Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 407437696 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2017

Prima giornata dedicata ai Laboratori Didattici presso l'Istituto Majorana Meucci di Acireale
di m-nicotra
561 letture

VI edizione Concorso letterario di poesie in memoria della prof.ssa Giusy Santonocito. Scadenza iscrizione: 28 febbraio 2018
di m-nicotra
556 letture

'La leggenda del pianista sull’oceano' inaugura la seconda stagione del Teatro Mobile per la prima volta in Sicilia tra applausi e commozione
di m-nicotra
531 letture

All’ I.C. 'P. A. Coppola' il Coding è rosa .... anzi pink!
di m-nicotra
463 letture

I° expo delle innovazioni didattiche delle scuole del comprensorio ionico-etneo
di m-nicotra
458 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri
·Il romanzo 'Maria la rossa' di Maria Marino, da leggere liberamente in formato digitale


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: Il conflitto tra capitale e lavoro nella modernità Apuana

Redazione
Beniamino Gemignani ha fatto un'opera notevole di ricostruzione storiografica del conflitto che si è svolto nelle cave marmifere apuane tra operai e imprenditori, lavoro e capitale, e del dolore che ha attraversato la comunità locale in seguito ai lutti, alle mutilazioni e alle lotte necessarie per ottenere un piccolo incremento salariale e un miglioramento delle condizioni lavorative. Lo studioso utilizza tutti gli strumenti utili alla ricerca, rinvenuti negli archivi pubblici e privati, dai diari familiari alle lettere e alle più svariate forme di documentazione, e non si accontenta di ottenere una ricognizione delle vicende narrate, poiché fa intervenire il suo sentimento e le sue emozioni per scavare sempre più in profondità nei rapporti interpersonali e comunitari e dare un'idea più puntuale, elaborata e realistica, delle drammatiche situazioni egregiamente illustrate, come si addice a storici di provata capacità.

Questo è il merito più grande dell'Autore de "Il lavoro e i suoi martiri" edito dalla società Editrice Apuana di Carrara nel 2017 e introdotto da Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, e da Giorgio Lindi, Presidente dell' Anpi di Carrara. La storia locale si intreccia nella ricerca di Gemignani con la storia generale, ed è anche questo un prezioso contributo che viene donato al lettore con le due storie tanto brillantemente sintetizzate in una visione unitaria e in una esposizione concretamente univoca.

I fatti locali assumono un valore paradigmatico, poiché vengono sottoposti a metodologie, esposizioni e riflessioni più larghe e aperte e raggiungono altezze concettuali di non poco rilievo nella loro problematicità e applicabilità generale. Così, e soltanto in tal modo, la storia locale acquista dignità e scientificità e supera i suoi confini cui spesso viene inesorabilmente legata e mummificata.

La questione storica di fondo non è più quella del dolore esistenziale per i morti ed i feriti sul lavoro nelle cave marmifere apuane, bensì quella dei rapporti tra capitale e lavoro nelle loro epoche storiche e nei duri scontri che si presentano puntualmente nelle varie fasi della storicità, dal Medio-Evo alla modernità e alla contemporaneità. Dalla vicenda delle vicinanze a quella dell'appropriazione capitalistica a parlare non sono tanto le persone con le loro emozioni ed i loro sentimenti, ma gli individui con i loro interessi ed i loro legami al loro mondo degli affari e degli affetti, nella loro completa ed integrale totalità.

La modernità liberistica ha scatenato il fuoco della cupidigia capitalistica e ha bruciato quanto la ricchezza sociale aveva prodotto a favore della comunità, lasciando nella disperazione la classe operaia, impegnata nelle cave marmifere ed in quegli agri dai quali aveva ricevuto il proprio nutrimento. Il velo dell'età moderna di presenta al cospetto della storia apuana con lacrime e sangue, e accadono i famosi moti del 1894, i cosiddetti " fatti di lunigiana " che sono in effetti quasi esclusivamente fatti carraresi. Qui la contraddizione più grave ed eclatante mi sembra quella intercorsa tra rappresentanze operaie e riduzione del potere e delle prospettive della classe dei cavatori. Il pessimismo conseguente non impedisce perciò l'uso della violenza che si trasferisce pure nella vita cittadina.

L'Autore di fronte alle pagine di questo tipo di modernità contraddittoria esprime un giudizio storiografico di grande intelligenza e dice in sostanza che gli avanzamenti tecnologici ed i progressi capitalistici non favoriscono eguali avanzamenti e progressi nel campo lavorativo, nell'organizzazione del lavoro e nella redistribuzione della ricchezza sociale. I poveri pagano più alti tributi ed i ricchi ottengono di pagare più moderate imposizioni fiscali. E ciò scatena ovviamente la rabbia del proletariato locale, che si sente e si vede sopraffatto da tributi, da condizioni di lavoro disumane e da atti di arbitrio da parte del potere politico e amministrativo straordinariamente e platealmente settario e indisponente.
Questo è in realtà il 1894 a Carrara, e la richiesta dello stato d'assedio e l'arrivo dell'esercito e la messa in azione di tutti gli apparati coercitivi dello Stato monarchico non sono sufficienti ad impedire lo scatenamento dell'emotività popolare. E Gemignani ne fornisce un rapido schizzo, ma bastevole a riassumere tutti i dati di una vicenda dolorosa, con la spaccatura che si produce all'interno di una comunità tradizionalmente governata da sentimenti di umana solidarietà e profondo spirito di pacificazione sociale, anche nelle dure tempeste della fame e della miseria ricorrente.

Tutta questa riflessione si può riassumere con le parole dell'Autore secondo il quale il proletariato delle cave e i cittadini più poveri di Carrara pagano il prezzo più alto ( Vedi B.Geminiani, "Il lavoro e i suoi Martiri", SEA, Carrara 2017, p.p. 32-34 ). Dice in particolare l'Autore che le varie amministrazioni comunali a mezzo delle commissioni tributarie adottano la prassi normale e costante " del far pagare di più a chi ha di meno e di meno a chi ha di più " ( B.Geminiani, Op. cit. , p. 33 ).

La storia successiva di Carrara conferma la situazione descritta, anche dopo il periodo fascista e post-fascista, e nonostante la diretta presa del potere politico da parte di gruppi e uomini dichiaratamente democratici e di sinistra.

prof. Salvatore Ragonesi





dello stesso autore




Postato il Lunedì, 25 settembre 2017 ore 07:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.49 Secondi