Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 481579753 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2019

Il saluto alla cara prof.ssa Caterina Ciraulo
di a-battiato
1036 letture

#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
di m-nicotra
767 letture

Manifestazione finale 'Legalità in arte ... Oltre 100 passi...verso la Legalità' all'Istituto Comprensivo Statale Santa Venerina
di m-nicotra
698 letture

Il Certamen 'Giustino Fortunato', vinto dal Liceo Artistico Emilio Greco, di Catania
di a-battiato
692 letture

Cosa ne penso della politica. 60 ragazzi sindaci della Sicilia a Maletto per il primo raduno regionale
di g-aderno
654 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
·Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
·26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
·Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
·Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: La regionalizzazione si farà! Diceva Agatha Christie: 'Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova'

Sindacati
La regionalizzazione si farà! Diceva Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». I parlamentari 5Stelle e della Lega sulle questioni spinose dell'istruzione, dopo un anno, hanno fatto poco o quasi nulla. Nulla è stato fatto per aumentare gli stipendi a tutto il personale della scuola statale (prof e personale non docente).Nulla sulla Legge 107 ( a parte una legge sulla chiamata diretta ma monca sulla parte dei dirigenti) ma di fatto solo parole ma nessuna norma che ne blocca il funzionamento. Non sono stati cancellati i contributi statali alle scuole paritarie.Non è stato cancellato il sistema di valutazione Invalsi, rimandato solo di un anno.Sull’Alternanza è stato ridotto solo il numero di ore ma c’è ancora.I controlli alle scuole paritarie sono ancora una pura fantasia.

A pensar male di solito non si sbaglia mai. Perché è tutto fermo?Ecco gli indizi che mi fanno pensare che alla fine la regionalizzazione verrà attuata.

Primo indizio: il punto 20 del “contratto” del Governo recita così:
“Sotto il profilo del regionalismo, l’impegno sarà quello di porre come questione prioritaria nell’agenda di Governo l’attribuzione, per tutte le Regioni che motivatamente lo richiedano, di maggiore autonomia in attuazione dell’art. 116, terzo comma, della Costituzione, portandoanche a rapida conclusione le trattative tra Governo e Regioni attualmente aperte….

Il secondo indizio risale al 3 gennaio 2019 ed è la dichiarazione che ha rilasciato ad Alleghe (Belluno) all’Ansa il vice premieri Luigi di Maio:
"L'autonomia la stiamo facendo; ho preso l'impegno con i veneti e nei prossimi giorni abbiamo incontri importanti e risolutivi. Ma come ci siamo detti nel cronoprogramma - ha spiegato - per febbraio deve essere pronto il documento con cui il presidente del Consiglio dovrà discutere con i presidenti di Regione". Di Maio ha infine sottolineato che "non c'è nessuna volontà di disattendere il referendum e l'autonomia a questa regione come alla Lombardia e a tutte quelle che lo chiederanno. Però l'autonomia si deve dare in un'ottica di un'Italia che deve essere solidale".

Terzo indizio: Per il presidente del Veneto, Luca Zaia, "le parole del vicepremier Di Maio sono musica per le orecchie di noi veneti. E' una questione di coerenza, e Di Maio dimostra di essere coerente confermando l'impegno per l'autonomia e smentendo certi soloni che tentano di contrastarla".

Quarto indizio: il 7 aprile 2019 Matteo Salvini su Repubblica ha dichiarato:“Se qualcuno ha dubbi sulla regionalizzazione se li faccia passare perché c’è nel contratto di governo. Abbiamo lavorato come matti, i governatori hanno lavorato come ha lavorato il Ministero. È ora di fare e di mettere il primo mattone perché é un passaggio storico che fa bene a tutti e non solo a Veneto, Emilia Romagna e Lombardia ma a tutta Italia”.

Quinto indizio: come ho scritto ad inizio articolo… il Governo non ha fatto nulla in questo primo anno di legislatura per cambiare la scuola statale ed è in attesa… di cosa? Beh forse della regionalizzazione.
“Il Veneto e la Lombardia spingono per la trasformazione delle competenze concorrenti in competenze esclusive, con la richiesta di sostituire lo Stato con la Regione. Più morbida la richiesta dell’Emilia Romagna, che propone una più articolata integrazione tra lo Stato e la Regione“.

Questo, cari amici cinquestelle non è terrorismo mediatico!
Sto rispettando la cosiddetta regola delle 5 W che è la regola principale dello stile giornalistico anglosassone e le cinque W stanno per:
Who? [«Chi?»] = M5S + Lega (Governo italiano)
What? [«Che cosa?»] = Regionalizzazione
When? [«Quando?»] = entro il 2019
Where? [«Dove?»] = Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna
Why? [«Perché?]=  Con la regionalizzazione della scuola, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna stabiliranno in autonomia l’offerta formativa ed il trattamento economico degli insegnanti.

Il 17 maggio 2019 sciopera l'intero comparto scuola!
Non accadeva dalla rivoluzione industriale. Questo Governo è riuscito a riunire tutte le sigle sindacali del comparto scuola in difesa della scuola statale! Qualche domanda dovrebbero porsela! Lega e M5S volete lo scontro sociale?

La regionalizzazione è il pericolo imminente ed è la conseguenza di una crisi trasversale che è prima di tutto culturale ed etica nel nostro bellissimo Paese!
Bisogna avere la consapevolezza che le logiche de-responsabilizzanti non funzionano.
Per cambiare bisogna mettersi a lavorare con orgoglio e passione per un patto di metodo: poche cose, importanti, tutti insieme. A partire dai temi centrali da cui ricostruire fiducia e speranza nel popolo italiano partendo appunto dalla scuola pubblica statale!

NO ALLA REGIONALIZZAZIONE SENZA SE E SENZA MA!
Se tre indizi fanno una prova, cinque ne certificano la “regionalizzazione”!

prof. Paolo Latella
Docente e giornalista Membro della segreteria nazionale e segretario Unicobas Scuola & Università Lombardia








Postato il Mercoledì, 10 aprile 2019 ore 07:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi