Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 415640543 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
gennaio 2018

Chiudono le scuole paritarie, 104 in Sicilia. Alleanza tra genitori e docenti e all’orizzonte il costo standard
di g-aderno
1329 letture

Notte Nazionale del Liceo Classico al Liceo Spedalieri – IV edizione – Natura Naturans
di m-nicotra
1039 letture

Legge di Bilancio 2018: l’insoddisfazione dei Collaboratori dei DS. Appello alle forze politiche
di m-nicotra
859 letture

In varietate concordia…. IV Edizione 'Notte Nazionale dei Licei Classici 2018' al Convitto Mario Cutelli - Catania
di a-oliva
732 letture

Future Lab, il Marconi polo formativo in Sicilia
di m-nicotra
701 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività
·"Autismo: transizioni e sinergie"
·Seminario di educazione alla bellezza
·A scuola con la Polizia di Stato
·Presentazione del libro ''IL RITORNO'' di Pina Spinelli


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Contenzioso riguardante gli esiti degli scrutini finali e degli esami di Stato. Una nota esplicativa dell’USR Umbria

Normativa Utile
A seguito di richieste di intervento per le vie brevi e di esposti ricevuti da parte di genitori di alunni, i quali intendono ricorrere avverso le decisioni adottate dagli organi della scuola preposti alle valutazioni (Consigli di classe e Commissioni d’esame), si ritiene opportuno chiarire quanto segue.
I provvedimenti adottati dagli organi collegiali della scuola e dalle commissioni d’esame, riguardanti le valutazioni degli alunni sono atti definitivi e pertanto impugnabili in via giurisdizionale alternativamente al TAR entro il termine di 60 gg. dalla pubblicazione all’Albo delle istituzioni scolastiche dei risultati degli scrutini e degli esami, ovvero con ricorso straordinario al Presidente della repubblica entro 120 giorni.
Il ricorso gerarchico, seppure previsto, in via generale, dalla legge, per tutti gli atti amministrativi definitivi, nello specifico caso non appare esperibile, in considerazione del fatto che l’Ufficio Scolastico non è superiore gerarchico né delle Istituzioni scolastiche autonome, né delle commissioni di esame.

Questo ufficio, pertanto, rimane sostanzialmente estraneo a tale profilo di impugnativa. E’ pur vero che molti “reclami” si riferiscono a vizi procedimentali nella gestione delle valutazioni degli alunni, invocando l’esercizio della vigilanza amministrativa (profilo questo di competenza di quest’Ufficio), che tuttavia, per essere proficuamente esercitata, (in tempi rapidi e con la dovuta efficacia) necessita di una serie di condizioni soprattutto relative al personale qualificato disponibile che negli ultimi anni, come è noto, si è notevolmente ridotto.
Tutto ciò premesso, al fine di recuperare comunque un profilo di efficienza amministrativa in relazione alle modifiche strutturali intervenute nelle amministrazioni si emanano le seguenti indicazioni, con preghiera che le SS.LL. le rendano operative immediatamente in presenza di contenzioso.
Come in precedenza argomentato, in disparte il contenzioso avanti gli organi giurisprudenziali preposti, l’inoltro di “reclami” che possono evidenziare solo eventuali vizi
formali degli atti, va proposto alla stessa autorità responsabile dell’atto conclusivo del procedimento. In questo caso il dirigente scolastico.

Quest’ultimo, avuto cognizione del reclamo può:
- valutare la fondatezza del reclamo accogliendolo o rigettandolo (con motivazione) nel caso le questioni proposte eccedano i limiti di operatività del dirigente;
- procedere, in caso di accoglimento, alla verifica degli atti oggetto di censura (si ricorda che è potere del dirigente procedere anche all’apertura dei plichi previa redazione di apposito verbale delle operazioni);
- dare risposta, a conclusione dell’istruttoria, delle modifiche apportate (invitando per esempio l’organo collegiale a rivedere e sanare eventuali anomalie riscontrate) o dell’archiviazione dell’atto (in caso di mancanza di riscontri);

Gli atti così emessi verranno, insieme alla copia del reclamo, trasmessi per conoscenza a questo ufficio (indirizzati agli uffici di ambito provinciale) al fine di consentire il corretto esercizio della vigilanza. Questi ultimi uffici, ove riscontrino negli atti elementi di interesse ulteriore, rispetto a quanto già definito dal dirigente scolastico, potranno eventualmente, con relazione motivata, coinvolgere il corpo ispettivo per gli accertamenti ulteriori, secondo quanto previsto in materia dall’art. 8 del DPR 20/01/2009 n. 17.
Anche nel caso in cui, il reclamo attenga agli esiti degli esami di Stato, la procedura è la medesima, fatto salvo il principio che, ove si dovesse prevedere una riconvocazione della commissione di esame (fenomeno peraltro molto raro) deve essere inoltrata richiesta direttamente allo scrivente ufficio per competenza: ovviamente sempre dopo aver effettuato l’istruttoria come definita e con nota motivata.
Con l’occasione si rendono anche le regole per la cura delle procedure nel caso venga proposto ricorso al TAR e l’Avvocatura dello Stato invii all’Istituzione scolastica la richiesta di deduzioni e di atti.
In tale circostanza si avrà cura di inviare, all’organo di patrocinio, tutta la documentazione necessaria per consentire lo svolgimento delle difese comprendente (in 5 copie di cui una autentica):
1)        i registri personali dei docenti riferiti alla posizione dell’alunno (con gli omissis su tutti gli altri);
2)        le pagine del registro di classe in cui sono annotati i comportamenti rilevanti dell’alunno tenuti in considerazione per la valutazione finale (ove, nell’anno, si siano poste questioni di disciplina, oltreché di profitto);
3)        i verbali dei consigli di classe in cui si è discusso dell’alunno (con gli omissis consueti per le parti con non riguardano tale aspetto);
4)        gli interventi individualizzati che sono stati svolti o l’indicazione e le ragioni per cui non sono stati svolti;
5)        le comunicazioni alla famiglia;
6)        la c.d. “ratifica” finale;
7)        (in caso di bocciatura agli esami) i criteri di correzione e di valutazione formati alla prima riunione della commissione;
8)        (idem) i verbali delle correzioni delle prove scritte e della prova orale;
9)        (idem) il provvedimento finale;
10)      ogni altro documento utile in ragione del contenuto dell’impugnazione

I documenti dovranno essere accompagnati da una specifica relazione del dirigente scolastico (o del presidente della commissione d’esame) contenente puntuali considerazioni sulle
osservazioni svolte nel ricorso, in particolare sui fatti narrati e sulle criticità in punto di procedura e di valutazione.
Per agevolare il lavoro di difesa dell’Avvocatura, anche in considerazione dell’imminente periodo feriale, oltre alla celerità nell’invio, si raccomanda anche di inoltrare, via mail, la suddetta relazione agli indirizzi di posta elettronica che la stessa Avvocatura dello Stato indica nella sua richiesta.
Nel pregare di dare la massima diffusione alla presente nota, si ringrazia per la collaborazione.

Il Direttore Generale dell’USR Umbria
Maria Letizia Melina









Postato il Sabato, 30 giugno 2012 ore 14:25:00 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.37 Secondi