Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 503145224 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2020

Cosa sarà?
di a-oliva
1564 letture

Compiègnie, l’esame di Stato e la vita che verrà ...
di a-battiato
1391 letture

Personale A.T.A. - Mobilità a.s. 2020/2021 - Movimenti
di m-nicotra
1230 letture

Sogno di una notte di inizio estate tra esame di stato e ricordi di una ormai lontana ... Stoccolma
di m-nicotra
994 letture

Contro la 'scuola che licenzia'. Manifestazione nazionale degli insegnanti, mercoledì 8 luglio 2020
di a-battiato
659 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Andrea Oliva
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'
· ATA internalizzati: 1 luglio manifestazione in piazza Montecitorio per ottenere il full-time
·Tavolo di conciliazione: risposte insoddisfacenti da parte del Ministero. I Sindacati indicono lo sciopero della scuola l’8 giugno. Per ripartire servono investimenti straordinari, non piccoli aggiustamenti
·Fallita la conciliazione fra sindacati e Ministero, proclamato lo sciopero della scuola per l'8 giugno
·Gissi: per riaprire le scuole in sicurezza molti i problemi da affrontare, e il personale non basta.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: Colloquio di esame: CITTADINANZA e COSTITUZIONE

Redazione
Nella conferenza stampa di presentazione dei nuovi criteri per gli esami orali in tempo di Covid-19   che inizieranno il 17 giugno,  il Ministro Lucia Azzolina  ha  dichiarato che l'esame del secondo ciclo partirà dalla discussione di un elaborato sulla materia di indirizzo, oggetto del secondo scritto seguirà con l’approfondimento di un breve testo di italiano studiato durante il quinto anno e con l’analisi del materiale predisposto dalla commissione sulle altre materie nell’ambito dei paletti fissati dal Documento del 15 maggio. Ultimo step il racconto dell’esperienza di alternanza scuola-lavoro, finché è stato possibile svolgerla, e si concluderà con Cittadinanza e Costituzione, ed ha aggiunto: "Mi piacerebbe che, fra le conoscenze e competenze previste da C&C, i docenti abbiano la possibilità di confrontarsi con gli studenti in sede di esame con l'esperienza vissuta durante la quarantena” 
Lo ribadisce Luciano Corradini, già Sottosegretario all’Istruzione e tenace sostenitore dell’importanza dell’Educazione Civica e della cittadinanza attiva alla luce dei valori della Costituzione ed anche se collocate come “ultimo step” del colloquio interdisciplinare, le considerazioni degli studenti sull’esperienza di cittadinanza vissuta sulla propria pelle saranno indicative della maturità critica e riflessiva conseguita.

Gli studenti sono stati protagonisti attivi di un evento epocale che ha cambiato la storia, gli stili di relazione, i comportamenti sociali e che ha segnato angoscia, paura, dubbio, prevenzione, sospetto. Tutti elementi e fattori che hanno fortemente inciso sulla formazione e sul carattere di ciascuno, anche se non possono esistere regole fisse e omologate,
Il colloquio di esame, momento conclusivo del percorso scolastico, non può non tener presente quanto di recente è avvenuto, rinforzato o indebolito dalla pratica della didattica a distanza, che tra luci ed ombre ha segnato un momento storico di innovazione metodologica e didattica nella scuola italiana.
Ora è il momento di fare sintesi degli apprendimenti e mettere in luce le competenze acquisite, dimostrare a se stessi prima e alla commissione dopo di essere cresciuti, di aver maturato pensieri, concetti, idee, valori che gli insegnanti hanno trasmesso ed alcuni hanno anche testimoniato con professionalità e qualità d’insegnamento.
Certamente un colloquio che impone due metri di distanza tra il candidato e la commissione e con tanto di mascherine, ha un’aria di incontro artificiale e artificioso per i mille condizionamenti imposti dalle vigenti disposizioni di prevenzione.
L’atteggiamento dei docenti oscilla tra la comprensione dei disagi subiti dai ragazzi, costretti a restare lontani da scuola per il lockdown, e l’insoddisfazione per non aver potuto portare a termine il lavoro didattico programmato, e non solo l’ultimo anno, ma un cammino di accompagnamento e di formazione che è durato cinque anni e che ha registrato una reale crescita e una vera maturazione.
La verifica e la testimonianza dei valori di cittadinanza “incontrati” nel cammino scolastico formativo e interdisciplinare risponde a quel principio e finalità della scuola che ha il compito di “formare l’uomo e il cittadino”. La consapevolezza di essere portatori di diritti come persone, che la Costituzione scandisce nei primi 12 articoli  e  attivi e responsabili nel rispetto dei doveri del cittadino, dovrebbe  emergere  tra le righe dell’elaborato e tra le pieghe di colloquio interdisciplinare.
Se gli insegnamenti trasmessi hanno prodotto un apprendimento efficace, lo studente metterà in evidenza le modifiche apportate al proprio modo di pensare, di sentire e di agire.
Le regole apprese accompagnano il comportamento civico degli studenti che la scuoìa licenzia come “maturi” e pronti ad affrontare il mondo del lavoro o la prosecuzione degli studi universitari, e sarà proprio questo il segno di qualità di una scuola che educa e forma cittadini attivi e responsabili.
Le pratiche democratiche di vita scolastica, assemblee di classe e di istituto, consulte giovanili, partecipazioni ai progetti didattici anche esterni alla scuola, gemellaggi, scambi culturali, Erasmus, sono tutte occasioni formative che, se ben condotte, lasciano un segno indelebile.
Se la scuola non ha “insegnato”, lasciando un vero ed incisivo segno di educazione, ha fallito la sua missione, disattendendo le finalità istitutive che comprendono in maniera unitaria e compatta: l’istruzione e la formazione.

Giuseppe Adernò








Postato il Venerdì, 05 giugno 2020 ore 08:05:00 CEST di Andrea Oliva
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



Argomenti Correlati

Redazione

contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi