Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547670068 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1922 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1875 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1800 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1732 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1715 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·GRAN CONCERTO DI BENEFICENZA per “La Civita” di Catania
·Dal Pozzo di Gammazita una rete di associazioni per conoscere la città
·Venerdì 16 Luglio alle ore 19, presso la Corte Vaccarini del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” presentazione del libro degli Ing. Gaetano e Fabrizio D’Emilio: #ACCADDEACATANIA
·UCIIM Sezione di Tremestieri Etneo. Incontro con l’autore: Roberto Russo
·Installazione di un gazebo informativo in Piazza Nettuno dalle ore 16.00 alle ore 20.00, oggi 2 giugno, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari da parte dell'associazione ''Stella Danzante” ETS – ODV” di CT


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Il taglio del Fun. La quantificazione del danno

Redazione
I dirigenti scolastici italiani hanno già subito un taglio di 6.714,73 euro per i tre anni passati e subiranno, a partire da quest'anno ed in modo permanente, un danno di circa 4.300 euro l'anno. Sono questi i soldi che andremo a chiedere al giudice del lavoro: 4.300 euro annui di integrazione permanente dello stipendio e 11.014,73 una tantum per gli anni precedenti. Si tratta di stime, ma sono sicuramente per difetto; la quantificazione precisa sarà possibile solo dopo la firma dei CIR o dopo l'emissione degli Atti Unilaterali, dato che in parecchie regioni i contratti non verranno firmati.

TRA TAGLI NAZIONALI E TAGLI LOCALI
Abbiamo di recente analizzato gli effetti del taglio del FUN su due diverse regioni, Marche (VEDI) e Sicilia (VEDI) ed abbiamo visto che gli effetti sulle due regioni sono alquanto diversi.
Questo potrebbe trarre in inganno, far pensare che il danno sia limitato solo ad alcune regioni; non è così: il danno è di livello nazionale, ma può succedere che a questo "danno nazionale" in alcune regioni si aggiunga un "problema locale", per cui gli effetti diventano più pesanti.
Vediamo allora per prima cosa di quantificare il danno a livello nazionale e proviamo poi ad ipotizzare cosa può succedere nelle diverse regioni.

TRA TAGLI PASSATI E TAGLI PERMANENTI
Inoltre, distinguiamo tra due tipi di danno:
-quello che possiamo chiamare il "danno pregresso", il danno cioè che riguarda gli anni scolastici precedenti
-quello che possiamo chiamare il "danno a regime", il danno cioè che riguarda l'anno scolastico in corso ed è destinato a protrarsi in futuro.

IL TAGLIO PER I TRE ANNI PASSATI (A.S. 2012/2013, 2013/2014, 2014/2015)
Andiamo a quantificare il "danno pregresso", facendo una stima che a nostro avviso è molto realistica:
Il danno pregresso/Media nazionale
A.S 2012/2013 2.544,52
A.S. 2013/2014 2.057,59
A.S. 2014/2015 2.112,62
TOTALE 6.714,73

Abbiamo fatto la nostra stima assumendo un dato incontrovertibile: il taglio (Illegittimo...) che il MIUR/MEF ha operato per l'a.s. 2012/2013, che è stato di oltre il 13%; abbiamo proiettato questo taglio sui due anni seguenti ed abbiamo ottenuto i risultati riportati in tabella.
Come detto, questo è il danno in media nazionale, ma gli effetti nelle diverse regioni possono essere diversi, a seconda delle situazioni locali.
La Sicilia, ad esempio, subisce un danno ulteriore, perché il taglio del FUN è stato effettuato tenendo conto del numero dei dirigenti in servizio, mentre la distribuzione tra le diverse regioni è stata effettuata adottando il criterio del numero delle scuole.
Perché usare due criteri diversi? E' chiaro che la cosa non può funzionare, verrebbe da dire che non si possono usare due pesi e due misure, ma così ha stabilito molto cervelloticamente l'ultimo CCNL; è chiaro che le regioni ad organico pieno sono penalizzate, mentre quello con più vuoti di organico sono avvantaggiate (Lo abbiamo chiamato "tasso di saturazione").
Attenzione, stiamo parlando di processi oggettivi: contrazione di posti a seguito dei piani di dimensionamento, assunzioni a seguito dell'espletamento dei concorsi, pensionamenti, trasferimenti interregionali, etc...
I dirigenti scolastici delle diverse regioni non hanno alcuna colpa di quel che è succede, subiscono semplicemente gli effetti di decisioni prese da altri e soprattutto prese...dal caso!

IL TAGLIO PERMANENTE
Si potrebbe pensare che con l'a.s. 2015/2016 le cose cambiano, ma non è così; è vero, ci sono le nuove risorse stanziate dalla Buona Scuola, ma servono a lenire la ferita, non certo a guarirla.
Andiamo a quantificare i tagli che a nostro avviso sono inoppugnabili e, soprattutto, illegittimi; gli effetti concreti si potranno misurare solo dopo la firma dei CIR o l'emissione degli Atti Unilaterali.
Il mancato conferimento della RIA
Nella determinazione del FUN 2015/2016, il MIUR non solo ha contabilizzato i tagli effettuati negli anni passati, ha fatto un ulteriore taglio: non ha proceduto al conferimento della RIA dei pensionati degli ultimi quattro anni.
Il MIUR ha fatto un doppio taglio: ci sembra veramente troppo; il mancato conferimento della RIA comporta un danno di 27.435.394,35 euro.
Il taglio per il 2011/2012
A distanza di quattro anni, il MIUR ha deciso che bisognava tagliare anche il Fun del 2011/2012, per cui ha sottratto altri 7.204.189,67 euro dal FUN 2015/2016; anche questo è un danno permanente, almeno a quel che si capisce.
Il taglio a regime
Il taglio a regime è quindi di 34.639.584,02 euro, come di seguito specificato:
Taglio del FUN a regime
RIA 27.435.394,35
TAGLIO A.S. 11/12 7.204.189,67
TOTALE 34.639.584,02

Se si tiene conto che il FUN di quest'anno, dopo il conferimento delle risorse permanenti della Buona Scuola, è di 136.113.309,22 euro, il danno si aggira sul 25% del FUN; ipotizzando una media di 8.000 Dirigenti Scolastici in servizio, si tratta di una perdita di circa 4.300 euro l'anno.
Questo non è un danno una tantum, è un danno permanente, gli effetti si sentiranno anche in futuro.

IL TAGLIO AGGIUNTIVO PER ALCUNE REGIONI
Non è finita qui: ci sono sei regioni in sofferenza, quelle che secondo il MEF negli ultimi anni hanno sforato il budget e subiscono quindi un ulteriore taglio di 7.069.490 euro.
Non si capisce se si tratti di un taglio permanente o di un taglio valido solo per il 2015/2016.
In base al numero dei posti in organico, la loro media si va a collocare sotto la media nazionale in modo più o meno pesante, come di seguito quantificato:
Regioni in sofferenza
REGIONI DIFFERENZA CON MEDIA ITALIA
ABRUZZO -3.183,13
LAZIO -3.767,99
MARCHE -1.159,48
MOLISE -27,15
PUGLIA -1.165,17
TOSCANA -1.124,49

Bisognerà vedere cosa succede (E quantificare il danno aggiuntivo...) regione per regione dopo la firma del CIR 2015/2016, ammesso che un contratto venga firmato e non si arrivi all'Atto Unilaterale.
Le Marche che per gli anni passati hanno subito un danno inferiore rispetto alla Sicilia, la "sconteranno" nel CIR 2015/2016.

Pietro Perziani
http://www.governarelascuola.it








Postato il Domenica, 19 giugno 2016 ore 08:00:00 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi