Benvenuto su Aetnanet.org

version 0.2 for Mobile




AetnaNet ha attivato il proprio canale su Telegram (è un'app di messaggistica focalizzata sulla velocità e sulla sicurezza che può essere installata su smartphone, ma anche sul personal computer https://telegram.org/).
Una volta installata l'app, basta cliccare su questo link https://telegram.me/aetnanet e dopo cliccare su Unisciti.
Si accettano proposte per attivare nostri canali monotematici, tipo Riforma, Esami di stato, Graduatorie, Mobilità, Precariato; indirizzare le richieste a telegram@aetnanet.org

Annunciato concorso per docenti di religione. Cisl Scuola “un tavolo al Miur, si pensi alla stabilizzazione dei precari”.

postato: 2020-01-25 08:00:00 da Andrea Oliva

“La Cisl Scuola nazionale ha chiesto la convocazione di un tavolo tecnico per avviare un confronto concreto con il Miur, anche allo scopo di avvicinarlo ai problemi della categoria dei docenti di religione che, con quindicimila insegnanti e una anzianità di servizio media di 15 anni in tutto il territorio nazionale, aspetta anche in Sicilia da lungo tempo la stabilizzazione. Siamo dell’idea che l’imminente concorso annunciato dal Ministero, dovrebbe pensare più che alla selezione e al conseguente reclutamento di nuovi docenti, a una stabilizzazione del personale già in servizio”. Cosi Francesca Bellia segretario generale Cisl Scuola Sicilia in una nota interviene sull’annunciato concorso per i docenti di religione con conseguente immissione in ruolo, dopo l’approvazione della legge n. 159/2019, all’art. 1-bis (Disposizioni urgenti in materia di reclutamento del personale docente di religione cattolica), pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 28 dicembre scorso.

Francesca Bellia

(segretaria generale Cisl Scuola Sicilia
)



Per non dimenticare

postato: 2020-01-24 14:00:00 da Nuccio Palumbo

L'unico progresso cui tutti noi umani dovremmo essere interessati è quello interiore. Solo se smetteremo di odiare e di essere succubi di ideologie aberranti, e di assurdi pregiudizi razziali, potrà cambiare qualcosa. Nessuna idea, nessun obiettivo può giustificare l'odio, la sofferenza, la persecuzione, la tortura, la oppressione e la morte di un uomo NOSTRO SIMILE E FRATELLO. (Tra il 1933 e il 1945, furono circa 15-17 milioni le vittime dell'Olocausto ), 27 gennaio 2020 giornata della memoria dell'olocausto. Nei campi di sterminio nazisti furono istituite delle squadre speciali chiamate "Sonderkommando", composte da prigionieri che avevano il compito di far funzionare i forni crematori e le camere a gas. Il compito dei "Sonderkmmando" consisteva nel recuperare i cadaveri e provvedere al loro incenerimento nel crematorio. Ad Auschwitz si avvicendarono 12 Sonderkommando, ognuno dei quali utilizzava da 700 a 1000 addetti. Da aggiungere che i componenti delle "squadre speciali" , in quanto testimoni scomodi delle atrocità compiute, venivano periodicamente eliminati.

Nuccio Palumbo


Il ministro blocchi il progetto scuola/esercito in Sicilia

postato: 2020-01-23 14:00:00 da Michelangelo Nicotra

Da molto tempo protestiamo contro la sempre più pervasiva presenza delle forze armate (non solo nazionali ma anche Usa e Nato) nelle scuole di ogni ordine e grado. Il protocollo denunciato dal giornalista Antonio Mazzeo, tra l’Ufficio Scolastico regionale della Sicilia e l’esercito è un episodio particolarmente grave di questa presenza. - ha dichiarato Luca Cangemi, responsabile nazionale scuola del PCI. Il protocollo prevede lo svolgimento di esperienze di PCTO (nuovo acronimo per la squalificata ma ancora purtroppo vigente alternanza scuola/lavoro). Un progetto grave innanzitutto tutto dal punto di vista simbolico e culturale: svolgere attività istituzionali della scuola presso reparti di combattimento, legittima una cultura militarista, facendo regredire di decenni il profilo pedagogico dell’istruzione italiana.

pcistruzione(at)libero.it


Orientamento sportivo e di cittadinanza attiva sperimentale presso l’Istituto “Italo Calvino” di Catania.

postato: 2020-01-24 10:33:04 da Andrea Oliva

L’Istituto comprensivo “Italo Calvino”, grazie all’impegno del dirigente scolastico Salvo Impellizzeri e dei suoi abili collaboratori, ha attivato un progetto sperimentale ai sensi del D.P.R. 275/99 dell’autonomia scolastica, con la finalità di promuovere, oltre agli obiettivi istituzionali della scuola secondaria di 1° grado, la cultura motoria e sportiva e l’acquisizione di un corretto stile di vita rispettando i principi per una vita sana ispirata al rispetto dell’ambiente, ad una sana alimentazione, al rispetto delle regole di civile convivenza. La proposta è stata ben accolta dai ragazzi che hanno qualità e particolari attitudini nella pratica sportiva e che, nello stesso tempo, acquisiscono stili di vita sani e comportamenti di cittadinanza attiva (rispetto dell’ambiente, dialogo interculturale, acquisizione dei valori civici e della pace, e così via).

Giuseppe Adernò


Il Circolo Didattico 'Teresa di Calcutta' di Tremestieri Etneo Vincitore del Progetto Erasmus Plus 2019

postato: 2020-01-21 14:00:00 da Michelangelo Nicotra

Il Circolo didattico Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo, vincitore del Progetto Erasmus Plus 2019, in qualità di "Applicant" (Scuola capofila), dopo la positiva esperienza di alcuni alunni delle classi quinte , accompagnati dai docenti Cinnirella e Seminerio nella regione della Cappadocia (Turchia), si appresta, dal 26 al 30 gennaio 2020, ad accogliere le Delegazioni scolastiche di alunni e docenti provenienti dalla Turchia, Polonia, Lituania, Romania e Croazia. Il progetto Erasmus Plus consiste in un programma che racchiude al suo interno una molteplicità di AZIONI-CHIAVE che hanno l'obiettivo di incrementare e valorizzare gli scambi culturali e interculturali con il sostegno dell'Unione Europea. Le scuole partecipanti hanno la possibilità di collaborare con altri istituti scolastici europei, sviluppando attività su una tematica di interesse comune "Mathematics with games and fun in all Europe" ('Matematica con giochi e divertimento in tutta Europa) e di effettuare mobilità di alunni, insegnanti e staff presso le scuole partner.

Referente Ufficio Stampa Del C.D. "Teresa di Calcutta" Tremestieri Etneo
Ins. Anna Maria Gazzana


Bando di selezione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Scuola Media Castiglione di Bronte

postato: 2020-01-20 18:00:00 da Michelangelo Nicotra

La scuola secondaria di primo grado statale "L. Castiglione" di Bronte, indice la selezione ad evidenza pubblica per la individuazione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Asse  I –Istruzione –Fondo Sociale Europeo (FSE) –Azione 10.2.2  Azioni di integrazione e potenziamento  delle  aree  disciplinari  di  base –Sottoazione  10.2.2A  Competenze  di  base.Titolo: Verso l’Europa. Codice 10.2.2A-FSEPON-SI-2019-314CUP  -J98H19000200007. Le istanze dovranno pervenire per mail all’indirizzo di posta elettronica ctmm119008@istruzione.it o brevi manu, ed indirizzate al Dirigente Scolastico della S.S.P.G. "L. Castiglione" – Piazza Avv. Castiglione, 2 – 95034 Bronte (CT), secondo il modello allegato e corredate del curriculum vitae, entro e non oltre le ore 14,00 del 08/02/2020.
Download Bando selezione Esperti Castiglione
Il Dirigente Scolastico
prof.ssa Maria Magaraci


La campagna internazionale InspirinGirls all'I.C. 'P.A. Coppola' di Catania: promuovere una cultura inclusiva con le role model

postato: 2020-01-19 10:00:00 da Michelangelo Nicotra

"Non piagnucolare come una femminuccia", "questo giocattolo è per i bambini o per bambine?", "sembri un maschiaccio!", "il rosa è il colore adatto alle femmine mentre l'azzurro è per i maschi". Espressioni di questo tipo scivolano tra discorsi, conversazioni, pensieri, passando pressoché inosservate, circoscritte da un alone di banalità perché appaiono rivestite da uno strato di "normale" ovvietà. Eppure sono tutte accomunate da una odiosa radice: lo stereotipo di genere. Per tentare un'inversione di rotta è attiva la campagna internazionale "InspirinGirls" - nata dall'intuizione di un avvocato inglese, Miriam Gonzales - presente in Italia da due anni grazie a " Valore D", associazione di imprese che promuove l'equilibrio di genere e una cultura inclusiva, prefiggendosi, come ben illustrano i rispettivi siti, l'obiettivo di creare nelle ragazze consapevolezza di sé e fiducia nel proprio talento. Role model volontarie, provenienti da disparati ambiti lavorativi, incontrano studenti delle scuole secondarie di primo grado per raccontare le proprie esperienze professionali fatte di sogni realizzati, sacrifici affrontati e difficoltà superate grazie all'impegno e alla passione.

Katya Musmeci


San Biagio incontra Sant’Agata… da Bronte a Catania. Mostra degli alunni dei licei artistici Ven. Ignazio Capizzi di Bronte ed Emilio Greco di Catania

postato: 2020-01-18 09:00:00 da Angelo Battiato

Ci sono storie che aspettano solo di essere raccontate. Possono aspettare giorni, mesi, o anni scolastici, ma alla fine “vengono alla luce”. Grazie soprattutto alla scuola ed a bravi insegnanti che della scuola ne fanno un “modus vivendi e operandi”, quasi una missione, comunque un lavoro che può dare un senso alla vita, che può far amare la vita, soprattutto… se c’è di mezzo l’arte! Come per il progetto “San Biagio incontra Sant’Agata… da Bronte a Catania”, che nasce a Bronte, nella città del pistacchio, e finisce a Catania, tra il mar Jonio e ‘a Muntagna, e complici San Biagio e Sant’Agata. Il progetto “San Biagio incontra Sant’Agata… da Bronte a Catania”, patrocinato dai Comuni di Catania e Bronte, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, dalla Delegazione FAI di Catania, dal Fai giovani Catania, con la collaborazione dell’Arcidiocesi di Catania – Museo Diocesano, del Comitato per la festa di Sant’Agata, della Pinacoteca Nunzio Sciavarrello, del Lions Club Catania Porto Ulisse e di Kronos Pubblicità, è promosso dal Liceo Artistico Statale, “Ven. Ignazio Capizzi”, di Bronte, Dirigente Scolastica prof.ssa Grazia Emmanuele, in collaborazione con il Liceo Artistico Statale, “Emilio Greco”, di Catania, Dirigente Scolastico prof. Antonio Alessandro Massimino. Il progetto è volto a favorire la fruizione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, museale e naturalistico delle città di Bronte e Catania, attraverso l’elaborazione e realizzazione di strategie innovative e la promozione di attività volte a sviluppare la conoscenza delle proprie radici culturali anche attraverso lo studio dei rispettivi Santi patroni.

Angelo Battiato


Leggo al Quadrato 2 ... quando insieme si fa meglio!

postato: 2020-01-17 09:00:00 da Michelangelo Nicotra

Sempre alla ricerca di nuove opportunità per offrire occasioni di crescita agli studenti e alla comunità territoriale di riferimento e grazie alla lungimiranza della Dott.ssa Concetta Tumminia, Dirigente Scolastico dell’I.C. Fontanarossa di Catania, e della prof.ssa Maria Rosa Porto, già Dirigente Scolastico del C.D. Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo, si è realizzato il progetto in rete “Robotic@mente si può!”, di cui all’Avviso 6/2018, “Interventi per l’innalzamento dei livelli di istruzione della popolazione scolastica siciliana - Leggo al Quadrato 2”. Il percorso formativo ruota tutto intorno alla robotica educativa, quale strumento per innalzare le competenze di base (Italiano e Matematica), e alla Cittadinanza digitale, per favorire un uso consapevole dei media digitali, per genitori e figli, con la finalità di contrastare la dispersione scolastica, innalzare le competenze e sostenere l’apprendimento degli studenti.

Rosa Anna Cristaldi

Referente Ufficio Stampa del C.D. "Teresa di Calcutta"- Tremestieri Etneo
Ins. Anna Maria Gazzana


De Sanctis, un maestro

postato: 2020-01-16 09:30:04 da Nuccio Palumbo

"Acquistai autorità sui discepoli, e l’impressione fu durevole, perché, con quel fine fiuto dei giovani, sentivano che in quelle lezioni io ci mettevo tutto me, ed ero sincero, e non c’era ciarlataneria, e serbava modestia e naturalezza….Io non mettevo nessuna cura a velare i miei lati deboli; mi mostravo tutto al naturale, e mi piaceva di stare in loro (dei discepoli, n.d.r.) compagnia e spassarmi insieme con loro. Così nacque quella parentela spirituale che non si ruppe mai più, e che ancora oggi m’intenerisce, quando qualcuno di quei giovani mi viene innanzi alla mente” ( Francesco De Sanctis, La giovinezza ,. ed. Perinetti Casoni, 1945)- ! Così De Sanctis scriveva nel 1889, nel frammento autobiografico della sua giovinezza. Marciscono, in vero, le nozioni, quando sono impartite meccanicamente dagli insegnanti, e non trovano ricadute didattiche significative sulle esperienze della vita quotidiana dei giovani; e sono inutili, anche, se non colpiscono il materiale e l’immaginario del loro cuore e della mente;

Nuccio Palumbo


VI edizione Notte nazionale del liceo classico LICEO SPEDALIERI

postato: 2020-01-15 08:00:00 da Michelangelo Nicotra

Ed ecco, un pomeriggio di Gennaio, la statua decide di non essere più statua. L'abate Nicola Spedalieri per qualche ora, per una notte, smette di essere bronzo, ed è pronto, lui in persona, a raccontare, a guidare, ad insegnare ancora. Spedalieri vive!
Giunta alla sesta edizione, la NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO , in contemporanea con oltre 430 licei su tutto il territorio nazionale, sarà un ricco susseguirsi di attività volte a promuovere il valore formativo degli studi classici, un momento di orientamento didattico ma anche una festa, un'occasione per raccontare il nostro modo di fare scuola, tra una versione di Greco e una lezione di Filosofia, performance, mostre fotografiche, letture, laboratori teatrali, esperimenti scientifici, eventi artistici. La scuola si apre alla città, con la sua identità, e si mostra, coi suoi studenti, docenti , ex allievi, a tutti coloro che desiderano vivere per una notte l'esperienza del "classico". Passato e presente si ritrovano insomma, e si riconoscono in un progetto comune, condiviso e continuamente rinnovato.

prof.ssa Valeria Sanfilippo


16-17-18 Gennaio open day all'I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone

postato: 2020-01-14 11:00:00 da Michelangelo Nicotra

Anche quest’anno l’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone offrirà agli studenti e alle famiglie, in procinto di scegliere la scuola secondaria di II grado, l’opportunità di conoscere da vicino la ricca proposta formativa. Saranno tre giornate in cui ci si potrà confrontare con gli studenti, i docenti e il personale, visitando le aule, i laboratori, le aule speciali, la palestra, ma anche partecipando alle diverse proposte organizzate con creatività e studio durante la “Settimana della Studente”:  approfondimenti delle diverse discipline con applicazioni pratiche, attività artistiche e culturali, spazi educativi per lo sport, la musica, il tempo libero strutturato e produttivo, e ancora il giornalismo, la poesia, la cura dell’ambiente, giochi tecnologici, la cinematografia, i fumetti, l’escape room. Ecco gli appuntamenti: ....

Referenti per la Comunicazione dell’I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone


Il Circolo Didattico 'Teresa di Calcutta' in prima linea con la Robotica

postato: 2020-01-14 10:00:00 da Michelangelo Nicotra

Il circolo didattico “Teresa di Calcutta” di Tremestieri Etneo, sempre al passo con l’innovazione, ha reso protagonisti i propri alunni e alcuni genitori di un percorso dal titolo “ Robotic@mente si può“, all’interno del progetto POR “Leggo al quadrato 2”. Esso ha previsto tre laboratori rivolti ai bambini e uno dedicato a genitori e figli. I percorsi laboratoriali hanno coinvolto gli alunni delle classi terze, quarte e quinte, coordinati dagli esperti C. Melfi e L. Testa e dai tutor d’aula R. Cristaldi, M. Mella e A. Sanzo.
Tutti i moduli attivati hanno riscosso un enorme successo, segno di quanta importanza rivestano oggi la Robotica educativa,  la cultura legata alla “media education” e di quanto alto sia il gradimento presso le famiglie. Grazie all’utilizzo di robot e App specifiche gli alunni hanno appreso in modo divertente e creativo come utilizzare tecniche costruttive e di programmazione al fine di risolvere problemi e imparare meglio la matematica e altre discipline.

Ins. Monica Mella

Referente Ufficio Stampa del C.D. "Teresa di Calcutta"- Tremestieri Etneo
Ins. Anna Maria Gazzana


Pittori di suoni. Canto e musica alla scuola Pluchinotta

postato: 2020-01-13 14:49:13 da Andrea Oliva

Nei giorni 13 e 14 gennaio presso la scuola media “Pluchinotta” di S. Agata Li Battiati, guidata dalla dirigente Linda Piccione, avrà luogo un seminario formativo  e “laboratorio musicale”  per docenti e bambini dai 6 ai 10 anni. Il corso di formazione è condotto dal direttore del Piccolo coro dell’Antoniano M° Sabrina Simoni e dal compositore, direttore artistico dell’associazione “Forme Sonore”, M° Luciano Siro Merlo. La manifestazione conclusiva, con la performance degli alunni del coro “Voices in harmony”, diretto dalla Prof.ssa Mara Sorbello e dell’orchestra della Scuola “Pluchinotta, si svolgerà, martedì 14 gennaio alle ore 17,00 presso l’auditorium dell’Istituto Tecnico “De Nicola” di San Giovanni La Punta .

redazione@aetnanet.org




PREMIO THEMIS all’insegna della Libertà”. Una positiva occasione offerta per valorizzare talenti e creatività degli studenti.

postato: 2020-01-13 12:55:34 da Andrea Oliva

Si rinnova alle scuole l’invito a partecipare al Premio Themis che quest’anno compie 10 anni dalla prima edizione promossa dall’Associazione  Culturale “Orizzonti Liberi” di Bronte con il patrocinio dell’Università di Catania. Il premio offre agli studenti delle scuole medie e superiori l’occasione di riflettere sul tema della LIBERTÀ, letto e interpretato nelle forme espressive di poesia o di racconto, ipotizzando anche un  “ Se fossi….” un magistrato, un poeta, un pittore, un politico, un educatore….E’ questa una bella e significativa occasione che stimola gli studenti a dare creatività espressiva al valore della libertà che “non finisce quando comincia la libertà dell’altro”, ma essendo un valore che, come diceva Montesquieu “ E’la legge che ciascuno dà a se stesso”, guida nella scelta del miglior bene per se stessi e per la società. Le poesie e i racconti (secondo il bando) saranno presentati a fine mese di febbraio e l’assegnazione dei premi per gli studenti (100 e 50 euro) offerti dalla banca Igea, targhe e diplomi per i partecipanti, pubblicazione del racconto premiato nell’antologia del Premio, che sarà pubblicato dalla testata giornalistica Live Sicilia come premio speciale “Francesco Foresta”, avrà luogo al termine delle lezioni. Un riconoscimento speciale “Prof al top” e “Scuola al top”, sarà assegnato presso una sede universitaria ai professori e ai dirigenti delle scuole che hanno meglio diffuso il premio e coinvolto un maggior numero di studenti in questa bella avventura d’impegno, che valorizza le eccellenze e scopre i talenti, a volte nascosti, degli studenti.

download: bando premio themis 2020

redazione@aetnanet.org

 



I ragazzi del Liceo Cutelli al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020

postato: 2020-01-11 09:00:00 da Michelangelo Nicotra

Un gruppo di studenti del nostro Liceo, accompagnato dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Elisa Colella, mercoledì 15 gennaio p.v. alle ore 15.30, assisterà presso Villa Cerami a Catania, sede del Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Catania, al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020. L'attività si inserisce nell'ambito del PON "Mi oriento nel mondo del lavoro" in collaborazione con l'Università di Catania.
Interverranno il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza prof. Salvatore Zappalà, il Preside del corso di laurea prof. Giovanni Di Rosa, la prof.ssa Gabriella Nicosia, associato di Diritto del Lavoro e la dott.ssa Laura Renda, Presidente della Sezione Lavoro del Tribunale di Catania.
download Invito
Ufficio Stampa Liceo Cutelli


VI edizione della Notte dei Licei al Classico ed Artistico 'Mario Rapisardi' di Paternò

postato: 2020-01-10 09:00:00 da Michelangelo Nicotra

Il 17 Gennaio prossimo più di 400 Licei Classici italiani saranno impegnati in una lunga maratona culturale, la “VI Edizione della Notte dei Licei”, manifestazione nata da una brillante intuizione del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale. In Italia e nel Mondo da un ventennio ferve il dibattito sul rapporto tra “Cultura umanistica” e Discipline di ambito scientifico ed economico; c’è stato addirittura qualcuno – un Ministro italiano dei BB.CC. – che si è espresso in termini schietti: “la Cultura non si mangia”. Questa la vexata quaestio, tale il “busillis”: la “Cultura umanistica” non è, e non potrà mai essere, fonte di benessere economico? Ed ancora: L’uomo è animato solamente da istanze ed impulsi che fanno appello ad istinti primari? Credo che l’evidenza ci porti da tutt’altra parte: Arte, Letteratura, Filosofia, Religione non sarebbero nate senza un movente di natura più complessa, afferente alla sfera di quello che gli idealisti chiamano “spirito” ed i cristiani “anima”.

prof.ssa Maria Làudani
Ufficio Stampa - Liceo Classico e Artistico “M. Rapisardi” - Paternò


Sabato 11 Gennaio 2020 l'Open Day del Circolo Didattico Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo

postato: 2020-01-09 18:00:00 da Michelangelo Nicotra

L 'Open Day del Circolo Didattico "Teresa di Calcutta" di Tremestieri Etneo si svolgerà Sabato 11 Gennaio 2020, dalle ore 9,30 alle ore 11,30. I plessi di Scuola dell' Infanzia e di Scuola Primaria saranno aperti alle famiglie. Le "visite" saranno guidate da una rappresentanza di alunni di scuola primaria e dei piccoli di Scuola dell' Infanzia, che avranno il compito di presentare la scuola che frequentano. Si tratta di un momento di incontro in cui i genitori potranno visitare le aule e i vari ambienti di apprendimento, conoscere le opportunità formative che la scuola offre e avranno modo di dialogare con il Dirigente scolastico prof.ssa Benedetta Liotta e i docenti, disponibili alle curiosità e ai chiarimenti riguardanti la vita scolastica.

Referente Ufficio Stampa del C. D. Teresa di Calcutta tremestieri Etneo
Ins. Anna Maria Gazzana


Il Liceo Artistico Emilio Greco di Catania, vive d’arte e di cultura

postato: 2020-01-09 09:00:00 da Angelo Battiato

Orientamento è anche collaborazione tra diverse istituzioni scolastiche. Come quella tra il Liceo Artistico Statale “Emilio Greco” e l’Istituto Comprensivo “Di Guardo-Quasimodo”. Il “sodalizio”, attivo da diversi anni, e voluto fortemente dai rispettivi dirigenti scolastici, il prof. Antonio Alessandro Massimino e la prof.ssa Simona Maria Perni, mira alla realizzazione di lavori artistici e di murales da parte degli alunni e docenti del liceo artistico catanese, con la collaborazione dei ragazzi dell’istituto comprensivo. E quest’anno sono stati “creati” dei veri capolavori presso la sede della scuola secondaria di primo grado: immagini relative a diversi sport, una bambina sollevata da palloncini dentro i quali sono riportati delle frasi di personaggi famosi legati all’istruzione, il simbolo di living peace e una subacquea (voluta fortemente dal prof. Salvo Fazio, tutor del progetto dell’Emilio Greco). “Negli anno scorsi abbiamo dipinto i giochi legati alla tradizione siciliana, per consentire agli alunni di sfruttare in maniera ludica ed educativa gli spazi esterni. Quest’anno abbiamo pensato a questi soggetti, ed abbiamo già diverse idee per l’anno prossimo. – ha dichiarato il prof. Salvo Fazio.

prof. Angelo Battiato
Referente Ufficio Stampa del Liceo Artistico “Emilio Greco”, Catania


Amministrare la giustizia con scienza e coscienza

postato: 2020-01-08 10:00:00 da Nuccio Palumbo

Ci sono norme morali non scritte ma eterne nel cuore dell’uomo (come, per fare solo un esempio: le leggi della pietà), che un giudice, "prudente", non può eludere, né violare o ignorare. Il Diritto, evidentemente, da solo non basta; è la giustizia, con la sua sete di verità, che deve inverarlo, vedendo dove altri non vedono, andando "oltre" il puro criterio "oggettivo" della norma che impone di attenersi, nel giudicare, alla semplice valutazione dei “fatti” nudi e crudi.

Nuccio Palumbo


Il parlamento internazionale della legalità al Cairo sulle orme della Sacra Famiglia si costituisce l’Ambasciata della Fratellanza e del Dialogo

postato: 2020-01-08 09:30:00 da Giuseppe Adernò

La delegazione del Parlamento della Legalità con 64 partecipanti si trova al Cairo, in Egitto per uno scambio culturale. L’azione diplomatica è iniziata a Roma presso Villa Adua, dove il presidente Nicolò Mannino ha incontrato l'ambasciatore egiziano in Italia Hisham Badr,  ed è proseguita  al Cairo la delegazione è stato accolta dall‘Ambasciatore italiano in Egitto S.E. Giampaolo Cantini.
 All’incontro hanno partecipato anche gli imprenditori  petrolieri George Ayad Hanna e Basem Salama Ibrahim che da tempo hanno curato i dettagli per accogliere  in Egitto la delegazione del Parlamento della legalità internazionale (con studenti, docenti e personalità italiane). La visita ha avuto il suo momento centrale nella costituzione al Cairo dell’Ambasciata della Fratellanza e del Dialogo  e, come ha dichiarato il prof. Mannino: “Abbiamo aggiunto un prezioso tassello nel grande mosaico della cultura della vita e del dialogo con i popoli e sono certo che tutti gli uomini di buona volontà e con grandi principi umanitari possono collaborare al grande progetto che il Bambino Gesù ha espresso all’interno della Sacra Famiglia: Padre fa che tutti siano una cosa sola”

Giuseppe Adernò


'Cittadini virtuosi' Piccoli eroi di ogni giorno

postato: 2020-01-08 09:00:00 da Giuseppe Adernò

“Nel corso della storia, in tempi d’incertezza, il mondo cerca eroi. Nel 2019 la ricerca di eroi è aumentata vertiginosamente”. Inizia con queste parole il breve video riassuntivo con cui Google, il motore di ricerca per internet più utilizzato al mondo, fa un bilancio degli argomenti più ricercati dai suoi utenti nel corso dell’anno appena concluso. L’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI) ha varato un progetto nazionale “Cittadini virtuosi” per premiare il coraggio e dare voce al bene che non fa rumore, alle buone notizie che vengono trascurate ed esprimere plauso e solidarietà ai piccoli eroi di ogni giorno.Tante storie, infatti, di quelle che la cronaca relega in poche righe nella colonna “brevi” nascondono gesti di grande coraggio, onestà e solidarietà.

Giuseppe Adernò


I.C.S. Michele Purrello - Programma Open Day 2020

postato: 2020-01-08 08:30:00 da Christian Citraro

Programma Open Day - 14 Gennaio 2020.
- Download Locandina-Invito

Ufficio Stampa I.C.S. Michele Purrello
ctic86100r@istruzione.it


Un Paese dei Balocchi declassato a sogno dei poveri

postato: 2020-01-01 07:00:00 da Nuccio Palumbo

Sto pensando a PINOCCHIO di Matteo Garrone...Ma come, tu, all'alba del 2020, col mondo che brulica di eventi, vai a pensare a un film...Il fatto si è che, al momento, la cronaca politica m'induce al riserbo, al raccoglimento...per riprendere fiato e poi, forse, dire la mia... Ieri pomeriggio (un comodo poco affollato spettacolo delle 17,15 in quell'Ariston che m'è nel cuore sin dagli anni del CUC, Centro Universitario Cinematografico, di Mughini, Recupero &Co; dell'arrivo a Catania di Carlo Muscetta, poi mio maestro d'Italianistica e di civili passioni)) ho riconsiderato il film...con diversa concentrazione rispetto ai vocianti "Portali" dove, attorniato dai preziosi nipotini, la mia attenzione si doveva, più o meno equamente, distribuire tra i loro fanciulleschi diritti e l'offerta propriamente estetica di un'opera d'autore.
E così Garrone, dopo le crudezze di "Dogman", mi ha ridonato la poesia, quella del racconto e della fiaba, dell'onirico e del fantasioso (linea saggiata con "Il racconto dei racconti", che pure mi parve più estemporaneo, meno 'necessario': pronto a ricredermi, ritrovandolo...).

Fernando Gioviale


Una scuola chiamata poesia

postato: 2020-01-01 00:05:00 da Angelo Battiato

E come ascoltare una storia antica, in famiglia, rosolati dal camino, mentre fuori si scatena il buio e il vento gelido dell’inverno. Siamo agli sgoccioli del vecchio anno, nella lunga notte in attesa dell’alba, del nuovo sole, del nuovo anno. E pare di sentire ancora la voce della nonna che racconta favole e storie fantastiche di maghi, di cammelli, di incantesimi. O il timbro gentile, sereno, calmo, del maestro di scuola che racconta una storia, con parole semplici, pulite, ricercate…
“Sognai la scuola, una notte. / Vuota, buia, sgangherata. / La sognai tante volte, come si sogna il pranzo di Natale. / Nuda, senza sedie, senza voci. / La sognai lontana, dietro i monti / vicina alla scuola di Barbiana. / La sognai ferma, decisa, indaffarata / come si sogna una finale mondiale”.

Angelo Battiato


Auguri a Lucia Azzolina, Ministro dell'Istruzione

postato: 2019-12-29 08:00:00 da Giuseppe Adernò

In occasione del Natale il Sottosegretario all'Istruzione Lucia Azzolina ha inviato a tutti i docenti un messaggio di augurio e di prosperità. Adesso è devenuta Ministro dell'Istruzione e dopo 11 anni dal Palazzo di Viale Trastevere si distacca la complessità e specificità del Ministero dell'Università e Ricerca. Giungano a Lei gli auguri per il nuovo anno e per il nuovo lavoro che l'attende nel 2020.
Lucia Azzolina è "nostra" perché siciliana, di Floridia, "nostra" perché Docente di sostegno e da poco neo Dirigente, che conosce i problemi della scuola dall'interno, avendo svolto anche azione sindacale, quindi si auspica che possa meglio incidere sull'apparato burocratico e gestire con solerzia e dinamicità il cammino di crescita e di sviluppo della scuola italiana, ricca di tante risorse, ma che stenta a decollare per i molteplici ostacoli e le ataviche zavorre. La sua agenda è piena di emergenze, a cominciare dai concorsi quello straordinario e quello ordinario, dalla necessità di porre fine al precariato, di qualificare il personale docente e di sostegno, di rilanciare l'aggiornamento professionale di tutto il Personale della scuola. I problemi della scuola sono a Lei noti, ed ora li esamina osservandoli nella complessità del sistema nazionale e sono tanti. Le auguriamo di pianificare piccoli passi, decisivi e chiari, di tenere fermo il timone non solo per tenere a galla, ma per solcare nuovi mari e consentire alla scuola di crescere, di valorizzare le eccellenze, di stimolare i ragazzi nello sviluppo delle competenze. Come hanno scritto i docenti del Corso di Specializzazione per il Sostegno del IV Ciclo in un indirizzo di augurio al nuovo Ministro " La valorizzazione delle competenze e della professionalità ha sempre caratterizzato il Suo approccio e ci auguriamo che la Sua apertura al dialogo con chi opera nel mondo della Scuola possa portare anche al settore del Sostegno Didattico quella spinta alla normalizzazione che tanto i ragazzi con Bisogni Educativi Speciali quanto i docenti di sostegno attendono".

Giuseppe Adernò


ANCoDiS: le dimissioni di Fioramonti e l’emergenza del sistema scolastico italiano

postato: 2019-12-28 09:00:00 da Michelangelo Nicotra

A detta dell’ex Ministro Fioramonti "pare che le risorse non si trovino mai quando si tratta della scuola e della ricerca, eppure si recuperano centinaia di milioni di euro in poche ore da destinare ad altre finalità quando c'è la volontà politica". Appunto … quando c’è la volontà politica! (escludo ogni commento sui politici in campo perché ogni riferimento non sarebbe casuale!) Se ripercorriamo gli ultimi 25 anni del governo del paese, la scuola è stata considerata uno dei bancomat dello Stato italiano, depauperata, aggredita ed oltraggiata da tutti: parafrasando Leonardo Sciascia, A ciascuno il suo … piccone con il tacito assenso di tanti, troppi complici! Scelte politiche, silenzi sindacali e più o meno velate condivisioni dei protagonisti del panorama culturale hanno determinato una inesorabile emergenza ontologica del sistema scolastico ed una generale perdita di fiducia da parte della società italiana.

Il Presidente A.N.Co.Di.S. Palermo
 Prof. Rosolino Cicero


Laura Honoris causa a Nicolò Mannino. Presidente del Parlamento delle Legalità Internazionale Multietnico

postato: 2019-12-28 08:00:00 da Giuseppe Adernò

Il magnifico Rettore ISFOA Libera e Privata Università di Diritto Internazionale, Stefano Masullo ha comunicato il conferimento della " Laurea Honoris Causa" in Economia e Tecniche delle relazioni Sociali ed Internazionali, al presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, Nicolò Mannino, docente di Religione Cattolica presso l'Istituto "Ferrara" di Palermo. La laurea che sarà consegnata il 24 gennaio nella splendida sala del Teatro  Stabile di Potenza, premia l'impegno culturale e sociale di promozione della cultura della legalità, condotto dall'instancabile e dinamico presidente che, diffondendo tra gli studenti il seme della legalità, dell'impegno, della responsabilità personale e della coerenza tra il dire e il fare, ha promosso in tutto il territorio nazionale ben 40 Ambasciate che aggregano gli studenti, i militari, i pazienti degli ospedali, nell'essere testimoni credibili di valori ed oltre alle 23 cittadinanze onorarie e a cinque premi nazionali per la cultura, è autore di 25 pubblicazioni, tra le quali: "Peccatori sì, corrotti mai " e "Profeticamente scomodi".

Giuseppe Adernò


Catania - Pubblicazione della graduatoria delle borse NON riscosse fino all’a.s. 2013/2014 (Legge 10 marzo 2000, n° 62)

postato: 2019-12-27 08:00:00 da Michelangelo Nicotra

La Città metropolitana di Catania è alla “ricerca” dei beneficiari di ben 5.515 borse di studio NON riscosse, il cui importo varia dai 48 ai 134 euro per un totale di 378.456 euro, assegnate a migliaia di studenti, delle scuole medie superiori etnee, iscritti dall’anno scolastico 2004/2005 a quello 2013/2014. I beneficiari possono riscuotere le borse di studio presso le filiali Unicredit della provincia etnea, fino al 31 marzo prossimo. La Città metropolitana di Catania ha reso pubblici i nominativi degli interessati tramite il proprio sito Internet istituzionale, alla sezione «avvisi on line». Ecco chi sono i beneficiari.

cittametropolitana.ct.it


Per un Natale migliore

postato: 2019-12-25 00:05:00 da Angelo Battiato

Natale è un giorno della nostra infanzia. È un giorno di gioia, di festa, di stupore, d’innocenza. E di mistero. A Natale pensiamo alla vita, alla nostra vita. Pensiamo agli inizi, agli albori, ai primi vagiti, ai primi passi. Pieni di speranze, di attese, di sogni, di desideri. Come per quel bambino, come per ogni bambino di ogni tempo e di ogni latitudine. Forse l’uomo, ogni uomo, non sarà più tanto uomo come lo fu quel bambino, in quella grotta, in quel momento, ai confini dell’impero, e come lo fummo noi da bambini, tanti anni fa, accanto ai nostri genitori. Forse non ci sarà più un’unione, una condivisione, una “connessione” così intima, così carnale, così umana e divina, tra l’uomo e la natura come in quella notte, in quella grotta. Perché la nascita è sempre un atto di ribellione, di rivincita, di riscatto, di rottura. E perché la grotta di Betlemme è metafora, simbolo, emblema di tutte le nascite e di tutte le grotte del mondo. Della vita e della morte. Della ricchezza e della povertà.

Angelo Battiato


Premio Giulio Regeni. Il 15 gennaio tesi di laurea per la tutela dei diritti umani in ambito economico, sociale e politico

postato: 2019-12-23 08:00:00 da Giuseppe Adernò

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha istituito cinque premi intitolati a Giulio Regeni, ragazzo sindaco, giovane dottorando italiano dell'Università di Cambridge torturato e ucciso in Egitto nel 2016, dov'era per svolgere la sua attività di ricerca. Il coordinamento dei Consigli Comunali dei Ragazzi è grato al Ministro Fioramonti per tale segno di attenzione nel ricordare un piccolo eroe, che sui banchi di scuola e anche come Sindaco dei Ragazzi di Fiumicello, ha appreso la cultura dell'impegno, della coerenza, della ricerca del bene comune. I premi sono stati istituiti con un decreto del Ministro Lorenzo Fioramonti d'intesa con la famiglia del ragazzo e saranno conferiti ogni anno il 15 gennaio, in occasione della data di nascita del giovane ricercatore.

Giuseppe Adernò


Il liceo G. Lombardo Radice di Catania da voce al grido delle donne cilene con il FLASH MOB 'El Violador eres tù'

postato: 2019-12-22 07:00:00 da Michelangelo Nicotra

Oggi, in linea con gli argomenti di cittadinanza e costituzione che, trasversalmente, in tutte le classi ed indirizzi stiamo affrontando, il grido delle donne cilene ha attraversato gli animi sensibili degli studenti del liceo G. Lombardo Radice. Ieri l’altro anche le deputate turche del partito repubblicano, oppositore di Erdogan, avevano intonato nell’aula del parlamento “ El Violador eres tù”, alzando le foto con i volti delle donne turche vittime di femminicidio. Noi, non ci siamo limitate a manifestare in difesa di tutte le vittime che non hanno più voce, ma lo abbiamo fatto, contro il METODO OMERTOSO che circonda certi abomini perpetrati contro le donne di tutto il mondo. Il femminismo, comunque lo si declini, è ancora necessario quindi, ed è meglio prendere le distanze dagli stereotipi con cui molto spesso tutto ciò viene raccontato. Ed ecco che, la voce femminile, con occhi bendati di nero, ha  occupato spazi nuovi come il cortile della succursale del nostro liceo, proprio in prossimità dei giorni che precedono il Santo Natale. Però, ancora una volta, con tenacia, il forte attacco che le donne stanno subendo non ci ha lasciato attoniti ma, ha scatenato questa meraviglia.

prof.ssa Marcella Labruna
referente del progetto contro la violenza sulle donne


A Natale il dono della cittadinanza per gli studenti extracomunitari

postato: 2019-12-21 09:00:00 da Giuseppe Adernò

Il Parlamento della legalità internazionale e multietnico in prossimità delle feste natalizie ha organizzato a Monreale il Gran Galà della Cultura e della Solidarietà al quale è pervenuto anche il messaggio augurale del Presidente della Repubblica e della Presidente del Senato. I lavori sono stati introdotti dal presidente Nicolò Mannino e dal vice presidente Salvo Sardisco e sono intervenuti: il Comandante interregionale della Guardia di Finanza, Carmine Lopez; il Generale di Divisione del comando Regionale dei Carabinieri, Giovanni Cataldo; l'On. Renata Polverini, già presidente della regione Lazio, il Procuratore Generale di Caltanissetta, Lia Sava, l'Assessore regionale all'Istruzione Roberto Lagalla; il rettore della facoltà di Giurisprudenza, Antonio Scaglione, figlio di Pietro Scaglione, ucciso dalla mafia nel 1971.

Giuseppe Adernò


A scuola di solidarietà

postato: 2019-12-20 12:00:00 da Michelangelo Nicotra

Canti, musica, doni e tanta tanta solidarietà. Così l'Istituto Marconi si prepara al Natale e insegna ai suoi studenti che stare assieme, accogliere e donare è la festa più bella del mondo. Nel plesso di via Vescovo Maurizio dell'IIS Marconi -Mangano diretto dal preside Egidio Pagano, la chiusura delle attività scolastiche per la pausa didattica natalizia, è stata caratterizzata da una festa all'insegna della solidarietà e della fratellanza. Grazie alla professoressa Rossella Forbice che ogni anno ne cura l'organizzazione, l'evento ha visto coinvolti non solo gli studenti e i docenti della comunità scolastica, ma giovani e associazioni che da anni operano sul territorio per educare all'accoglienza e alla solidarietà. Inoltre la presenza di Padre Miguel Cavalle fondatore del progetto Angeli per un Giorno con la Vida Vis Foundation e la Caritas di S. Giuseppe Ognina ha aggiunto a questo evento, già di per sé altamente significativo, un valore importante in termini di apertura al mondo ed ai più bisognosi anche molto lontani da noi. La scuola, infatti, da quattro anni ha adottato un bambino del Ruanda sostenendolo negli studi, e nell'ultima lettera inviata proprio alla scuola il ragazzo, che oggi ha 15 anni, esprime il suo desiderio di diventare prete e di seguire il percorso missionario. La scuola da sempre si apre a progetti di accoglienza e di sostegno ed in questi giorni ha ospitato nell'androne i volontari della Anymoreonlus, un organizzazione onlus fondata da Francesco Richichi, ct dell'Uganda Hockey, che hanno allestito un vero e proprio mercatino di oggetti artigianali per sostenere un progetto di educazione allo sport in Rwanda.

Lucia Andreano
docente ufficio comunicazione Marconi


I ragazzi Sindaci incontrano il Prefetto e il Sindaco della Città Metropolitana

postato: 2019-12-20 08:00:00 da Michelangelo Nicotra

Doppia visita istituzionale per le 15 delegazioni dei Consigli Comunali dei Ragazzi della provincia. Un primo appuntamento presso il Centro Direzionale della Città Metropolitana a Canalicchio, dove i ragazzi hanno addobbato un caratteristico albero bianco di Natale con festoni, palline colorate e decorazioni preparate a scuola ed hanno incontrato il Sindaco Metropolitano, Salvo Pogliese. Nella sequenza delle presentazioni i 15 sindaci di Motta S Anastasia, Misterbianco, Belpasso, Piano Tavola, San Pietro Clarenza, Camporotondo, Paternò, Gravina, S Agata Li Battiati, Tremestieri, Trecastagni, e delle scuole S Giovanni Bosco, Maria Ausiliatrice, Brancati e Parini di Catania, i ragazzi sindaci hanno presentato insieme agli auguri le molteplici iniziative messe in atto dal Consiglio dei Ragazzi nella ricerca del miglior bene per la scuola e per una sana educazione di rispetto dell'ambiente e numerose sono le iniziative per la raccolta differenziate, la riduzione della plastica e la custodia del creato. Sarà una dura battaglia, ma si riuscirà.

redazione@aetnanet.org


L’Istituto Enrico De Nicola del Polivalente di San Giovanni La Punta promuove 'Le prospettive di lavoro nel settore di moda'

postato: 2019-12-19 12:00:00 da Michelangelo Nicotra

Giorno 13 dicembre nell’ auditorium dell’IIS “E. De Nicola”, nell’ ambito delle attività connesse all’orientamento, ai percorsi PCTO e delle opportunità di lavoro offerte dagli indirizzi di studio del nostro Istituto, si è tenuto un convegno dal titolo “Le prospettive di lavoro nel settore di moda” rivolto alle classi terze degli istituti di istruzione Secondaria di primo grado del territorio, ai genitori, ai docenti e alle classi dell’istituto, agli Alunni del Sistema Moda degli Istituti “Benedetto Radice” di Bronte e “Alessandro Volta” di Nicosia, le cui Dirigenti Scolastiche Prof.sse Maria Pia Calanna e Vincenza Rita Ciraldo, presenti all’incontro, ne hanno evidenziato l’alto valore formativo, richiamando l’appartenenza dei tre istituti alla rete TAM(Tessile Abbigliamento Moda). Illustre relatore del convegno è stato l’imprenditore Paolo Bastianello, Presidente del Comitato Education del Sistema Moda Italia, associazione aderente a Confindustria e che rappresenta tutta la filiera tessile italiana.

prof.sse  D. La Maestra e M. Proietto


Istituto Alberghiero “A. Farnese” di Montalto di Castro, tra tradizione e innovazione alla 59° sagra dell’Olio di Canino

postato: 2019-12-19 10:00:00 da Michelangelo Nicotra

Come ogni anno, tiriamo le somme della partecipazione dell'Istituto Alberghiero di Montalto di Castro alla sagra dell'Olio di Canino. Poche foto ma c'è una ragione: non c'è stato nemmeno il tempo di respirare. Tra spiegazioni sui prodotti presentati, gli assaggi degli oli e le bruschette, è stato un susseguirsi di persone, di complimenti e di stupore per tutte le tre giornate di sagra. Il mio ringraziamento va a tutti coloro che sono intervenuti ed ai ragazzi che, insieme a me, hanno davvero lavorato tanto per questo grande risultato. I visitatori alla sala di degustazione Arancera, sede della strada dell'olio, si sono dimostrati davvero competenti ed hanno espresso pareri e opinioni sui prodotti gastronomici presentati. Grande interesse hanno suscitato "l'olio di oliva in polvere" e i cioccolatini di cioccolato al latte con ganache all'olio d'oliva e peperoncino, ma anche tutto il resto è stato fortemente gradito (tartufini e cioccolatini con fondente tutto rigorosamente con olio extravergine d'oliva di Canino) tanto che, purtroppo, molte persone non hanno potuto assaggiare i prodotti perché terminati in maniera repentina per l'alta affluenza avuta.

prof. Giuseppe Crisà


Premio ETIC Edizione 2019-2020

postato: 2019-12-19 08:00:00 da Andrea Oliva

Possono partecipare al concorso laureati che abbiano conseguito il titolo di studio con un punteggio non inferiore a 105/110 nel periodo 1 gennaio 2019 – 31 dicembre 2019 o dottori di ricerca che abbiano superato l’esame finale di dottorato o depositato formalmente la tesi nel periodo 1 gennaio 2019 – 31 dicembre 2019. La domanda di partecipazione dovrà essere presentata entro il 20 gennaio 2020 per via telematica al seguente link http://wimpe.mgeng.com.
9 PREMI per tesi di dottorato o tesi di laurea magistrale su Argomenti di Computer Ethics: 1 premio nazionale di € 3.000 - 3 premi distrettuali di € 2.000 - 3 premi distrettuali di € 1.000 - 1 premio club di € 2.000 - 1 premio club di € 1.000 messi in palio da AICA e Rotary International per tesi di dottorato o tesi di laurea magistrale su argomenti di Computer Ethics
.
Maggiori info
aicanet.it/bando/etic


Centenario dell’Istituto De Felice Giuffrida

postato: 2019-12-18 12:00:00 da Giuseppe Adernò

Con una solenne cerimonia che s'intreccia all'open day, il glorioso Istituto "G. De Felice Giuffrida", nel cuore di Catania, in piazza Roma, ha dato inizio ai festeggiamenti per ricordare il centenario d'istituzione. Già nel 1879 era maturata l'idea di istituire a Catania una scuola ad indirizzo commerciale e l'on. Giuseppe De Felice Giuffrida ne fu accanito sostenitore. Nel 1910 furono reperite le somme necessarie per avviare la scuola e nel 1919, come risulta da una delibera della Camera di Commercio, furono istituite la scuola commerciale e la scuola agraria (Eredia). Le prime lezioni si svolsero presso la Camera di Commercio e nel 1925 fu acquistato il terreno di fronte al magnifico "Giardino Bellini", accanto alla villa del Duca di Misterbianco, con alle spalle il rigoglioso Orto Botanico. Nel 1929 fu consegnata l'attuale sede, opera dell'architetto Francesco Fichera, dall'originale pianta triangolare, sì da incastonarsi nel tessuto viario del centro storico e fu inaugurata dal Re Vittorio Emanuele III il 14 maggio del 1930.

Giuseppe Adernò


Dico e mi contraddico: L'uomo non è un burattino

postato: 2019-12-18 08:00:00 da Nuccio Palumbo

Se l'uomo fosse un burattino in balia dei propri appetiti, sarebbe una bestia piuttosto che un essere razionale - Per fortuna egli è un animale che sa controllare gli impulsi istintivi; è la cultura dell'umanesimo cristiano che lo salva, rendendolo capace di interagire con i suoi simili in forza della sua intelligenza e della civiltà della parola "aperta" al dialogo, e sensibile all'ascolto delle ragioni dell'altro. Si direbbe che l'uomo si ritrova e si scopre tutto nelle le sue azioni consapevoli e volontarie. Come scrive L. von Mises: "In principio c'era l'atto [...] Il concetto di uomo è soprattutto il concetto di un essere che agisce;... di un essere che aggiusta il suo comportamento deliberatamente", in modo "cosciente e responsabile". Ciò non significa che l'uomo non possa sbagliare. Errare - si sa - è umano. Ma gli sbagli sono sempre "personali", cioè imputabili all'"azione individuale ", non si possono demandare alla società, poiché "la società - afferma sempre L. von Mises - non esiste che nelle azioni degli individui".

Nuccio Palumbo


Il Liceo Artistico “Emilio Greco”, di Catania, partecipa al Salone 'Job&Orienta 2019', di Verona

postato: 2019-12-17 15:00:00 da Angelo Battiato

Il Liceo Artistico Statale "Emilio Greco", di Catania, è stato selezionato per partecipare alla 29^ Mostra Convegno Nazionale "Orientamento Scuola Formazione lavoro" - "Job&Orienta 2019", che si è tenuta a Verona dal 28 al 30 novembre 2019 con la presenza degli alunni Grassia Ersilia, Grasso Adele, Ramaci Mikael e Sardo Giuseppe, della classe III D (Indirizzo Design), coordinati dalla prof.ssa Marilisa Spironello. Il liceo artistico catanese all'interno del salone ha avuto a disposizione un intero stand promozionale dove ha potuto divulgare la propria offerta formativa e in particolare le attività laboratoriali riguardanti l'eco-design e la sostenibilità, declinata come obiettivo didattico all'interno dell'Agenda ONU 2030.

prof. Angelo Battiato
Referente Ufficio Stampa del Liceo Artistico "Emilio Greco", Catania


Francesco, buon compleanno!! L’insegnamento di un grande Papa

postato: 2019-12-17 09:00:00 da Nuccio Palumbo

Giocare la vita per grandi ideali. Scommettere su cose grandi. Andare oltre. Volere una Chiesa che esca per le strade, a difendersi da tutto ciò che è mondanità, immobilismo, comodità, da ciò che è clericalismo, da tutto quello che è l'essere chiusi in noi stessi. Non "bere la fede" come un 'frullato' perché essa va "bevuta intera". Andare controcorrente. Non pretendere di giudicare gli altri. E ancora, rivolto ai giovani: Non vogliamo giovani smidollati, giovani "del fin qui e non di più, né sì né no". Non vogliamo giovani che si stancano subito e vivono stanchi, con la faccia annoiata. Vogliamo giovani forti. Vogliamo giovani con speranza e con fortezza". Questo, il messaggio di Papa Bergoglio!
Queste le parole di un pensiero che nel suo forte candore evangelico, è implacabile, non ha paura di andare controcorrente, e rifiuta schemi di verità precostituiti, e ogni forma di fondamentalismo clericale.

Nuccio Palumbo


Qualche riflessione

postato: 2019-12-17 08:00:00 da Nuccio Palumbo

Bisogna ricordare ai giovani, (e pure ai docenti?) che spesso le ragioni della storia, quelle biografiche poetiche estetiche sociologiche economiche politiche, ecc. ecc. non sono poi tanto indispensabili per gustare semplicemente le bellezze di un testo poetico; e ciò, per il semplice motivo che tutte quelle ragioni non coincidono molto spesso con le istanze e le ragioni ideali più profonde del nostro essere umano. In effetto, non sono i quadri storici di riferimento, non è la storia della letteratura, né tanto meno la storia tout court, che possa stabilire e ordinare ciò che è giusto e ciò che è ingiusto, ciò che è bello e ciò che è brutto, ciò che è da condannare o da assolvere, ciò che va accettato e ciò che va rifiutato, ciò che è degno di essere ricordato o no, ecc. cc.; dare ragione dei fatti, non significa dare ragione ai fatti!

Nuccio Palumbo


I ragazzi della 'E. De Amicis' di Catania conseguono le prime certificazioni informatiche

postato: 2019-12-16 08:00:00 da Michelangelo Nicotra

In data 12 dicembre quattordici alunni della classe quarta sez. B di Via D'Angiò hanno sostenuto gli esami EIPASS JUNIOR conseguendo la relativa certificazione informatica. Già dal mese di settembre gli alunni hanno iniziato il percorso durante le ore scolastiche sotto la guida dell'insegnante di tecnologia Maria Teresa Giunta (formatore Eipass) e dell'ins. Annamaria Porto (formatore Eipass), continuando individualmente le esercitazioni con impegno e costanza in orario extrascolastico. Il momento degli esami, in modalità computer based, sotto la supervisione dell'ins. Matteo Laudani (valutatore Eipass), è stato per loro da un lato emozionante perché di fatto ha richiesto concentrazione e preparazione, dall'altro gratificante per i brillanti esiti raggiunti.

www.cddeamicisct.gov.it


Alberto Angela a Catania come una rockstar. Riprese anche sull'Etna

postato: 2019-12-15 08:58:14 da Andrea Oliva

Il divulgatore più amato della tv sta girando una puntata del programma "Meraviglie" per Rai1. Riprese al Monastero dei Benedettini tra l'entusiasmo degli studenti.
Lo hanno atteso davanti al portone, lo hanno inondato di foto, selfie e libri da autografare. Alberto Angela, il divulgatore più amato della tv, è a Catania per girare una puntata del suo programma “Meraviglie” e gli studenti del Monastero dei Benedettini lo accolgono come una rockstar. Il celebre conduttore che racconta la grande bellezza del nostro Paese, che con eleganza e passione riesce a contagiare l’emozione della scoperta anche ai ragazzi, sta realizzando in questi giorni una puntata tra i crateri dell’Etna, dove ha girato questa mattina, e Catania, con un passaggio anche a Randazzo. Massimo riserbo sulle riprese, ma nella puntata potrebbero esserci anche altri luoghi simbolo della città. “Meraviglie, la penisola dei tesori”, che l’anno scorso ha ottenuto più di 4 milioni di spettatori, tornerà in onda su Rai1 dal 4 gennaio.
Centinaia di studenti, armati di entusiasmo e telefonini, appiccicati alle vetrate lo hanno seguito da lontano mentre girava nei chiostri venerdì e sabato scorsi.

di Ombretta Grasso "LaSicilia" del 15/12/2019


Piano Tavola ha il sindaco dei Ragazzi

postato: 2019-12-14 09:53:39 da Andrea Oliva

Avere un sindaco per Piano Tavola è stato un grande desiderio, tema di referendum e battaglia politica degli abitanti del territorio che s'interseca tra i comuni di Misterbianco, Motta S Anastasia e Belpasso. Adesso il sindaco c'è ed è Giovanni Strozzi della classe seconda media dell'Istituto Giovanni Paolo II di Piano Tavola, eletto nell'ambito del progetto didattico del Consiglio Comunale dei Ragazzi. E' stato eletto a conclusione di un'intensa campagna elettorale e a seguito di un ballottaggio con il concorrente Domenico Consolo, al quale è stata affidata la carica di "Ambasciatore della fratellanza", istituita da recente, avendo la scuola aderito al Parlamento della Legalità internazionale. Fortemente emozionati, i neo assessori e consiglieri di Piano Tavola sono stati accolti dal sindaco Davide Motta nella splendida sala del Consiglio Comunale, dove si è svolta la solenne cerimonia del giuramento, guidata dal preside Giuseppe Adernò, fondatore e coordinatore provinciale dei Consigli dei Ragazzi.

redazione@aetnanet.org


Attualità perenne dei classici

postato: 2019-12-13 15:00:00 da Nuccio Palumbo

[…] Non abbiamo diritto di dolerci degli insegnanti. Un professore di scuole medie guadagna molto meno di un facchino di porto[…] Non parliamo poi dei maestri!  Nessuno rispetta l’educatore, vittima della meschinità del mondo sociale che lo ha chiamato al suo ufficio, senza volontà di rispettarlo e senza fede nell’educazione; tutti poi pretendono che sia uno spirito eroico! […] il rinnovamento dell’educazione nazionale esige che diventi centrale il problema della educazione delle classi dirigenti…
E che meraviglia se gli uomini politici, per i quali non c’è la Patria ma la loro posizioncella in Parlamento, invece di risanare la scuola, tendono a inquinarla? […]Bisogna fare i maestri. Bisogna ottenere una borghesia capace di sentire il valore del problema educativo…[…] L’abbiamo questa borghesia? No.

Nuccio Palumbo


Legge di bilancio 2020: si ripristini l’esonero del Primo Collaboratore (ex vicepreside) e si riconosca l’importante funzione

postato: 2019-12-13 08:00:00 da Michelangelo Nicotra

L’Associazione Nazionale Collaboratori Dirigenti Scolastici in considerazione del dibattito in corso sulla prossima legge di stabilità, auspica che le forze politiche tengano conto - nell’ambito della moderna governance scolastica - della complessità gestionale ed organizzativa delle autonome Istituzioni scolastiche, evidenzia la necessità di ripristinare l’esonero del Primo Collaboratore (ex vicepreside) e di riconoscerne il ruolo. In moltissime scuole italiane, il primo Collaboratore del DS svolge regolarmente la sua attività di docenza e contemporaneamente assume - senza riconoscimento alcuno - l’onere dell’attività di collaborazione al DS ed anche al DSGA.
Con la Legge 190/2014 (Legge di Stabilità 2015), a decorrere dal 1 settembre 2015 è stato abrogato l'articolo 459 del T.U. 297/1994 (l’istituto dell’esonero) nonostante il Consiglio di Stato nella storica sentenza 1021/2000 del 2000 avesse sottolineato che “l'eliminazione di una risorsa (esonero del Collaboratore già prevista nel Sistema preautonomia!) fosse in contrasto con gli accresciuti e più impegnativi compiti delle istituzioni scolastiche”.

Rosolino Cicero, Presidente ANCODIS Palermo


Modo INDICATIVO o CONGIUNTIVO?

postato: 2019-12-13 07:00:00 da Nuccio Palumbo

L'uso del congiuntivo si è fatto sempre più raro nella pratica della quotidiana comunicazione verbale, addirittura scomparso nel linguaggio nudo e crudo facebookkiano! Ai giovani non piace codesto modo, forse perché Il congiuntivo vive fuori della grazia delle loro certezze, è meno franco e spiccio, e virile, del modo dell'indicativo. E' più sottile, più cerimonioso, raffinato, delicato, il congiuntivo, talora fin troppo da parere un modo della ipocrisia velata smancerosa e perbenista. Una cosa è certa: non ama l'urlo, i toni forti, il congiuntivo; è vero! E' problematico, possibilista, diplomatico; certo più adatto alle complicità, ai compromessi, che alle decisioni ineluttabili e irreversibili. Il congiuntivo è il modo del desiderio cortese, del timido supporre, del sussiego di chi non sa, e non vuole, imporre o comandare niente a nessuno! E', per così dire, il congiuntivo, più il modo della Dissimulazione onesta che del Principe. Ma ai giovani piace un pensiero assertivo, prammatico; piace pensare all'indicativo, per dire che tutto "dipende" da loro piuttosto che accettare che nulla "dipenda" da noi! Per quanto mi riguarda, sinceramente non saprei dire se abbiano ragione o no. Dipende!

Nuccio Palumbo


Je regrette ...

postato: 2019-12-12 08:00:00 da Nuccio Palumbo

Il Natale si aspettava dagli inizi di dicembre quando ero bambina: albe fredde e notti ad indovinare le stelle, contarle anche dietro l'ombra delle nuvole, facendo la corte alla luna. Con mia madre si andava per anfratti a raccogliere il muschio a Tresolino, una nostra terra davanti alla casa del nonno paterno e bisognava fare attenzione a staccarlo intatto e a posarlo con delicatezza come abito di seta. Il paniere luccicava di quel verde rugiadoso e mia madre reggeva con le mani vassoi improvvisati come trofei, doni preziosi.
Già il presepe era nei nostri occhi ed i pastori più antichi ogni anno venivano riparati. Io amavo di più l'albero che arrivava superbo a casa portato da Salvatore, il contadino fedele, col viso scavato e bruno, come certe statue di santi nelle chiese, gli occhi vivaci e le mani virtuose. Lui portava doni, le arance bellissime, le verdure dai fogliami folti come capelli di donna, il cappone da lui curato, un formaggio piccante che trasudava olio. Aiutava mia madre a sistemare l'albero e rimaneva con noi a volte anche a pranzo.

Sara Gentile