioni sulla crisi fiscale dello Stato negli anni '70 e anche in Italia ha cominciato ad avere i suoi cultori. Nel DNA di questa disciplina c'è l'impulso a rendere efficiente la spesa pubblica per l'istruzione e soprattutto c'è la preoccupazione a non ad aumentaSi è cominciato a dire, proprio perché c'è la crisi fiscale dello Stato, che non è più sostenibile la pretesa di pensare che la composizione della spesa pubblica non debba cambiare e che debba solo crescere. Le risorse per l'istruzione che bisogna strappare all'avidità di altri reparti dello Stato devono essere spese bene, senza sprechi, in modo efficace e ogni innovazione, così come il mantenimento dell'esistente, devono essere sottoposti ad una rigorosa analisi dei costi . Anche il diritto allo studio e alla formazione, come il necessario prolungamento dell'obbligo scolastico non possono e non devono essere esclusi da una ricerca approfondita di questo genere. Potrebbero non essere inviolabili come si crede. . . Ma già nei primi tempi qualche dubbio sulle pretese di questa disciplina incominciò a circolare. In un saggio esemplare per chiarezza e profondità di analisi pubblicato nel n. 239 del quindicinale CENSIS del Febbraio '76, U. Trivellato, che è stato sempre un grande esperto di problemi scolastici e anche Rettore della Facoltà di Statistica a Padova, indicava le notevoli difficoltà analitiche nel definire l'impiego ottimale delle risorse in campo educativo.

Raimondo Giunta
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 24 febbraio 2021 15:00:00 (1412 letture)

(Leggi Tutto... | 14431 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Na ‘n’ura Diu lavura, ovvero, le rose, a scuola, non si vendono a peso
Redazione
Cos’altro potevamo aspettarci da un banchiere!? Da un uomo abituato a far di conto e a far quadrare i conti. Da un burocrate avvezzo a usare la calcolatrice per “pareggiare” l’impegno d’un uomo, per resettare una giornata di lavoro, a misurare la fatica degli uomini con una cifra, a conseguire il risultato da una somma algebrica, a mettere in colonna uomini e mezzi e a tirare una linea con l’occhio alla resa, a frazionare lo sforzo e a moltiplicare i profitti, a centellinare dividenti per ottenere il resto. A sacrificare tutto e tutti sull’altare della Quantità.
Ma a scuola no, caro presidente, a scuola non si può calcolare lo studio, e il risultato dello studio, con i mucchietti di lenticchie, non si può definire la conoscenza con i dati statistici, non si possono spiegare gli apprendimenti con i contrassegni numerici. No! Non si può. Si rischia di prendere fischi per fiaschi, si rischia di definire la sete di conoscenza con il teorema di Pitagora, si rischia di mettere il dolore dell’uomo tra le ascisse e le ordinate.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Mercoledì, 24 febbraio 2021 09:30:00 (850 letture)

(Leggi Tutto... | 3428 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il 17 marzo i Ragazzi Sindaci sventolano il Tricolore. Lezione di Educazione civica applicata
Redazione
In occasione del 160° anniversario dell’Unità d'Italia, mercoledì 17 marzo 2021, i Ragazzi Sindaci, accogliendo la proposta del Sindaco di Maletto; Giuseppe De Luca, si sono resi protagonisti della lodevole iniziativa di esporre uno striscione con la scritta: "160 anni L'ITALIA NEL CUORE”.
Lo striscione sarà preparato dai ragazzi del CCR, con il coinvolgimento dei compagni e in occasione della ricorrenza, mercoledi 17 marzo,  nel rispetto delle vigenti norme anti COVID-19, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, si potrà organizzare una manifestazione, un corteo con le bandiere, esponendo lo striscione su un monumento cittadino.
La finalità è, appunto, quella di ricordare a tutta la cittadinanza la ricorrenza dell'Unità d’Italia (1861-2021) e far sì che lo spirito nazionale si rinnovi e aiuti a migliorare il futuro, mettendo in atto azioni di cittadinanza attiva e responsabile.
Nella comunicazione che il Coordinatore dei CCR, Giuseppe Adernò, ha inviato alle scuole interessate, vengono, altresì, invitati tutti gli alunni ad appendere uno striscione con la stessa scritta o ad esporre nella giornata del 17 marzo la bandiera tricolore sul balcone di casa.
E’ questa una lezione di Educazione civica ed il messaggio dell’Unità nazionale, esce dalla scuola e coinvolge le famiglie e la Città.
Il tricolore, vessillo di Libertà, simbolo dei valori della Patria, custodisce la storia d’Italia, che ama, crede e spera, sventolando nel cielo ogni vittoria e, abbrunato, ricorda ogni dolore.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Sabato, 20 febbraio 2021 08:00:00 (997 letture)

(Leggi Tutto... | 6126 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un giorno alla Camera dei Deputati ... una scuola ...
Istituzioni Scolastiche
“Anche se non sono destinate all’eternità, le cose che hanno importanza arrivano ancora in tempo anche se arrivano all’ultima ora” Martin Heidegger.

E’ possibile appassionarsi ancora per qualcosa? E, in particolare è possibile, in questi tempi di sfiducia e relativismo intendere lo studio e la scuola non come semplice dovere, ma come possibilità di approfondire sé stessi e la realtà in cui si vive  guardando alle cose con occhi diversi?
"Ai posteri l’ardua sentenza" direbbe il poeta, ma forse si può fare riferimento, qualche volta ad una eccezione. 19 Gennaio 2021, tempo immobile, tempo di pandemia, scuola a distanza, ma pur tra gli affanni e le difficoltà dettate dal momento storico, al liceo Scientifico “Russo Giusti” di Belpasso si vive, anche se solo per un giorno, un momento particolare.
Ore 11,30 le classi dell’ultimo biennio del liceo si collegano con la sala Regina della Camera dei Deputati e, presenti 32 alunni delle sezioni A e B, ha luogo un incontro che vede il coinvolgimento di tre deputati nazionali con gli studenti liceali. L ‘on. Stefania Prestigiacomo, l’ on. Fausto Raciti e l’ on. Francesco D’Uva, questore alla Camera dei Deputati, qui moderatore dell’incontro, ingaggiano con gli studenti un interessante dibattito, tale da restituire, almeno in parte il senso delle deliberazioni parlamentari nel confronto tra maggioranza e opposizione. Quattro studenti rivolgono, ognuno un quesito diverso agli onorevoli deputati su problemi cruciali del territorio siciliano e ... magicamente ... ci si trova, come per incanto, trasportatati lì ... nell’aula del PARLAMENTO ITALIANO, il monumento della democrazia rappresentativa nazionale, e proprio nelle ore delicate nelle quali il governo si dibatte in una difficile crisi sulla fiducia.

m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 14 febbraio 2021 08:30:00 (2455 letture)

(Leggi Tutto... | 6692 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Un governo contro la scuola
Attività parlamentare
Il governo Draghi è un concentrato da incubo delle classi dirigenti italiane (padronali, finanziarie, burocratiche, professionali, accademiche), compresa un’ampia rappresentanza del peggiore ceto politico. La scuola ha molto da temere da questo esecutivo, come confermano le caratteristiche dei ministri che si occuperanno, in diverse forme, di essa. -Ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI.
A partire dal ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, naturalmente.
Un ministro che ha una storia inequivocabile nell'affermazione della centralità dell’impresa: nel suo curriculum rivendica il ruolo in quel Consiglio d’Amministrazione dell’IRI che fu artefice della più ampia privatizzazione di attività realizzata in Europa. Anche nel campo più specifico degli apparati formativi Bianchi ha dato prova, tanto come rettore dell'Ateneo di Ferrara quanto come assessore regionale emiliano, di considerare l'impresa privata l'alfa e l'omega dell’istruzione. Ne sono prova tanti atti, a partire dalla sperimentazione in partnership con Ducati e Lamborghini (cioè Volkswagen) del sistema duale (tedesco) di formazione.

pci.istruzione@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 14 febbraio 2021 07:30:00 (2462 letture)

(Leggi Tutto... | 4003 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Patrizio Bianchi, Ministro Dell’istruzione
Redazione
Patrizio Bianchi, già presidente della task force del Ministero per gestire la fase di rientro a scuola nel tempo del Coronavirus da oggi e Ministro dell’Istruzione nella compagine di governo presieduto dal Prof Mario Draghi, già Presidente della Banca Europea.
La scuola ha così una guida tecnica nel “Governo dei migliori”.
Il Prof. Bianchi ordinario di Economia applicata e titolare della Cattedra Unesco in Educazione, crescita ed eguaglianza presso l’Università di Ferrara, dove è stato Rettore fino al 2010; Assessore alla scuola, università, ricerca, formazione e lavoro della Regione Emilia-Romagna. Presso la casa editrice il Mulino ha pubblicato numerosi volumi, tra cui «Il cammino e le orme. Industria e politica alle origini dell’Italia contemporanea» (2017) e «4.0. La nuova rivoluzione industriale» (2018).  e recentemente “Nello Specchio della scuola”, nel quale risponde ad alcune domande precise: “Quanto incide la scuola su crescita ed economia? Perché l’Italia è il paese d’Europa con i più bassi livelli di istruzione, i più alti tassi di dispersione scolastica e il più alto numero di NEET?
Questi interrogativi diventano ora pista di lavoro per una sempre maggiore qualificazione della scuola italiana che è centrale nella vita sociale, politica ed economica.

Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Venerdì, 12 febbraio 2021 21:10:43 (1063 letture)

(Leggi Tutto... | 4608 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Intervista Senatrice Tiziana Drago 'Canciari l’Italia' proposte e sogni per una scuola nuova
Redazione
Il nome della senatrice Tiziana Drago, siciliana doc, di Catania in questi giorni circola tra le righe del “totoministri” e si pena a Lei al Viale Trastevere. In una testimonianza su facebook si legge:
Ricordo i miei quindici anni come fosse ieri... Mia madre desiderava che studiassi Giurisprudenza Mio padre, invece, col quale avevamo spesso confronti accesi su temi di giustizia sociale ed economica, a mo' di provocazione e con sarcasmo pennellato da un sottile maschilismo, commentava (in lingua siciliana): "A vo' canciari tu l'Italia?".
Forse oggi ci sarà la possibilità di “canciari l’Italia” o meglio dare una svolta nuova alla politica italiana alla struttura dei partiti e fare in modo che la politica sia veramente “ricerca del bene comune”.

SENATRICE,  Lei sta contribuendo ad un progetto politico denominato Popolo Protagonista-Alternativa Popolare, in relazione al quale è stata formata alla Camera dei Deputati una componente che stenta a partire in Senato, nonostante la richiesta sia stata avanzata nell'ottobre del 2020 A causa di ciò ufficialmente non ha avuto modo di far pare della consultazione che il Presidente incaricato Mario Draghi ha avviato in questi giorni.
 Ho letto di una sua lettera aperta a MARIO DRAGHI nella quale  condivide la linea del Recovery Fund, inteso come che  un "debito buono", in quanto capace di generare  credito, grazie ad un moltiplicatore, a vantaggio dell’incremento democratico  nei prossimi anni.

​​Giuseppe Adernò
Postato da Giuseppe Adernò Venerdì, 12 febbraio 2021 18:00:00 (888 letture)

(Leggi Tutto... | 12649 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Scuola Media Pluchinotta - Ricordo della Prof.ssa Lidia Marranca
Redazione
Nel rispetto delle norme di prevenzione anti Covid, a quindici mesi dalla scomparsa,la Scuola Media “M Pluchinotta” ha reso un doveroso omaggio alla prof.ssa Lidia Marranca intitolandole il laboratorio multifunzionale e informatico.
Una cerimonia semplice ma ricca di emozioni ha coinvolto i familiari della professoressa, il Sindaco del Comune, Marco Nunzio Rubino, i ragazzi sindaci Miriam Puliatti  della scuola Pluchinotta, Martina Vaiana dell’Istituto “S Maria della Mercede” e Francesco Grippaldi dell’Istituto “De Amicis” di Tremestieri, ed un drappello di ex alunni, oggi universitari e liceali,  i quali hanno voluto rendere omaggio alla cara insegnante di Lettere, che li ha avviati e guidati nei sentieri della cultura.
La dirigente Linda Piccione ha tracciato il profilo professionale della docente, da 18 anni in servizio presso la scuola Pluchinotta, apprezzatissima dai genitori e dai ragazzi, ai quali ha saputo imprimere “un segno” particolare di cultura, visione della vita, coerenza e impegno.
Nella scuola, valorizzando le potenzialità e i talenti dei suoi alunni, è stata promotrice di diversi progetti e concorsi didattici ed i suoi studenti sono stati più volte premiati anche a livello nazionale.
Si è sempre distinta per eleganza, signorilità e impegno civile, cooperando anche  con il Consiglio Comunale dei Ragazzi, progetto che ha condiviso con generosa disponibilità collaborativa, accompagnando i ragazzi per le visite istituzionali al Quirinale, al Parlamento, al Senato, al Ministero dell’Interno e degli Esteri.  
Gli ex alunni  con parole cariche di ricordi e di emozioni hanno confermato la bontà e i frutti del “buon seme” messo a dimora attraverso la diligente azione didattica che proiettava i ragazzi al domani, anche mediante le lezioni aggiuntive di analisi logica e di latino in seconda e terza media e numerose attività di laboratorio teatrale e di recitazione.

redazione@aetnanet.org


Postato da Andrea Oliva Venerdì, 12 febbraio 2021 17:30:00 (1032 letture)

(Leggi Tutto... | 11436 bytes aggiuntivi | Voto: 1)

Voce alla Scuola: I Ragazzi Sindaci ricordano Giulio Regeni
Redazione

Riuniti nel cortile della scuola media “M. Pluchinotta” gli alunni di terza media hanno ricordato il V anniversario della morte di Giulio Regeni.
La manifestazione programmata per il 25 gennaio, ma   a causa dello stato pandemico  di “zona Rossa” della Sicilia, è stata rinviata al 9 febbraio.
I ragazzi hanno esposto le riflessioni scaturite dalla ricerche sul “caso  Giulio Regeni” approfondendo  anche il tema dei Diritti umani di libertà, dignità e giustizia.
I messaggi “Verità per Giulio” “Io sto con Giulio”  hanno risuonato nelle comunicazioni degli studenti, i quali hanno saputo interpretare i fatti accaduti, prendendo coscienza e consapevolezza dell’efferatezza che ha coinvolto il ventottenne studente universitario, il quale da ragazzo di scuola media è stato consigliere, assessore e sindaco del Consiglio comunale dei Ragazzi di Fiumicello in provincia di Udine.
L’iniziativa è stata promossa, appunto,  dal CCR della scuola “Pluchinotta” ed insieme al sindaco Miriam
Puliatti  hanno partecipato anche Martina Vaiana dell’Istituto “S Maria della Mercede” e Francesco Grippaldi dell’Istituto “De Amicis” di Tremestieri.

redazione@aetnanet.org




Postato da Andrea Oliva Giovedì, 11 febbraio 2021 17:30:00 (979 letture)

(Leggi Tutto... | 7951 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Motta S Anastasia - Diana Giuffrida sindaco dei ragazzi. Il CCR festeggia S Agata
Redazione
Anche in tempo di Covid Consiglio Comunale dei Ragazzi, è stato rinnovato a Motta S Anastasia, dove il progetto di educazione civica applicata ha preso avvio nel 1993, ideato dal preside Giuseppe Adernò e poi diffuso nella provincia e nella regione. Oggi i Consigli Comunali dei ragazzi sono oltre 700 e presidenti in tutte le regioni d’Italia.
Nel rispetto di tutte le procedure di prevenzione anti Covid, la campagna elettorale è stata svolta, on line, con collegamenti e video incontri, coordinati dal prof. Antonino  Aiello. I risultati delle elezioni sono stati diffusi via social da un “Breaking news” con la comunicazione dell’elezione a sindaco di Diana Giuffrida classe della II A e Giuseppe Santonocito classe II C, vice sindaco.
Hanno partecipato alle elezioni come assessori e consiglieri: Francesco Pesce, Marta Zappalà, Giorgia Foresta, Leonardo Bruno, Salvo Aiello, Adriana Filocco e Sofia Nicotra. Segretario di Giunta è stata eletta Elena Rugnone della classe II D. La prima iniziativa del neo eletto Consiglio dei Ragazzi è stata quella di meglio conoscere la storia di S Agata.
Il 5 febbraio di 1770 anni fa a Catania,  subendo atroci martiri  per non avere accettato le lusinghe del proconsole Quinziano e rinnovando la sua fede a Cristo, moriva nella fornace  la giovane e bella Agata , il cui nome in greco Agathé, significava “buona”.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Domenica, 07 febbraio 2021 08:05:00 (900 letture)

(Leggi Tutto... | 5077 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Ragazzi Sindaci a Sant’Agata Li Battiati
Redazione
S. Agata Li Battiati. Invitati dal Sindaco di Sant’Agata Li Battiati Nunzio Rubino, i ragazzi sindaci: Miriam Puliatti della scuola media “Pluchinotta”; Martina Vaiana dell’Istituto “S Maria della Mercede”; Francesco Grippaldi dell’Istituto “De Amicis” di Tremestieri e Manuel Pillera dell’Istituto “San Giovanni Bosco” di Catania,  hanno partecipato alla Messa solenne celebrata nella Chiesa madre di S Agata Li Battiati, unico comune della provincia di Catania che porta il nome di S Agata, e per iniziativa del Sindaco Rubino, dichiarata “Compatrona” del comune etneo.
Essendo state sospese a Catania tutte le manifestazioni esteriori della festa per la pandemia Covid -19 e nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio, nella cittadina della cintura metropolitana, dove un tempo c’era una cappella per i riti del battesimo, dedicata a S Agata, con una solenne messa cantata è stata onorata la Santa Patrona e nella chiesa il busto marmoreo della Martire catanese era ricco di fiori.
Nell’omelia è stato ricordato che” la devozione fa rima con l’imitazione” e quindi la devozione a Sant’Agata impegna ad imitare il suo esempio nella fedeltà a Cristo e nell’amore ai fratelli, vivendo così il proprio battesimo.

redazione@aetnanet.org
Postato da Andrea Oliva Domenica, 07 febbraio 2021 06:00:00 (1605 letture)

(Leggi Tutto... | 3398 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Lo scrittore ed attivista per i diritti umani Jean Pierre Yvan Sagnet dialogherà con gli studenti dell’I.I.S. Mario Rapisardi di Paternò sul tema: «Modelli virtuosi contro il fenomeno del caporalato in agricoltura»
Istituzioni Scolastiche
Il 27 gennaio, appena qualche giorno fa, il nostro Paese ha commemorato il genocidio perpetrato dai nazi-fascisti ai danni degli Ebrei, dei Rom, delle minoranze religiose, culturali, politiche. Ricordare è essenziale presupposto per la formazione della consapevolezza storica, è la base imprescindibile per pensare il futuro, in una prospettiva etica e di giustizia. Ce lo indicava già Tucidide: la Storia deve rappresentare “acquisizione perenne”. Tuttavia, accanto alla necessaria attenzione che viene tributata alle sofferenze e agli errori prodotti dall’essere umano nel proprio percorso, spesso si assiste alla rimozione del presente, come se riconciliarsi con il passato possa prescindere dalle responsabilità attuali. Così, oggi, purtroppo vi sono gravissime emergenze umanitarie del tutto obliate dall’informazione ufficiale e, quindi, dalla coscienza e conoscenza collettiva. Riusciamo a sfiorare le tragedie che si svolgono accanto a noi solo in occasione dei naufragi, con morti e dispersi, cui assistiamo giornalmente nel Mediterraneo e di cui sono vittime esseri umani senza colpa se non la propria condizione di fuggiaschi da guerre, dalla fame, dalla violenza. Ci volgiamo altrove dinnanzi alle colonne di profughi lungo i confini balcanici: tristi teorie di sventurati seminudi e senza scarpe che si inerpicano tra paesaggi innevati, abbandonati dall’Europa che ha altro di cui occuparsi in tempo di covid ... Così la marea umana è fatta oggetto di interesse solo da parte delle guardie di confine turche o croate che torturano, uccidono, maltrattano torme di infelici assiderati e digiuni. L’Occidente ricco dimentica, tra l’altro, di aver creato le proprie fortune sullo sfruttamento delle risorse di Paesi come quelli del Continente africano, sul commercio di armi fornite a caro prezzo alle fazioni in contesa, sul mercato globale creato dal liberismo selvaggio. L’imperialismo e neocolonialismo assume adesso connotazioni ancor più inquietanti che in passato perché teatro d’azione sono divenuti anche i territori europei e italiani in particolare. L’Italia negli ultimi venti anni si è trasformata in luogo di sfruttamento della manodopera in nero e di riduzione in schiavitù, proprio avvalendosi della manovalanza proveniente dal bacino costituito dalle migliaia di rifugiati, legali o clandestini, che confluiscono nel nostro Paese.
Di questi temi si parlerà ad un interessantissimo incontro che avrà luogo in videoconferenza presso l’IIS “Mario Rapisardi” di Paternò il prossimo 2 febbraio.
download Locandina

Maria Làudani
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 31 gennaio 2021 08:00:00 (1610 letture)

(Leggi Tutto... | 12295 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Ancora Nessun Articolo.


Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

Progetto PON 'Comunicare per crescere'. Ovvero, insegnando s’impara, al Circolo Didattico Teresa di Calcutta, Tremestieri Etneo
di a-battiato

Reiterazione avviso ad evidenza pubblica per la selezione di esperti esterni “madre lingua” francese - PON/FSE: avviso pubblico n. 4396 del 09/03/2018 - FSE - Competenze di base - 2a edizione
di m-nicotra

Bando di selezione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Scuola Media Castiglione di Bronte
di m-nicotra

I ragazzi del Liceo Cutelli al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020
di m-nicotra

Da Roma all’Europa: tappe del progetto di Cittadinanza Europea per gli studenti del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
di a-oliva

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra

Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
di a-oliva

Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione
di m-nicotra

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra

Bando selezione esperti madrelingua FSE/PON - ICS San Domenico Savio - San Gregorio di Catania
di s-tricomi

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

Gran galà della legalità. La mafia non conviene
di a-oliva
2365 letture

Graduatorie Provinciali delle Supplenze (GPS) - Esclusioni e reinserimenti
di a-oliva
2364 letture

Nomina dei Commissari straordinari delle istituzioni scolastiche - Anno scolastico 2021/2022
di a-oliva
1822 letture

Scuola, domani al via in 9 Regioni e nella Provincia di Trento. Bianchi: “Ritrovarsi a scuola è una gioia grandissima”
di a-oliva
1768 letture

Personale ATA - Affidamento Istituzioni scolastiche sotto-dimensionate a D.S.G.A. titolari di scuole normo-dimensionate. A.S. 2021/2022 - Incarich
di a-oliva
1751 letture


Top Video
Video
Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
2212 letture

25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
3857 letture

Caro virus, non sei simpatico e gentile
4462 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
4159 letture

Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca
4424 letture

Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
21779 letture

Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
19604 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
20610 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
19860 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
22696 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Settembre, 2021
  Agosto, 2021
  Luglio, 2021
  Giugno, 2021
  Maggio, 2021
  Aprile, 2021
  Marzo, 2021
  Febbraio, 2021
  Gennaio, 2021

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori: 152
Iscritti: 0
Totale: 152

Traffico Generato
Anonimi: 152 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:152
Membri:0
Ospiti:152
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 9,415
· Visitate ieri 46,102

Media pagine visitate
· Oraria 3,072
· Giornaliera 73,734
· Mensile 2,242,780
· Annuale 26,913,358

Orario Server
· Ora

04:43:15

· Data

18 Sep 2021

· Zona

+0200

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.67 Secondi