Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 485830965 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1222 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
869 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
681 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
673 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
597 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Integrazione sociale: Le parole sono un'ancora

Rassegna stampa
Le parole che i non italofoni imparano per prime sono il filo di Arianna che li aiuta a uscire dal labirinto di silenzio, sono delle ancore e dei punti di partenza per imparare la nuova lingua.

Quali sono le parole che i bambini e i ragazzi ancora non italofoni hanno imparato per prime? Quelle che si sono memorizzate all’inizio e che sono diventate delle ancore e dei punti di partenza dai quali avventurarsi alla scoperta della nuova lingua. Il primo nucleo di termini e di espressioni rappresenta il filo di Arianna che li aiuta a uscire dal labirinto di silenzio nel quale si trovano nella prima fase dell’inserimento scolastico.

Abbiamo chiesto ai bambini e ai ragazzi stranieri di alcune scuole primarie e secondarie di primo grado, che sono arrivati in Italia negli ultimi due anni, di provare a ricordare le loro parole “zattera”e di raccontare chi sono stati i primi interlocutori e “maestri” che le hanno pronunciate. Non tanto quindi di rievocare il lessico al quale sono stati esposti all’inizio, che quasi sempre è scivolato via senza lasciare traccia, ma di ritrovare nella memoria frasi e messaggi significativi precocemente interiorizzati e che sono serviti in seguito come trampolino e come porta.

Le espressioni raccolte riguardano sempre cose concrete e visibili; sono riferite a situazioni vissute e coinvolgenti e sono sempre legate ad una persona, un incontro o un’esperienza di vicinanza. Molti ricordano il lessico di aiuto e di accoglienza proposto loro da alcuni compagni; altri rievocano il vocabolario legato al cibo che hanno assaggiato durante i primi giorni nella refezione scolastica oppure alle attività sportive e di gioco.

Per Anù, che viene da Sri Lanka, l’ingresso nella nuova lingua si è aperto grazie al cricket che ha ripreso a giocare da subito con altri due compagni indiani e che gli ha aperto il mondo delle relazioni e degli scambi verbali con gli altri ragazzi. Per Ruslana, che viene dall’Ucraina, è stata la musica e le parole ad essa legate, e che la bambina già conosceva in italiano, a gettare un ponte tra l’ucraino e la seconda lingua. Per Li Li invece, appena arrivata dalla Cina, è stata una filastrocca, che faceva anche da conta per iniziare i giochi e che le sue compagne le hanno fatto ripetere più e più volte, a inaugurare il suo viaggio dentro l’italiano.

In un libro pubblicato di recente e scritto da Elvira Mujcic (La lingua di Ana, Infinito edizioni, Roma 2012), l’autrice narra la vicenda di Ana, adolescente moldava catapultata in Italia all’improvviso e descrive lo strettissimo rapporto che vi è tra la lingua – materna e seconda – e la sua esistenza, qui e altrove. Ripercorre le fasi dell’afasia, dell’apprendimento delle nuove parole e della dimenticanza delle parole materne che segnano la nascita, la perdita e la rinascita di Ana.
 
Quali sono le prime parole che Ana impara e chi gliele porge? È il suo compagno di banco Damiano a fare da ponte e passerella, rispetto al nuovo codice e il colloquio iniziale si basa su due termini “M&M’s”, come le caramelle che le offre e “fumetto”, come i disegni che imparano a fare insieme.

Ecco il racconto di Ana dei suoi primi giorni di scuola:
Le ragazze mi squadravano, confabulando tra loro e ridacchiando. I maschi, per fortuna, mi ignoravano. Era appena finita la prima ora e ne mancavano altre quattro. E ogni giorno sarebbe stata la stessa tortura. Non sapevo come fare, dovunque mi girassi vedevo solo sguardi di derisione. Beh, non dovunque, in realtà. Quando mi girai verso il mio compagno di banco, lui stava mangiando qualcosa. Abbassai la testa sul quaderno e lui, non sapendo come chiamarmi, mi mise sotto il naso un sacchetto giallo di M&M’S. Da quel giorno, le caramelle (M&M’S) e i disegni che facevamo su un foglio (FUMETTI) furono le uniche parole e forme di comunicazione con il mio compagno di banco. Quella forma di scambio al gusto di cioccolato e attraverso i disegni era la mia oasi, l’unico momento in cui mi rilassavo e mi gustavo la comprensione automatica che necessitava solo di un palato e di un paio d’occhi.

Quando è possibile, prendiamoci il tempo per ricostruire con i bambini e i ragazzi stranieri che sono giunti qui in tempi più o meno recenti, la trama e l’ordito del loro primo vocabolario, per raccogliere parole ed espressioni che li hanno accolti e delineare la fisionomia e i ritratti dei loro primi e cruciali interlocutori. Ne risulterà un corpus prezioso, fatto non solo di lessico e frasi, ma anche di piccoli e importanti eventi, emozioni e situazioni vissute con tutti i sensi, “al gusto di cioccolato e con un paio d’occhi”, come nel caso di Ana: una colonna sonora fatta di parole e di gesti d’accoglienza.

Sesamo didattica interculturale, Giunti Scuola










Postato il Sabato, 16 febbraio 2013 ore 22:30:00 CET di Rosita Ansaldi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi