Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 550295703 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2022

Personale ATA - Graduatorie Definitive: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2022/2023
di a-oliva
416 letture

GPS - DECRETO DI PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE DELLA PROVINCIA DI CATANIA VALEVOLI PER IL BIENNIO 2022/23 - 2023/24
di a-oliva
407 letture

Docenti Sec. di I Grado - Rettifiche utilizzazioni e ass. provv. provinciali - ass. provv. interprovinciali posto comune e sostegno - ass. provv. provinciali posti comuni altro ordine di scuola
di a-oliva
397 letture

AVVISO – NOMINE IN RUOLO PERSONALE DOCENTE SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - ASSEGNAZIONE SEDI
di a-oliva
371 letture

Utilizzazioni e Assegnazioni provvisorie personale comparto Istruzione a.s. 2022/2023. Personale ATA facenti funzione D.S.G.A. - Aggiornamento/Inserimento
di a-oliva
366 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Contratto: Sistema di impugnazione delle sanzioni disciplinari

Rassegna stampa
Anonimo Scrivere "L’art. 7. comma 6 e 7 dello Statuto dei lavoratori, definisce la tipologia dei mezzi di impugnazione di cui può avvalersi il lavoratore avverso un provvedimento disciplinare: attivazione della procedura conciliativo – arbitrale o delle “analoghe procedure” previste dai contratti collettivi, oppure ricorso al giudice del lavoro.

Tale sistema di impugnazione delle sanzioni disciplinari è tutt'ora vigente in quanto lo stesso art. 51 comma 2 rubricato come “Disciplina dei rapporti di lavoro” dispone , di tutta evidenza, che “La legge 20 Maggio 1970 n. 300, e successive modificazioni ed integrazioni, si applica alle pubbliche amministrazioni a prescindere dal numero dei dipendenti.”

L’art. 7 S.L. si applica dunque al pubblico impiego e quindi anche al comparto scuola essendo espressamente richiamato e non disapplicato dal T.U 165/01.

Il lavoratore sottoposto a sanzione disciplinare, se intende impugnarla per farne valere l’illegittimità, ha dunque la facoltà di scelta tra la procedura arbitrale prevista dall’art. 7 S.L. o da analoghe procedure previste dai contratti collettivi e il ricorso giurisdizionale.

I lavoratori della scuola, come i docenti ,inoltre possono avvalersi del rimedio previsto dal T.U. 297/94 Titolo I Capo IV della parte III (ricorso gerarchico al Ministero entro 30 giorni dall’applicazione della sanzione).

Tale rimedio è richiamato dall’art. 88 del CCNL 2002/05 scuola vigente, che al comma 2 dispone la definizione con le OO.SS. della materia disciplinare in sede negoziale da attivarsi nei 30 giorni successivi all’entrata in vigore della legge di riordino degli organi collegiali, riordino non ancora avvenuto.

Il datore di lavoro non ha facoltà di decidere in merito, in quanto può solo accettare (non già promuovere) la costituzione del collegio arbitrale richiesta dal lavoratore, mentre può adire l’autorità giudiziaria per l’accertamento della legittimità della sanzione. La sanzione resta comunque sospesa sino alla definizione del giudizio di merito.

L’art. 7 comma 6 S.L. prevede espressamente la possibilità che la contrattazione collettiva disciplini ulteriori e diverse procedure pattizie di conciliazione ed arbitrato, purchè siano però “analoghe” a quelle di fonte legale.

Con riferimento a tali procedure pattizie, la dottrina ha evidenziato come il disposto normativo sia rispettato ove esse offrano al lavoratore garanzie non difformi da quella arbitrale, e cioè: termine per l’impugnazione della sanzione non inferiore a venti giorni; corretto contraddittorio; posizione paritetica delle parti nella costituzione dell’organo decisorio: sospensione della sanzione sino alla pronuncia del collegio, caducazione automatica della sanzione in caso di mancata nomina nel collegio del proprio rappresentante da parte del datore di lavoro nel termine di dieci giorni dall’invito rivolto dalla direzione provinciale del lavoro.

Nella specie l’art. 6 del CCNQ del 21.01.01 non garantisce analoga caducazione automatica della sanzione disciplinare allorquando, il datore di lavoro non provveda entro dieci giorni dall’invito della direzione provinciale del lavoro a nominare il proprio rappresentante in seno al collegio.

Ma tali procedure discendenti dai contratti non si sostituiscono però a quella di fonte legale, essendo per l’appunto ulteriori e diverse procedure.

Peraltro ai sensi dell’art. 1418 c.c., infatti “deve ritenersi nulla la disposizione del C.C.N.L. contraria a norme imperative di legge” (Tribunale di Milano , 6.7.2000, in Riv. Critica dir. Lav, 2000, 993).

In tal caso l’art. 6 del CCNQ del 23 gennaio 2001 si pone in contrasto con l’art. 7 della L. 300/70 derogandolo in pejus rispetto alla caducazione automatica della sanzione entro determinati requisiti.

Da qui la manifesta prevalenza della norma legale ex art. 7 S.L.su quella pattizia.



Pertanto come ribadito dall’ARAN in una nota del 23.3.2004, successiva ai sensi dell’art. 56 del D.lgs 165/01 le sanzioni disciplinari possono essere impugnate dal lavoratore davanti al collegio di conciliazione di cui all’art. 66 dello stesso decreto. Ove la conciliazione non riesca, il dipendente può adire il collegio arbitrale di cui all’art. 55, comma 8 del D.lgs 165/01 ovvero il giudice ordinario. Il dipendente, in alternativa, può invece adire direttamente il percorso conciliativo previsto dal CCNQ del 23 gennaio 2001. Anche in tale caso ove la conciliazione non riesca ha la facoltà di adire il giudice del lavoro, ovvero proseguire il giudizio dinanzi all’arbitro.

Alla luce di tali principi và letta la disposizione ex art. 56 D.lgs 165/01 che prevede la possibilità di impugnazione per il lavoratore della sanzione disciplinare innanzi al collegio di Conciliazione ex art. 66 del medesimo d.lgs con le modalità e gli effetti di cui all’art. 7 comma 6-7 dello S.L., in quanto i CCNL non hanno istituito “apposite procedure di conciliazione ed arbitrato per le sanzioni disciplinari, aventi – cioè - il carattere dell’obbligatorietà ed esclusività.

Gli art. 130-131-132 del CCNL 2002/05 richiamano –peraltro- l’arbitrato e la conciliazione sperimentale dell’accordo di conciliazione ed arbitrato specifico per il personale del comparto scuola oramai non più in vigore dal 31.12.2003.

"








Postato il Domenica, 08 gennaio 2006 ore 13:29:19 CET di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4
Voti: 3


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.58 Secondi