Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 407485852 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2017

Prima giornata dedicata ai Laboratori Didattici presso l'Istituto Majorana Meucci di Acireale
di m-nicotra
567 letture

VI edizione Concorso letterario di poesie in memoria della prof.ssa Giusy Santonocito. Scadenza iscrizione: 28 febbraio 2018
di m-nicotra
566 letture

'La leggenda del pianista sull’oceano' inaugura la seconda stagione del Teatro Mobile per la prima volta in Sicilia tra applausi e commozione
di m-nicotra
534 letture

All’ I.C. 'P. A. Coppola' il Coding è rosa .... anzi pink!
di m-nicotra
471 letture

I° expo delle innovazioni didattiche delle scuole del comprensorio ionico-etneo
di m-nicotra
460 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·IX^ edizione concorso Gianni Rodari e XIV^ edizione del concorso 'Insieme per suonare cantare danzare'
·All'angolo!
·La difficile scommessa dell’istruzione professionale / 6 - L’assetto didattico
·La difficile scommessa dell’istruzione professionale / 5 - L’assetto didattico
·Un problema cristiano


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Chi vincerà la guerra delle 1.600 reggenze dei presidi?

Sindacati
Abbiamo già dato ampio risalto alla battaglia del portfolio del 31 luglio 2017 vinta, con ampi margini di successo e di adesioni superiori al 60%, dalla quatriade di Roberta Fanfarillo, che è riuscita a stoppare la disubbidienza e la protesta e il boicottaggio dei presidi arrabbiati dell’ANP di Rembado. La categoria si è spaccata verticalmente anche se l’ANP si benda gli occhi per non vedere. Ora la lotta si sposta su un versante ben più significativo e decisivo e cioè la copertura delle 1.600 scuole che risulteranno scoperte di dirigenza dal 1 settembre 2017 a causa del mancato avvio del concorso a dirigente scolastico, atteso da anni e mai partito per incapacità della politica e per inettitudine del MIUR e del parlamento che ha cambiato ripetutamente la legge senza criterio e senza alcuna logica.

L’armata del 38% dei presidi arrabbiati dell’ANP di Rembado ha dichiarato guerra alla Fedeli su questo versante, proclamando l’indisponibilità ad accettare incarichi di reggenza degli istituti scolastici senza dirigente di ruolo; un vero e proprio boicottaggio.
Mentre l’armata della quatriade del 52% di Roberta Fanfarillo e azionisti del cartello cgil cisl uil snals, anche questa volta stanno alla finestra  a guardare senza muovere un dito, e si rifanno sempre alla dichiarazione di indisponibilità alla protesta e alla disubbidienza civile.

Riuscirà la Fedeli con i suoi dirigenti degli USR, i burosauri di 1 fascia che guadagnano 220.000 euro cadauno, a coprire le 1.600 scuole ? Vediamo qual è la posta in gioco e chi vincerà e come il braccio di ferro tra Amministrazione e presidi arrabbiati sarà decisivo e prodromico per i successivi passi afferenti la firma del contratto.
Anche in questo caso la mossa di Rembado presenta degli azzardi e sembra violare la saggezza della strategia proposta dal cinese Sun Tzu: Se tu conosci l’avversario e conosci te stesso, non occorre che tu abbia paura del risultato della battaglia. Se conosci te stesso, ma non l’avversario, per ogni vittoria ottenuta soffrirai anche una sconfitta. Se non conosci né te stesso né l’avversario, soccomberai a ogni battaglia.

E qui siamo all’ultimo caso per i motivi che spiegherò subito. Le reggenze vengono assegnate dai direttori degli USR, i quali prima cercano dei volontari pubblicando un bando regionale con relativa disponibilità di posti. In genere almeno nel passato a questi bandi rispondevano in tanti e spesso nasceva una zuffa tra i presidi per accaparrarsi la migliore reggenza, con episodi anche sgradevoli di spartizione tra le camarille sindacali regionali. Questa corsa a conquistare la reggenza non nasceva per ragioni economiche in quanto la reggenza è retribuita con una miseria indegna di qualsiasi funzione dirigenziale. Al dirigente cui è affidata una reggenza, in aggiunta all’indennità di cui all’art. 43, comma 1, lettera i) e in applicazione dell’art. 57, comma 3 del C.C.N.L., viene corrisposta una integrazione della retribuzione di risultato, per un importo pari all’80% della parte variabile della retribuzione di posizione prevista per la fascia in cui è collocata la scuola affidata in reggenza. In relazione alla fascia, cioè all’importanza della scuola, il compenso può oscillare entro una forbice, ed è in ogni caso un incarico poco retribuito e persino oneroso: chi accetta quel ruolo non ha neppure diritto al rimborso delle spese di viaggio sostenute per spostarsi dalla propria sede a quella avuta in reggenza.

Non solo: i compensi vengono liquidati con ritardi incredibili. L’indennità di reggenza viene conteggiata nella quota B di pensione (alla stregua delle retribuzioni accessorie) ma non è manco utile ai fini dell’indennità di buonuscita.
Se il bando non dovesse ricevere risposte e adesioni volontarie allora il direttore USR ha la facoltà di assegnare d’ufficio la reggenza, a chi ritiene lui, senza che ci si possa opporre o disubbidire.
Questa evenienza non è mai successa sin’ora.
Quindi la scommessa di Rembado è che nessun preside titolare risponda ai bandi degli USR per mettere in difficoltà la Fedeli il Governo e l’amministrazione costringendola ad assegnare incarichi FORZOSI a testimonianza del rifiuto della categoria.

Allora il risultato si gioca sul rapporto tra il numero di INCARICHI DI REGGENZA FORZOSI assegnati rispetto alla copertura delle 1.600 scuole sguarnite di presidenza.
Quanti saranno gli incarichi di reggenza FORZOSI? Vedremo.
Certo la prima riunione all’ARAN del 2 agosto 2017 con le 13 Confederazioni del Pubblico Impiego è stata già premonitrice di quanto succederà con il rinnovo dei contratti dei 4 comparti e delle 4 aree dirigenziali.
il segretario confederale della Cgil Franco Martini dichiara al termine dell'incontro: apprezziamo la proposta dell'aran di calendarizzare già per la fine del mese la ripresa dei confronti per giungere al rinnovo dei contratti pubblici. le lavoratrici e i lavoratori attendono ormai da troppi anni il giusto riconoscimento del proprio lavoro e, con i rinnovi contrattuali, non intendono sottrarsi alla sfida del rinnovamento della pubblica amministrazione".

La UIL non vede l'ora di firmare:  Siamo soddisfatti del calendario concordato oggi, che prevede in tempi brevi la prosecuzione e l'avvio dei tavoli negoziali, confederali e di categoria.Per tutti i settori, alla ripresa dalla pausa estiva, saranno convocati tavoli congiunti di comparto ed area dirigenziale non appena perverranno all'Aran i relativi atti di indirizzo, che sono in dirittura di arrivo.
Analoghe dichiarazioni da parte di tutti gli altri compresi i Medici e gli Statali e i Ministeriali che in questi mesi hanno firmato di tutto e di più garantendosi le laute retribuzioni di posizione e di risultato di loro appannaggio. I medici addirittura hanno inneggiato al loro atto di indirizzo già emanato dal loro comitato di settore.

Resta con il cerino in mano l’area della dirigenza scolastica inglobata nell’area della conoscenza e ricerca. Il macigno che peserà sul tavolo contrattuale si chiama "ARMONIZZAZIONE" , la parola magica che la quatriade del 52% azionata da Fanfarillo - Serafin - Cirillo - Frascari farà ingoiare ai presidi con la motivazione surreale  che “ La FLC CGIL è invece convinta che lo sciopero sia l’unica forma di lotta possibile e non riconosce nelle dichiarazioni di disubbidienza o di boicottaggio degli obblighi contrattuali un’opzione possibile né per il dirigente scolastico né per qualsiasi altro lavoratore.

Voce dissonante quella di Pacifico Marcello dell’UDIR-CONFEDIR che punta sui ricorsi giudiziari di massa contro l’Amministrazione e per un REFERENDUM quale deterrente per i sindacati concertativi e per un nuovo FUN unificato di tutto il Pubblico Impiego da ripartire in parti uguali anche con i presidi cassando i privilegi acquisiti dai ministeriali.
Il gioco è quindi truccato e bloccato su queste posizioni. Certamente il governo è sull’orlo del precipizio e cadrà probabilmente  in autunno proprio sulla finanziaria o come si chiama ora sulla legge di stabilità, e tutto sarà rinviato alle calende greche.

Nel frattempo i sindacati affileranno le armi in vista del nuovo e vero riconteggio delle deleghe che avverrà entro il 31 dicembre 2017. Se la categoria non smonta il cartello della quatriade con il suo 52% non ci saranno altri spiragli per potere rovesciare la situazione a favore della perequazione interna ed esterna, che non può e non potrà ora essere realizzata per contratto con la miseria degli 85 euro medie pro capite.

Infine il movimento trasversale spontaneo sulla rete sta raccogliendo le firme per una grande manifestazione a Roma per occupare il 12 settembre il MIUR; si firma al seguente link https://goo.gl/forms/eoZ8RubNq50LU2Cn1
Ma saprà il ventre molle della categoria capire e valutare i termini esatti della sfida?
 
Salvatore Indelicato
Cell 330365449
s.indelicato@libero.it








Postato il Venerdì, 04 agosto 2017 ore 10:49:10 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.49 Secondi