Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556449392 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Conclusa l'edizione siciliana di Fiera DIDACTA Italia 2022
·Anquap e la formazione: attività di inizio anno scolastico
·Seminario di formazione in presenza: attività di inizio anno scolastico
·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'
· ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: Alcune considerazioni sulla festa dell'autonomia del 15 Maggio

Opinioni

 Da quest'anno la data del 15 Maggio, in cui si ricorda la concessione dello Statuto Speciale alla Sicilia ,è stata aggiunta al calendario delle festività. Il fatto  ispira quantomeno alcune riflessioni sui motivi per cui, dopo diversi decenni trascorsi dal quel lontano  15 maggio 1946, improvvisamente, l'autonomia regionale viene tanto decantata dai soliti messaggi infiocchettati verso tutte le pubbliche istituzioni e  sempre improvvisamente si riscoprono il senso dell'identità regionale, la rivalutazione delle tradizioni locali, l'orgoglio dell'appartenenza con una magnifica opera degna dei migliori giochi di prestigio.

Ma qual'è stata finora, anzi, esattamente dall'unità d'Italia ad oggi, la considerazione che l'Italia ha avuto verso la nostra regione? Scarsa o nulla.

Scarsa o nulla se si tiene conto dell'arretratezza economica e dei mezzi di trasporto in cui si è volutamente tenuta la Sicilia, a dispetto delle  varie casse del mezzogiorno peraltro mai risolutive dei problemi del sud, scarsa o nulla quando, invece di incrementare la risorsa più proficua della Sicilia, il turismo, con strutture adeguate, si è preferito ancor di più isolare ciò che già la natura aveva creato circondato dal mare. Scarsa o niente quando ci si è sempre riferiti alla Sicilia sistematicamente come alla terra della mafia ignorando, tra l'altro, gli innumerevoli contributi che la nostra regione ha dato sempre sotto il punto di vista culturale e scientifico. Scarsa o nulla quando tutte le iniziative per rendere veramente autosufficiente  e padrona delle proprie risorse la Sicilia sono sempre state vanificate o stroncate. E qui mi riferisco  soprattutto alle idee di un  grande uomo, Enrico Mattei.

 E cosa ha rappresentato finora lo Statuto speciale concesso nel 1946 se non un modo per ingabbiare definitivamente le aspirazioni del MIS (movimento indipendentista siciliano) e dell EVIS ( esercito volontari per l'indipendenza della Sicilia) che nel dopoguerra raccoglievano  vasti consensi di una popolazione esasperata da un secolo di umiliazioni? A dimostrazione storica del fatto che la Sicilia non è andata sempre a rimorchio, come asserisce qualcuno, ma che nel dopoguerra c'era un forte movimento politico che non ne poteva più dello Stato italiano. Perchè lo Statuto speciale , peraltro mai applicato integralmente, venne dato dietro le spinte separatiste che rischiavano di sfociare in una guerra civile e non perchè la Sicilia è un'isola come ancora qualcuno insegna nelle scuole...

A fronte di queste realtà storiche, oggi, improvvisamente, si ripescano lo statuto ,l'autonomia, il regionalismo... e certamente non per un tardivo ripensamento ma quanto piuttosto per gratificare la Lega che ormai nel nostro paese fa la parte del leone e i soliti quattro padroncini delle industrie del nord che stanno dietro le quinte. Eppure ai loro avi non dispiaceva lo spirito dell'unità nazionale quando si trattava di attingere manodopera dal sud per l'industrializzazione del Piemonte o per mandare al massacro i braccianti siciliani nel combattere in Veneto contro gli austriaci. Che verrebbe da chiedersi perchè non mandavano le mondine del padovano o del vicentino a farsi fare a pezzi dagli austriaci visto che era soprattutto la loro terra da liberare?

Vorrei ricordare a questi cari signori che il senso dell'identità regionale è un sentimento che va educato e curato assiduamente e non certo qualcosa che può spuntare dal cappello  per magia solo perchè qualcuno ha deciso di segnare in rosso una data del calendario. E se ora non lo volessimo più il regionalismo? Viene imposto dall'alto come, del resto,per l'unità d'Italia. Personalmente non ho nulla contro l'autonomia purchè non sia il solito alibi per l'assenteismo delle istituzioni o, peggio, la solita retorica demagogica e gattopardesca per cui tutto cambia per non cambiare nulla.

 

 

 









Postato il Lunedì, 03 maggio 2010 ore 21:02:11 CEST di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 5


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.56 Secondi