Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 579587909 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
marzo 2024

La tematizzazione dei conflitti nella letteratura Italiana Otto-Novecentesca
di m-nicotra
294 letture

Il Convitto Cutelli sul podio del Premio San Valentino
di a-oliva
147 letture

IL TRICOLORE ALLA FONCANESA
di a-oliva
134 letture

Bando di concorso USR Sicilia – Aica “Progetti Digitali” A.S. 2023-2024
di a-oliva
128 letture

Mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. a.s. 2024/2025
di a-oliva
92 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·“Tra le note persi…e mai più dispersi”: l’orchestra e il coro dell’I.C. “F. De Roberto” di Catania all’evento “I care” contro la dispersione scolastica
·Esploriamo il cuore dell’Istituto Comprensivo “Federico De Roberto” in cinque giorni di Open Day
·L’I.C. “De Roberto” di Catania sempre più impegnato nella salvaguardia dell’ambiente
·La Protezione civile incontra l’I.C. “F. De Roberto”
·Mago Magone e gli alunni della scuola primaria dell’I.C. “De Roberto”: 3 giorni, 6 spettacoli che in…segnano


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: Un Omaggio a Mario Luzi nel decimo anniversario della sua scomparsa

Redazione
Questo pensiero lo dedichiamo alla cara memoria di Mario Luzi, com'è doveroso e giusto a conferma della nostra lunga e inossidabile amicizia. Noi non lo possiamo cancellare dalla nostra memoria, poiché lui fa parte della nostra stessa vicenda umana, morale e intellettuale. Noi lo proponemmo per la cittadinanza onoraria a Massa e l'avrebbe ricevuta se non si fosse verificata la sua scomparsa, il 28 febbraio 2005. A Massa egli si sentiva di casa, e aveva molti amici, e chiedeva di loro, ed era impaziente nel ricevere notizie rassicuranti sul loro conto. La sua scomparsa ci colse di sorpresa e ci lasciò sgomenti.

Mario Luzi fa parte della storia dei nostri incontri culturali, dei nostri corsi di aggiornamento, della nostra stessa vicenda esistenziale ed intellettuale, essendo stato docente al Liceo Classico "Pellegrino Rossi" di Massa in tempi lontani e protagonista e animatore della cultura massese. Io personalmente l'ho invitato più volte, assieme al prof. Salvatore Ragonesi, già preside di quel Liceo ed efficace e pugnace teorizzatore di una nuova e feconda storia locale in stretta relazione con quella nazionale. E tutti lo hanno potuto ascoltare a Massa nei convegni che sono stati organizzati nel Liceo e nella Villa Cuturi di Marina da me e dal professore Ragonesi. E Luzi parlava di poetica e di poesia moderna, del simbolismo francese e del realismo europeo. E abbiamo ascoltato le sue liriche più belle dalla bocca suadente e competente di Pamela Villoresi. Non posso dimenticare la sua commozione, e la commozione di tutti, quando Pamela declamò alcune delle sue poesie d'amore nell'Auditorium di Villa Cuturi.

Luzi rimane dunque con noi che ne abbiamo alimentato e ne alimentiamo la memoria e che siamo stati testimoni e sostenitori della sua affermazione, quando era ancora in vita ed era vittima dell'emarginazione e della scarsa stima tra i critici della domenica, quelli che scrivono su giornali e riviste e pensano di essere i padroni assoluti della letteratura. Nella biografia luziana Massa deve essere considerata una tappa importante, com'è giusto che sia. Qui si trovano i suoi maggiori interpreti, a cominciare dal professore Ragonesi che, senza tanto clamore, ne ha messo in luce e studiato la poetica del nuovo realismo metafisico in rapporto alla grandezza e originalità della sua poesia. Questa è la verità storica ed effettuale, e nessuno potrà nasconderla ed alterarla.

Luzi,per noi che l'abbiamo conosciuto davvero, non è solo il grande poeta, anche il saggista ed il critico letterario,lo studioso ed il docente universitario, l'uomo integro, umile e buono, sincero e onesto, generoso e coraggioso. Luzi ha svolto una lunga battaglia in difesa di un'idea non peregrina della letteratura e della lirica e l'ha affrontata con coraggio e dignità quando il vento sembrava favorevole al materialismo positivista e marxista. Egli mai si è sottratto al confronto e all'enunciazione delle sue opinioni, anche se esse non erano del tutto conformi e allineate con i potenti di turno. Anche per questo motivo noi gli siamo legati e gli siamo ancora grati.

Chi vuole le prove di ciò che sto dicendo, può andare a rileggere le pagine della raccolta di saggi intitolata "Tutto in questione" (Vallecchi 1965) riscoperta dal professore Ragonesi e da lui egregiamente commentata, che mostra un Luzi battagliero e impavido scendere in campo per la difesa della sua concezione dell'arte e della poesia: "Ma teniamo ad affermare che per coloro per i quali il marxismo non interpreta tutta la realtà, e non sono così pochi, il dramma, ben diverso, della conoscenza, antico quanto l'uomo, continua ed è esso stesso vita e fonte possibile di poesia come fu sempre" .Così diceva Luzi negli anni Cinquanta del Novecento e il professore Ragonesi ne esalta l'intelligenza critica e la forza estetica fondata sul nuovo realismo. Questa è la premessa di una letteratura libera e indipendente.

prof. Nicola Costantino








Postato il Domenica, 15 marzo 2015 ore 09:00:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.40 Secondi