Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 443806324 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2018

Odontoiatria speciale riabilitativa nelle scuole della città di Catania
di m-nicotra
1219 letture

Mobilità ciclistica urbana a Misterbianco. Primo Progetto Integrato di attuazione della Legge 2/2018
di m-nicotra
1054 letture

Fascinating Folktales. Scambio interculturale con la Doon Public School di Delhi e il liceo Artistico Renato Guttuso di Giarre
di m-nicotra
864 letture

Invasioni digitali in Grecia del liceo internazionale Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
835 letture

Realtà scandalosa: pensioni da fame nel mondo della scuola
di m-nicotra
783 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Sergio Garofalo
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·La Crusca 'bacchetta' il MIUR, ma Massimo Gramellini scrive una breve lettera per esprimere la sua solidarietà al ministro Fedeli
·'Amore Panico' cortometraggio che narra la bellezza della Riserva Cavagrande
·WEBTROTTER 2018 - Nuovi premi e indicazioni importanti per scuole sede di seggio elettorale
·WEBTROTTER: Il giro del mondo in 80 minuti. Edizione 2018
·Legge di Bilancio 2018: DSGA e ATA parafulmini non riconosciuti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: Esiste una ricetta per uscire dalla regressione culturale che ha colpito l'Italia? Io credo di si!

Opinioni
L'Italia è la nazione europea con il più alto numero di (NEET) giovani che non studiano, che non sono impegnati in un percorso di formazione, non cercano lavoro e non lavorano. La Commissione europea ha realizzato un'indagine ed è emerso questo dato allarmante: in Italia i NEET sono il 19,9% contro una media Ue dell'11,5%. Questo pericoloso fenomeno sociale, nel nostro Paese, interessa la fascia di età compresa fra i 16 e i 35 anni.

C'è un altro elemento che rischia di allontanare i nostri giovani dai percorsi lavorativi ed è la decisone di Bruxelles, che nel 2014 ha definito una data importante per diventare professionisti europei alzando il livello di studio. Infatti dal 2020 per tutti i liberi professionisti europei, il titolo universitario dovrà essere obbligatorio. Uno degli obiettivi primari per l'Unione Europea è quello di agevolare la libera circolazione del lavoro.

Come può la nostra nazione uscire da questa situazione?
La "cura" immediata deve passare da questi tre elementi indispensabili e improrogabili:

1) Alzare l'obbligo scolastico a 18 anni.

2) Non ridurre i 13 anni di scuola dalla primaria alle superiori di secondo grado.

3) Attivare in tutte le scuole superiori collegamenti diretti con le università o meglio ancora aprire corsi triennali di laurea direttamente nelle scuole per consentire di proseguire gli studi, raggiungendo eccellenti livelli di preparazione culturale con conoscenze e competenze appropriate e sopratutto ridurre i costi per gli studenti che potrebbero seguire le lezioni direttamente nella scuola in cui hanno frequentato le superiori.

Dal punto di vista normativo qualcosa si sta muovendo?

L'on. Malpezzi nel 2016 ha presentato un disegno di legge, il n. 4030 che prevede:
- La laurea triennale obbligatoria per esercitare la professione di geometra.
- L'esame di laurea è abilitante all'esercizio della professione (non bisogna sostenere l'esame di stato alla libera professione).
- Il tirocinio professionale incluso nel corso di laurea (ultimo semestre).
- I programmi formativi disciplinati da un apposito decreto ministeriale.

Ecco l'iter del disegno di legge:
09/09/2016 presentazione
12/09/2016 annunciato in aula (sessione pomeridiana)
12/10/2016 assegnato alla 8ª commissione permanente (ambiente, territorio e lavori pubblici) in sede referente
13/10/2016 pubblicato il testo del disegno di legge
04/10/2017 esame in commissione non ancora iniziato.

In Italia esistono scuole che hanno scelto di definire percorsi universitari?

Si, Il caso concreto è quello in Lombardia.

A Lodi, nell'Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Agostino Bassi", è stato istituito, in convenzione con l'Università di San Marino e in collaborazione con le Università di Reggio Emilia e Modena, il polo universitario con due corsi di laurea.

(www.bassi.gov.it) e (www.corsiuniversitari-bassi-lodi.it).

1) Corso di Laurea Triennale - Facoltà di Ingegneria Civile e Ambientale Classe L7 - in Costruzioni e Gestione del Territorio, specifico per la figura del Geometra Laureato (attivo già da un anno).

Il Corso di Laurea asseconda la richiesta di un titolo di Laurea per tutti i liberi professionisti iscritti agli albi professionali nel territorio dell'Unione Europea entro il 2020 (G.U. Unione Europea del 16 Luglio 2012 - 2014/C 226/02).

2) Il Corso di laurea triennale in Ingegneria Gestionale (attivo da quest'anno) che appartiene alla classe L09 - Classe delle lauree in Ingegneria Industriale stabilita dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca italiano e nasce sulla base di due premesse fondamentali:

- la realtà del territorio, caratterizzata da un tessuto imprenditoriale fortemente sviluppato

- la necessità formativa in una provincia ampia e popolata che manifesta la richiesta di figure tecniche con competenze specifiche di management.

Il prof. Corrado Sancilio è il dirigente scolastico dell'Istituto A. Bassi di Lodi e membro del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha affermato:
"Questa proposta non è solo un'occasione per gli studenti e i diplomati dell'Istituto Bassi, ma è un'occasione per tutto il territorio. La città di Lodi ha una vocazione importante in questi settori, si tratta di indirizzi ad alta occupabilità. Anche le grandi aziende del territorio dovrebbero capire l'importanza di una simile opportunità a Lodi. L'opportunità di avere giovani formati con una specializzazione magari già indirizzata alle necessità dell'azienda, senza dover impiegare altro tempo per un'ulteriore formazione. É un vantaggio per tutto il sistema produttivo territoriale.
Abbiamo introdotto prima un corso rivolto ai geometri, ora uno per i ragionieri, e dal prossimo anno, 2018- 2019, vogliamo inserire anche un corso destinato ai maturati del terzo indirizzo della nostra scuola, quello legato al turismo".

Queste scelte fanno onore alla scuola pubblica laica statale. Questa è la scuola pubblica di Calamandrei che ha sempre difeso e esaltato.

Non dimentichiamo mai l'art. 33 della Costituzione e sopratutto non dimentichiamo la frase scolpita sul Palazzo della Civiltà Italiana a Roma: «Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi di pensatori di scienziati / di navigatori di trasmigratori».

Se non vogliamo che i nostri giovani rimangano i meno istruiti e i meno pagati d'Europa (nei propri contratti di ingresso (Fonte: Ilsole24ore), con una retribuzione annua lorda di 30.400 euro che scende a 21.300 euro (e molto meno) quando si parla di stipendio netto), dobbiamo invertire la rotta e puntare nell'istruzione pubblica.

Non c'è più tempo! E' arrivato il momento di investire nei nostri studenti che sono una risorsa, sono il futuro del nostro bellissimo Paese e non un costo standard!

Paolo Latella
Insegnante e giornalista


prof. Paolo Latella
Docente di ruolo c/o l'ITE A. Bassi di Lodi
Iscritto:
Albo dei Periti e degli Esperti della CCIAA di Lodi
Albo dei Consulenti Tecnici del Giudice del Tribunale di Lodi (Italia) in sistemi informatici per la gestione aziendale.
Ordine Nazionale dei Giornalisti di Roma - elenco pubblicisti della Lombardia
Ass. Nazionale Carabinieri

Attualmente è membro dell'Esecutivo Nazionale del Sindacato Unicobas Scuola e segretario della Lombardia








Postato il Giovedì, 02 novembre 2017 ore 08:00:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 2.13 Secondi