Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 489043512 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
ottobre 2019

Domenica 6 ottobre Lungomare Fest per l’intera giornata all’insegna della solidarietà.
di a-oliva
722 letture

Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione
di m-nicotra
609 letture

Grazie Nicholas
di a-oliva
536 letture

Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
di a-oliva
507 letture

Personale ATA - Elenco definitivo Assistenti Amministrativi disponibili alla copertura dei posti vacanti del profilo di D.S.G.A. – A.S. 2019/2020
di a-oliva
488 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·una campagna nella scuola contro le falsificazioni anticomuniste della storia
·Gli amici delle scuole private all’attacco della Costituzione
·Autonomia differenziata, la partita è aperta
·Al Governo si gioca a spaccare la scuola ed il paese
·Concorso presidi annulllato, Bussetti si dimetta


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato

Redazione

La gran cassa della sinistra che approfittava per attaccare il governo inviso e il ministero gestito dalla Lega e spingeva per la decisione estrema facendo pressione politica sui giudici del Tar Lazio, Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Bis),  che puntualmente, sensibili alle sirene, emanavano nella camera di consiglio del giorno 2 luglio 2019, relatore  il dott. Alfonso Graziano e uditi per le parti i difensori, la sentenza N. 08655/2019 REG.PROV.COLL. N. 06233/2019 REG.RIC.

Perché invece di limitarsi ad accogliere il ricorso della prof.ssa Maria Petrilli , i giudici si sono spinti tanto avanti da demolire con la ruspa tutta la procedura concorsuale dagli scritti in avanti?

Ragioni politiche, come dimostrato dal fatto che su ben 11 punti di lamentele dell’avv. Marone ne hanno accettato solo uno e quello meno significativo e importante, anzi proprio specioso; punto che verrà in sede di ricorso sicuramente rivisto.

Le censure della  ricorrente riguardavano (riportiamo da una scheda della Cisl scuola):

  1. la censura della ricorrente secondo la quale il voto numerico non sintetizza adeguatamente il giudizio della commissione per mancanza di oggettivi parametri di valutazione. Il Tar ritiene infondata la censura in quanto la commissione disponeva di chiari e dettagliati parametri
  2. la denuncia di inadeguatezza del funzionamento del software in occasione della prova scritta. Il TAR ritiene infondata la censura per mancanza di prove oggettive sulle denunciate disfunzioni
  3. la censura riguarda un difetto di imparzialità dovuto al condizionamento imposto dalla conoscenza della valutazione dei quesiti relativi alla padronanza della lingua inglese preventivamente alla valutazione dei restanti quesiti. Il TAR dissente dalla censura avanzata ritenendo ininfluente ai fine dell’imparzialità la correzione delle prove automatiche prima di quelle soggette a margini discrezionali
  4. la censura riguarda l’effettuazione della prova in date differenti per i candidati della Sardegna. Il TAR respinge la doglianza in quanto riconosce che in casi di eccezionalità si possa derogare al principio di unicità della prova
  5. la censura riguarda la violazione del principio dell’anonimato nella procedura di abbinamento del codice personale alle generalità del candidato. Il TAR respinge la censura in quanto priva di fondamento
  6. la censura riguarda la mancanza di apposizione della data da parte delle sotto-commissione nei verbali di correzione delle prove scritte. Il TAR ritiene priva di fondamento la doglianza in quanta trattasi di mera irregolarità ininfluente sulla corretta valutazione
  7. la censura riguarda la disomogeneità nelle condizioni di svolgimento della prova scritta relativamente alla vigilanza e all’uso dei testi ammessi. Il TAR respinge la doglianza
  8. la censura riguarda la disomogeneità della percentuale degli ammessi e del voto medio attribuito tra le diverse sottocommissioni. Il TAR respinge la doglianza
  9. la censura riguarda l’erronea compilazione di due quesiti. Il TAR respinge e si pronuncia sulla insindacabilità dei giudizi tecnico-discrezionali salvo illogicità e irragionevolezza accertate
  10. la censura riguarda la composizione del comitato tecnico-scientifico per la presenza di componenti incompatibili. Il TAR respinge la doglianza
  11. la censura riguarda la regolarità della seduta del 25 gennaio 2019 nella quale sono stati definiti i criteri per la valutazione delle prove scritte. A tale riunione hanno partecipato anche componenti delle sottocommissioni che risultano in condizione di incompatibilità. Il TAR accoglie la doglianza ritenendo che la presenza illegittima di membri incompatibili si riverbera a cascata sull’operato di tutte le commissioni in quanto i criteri di valutazione e di attribuzione dei punteggi definiti in quella sede erano stati adottati da un organismo illegittimamente formato con conseguente annullamento in toto della procedura concorsuale

Su 11 doglianze il TAR ne riconosce fondata una sola, riguardante la presenza di membri incompatibili in tre commissioni. Tale presenza nella seduta in cui sono stati definiti i criteri di valutazione della prova scritta compromette, secondo il TAR, l’intera procedura

A questo punto il MIUR cerca di correre ai ripari ricorrendo al Consiglio di Stato chiedendo la sospensiva della sentenza del TAR, cioé la riforma della sentenza breve del Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza) n. 8670/2019, concernente: corso-concorso nazionale per il reclutamento di dirigenti scolastici, indetto con D.D.G. del 23 novembre 2017, n. 1259. In caso di sospensiva e in attesa del pronunciamento di merito, sarà possibile proseguire nelle operazioni conclusive del concorso, compresa l’approvazione della graduatoria di merito e l’assunzione dei vincitori.

Si ingaggia a questo punto un’azione sindacale e anche individuale da parte dei soccombenti sia ad adiuvandum sia con costituzione autonoma dal MIUR, per costituire una massa critica di azione di contrasto al Tar Lazio.

Un’azione decisiva tra gli altri viene intrapresa dal giovane sindacato dei dirigenti scolastici UDIR che con il suo Ufficio legale gestito dall’avv. Sergio Galleano , tempestivamente costituitosi in giudizio per tutelare i diritti dei vincitori del Concorso bandito con DDG del 23 novembre 2017, ha ottenuto il risultato tanto atteso: la sospensione del provvedimento del Tribunale Amministrativo, in modo da far concludere le procedure concorsuali e le procedere alla nomina dei vincitori fin dal 1° settembre, in un momento tanto importante visto che una scuola su quattro sarebbe stata senza dirigente. Marcello Pacifico (Udir): Siamo stati i primi a richiedere la sospensione della sentenza di annullamento del concorso con ricorso n. 5742 dell’avv. Sergio Galleano (poi seguito dal ricorso n. 5764 del MIUR e dell’avvocatura dello stato sempre in ritardo) e grazie al nostro operato i vincitori del concorso DS vedranno riconosciuti i loro diritti, ne siamo pienamente convinti.

Il Consiglio di Stato ha riunificato le varie costituzioni dei vari soggetti sindacali e del MIUR ed ha proceduto ad ordinanza positiva.

“L’azione legale a tutela di chi si è sottoposto alla procedura concorsuale e ha superato tutte le prove al momento è risultata vincente – commenta Marcello Pacifico, presidente Udir –. Dal 1° settembre i candidati che entreranno in ruolo potranno finalmente coprire quel fabbisogno di organico che da anni registriamo nella dirigenza della scuola pubblica con posti vacanti dati in reggenza. Annullare l’intera procedura non era la soluzione più consona e per ora il Consiglio di Stato ci ha dato ragione”.

La Sezione Sesta del Consiglio di Stato ha pronunciato in data 11 luglio 2019, in sede giurisdizionale, diverse ordinanza identiche e cioè  Ordinanza 3512 nei confronti del ricorso n. 5742 proposto dall’UDIR con l’avv. Segio Galleano e l’Ordinanza 3514 (pubblicata il 12 luglio) con la quale accoglie l’istanza cautelare proposta dal Miur con ricorso n. 5764 ,  avverso la sentenza del Tar Lazio dello scorso 2 luglio con la quale si annullavano le procedure relative alle prove scritte del concorso a posti di dirigente scolastico.

Il Consiglio di Stato con l’Ordinanza UDIR n.3512 , che è stata la prima ordinanza in termini temporali, poi ribadita dall’ordinanza 3514 del MIUR, sospende “l’esecutività della statuizione di accoglimento contenuta nella sentenza impugnata” e fissa al contempo l’udienza pubblica per la discussione del ricorso nel merito al 17 ottobre 2019.

Il ministro Bussetti ha già dichiarato che “si procederà ora senza indugio con la pubblicazione della graduatoria e le assunzioni”.

L'adesione all'appello promossa da UDIR con ricorso n. 5742 dell’avv. Sergio Galleano, è gratuita. Solo in caso di esito favorevole del contenzioso, i ricorrenti dovranno versare a Udir la cifra forfettaria di 150 Euro, secondo le modalità che saranno comunicate successivamente dal sindacato. I ricorsi sono riservati ai soli iscritti UDIR. Il mancato rinnovo/perfezionamento dell'iscrizione comporta la decadenza della convenzione con il legale e la conseguente cessazione delle tariffe agevolate destinate ai soci UDIR; in questo caso, il ricorrente potrà continuare l'iter del ricorso, ma il legale assegnato potrà richiedere il pagamento di parcella per la propria prestazione professionale in base alle normali tariffe professionali vigenti. 

Riaperte le adesioni al 9 settembre per la costituzione in giudizio in vista dell’udienza di merito. Lo studio legale Sergio Galleano del giovane sindacato, che ha ottenuto il provvedimento d’urgenza n. 3512, chiederà l’annullamento della sentenza del Tar Lazio. Il presidente nazionale Udir Marcello Pacifico invita il Miur a controllare le auto-certificazioni dei titoli in vista della pubblicazione delle graduatorie finali utili per la scelta delle sedi a livello nazionale. Giallo sugli idonei che hanno superato le prove, ma non si troveranno tra i primi 2.900. Perché non inserirli nelle graduatorie di merito? Intanto, a Tivoli, in 200 vincitori si sono preparati ad aprire, nei nuovi ruoli di dirigente scolastico, le scuole il prossimo 1° settembre.

 

Salvatore Indelicato

s.indelicato@libero.it

330365449









Postato il Martedì, 16 luglio 2019 ore 11:13:16 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi