Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 495487507 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2020

Lettera aperta alla Ministra Lucia Azzolina
di m-nicotra
3746 letture

Francesco Paratore Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto 'Gabelli' di Misterbianco. I Commissari: lodevole iniziativa che dovrà coinvolgere tutte le scuole.
di a-oliva
1298 letture

Cara Lucia Azzolina, prima che diventassi ministro, eri d’accordo su tutto quello che ho scritto in questo articolo. Oggi lo sei ancora?
di m-nicotra
1289 letture

'Agata, Vergine e Martire' di Pino Pesce al Teatro Sangiorgi di Catania. Una sacra rappresentazione multimediale fra medievalità e contemporaneità
di m-nicotra
1287 letture

Io non sono così cattivo. Questo personaggio mi fa stare male. Non mi piace anche se lo interpreto. La banalità del male!
di m-nicotra
1243 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Dopo Sant’Agata - Culto e devozione. Le Candelore abbiano un rettore spirituale
·Scuola di Formazione Politica per il bene comune. Al via sabato a Catania la seconda edizione organizzata da Fondazione Sussidiarietà e Futurlab.
·Giornata di studio 'Dentro il Processo Penale Minorile: la Persona e la Comunità, l'Educazione e la Responsabilità'
·'Agata, Vergine e Martire'. Dramma sacro di Pino Pesce al teatro Sangiorgi, di Catania
·Tre discorsi sull’ebraismo - Gershom Scholem


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: IL TEMPO DI WOODSTOCK:CRONACA DI UNA RIVOLUZIONE MANCATA

Rassegna stampa
Ernesto Assante, Gino Castaldo
Il tempo di Woodstock
Laterza, 2009, 182 pp., euro 15

40 anni da Woodstock, 40 anni dal rivoluzionario raduno che segnò una generazione, ne influenzò molte altre e cristallizzò nella memoria collettiva le icone di alcune band e di certi musicisti entrati di diritto nella storia della musica e della cultura pop.
Ernesto Assante e Gino Castaldo hanno colto la ricorrenza di questo anniversario per ripercorrere tanto un momento storico quanto il variegato universo simbolico che venne formandosi, prima e dopo la sua celebrazione, intorno ad esso.

Woodstock infatti non si manifestò semplicemente in quei fatidici tre giorni di agosto del 1969, dal 15 al 17, ma fu il prodotto di quello che gli autori definiscono “un grande laboratorio, o meglio le prove generali per un mondo libero”.
Fu infatti dalla baia di San Francisco che si liberò il vento del cambiamento, una ‘nuova ondata’ che ebbe come fulcro il variopinto quartiere collinare di Haight-Ashbury.
Musica, droghe, nuove filosofie, pacifismo guidarono “un’esplosione di vitalità e creatività liberata senza precedenti”.
Era l’America degli hippy, di guru come il poeta Allen Ginsberg e di Timothy Leary il quale teorizzava l’imminente approssimarsi di un mondo ‘davvero nuovo’.
Alimentatisi a questa ‘fonte meravigliosa’, gruppi come i Grateful Dead, i Charlatans, i Jefferson Airplane e i Mamas and Papas non facevano altro che rendere la loro musica un ulteriore e ancor più immediato veicolo di questa rivoluzione culturale in atto.

Nell’aria si avvertivano le ‘buone vibrazioni’, le good vibrations di Brian Wilson, dei suoi Beach Boys e di una generazione che non voleva il potere in quanto tale ma si auspicava di poter trovare delle ‘zone libere’ della società in cui praticare la ‘propria rivoluzione’.
Il motel del giovane Elliot Tiber e la proprietà dell’allevatore Max Yasgur riuscirono a fornire per pochi giorni un luogo fisico e allo stesso tempo simbolico per mettere in scena le aspettative di migliaia di giovani.
È proprio la cronaca di quei tre giorni di ‘pace, amore e musica’ che costituiscono il fulcro del racconto dei due autori, i quali si sono esaltati nel rievocare un momentum che da musicale diventò immediatamente il romanzo di formazione della cultura giovanile dell’epoca.
Un romanzo che ha come protagonisti milioni di giovani ma anche Joe Cocker, Pete Townshend, Janis Joplin, Robbie Robertson, Neil Young, Santana e quel ragazzo di Seattle che aveva il vizio di dare fuoco alle sue chitarre: Jimi Hendrix.
Un romanzo che si conclude con la vittoria dei suoi protagonisti musicali e delle loro performance, come l’immortale With a little help from my friends stravolta dal furore disperato e lisergico al tempo stesso di Cocker.

Un racconto avvincente che vede invece un’intera generazione doversi piegare al peso che l’evento stesso avrebbe assunto, trasformando i propri idoli da ‘fratelli’ a ‘divi rock’ e inducendo la piena mutazione della musica in ‘merce’.
Una parabola storica in cui il potere di fuoco della guerra del Vietnam avrebbe continuato a mietere vittime anche tra di loro e vicino a loro.
Il tempo di Woodstock è pertanto la cronaca minuta e appassionata di una rivoluzione mancata ma indimenticabile, ancora viva e pulsante nelle memorie e nelle orecchie dei partecipanti del raduno e soprattutto di coloro che sono stati raggiunti a ‘ondate’ nel corso degli anni dal grido liberatorio di una generazione mai così viva.

Francesco Zippel








Postato il Martedì, 22 dicembre 2009 ore 00:00:00 CET di Salvina Torrisi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi