Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483772569 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4356 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1438 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
840 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
789 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
757 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Concorso dirigenti
·Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
·Il libro-vademecum contro il business dei titoli di studio patacca 'lauree 30 e frode' mette in guardia sulle trappole dei diplomifici dilaganti
·L’Associazione Centro Servizi Scolastici e Didattici H&G di Catania riceve un prestigioso riconoscimento da Cambridge
·L’Anima e il Corpo (Parte II)


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Contratto: Il Presidente DIESSE rilancia in una lettera aperta ai sindacati la questione docente: nuovo stato giuridico e qualità al posto dell’anzianità

Opinioni

Sono le ragioni per le quali avete decretato la mobilitazione che porterà allo sciopero generale della scuola il 24 novembre prossimo. Ora, posto che l’arbitrario innalzamento dell’orario di servizio sia annullato, com’è auspicabile e ancora tutto da verificare, in seguito all’accoglimento nella legge di stabilità dell’emendamento presentato dalla maggioranza di governo nella VII commissione Cultura alla Camera, gli obiettivi della mobilitazione proclamata dalle vostre organizzazioni si concentrano sul recupero della progressione di anzianità. Com’è noto a chi vive nella scuola, infatti, gli scatti economici maturati nel 2010 sono stati pagati agli aventi diritto, mentre per quanto riguarda il 2011 è ancora tutto in alto mare. 
Nel documento che spiega le ragioni dell’agitazione in corso e che si può leggere sui vostri siti, voi chiarite molto bene che “le progressioni per anzianità rappresentano da sempre l’unico elemento di sviluppo delle retribuzioni per il personale scolastico”.
È questo l’elemento qualificante della vostra battaglia? In realtà, nel documento citato, voi allargando il discorso evidenziate che in questo momento (ma quando mai è accaduto il contrario?) il governo non riflette come dovrebbe “sui tempi di lavoro nella scuola come fattore da considerare in una più articolata e complessa definizione dei profili professionali della docenza, obiettivo su cui impegnare il prossimo rinnovo contrattuale”. Bene. Riflettiamo un attimo, allora, sul contratto scuola ormai scaduto sia per la parte normativa che economica, che il governo avrebbe voluto sospendere ulteriormente fino al 2014, compresi i gradoni stipendiali.
Pensate sia sufficiente uno sciopero per rimettere in moto la contrattazione o non sia piuttosto il caso di aggirare le inadempienze dei governi ancorando la professione docente ad una piattaforma giuridica più solida di un contratto ciclicamente rinnovabile?
Perché la funzione docente ricade tuttora nell’unico comparto scuola e non è, invece, separata dall’area dei servizi generali, tecnici e amministrativi?
Siete certi di avere fatto il bene dei docenti italiani, in tutti questi anni, arroccandovi sulla concezione impiegatizia della identità docente? 
Di fatto ne avete misconosciuto le peculiari specificità, senza volere mai esplorare progressioni della carriera che non siano determinate dall’anzianità di servizio che ora vi trovate a difendere. Eppure oggi la professionalità docente, soprattutto quando corrisponde ad una vocazione maturata sul campo del rapporto con la classe e con la complessità dei problemi dell’istituto, si è profondamente modificata.
Possibile che non si possa pensare ad una sua valorizzazione se non in termini di incentivazione? E i docenti che si assumono continue nuove responsabilità: dal tutoraggio verso i colleghi più giovani alla continua riformulazione degli itinerari formativi in situazione di disagio, per non parlare della assoluta normalità in cui il docente però prosegue il dialogo educativo ben oltre le ore che gli sono assegnate? Pensate che questi docenti vi seguano ancora quando li considerate proiezioni dell’unico omogeneo e indistinto comparto? 
Le vostre gradite risposte, di cui vi ringrazio in anticipo, potranno aiutare a comprendere meglio la vostra strategia complessiva. Già prima della data fatidica del 24, ad ogni modo, è prevedibile che diversi docenti esasperati aderiranno alla sciopero. Ma forse questo non basta a rispecchiare tutta la gamma delle forme e delle soluzioni utili con le quali docenti che credono nel loro lavoro intendono esprimere un giudizio, trasformare la protesta in una proposta, elaborare decisioni e percorsi, ridiventare protagonisti degli impegni che hanno assunto con le famiglie e con gli alunni. Vi assicuro che di questi insegnanti decisi a non mollare sulle ragioni del loro compito formativo ed educativo ve ne sono tanti.
Vi chiedo di non sottovalutare queste espressioni, perché la prima novità nella scuola è un soggetto consapevole di ciò che lo costituisce, dal punto di vista umano e professionale.

Fabrizio Foschi
Presidente nazionale dell'Associazione Diesse

Fabrizio Foschi, nato nel 1950 a Cesena (FC), si è laureato all’Università di Bologna. Ha sostenuto la nascita dell’associazione professionale Diesse - Didattica e innovazione scolastica, di cui è attualmente presidente nazionale. Studioso di storia ha pubblicato vari saggi, tra cui il recente Camminare nella storia. Lezioni di metodo storico, 2006. È docente presso la Ssis dell’Università Cattolica di Milano









Postato il Martedì, 06 novembre 2012 ore 18:14:06 CET di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi