Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 476411067 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
marzo 2019

Visita al Consglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per la Microelettronica e Microsistemi (CNR-IMM), per gli studenti del Liceo Classico Europeo annesso al Conv. Naz. 'M. Cutelli' in seno al progetto di Alternanza Scuola Lavoro
di a-oliva
850 letture

Incontro con Lelio Bonaccorso, co-autore di 'Salvezza', opera di graphic journalism all'I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone
di m-nicotra
763 letture

Cerimonia di giuramento del Consiglio dei Ragazzi al Municipio di S Agata Li Battiati
di m-nicotra
718 letture

ATA-ITP ex Enti Locali: sciopero 27 febbraio 2019
di m-nicotra
689 letture

Festa conclusiva del Progetto Erasmus+ 'Ambassadors for Peace' del liceo artistico Emilio Greco di Catania
di a-battiato
685 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sergio Garofalo
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni
Istituzioni

·Il possibile nuovo volto della scuola dell’autonomia, al convegno nazionale al Campus Universitario di Matera
·L’insegnante e il dirigente scolastico nella scuola dell’autonomia tra didattica, governance e progetto culturale - Convegno a Matera 14 e 15 marzo
·Seminario per docenti 'Famiglie, scuole, servizi e nuove tecnologie'
·L’apprendimento dell’inglese come gioco. A Didacta un metodo sperimentale basato su tecnologie e movimento del corpo
·Calendario scolastico Sicilia 2018-2019


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: La tela di Penelope nelle mani della tessitrice. Mala tempora currunt nella scuola italiana

Redazione
La nomina della senatrice Valeria Fedeli a Ministro dell'Istruzione ha sorpreso non poco e leggendo i commenti che circolano su Facebook c'è da preoccuparsi. La scuola nella compagine del Governo sembra avere poca attenzione come dimostrano alcuni esempi eclatanti. Nella ripartizione dei Ministeri resta sempre l'ultimo e di accomodo, solo per mettere equilibrio tra le diverse fazioni partitiche. Coma ha scritto Roberto Tripodi, La Gelmini era stata assessore all'agricoltura a Brescia, la Moratti era la moglie di un imprenditore del petrolio, Lombardi era della confindustria, gli altri erano dell'università, come La Giannini.

Il Ministro Misasi voleva i Lavori pubblici e quando gli diedero il MPI si sentì offeso. La stessa Falcucci, l'unica che ne capiva di scuola ed era molto preparata, proveniva dalla CISL scuola.
Ora è stata nominata una sindacalista della CGIL con competenze nel femminismo e nel tessile, settore che ha guidato dal 2001 al 2012 prima di candidarsi nelle liste del Partito Democratico.

La nuova inquilina di viale Trastevere, è nata a Treviglio, in provincia di Bergamo, il 29 luglio 1949 ed ha iniziato la sua attività sindacale a Milano per trasferirsi dieci anni dopo nella capitale per assumere incarichi di segreteria prima nel settore pubblico.
Chi ha lavorato con lei la definisce "scaltra" e ricorda che prima di passare al "renzismo" in epoche lontane, ha lavorato al quotidiano "Il Manifesto".
Aveva inoltre dichiarato, come Renzi ed altri Ministri: ''Se perdiamo il referendum, il giorno dopo non ci sono alibi. sennò vuol dire che siamo attaccati alla poltrona''. Ed ora, divenendo Ministro, occupa una poltrona importante e un "portafoglio".

"La passione politica, la voglia di battersi per le donne e per il cambiamento democratico erano già parte di me" ha dichiarato, ma il mondo della scuola attende, anche se solo in questa fase di transizione, una guida e l'avvio dei decreti attuativi della Legge 107, il concorso per i nuovi dirigenti e avere chiarezza sulle pensioni, sulla mobilità, sulla progettualità di una scuola che Renzi ha chiamato "buona", ma che adesso non può neanche definirsi "bella".

La nomina al Ministero dell'Istruzione di una pseudofemminista radicale ed estremista, espressione delle lobby gay e LGBT, è stata considerata una dichiarazione di guerra al popolo del Family Day», scrive il portavoce, Filippo Savarese, che lancia un appello a «tutte le realtà civiche, sociali e politiche impegnate per il bene della famiglia, affinché si organizzi quanto prima una manifestazione popolare presso il Miur per ribadire che sulla loro libertà educativa i genitori non faranno sconti».

Massimo Gandolfini, presidente del comitato «Difendiamo i nostri figli», definisce questa scelta «una provocazione, se non una vendetta, verso le famiglie del comitato per il No, colpevoli di aver vinto il referendum, bloccando una pericolosa deriva autoritaria nella quale erano già in programma disegni di legge contro la famiglia naturale e il diritto dei bimbi ad avere mamma e papà».
Rifioriranno e riprenderanno probabilmente vigore i progetti sostenuti dalla Fedeli in questi anni: per esempio l'introduzione nelle scuole e nell'università dell'educazione di genere, di cui era stata prima firmataria e accanita sostenitrice.
Elemento d'onore e "traguardo di civiltà" del presidente Renzi, che si è vantato di aver dato all'Italia questo bel regalo, insieme alle unioni civili, che favoriscono lo sfascio delle famiglie, minando alla base l'istituto familoare che la Costituzione ha disegnato come elemento caratterizzante della tradizione e della cultura italiana.

Il ddl proposto dalla Ministra Fedeli prevede che i piani dell'offerta formativa delle scuole adottino misure e contenuti di conoscenza ed educazione "per eliminare stereotipi, pregiudizi, costumi, tradizioni e altre pratiche socio-culturali fondati sull'impropria identità costretta in ruoli già definiti delle persone in base al sesso di appartenenza". L'obiettivo è dunque quello - scriveva la Fedeli - di "superare gli ostacoli che limitano, di fatto, la piena e autonoma soggettività, qualificando e riconoscendo valore alle differenze di genere, per una qualità delle relazioni tra donne e uomini non più basata sulla negazione del reciproco rispetto, dignità e libertà delle scelte".
Le opposizioni sono decise: "Questo governo nasce già con lo stesso marchio di fabbrica del precedente sui temi etici e antropologici, ma subirà la stessa opposizione: non permetteremo che nelle scuole passino progetti ideologici e contrari alla libertà educativa».

Comincia la tessitura della tela di Penelope e non sappiamo quando finirà.
Una volta si formulavano auguri di proficuo lavoro al nuovo Ministro, ora la sensazione diffusa è la constatazione che "Mala tempora currunt "per la scuola italiana.
Che il cielo assista i colleghi dirigenti e aiuti i docenti ad essere "fedeli" ai valori educativi.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it





dello stesso autore




Postato il Mercoledì, 14 dicembre 2016 ore 19:00:00 CET di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi