Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 472444744 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
gennaio 2019

Bandito il concorso per 2004 posti di Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (ex segretari) nelle scuole statali. Domande entro il 28 gennaio 2019
di m-nicotra
574 letture

Prorogata la mostra didattica itinerante su Van Gogh
di m-nicotra
563 letture

Lettera a Francesco Merlo
di a-palumbo
556 letture

La cucina Thaillandese si aggiudica il primo premio del contest 'Intercultura a tavola' organizzato dell’alberghiero di Caltagirone
di m-nicotra
530 letture

Il governo colpisce il Centro-Sud e premia chi tassa gli studenti
di m-nicotra
464 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

I video della scuola
I video della scuola

·Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
·Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
·26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
·Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
·Sicilia, record dei beneficiati dalla legge 104 nella scuola, e Agrigento è la prima provincia per numero di applicazioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: DISLESSIA: UNA FANTOMATICA ''DIVERSITA' PATOLOGICA'' DEGLI ALUNNI?

Opinioni
Egregio Direttore,

 


ho letto che il 27 ottobre c.a., alcuni deputati  siciliani  hanno presentato all'Assemblea regionale  il disegno di legge n. 482 di iniziativa parlamentare, dal titolo: "Disposizioni in materia di disturbi di specifici di apprendimento".


Sembra che siano bastate due lettere al giornale La Sicilia, per avere  dopo 10 giorni una proposta di legge presentata al Parlamento siciliano. Una lettera di una mamma di Vicenza, che ha decantato i benefici ricevuti dal figlio che, grazie all'essere stato riconosciuto dislessico, è stato opportunamente aiutato a recuperare il processo di apprendimento e l’altra di un preside che lamenta che la certificazione di dislessia non figurando tra gli handicap non prevede l’insegnante di sostegno.


Una tempestività che sorprende se il tutto non facesse parte di un copione ormai vecchio, come denunciato anche da un reportage di Rai 3: un gruppo di psichiatri vota a maggioranza che esiste un determinato disturbo, viene creata l'associazione promotrice,  formata da parenti e pazienti , che farà da cassa di risonanza ed eserciterà  pressione presso i governi e  l'opinione pubblica, affinché vengano approvate  leggi che ne convalidano l’esistenza e la cura.


Non sono le prove scientifiche a sostenere l’esistenza di tali “disturbi”, ma diagnosi basate su test scritti o orali e non su esami oggettivi clinici di laboratorio, senza contare che sembra che la scuola sia diventata un succulento potenziale mercato per business sanitario anziché luogo di istruzione e cultura e che le figure sanitarie e i progetti di rilevamento di “disturbi” psichici diventino sempre più importanti degli insegnanti e dei progetti per il miglioramento dell'istruzione e dell'educazione.


I dettati, le letture in classe e la soluzione dei problemi da sempre utilizzati dagli insegnanti per verificare il processo di apprendimento dei propri alunni e correggerne gli errori, ora vengono utilizzate dal neuropsichiatra infantile per individuare la quantità di errori che per protocollo concordato proverà l’esistenza del “disturbo”, pur in presenza di un normale o alto quoziente intellettivo. La segnalazione dell’alunno al neuropsichiatra, viene fatta da un insegnante che è stato addestrato nei corsi di aggiornamento sulla dislessia e questi disturbi di apprendimento, tenuti dai neuropsichiatri infantili.

 

Grazie a questa astuta  strategia, in Italia nel 2002 sono state stabilite le linee guida sull’ADHD ( deficit di attenzione ed iperattività) ed oggi abbiamo 70 mila bambini che assumono psicofarmaci.


La stessa strategia con la quale ora si vogliono fare screening di massa per individuare e dare l'etichetta di handicap ai bambini siciliani.


Come insegnante di scuola superiore in una regione (la Lombardia) dove purtroppo ormai ogni anno mi ritrovo mediamente due o tre alunni per classe etichettati con disturbi specifici dell'apprendimento non ho visto situazioni idilliache come quelle raccontate dalla madre di cui sopra.

Al contrario ho visto e vedo situazioni disperate di alunni e genitori  ai quali gli " esperti "   hanno  detto che sono affetti da questi “disturbi” e che non potranno guarire ma dovranno accettarli  e rassegnarsi, seguendo percorsi diversi dal resto dei compagni.


In una mia classe, tre alunni certificati con disturbi dell’apprendimento sono parcheggiati in classe con lo sguardo disperso, timidi, confusi,  uno non porta neanche il quaderno e la penna. Seguiti per circa 6 ore alla settimana dall’insegnante di sostegno, questi alunni dispensati dal leggere, scrivere e fare calcoli, ovviamente si annoiano perché non hanno niente da fare. Non so come in questo modo si possano recuperare il processo di apprendimento e l'autostima.   

Alcuni di questi ragazzi  protestano, rifiutano totalmente la scuola e disturbano continuamente, un giorno una di questi alunni alla mia domanda sul perché venisse a scuola  visto che non era interessata alla lezione, ha risposto: “Prof  io sono diversamente abile!”  e si è messa a ridere. Come dire, mi avete dato l’etichetta ora sopportatemi.

Queste sono alcune delle tante situazioni che possono essere citate. Ho visto anche situazioni in cui ridando fiducia e responsabilità all’alunno gli ostacoli nello studio vengono superati, ne è prova un alunno che pur essendo stato etichettato dislessico, disgrafico e discalculo, senza insegnante di sostegno perché la madre non aveva presentato la certificazione alla scuola, ha superato con successo la seconda superiore.

Ora  quando lo incontro mi sorride e vedo il suo sguardo fiero, lui sa  che è capace come gli altri, l'ha dimostrato . Che cosa è l'autostima se non provare a se stessi che si è capaci?


Bisogna viverci nelle classi, bisogna sperimentare queste situazioni  per sapere che queste etichette non aiutano nessuno, ma affossano e buttano nel caos e nella confusione alunni, genitori ed insegnanti.


Gli alunni hanno bisogno di un sostegno, non perché sono incapaci, ma perché  spesso si perdono in classi numerose (30 per classe) e non possono essere seguiti adeguatamente.

Nella mia scuola su 140 docenti, 21 sono insegnanti di sostegno, perché ad esempio non investire le risorse economiche di personale aumentando le classi e diminuendo il numero di studenti per classe creando migliori condizioni per l'apprendimento?


Perché non fare corsi di aggiornamento per migliorare la didattica dei docenti invece di corsi per individuare fantomatiche “diversità patologiche” degli alunni?


Prof.ssa Margherita Pellegrino






dello stesso autore




Postato il Domenica, 20 dicembre 2009 ore 00:00:00 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 4


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.28 Secondi