Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 484141559 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4475 letture

Plauso alle ordinanze di sospensione dell’efficacia esecutiva delle sentenze del Tar. Concorso Ds 2017
di m-nicotra
2084 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1503 letture

Concorso Ds 2017.Verso l’impugnazione della graduatoria. Il Tar sospende i giudizi,in attesa del Cds
di m-nicotra
1462 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
1033 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·Catania ritorni la città delle mille fontanelle di acqua corrente
·Introduzione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di video sorveglianzaper i dirigenti pubblici e per il personale pubblico. Richiesta di abrogazione
·Convegno nazionale sul middle management nella scuola italiana
·Necessità di tutelare i diritti acquisiti e salvaguardare la titolarità dell’insegnamento per le docenti e per i docenti della classe di concorso A-21
·Emanuele Navarro della Miraglia nel centenario della sua morte e 140 anni dopo la pubblicazione de 'La Nana' il primo romanzo del Verismo italiano


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: Lucia Della Scala e l’ontologia dell’atto estetico

Redazione
Lucia Della Scala è nata a La Spezia e vive e lavora in Toscana, nella terra che s'intreccia in profondità con la Liguria meridionale, e lì produce le sue opere, nella Lunigiana storica, dove il fiume Magra riceve da est il Taverone e da ovest il Vara e si appresta a circumnavigare con tutta la sua ricchezza e bellezza il sacro Monte Marcello reso celebre dalla presenza nel secondo dopoguerra dei più noti letterati italiani, da Elio Vittorini a Mario Soldati, da Salvatore Quasimodo a Carlo Bo, ecc. L'artista ha potuto in quei luoghi e all'Accademia di Belle Arti di Carrara perfezionare le sue tecniche e riscoprire la reale natura del suo impegno, che è un vero approfondimento filologico e teologico prima che tecnico e artistico, e disvelare a se stessa la valenza prioritaria della sua attività intenzionalmente rivolta alla sacralità dell'immagine in quanto essa è anzitutto atto religioso, l'erede delle "cose divine", l'annunciatrice dell'immortalità, come profetizza Filone di Alessandria e conferma in seguito tutto il movimento neoplatonico, a partire da Plotino. Costui è il testimone più credibile che la contestazione platonica è diretta contro la falsificazione pseudo-artistica,ma non mai contro l'arte genuina,la quale avvicina alla verità, anzi ne è parte ed espressione autentica con la sua partecipazione ravvicinata al Bene, al Giusto ed al Bello.

La divina ispirazione del Fedro e del Convivio toglie qualsiasi elemento di contraddizione o di oscurità interpretativa e indica invece che la via platonica dell'arte confluisce tutta verso la concezione ontologica per la quale l'essere è senza nascondimento e mistificazione, ed è indenne da quegli inquinamenti sensoriali che allontanano l'umana soggettività dalla Verità rendendola disponibile, con pericolo, a cercare l'utile ed a sostituirlo alla Bellezza. Questa non può essere staccata dal Vero e dal Bene e deve vivere in simbiosi con le Entità superiori, se vuole stare dalla parte dell'eterno e dell'anima immortale. La cosiddetta ispirazione artistica è quindi uno sguardo rivolto verso l'Alto, verso ciò che supera ogni altra dimensione spazio-temporale, a cui l'artista attinge energia e potenza per creare le sue opere e realizzare concretamente la sua prassi creativa e costruttiva, che fornisce all'arte le qualità del Vero e del Bello. Quando si modifica una tale impostazione e si intende in modo psicologico o utilitario il moto ispirativo, allora siamo in una dimensione totalmente opposta a quella dell'arte, con la quale non mantiene alcun contatto concettuale, emozionale ed operativo. Questo è ciò che Platone ha voluto affermare parlando di pericolosità dell'arte imitativa del mondo sensibile e che il neoplatonismo svela in tutta la sua valenza mettendo in luce quello sguardo verso l'Alto e la ricerca del Trascendente rispetto alla necessità di superare tutte le cose effimere del mondo. La fonte dell'arte è perciò in Dio, come lo sono le fonti del Bene e del Bello.

E su questa base ontologica si edificano le più solide e incrollabili costruzioni artistiche.
Filone è un autore importante proprio in virtù dell'elaborazione degli strumenti intellettuali che portano al neoplatonismo e che costituiscono un punto di passaggio dall'estetica del vecchio platonismo del mondo delle idee alla nuova estetica della spiritualità soggettiva ispirata dall'attività creatrice di Dio. L'artista esprime l'Assoluto che permette di continuare con la sua potenza immaginativa l'opera creatrice di Dio: "Chi è dunque l'erede? Non certo il pensiero che resta per sua spontanea scelta nella prigione del corpo, bensì quello che, spezzate le catene, e fattosi libero, è uscito fuori dalle sue mura ed ha abbandonato, per così dire, anche se stesso[...] L'intelligenza che è riempita dalla presenza di Dio e che non è più in se stessa, che è scossa dall'amore celeste e che, quasi folle, è condotta da Colui che è l'Essere assoluto, tratta in alto verso di Lui preceduta dalla verità che le spiana la strada, affinché possa viaggiare sulla via maestra: questa è l'eredità" (Filone di Alessandria, L'erede delle cose divine, trad. it. a cura di Roberto Radice e Giovanni Reale, Rusconi 1994, pp. 95-97).

Lucia Della Scala ha una piena consapevolezza della valenza veritativa dell'arte e propone opportunamente l'esperienza estetica in modo totale, tanto da assorbire sia la teologia che la psicologia e l'antropologia per farne uno strumento "originale" che non sia semplice "copia" del mondo sensibile immerso nel buio tetro della caverna platonica, bensì costruzione credibile, visibile e verificabile da chi conserva la purezza dello sguardo e la certezza della cognizione, e non accetta le falsificazioni e gli inganni dell'effimero mondo sensibile. Questa è la concezione dell'arte, ella dice, e con essa è possibile riorganizzare le cose come devono essere e chiarire una volta per sempre le ragioni della creazione artistica, che appare (ed è) una dimensione fortemente intrisa di teoreticità. La sua profondità è frutto di intuizione,intelligenza e immaginazione,e soprattutto di fedeltà alle ragioni dell'Essere, che è Libertà metafisica e dal cui seno scaturiscono il Vero ed il Bello in una dialettica che si sviluppa all'interno delle funzioni dell'anima immortale. Qui si trova il segno della grandezza, della dignità artistica,dell'appartenenza a quella categoria dell'umano sensibilissimo alla Trascendenza e non disponibile alle traversate rischiose degli oceani tenebrosamente sensoriali, alla maniera di Nietzsche che va predicando il nuovo verbo dell'uomo "nuovo".

Lo sforzo di Lucia Della Scala è diretto a scoprire e contemplare il principio unitario della realtà che è stata creata dall'Uno. Tutto tende all'Uno, e così le sue opere riprendono i momenti più alti del Principio Assoluto al quale tutto deve ritornare. L'arte non può non rappresentare la Divinità dopo che sono stati contemplati intensamente gli aspetti costitutivi dell'universo, ed è stata ritrovata la struttura prima dell'essere e delle sue varie digradazioni e degenerazioni. La Crocifissione di Cristo è uno di tali processi per i quali l'artista recupera tutti gli elementi offerti dalla Patristica, dalla Scolastica e dalla filologia e li ritraduce con acuta originalità in termini di psicologia e antropologia, e procede oltre fino a rinvenire l'essenza dell'azione divina e il significato della storia cristiana,nella quale non sfuggono le figure della Madre di Cristo, degli Evangelisti e di particolari personaggi che hanno nella tradizione cristiana un ruolo non secondario. Ma tutto viene rappresentato attraverso simboli con i colori più adeguati agli eventi descritti ed ai significati ad essi collegati. La religiosità si fa profonda e talora drammatica e la tecnica delle icone (generalmente usata) si presta ad esprimerla nel modo più intenso. Non è un caso se i suoi lavori sono oggetto di visione ed esposizione all'interno di spazi dedicati al culto regolare. La figura umana è spesso utilizzata in funzione di decisivi colpi di stilizzazione tesi a simboleggiare l'ardente desiderio della Trascendenza e del ritorno all'Uno,che è la Forma delle forme, la Fonte assoluta del Bene e del Bello : "Così ancora, dice Plotino in un passo per me decisivo delle Enneadi, sono le forme razionali dentro di loro che urgono; si tratta cioè di attività contemplativa, è come un travaglio di parto nel creare molte forme e molte visioni, nel riempire tutto di forme razionali, interminata contemplazione! Creare infatti significa chiamar forme all'esistenza". Così è per l'artista lunigianese che cerca la forma in grado di accogliere la luce vera della sua anima e che preme con tutte le sue energie per comprendere lo splendore e comunicarlo in virtù della potenza contemplatrice e plasmatrice dell'arte. I risultati sono davvero brillanti e degni di essere bene annotati.

Se appare problematico oggi comprendere quale sia l'essenza dell'arte, il lavoro di Lucia Della Scala ce la fa intendere concretamente, dicendoci chiaramente che arte, religione e filosofia non sono solamente le categorie intellettuali poste in essere da Hegel nella definizione dello Spirito Assoluto, ma anche il luogo in cui si verifica la saldatura dell'anima, la sua più forte e qualificata percezione della realtà la cui sacralità porta al trascendimento ed alla radice dell'esistere. La purezza dell'esperire estetico nella produzione dell'artista lunigianese porta a fornirci una nozione di estetica fondata sull'unità dei fattori costitutivi dell'arte: la tecnica e la verità. La bellezza del prodotto non può essere un dato empirico, ma una componente dell'ontologia alla cui determinazione ha contribuito tutta la storia del pensiero da Filone di Alessandria a Plotino ed a Kant e da Schelling ad Hegel ed a Benedetto Croce. Ma ciò che importa rilevare è che nell'arte si concentra più esattamente e metafisicamente non solo lo spirito del tempo,ma anche la poeticità, la verità e l'eternità del vivere. Per questo motivo occuparsi della produzione di Della Scala diventa un dovere intellettuale ed un compito teologico e metafisico che abbraccia la comprensione profonda dell'esistere, al di là della kantiana Critica del giudizio e delle hegeliane Lezioni di Estetica.

prof. Salvatore Ragonesi








Postato il Lunedì, 13 luglio 2015 ore 01:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi