Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 562368716 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
marzo 2023

Pari opportunità: l’Associazione Beth Shalom al Convitto Cutelli
di a-oliva
1180 letture

Valditara al Consiglio dei Ministri dell’Istruzione UE: “Valorizzazione economica per attrarre docenti, restituire autorevolezza e dignità sociale alla figura dell’insegnante”
di a-oliva
1054 letture

60 Ragazzi Sindaci, deputati per un giorno all’ARS. Presentazione di una legge regionale affinché in tutti i Comuni della Sicilia siano attivati i Consigli dei Ragazzi
di a-oliva
983 letture

Firmata l’ordinanza sulla mobilità del personale scolastico
di a-oliva
983 letture

2 Marzo 2023 - L'arcivescovo della diocesi di Catania incontra gli studenti del Capizzi
di m-nicotra
975 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Valditara al Consiglio dei Ministri dell’Istruzione UE: “Valorizzazione economica per attrarre docenti, restituire autorevolezza e dignità sociale alla figura dell’insegnante”
·Firmata l’ordinanza sulla mobilità del personale scolastico
·Premio Nazionale sull'Innovazione Digitale, anno scolastico 2023/2024
·#Maturità2023, annunciate le discipline della seconda prova scritta
·Scuola, dal 9 al 30 gennaio le iscrizioni per l’anno scolastico 2023/2024. Sulla piattaforma dedicata le informazioni utili e il tutorial per le iscrizioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: Lettera aperta alla Preside del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Firenze

Istituzioni Scolastiche
Carissima Preside,
sono una docente da poco in pensione  ed ho  dedicato all’insegnamento ben 38 anni della propria vita e Le confesso che la Scuola mi manca, sono i ragazzi a mancarmi, perché la scuola è fatta proprio da loro.
Sentito il bisogno di scriverle perché non si può tacere davanti alla condivisione di un’esigenza educativa, di fronte ad una problematica così importante quale quella della formazione delle coscienze. Un docente resta tale a vita, checché se ne dica.
Le   manifesto la mia sincera amarezza per lo spiacevole equivoco scaturito a seguito della sua lettera aperta ai ragazzi del suo Istituto, e di certo non solo a loro. Lei è un’educatrice e quella lettera l’ha giustamente rivolta agli alunni di tutte le nostre scuole. Ha sentito il bisogno di scrivere, e questo è un grande pregio. L’ha fatto con immediatezza, con spontaneità, con “urgenza” educativa. Il messaggio che passa è certamente quello della condanna dei totalitarismi, e fino a qui sono in perfetta sintonia con lei.
 Mi preme puntualizzare alcuni aspetti  integrativi.


Ripercorrendo la mia carriera di studente universitaria  e di docente ho imparato che “La Storia non si studia mai su un solo testo” non può e non deve essere unilaterale. Di conseguenza i diritti della Persona sono inviolabili, la libertà è inalienabile, la Democrazia è la forma di governo più equa, la vita umana è sacra.

La violenza, per me, non aveva colore. Non ho mai indossato i panni dell’ideologizzazione. Non ho mai messo i paraocchi di chi guarda solo in una direzione, né gli occhiali scuri di chi non vuol vedere, né tantomeno ho mai immerso la testa nella sabbia per rifiutarmi di capire. Quando parlavo di storia ai miei alunni, non ho mai, dico mai, fatto emergere le mie conclusioni. Dovevano essere loro a tirarle fuori, alla luce di un sereno ed obiettivo confronto dei fatti.
Amavo parlare della “bellezza” della nostra Costituzione commentandone gli Articoli, di come sia perfetta per salvaguardare e tutelare i diritti di tutti e di ciascuno, nessuno escluso, e che la Democrazia, la “nostra” democrazia, fosse la forma di governo migliore al mondo, per farli sentire orgogliosi di essere italiani, senza nulla togliere alla fierezza di coloro che provenivano da Paesi lontani, nel pieno rispetto della loro cultura e delle loro tradizioni.
Quello che è accaduto davanti il Liceo di Firenze qualche settimana fa è un fatto gravissimo e non si può obliare con l’indifferenza, ha perfettamente ragione. Qualche anno fa, invece, è accaduta la stessa identica cosa davanti una Scuola superiore di Catania, con la differenza che “le parti” erano invertite. La vittima, un ragazzo di ultimo anno, non è venuto a scuola per diversi giorni a causa delle ferite del pestaggio, mentre i cinque aggressori già dall’indomani erano in classe. L’episodio è stato minimizzato per evitare strumentalizzazioni, così si disse e per   non  fomentare l’odio con l’odio.
Ora mi chiedo spontaneamente: perché l’attuale Sinistra si è potuta scrollare di dosso la terribile eredità del comunismo mentre l’attuale Destra è costretta a portarsi appresso ancora l’orribile fardello del nazi- fascismo?
Veda, cara Preside, purtroppo non ci rendiamo conto che continuando a demonizzare, ideologizziamo sempre più. I tempi sono cambiati. Così come lo sono per la Sinistra, lo sono per la Destra. Grazie a Dio, non ci sono più per entrambe le condizioni di attecchimento.
I partiti del bipolarismo, di centro- destra e di centro- sinistra, sono Parlamentari, ossia esistono in funzione dei dettami e del rispetto della Costituzione repubblicana e, cosa non irrilevante, RAPPRESENTANO IL POPOLO ITALIANO.
Onestamente, non ravviso nessuna forma di “rigurgito”. Non c’è nulla di organizzato o di precostituito. È violenza allo stato puro generata dal disorientamento di questi giovani che utilizzano vessilli e colori in nome del nulla che hanno dentro, e la politica non c’entra perché le vere cause vanno ricercate altrove.
Il pericolo sta in chi, invece, non si riconosce nella nostra Legge e nelle Istituzioni, in chi vede come nemici le Forze dell’Ordine, in chi delinque e combatte lo Stato. Non mi pare che nel nostro Parlamento possano esserci tali presupposti.
L’impegno della scuola è quello di guidare i giovani al rispetto della Persona e alla consapevolezza che chiunque usi la violenza per affrontare e risolvere un problema, sta sbagliando strada.
Ce l’ha insegnato Ghandi e, prima di lui, un paio di millenni fa, chi rivoluzionò la storia con le sue idee progressiste, gli fu riservata la fine dei peggiori criminali e ancora oggi lo perseguitano perché…troppo scomodo.
Le auguro di cuore un buon proseguimento di anno scolastico, nel suo impegno a servizio della formazione dei giovani, a cui è affidato il futuro di noi tutti.
Un saluto cordiale,

Fania Consoli













Postato il Domenica, 05 marzo 2023 ore 08:00:00 CET di Andrea Oliva
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.51 Secondi