Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483804742 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4373 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1444 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
851 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
829 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
762 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Concorso dirigenti
·Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
·Il libro-vademecum contro il business dei titoli di studio patacca 'lauree 30 e frode' mette in guardia sulle trappole dei diplomifici dilaganti
·L’Associazione Centro Servizi Scolastici e Didattici H&G di Catania riceve un prestigioso riconoscimento da Cambridge
·L’Anima e il Corpo (Parte II)


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: La città e il suo storico. Bronte e Benedetto Radice

Redazione
Interpretare il territorio e riscrivere la sua storia. Questo il filo rosso che ha legato gli interventi di letterati, storici, archeologi e urbanisti convenuti a Bronte presso l'Istituto superiore "Benedetto Radice" che, con una due giorni di studi (10 e 11 aprile), ha voluto ricordare i 160 anni dalla nascita dell'illustre uomo di cultura a cui è intitolata la scuola. "La città e il suo storico. Bronte e Benedetto Radice" ha - di fatto - avuto il merito di far rispolverare una cospicua letteratura, in parte conosciuta solo da cultori e specialisti, e metterla in relazione con fonti archivistiche e nuove acquisizioni documentali. Ad aprire i lavori Maria Pia Calanna, dirigente dell'Istituto, che ha evidenziato come il convegno sia il punto di approdo del percorso didattico - educativo, condotto all'interno dell' istituzione, nell'anno scolastico 2014/15 sulla figura e l'opera di Radice. Maria De Luca, assessore comunale alla cultura, assicurando il suo impegno per la pubblicazione degli atti, ha rivolto parole di compiacimento e gratitudine agli organizzatori.

E' stata poi la volta di Giuseppina Radice, nipote dello storico brontese: "La biblioteca del nonno è per me lo specchio di una figura e di un modello presente negli anni, la cui eredità morale e letteraria è un lascito di vita per l'intera comunità". Rosario Magiameli, ordinario di Storia contemporanea presso il Dipartimento di scienze politiche dell'Università di Catania, moderatore dei lavori, ha rimarcato l'importanza che uno storico assume per il territorio, quale custode di un patrimonio altrimenti soggetto all'oblio. All'amicizia fraterna tra Renato Fucini e Benedetto Radice si è indirizzata Giovanna Lazzi, direttrice della biblioteca Riccardiana di Firenze, che custodisce il prezioso carteggio. Alla francesista Daniela Giusto è toccato sciogliere i nodi circa le favole di La Fontaine che il letterato brontese volse in un toscano controtendente rispetto agli orientamenti manzoniani.

L'archeologo Francesco Privitera ha, invece, presentato una serie di reperti preistorici e protostorici che retrodaterebbero, a prima del castellucciano etneo - già indagato da Paolo Orsi (peraltro corrispondente dello storico) - il primo insediamento dell'area che propone anche una tipologia cultuale poco indagata, oggetto di attuali studi. Al periodo medievale si è rivolta l'attenzione di Lucia Arcifa, che ha proposto una direttrice nuova circa la viabilità e l'ubicazione delle fortificazioni nella strenua difesa di Giorgio Maniace. Angelo Granata, ricercatore di Storia contemporanea, ha voluto indagare le "grandi" opere pubbliche della Bronte borbonica, facendo rilevare come il comune nell'Ottocento godesse di una classe dirigente tutt'altro che cieca. In chiave "appassionatamente" revisionista Giuseppe Barone, direttore del dipartimento di Scenze politiche e sociali, ha connotato gli anni che seguono lo stagno storiografico del 1860: "Quella degli insorti fu una vittoria. Merito loro le grandi conquiste giuridiche, sociali ed economiche che hanno dato un volto nuovo alla città". Ma Bronte è anche terra dei casali.

Così Giambattista Condorelli di "Sicilia Antica" ha presentato un quadro sinottico degli cronisti, succedutisi fino ai giorni nostri, nell'identificazione di luoghi a cui la memoria storica ha attribuito valore polare. Stessa direzione per Bruna Pandolfo, di formazione storico - artistica, che nella sua indagine ha riletto Radice con acribia documentaria, suggerendo nuovi percorsi circa produzione e destinazione di spazi all'interno del casale. Teresa Sardella dell'Università di Catania ha concentrato l'attenzione sul cenobio di  Santa Maria di Maniace, fondato nel XII secolo, oggetto di accurati e partecipati studi. Radice, infatti, associa alle fonti una palpitante emotività che fa della sua prosa un testo di magistralmente poetico. A seguire gli interventi e le riflessioni degli alunni della scuola, scaturiti dal percorso in aula guidato dai docenti R. Anello, C. Grassia, G. Lipari, M. Scuderi, F. Salanitri.

A seguire il magistrato Francesco Paolo Giordano, il quale ha presentato una panoramica territoriale estesa dello scontro tra "cappeddi" e "ducali" in linea con la teoria interpretativa più nota e di riferimento.
Durante il convegno è stata allestita una mostra di quotidiani d'epoca curata da Franco Cimbali e in collaborazione con l'Associazione "Bronte Insieme", che ha offerto la possibilità di conoscere "de visu" la produzione "minore" di Radice e respirare a pieni pomoni la "polvere" della storia.

placidoantonios@gmail.com








Postato il Lunedì, 20 aprile 2015 ore 08:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi