Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483630377 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4251 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1402 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
805 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
732 letture

L’Anima e il Corpo (Parte I)
di m-nicotra
620 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ufficio Scolastico Regionale
Ufficio Scolastico Regionale

·Rettifica elenco esclusi dalle graduatorie di conferma incarico di presidenza a.s. 2018/19
·Elenco posti di dirigenza disponibili - a.s. 2018/19
·Disponibilità posti dopo i movimenti Personale ATA a.s. 2018/2019
·Bando per il conferimento di 12 incarichi di prestazione occasionale per la preparazione di video-lezioni complete di materiale didattico a supporto e test di autovalutazione dell’apprendimento per MATEMATICA, BIOLOGIA, FISICA E CHIMICA
·Procedura per l’accesso al ruolo di Dirigente scolastico di cui all’art. 1, commi 87 e ss. della Legge n. 107/2015 - Immissioni in ruolo a.s. 2018-2019


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Costume e società: Il sogno di una Catania nuova

Comunicati
Sul tema "Dissesti finanziari degli Enti locali, cause, rimedi e... dolori" ha avuto luogo presso l'Auditorium del Palazzo della Regione Siciliana, in piazza San Domenico, un incontro informativo promosso dall'ANCRI, associazione degli Insigniti dell'Ordine al Merito della Repubblica. Dopo il saluto del vice presidente nazionale ANCRI, Cav. Franco Graziano, ha presentato una dettagliata relazione sul tema, il Gr. Uff. dott. Luigi Albino Lucifora, già Segretario Generale di Comuni e Provincie Regionali, nonché commissario straordinario in Comuni dichiarati "in dissesto". "L'attualità del tema, ha dichiarato il presidente della sezione ANCRI di Catania, Gr. Uff. Giuseppe Adernò, sollecita una qualificata partecipazione di cittadini, in questo difficile momento storico del Comune di Catania. Essere informati ed essere informati criticamente, aiuta a meglio comprendere i problemi delle Amministrazioni locali, e sollecita i cittadini ad un maggior senso di responsabilità civica nella ricerca del bene comune".

Con questo intento è stato organizzato l'incontro che ha visto la partecipazione di funzionari del Comune e degli uffici di ragioneria, rappresentanti della Città metropolitana, dei Carabinieri e di attenti cittadini.
Nella dotta ed esaustiva relazione del dott. Lucifora è stato ricostruito il percorso storico dei bilanci degli Enti Locali, a partire dagli anni Settanta sotto il rigido controllo delle Prefetture e delle Giunte Provinciali Amministrative. Bilanci sempre in perfetto equilibrio di entrate e spese e di "avanzi" reali. Il 90% delle spese era destinato a finalità pubbliche di rilievo.

Con l'avvento della tanta auspicata "autonomia", con consequenziale abolizione dei controlli esterni, i Comuni furono lasciati liberi nella gestione e fu data loro la possibilità di autogestirsi e autofinanziarsi ricorrendo ad ogni mezzo lecito al fine non solo di migliorare i servizi pubblici esistenti, ma di crearne anche dei nuovi.
I Comuni, attraverso i loro Statuti, assumevano caratteristiche di tipo "aziendale", affacciandosi nel "privato": SPA, global service, outsourcing, ricorso al mercato finanziario, tramite strumenti finanziari diversi e creativi.
La decennale esperienza del dott. Lucifora, in quei tempi in servizio presso Comuni della Romagna e delle Marche, ha testimoniato i risultati ottimali ottenuti da quegli Enti con significative entrate nelle casse comunali a vantaggio dei cittadini.

Nel Meridione, invece, tale opportunità offerta dal legislatore, in alcuni Comuni è stata sfruttata malamente, facendo perno soltanto sui contributi statali che andavano sempre più assottigliandosi, come d'altronde era stato preavvisato del Legislatore.
Nacquero così le "allegre brigate" con sperpero del denaro pubblico per feste cittadine, manifestazioni estive, capodanni e carnevali e, una volta esaurite le risorse finanziare di cassa si procedeva a prestiti e mutui con interessi da capogiro. Come ha scritto su "La Sicilia" Giuseppe Bonaccorsi, era una gestione "a gogò" che utilizzava la formula magica: "Intanto spendiamo, poi pensa Dio".
Tutto ciò ha determinato il dissesto di numerosi Enti Locali e il dott. Lucifora ne ha controllato un buon numero in Sicilia.

E' stata, quindi, introdotta dal Legislatore una procedura di controllo (non inquirente) affidata alla Corte dei Conti.
Nei Comuni che hanno dichiarato il "dissesto", via prodromica verso il risanamento, si è proceduto ad una diligente gestione delle risorse che ha ridotto del 40% i debiti e ha comportato notevoli sacrifici per i dipendenti e i cittadini.
Ecco le conseguenze e "i dolori" che provocano gli interventi necessari da attivare per intraprendere la via del risanamento: niente spese di rappresentanza, eliminate le auto blu, rideterminazione della pianta organica del Personale, in proporzione al numero degli abitanti, (uno su 780); il numero dei contrattisti è ridotto al 50% rispetto all'ultimo triennio; abolizione delle consulenze e delle collaborazioni esterne, imposte dai partiti; riduzione dei compensi e gettoni di presenza dei consiglieri e assessori; e poi ancora a carico di tutti i cittadini: aliquote al massimo per le tasse comunali: Tari, Tarsu e per i servizi a domanda individuale; aliquote al massimo per gli oneri comunali, permessi, concessioni, autorizzazioni a pagamento.

Prendendo poi in esame la situazione del dissesto della città di Catania quantificato dalla Corte dei Conti di 1,6 miliardi, è bene che i cittadini sappiano che da circa vent'anni la situazione delle casse comunali era "in rosso".
Una volta dichiarato il dissesto, il Ministero dell'Interno provvederà alla nomina della Commissione governativa, la quale entro tre mesi dovrà presentare una dettagliata relazione d'interventi per bilanciare la "massa passiva" e la "massa attiva", riportando l'Ente "in bonis".

A conclusione dell'incontro, gli Insigniti dell'Ancri presentano alla Città il seguente comunicato- messaggio:
All'arroganza di tanti Amministratori che hanno operato in modo dissennato, mal utilizzando le risorse dei cittadini, risponde oggi l'attuale Amministrazione, composta di "uomini coraggiosi" che hanno ereditato il grosso fardello di un nefasto ed elefantiaco debito pubblico, ed ora sono impegnati nel risalire la china, operando una svolta storica. Sarebbe opportuno che non si ripetessero gli errori del passato, rispettando anche l'ordine cronologico dei debiti da sanare, senza assecondare le richieste degli amici e portatori di voti.
Occorreranno almeno dieci anni per risanare il dissesto del Comune di Catania e anche le spese per le feste vanno dimensionate o effettuate con il contributo volontario dei cittadini, degli sponsor e... dei devoti che amano Sant'Agata.
Il cammino è tortuoso e denso di ostacoli, e per questo occorre: allontanare coloro che hanno fatto parte di un passato che ha prodotto tali danni alla Comunità cittadina; avere l'umiltà del "sincere loqui et sincere agere", tenere sempre informati i cittadini, - l'incontro promosso dall'ANCRI ne è un esempio - coinvolgerli nelle decisioni dei sacrifici che l'intera Comunità cittadina dovrà sostenere con una forte carica di responsabilità.
Consapevoli che come diceva Walt Disney "tutto quello che si può sognare si può realizzare", il sogno di una Catania nuova che come tante volte è risorta dalle ceneri della lava, ancora una volta potrà rialzarsi da questa rovinosa caduta. Il messaggio e l'augurio di Papa Giovanni Paolo II quando ha visitato la città il 4 novembre 1994: "Catania, alzati e rivestiti di luce e di giustizia" diventano oggi attuale e pressante per andare avanti con coraggio, pazienza e tanto impegno da parte di tutti.

Il Presidente e i Soci ANCRI di Catania





dello stesso autore




Postato il Mercoledì, 19 dicembre 2018 ore 08:00:00 CET di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi