Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547608024 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1915 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1871 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1787 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1729 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1710 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: Istruzione e università al divorzio- L'agenda del governo Prodi prevede la scissione del dicastero. Bindi e Asor Rosa i nomi in lizza.

Rassegna stampa

Nuove medie e sperimentazione dei licei le prossime sfide

 Con un contenzioso interno per l'equiparazione delle indennità dei dipendenti dei due rami dell'amministrazione, quelle dell'università erano più basse, chiuso da poco. Ora si ricomincia. Già, perché stando al casellario del governo di Romano Prodi, l'Istruzione tornerà a essere un ministero a se stante.
I giochi governativi sono al momento sospesi, in attesa di verificare come si chiuderà la partita per il Quirinale. Una partita che impegna il centro-sinistra anche, e forse sopra tutto, sul fronte interno. Solo dopo le elezioni del nuovo capo dello stato, Prodi riprenderà in mano lo scacchiere di governo.

 In questo scenario, è ancora il nome di Rosy Bindi (Margherita) il più accreditato per l'Istruzione, ministero per il quale si è registrata la rinuncia di Clemente Mastella. Il nome del leader dell'Udeur era stato fatto con insistenza in occasione della travagliata elezione del presidente del senato. Ma Mastella ha declinato (´un ministero troppo delicato', ha risposto, ´non ci sono i numeri in parlamento per rifare la riforma Moratti'), concentrando i suoi desiderata sul dicastero della difesa. Per l'università e ricerca il nome più ricorrente è quello di Alberto Asor Rosa. In corsa, anche Nicola Tranfaglia.

La scelta del ministro sarà il primo segnale della politica che il governo porterà in campo sui due fronti. Messa da parte ogni tentazione di mandare completamente a monte la riforma Moratti, saranno possibili però modifiche più o meno radicali, che dipenderanno appunto dall'approccio e dalla mission del ministro. Per esempio, sul fronte della scuola primaria, resterebbe confermato il modello 5+3, nel ciclone invece l'articolazione oraria e i relativi programmi, che sono al momento provvisori.

Per il secondo ciclo, c'è chi a sinistra auspica un intervento legislativo che rimetta mano all'obbligo scolastico e alla biforcazione tra licei e istituti professionali.

E chi, invece, nell'area moderata, pensa solo a un rimaneggiamento della struttura dei licei, bloccando la sperimentazione che dovrebbe partire a settembre: una più netta distinzione tra licei generalisti e licei tecnici, e rilancio della filiera tecnico-professionale. Per l'esame di maturità, potrebbe rispuntare la commissione mista, con metà dei componenti esterni. Una riforma, questa, che comunque non è all'ordine del giorno per quest'anno. (riproduzione riservata)


da tecnicadellascuola.it
Sabato, 13 Maggio 2006
Un Ministero o due ? Difficoltà per Prodi
di Reginaldo Palermo

Non è ancora sciolto il nodo dell'assetto del Ministero Istruzione e Università. Per esigenze "politiche" potrebbe essere diviso, ma Cgil e Cisl fanno sapere di essere contrari. Andrea Ranieri (DS): "Sarebbe meglio un Ministero unico. La filiera del sapere ha bisogno di una gestione unitaria"
L’ ulivista Rosy Bindi all’Istruzione e un nome indicato dai DS (sembra indebolirsi la candidatura di Asor Rosa) all’Università, due Ministri per due Ministeri: è l’ipotesi alla quale sta lavorando Romano Prodi che tra il 15 e il 16 maggio potrebbe avere già definito l’intera "squadra" di Governo.
Ma sulla soluzione che si sta prospettando per Istruzione e Università il Presidente del Consiglio "in pectore" sta già incassato alcuni no di un certo peso.
Sia Cisl sia Cgil considerano sbagliato separare i due Ministeri."Se si confermasse questa scelta - ha dichiarato il segretario nazionale di Cgil-Flc Enrico Panini all’Agenzia Italia - la considereremmo un errore. Scuola e università devono far capo ad un'unica gestione perchè il sapere deve avere una politica globale, pur nel rispetto delle ovvie specificità".
Altrettanto netto è il giudizio di Francesco Scrima, segretario nazionale di Cisl-Scuola: "L'istituzione che si occupa dell'educazione deve corrispondere al percorso di formazione. E la formazione non si ferma a livello di scuola primaria e secondaria perchè prosegue con il percorso universitario e l'intero arco deve avere una sua coerenza. Dividere il ministero può rispondere a esigenze di carattere politico, ma certamente non risponde a criteri giusti di gestione del percorso formativo".
E Andrea Ranieri, neo-senatore dell’Ulivo, responsabile del Dipartimento scuola per i DS, sentito direttamente da noi è molto esplicito: "Ritengo che il Ministero debba essere unico, per almeno due buoni motivi: in primo luogo l’autonomia delle Istituzioni scolastiche e delle stesse Università richiede un Ministero con compiti di indirizzo e non di gestione; in secondo luogo ritengo che per la filiera del sapere debba essere prevista una gestione del tutto unitaria. Oltretutto non dimentichiamo che la riforma del titolo V della Costituzione assegna alle Regioni funzioni molto significative proprio in materia di programmazione complessiva dell’offerta formativa."
"Se poi - aggiunge Ranieri - Istruzione e Università dovessero malauguratamente essere separate, bisognerà garantire una forte integrazione dei due Ministeri: il 60 per cento dei giovani che escono dalla secondaria superiore si iscrive all’Università e questo è un dato di cui bisogna assolutamente tenere conto".
"In ogni caso - conclude Adrea Ranieri - la discussione è ancora in corso ed è meglio aspettare due-tre giorni per tirare le conclusioni. Nei primi giorni della settimana ci sarà sicuramente una schiarita"

 









Postato il Domenica, 14 maggio 2006 ore 20:03:01 CEST di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi