Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 486054833 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1255 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
968 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
748 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
723 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
662 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Gli amici delle scuole private all’attacco della Costituzione
·Autonomia differenziata, la partita è aperta
·Al Governo si gioca a spaccare la scuola ed il paese
·Concorso presidi annulllato, Bussetti si dimetta
·Educazione Civica dibattito al senato il 13 giugno


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Natura e Co-Scienza: La più grande discarica siciliana nel territorio di Motta S'Anastasia, che con l’ulteriore richiesto ampliamento forse diverrà, a questo punto, la più

Opinioni
L’ambiente è molto deteriorato e la Sicilia, rispetto anche a soli 200 anni fa, per cause antropiche è adesso quasi priva della vegetazione boschiva al di sotto dei 1200 m di quota, che invece prima ricopriva diffusamente la nostra regione, nonostante il clima non sia mutato rispetto a 400-500 anni fa. Ed allora è da chiedersi cosa resterà di noi alle generazioni future se continuiamo imperterriti in questa direzione. È quindi auspicabile che nelle scuole la materia di studio fondamentale per tutti gli alunni di ogni tipo di scuola diventi l’ecologia applicata, in modo da avere ognuno una seppure parziale conoscenza dei delicati equilibri ecologici che regolano il nostro bellissimo quanto fragile pianeta. Con una maggiore sensibilità verso l’ambiente scopriremo pure che i problemi della nostra regione non sono veramente quelli del bilancio, della criminalità e del lavoro, poiché questi invero, ad un esame attento, sono il riflesso dei danni antropici all’ambiente con  la riduzione fortissima della vegetazione, della dispersione dei rifiuti, dell’incuria dell’intorno e della conseguente disarmonia tra l’uomo e la natura. Questa disarmonia poi col trascorrere del tempo è  peggiorata anche a causa dell’assuefazione della maggioranza di noi nel vivere in un ambiente sempre più degradato, desertico,  sovente in mezzo alla sporcizia e all’immondizia.  È come se in Sicilia fosse stata fatta un’operazione di desertificazione emozionale, una sorta di vaccinazione di massa che rende insensibili  a ciò che ci circonda, senza comprendere, sfortunatamente per noi, che stiamo andando verso il precipizio della nostra stessa rovina, poiché l’uomo per la sua vita è interamente dipendente dalla Natura.
Il paese di Motta S.Anastasia, dove vivo, costituisce un esempio del deterioramento ambientale, poiché a causa di una criticabile e non previdente politica ospita  nel suo territorio la più grande discarica siciliana, che con l’ulteriore richiesto ampliamento forse diverrà, a questo punto, la più grande d’Europa.
In pratica un vastissimo territorio corre il rischio d’essere distrutto e trasformato in un’immensa discarica, ed ogni cittadino del paese è ormai spettatore della sistematica e forse voluta distruzione del territorio collinare circostante abbandonato dall’agricoltura, e  costretto a respirare l’aria piena di sostanze volatili nocive e sgradevoli avvertibili in specie nelle prime ore della mattina.
Intanto e così col guadagno di pochi (per ogni tonnellata di rifiuti i Comuni versano alla discarica circa 108 euro) si compromettono sempre più irrimediabilmente un intero territorio, la vita di migliaia di cittadini, la salubrità dell’ambiente e la salute.
È evidente a questo punto che ciò è il frutto del fallimento di un certo tipo di politica suicida e antinaturale, schiava del capitale e degli egoismi, che non ricerca il vero sviluppo e progresso ovvero l’integrazione delle varie attività umane, culturali, sociali ed economiche all’ambiente, all’agricoltura e alla Natura, tant’è che non riesce nemmeno a scorgere le soluzioni più adeguate e molto più redditizie, così come avviene in altri luoghi d’Italia dove ormai la discarica e l’inceneritore non esistono quasi più e i rifiuti da problema sono una risorsa e lavoro per molti ( esempio: nuove tecnologie del trattamento dei rifiuti, come ad esempio il TMB ed altri adottati nel paese di Vedelago).
La rischiosa azione  dell’uomo, che è poi la manifestazione del disamore verso sè stesso, sono sotto gli occhi di tutti: le colline attorno a Motta S. Anastasia,  Misterbianco e Catania sono ridotte a quasi un deserto e gli incendi con l’impoverimento della vegetazione sono ormai inseriti in una sistematica e forse voluta distruzione ambientale e paesaggistica e quindi di esse, se si continua così, non rimarrà più nulla ai posteri.
Se poi a questo aggiungiamo le attività estrattive, i movimenti terra e il moto – cross, che avvengono in tale territorio, sia senza alcun controllo e sia con il controllo degli Enti locali e regionali, ne viene fuori un quadro davvero sconsolante e poco promettente per il futuro del luogo e della Sicilia intera, che definire grave è poco. Fortunatamente siamo ancora in tempo per trasformare  tale deteriorata situazione ambientale con la riconversione a sistemi moderni delle attività estrattive e di discarica e soprattutto con la riqualificazione a verde del territorio, semprechè l’uomo decida di salvare sé stesso e di scegliere lo sviluppo e il progresso integrali od olistici inclusivi di tutti gli aspetti della vita e della Natura..

Marcello Castroreale  - Motta S. Anastasia
mcastroreale@alice.it








Postato il Venerdì, 27 luglio 2012 ore 10:00:00 CEST di Redazione
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi