Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 478323992 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2019

Sì ai controlli biometrici dei dirigenti scolastici
di m-nicotra
2699 letture

Gli studenti dell’IIS De Nicola di San Giovanni La Punta sulla 'via' del pane
di m-nicotra
2132 letture

La SIBEG di Catania apre le porte agli alunni del corso Serale dell’I.I.S. De Nicola di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
2021 letture

A Romecup 2019 le sfide dell'umanità aumentata. E più inclusiva tra robotica, intelligenza artificiale e scienze della vita
di m-nicotra
1550 letture

L’editoria come strumento per valorizzare e diffondere il patrimonio culturale: Metti una redazione a scuola!
di m-nicotra
1515 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Olimpiadi di Problem Solving, premiati ‘i cervelloni’ d’Italia. Quasi 25.000 gli studenti in competizione
·On line i dati sugli esiti degli Esami di stato nella Scuola secondaria di II grado per l’anno 2017/2018
·Bussetti incontra organizzazioni sindacali. Annunciati nuovi concorsi per la scuola
·Concorso dirigenti scolastici, pubblicato l’elenco degli ammessi alla prova orale
·Concorso DSGA, prove preselettive l’11,12 e 13 giugno


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Progetti: Gli studenti dell’IIS De Nicola di San Giovanni La Punta sulla 'via' del pane

Istituzioni Scolastiche
Si dice "buono come il pane" perché non esiste pane che non sia buono, che non sia nutrimento per chi lo mangia. Il profumo del pane appena sfornato attiva tutti i nostri sensi: il suo colore dorato la vista, il suo profumo unico e inconfondibile l'olfatto, la sua crosta ruvida o liscia il tatto, la sua croccantezza l'udito e, naturalmente, il suo sapore, che non stanca mai, il gusto. Il pane, simbolo di fecondità e miracoli, generosità e condivisione, soddisfa una specifica funzione nella società e nella cultura gastronomica, fornendo nutrimento e sostentamento porta con sé memorie, valori simbolici, tradizioni che vanno oltre al semplice sfamare il corpo: sfama anche lo spirito. È questa la sua peculiarità: essere al tempo stessocibo e segno. Il complesso simbolismo del pane si riferisce ad ambiti quali: la fecondità umana, la fertilità della terra, il ciclo vita-morte, la salute e il benessere di uomini e animali.

Lo ritroviamo come elemento portante di tutta quella ritualistica relativa al ciclo della vita - nascita, matrimonio, morte - e dell'anno. Questo perché nelle società arcaiche la vita era concepita in termini di cicli, e il grano, che consente di avere il pane, era sentito come metafora sacra di questa concezione.
Il pane ha un posto fondamentale nella tradizionemediterraneacome componente primario dell'alimentazione, al punto che il termine stesso può diventare sinonimo di "cibo" o di "nutrimento". I nostri anziani ci hanno insegnato a non buttarlo mai, dando così vita anche a pietanze a base di pane "riciclato". Buttarlo significava non avere rispetto del cibo quotidiano più importante che l'uomo aveva, era quasi un sacrilegio. Non doveva mai mancare perchè, molto spesso, era l'unica alimentazione; era mangiato condito, abbrustolito, persino bagnato nel vino.

La storia del pane si perde nella notte dei tempi, fino ad arrivare ai giorni nostri nelle sue infinite forme e ricette, e i suoi metodi di preparazione e le tradizioni che lo riguardano sono differenti in ogni angolo del globo.
I primi a scoprire la fermentazione della farina mescolata ad acqua e a cuocere il pane nei forni furonogli Egiziani, per i quali il pane era simbolo di ricchezza. Anchei Grecifurono bravi panettieri e aggiunsero al classico impasto di acqua e farina altri ingredienti come latte, olio, miele, olive e erbe aromatiche. I Romani, invece, allestirono dei veri e propri forni pubblici, dando inizio alla produzione del pane artigianale, la cosiddetta "arte bianca", in passato tramandata da padre in figlio con tutti i segreti e trucchi del mestiere gelosamente custoditi.

Ma ci siamo mai chiesti qual è il percorso di vita del pane? Non è tutto "rose e fiori", semina, mietitura trebbiatura, pulitura e molitura del grano sono attività che richiedono tempo e fatica, ma anche l'impasto e la cottura di questo indispensabile alimento richiedono impegno.

Forse per questo motivo oltre che come alimento, essenziale e necessario per la sussistenza quotidiana il pane è visto anche come simbolo del cammino: un cammino fisico ed esistenziale, a volte, doloroso come testimonia Dante quando, nel nelXVII canto del Paradiso, afferma «Tu proverai sì come sa di sale / lo pane altrui» " sono parole che, con grande intensità, descrivono l'angoscia di ogni esule, di chi è costretto a lasciare la propria patria e le cose più care, per andare a cercar fortuna in luoghi sconosciuti e trova la compagnia di gente straniera, diffidente e ostile.

Il pane diventa simbolo del perdono come ci insegna Manzoni per il quale quel pane che fra Cristoforo chiede al borioso fratello dell'uomo che aveva ucciso e che porterà per sempre con sè, diventa medicina potente contro i mali che caratterizzano le vicende umane.
Grano e pane, poi, si ritrovano, nelle sue mille varietà, raffigurati anche in molte opere d'arte, dall'antico Egitto alla pop art nellanecessità di rappresentare la convivialità e la condivisione, ma anche per ostentarli come espressione di prestigio sociale.

Il pane, pertanto, che si chiami "michetta", "ciriola" "carasau" o "mafalda" riveste sicuramente un ruolo fondamentale nella storia millenaria dell'uomo perchè costituisce un sigillo di sacralità, e di amicizia tanto da divenire offerta votiva, dono, dunque, simbolo culturale dei diversi popoli.
Per capire meglio questo complesso modo di essere insieme cibo e simbolo,è stato svolto un incontro con il panificatore sig. Nicolosi Francesco che, con particolare enfasi e competenza, ha illustrato agli studenti di alcune classi dell'istituto i diversi tipi di pane e le fasi per realizzare questo prezioso alimento.

prof.ssa Gaetana Scalisi










Postato il Lunedì, 08 aprile 2019 ore 08:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi