Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 486156720 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1277 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
1024 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
786 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
746 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
703 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: Chiamata diretta dei prof in Lombardia, il governo impugna; la Aprea : “Un atto di conservatorismo incomprensibile”

Recensioni
http://www.ilsussidiario.net La doccia fredda è arrivata con il comunicato finale del Consiglio dei ministri di ieri. Il Cdm ha impugnato davanti alla Corte costituzionale la legge “Cresci Lombardia” (n. 7 del 18 aprile 2012 “Misure per la crescita, lo sviluppo e l’occupazione”, ndr), «per violazione dei principi fondamentali in materia di istruzione».
Ovvero, un secco “no” a quel controverso articolo 8 sul reclutamento del personale docente da parte delle istituzioni scolastiche, la cosiddetta “chiamata diretta dei docenti”.
Di fatto, un ceffone a chi sperava nell’iniziativa lombarda per dare più autonomia alle scuole, favorendone una maggiore discrezionalità nella scelta dei docenti.

La risposta della Regione non si fa attendere. «Un atto di conservatorismo incomprensibile» risponde nel suo comunicato l’assesore all’Istruzione Valentina Aprea, segno di «un centralismo esasperato ed irriguardoso della Costituzione del 2001 e del principio di sussidiarietà che non aiuta certo chi ha a cuore lo sviluppo del nostro Paese».

Che cosa è accaduto, assessore?

È un colpo basso per l’interlocuzione avviata in modo positivo tra il ministro Profumo e il presidente Formigoni: soprattutto per le caratteristiche della norma e per come era stata costruita, in quanto parlava di sperimentazione vincolata da accordi. Oltretutto la decisione del Governo è soprendente, se pensiamo che il presidente Formigoni e io ci siamo confrontati in modo approfondito con il ministro Profumo e abbiamo messo a punto, di comune accordo, un testo che recepiva le modifiche opportune per l’approvazione da parte del Governo. Il quale, con questa decisione, in pratica smentisce se stesso.

Il Miur che cosa vi ha detto?

Il ministero, sentito da noi in questi giorni sulle carte richieste dalla presidenza del Consiglio in vista di questa valutazione, ha detto di non aver avuto margini di manovra perché era palese l’incostituzionalità.

Lei cosa risponde?

A me pare uno schiaffo al principio di sussidarietà. Prima si fanno accordi, in una linea di leale e reciproca collaborazione, per sperimentare modifiche a leggi nazionali, e poi li si impugna davanti alla Consulta?

E adesso?

È triste dirlo, ma si blocca tutto. Con l’impugnativa del Governo si congela lo strumento che avrebbe consentito di sperimentare una nuova assunzione del corpo docente. Ma vogliamo ancora sperare che ci possa essere un altro modo per avviare le sperimentazioni in questo campo.

Cosa pensate di fare?

Intendiamo proseguire lealmente sulla strada già intrapresa, perché stiamo trattando con il Governo anche sull’attuazione del Titolo V in Conferenza Stato-Regioni. Sembrerebbe davvero strano che il Governo, mentre tratta con le Regioni per portare a compimento una riforma che attende da 11 anni, nella quale si parla del trasferimento di tutta la materia dell’istruzione alle Regioni, rinuncisse a dialogare con i suoi interlocutori, e cioè le Regioni stesse, sulle possibili sperimentazioni. Dato e non concesso che la strada della nostra legge sia impraticabile, mi auguro che il Governo voglia riprendere il merito della sperimentazione trattando sull’altro tavolo, in sede di Conferenza Stato-Regioni.

E da un punto di vista politico, come giudica quanto avvenuto?
Come regione di centrodestra, ci sentiamo attaccati da un governo che sentiamo anche un po’ nostro, visto che è nato e si mantiene in piedi anche con i voti del centrodestra in Parlamento. Perché vede, i ricorsi alla Corte costituzionale denotano una logica di mera opposizione.

Cosa intende dire?

Prendo atto che un governo tecnico che nasce per cambiare il Paese ricorre agli strumenti che il centrodestra e il centrosinistra hanno usato alternativamente, opposizione contro governo, per farsi la guerra.

E quindi?

Diciamo che oggi torniamo ad essere creditori del governo Monti e del ministro Profumo.

Chi festeggia l’impugnativa da parte del Governo?

Le forze conservatrici, che poi sono sempre le stesse: burocrazia e sindacati. Spiace constatare che proprio questo Governo, che dice di avere a cuore il bene del Paese, rinunci a sperimentare con una Regione coraggiosa un percorso innovativo per garantire stabilità ai supplenti annuali, cambiando il rito di assegnazioni meramente burocratiche e legate alla casualità del punteggio.

Il meccanismo da lei ipotizzato andava in spregio alle graduatorie a esaurimento.

Assolutamente no. Perché avevamo già chiarito, e anche il Consiglio regionale lo aveva fatto, che avremmo rispettato i diritti acquisiti. In ogni caso, la selezione sarebbe avvenuta sulla base di criteri stabiliti secondo un accordo col Miur. Criteri burocratici e punteggi li avremmo valutati in fase iniziale, per individuare gli aventi diritto.

Il suo auspicio?

Che fatta salva l’impossibilità del ministero di non ricorrere, il ministro Profumo voglia recuperare in Conferenza Stato-Regioni la possibilità di sperimentare insieme a Regione Lombardia nuovi percorsi di assegnazione. Da parte nostra, non ci faremo intimidire e continueremo a lavorare nel rispetto delle norme vigenti per una maggiore autonomia delle scuole e per salvaguardare la libertà di scelta delle famiglie e il diritto ad avere una scuola di qualità che non sia più vincolata al reclutamento passivo degli insegnanti.

(Federico Ferraù)









Postato il Sabato, 16 giugno 2012 ore 17:02:45 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi