Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483690604 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4264 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1425 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
821 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
740 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
649 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Scuola pubblica e o privata: Organizzati in Sicilia i controlli sulle scuole paritarie

Ufficio Scolastico Regionale

PROTOCOLLO D’INTESA

TRA

REGIONE SICILIANA

ASSESSORATO AI BENI CULTURALI, AMBIENTALI E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE

 

E

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, UNIVERSITA’ E RICERCA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SICILIA

 

L’anno 2005, il giorno ____del mese di gennaio, presso l’Assessorato Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione,

tra

Ø      l’On. Prof. Alessandro Pagano, nella qualità di Assessore  ai Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione,

Ø      il Dott. _______________, nella qualità di Dirigente Generale del Dipartimento della Pubblica Istruzione dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione,

Ø      il Dott.Guido Di Stefano, nella qualità di Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;

Premesso

-         che l’art.20 dello Statuto della Regione Siciliana, approvato con Regio Decreto Legislativo 15 maggio 1946, n°455, prevede che il Presidente  e gli Assessori regionali svolgano nella Regione le funzioni esecutive ed amministrative concernenti le materie di cui agli artt.14 e 17, fra le quali sono comprese quelle relative all’istruzione  elementare, media ed universitaria;

-          che l’art.9 del Decreto del Presidente della Repubblica 14 maggio 1985, n°246, recante “Norme di attuazione dello Statuto della Regione Siciliana in materia di pubblica istruzione” ha previsto che, fino a quando non sarà diversamente provveduto, per l’esercizio delle attribuzioni previste nel Decreto, l’Amministrazione Regionale si avvale degli organi e degli uffici periferici del Ministero della Pubblica Istruzione esistenti nel territorio della Regione e del personale ivi in servizio, il quale nello svolgimento delle funzioni attribuite alla regione, ha l’obbligo di seguire le direttive dell’Amministrazione Regionale;

-         che la Legge 10 marzo 2000, n°62, recante “Norme per la parità scolastica e disposizioni sul diritto allo studio e all’istruzione”, prevede che:

o       il sistema nazionale di istruzione è costituito dalle scuole statali e dalle scuole paritarie private e degli enti locali (art. 1 - 1°comma);

o       il Ministero dell’Istruzione accerti l’originario possesso e la permanenza dei requisiti per il riconoscimento della parità (art.1 – 6° comma);

-         che, nel territorio della regione Siciliana, l’Amministrazione regionale esercita le competenze in materia di riconoscimento della parità e di accertamento del possesso e permanenza dei requisiti per il riconoscimento medesimo,

-         che, ai sensi della Circolare 18 marzo 2003, n°31, del Ministro dell’Istruzione, è necessario procedere all’accertamento della permanenza dei requisiti prescritti per il riconoscimento della parità, mediante apposite verifiche da disporre con periodicità non superiore  a tre anni;

-         che l’Amministrazione Regionale intende adeguarsi alle disposizioni ministeriali per quanto concerne l’accertamento della permanenza dei requisiti per il mantenimento della parità

-         che l’Amministrazione Regionale non dispone di un proprio corpo ispettivo che possa svolgere le funzioni di verifica  della permanenza dei requisiti per il riconoscimento della parità, nelle scuole paritarie;

-         che, presso la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia del MIUR, è funzionante un Servizio ispettivo, composto, in atto,  da n° 14 Dirigenti Tecnici;

-         che, per l’espletamento delle funzioni di verifica  della permanenza dei requisiti nelle scuole paritarie, l’Assessorato Regionale ai Beni Culturali, Ambientali e Pubblica Istruzione intende avvalersi degli organi periferici del Ministero dell’Istruzione;

-         che il numero dei Dirigenti Tecnici del Servizio Ispettivo funzionante presso la Direzione dell’Ufficio Scolastico regionale della Sicilia è insufficiente ad assicurare le verifiche presso tutte le scuole paritarie della Sicilia, con periodicità triennale;

-         che, per assicurare le verifiche presso tutte scuole paritarie della Sicilia,  è indispensabile, quindi,  avvalersi oltre che dei Dirigenti del predetto Servizio Ispettivo, anche di altro personale in possesso di adeguate competenze;

-         che i dirigenti scolastici delle scuole statali, in quiescenza da non oltre tre anni,  hanno competenze ed esperienze adeguate ad effettuare verifiche presso le scuole paritarie;

 

Si conviene quanto di seguito

 

Art. 1 – Le premesse fanno parte integrante del presente protocollo.

Art. 2 – -  Presso tutte le scuole  paritarie dell’infanzia e dell’istruzione primaria e secondaria vanno effettuate verifiche periodiche, per l’accertamento della permanenza dei requisiti per il riconoscimento della parità.

Art. 3 – Le verifiche saranno disposte presso ciascuna scuola paritaria con periodicità non superiore a tre anni, sulla base di apposito piano annuale regionale.

Art. 4 – Il piano regionale delle verifiche sarà predisposto entro il 30 settembre di ogni anno dal Servizio Ispettivo funzionante presso la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia. In prima applicazione del presente protocollo, il piano regionale delle verifiche  per l’anno scolastico 2004/2005 sarà predisposto entro il 31 gennaio 2005.

Art. 5 – Il piano regionale delle verifiche terrà conto anche delle esigenze segnalate dai dirigenti dei centri servizi amministrativi della Sicilia, entro il 15 settembre di ogni anno.

Art. 6 – Ferma restando la periodicità non superiore al triennio, le verifiche saranno effettuate ogni qualvolta ritenuto opportuno o necessario dall’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione o dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia, anche a seguito di segnalazioni ricevute dai dirigenti della stessa direzione generale, dai dirigenti tecnici del servizio ispettivo o dai dirigenti dei centri servizi amministrativi.

Art. 7 – Il piano regionale delle verifiche, formulato secondo criteri di massima economicità,  dovrà essere sottoposto alla preventiva approvazione dell’Assessore Regionale ai BB.CC.ed AA. e della Pubblica Istruzione, anche al fine di assicurare la copertura finanziaria necessaria per la corresponsione  dei compensi dovuti per l’attività ispettiva espletata.

Art. 8 – Il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia disporrà le visite di verifica presso le scuole paritarie entro 15 giorni dalla ricezione del piano annuale approvato dall’assessore Regionale alla Pubblica Istruzione.

Art. 9 – Le visite presso le scuole paritarie, per la verifica della permanenza dei requisiti per il riconoscimento della parità, saranno effettuate dai dirigenti tecnici del servizio ispettivo costituito presso la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia.

Art. 10 – In considerazione del fatto che il numero dei dirigenti tecnici del Servizio ispettivo dell’Ufficio Scolastico Regionale, in atto,  non è sufficiente ad assicurare le visite presso tutte le scuole paritarie della Sicilia, le verifiche presso le scuole paritarie dell’infanzia saranno effettuate anche dai dirigenti scolastici di scuole statali, in pensione da non oltre un triennio,  che avranno dato la propria disponibilità.

Art. 11 – I  Dirigenti,  Tecnici o Scolastici in pensione,  effettuati gli accertamenti presso le scuole paritarie, dovranno formulare analitica relazione conclusiva entro e non oltre 90 giorni dal ricevimento dell’incarico. Eventuali irregolarità riscontrate nel corso delle verifiche  dovranno essere contestate alle scuole paritarie per consentirne la regolarizzazione entro un congruo termine. La relazione ispettiva conclusiva dovrà contenere esplicito e motivato parere in ordine al mantenimento o meno del riconoscimento della parità. L’Assessorato regionale ai BB.CC. ed AA. e della Pubblica Istruzione si riserva la facoltà di predisporre un modello di relazione che dovrà essere adottato da tutto il personale incaricato delle visite ispettive.

Art. 12 – La relazione ispettiva sarà consegnata al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia che la invierà, con la propria proposta, all’Assessorato Regionale ai BB.CC.e AA.  e della Pubblica Istruzione,  per le determinazioni di competenza.

Art. 13 – I dirigenti scolastici in pensione,  che avranno effettuate visite ispettive presso le scuole paritarie avranno diritto ad un compenso forfetario.

Art. 14 – La misura del compenso sarà stabilita dall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione.

Art. 15 – La spesa occorrente per la corresponsione dei compensi ai dirigenti scolastici in pensione sarà interamente sostenuta dalla Regione Siciliana che provvederà ad accreditare le somme necessarie all’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia. Il compenso sarà corrisposto dall’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia. Eventuali rimborsi per spese di viaggio, vitto ed alloggio dovranno essere autorizzati preventivamente dall’Assessorato Regionale ai Beni Culturali ed Ambientali e della Pubblica Istruzione. Il compenso sarà corrisposto solo dopo che l’incarico ispettivo sarà concluso con una relazione redatta secondo le modalità stabilite nel precedente art.11.

Art. 16 - Il presente protocollo avrà durata per il triennio 2004/2005 – 2005/2006 – 2006/2007 ed è rinnovabile per i successivi trienni, previo accordo tra le parti.

Art. 17 – La violazione,  anche parziale,  di quanto previsto negli articoli precedenti comporta la risoluzione automatica del presente protocollo.

Art. 18 – Poiché quanto concordato non può essere in contrasto con la legislazione statale o regionale, eventuali modifiche legislative che comportino l’illegittimità o l’inapplicabilità di una o più parti dell’intesa determineranno l’immediata ed automatica risoluzione del presente protocollo.

 

Letto, confermato e sottoscritto.

 

 

Palermo_________

 

 

L’ASSESSORE AI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI  E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DELLA REGIONE SICILIANA

 

On. Prof. Alessandro Pagano _________________________________________________

 

IL DIRIGENTE GENERALE DEL DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DELL’ASSESSORATO AI BENI CULTURALI ED AMBIENTALI  E DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE DELLA REGIONE SICILIANA

 

Dott._____________________________________________________________________

 

IL DIRETTORE GENERALE DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA SICILIA DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

 

Dott. Guido Di Stefano_____________________________________________________                                                                         

 

 









Postato il Mercoledì, 12 gennaio 2005 ore 18:36:46 CET di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi