Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 479955497 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
maggio 2019

Maggio dei libri per il liceo G. Lombardo Radice tra le molteplici manifestazioni della città Metrolitana di Catania
di m-nicotra
822 letture

Chi ha sospeso la docente di Palermo deve dimettersi
di m-nicotra
779 letture

Al Comune di Catania l’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” celebra la 'giornata della Memoria tra ieri e oggi' – Never Again
di m-nicotra
642 letture

Introduzione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di video sorveglianzaper i dirigenti pubblici e per il personale pubblico. Richiesta di abrogazione
di m-nicotra
622 letture

Necessità di tutelare i diritti acquisiti e salvaguardare la titolarità dell’insegnamento per le docenti e per i docenti della classe di concorso A-21
di m-nicotra
601 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni Scolastiche
Istituzioni Scolastiche

·Ritorna 'La scalinata della Giustizia' al tribunale di Catania, a cura dei ragazzi del liceo artistico Emilio Greco
·Orgoglio e pregiudizi. Giornata internazionale contro l'omofobia 2019
·Quinta edizione della Settimana della Legalità, organizzata dall’Istituto Superiore 'Majorana-Arcoleo' di Caltagirone
·La festa della regione Siciliana all'Istituto Fontanarossa nel Plesso di N. Masseria Moncada
·Progetto Erasmus plus 'Be healthy, be smart, be Europe' - Ultima tappa Corsica (Francia)


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Satira: Matteo Renzi e la scuola

Redazione
Salve! Son Matteo Renzi!”, dice spesso, Maurizio Crozza, imitando il sindaco di Firenze. Ma adesso che il giovane politico fiorentino è diventato di moda, adesso che, attraverso le primarie del centro-sinistra, si è candidato alla “guida dell’Italia”, proprio adesso ripenso alle sue parole, lette nel capitolo, “La frontiera più bella, la scuola”, del suo libro, “Fuori”, edito da Rizzoli.
«Ho sempre pensato che la politica dovrebbe occuparsi di più e meglio della scuola. Non si tratta semplicemente di scegliere persone all’altezza del compito, anche se devo confessare che il problema esiste, se è vero che ancora oggi il ricordo di un ministro della Pubblica istruzione che va al Maurizio Costanzo Show e non indovina un congiuntivo neanche per sbaglio rimane scolpito nella memoria della mia generazione. No, c’è qualcosa di più della pur delicata selezione della classe dirigente. Il punto è che per me la scuola costituisce il luogo più sacro che possa esistere, lo spazio fisico e spirituale nel quale ragazze e ragazzi fanno i conti con la propria libertà. È la frontiera più suggestiva, difficile e intrigante del nostro tempo. Confesso di avere un’autentica fissazione per questo punto. Penso che tutti, qualsiasi sia la nostra appartenenza politica, dovremmo nutrire un rispetto profondo per le stanze nelle quali i nostri figli divengono cittadini. Mi assale una vera e propria idiosincrasia verso quei candidati che vanno nelle scuole o fuori da esse, magari anche solo per volantinaggio, nel periodo di campagna elettorale: lo giudico un atto irrispettoso. I partiti non possono speculare sulla scuola. È la politica invece che deve dedicarle maggiore attenzione, partendo dalle questioni teoricamente più semplici come l’edilizia scolastica, la pulizia delle aule o l’organizzazione dei servizi fino alle sfide più ricche di contenuti pedagogici. Io ho scelto di mettere la scuola al centro dell’iniziativa amministrativa e tutti i martedì mattina entro in un istituto di Firenze, sia esso scuola dell’infanzia, elementare o media. Parlo con gli insegnanti, con i collaboratori, con il variegato mondo dell’educazione. Mi seguono i tecnici che curano la manutenzione o la mensa, in modo da affrontare insieme immediatamente gli eventuali problemi. E mi apro alla discussione con i bambini. […] Varcare la porta di una scuola è un momento contemporaneamente difficile e magico. Quando la mattina entri in una scuola senti su di te la responsabilità di tutti quelli che camminano con te. Nessuno escluso. E i bambini ti guardano, ti scrutano, ti parlano. Magari ti chiedono l’autografo sul diario neanche fossi un calciatore. Ma in realtà ti stanno mettendo alla prova. Tu sai che con i bambini non si bluffa. Non c’è un correttore automatico per eliminare i tuoi difetti quando stai in mezzo alla gente. È un piccolo segno: l’idea che l’amministrazione considera tutti i cittadini uguali, davvero, come recita il secondo comma dell’articolo 3 della Costituzione. E i bambini cittadini uguali agli altri anche se non hanno l’età per votare. E riconosce la funzione sociale degli insegnanti, ruolo insostituibile, cruciale per una democrazia.
È vero, esiste il problema del riconoscimento economico per la funzione di insegnante. È un tema che la politica non può eludere. Ma c’è qualcosa di più importante del riconoscimento economico. Lo dice, per quello che può valere, il marito orgoglioso di un’insegnante precaria della scuola pubblica. Del resto, se uno decide di insegnare sa che non sarà lo stipendio il valore aggiunto del proprio lavoro. Ma la possibilità di concorrere all’educazione di una libertà. C’è cosa più grande e più bella di questa?, domando alle insegnanti quando faccio il giro delle scuole dicendo loro il grazie della città per il loro servizio. Le reazioni sono molto variegate: tanti sono le donne e gli uomini che continuano a insegnare dominati dalla frustrazione e da una stanca rassegnazione che fa da contorno a un pessimismo cosmico. Ma la maggioranza del corpo docente di cui incrocio il cammino è composta da persone appassionate ed entusiaste.
Un sindaco deve saper dire grazie a questi insegnanti. Deve incoraggiare e stimolare i giovani cittadini a sentirsi protagonisti della loro città. Deve occuparsi, preoccuparsi delle questioni logistiche della scuola. […]». “Che le parole di Matteo Renzi possano andare nelle orecchie di Dio…”, direbbe la mia amica! E anche noi lo diciamo… Ormai, solo Lui ci può ascoltare!

Angelo Battiato (inviato speciale a Brescia)
angelo.battiato@istruzione.it








Postato il Sabato, 15 settembre 2012 ore 06:00:00 CEST di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 1
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi