Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 407247550 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2017

Prima giornata dedicata ai Laboratori Didattici presso l'Istituto Majorana Meucci di Acireale
di m-nicotra
544 letture

VI edizione Concorso letterario di poesie in memoria della prof.ssa Giusy Santonocito. Scadenza iscrizione: 28 febbraio 2018
di m-nicotra
529 letture

'La leggenda del pianista sull’oceano' inaugura la seconda stagione del Teatro Mobile per la prima volta in Sicilia tra applausi e commozione
di m-nicotra
518 letture

I° expo delle innovazioni didattiche delle scuole del comprensorio ionico-etneo
di m-nicotra
453 letture

Premio alla Bontà 'Hazel Marie Cole' allo studente Francesco Simonte
di c-citraro
442 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·I tre Re magi precari
·Se tutti noi prof facessimo esclusivamente il nostro vero mestiere... insegnare?
·Esiste una ricetta per uscire dalla regressione culturale che ha colpito l'Italia? Io credo di si!
·Polivalente di San Giovanni La Punta. Oltre il danno la beffa!
·Candidati Governatori in Sicilia: mettete la scuola in cima ai programmi


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Manifestazioni non governative: Continua la protesta al Liceo Artistico 'Emilio Greco'
Comunicati
Non si placa la protesta degli alunni del Liceo Artistico "Emilio Greco", di Catania. Dopo oltre una settimana di sospensione delle attività didattiche, con la piena occupazione degli edifici scolastici, assemblee straordinarie, petizioni e cogestione, adesso la protesta si sposta sulle strade di Catania, con un corteo che si muoverà da piazza Spedalieri e che attraverserà tutto il centro storico della città etnea, per concludersi sotto i portoni del Palazzo del Governo di via Etnea, sede della Prefettura e della Provincia Regionale di Catania, quest'ultima, proprietaria dei locali del Polivalente, e "causa prima" delle azioni di protesta dei ragazzi. E vogliamo ricordare ancora la causa del contendere: la mancanza di idonei spazi per svolgere in maniera regolare le attività didattiche al Polivalente di San Giovanni La Punta. Ma di chi è la colpa, di chi è la responsabilità!? Vorremmo capirlo anche noi.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Martedì, 28 novembre 2017 08:00:00 (446 letture)

(Leggi Tutto... | 4117 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania, è in stato di occupazione
Comunicati
"La grande proletaria si è mossa!". Finalmente, i ragazzi del Liceo Artistico Statale "Emilio Greco", di Catania, fanno sentire la loro voce! Da due giorni gli alunni delle sedi di Catania e di San Giovanni La Punta sono in "stato di agitazione" a tempo indeterminato! I locali sono occupati, le lezioni sospese, gli edifici scolastici off limits per tutto il personale e i docenti "dirottati" in altre sedi. Finalmente,... tanto tuonò che piovve! Erano da parecchi settimane, dall'inizio del nuovo anno scolastico, che serpeggiava il malumore tra docenti, alunni e famiglie, con assemblee, manifestazioni, cortei, petizioni, raccolta firme e, adesso, con l'occupazione dei locali scolastici. Il motivo è, ormai, tristemente noto a tutti. La mancanza di idonei spazi per svolgere in maniera regolare le attività didattiche al Polivalente di San Giovanni La Punta.

Angelo Battiato
Postato da Angelo Battiato Mercoledì, 22 novembre 2017 08:30:00 (823 letture)

(Leggi Tutto... | 4349 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Inaudito: caricati gli insegnanti di Cobas e Unicobas in sciopero
Sindacati
Eravamo davanti al MIUR e avevamo finito di ascoltare gli interventi di Piero Bernocchi (Cobas) e Stefano d’Errico (Unicobas). Ci siamo allora messi in corteo ed hanno cominciato a fare storie sui numeri. Poi quando ci ha raggiunto l’altro pezzo di corteo ci hanno detto che dovevamo essere ancora di più. Noi gridavamo “corteo corteo “. Dopo ci hanno detto che non potevamo partire perché non potevamo bloccare il traffico. Allora la polizia è avanzata e ha cominciato a manganellare con almeno due feriti tra i manifestanti (uno dei quali ricoverato all’Ospedale Santo Spirito con un copioso taglio sul cuoio capelluto). Non contenti i poliziotti hanno caricato ancora una volta, mentre noi gridavamo “vergogna vergogna”! Subito dopo ci hanno detto che se nascondevamo le bandiere ci avrebbero fatto passare alla chetichella. A quel punto eravamo disorientati e stavamo per accettare ... ma quando

Stefano d’Errico (Segretario nazionale Unicobas Scuola&Università)
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 11 novembre 2017 08:00:00 (436 letture)

(Leggi Tutto... | 5661 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Se tutti noi prof facessimo esclusivamente il nostro vero mestiere... insegnare?
Opinioni
Le conquiste salariali del movimento operaio negli ultimi 30 anni sono state cancellate dai governi di centro destra e centro sinistra. Più bassi sono i salari dei lavoratori più deboli sono i sindacati. Questo modo di trattare gli insegnanti come dei "volontari" immolati al sacro e potente dirigente scolastico sta producendo un malcontento generale in tutta Italia. La proposta di aumento di questo governo sono 85 euro (lordi) per i docenti e 500 per i dirigenti e sa veramente di ridicolo. Dimostra ancora una volta che la libertà di insegnamento non esiste più. Come non esiste più la democrazia in questo Paese. Un Governo che cancella ogni diritto e la dignità al lavoratore partendo dal salario insufficiente per vivere va cacciato! Ha ragione Marco Travaglio quando afferma che ci stanno pisciando in testa e vogliono convincerci che sta piovendo. Ricordo che la Costituzione Italiana con gli articoli 1, 3, 4 e 35 obbliga i governi a difendere dalla povertà i propri cittadini mettendoli nelle condizioni di lavorare e di vivere una vita dignitosa.

Paolo Latella
Unicobas Scuola & Università
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 09 novembre 2017 08:00:00 (416 letture)

(Leggi Tutto... | 9577 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Sciopero generale il 10 novembre 2017
Sindacati
Il 10 novembre scioperano la Scuola, i Trasporti, la Sanità, il Pubblico Impiego e il Lavoro Privato contro le politiche economiche e sociali del governo e la sua Finanziaria. Manifestazioni in molte città, a Roma al MIUR (ore 9.30) e al Parlamento (ore 11.30), al Ministero della Salute (ore 9). Il 10 novembre, indetto dai COBAS e da altre strutture del sindacalismo alternativo, si svolgerà lo sciopero di tutto il lavoro dipendente, dalla Scuola ai Trasporti, dalla Sanità alle Telecomunicazioni, nel Pubblico Impiego e nel Lavoro privato. Si svolgeranno manifestazioni in molte città d'Italia e in Sicilia a: PALERMO, ore 9:00 corteo da piazza Croci - CATANIA, ore 9:30 presidio davanti la prefettura in via Etnea.

Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 09 novembre 2017 07:30:00 (357 letture)

(Leggi Tutto... | 4144 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 10 novembre sciopero generale della scuola
Sindacati
50 euro di elemosina per i docenti e ancor meno per gli ATA e 500 di aumento per i presidi, 10 volte tanto: basta con lo strapotere dei dirigenti scolastici! Il 10 novembre la scuola sciopera contro la politica scolastica del governo e l’inserimento nel contratto della legge 107, per il recupero almeno del 20% di salario perso in 10 anni. Le notizie riguardanti docenti ed ATA, che giungono dal fronte della Legge di Bilancio che verrà discussa in Parlamento nei prossimi giorni, sono micidiali. Dopo quasi dieci anni di blocco contrattuale, durante i quali hanno perso circa il 20% del salario reale, il governo annuncia che, col prossimo contratto, ad essi/e verrà restituito a mala pena il 3% (45-50 euro netti in media) e per giunta in un biennio, mentre per i presidi si prepara un aumento dieci volte tanto, di 500 euro mensili, per un totale di 11 mila euro lordi annui.

Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 31 ottobre 2017 07:00:00 (531 letture)

(Leggi Tutto... | 6009 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Vittoria dei Cobas e delle scuole: il preside non può violare le delibere degli Organi Collegiali - Verso lo sciopero generale del 10 novembre
Sindacati
Pino Iaria, docente di matematica dell'I.I.S. Boselli di Torino e membro dell'Esecutivo Nazionale COBAS, in quest'anno scolastico era stato assegnato dal preside ad altra scuola, in violazione della continuità didattica e malgrado Collegio Docenti e Consiglio d'Istituto avessero indicato quale primo criterio di assegnazione proprio tale continuità. Insieme a Iaria anche altre/i docenti sono stati/e spostati dalle loro classi, esclusivamente a causa del loro contrasto con il preside. In particolare lo spostamento di Iaria era determinato da ragioni ritorsive stante l'attività sindacale del docente che ha denunciato più volte sia in Collegio che all'USR condotte non conformi ai doveri professionali da parte del preside (tramite una puntuale verifica dei progetti e delle spese dell'Alternanza scuola-lavoro), nonché le pressioni del dirigente per "ritoccare" verbali di scrutini, ricevendo una contestazione disciplinare, poi archiviata dopo le puntuali controdeduzioni. E a conferma di tale atteggiamento vessatorio, in data 18.5.2017 nel corso del Comitato di valutazione il preside si era rivolto al prof. Iaria affermando: "io la sposterò di sede perchè lei è un elemento disturbatore".

Piero Bernocchi - portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 26 ottobre 2017 06:00:00 (512 letture)

(Leggi Tutto... | 5527 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Presidi indignati manifesteranno spontaneamente a Roma il 21 ottobre 2017
Sindacati
Tutto è nato sul web e su facebook senza alcun apparato, senza risorse e senza sponsorizzazioni da parte di 1.500 presidi indignati al grido PEREQUAZIONE e SICUREZZA.
Un movimento spontaneo sorprendente che in pochi mesi è esploso sulla chat di telegram “ Soli dirigenti “ e sul sito facebook collegato, anch’esso costituito di “ SOLO DIRIGENTI”
Il movimento è trasversale a tutti i sindacati e a tutte le associazioni di dirigenti scolastici e si pone l’obiettivo di costituirsi in associazione nazionale per la dignità dei presidi, offesi da una retribuzione mortificante senza perequazione e senza RIA e minacciati e inquisiti dalle istituzioni dello Stato deputate alla sicurezza che invece di aiutare i presidi li arrestano e li multano tempestandoli di molestie burocratiche.
Postato da Salvatore Indelicato Martedì, 17 ottobre 2017 11:55:40 (1185 letture)

(Leggi Tutto... | 8957 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Dopo le piazze il ministero accoglie una nostra delegazione studentesca!
Comunicati
Oggi le studentesse e gli studenti di tutto il Paese si sono rivoltati in più di 70 piazze per esprimere il loro dissenso verso modelli di alternanza scuola lavoro sbagliati e pericolosi e verso un sistema di pubblica istruzione che non garantisce la qualità e la gratuità dei percorsi educativi, dopo il corteo una delegazione della Rete degli Studenti Medi è salita a discutere negli uffici del Ministero. Giammarco Manfreda, Coordinatore Nazionale della Rete degli Studenti Medi, dichiara:” Oggi dopo il corteo che a Roma ha visto la partecipazione di più di 3000 studenti il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha accettato di accoglierci per discutere delle rivendicazioni che in tutta Italia stavamo portando nelle piazze. I casi in cui l’alternanza scuola lavoro non viene concepita come quello che in realtà dovrebbe
essere, strumento di didattica alternativa, ma viene scambiata come strumento ...

Rete degli Studenti Medi
Coordinatore Nazionale, Giammarco Manfreda
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 14 ottobre 2017 07:30:00 (490 letture)

(Leggi Tutto... | 3993 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Rete Studenti: domani in piazza per cambiare la scuola
Comunicati
Domani mattina migliaia di studenti scenderanno nelle piazze di tutta Italia perché stanchi di una politica che non li ascolta e per riscrivere i paradigmi di una scuola diversa più equa e giusta. Dichiara Giammarco Manfreda, coordinatore nazionale Rete degli Studenti Medi: "Si parla di rilancio del paese, di PIL e di crescita. Il dato che rimane costante è il sottofinanziamento della scuola pubblica. Da un diritto allo studio completamente insoddisfacente, la cui assenza di fronte agli alti costi della scuola, alimenta i tassi di dispersione scolastica, ad una condizione mortificata degli studenti che li vede ogni giorno andare a scuola in condizioni di estrema difficoltà e trovarsi in edifici pericolanti e fatiscenti. Vogliamo una scuola gratuita, accessibile a tutti, che ci stimoli nel nostro percorso di crescita e non siamo più disposti a scendere a compromessi."

retedeglistudentimedi@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 12 ottobre 2017 15:00:00 (629 letture)

(Leggi Tutto... | 7554 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 10 novembre sciopero generale della scuola contro la politica scolastica del governo e lo strapotere dei presidi
Sindacati
Durante lo scorso anno scolastico, pur lottando con forza e continuità, non siamo riusciti ad impedire che gli otto decreti attuativi della legge 107, varati dal governo Gentiloni per chiudere nella gabbia della "cattiva scuola" docenti, ATA e studenti, venissero approvati dal Parlamento e aggravassero ulteriormente i disastri della legge. A partire dai superpoteri dei presidi - che disgregano il tessuto unitario e collaborativo nelle scuole con soprusi continui nei confronti dei docenti ed ATA che non si piegano alle sciagurate logiche aziendalistiche - al dilagare di una grottesca "Alternanza scuola-lavoro", forma sfacciata di apprendistato gratuito e inutile; dalla centralità data agli assurdi quiz Invalsi al famigerato "bonus" per gli insegnanti più "collaborativi"; dalla chiamata diretta dei docenti da parte dei presidi (in estate naufragata ma già riproposta pervicacemente) alla minaccia della riduzione di un anno di scolarità: tutti gli effetti nefasti della politica scolastica governativa sono oramai squadernati in forma eclatante.

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS - Stefano d'Errico  segretario nazionale UNICOBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 01 ottobre 2017 08:00:00 (931 letture)

(Leggi Tutto... | 4910 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Per uno sciopero generale unitario in autunno
Sindacati
Il successo dello sciopero dei trasporti, indetto unitariamente il 16 giugno scorso dal sindacalismo conflittuale e alternativo, ha confermato quanto sia importante, al di là della divisione organizzativa, l’unità d’azione in occasione di lotte specifiche o scioperi nazionali. Essa mette in atto un moltiplicatore di forze che mobilita una massa di lavoratori/trici ben più ampia della somma delle forze promotrici. Seppure è vero che l’eccessivo “pluralismo” di sigle, spesso con programmi pressoché identici e con nomi che si copiano e si clonano all’inverosimile, sconcerta non poco i lavoratori/trici, essi/e giudicherebbero già un vistoso passo in avanti se si realizzasse una sistematica unità d’azione tra tali strutture. Ed in tal senso è decisiva la scelta di date unitarie per lo svolgimento di scioperi a carattere nazionale, i quali, difficili anche di fronte a convocazioni unitarie, appaiono velleitari e autolesionisti quando si frantumano in più indizioni effettuate, in un breve lasso temporale, da sigle quasi indistinguibili tra loro.

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 15 settembre 2017 08:00:00 (470 letture)

(Leggi Tutto... | 6106 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Martedì 14 ore 16,30 assemblea cittadina e venerdì 17 ore 9,30 Presidio in piazza Stesicoro con corteo
Sindacati
Martedì 14  marzo 2017 ore 16,30, presso l'aula Magna I.S. De Felice piazza Roma di Catania, Assemblea Cittadina.
17 marzo 2017 – ore 9,30 P. Stesicoro, Catania, sciopero generale della scuola contro i decreti attuativi della legge 107/15.
Intervengono: Teresa Modafferi (Portavoce Cobas Scuola Catania), Nino De Cristofaro (E.N. Cobas Scuola).

Cobas Scuola
cobascatania@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 11 marzo 2017 09:00:00 (1027 letture)

(Leggi Tutto... | 1706 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Comunicato assemblea nazionale scuola del 21 gennaio 2017
Sindacati
Nel corso dell'assemblea si sono succeduti interventi di singoli lavoratori o genitori, e rappresentanti di varie realtà sindacali e di lotta in difesa della scuola pubblica, provenienti da diverse località italiane: Unicobas, Manifesto dei Cinquecento, Il Sindacato è un'altra cosa – opposizione in CGIL, Autoconvocati della scuola, Coordinamento Scuola della repubblica, Collettivo politico Galeano del Liceo Socrate, Cub, Coordinamento insegnanti e genitori contro la 107 di Cagliari, CPS Roma, Comitati LIP, Partigiani della Scuola Pubblica, USB, Cobas, CPS Napoli, Illuminitalia, Rifondazione Comunista, USI, Coordinamento docenti GAE, UDS, Cinecittà bene comune, Coordinamento Nazionale Docenti Fase C, Democrazia e lavoro area programmatica in CGIL. Per quanto attiene ai contenuti degli interventi, tutti hanno posto in evidenza l'ostinazione del nuovo governo nel perseguire la linea del precedente, nonostante il risultato del referendum costituzionale dello scorso 4 dicembre; segno ne è l'approvazione, nell'ultimo C.d.M. delle 8 deleghe che vanno a completare la legge 107.

autoconvocati.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 27 gennaio 2017 07:30:00 (626 letture)

(Leggi Tutto... | 5438 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: La buona scuola: striscioni per la contestazione
Opinioni
La ministra Giannini, commentando lo sciopero degli studenti ha detto: "Di questi tempi, tutti gli anni, c'è una comprensibile e tradizionale voce degli studenti. Non mi pare che ci siano obiettivi precisi, mi sembra che sia una richiesta di attenzione" [Capri, 7 ottobre]. Come si può pretendere che gli studenti abbiano la maturità e la competenza per formulare obiettivi precisi se nemmeno il parlamento è stato capace di elencare gli "obiettivi formativi prioritari"? Il comma 7 della legge 107/2015 li stravolge, sostituendoli con alcune modalità operative. Come potrebbero essere gli striscioni "precisi" per un corteo studentesco?

Enrico Maranzana
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 11 ottobre 2016 08:00:00 (980 letture)

(Leggi Tutto... | 4835 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Nuovo presidio di Cub e Sgb all'Usr Lazio
Comunicati
Ancora una giornata di passione all'USP Roma. Nel pomeriggio di ieri 19 settembre una nutrita delegazione di SGB, CUB e Lavoratori Autoconvocati si è presentata negli uffici di via Pianciani per chiedere la diffusione dei numeri relativi ai pensionamenti, numeri fondamentali per comprendere la situazioni dei ruoli e delle future supplenze da Gae e da Graduatorie d'Istituto. Le risposte che è stato possibile ottenere, data l'assenza delle funzionaria che si occupa dei dati relativi alla cessazione dell' attività lavorativa, sono state parziali: ci dovrebbe essere un elenco nominativo dei pensionamenti, ma senza la relativa suddivisione in classi di concorso (quindi dati incompleti e che non contribuiscono a fare luce sulla questione, se non in parte); per cui, per poter avere un quadro della situazione completo bisognerà aspettare il rientro della dott.ssa Secreti. La situazione è complicata dal fatto che quest'anno è stata prevista una mobilità straordinaria sull'intero territorio nazionale, compresa l'assegnazione provvisoria che tarda a definirsi, ...

cubscuolaromalazio@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 21 settembre 2016 08:30:00 (988 letture)

(Leggi Tutto... | 6323 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Non si ferma la protesta dei precari: sit-in a Palermo e Catania contro i trasferimenti
Rassegna stampa
Continua la protesta degli insegnanti siciliani contro i trasferimenti forzati al Nord. Dopo il sit-in della scorsa settimana in via San Lorenzo, questa mattina dalle 9 il neonato Coordinamento SemiPrecari di Palermo, messo in piedi dalla docente Maria Pia Labita, ha indetto una manifestazione in via Cavour, davanti alla sede della prefettura. Domani, un'analoga manifestazione si svolgerà a Catania presso la sede del provveditorato agli studi (ora Ambito territoriale) con la partecipazione dei docenti delle province limitrofe: Messina e Ragusa. "Chiediamo con forza - spiega la Labita - l'annullamento delle operazioni di mobilità e la creazione di una graduatoria unica del trasferimento per ambito territoriale provinciale che tenga conto, fatte salve le priorità della 104, del punteggio degli anni di servizio pre-ruolo e dei titoli di studio e specializzazione acquisiti". Coloro che manifestano oggi chiedono ...

Salvo Intravaia - palermo.repubblica.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 agosto 2016 08:00:00 (1194 letture)

(Leggi Tutto... | 3882 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Mobilità non deportazione
Comunicati
Ieri, davanti la Prefettura di Palermo, come in molte città del sud d'Italia si è svolta una partecipata manifestazione fortemente voluta da numerosi docenti coinvolti nelle operazioni straordinarie di mobilità, previste dalla legge 107. Mentre un folto gruppo presidiava la strada, una delegazione è stata ricevuta dalla Dott.ssa Baratta e il Dott. Massocco, Capo di Gabinetto della Prefettura.
In più occasioni, abbiamo avuto modo di condannare la logica scellerata dell'attuale riforma dell'Istruzione voluta dal governo Renzi, che accelera il processo di aziendalizzazione della scuola; in più occasioni abbiamo denunciato gli altrettanto scellerati tagli al personale e ai finanziamenti attuati da tutti i governi nei decenni precedenti la legge 107; abbiamo denunciato l'iniquo meccanismo di assunzione e mobilità, la discriminante logica della chiamata diretta, la perdita di titolarità di sede con l'assunzione triennale o la scelta del candidato sulla base di un colloquio, insieme ai nuovi poteri attribuiti al dirigente. Ora, come era prevedibile, molti altri nodi vengono al pettine.

cobas.comitati.di.base.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 agosto 2016 07:30:00 (965 letture)

(Leggi Tutto... | 5628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Consegnate le scatole contenenti le firme raccolte in tutta Italia su Referendum scuola
Sindacati
I promotori dei 4 quesiti abrogativi di altrettanti punti della legge 107, la "cattiva scuola" scritta dal premier Renzi e dalla ministra Giannini hanno consegnato questa mattina le scatole contenenti le firme raccolte in tutta Italia. Un ottimo risultato che corona tre mesi di impegno diffuso in tutto il Paese, dove decine di migliaia di attivisti e attiviste hanno portato avanti una campagna di raccolta firme che ha fatto seguito alla mobilitazione straordinaria dell'autunno scorso contro questa riforma. La consegna delle firme in Cassazione, inizialmente prevista per il 5 luglio, è slittata di due giorni per il previsto imminente arrivo di numerosi altri moduli, grazie ai quali il numero complessivo di firme ha superato i 2 milioni.

Il Comitato Referendario Scuola Pubblica
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 11 luglio 2016 07:00:00 (1048 letture)

(Leggi Tutto... | 2742 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Docenti di Religione al Ministero Manifestazione promossa dallo SNADIR
Sindacati
Il 21 giugno circa seicento docenti di religione provenienti da tutta Italia si sono ritrovati davanti al Miur di viale Trastevere a Roma in occasione del sit-in organizzato da Snadir per protestare contro la progressiva azione di marginalizzazione dell’insegnamento della religione derivante dalla nefasta legge 107/2015 (la cd. “Buona scuola”). I motivi della manifestazione sono stati: l’assunzione a tempo indeterminato attraverso lo scorrimento della graduatoria del 2004 e l’istituzione di un nuovo concorso (valorizzazione del servizio prestato e dei titoli culturali), la creazione della classe di concorso dell’IRC, la valutazione numerica dell’IRC secondo le modalità previste per gli altri insegnamenti, richieste di chiarimenti circa l’utilizzo improprio dei docenti del potenziamento per l’attività alternativa alla religione e l’applicazione o meno del comma 131 legge 107/2015 anche agli incaricati annuali di religione.

snadir.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 05 luglio 2016 07:00:00 (2139 letture)

(Leggi Tutto... | 3082 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Tagliati quasi 100 posti docenti scuole medie provincia di Cosenza. Continua la protesta del SAB
Sindacati
Per come già anticipato nell'incontro del SAB con il dirigente dell'ATP di Cosenza Luciano Greco, erano stati contestati i criteri di formulazione dell'organico di diritto delle scuole medie della provincia, in particolare il segretario generale prof. Francesco Sola contestava l'eccessiva creazione di docenti perdenti posti nonostante la presenza delle condizioni previste dalle disposizioni ministeriali di merito. Alla pubblicazione dei dati del predetto organico, le rimostranze del SAB trovano conferme nei numeri e sugli errati abbinamenti fra scuole che hanno creato 95 perdenti posto così suddivisi fra le varie materie: ...

F.to Prof. Francesco Sola
Segretario Generale SAB
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 09 giugno 2016 07:00:00 (1001 letture)

(Leggi Tutto... | 6637 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: FLC Cgil, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal hanno proclamato lo sciopero nazionale generale della scuola per venerdì 20 maggio
Sindacati
Per il contratto non rinnovato da sette anni:
la Corte costituzionale e una successiva pronuncia del Tribunale di Roma hanno sentenziato l’illegittimità di ulteriori rinvii. Il  5 aprile, inoltre, è stato sottoscritto l’Accordo Quadro che definisce le nuove aree contrattuali della Pubblica Amministrazione; il Governo non ha ormai più alcun alibi per giustificare il mancato avvio della contrattazione. Per il personale amministrativo tecnico e ausiliario (ATA): ignorato dalla legge 107 ma oggetto di attenzioni inaccettabili dalle varie leggi di Stabilità che tagliano l’organico, riducono la possibilità di sostituire il personale assente, riversano sulle segreterie scolastiche profluvi di adempimenti che nulla hanno a che fare con la funzione istituzionale della scuola. Assunzioni, concorsi per i DSGA,  incremento dell’organico, semplificazione amministrativa sono i punti rivendicativi fondamentali.

FLC CGIL - CISL SCUOLA - UIL SCUOLA - SNALS Confsal
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 20 maggio 2016 07:00:00 (842 letture)

(Leggi Tutto... | 7906 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: ATA e Docenti, il 20 maggio 'l’ultima chiamata' ...
Comunicati
Prima di fare un breve report dell'assemblea sindacale di Roma di docenti e ATA, vorremmo partire dall'appello che è stato fatto da tutti i sindacati per una forte mobilitazione il giorno 20 maggio. SCIOPERO GENERALE VENERDI' 20 MAGGIO: Casualità vuole che lo sciopero generale della Scuola sia stato indetto in una data storica. Il 20 maggio del 1970 è stato approvato lo "Statuto dei Lavoratori" (legge 300/70) che con l'attuale governo rischia di fare una brutta fine. Lo sciopero generale unitario di giovedì 20 maggio sarà una sorta di ultima "chiamata alle armi" per contrastare le grosse iniquità derivate dalla legge 107 (cosiddetta "Buona Scuola") tra le quali la gestione centralistica dirigenziale dei bonus premiali, la filosofia divisiva del personale e il tentativo di cancellare, dopo anni e anni di precariato, le precarie e i precari delle Scuole dell'Infanzia e, soprattutto, i precari ATA che, ad oggi, si ritrovano con un contratto limitato abusivamente al 30 giugno 2016.

Ciardullidomenico.it
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 15 maggio 2016 07:30:00 (1141 letture)

(Leggi Tutto... | 7622 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Un'altra notevole giornata di lotta contro i quiz e la legge 107
Sindacati
Un’altra notevole giornata di lotta contro i quiz Invalsi e la legge 107: nelle Superiori, grazie allo sciopero dei docenti ed Ata e al boicottaggio degli studenti, saltano i quiz in una classe su quattro. Decine di migliaia di lavoratori/trici in sciopero anche nelle Elementari, Medie e Infanzia. Docenti, Ata e studenti in piazza in più di 50 città, forte protesta al MIUR. Ed ora avanti con la raccolta delle firme per i referendum e per cancellare i punti più distruttivi della legge 107. Dopo gli scioperi anti-quiz del 4 e 5 maggio alle Elementari, quella di oggi è stata un’altra buona giornata di sciopero e di lotta contro i quiz Invalsi e la legge 107, grazie anche al contributo rilevante dato dagli studenti nel boicottaggio degli indovinelli: nelle Superiori, grazie al lavoro congiunto di docenti, Ata e studenti, nelle principali città sono saltati – o si sono svolti con un numero irrisorio di studenti o con l’accorpamento dei pochi presenti - i quiz in una classe su quattro.

Piero Bernocchi - portavoce nazionale COBAS
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 13 maggio 2016 07:00:00 (794 letture)

(Leggi Tutto... | 6480 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Cardiopatie elettive: storie di precarietà incrociate - 13 maggio
Comunicati
Il Coordinamento Precari Scuola di Roma, in occasione della sentenza della Corte Costituzionale sui 36 mesi che riguarda tutto il settore pubblico, rilancia un percorso di mobilitazione per chiedere l'ottemperanza alla sentenza della Corte di giustizia europea, che ha condannato l'Italia per aver reiterato per più di tre anni i contratti a tempo determinato. Nel momento in cui, non solo a scuola, le lavoratrici e i lavoratori appaiano sempre più divisi e quasi in "contrasto" al loro interno, il Cps crede che sia indispensabile, partendo dall'unità del mondo del lavoro precario, prima di tutto ritornare a vivere momenti di condivisione e di confronto, per raccontare le nostre storie precarie e conoscerci meglio. Per questo vi invitiamo all'iniziativa "Cardiopatie elettive: storie di precarietà incrociate" che si terrà venerdì 13 maggio a partire dalle 18,30  a Communia, via dello Scalo San Lorenzo n°33.

movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 06 maggio 2016 07:00:00 (892 letture)

(Leggi Tutto... | 2585 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: La scuola in sciopero il 4, 5 e 12 maggio
Sindacati
Si ripete nelle scuole l'assurdo rito Invalsi. Il 4 e 5 maggio sciopero dei docenti delle elementari per boicottare i quiz. Ricordiamo ai presidi e alla Cisl che sostituire i docenti in sciopero è azione antisindacale illegale e che i responsabili verranno denunciati. Il 12 maggio sciopero generale della scuola contro la legge 107, i quiz Invalsi e in difesa dei precari, con manifestazioni provinciali (a Roma, MIUR, V.le Trastevere, ore 10). Cgil, Cisl, Uil e Snals respingono il nostro invito a non dividere la categoria e piazzano uno sciopero 8 giorni dopo il nostro. Il 4 e 5 maggio (elementari) e il 12 maggio (superiori) si rinnoverà il rito insensato dei quiz Invalsi, contro il quale elevata è l'opposizione dei lavoratori/trici della scuola, degli studenti e dei genitori. Mentre prosegue la resistenza all'applicazione della legge 107, il cui indirizzo nefasto è oramai palese, verso una scuola gerarchizzata guidata da presidi-padroni e con docenti ridotti a subordinati "tuttofare", risalta il ruolo centrale in essa degli indovinelli per la "valutazione" di docenti, studenti e scuole e per i finanziamenti.

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 05 maggio 2016 07:30:00 (933 letture)

(Leggi Tutto... | 5609 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 12 maggio Sciopero generale della scuola; il 4 e 5 sciopero nella primaria contro i quiz Invalsi
Sindacati
Il 12 maggio sciopero generale della scuola contro la legge 107, i quiz Invalsi e in difesa dei precari, con manifestazioni nelle principali città. Il 4 e 5 maggio sciopero dei docenti (in Sardegna anche degli Ata) della primaria per boicottare i quiz.  E’ partita la raccolta firme per i Referendum sociali contro la legge 107 e la cattiva scuola di Renzi, contro gli inceneritori e le trivelle, per i Beni comuni. Gli effetti nefasti della legge 107 sono oramai evidenti. La volontà sfacciata di edificare una scuola gerarchizzata sul modello renziano di società (“un uomo solo al comando di strutture aziendali a caccia di profitti economici”), guidata da presidi-padroni e con docenti ridotti a “tuttofare”  minacciati di licenziamento, riduzioni salariali, trasferimenti, sta creando il caos in strutture già prostrate da più di due decenni di tagli al personale e ai finanziamenti.
 
Piero Bernocchi   portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 15 aprile 2016 06:00:00 (903 letture)

(Leggi Tutto... | 5583 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: La Feder.A.T.A. denuncia i dirigenti scolastici e chiede al Ministro ispezione amministrativa
Sindacati
Gent.ma Ministro dell’Istruzione Senatore Stefania Giannini,
come certamente Lei saprà, la scrivente Federazione, il 18 marzo 2016 ha proclamato lo sciopero nazionale ed indetto una manifestazione davanti al MIUR. In quella occasione, abbiamo constatato oltre ai tanti mezzucci messi in campo dalle OO.SS.FLCGIL, CISL, UIL e SNALS, per boicottare lo sciopero del personale ATA, ed a seguito delle numerose segnalazioni pervenute a questa Federazione da parte di tantissimi colleghi da ogni parte d’Italia, abbiamo registrato anche il comportamento scorretto di molti Dirigenti Scolastici che non hanno rispettato la Legge 146/90. In considerazione delle avvisaglie di tali comportamenti, il 5 marzo 2016, al fine di evitare eventuali contenziosi e contestualmente per fornire suggerimenti ai Dirigenti, abbiamo inviato un lettera di diffida, che si trasmette in allegato, ed un documento di comportamento conseguente ad alcune incresciose situazioni derivanti dalla partecipazione allo sciopero del personale ATA.

Il Presidente Nazionale Feder.A.T.A.
Giuseppe Mancuso
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 08 aprile 2016 01:30:00 (1315 letture)

(Leggi Tutto... | 5778 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: La cattiva coscienza del governo e la necessità della ripresa del movimento
Comunicati
Appello per uno sciopero unitario dei precari a favore del superamento del comma 131 della L 107 - quello che obbliga a non assumere più il personale che ha superato i 36 mesi di servizio - contro lo stravolgimento del testo unico di reclutamento, per il diritto al lavoro, la continuità didattica, l'assunzione di tutti i precari, la promozione con le lotte dei quesiti referendari e la pressione politica per una sentenza a favore del mondo del lavoro da parte della Corte Costituzionale il 17 maggio 2016. Governo e giudici devono sentirci!
Il governo aveva già messo in preventivo la sconfitta. In seguito alla sentenza della Corte europea e alle conseguenti assunzioni più acclamante della storia, il governo ha sancito che: ...

Coordinamento precari scuola Roma
movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 04 aprile 2016 03:00:00 (1054 letture)

(Leggi Tutto... | 6795 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: La cattiva coscienza del governo e la necessità della ripresa del movimento
Appello per uno sciopero unitario dei precari a favore del superamento del comma 131 della L 107 – quello che obbliga a non assumere più il personale che ha superato i 36 mesi di servizio – contro lo stravolgimento del testo unico di reclutamento, per il diritto al lavoro, la continuità didattica, l'assunzione di tutti i precari, la promozione con le lotte dei quesiti referendari e la pressione politica per una sentenza a favore del mondo del lavoro da parte della Corte Costituzionale il 17 maggio 2016.
Governo e giudici devono sentirci!
Il governo aveva già messo in preventivo la sconfitta. In seguito alla sentenza della Corte europea e alle conseguenti assunzioni più acclamante della storia, il governo ha sancito che: ...

Coordinamento precari scuola Roma
movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 03 aprile 2016 02:00:00 (986 letture)

(Leggi Tutto... | 6615 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Contribuisci alla riuscita dei referendum sociali, scuola pubblica, trivelle, inceneritori: in campo una grande alleanza sociale antiliberista
Sindacati
È partita nei giorni scorsi con la consegna dei quesiti del movimento in difesa della scuola pubblica contro la legge 107 e la cattiva scuola di Renzi, e di quelli del movimento Trivelle Zero e Rifiuti Zero, una inedita, complessa ma anche esaltante campagna referendaria su un vasto arco di tematiche sociali antiliberiste, fondata non su partiti o strutture istituzionali ma su una grande alleanza di movimenti, organizzazioni e reti sociali. La vastità e qualità dei temi affrontati non ha precedenti e non è paragonabile ad alcune "lenzuolate" di quesiti presentati negli anni scorsi da questo o quel partito o da schieramenti politicanti istituzionali. Questa volta il movimento per la scuola pubblica, il movimento per l'acqua e le campagne contro gli inceneritori e le trivelle hanno deciso di lanciare dal basso una straordinaria campagna di referendum sociali ...

Cobas Scuola Sicilia
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 01 aprile 2016 02:30:00 (1280 letture)

(Leggi Tutto... | 5447 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il segnale forte del personale ATA ... noi esistiamo!!!!! 18 marzo 2016 ... grande successo dello sciopero proclamato dalla FEDER.A.T.A
Sindacati
"Dopo tutti i boicottaggi messi in campo dal Governo e dai sindacati FLC-CGIL, CISL, UIL, SNALS contro la FederATA, nel silenzio degli organi d'informazione nazionale, più del 70% delle scuole ieri sono rimaste chiuse e più di 100.000 colleghi ATA hanno scioperato"- ha dichiarato il Presidente Mancuso. Purtroppo ci dispiace che molti dirigenti scolastici non abbiano rispettato la Legge sui servizi minimi da garantire, facendo aprire le scuole ai docenti e facendo attività didattica senza collaboratori scolastici. Anche nella scuola della Sig.ra Renzi abbiamo avuto la totale adesione del personale ATA allo sciopero. "Siamo molto contenti, continua Mancuso, che finalmente il personale ATA inizi ad essere unito e compatto in difesa della propria dignità professionale, in difesa dei posti di lavoro e contro la esternalizzazione dei servizi, NON VOGLIAMO LE COOPERATIVE!!!"

Dipartimento stampa Feder. A.T.A.
federata@federata.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 23 marzo 2016 02:00:00 (1214 letture)

(Leggi Tutto... | 4705 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Presentati i quesiti dei Referendum contro la legge 107/15 - 13 marzo a Roma
Sindacati
Domenica 13 marzo, a Roma, verranno ufficialmente presentati i quesiti dei Referendum contro la legge 107/15 (quella sulla scuola). Un ampio schieramento sindacale e sociale, dai primi di aprile, inizierà la raccolta firme per sottoporre al giudizio dei cittadini italiani le parti peggiori della legge: chiamata diretta dei docenti da parte dei presidi, "premio" per i cosiddetti docenti meritevoli, organizzazione dell'alternanza scuola-lavoro, ecc. I Cobas Scuola, fra i promotori dei referendum, intendono sviluppare una grande campagna di informazione per ribadire la centralità della scuola della Costituzione e l'importanza di garantire a tutte/i i cittadini il diritto allo studio.

Per i Cobas-scuola di Catania
Teresa Modafferi
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 12 marzo 2016 05:30:00 (986 letture)

(Leggi Tutto... | 3134 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Con i referendum una nuova fase di lotta per la dignità della scuola
Attività parlamentare
Nelle prossime settimane le scuole ma anche le piazze e le strade del nostro paese saranno attraversate da una grande iniziativa: la raccolta delle firme a sostegno di quattro quesiti referendari contro la vergognosa legge 107 (beffardamente definita la “buona scuola”) imposta la scorsa estate dal governo Renzi, nonostante una corale opposizione del mondo dell’istruzione, espressa in un grande sciopero generale, in manifestazioni in ogni angolo del paese, nel blocco dei test INVALSI, nello sciopero articolato degli scrutini- scrive Luca Cangemi, segretario circolo PRC Olga Benario. Contemporaneamente saranno raccolte le firme per altri referendum sociali, che mirano a contrastare le politiche governative di privatizzazione, di distruzione dei diritti sociali, di devastazione speculativa dell’ambiente.

Luca Cangemi, segretario circolo PRC Olga Benario
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 03 marzo 2016 02:30:00 (2502 letture)

(Leggi Tutto... | 4090 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Lunedì 22 No Confindustria nelle scuole. Presidio ore 15.30 ​sede Rai di Torino (Via Verdi)
Comunicati
Lunedi 22 Febbraio, l'Unione Industriale di Torino e l'Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, hanno organizzato un Congresso, che ha come tema la "piena dignità formativa al lavoro" riconosciuta dalla Legge 107/2015 "La Buona Scuola". La tavola rotonda sarà formata dal Presidente dell'Unione Industriale di Torino, dal Vice Presidente di Confindustria e Presidente di Unioncamere, dal Presidente IREN, e dal Presidente della Camera di commercio di Torino. L'invito è stato rivolto ai Dirigenti Scolastici e gli insegnanti che si occupano di Alternanza Scuola/Lavoro, al fine di sottoscrivere un Protocollo d'Intesa "per la collaborazione tra Scuole e Imprese del territorio, concordando obiettivi, iniziative, strumenti e metodi di lavoro comuni".

Assemblea studenti e lavoratori della scuola di Torino contro la L.107 e il Jobs Act
Coordinamento Contro La Buona Scuola Torino (Anche su FB) coord.controlabuonascuola.to@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 22 febbraio 2016 05:00:00 (1031 letture)

(Leggi Tutto... | 4733 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: 18 marzo 2016 - Sciopero personale Ata - Ci siamo anche noi
Sindacati
La Feder. A.T.A. nasce per unire tutte le figure del personale A.T.A, si vuole porre in controtendenza rispetto alle perdite di consenso fatte registrare negli ultimi anni dai sindacati tradizionali; ha l'intenzione di voler costruire un soggetto sindacale nuovo, che proceda ad una completa revisione del rapporto tra Sindacato e lavoratori, aggregando, con la FEDER. A.T.A., tutto il personale A.T.A., drasticamente diminuito dai tagli in corso e umiliato dall'attuale governo. Ma questo sciopero non è nato per metterci in passerella, è nato per soddisfare l'esigenza inderogabile di fare aggregazione, quella che ahimè non c'è mai stata. Vuole solo cercare di mutare il punto di debolezza della categoria in punto di forza, ebbene sì con la nostra disgregazione ci hanno massacrato, con il pensare solo ai nostri interessi personali (tanto io sono di ruolo, tanto io tra un po' passo di ruolo, tanto io l'incarico lo prendo ogni anno) abbiamo portato la categoria alla mortificazione storica.

Il segretario nazionale feder. A.T.A.
Antonio Carrella
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 13 febbraio 2016 03:30:00 (1178 letture)

(Leggi Tutto... | 4160 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: 12 febbraio 2016, giornata di mobilitazione in difesa dei diritti dei precari
Sindacati
Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams hanno deciso di promuovere e sostenere per venerdì 12 febbraio p.v. una giornata di mobilitazione in difesa dei diritti dei precari. L’iniziativa nasce per la totale assenza di confronto tra il Ministero e le organizzazioni sindacali su un tema, l’annunciato bando del concorso, che non può essere affrontato ignorando la realtà di un precariato al quale la legge 107 non ha dato le risposte che il Governo aveva assunto come suo preciso impegno. Un precariato fatto di docenti in servizio da anni, che hanno conseguito una costosa abilitazione, conciliando a fatica il lavoro a scuola con le esigenze personali e familiari, spesso costretti a trasferirsi in altra regione pur di avere un contratto a tempo determinato...

Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 febbraio 2016 04:30:00 (1372 letture)

(Leggi Tutto... | 4929 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Proclamazione sciopero nazionale del personale A.T.A. il 18 Marzo 2016
Sindacati
Premesso che in data 22 gennaio 2016 è stato esperito il tentativo di conciliazione presso il Ministero del Lavoro il cui riscontro ha dato esito negativo, con la presente, la scrivente Federazione del Personale ATA- Feder. A.T.A., nel rispetto delle norme vigenti in materia di sciopero e dei servizi pubblici essenziali, per la giornata del 18 Marzo 2016 proclama lo sciopero nazionale per l’intera giornata, di tutto il personale ATA della scuola per i seguenti motivi: 1. contro la violazione dell’art. 36. della Costituzione che recita “il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa”;

Il presidente nazionale Feder A.T.A.
Giuseppe Mancuso
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 02 febbraio 2016 02:00:00 (1148 letture)

(Leggi Tutto... | 8887 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Presidio alla ragioneria dello Stato - 14 gennaio 2016
Comunicati
Siamo lavoratori e lavoratrici della scuola, siamo precari e siamo tanti, nonostante la propaganda del governo occulti la nostra esistenza. Ben 30000 di noi sono rimasti senza stipendio da settembre! Ci siamo rivolti alle segreterie, al servizio Noipa del Ministero del Tesoro sperando di avere buone notizie ma il rimpallo delle responsabilità è diventato un ritornello della peggiore canzonetta. L’emissione speciale del 24 dicembre, solo ad alcuni di noi e l’ultima prevista il 12 gennaio non cancellano i danni e l’umiliazione compiuti sulla nostra pelle! Tra diffide, disperazione e mobilitazione chiediamo ciò che è un nostro diritto: uno stipendio regolare, la certezza dei finanziamenti futuri alle supplenze e la fine della “precarietà nella precarietà”, il ripristino delle supplenze tagliate dalla legge di stabilità 2014 , le assunzioni, il rinnovo del contratto nella parte economica. Non vogliamo la precarizzazione di tutti ma piuttosto l'estensione dei diritti a noi precari!

movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 14 gennaio 2016 02:30:00 (1036 letture)

(Leggi Tutto... | 3893 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Porteremo con rinnovato vigore la nostra assurda posizione di sfruttati all'attenzione della politica, anche in Europa
Sindacati
Importante risultato quello ottenuto ieri dalle organizzazioni Adida e Mida precari che hanno organizzato un importante appuntamento davanti al MIUR, in concomitanza dello sciopero indetto dal Saese, per denunciare l'iniquo trattamento riservato dal Governo ai docenti delle graduatorie d'istituto, rispetto ai loro colleghi delle graduatorie ad esaurimento. Nonostante le qualifiche e il servizio svolto, infatti, i docenti precari delle GI sono stati esclusi dai piani d'assunzione, e potranno accedere alla stabilizzazione solo attraverso un Concorso, inutile quanto iniquo. Dal concorso, poi, saranno esclusi tutti i docenti della III fascia, nonostante la professione la esercitino già da anni, in alcuni casi anche oltre dieci, ma da precari, a causa di un sistema di reclutamento inadeguato al reale fabbisogno della scuola.

Valeria Bruccola e Rosa Sigillò
adida.associazione@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 14 gennaio 2016 01:00:00 (1109 letture)

(Leggi Tutto... | 5393 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Aderiamo alla manifestazione del 23 gennaio / chiediamo uguaglianza per tutte e tutti
Redazione
In risposta all’appello lanciato da numerose associazioni LGBTQI in vista dell’approvazione del ddl sulle unioni civili, il 23 gennaio si mobiliteranno in molte città italiane associazioni, comitati e singoli cittadini, per dare forza ad un messaggio di uguaglianza e diritti che da troppo tempo è rimasto inascoltato nel paese.  La Rete degli Studenti Medi e L’Unione degli Universitari aderiscono all’appello promosso dalle realtà associative LGBTQI e sostengono con forza le piazze già organizzate in tutta Italia. Dichiara Irone, portavoce nazionale Rete degli Studenti Medi: “Come studenti medi riteniamo fondamentale scendere nelle piazze e prendere una posizione forte e decisa riguardo questi temi. Viviamo in una società in cui le disuguaglianze economiche e sociali sono enormemente cresciute negli ultimi anni: dobbiamo pretendere una risposta dal Governo e dal Parlamento.

Elisa Marchetti -  Responsabile Stampa UDU-Unione degli Universitari
stampa@unionedegliuniversitari.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 13 gennaio 2016 02:00:00 (956 letture)

(Leggi Tutto... | 4543 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 13 novembre la protesta della scuola dal MIUR al Parlamento
Sindacati
Il 13 novembre la protesta del popolo della scuola dal Miur  (ore 10) al Parlamento. Sciopero e manifestazione nazionale a Roma contro la cattiva scuola di Renzi e la legge 107 e per significativi aumenti salariali a docenti ed Ata. Il 13 novembre mettiamo a disposizione dei lavoratori/trici della scuola, degli studenti e di tutti/e coloro che vogliono difendere e migliorare l’istruzione pubblica, l’unico sciopero della scuola possibile e fondamentale per impedire l’applicazione almeno delle parti più deleterie della legge 107 e della cattiva scuola voluta da Renzi. Contemporaneamente, ci batteremo contro la grottesca “offerta” governativa di rinnovo contrattuale (un aumento medio di 8 euro lorde al mese),  richiedendo un consistente recupero salariale per docenti ed Ata, nonché la stabilizzazione di tutti i precari abilitati o con 36 mesi di servizio, ingiustamente esclusi dalla 107.

Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 13 novembre 2015 00:30:00 (1021 letture)

(Leggi Tutto... | 4430 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Giga sostiene le ragioni dello sciopero generale della scuola e partecipa alla manifestazione nazionale a Roma del 13 novembre 2015
Comunicati
Il GIGA, Gruppo Insegnanti di Geografia Autorganizzati, sarà in piazza il 13 novembre a Roma per sostenere la protesta del mondo della scuola pubblica contro l'applicazione dei più deleteri provvedimenti della legge 107, la pessima scuola di Renzi, provvedimenti distruttivi di ogni forma di democrazia e partecipazione, vero e proprio atto finale di un disegno di completa aziendalizzazione del sistema dell'istruzione pubblica. Aderiamo allo sciopero e saremo in piazza per impedire che si consolidi nelle mani dei dirigenti scolastici un potere assoluto di gestione ed organizzazione della vita scolastica, che metterà in subordine la pratica della vera buona scuola a tutto favore di forme di consenso ottenuto con atti più o meno evidenti di coercizione o di favoritismi premiali.

g.ricco@libero.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 11 novembre 2015 03:00:00 (1102 letture)

(Leggi Tutto... | 4672 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 13 novembre scioperiamo contro la distruttiva legge 107, per un vero recupero salariale per docenti ed Ata
Sindacati
Altri giorni sono passati e oramai è definitivamente confermato: quello del 13 novembre sarà l’unico sciopero della scuola, utile, anzi indispensabile, per rendere inapplicabili perlomeno le parti più inaccettabili e distruttive della legge 107, di cui vogliamo la cancellazione; nonché per protestare con forza contro l’ignobile proposta governativa di rinnovo contrattuale (un aumento medio di 8 euro lorde al mese), per esigere un forte recupero salariale per docenti ed Ata, e l’assunzione stabile di tutti i precari abilitati o con 36 mesi di servizio, tagliati fuori dalla 107. I Cinque sindacati (Cgil-Cisl-Uil, Snals e Gilda) non hanno ascoltato le nostre ripetute proposte di sciopero comune, come invece è positivamente accaduto a maggio e giugno, e si sono limitati a convocare solo una manifestazione nazionale a fine novembre che, rinunciando allo sciopero cioè alla forma più conflittuale di lotta, invia al governo Renzi un segnale di resa, arriva in ritardo rispetto all’iter della Legge di (in)stabilità, riguarda l’intero Pubblico impiego sul solo aspetto del contratto (per giunta con una richiesta salariale davvero misera), e minimizza la lotta contro la 107.

cobas.comitati.di.base.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 09 novembre 2015 01:30:00 (1011 letture)

(Leggi Tutto... | 4852 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Il 13 novembre lo sciopero della scuola con manifestazione nazionale a Roma
Sindacati
Il 13 novembre l’unico possibile sciopero utile contro la distruttiva legge 107, per un significativo recupero salariale per docenti ed Ata, per l'assunzione stabile dei precari abilitati o con 36 mesi di servizio. Manifestazione nazionale a Roma, ore 10 al Miur, ore 12 al Parlamento. Quello del 13 novembre sarà l’unico possibile sciopero utile ed indispensabile della scuola per fermare l’applicazione almeno dei peggiori provvedimenti della legge 107, per esprimere l’indignazione dei docenti ed Ata per la grottesca proposta di contratto (inserita nella Legge di (in)stabilità, con un aumento medio di 8 euro lorde al mese), per esigere un consistente recupero salariale e l’assunzione stabile di tutti i precari abilitati o con 36 mesi di servizio.

Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 05 novembre 2015 02:00:00 (1231 letture)

(Leggi Tutto... | 5237 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Tutti allo sciopero USB del 20 novembre: la scuola dentro la mobilitazione del pubblico impiego
Sindacati
Tutti i siti di informazione scolastica puntano l'accento, in questi giorni, sulla selva di scioperi e manifestazioni che per tutto il mese di novembre e parte di quello di dicembre coinvolgeranno la scuola. Usb Pubblico Impiego ha proclamato lo sciopero generale per venerdì 20 novembre, con manifestazioni a Milano, Roma e Napoli. La scuola fa pienamente parte di questo percorso. Pensare, oggi, ad una mobilitazione solo di comparto, come quella proposta per il 13 novembre, significa non cogliere la questione del momento: la legge di stabilità e la provocatoria proposta di rinnovo dei contratti dell'intero pubblico impiego. È in questo quadro che la lotta delle scuole contro la 107/2015 può riprendere senso e vigore. Al bonus per il merito va opposto un ragionamento forte sui salari e sulla funzione collettiva del lavoro pubblico. La scuola deve unirsi agli altri settori, alla lotta per la sanità pubblica, per i trasporti, per i servizi, per il welfare. L'isolamento corporativo è destinato alla sconfitta.

Luigi del Prete, Usb Scuola Sicilia
palermo.scuola@usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 04 novembre 2015 00:30:00 (1051 letture)

(Leggi Tutto... | 3808 bytes aggiuntivi | Voto: 1)

Manifestazioni non governative: Sciopero della scuola indetto dai Cobas - Venerdì 13 novembre 2015
Sindacati
Confermato lo sciopero generale della scuola per l'intera giornata che i Cobas hanno proclamato qualche settimana addietro per il 13 novembre 2015, con la disponibilità a spostare la data nel caso in cui arrivasse una proclamazione di sciopero dagli altri sindacati, al fine di ripetere la positiva mobilitazione unitaria della scorsa primavera. CGIL, CISL, UIL, SNALS e Gilda hanno, invece deciso di non proseguire nel contrasto alla "cattiva scuola" di renzi e all'ennessima finanziaria che taglia investimenti nei servizi e deprime ulteriormente il potere d'acquisto degli stipendi dei lavoratori della scuola (8 euro lordi in media), puntando a una manifestazione nazionale di tutto il pubblico impiego, per sabato 28 novembre, senza sciopero.

Cobas Scuola Palermo
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 02 novembre 2015 02:30:00 (1256 letture)

(Leggi Tutto... | 3502 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Adesione allo Sciopero per il comparto scuola proclamato da USI Unione Sindacale Italiana per l’intera giornata di venerdì 13 novembre 2015
Sindacati
Il Sindacato SISA è totalmente contrario ai provvedimenti politico - legislativi del governo, chiede l'abolizione delle norme che, mascherandosi dietro una parvenza di investimenti, nascondono tagli consistenti e colpiscono attraverso una sostanziale riduzione dell'organico il sistema scolastico e la sua centralità sociale. Dal 2009 il blocco degli stipendi ha già de facto eliminato ogni scatto automatico, essendo gli scatti per anzianità ugualmente congelati da tempo, tutto ciò penalizza in special modo i precari, i quali vedono ridotti i loro diritti sia dal punto di vista economico, sia normativo, così come gli idonei del concorso 2012, ai cui si vogliono negare diritti e lavoro. Il governo Renzi agisce nel solco della "Buona s(cu)ola", promuovendo ...

Davide Rossi - il Segretario generale
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 26 ottobre 2015 02:00:00 (832 letture)

(Leggi Tutto... | 2932 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: CONITP manifestazione a Roma per la 'vera' buona scuola! In tutela del personale docente e ATA
Sindacati
Grande mobilitazione generale del precariato della scuola. A manifestare venerdi 16 Ottobre ancora una volta il CONITP. Docenti e Ata, sono partiti alla volta di Roma per manifestare il loro dissenso verso il DDL scuola del Governo Renzi. Onorevoli del partito politico Fratelli D'Italia e del gruppo misto sono scesi tra i manifestanti per ascoltarne i desiderata e le proposte. Successivamente una delegazione del CONITP è stata ricevuta dai Dirigenti del Miur, cui hanno presentato le istanze per la modifica e l'integrazione della legge 107/15:
tra le proposte del CONITP ...

crescenzo.guastaferro@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 20 ottobre 2015 01:00:00 (1067 letture)

(Leggi Tutto... | 2394 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: I precari della scuola e lo sciopero generale
Comunicati
Premesso che siamo molte migliaia di persone, supplenti di diversi profili professionali, lasciati fuori dai piani di immissione in ruolo, nonostante la sentenza della Corte di Giustizia europea e nonostante le vistose carenze di organico che provocano grossi disagi nelle segreterie, nei servizi ausiliari e di vigilanza. Carenze che, in numerosi istituti, hanno suscitato proteste di dirigenti scolastici e delle stesse famiglie. In particolare gli ATA, non menzionati nella legge 107, sono stati costretti a subire il blocco delle assunzioni, la limitazione dell'incarico al 30 giugno, il divieto di supplenze brevi, l'attesa di esuberi dalle province di cui si sa poco o nulla su numeri e localizzazione, il conto alla rovescia dei 3 anni che partirà dal 1 settembre prossimo e che potrebbe togliere il lavoro e il futuro a migliaia di ATA e docenti.

Gruppo Supplenti della Scuola per la Qualità e Dignità del lavoro
(gruppo fb fondato nel 2013, conta 7637 iscritti,  docenti, ATA e Dsga)
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 18 ottobre 2015 02:30:00 (1089 letture)

(Leggi Tutto... | 3716 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Comunicato stampa Sur Cub su Roma e Lazio
Comunicati
Dopo la conclusione di questa fase di lotta del personale degli asili nido e della scuola dell’infanzia del comune di Roma, a deroga ottenuta, vorremmo condividere con voi la nostra analisi in merito all’attuale scenario del settore scolastico - educativo di Roma Capitale che rappresenta un sistema integrato, in quanto collocato all’interno di una rete complessa in un’ottica di continuità educativa. Per tale motivo si ritiene opportuna, in partenza, un’organizzazione che, mantenendo le specificità tipiche dei due diversi servizi, connesse alla differente fascia d’età dei piccoli utenti, valorizzi le figure professionali presenti e renda il servizio quanto più legato alle necessità.

Delegata ufficio stampa Cub Sur Roma e Lazio
Daniela Campoli Cub Sur Roma e Lazio
cubscuolaromalazio@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 15 ottobre 2015 01:30:00 (1116 letture)

(Leggi Tutto... | 4159 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: CUB Scuola Roma organizza assemblea pubblica presso l'ITSI Galilei di Roma
Comunicati
La CUB Scuola Roma ha organizzato un'assemblea pubblica il giorno 17/10/15 presso l' ITSI Galilei, via Conte Verde 51 Roma, metro A Manzoni, per discutere sulle tante problematiche e vertenze che riguardano il mondo della scuola a 360° a partire dai nidi e scuole infanzia comunali passando per la scuola infanzia e primaria statale e comunale per concludere con la scuola secondaria di I e II grado con maggior risalto alla situazione degli Insegnanti Tecnico Pratici.

Barbara Bernardi - Cub scuola Roma e Lazio
cubscuolaromalazio@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 11 ottobre 2015 01:30:00 (1500 letture)

(Leggi Tutto... | 4523 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Indetto dai COBAS lo sciopero generale della scuola per il 13 novembre
Sindacati
Nessuna risposta al nostro Appello ai sindacati, che con noi hanno indetto i grandi scioperi di maggio-giugno, per un nuovo sciopero e una manifestazione nazionale contro gli effetti nefasti della legge 107 e per un forte recupero salariale. Convochiamo dunque per il 13 novembre lo sciopero della scuola, disponibili ad altre proposte di data che giungano in tempi rapidi, e ribadiamo l'importanza di una manifestazione nazionale. Scrivevamo nel nostro Appello (del 19 settembre) ai Cinque sindacati Cgil-Cisl-Uil-Snals-Gilda, che con noi hanno promosso e gestito i grandi scioperi di maggio-giugno nella scuola: "Si susseguono nelle scuole enormi assemblee unitarie che testimoniano la volontà diffusa di impedire la realizzazione degli effetti nefasti della legge 107...Ma docenti ed Ata segnalano con forza che non si può rinchiudere tale lotta solo nelle singole scuole e chiedono che i sindacati che hanno condotto lo scontro con la cattiva scuola di Renzi ...

Piero Bernocchi - portavoce nazionale COBAS
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 02 ottobre 2015 02:00:00 (1114 letture)

(Leggi Tutto... | 4435 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Contro la buona scuola in corteo verso la festa dell'Unità di Palermo
Comunicati
Dal 24 Settembre al 4 ottobre si svolgerà (dopo cinque anni) ai Cantieri Culturali della Zisa, la Festa dell'Unità, ovviamente targata PD. Il tema della manifestazione, "Il Sud decolla", vorrebbe incentrarsi su una possibile riqualificazione del Mezzogiorno. Di sicuro, dopo un'estate di bombardamento mediatico sull'arretratezza del sud come carrozzone d'Italia, come "il" fattore di rallentamento della nostra economia nella crisi, questa tappa palermitana del PD appare abbastanza scontata nella strategia di governamentalità in cui un oculato uso linguistico e comunicativo in salsa populista e mitizzante, su un sud "arretrato" in tal caso, assumono la centralità. Intanto, mentre l'opinione pubblica è indotta a rintracciare sempre un nuovo nemico o capo espiatorio (i meridionali fannulloni, gli immigrati, etc) il partito-nazione, in grado di farsi opposizione da solo a palazzo Chigi, sappiamo bene come stia distruggendo, pezzo dopo pezzo, il sistema di welfare e garanzie sociali, dal mondo della formazione a quello del lavoro (Buona scuola e Jobs Act).

palermo.scuola@usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 24 settembre 2015 01:30:00 (1357 letture)

(Leggi Tutto... | 10632 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Cobas-Scuola Catania: assemblea cittadina, giovedì 24
Sindacati
Teresa Modafferi - Cobas - Scuola di CataniaI Cobas - Scuola di Catania promuovono un’assemblea pubblica aperta a iscritti/e e simpatizzanti per discutere le novità introdotte dalla legge 107, imposta dal governo Renzi, nonostante le forti proteste del mondo della scuola e organizzare le prossime mobilitazioni. L’assemblea si terrà Giovedì 24 alle ore 17,30 presso il saloncino della LILA, in Via Finocchiaro Aprile 160 Catania

Teresa Modafferi - portavoce provinciale dei Cobas-Scuola di Catania
alfteresa@libero.it
3296020649
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 23 settembre 2015 02:30:00 (1293 letture)

(Leggi Tutto... | 1690 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Notte bianca della scuola. Io non mollo!!! - 23 settembre 2015
Comunicati
In concomitanza con le iniziative in molte città italiane, nell'ambito della notte bianca della scuola pubblica, promossa dall’assemblea nazionale di Bologna del 6 settembre: gruppi, comitati, associazioni e liberi cittadini partecipano al presidio, concomitante con l’incontro che le OOSS avranno con il ministro Giannini sull’applicazione della legge 107. Si realizzeranno cartoline itineranti della scuola statale: un set fotografico, seguito dalla lettura corale degli articoli della Costituzione, per ribadire il prosieguo della lotta e della resistenza alla 107 per la sua marcata incostituzionalità. Il presidio sarà collegato con quello al Senato, contro l'attacco contro la Costituzione.

movimentoinsegnantiprecari@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 21 settembre 2015 02:00:00 (1734 letture)

(Leggi Tutto... | 4038 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Per una manifestazione nazionale della scuola 24.10 e per uno sciopero nella prima parte di Novembre
Comunicati
Il popolo della Scuola pubblica chiede ai sindacati che hanno indetto i grandi scioperi di maggio-giugno di convocare una manifestazione nazionale e uno sciopero generale contro gli effetti nefasti della legge 107 - la cattiva scuola di Renzi - e per un forte recupero salariale. Proponiamo agli altri sindacati che il 24 ottobre si svolga a Roma una oceanica manifestazione nazionale e che lo sciopero della scuola venga effettuato nella prima parte di novembre, dopo la presentazione della Legge di stabilità. Nonostante una straordinaria stagione di lotta del popolo della scuola pubblica (e in primo luogo di docenti ed Ata con i grandi scioperi del 5, 6 e 12 maggio contro il progetto Renzi e l’Invalsi, e il plebiscitario blocco degli scrutini dal 3 al 14 giugno, il governo, pur vacillando ripetutamente, ha infine imposto dittatorialmente la volontà renziana di disgregare la scuola pubblica, varando la legge 107/2015.

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 20 settembre 2015 02:30:00 (1449 letture)

(Leggi Tutto... | 7175 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Ci mobilitiamo #findallinizio della scuole / un autunno di mobilitazioni e rivendicazioni 'another brick for the future'
Comunicati
Il 14 settembre molte scuole d'Italia, in tante regioni diverse, saranno testimoni della riapertura del nuovo anno scolastico. Un anno fa la Buona Scuola era solo un "piano" non ancora presentato all'opinione pubblica, alle famiglie, agli studenti che di lì a poco si sarebbero mobilitati nelle piazze per rivendicare la grande bellezza dell'istruzione pubblica e chiedere maggiori investimenti e considerazione per una comunità vessata da anni di continui tagli lineari. Ora la Buona Scuola è legge: una legge sbagliata e contradditoria che pur investendo risorse e finanziamenti non risponde ad alcuna necessità del nostro sistema d'istruzione: non investe direttamente sul diritto allo studio, distorce il merito e la premialità dei docenti, svuota la democrazia scolastica non garantendo la pluralità e la valorizzazione delle diverse componenti, rafforza le diseguaglianze e ne crea di nuove.

Rete degli Studenti Medi
www.retedeglistudenti.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 15 settembre 2015 01:00:00 (1300 letture)

(Leggi Tutto... | 4329 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Da Palermo a Pordenone da Catanzaro a Milano, cresce il fronte del Boicottaggio
Comunicati
Domani si apre la fase di presentazione delle domande per il piano straordinario delle immissioni in ruolo del personale docente che andrà avanti fino al 14 agosto. Intanto in queste ultime ore è cresciuto il fronte, da Palermo a Pordenone da Catanzaro a Milano, del Boicottaggio. Molti i docenti meridionali che stanno meditando di non presentare domanda, tantissimi i colleghi che dal nord appoggiano la protesta. Vogliamo rassicurare tutti i colleghi iscritti nelle Gae - dice Altadonna -  che nulla cambierà per chi non produrrà domanda. Non solo si resterà nelle Gae ma si manterrà il diritto sia di essere destinatari di contratti a tempo determinato (su tutti i posti al 30/06) che all'immisione in ruolo per gli anni successivi.

Salvo Altadonna
fb: Precari del sud pronti a boicottare le immissioni di ruolo
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 28 luglio 2015 01:30:00 (2742 letture)

(Leggi Tutto... | 3023 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Report assemblea Precari Gae per il boicottaggio del piano straordinario delle immissioni in ruolo
Comunicati
Al fine di rivendicare il diritto di tutelare le proprie famiglie e la propria professione, i docenti precari Gae riuniti il giorno 24 luglio 2015 a Palermo hanno concordato, all'unanimità, quanto segue:
1. la non partecipazione al bando per le immissioni in ruolo.
2. informare capillarmente i colleghi che il terrorismo, messo in atto dal MIUR, in merito alla permanenza nella Gae di chi non fa domanda, è giuridicamente infondato e privo di supporto normativo.
3. far comprendere a tutti i colleghi che il massiccio boicottaggio del progetto di deportazione forzata, farà ...

Salvo Altadonna
FB: Precari del sud pronti a boicottare le immissioni di ruolo
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 26 luglio 2015 02:30:00 (2386 letture)

(Leggi Tutto... | 2363 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Come iniziare un nuovo anno di lotte contro 'la cattiva scuola'
Sindacati
Abbiamo fatto di tutto per bloccare "La Cattiva Scuola" di Renzi, ma alla fine questo Parlamento - eletto con una legge che la Consulta giudica "incostituzionale" - ha approvato la L. n. 107/2015. Ancora una volta il "Palazzo" ha dimostrato tutta la distanza, se non il disprezzo, nei confronti di lavoratori, studenti, genitori e cittadini che nell'ultimo anno si sono unitariamente opposti a questo catastrofico progetto che la maggioranza dei deputati e dei senatori ha servilmente approvato. Ma, persa questa battaglia, dobbiamo comunque continuare a contrastare la guerra dichiarata alla Scuola Pubblica dal Governo e dai suoi sostenitori e dal 1° settembre lo scontro si dovrà intensificare all'interno delle scuole e nella società, in forme diffuse, profonde e, speriamo, ancora unitarie, per ostacolare l'attuazione della "Cattiva Scuola".

cobas.comitati.di.base.scuola@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 25 luglio 2015 02:30:00 (1536 letture)

(Leggi Tutto... | 6765 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: Boicottaggio piano di immissioni in ruolo
Comunicati
Apprendiamo oggi che molti tra sindacati ed associazioni di docenti sparsi per tutto il sud Italia, stanno aderendo alla nostra idea di boicottaggio delle fasi B e C del piano straordinario di immissioni in ruolo. Lo dice  Salvo Altadonna - docente di sostegno palermitano - che da qualche giorno, con Giuseppe Ferla e Giuseppe Muliedda hanno messo su un folto gruppo di docenti precari gae della provincia di Palermo. Stiamo ricevendo - prosegue Altadonna - adesioni da più province anche da altre regioni del sud. Oggi, prevista, la prima assemblea programmatica, con alcuni dirigenti del PD siciliano. Nel corso dell’assemblea verranno chiariti i termini del bando, le procedure relative alle fasi B e C e le proposte da avanzare al MIUR per la risoluzione della questione.

Salvo Altadonna 3291016498
FB - ddl dIstruzione famiglie
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 25 luglio 2015 01:00:00 (2352 letture)

(Leggi Tutto... | 2768 bytes aggiuntivi | Voto: 3)

Manifestazioni non governative: Assistenza legale gratuita per i docenti presenti al Senato il 25 giugno
Comunicati
L'associazione Adida, con la collaborazione e il patrocinio dello Studio legale Avv. Michele Bonetti, si propone di offrire assistenza gratuita ai docenti presenti il 25 giugno nell'Aula del Senato. In occasione del voto di fiducia al senato sul Ddl scuola, la delusione e la frustrazione, derivanti dagli anni di battaglie logoranti, dalle vessazioni subite e dalla chiusura nei riguardi del riconoscimento del ruolo professionale e istituzionale ricoperto dai docenti delle graduatorie d'istituto, utilizzati da oltre dieci anni per garantire il funzionamento del sistema scolastico statale, sono sfociate in una protesta vistosa riportata solo dalle testate di categoria e dai mezzi di diffusione di qualche sindacato. Le contestazioni dei docenti, che non hanno in alcun modo interferito con i lavori dell'Aula del Senato, poiché immediatamente successive alla conferma del voto di fiducia, sembra ...

Valeria Bruccola - Coordinatrice Nazionale Adida
adida.associazione@gmail.com
Postato da Michelangelo Nicotra Lunedì, 06 luglio 2015 02:00:00 (1731 letture)

(Leggi Tutto... | 3658 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Tutti a Roma martedì 7, autobus speciale da Torino e Milano
Comunicati
Cari colleghi e cari colleghi,
martedì 7 luglio ci sarà la votazione finale del DDL Buona Scuola alla Camera e sindacati e associazioni hanno lanciato un presidio-assedio sotto Montecitorio per dimostrare al Governo che per noi insegnanti la lotta non è finita e che nonostante il voto di fiducia anti-democratico e la maggioranza blindata il movimento della scuola pubblica non è vinto. L'esito della votazione alla Camera è scontato ma è importantissimo andare a Roma per dimostrare tutta la nostra rabbia e la nostra determinazione a continuare la mobilitazione fino al ritiro del DDL della "Cattiva Scuola" di Renzi, per un piano serio e senza ricatti di assunzioni dei precari e per il rifinanziamento della scuola pubblica, a partire dalla restituzione degli 8 miliardi e dei 150.000 posti tagliati dalla Gelmini.
Il presidio-assedio a Roma inizierà a partire dal pomeriggio di martedì 7 luglio.

Cobas Scuola Torino
Postato da Michelangelo Nicotra Domenica, 05 luglio 2015 02:00:00 (1508 letture)

(Leggi Tutto... | 3065 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Giovedì 25 giugno 2015 manifestazione unitaria della scuola
Sindacati
La guerra sulla scuola al Senato alla battaglia finale. Il Governo presenterà il 'Maxi-emendamento', ma poi, dovendo riaprire i termini per i sub-emendamenti - che però Renzi non vuole far discutere, come neppure i precedenti - calendarizzano in aula. In fin dei conti, faranno un po' di manfrina in Commissione Istruzione ma poi il Presidente dirà che non c'è tempo per continuare il dibattito, e porranno la fiducia. In quanto alla conferenza sulla scuola? A testimonianza della serietà del Premier, solo …chiacchiere da 'Porta a Porta'. Per questo motivo il mondo della Scuola scenderà in piazza compatto, giovedì 25, con un corteo che partirà da P.zza Bocca della Verità alle h. 17.00 per concludersi in P.zza Campo de’ Fiori, a due passi dal Senato. Presenti tutte le organizzazioni sindacali: Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals e Gilda insieme con Cobas e Unicobas ...

Stefano d’Errico (Segretario nazionale)
unicobas.rm@tiscali.it
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 24 giugno 2015 02:00:00 (1772 letture)

(Leggi Tutto... | 8043 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Le iniziative dopo lo straordinario successo del blocco scrutini
Sindacati
Si è concluso (con l'eccezione dell'Alto Adige) il blocco degli scrutini, diffuso tra il 3 giugno (scrutini anticipati) e il 14 a seconda delle regioni, con un successo straordinario che ha superato le più ottimistiche previsioni, nostre e degli altri organizzatori. Oltre centocinquantamila classi sono state bloccate, con punte plebiscitarie soprattutto alle superiori: e nel 40% degli istituti lo sciopero è stato totale, "a zero scrutini". Ricordiamo a stampa e TV che il paragone tra il numero di scioperanti del 5 maggio e quello attuale non ha alcun senso, visto che per bloccare uno scrutinio è sufficiente lo sciopero di un solo docente e che in moltissime circostanze, per non sprecare soldi, un singolo insegnante ha bloccato anche cinque o sei scrutini, venendo rimborsato con le Casse di resistenza finanziate da tutti i docenti che sostenevano la lotta. Certamente è stata di grande importanza per tali strepitosi risultati la convocazione unitaria, e senza precedenti (solo i COBAS in passato avevano convocato scioperi degli scrutini, a partire da quello oceanico che segnò la nostra nascita e affermazione nazionale), da parte di tutte le organizzazioni, ma non va dimenticato che il 62% della categoria non è legato ad alcun sindacato ...

Piero Bernocchi  portavoce nazionale COBAS
cobasscuolapa@fastwebnet.it
Postato da Michelangelo Nicotra Martedì, 16 giugno 2015 00:30:00 (1370 letture)

(Leggi Tutto... | 5322 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Manifestazioni non governative: I lavoratori del Liceo Artistico Regionale 'R. GUTTUSO' di Bagheria a maggioranza per lo sciopero degli scrutini e contro il DDL Scuola
Istituzioni Scolastiche
Liceo Artistico Regionale L’Assemblea dei lavoratori del Liceo Artistico Regionale "R. Guttuso" di Bagheria, riunitasi l'8 giugno 2015, valuta con molta preoccupazione la mancanza di confronto del Parlamento e del Governo con il mondo della scuola, con la conseguenza che il DDL "Buona Scuola", piuttosto che sostenere la Scuola Pubblica laica e democratica, sta mettendo in crisi i valori fondamentali di libertà, democrazia e partecipazione, demolendo la scuola aperta a tutti prevista dalla nostra Costituzione.  Una parte maggioritaria degli insegnanti e del personale del mondo della scuola sta protestando contro il Disegno di Legge detto “Buona scuola”, che è in discussione al Senato dopo essere stato approvato alla Camera. A questa protesta si sono uniti anche importanti settori di studenti e genitori.

La maggioranza degli insegnanti
partecipanti all’assemblea sindacale
del Liceo Artistico Regionale "R. Guttuso"
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 12 giugno 2015 04:30:00 (1849 letture)

(Leggi Tutto... | 4464 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Straordinario successo dello sciopero degli scrutini a Palermo
Sindacati
Iniziato lo sciopero degli scrutini a Palermo ci arriva notizia di numerosissime scuole che hanno aderito massicciamente a questa forma di protesta contro il DDL Renzi. Centinaia di docenti hanno deciso di dare un segno chiara al governo Renzi contro la scuola azienda che umilia la libertà di insegnamento. Dopo i primi due giorni di sciopero risultano bloccati totalmente o quasi gli scrutini nell'80% delle scuole palermitane, con punte di adesione  all'Ipssar Cascino, al Magistrale Dolci, al I.S. Medi, al Magistrale e allo Scientifico Mursia di Carini, al Liceo Classico Vittorio Emanuele II, al Magistrale Regina Margherita, nei tre Licei Artisitici della città e in tantissime altre scuole da cui arrivano continui aggiornamenti, come dal Liceo Artistico Regionale R. Guttuso di Bagheria che rappresenta l'unico istituto paritario appartenente agli enti locali che ha incrociato le braccia.

Usb scuola Palermo
palermo.scuola@usb.it
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 11 giugno 2015 01:30:00 (1359 letture)

(Leggi Tutto... | 3354 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: IPSEOA 'A. Farnese' sedi di Caprarola e di Montalto di Castro in provincia di Vt, aderiscono allo sciopero degli scrutini
Istituzioni Scolastiche
I docenti dell'IPSEOA "A. Farnese" sedi di Caprarola e di Montalto di Castro in provincia di Vt, aderiscono in massa allo sciopero degli scrutini, indetto dalle organizzazioni sindacali della scuola CGIL, CISL, UIL, SNASL e GILDA. Soddisfazione delle RSU di Istituto per l'altissima adesione allo sciopero degli scrutini dallo 08 al 10/06/2015. Si va dall'oltre il 90% per la sede di Caprarola, all'adesione totale (100%) della sede di Montalto di Castro. Si tratta di un segnale di compattezza forte della categoria, che mostra la determinazione dei docenti e degli Ata nel battersi fino in fondo contro un DDL contestato dalla stragrande maggioranza di coloro che operano nella scuola.

prof. Giuseppe Crisà, RSU per la Flc Cgil
dell'IPSEOA "A. Farnese" sedi di Caprarola e Montalto di Castro
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 giugno 2015 20:20:11 (1663 letture)

(Leggi Tutto... | 2639 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Manifestazioni non governative: Bloccati gli scrutini al 90% nelle prime quattro regioni
Sindacati
Lo sciopero degli scrutini parte in maniera trionfale in Emilia-Romagna, Molise, Lazio e Lombardia: gli scrutini effettuati non superano il 10%. E domani entrano in campo Puglia, Sicilia e Trentino. La maggioranza dei presidi non vuole i superpoteri, non segue le pessime direttive dell'ANP e non ostacola lo sciopero. Tanto più che i presidi ora sanno che, se il Ddl sarà approvato, dovranno cambiare scuola ogni tre anni o al massimo ogni sei, per non divenire "corrotti". E intanto al Senato il Ddl viene dichiarato "anticostituzionale" in Commissione. Eravamo ottimisti sul primo sciopero-scrutini unitario della storia della scuola italiana: e i fatti ci stanno dando ragione. Nelle prime due giornate di sciopero in Emilia-Romagna e Molise, e nella prima giornata nel Lazio e in Lombardia, circa il 90% degli scrutini sono stati bloccati da una marea solidale e compatta di docenti che è andata ben oltre l'area dei professori "sindacalizzati".

Piero Bernocchi portavoce nazionale COBAS
Postato da Michelangelo Nicotra Mercoledì, 10 giugno 2015 20:00:00 (1432 letture)

(Leggi Tutto... | 5391 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Concerto di Natale - 'Tu scendi dalle stelle...' all'I.C. E. Patti di Trecastagni
di m-nicotra
45 letture




Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

E' tempo di crescere insieme. Inclusione sociale e lotta al disagio all'I.S. 'E. Vittorini' di Lentini
di m-nicotra

NUOVO Disciplinare di gara per l’attivazione di un laboratorio tecnico musicale e l’acquisto di strumenti musicali e arredi
di a-oliva

Reclutamento di n° 1 Docente esperto madrelingua spagnola a cui affidare: n. 1 corso di 40 ore (B2) rivolto a un numero di circa 15 alunni
di a-oliva

Disciplinare di gara per l’attivazione di un laboratorio tecnico musicale e l’acquisto di strumenti musicali e arredi
di a-oliva

Pubblicato bando PON da 350 milioni per Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia
di a-vetro

Scuola, assegnati 26 milioni per laboratori musicali, coreutici e sportivi: 270 i progetti finanziati. Pubblicata la graduatoria dell’Avviso PON
di a-vetro

La Scuola al Centro pubblicata la graduatoria finale del bando
di m-nicotra

PON, Fedeli: ''Stanziati 50 milioni per l'integrazione
di a-vetro

Fondi Strutturali Europei 2014/2020
di a-vetro

PON 2014-2020 – Avviso pubblico prot.n. 3504 del 31/03/2017 per il potenziamento della Cittadinanza europea
di a-vetro

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana

La voce delle Donne #Femminicidio #Stop
di m-nicotra
261 letture

A Francofonte i Cavalieri della Repubblica e il Consiglio Comunale dei Ragazzi: Insieme per la Legalità
di g-aderno
208 letture

Cerimonia di Giuramento del Consiglio Comunale dei Ragazzi dell'I.C. 'G. Parini'
di m-nicotra
194 letture

Concerto di Natale - 'Tu scendi dalle stelle...' all'I.C. E. Patti di Trecastagni
di m-nicotra
45 letture


Top Video
Video
Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
1393 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
2203 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
2130 letture

Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni
3769 letture

La 5A Informatica di Belpasso discute di Rivoluzione industriale 4.0
5186 letture

L'unione fa la scuola - Palermo 24 ottobre 2015
3537 letture

NO DDL Scuola Renzi - Flash mob 09 maggio 15
9813 letture

Sciopero scuola 5 maggio 2015 Catania - No DDL Riforma Scuola
10271 letture

Renzi: 3 miliardi per la scuola e centomila insegnanti in più
9948 letture

No DDL Scuola - spot promo sciopero 5-6 maggio 2015
11574 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Dicembre, 2017
  Novembre, 2017
  Ottobre, 2017
  Settembre, 2017
  Agosto, 2017
  Luglio, 2017
  Giugno, 2017
  Maggio, 2017
  Aprile, 2017
  Marzo, 2017
  Febbraio, 2017
  Gennaio, 2017

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori: 204
Iscritti: 0
Totale: 204

Traffico Generato
Anonimi: 204 (100%)
Registrati: 0 (0%)
Numero massimo di utenti online:204
Membri:0
Ospiti:204
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 155,603
· Visitate ieri 206,518

Media pagine visitate
· Oraria 2,891
· Giornaliera 69,372
· Mensile 2,110,091
· Annuale 25,321,091

Orario Server
· Ora

16:05:50

· Data

11 Dec 2017

· Zona

+0100

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 1.13 Secondi