Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490534674 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Lorenzo Corsaro secondo sindaco dei Ragazzi dell’Istituto S. Maria della Mercede di Padre Giuliano. Domani 14 novembre cerimonia di giuramento.
di a-oliva
907 letture

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
878 letture

Le idee innovative del Majorana volano a Bruxelles
di m-nicotra
730 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
725 letture

Tre intense giornate a Roma - Delegazione dei Ragazzi Sindaci della provincia di Catania
di m-nicotra
661 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·A sipario alzato
·Saluti e lettera-riflessione sulla manifestazione per il futuro del pianeta
·Un'annosa 'quaestio', la presunta didattica delle competenze
·Profondo sud: i danni della legge 107 e il meridione sempre più povero
·Lettera al ministro Bussetti, autismo ed elezioni


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Formazione Superiore: Accademie e conservatori, la strada alternativa

Sondaggi
Accademie di belle arti
Accademie, conservatori e Isia (istituti superiori per l'industria artistica) oggi sono equiparati alle università tradizionali e rilasciano diplomi di primo e secondo livello riconosciuti dal Miur.
Le accademie di belle arti sono più di 40, ambite ogni anno da diverse migliaia di giovani selezionati in autonomia dagli istituti: prove orali, pratiche, spesso entrambe. Anche in virtù dell'autonomia universitaria, la gamma dell'offerta formativa è ampia: quattro le macro-aree di riferimento (arti visive, arti applicate, comunicazione, didattica) ognuna delle quali include diversi indirizzi di studio.
  Chi sceglie le arti visive potrà specializzarsi in grafica, pittura, scultura o decorazione. Chi sceglie le arti applicate approfondirà il restauro o la scenografia, oppure ancora il design o le teorie e tecniche della comunicazione visiva. Con un mercato dell'insegnamento ormai saturo e le prospettive di una carriera artistica ridotta al lumicino, i laureati in Belle arti cercano sbocchi professionali in altri ambiti, dalle agenzie fotografiche, all'editoria, così come nella moda e dello spettacolo
Conservatori
Sono 70 i conservatori in Italia: una cinquantina di strutture statali mentre le altre, parificate, sono gestite da enti locali. Tutti garantiscono la stessa offerta: un triennio di studi, alla fine del quale si consegue una laurea di primo livello, e un biennio di specializzazione che sfocia nella laurea di secondo livello.
Accedere a questi istituti non è facile. Anzitutto perché è previsto il numero chiuso, che varia a seconda dei conservatori e delle classi. In secondo luogo perché a tentare l'ingresso sono in molti: ogni anno su 30mila persone che ci provano, solo 1.500 entrano. Prerequisito fondamentale è il possesso di un diploma di maturità (anche se in casi di eccezionale bravura è concesso l'ingresso ai non diplomati, che però dovranno conseguire il titolo di scuola superiore prima della fine del conservatorio), ma soprattutto di adeguate competenze musicali. L'esame di ammissione prevede infatti un test d'ingresso che serve a verificare le abilità, che devono essere già di alto livello e di solito maturate grazie a un lungo percorso di studi precedente, che può anche essere superiore ai 10 anni.
L'offerta formativa è variegata. Ad esempio c'è chi sceglie di studiare per cinque anni un solo strumento: si va dal clavicembalo all'organo, dal pianoforte all'arpa, dal liuto alla chitarra, passando per gli ottoni e tutti gli altri strumenti musicali. Non c'è però solo la parte strumentale. Chi vuole può scegliere anche l'indirizzo compositivo - per scrivere musica, dirigere un coro o fare jazz - o l'area didattica, pensata per chi andrà a insegnare musica nelle scuole medie o nei licei musicali, ormai pronti al varo. Infine è stata data attenzione anche alla formazione delle nuove professionalità, specializzate nel composizione di musica elettronica come nelle tecnologie del suono
Accademie militari
Le accademie militari garantiscono la laurea a chi conclude il percorso di studi ed entra nei corpi di appartenenza. È così dal 1997, quando la riforma delle forze armate ha previsto che la formazione delle future eccellenze sia gestita a metà tra docenti universitari e ufficiali. Le accademie militari in Italia sono quattro: aeronautica (a Pozzuoli), guardia di finanza (a Bergamo), esercito (a Modena), marina (a Livorno). L'ingresso è subordinato al possesso dei requisiti d'età (meno di 22 anni) e al superamento di prove di cultura generale e test psico-attitudinali. Le lauree sono di primo e secondo livello.
Chi vuole far parte dell'esercito deve bussare all'accademia militare di Modena, dove si effettua un biennio di studi cui segue un triennio di specializzazione alla scuola di Torino. Qui è possibile conseguire la laurea in scienze strategiche ma anche in medicina, veterinaria, chimica e tecnologie farmaceutiche (l'obiettivo è l'ingresso nel corpo di sanità), oppure la laurea in ingegneria. A Modena studiano anche gli allievi ufficiali dei carabinieri, che seguono lezioni giuridiche per laurearsi, al termine del triennio successivo, alla scuola ufficiali di Roma, in giurisprudenza.
A Livorno dopo cinque anni di studio i 120 alunni decidono quale laurea conseguire: scienze marittime e navali, per entrare nello stato maggiore; ingegneria delle telecomunicazioni nel comparto delle armi navali; ingegneria navale nel genio; medicina e chirurgia nel corpo sanitario; giurisprudenza nel commissariato, mentre scienze del governo e dell'amministrazione del mare apre le porte delle capitanerie di porto.
I futuri top-gun dell'aeronautica italiana seguono invece un triennio in scienze aeronautiche a Pozzuoli e poi un biennio all'istituto di scienze militari aeronautiche di Firenze per conseguire la laurea specialistica. Non tutti sono destinati a volare: c'è chi si specializza in ingegneria (aerospaziale, civile ed elettronica) e chi diventa commissario a terra, grazie alla laurea in giurisprudenza.
L'accademia della guardia di finanza prevede infine un percorso formativo di cinque anni: alla fine del triennio svolto nella sede di Bergamo si consegue la laurea di primo livello mentre a conclusione del successivo biennio, nella sede di Roma di Castelporziano, è riconosciuta la laurea specialistica in scienze della sicurezza economica-finanziaria.
  (di Luca Davi  da http://www.ilsole24ore.com/art)








Postato il Venerdì, 10 giugno 2011 ore 20:15:00 CEST di Pasquale Almirante
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi