Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 585699163 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2024

Gran Galà 2024 del Convitto Cutelli: l’addio delle quinte classi fra danze, sorrisi e lacrime
di a-oliva
446 letture

Aperitivo culturale, III edizione: un anno di Redi
di m-nicotra
378 letture

QUANDO PARLA LA MUSICA. Festival internazionale dei Cori in Val Pusteria. La Sicilia presente con il coro di voci bianche “Vincenzo Bellini”
di a-oliva
367 letture

Tre, due, uno… si parte!!!! Dall’Italia all’America viaggiando con la lettura
di m-nicotra
367 letture

Esami di Stato a.s. 2023/24 - Pubblicazione nomine Commissione
di m-nicotra
357 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·Il Presidente dell'Associazione degli ex allievi del Convitto Nazionale ''M. CUTELLI'' Prof. Filippo Galatà, ha donato al Dirigente Scolastico Prof. Stefano Raciti lo stemma in legno del Casato Cutelli.
·GRAN CONCERTO DI BENEFICENZA per “La Civita” di Catania
·Dal Pozzo di Gammazita una rete di associazioni per conoscere la città
·Venerdì 16 Luglio alle ore 19, presso la Corte Vaccarini del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” presentazione del libro degli Ing. Gaetano e Fabrizio D’Emilio: #ACCADDEACATANIA
·UCIIM Sezione di Tremestieri Etneo. Incontro con l’autore: Roberto Russo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


INVALSI: Urge, mi pare, un esamino di coscienza

Rassegna stampa

"Come insegnante, io certo sono desolata che l'attuale governo tagli posti e non conceda aumenti, ma devo anche e soprattutto interrogarmi sul mio lavoro, ovvero sui risultati che ottengo; a me preoccupa che un mio allievo, uscito dalla mia classe, non sia in grado di passare i test di ammissione a una facoltà universitaria, non abbia gli strumenti per completare fino alla laurea il suo corso di studi, e infine possa non trovare lavoro per scarsa preparazione. Mi importa molto il rapporto tra i risultati ottenuti e le risorse impiegate per ottenerli. E soprattutto mi chiedo come tale rapporto possa essere così negativo. Colpa degli insegnanti, sempre più indottrinati di pedagogichese e sempre meno preparati nelle loro materie? Colpa degli allievi, sicuri che tanto poi, colmati o no i benedetti debiti, andranno sempre e comunque avanti, trainati da un'eterna e bonaria scuola-slitta? Colpa dei genitori che chiedono solo che i figli siano promossi e felici?" (dal giornale La StampaWeb)

Gli alibi fra i banchi - di Paola Mastrocola

Tagli alla scuola. Annunciati, ritrattati, confermati, smentiti... non importa. Si parla di tagli, ed è subito rivolta, minaccia, scoramento.

Già. Questo governo ci aveva detto che la scuola gli stava molto a cuore e ora guarda cosa ci combina. Se volessimo fare un discorso alto e quasi sublime, diremmo che il segnale non è bello: ci piace poco che proprio questo governo implicitamente ci dica che sulla scuola - ovvero sulla formazione dei giovani che sono, con un'espressione certo vieta ma molto efficace, il futuro del nostro Paese - non vuole investire. Ma lasciamo da parte il sublime. Taglio di risorse vuol dire posti di lavoro in meno. Un minor numero di insegnanti e dunque un minor servizio reso agli allievi. Automaticamente il cittadino traduce: la scuola va a rotoli, era già malata, ora sarà in fin di vita. Offriva poco, ora offrirà ancor meno.

Se andiamo a guardare bene, però, nelle tabelle e nelle percentuali, non è che l'Italia riservi così pochi soldi alla scuola: l'incidenza della spesa per l'istruzione sul Pil è più o meno nella media europea. Ma, dato ancor più sconcertante, l'Italia riserva moltissimo alla scuola in termini di insegnanti, siamo ai vertici della classifica: un insegnante ogni 11 allievi! Abbiamo davanti a noi solo la Danimarca.

Ammetto di avere poca dimestichezza con dati e tabelle, ma facendo ancora un piccolo sforzo e tornando con la memoria ai dati dei test internazionali Pisa, cioè quei test che misurano le capacità dei ragazzi di ogni singolo Paese in materie quali la matematica e la comprensione dei testi ovvero la lettura, ricordo che lì invece siamo agli ultimi posti: abbiamo dietro di noi solo la Grecia. E come se non bastasse, i test nazionali dell'Invalsi ci rivelano che le performances dei nostri allievi peggiorano drasticamente quando si passa dalle elementari alle medie e dalle medie alle superiori. Come a dire che più anni studiano, meno imparano.

Ricapitolando, siamo tra i primi come numero di insegnanti, e siamo tra gli ultimi nella scala dell'apprendimento. Bel risultato davvero! Dicendolo in parole ancora più semplici: impieghiamo tantissimi insegnanti e sforniamo pochissimi allievi preparati. Ovvero, con il massimo di "forza lavoro docente" otteniamo il minimo di risultati.

Per una volta, vorrei non fare il solito mio discorso sul valore culturale altissimo che la scuola dovrebbe avere. Non parlerò di letteratura, e del solito Dante, bensì… di bieca produttività! Credo che la scuola oggi possa, ahimè, vantare una bassissima produttività: costa abbastanza e produce poco.

Certo, sarebbe drammatico se ora il governo tagliasse le risorse. Ma, lasciando da parte i pur dirompenti problemi che riguardano stipendi e occupazione, credo che la scuola adesso debba soprattutto interrogarsi sulla sua scarsa produttività. Io non penso che, aumentando il numero dei docenti o il loro stipendio, aumenterebbe la qualità dell'insegnamento e quindi la preparazione dei nostri allievi. Non lo penso affatto. E temo, anzi, che il discorso economico possa servire ancora una volta da alibi e assolva ancora una volta tutti: se la scuola non funziona, è perché lo Stato non le riserva adeguate risorse finanziarie. Punto. Quindi, possiamo tutti allegramente continuare a non far funzionare un bel niente, tanto non dipende da noi.

Come insegnante, io certo sono desolata che l'attuale governo tagli posti e non conceda aumenti, ma devo anche e soprattutto interrogarmi sul mio lavoro, ovvero sui risultati che ottengo; a me preoccupa che un mio allievo, uscito dalla mia classe, non sia in grado di passare i test di ammissione a una facoltà universitaria, non abbia gli strumenti per completare fino alla laurea il suo corso di studi, e infine possa non trovare lavoro per scarsa preparazione. Mi importa molto il rapporto tra i risultati ottenuti e le risorse impiegate per ottenerli. E soprattutto mi chiedo come tale rapporto possa essere così negativo. Colpa degli insegnanti, sempre più indottrinati di pedagogichese e sempre meno preparati nelle loro materie? Colpa degli allievi, sicuri che tanto poi, colmati o no i benedetti debiti, andranno sempre e comunque avanti, trainati da un'eterna e bonaria scuola-slitta? Colpa dei genitori che chiedono solo che i figli siano promossi e felici?

Urge, mi pare, un esamino di coscienza.
 









Postato il Sabato, 30 settembre 2006 ore 10:46:16 CEST di Salvatore Ravida
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3.66
Voti: 3


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.41 Secondi