Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 487862271 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2019

Utilizzazione e Assegnazione: Personale Docente scuola secondaria di I grado - Assegnazioni provvisorie interprovinciali su posto comune e di sostegno dei docenti non in possesso di titolo specifico. A.S. 2019/20. Movimenti
di a-oliva
992 letture

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali, limitatamente alle classi di concorso indicate nell'allegato - secondaria di II grado
di m-nicotra
992 letture

Incarichi di reggenza Dirigenti scolastici - A.S. 2019/2020
di m-nicotra
872 letture

Istituto San Vincenzo, al via il nuovo anno scolastico con la cerimonia di accoglienza dei nuovi docenti
di m-nicotra
729 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
di m-nicotra
682 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: Finazzer Flory, a Milano Un Premio Dedicato a Fernanda Pivano

Comunicati

La prima edizione del Premio, che era gia' in fase di studio negli uffici dell'assessorato alla cultura, si terra' nel 2010, in occasione della manifestazione ''Giornate della lettura - alza il volume''. ''Con questa intitolazione vogliamo rendere omaggio da un lato a una grande donna, a una scrittrice che ha saputo raccontare in modo ineguagliabile il suo personale viaggio in America attraverso la letteratura, dall'altro al mondo della traduzione, un campo che ha contribuito significativamente alla storia della stessa letteratura. Questo premio si aprira' anche a letterature lontane quali l'araba e la cinese''

Era una ragazzina, Fernanda Pivano, quando incontrò per la prima volta quello che sarebbe diventato l'amore di una vita: la letteratura americana. Aveva chiesto a Cesare Pavese, del quale era allieva, che differenza ci fosse tra la produzione degli scrittori inglesi e quella dei loro colleghi d'oltreoceano. Per tutta risposta, l'insegnate le aveva procurato una copia dell'Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters. «L'aprii proprio alla metà- amava ricordare - e trovai una poesia che finiva così: mentre la baciavo con l'anima sulle labbra, l'anima d'improvviso mi fuggì. Chissà perché questi versi mi mozzarono il fiato: è così difficile spiegare le reazioni degli adolescenti». Ieri, anche l'anima di Nanda è fuggita. Per volare nello Spoon River dove vivono gli scrittori, cantanti e poeti che, in 92 anni di vita, ha fatto conoscere ed amare ad almeno tre generazioni di italiani.

Non tutti erano artisti alle prime armi. Non lo era certo Ernest Hemingway che, quando venne in Italia nel 1948, le spedì una cartolina. « Vorrei conoscerti- c'era scritto- perché non vieni a Cortina? Se non vuoi venire a Cortina, verrò io a Torino. Ma non farmici venire». Non si trattava di uno scherzo di dubbio gusto, come sul subito credette una trentunenne Fernanda Pivano. Il leggendario "Papa" voleva incontrare la ragazza che, nel '43, era stata arrestata dai nazisti per aver tradotto A Farewell to Arms (Addio alle Armi), messo all'indice, in Italia, dalla censura.

Fu quello l'inizio di una straordinaria carriera che avrebbe fatto di Nanda un personaggio unico non solo in Italia, ma nel mondo intero. Traduttrice, "talent scout", vera e propria ambasciatrice della letteratura americana. Non è facile definire una persona come lei.

«Quando mi offrivano una sigaretta rispondevo: no grazie fumo solo marijuana… Ma non era vero. Non l'ho mai fumata». Ripensando alla risposta che era solita dare alle "signore perbene" che cercavano di compiacerla, emerge un altro lato del suo carattere e della sua figura, nella quale la vicenda umana era spesso inscindibile da quella professionale. Un aspetto che rivela una contraddizione solo apparente. Gli ideali "anarco-pacifisti" che avrebbe condiviso con gli artisti della beat generation, convivevano in lei con la rigorosa educazione vittoriana, ricevuta dall'ambiente familiare. «Io non bevo, non fumo, non prendo droghe e sono rimasta fedele a mio marito (Ettore Sottsass) per tutta la vita». Spiegava Fernanda, anche se, poi, qualche rimpianto, soprattutto dopo la separazione dal marito avvenuta a 37 anni dal matrimonio, ammetteva di averlo. Le spiaceva, raccontava un po'per scherzo, aver rifiutato le avances dei tanti grandi che aveva avuto occasione di incontrare. Tutti questi mostri sacri della letteratura lei li chiamava, con il candore di una ragazzina, « i miei amici».

Così, questa donna che non aveva mai assaggiato l'alcol né provato alcuna droga e neppure praticato una vita sessuale promiscua, si trovò a frequentare personaggi che bevevano a dismisura, sperimentavano ogni tipo di stupefacente e che, spesso, avevano rapporti con chiunque capitava. Primi tra tutti i beat, ribelli e sognatori, ai quali Nanda legò il suo nome. In loro, aveva visto anime affini, al di là delle differenze esteriori, alle quali tanta importanza dava, invece, una società moralista e bigotta. Soprattutto, in loro, aveva riconosciuto quei poeti e quegli scrittori che il mondo accademico avrebbe riverito soltanto trenta o più anni dopo.

Quando la Pivano ospitava, per esempio, uno squattrinato Gregory Corso, che appena usciva da casa sua si cacciava in un pasticcio diverso e che nemmeno aveva i soldi per comprarsi una camicia; non erano in molti a vedere in lui un poeta. Per tutti quelli che lo incontravano era più semplicemente uno spostato o un barbone.

La grandezza di Fernanda è stata quella di capire il talento e l'importanza di questi artisti con largo anticipo su tutti. Comprese i loro ideali, la rivoluzione che portavano avanti e divenne loro amica. Non solo, partecipò al loro movimento, sognò con loro ( e poi con la generazione degli hippies) di cambiare il mondo.

Certo, qualche piccola divergenza doveva nascere da stili di vita tanto differenti ma si trattò sempre di incomprensioni minime, che si traducevano in scherzi, in frasi che si sarebbero trasformate in divertenti aneddoti. Come quando Hemingway, al Gritti di Venezia, dopo aver scoperto che era astemia, chiamandola affettuosamente "daughter", la rimproverò dicendole «Questo, davvero non avresti dovuto farmelo».

Non incominciò mai a bere, Nanda, ma in compenso non smise di scoprire nuovi talenti, nuove tendenze e stili. Dopo Ginsberg, Kerouac, Ferlinghetti, Corso e Burroughs incontrò Charles Bukowski, del quale offrì nel libro-intervista "Quello che mi importa è grattarmi le ascelle" un ritratto inedito e appassionato. Fu ancora lei la prima a parlare in Italia di autori come Breat Easton Ellis e Jay McInerney che, qualche anno fa, le dedicò un intero articolo sul New Yorker, intitolato "Grazie Nanda". Tributo di un rappresentante di quella letteratura che tanto aveva contribuito per oltre cinquant'anni, con inesauribile passione, a far conoscere al mondo.

E non si dedicò solo all'universo degli scrittori e dei poeti. La Pivano conobbe e intervistò Timothy Leary, il guru dell'Lsd e cantanti come Lou Reed o il nostro Fabrizio DeAndrè che nel suo cuore occupò sempre un posto del tutto speciale. Incontrò anche Bob Dylan che riuscì ad incantarla fin dal primo momento.

Proprio di quello che potrebbe essere stato l'ultimo incontro con il menestrello mi raccontò, qualche anno fa, a cena in un ristorante di Milano. Era dal '65 che non riusciva ad avvicinarlo e ne provava un grande dispiacere. Verso la fine degli anni novanta, però, al termine di un concerto di Dylan a Roma, si incrociarono finalmente nel back-stage. Commossa Fernanda gli sussurrò, piangendo: « Non sei cambiato per niente». Fu allora che accadde qualcosa di incredibile come possono facilmente capire i tantissimi estimatori del cantautore. Sulla guancia del burbero e introverso Zimmerman, fece addirittura capolino una lacrima, mentre l'inconfondibile voce nasale, soltanto un po' rotta dall'emozione, replicava: "nemmeno tu sei cambiata".

Era vero, non era cambiata. Non lo avrebbe fatto mai. La sua anima, incontaminata, fino all'ultimo giorno. La saggezza si era fatta strada in lei, lasciando intatta la gioia, l'innocenza di quella ragazzina capace di emozionarsi per i versi di Edgar Lee Masters.









Postato il Lunedì, 24 agosto 2009 ore 19:30:41 CEST di Maria Allo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi