Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490745118 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Concorso nazionale 'Globalizz@re il rispetto': premiato a Roma l’I.I.S. Enrico De Nicola
di m-nicotra
2851 letture

S. Agata Li Battiati - GIURAMENTO DEL SINDACO DEI RAGAZZI LORENZO CORSARO
di a-oliva
1645 letture

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
1048 letture

Lorenzo Corsaro secondo sindaco dei Ragazzi dell’Istituto S. Maria della Mercede di Padre Giuliano. Domani 14 novembre cerimonia di giuramento.
di a-oliva
1026 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
766 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Concorso nazionale 'Globalizz@re il rispetto': premiato a Roma l’I.I.S. Enrico De Nicola
·30 anni dalla caduta del Muro di Berlino. 9 novembre 1989 - 9 novembre 2019
·Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
·Le giornate FAI con il Liceo Artistico 'Ven. Ignazio Capizzi', di Bronte
·Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Viaggi d'istruzione: Gite scolastiche: una 'lezione' anche per i prof

Rassegna stampa
Mi è capitato spesso, da insegnante precario, di accompagnare la classe in gita scolastica. Questo per due motivi fondamentali: il primo è che gli studenti di solito preferiscono i supplenti, statisticamente più «malleabili», meno rigidi nelle regole comportamentali da istituire nel corso del viaggio (ore libere, ronde notturne, cambio di stanze, e altre consuetudini del caso). L’altro motivo è che i colleghi, soprattutto quelli di ruolo e lungo corso, la gita scolastica preferiscono evitarla, a volte come la peste.
Eppure, malgrado la notevole fatica fisica e mentale che richiede a un docente, accompagnare gli studenti nel loro cosiddetto «viaggio d’istruzione» è un compito importante, al quale non bisognerebbe sottrarsi; importante non soltanto per l’ulteriore responsabilità che il professore è costretto ad assumere, ma soprattutto per garantire agli allievi di compiere un’esperienza utile e piacevole. Questo perché in molti casi per i nostri adolescenti si tratta della loro «prima volta», nel senso che per la prima volta escono di casa restando a dormire fuori, lontani dalla propria (protettiva) cameretta, e dal resto della famiglia. E tutto ciò significa confrontarsi con un’autogestione quotidiana di se stessi, non più controllati dai genitori 24 ore su 24, per esempio organizzando gli spazi per i propri indumenti e oggetti personali, spazi dentro e fuori da condividere con i compagni di stanza.
E poi c’è quella sensazione di essere cresciuti, di esser diventati grandi, di conoscersi meglio con il resto della classe:non è un caso, va da sé, che i primi amori nascano proprio nel corso di una gita scolastica, con tutte le gioie e i rischi del caso… Ora tutto questo, lo si voglia o meno, fa parte della vita, di un percorso di crescita del figlio-studente, di una formazione anche umana, oltre che didattica (di didattico nelle gite di solito non c’è molto, e in fondo non è uno scandalo).
Anche per questo mi ha colpito una notizia di pochi giorni fa, arrivata dalla zona del grossetano, su uno studente autistico che non ha potuto partecipare all’escursione di classe a causa delle sue difficoltà. A dire la vicenda non è molto chiara, con un palleggio di responsabilità tra la mamma e un consiglio di classe che dichiara di aver preso questa decisione d’accordo con l’insegnate di sostegno, il dirigente scolastico e la stessa famiglia del ragazzo, mentre per la madre si è trattata di un’esclusione a priori, senza preavviso. Tra l’altro si parla di una scuola media, e l’escursione prevedeva la visita di una sola giornata in un capoluogo toscano, senza pernottamento. Per l’allievo (di 13 anni) sarà comunque preparato un altro appuntamento ad hoc nel corso del prossimo mese.
La circostanza è chiaramente di non semplice gestione, e credo possano essere comprensibili entrambe le posizioni: di chi, come gli insegnanti, si preoccupano di non aumentare pericoli già esistenti di per sé al momento dell’uscita di una classe dalla struttura scolastica; e di chi spera, con tutte le ragioni del mondo, che il proprio figlio, dopo lungo calvario, un giorno riesca a raggiungere quella “normalità” quotidiana tanto desiderata.
Quello che mi sento di dire, per le esperienze di cui sopra, è che ogni volta che mi è capitato di accompagnare studentesse e studenti in gita, c’è sempre stata una gara alla «protezione reciproca», al controllarsi gli uni con gli altri, dedicando maggior attenzione ai compagni più fragili, fragili per tanti motivi. Certo, schiamazzi e fughe notturne non sono mancati, ma fa parte del gioco. E ogni volta siamo tornati dal viaggio con un bagaglio di vissuto in più tutti quanti, grandi e «piccoli».
Detto questo, ci vuole anche molta molta fortuna affinché tutto vada sempre per il meglio, come purtroppo altre recenti e tragiche vicende insegnano. Ma il ruolo di un insegnante è anche quello di non sottrarsi alle proprie responsabilità.

Emiliano Sbaraglia - Corriere della Sera








Postato il Sabato, 03 maggio 2014 ore 07:30:00 CEST di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi