Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 485768495 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1206 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
843 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
672 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
648 letture

Sì alla legge per il ritorno dell'Educazione civica a scuola da settembre 2020
di g-aderno
582 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Profumo di mandorle sotto il cielo dell’Etna
·XI Edizione della Summer School Storia del paesaggio agrario italiano 27 - 31 agosto 2019
·Il punto sul Mobility Manager Scolastico
·Un festival per raccontare la montagna - Happennino 2019
·Il cacciatore di sogni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Integrazione sociale: Settimana contro la violenza e la discriminazione. Dal 24 al 30 novembre

Redazione
La violenza contro le donne è un problema sociale che riguarda tutti e contrastarlo è un dovere di ognuno di noi.
In Italia e nel resto del mondo il 25 di novembre si commemora la Giornata Internazionale contro la violenza alle donne. Questa ricorrenza è stata istituita per ricordare l'assassinio delle tre sorelle Dominicane Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal.
Il 17 dicembre 1999, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ufficialmente ha fissato per il 25 novembre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i Governi, le Organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare in questa giornata attività volte a sensibilizzare l'opinione pubblica.
Dal 2005 questa giornata ha cominciato ad essere celebrata anche in Italia, con iniziative diverse che sono andate moltiplicandosi negli anni, in parallelo all'aumento di casi di violenza contro le donne.

L'obiettivo è non solo quello di sensibilizzare, ma soprattutto di tenere alto il livello di attenzione su un fenomeno che va affrontato con tutti i mezzi, a iniziare da quello culturale.
Insieme per dire basta è lo slogan con cui si vuole tracciare un percorso per contrastare la violenza.
Alle diverse manifestazioni cittadine, promosse dalle Associazioni femminili e sensibili al tema, si aggiungono le iniziative da svolgere a scuola, come indicato nella Circolare del Ministero (prot.3357. del 31.10.2014). che promuove dal 24 al 30 novembre la "Settimana nazionale contro la violenza e la discriminazione".

Nell'accordo del 30 gennaio 2013 firmato dal MIUR e il Ministero per le Pari Opportunità, la scuola s'impegna a promuovere un piano pluriennale di attività comuni per la sensibilizzazione e la formazione dei giovani alla cultura del rispetto e dell'inclusione sulla base delle norme e dei valori della Costituzione italiana, contro ogni forma di violenza, di razzismo e di discriminazione.
Le iniziative scolastiche afferiscono all'ampio settore dell'educazione alla legalità.
Alcune associazioni hanno utilizzato quest'occasione per diffondere anche l'ideologia del gender, che si pone, a volte, in contrasto, con le scelte educative dei genitori.

La studiosa belga Marguerite Peeters, nel suo ultimo saggio tradotto in italiano, "Il Gender. Una questione politica e culturale ha definito il gender come "un insieme olistico di cerchi concentrici fornito di un nucleo duro radicale. I cerchi esterni, i più visibili e i più lontani dal centro ideologico nascosto, rappresentano i progetti a più alto consenso e capaci di sedurre la maggioranza. Tuttavia il nucleo centrale ideologico attira verso sé e contamina tutti gli altri cerchi, cosicché anche i progetti più esteriori e apparentemente più accettabili finiscono per esserne contagiati".

Il termine gender si riferisce alla percezione interiore delle persone e alla loro soggettiva esperienza di mascolinità e femminilità a prescindere. Gender è, dunque, «una costruzione culturale fortemente dipendente dalle aspettative sociali e non è una questione esclusivamente biologica». Riguardo il concetto di identità di genere il vocabolario spiega che «si riferisce all'interiore ed individuale esperienza di genere di ciascuno, che può o non può corrispondere con il sesso assegnato alla nascita.
Tutto ciò non può essere proposto dalla scuola senza un effettivo coinvolgimento dei genitori che sono e restano i primari responsabili dell'educazione dei figli.
La sensibilizzazione contro gli atti di violenza nei confronti delle donne, oggi tanto diffusi ed anche in modo efferato, è un dovere educativo che dovrebbe produrre quel sano apprendimento capace di modificare i propri atteggiamenti e comportamenti verso le donne, secondo i principi della cultura del rispetto della persona umana, indipendentemente dal sesso.
L'antico proverbio, ricco di significato e di valenza educativa: "Una donna non si tocca neanche con un fiore", espressione di una cultura e di uno stile di vita, oggi, a seguito delle modificate espressioni dei ruoli, dei compiti e delle funzioni, è stato totalmente disatteso.

Mogli e fidanzate uccise per gelosie o per vendetta, bambini e bambine violentate, donne maltrattate e discriminate, sono tutti segni ed espressione del malessere che pervade la società di oggi.
Anche i modelli di comportamento che un tempo avevano delle regole di galateo sociale e di relazione, oggi appaiono superati e secondo alcuni "puzzano di medioevo", ma, in effetti, erano quelli valori forti e condivisi, che si manifestavano attraverso segni esteriori, formule e gesti.
L'azione educativa della scuola, che nel rispetto della Costituzione s'indirizza ai valori della persona, è diretta alla conoscenza e quindi ad una corretta informazione ed è indirizzata alla competenza che traduce in azioni concrete, i valori appresi.
La scuola dell'accoglienza, dell'integrazione e dell'inclusione ha il suo codice etico che necessita prima una ferma condivisione degli operatori scolastici e quindi una puntuale azione condotta e sviluppata attraverso i piccoli gesti del quotidiano.
Una scuola che voglia essere veramente «attiva contro l'omofobia» deve inculcare negli studenti i concetti giusti, affinché "sia eliminata ogni forma di discriminazione", dando alle differenze una connotazione specifica connessa al valore della persona.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it





dello stesso autore




Postato il Domenica, 23 novembre 2014 ore 07:30:00 CET di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi