Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 480106450 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
maggio 2019

Chi ha sospeso la docente di Palermo deve dimettersi
di m-nicotra
861 letture

Maggio dei libri per il liceo G. Lombardo Radice tra le molteplici manifestazioni della città Metrolitana di Catania
di m-nicotra
848 letture

Introduzione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di video sorveglianzaper i dirigenti pubblici e per il personale pubblico. Richiesta di abrogazione
di m-nicotra
665 letture

Al Comune di Catania l’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” celebra la 'giornata della Memoria tra ieri e oggi' – Never Again
di m-nicotra
659 letture

Necessità di tutelare i diritti acquisiti e salvaguardare la titolarità dell’insegnamento per le docenti e per i docenti della classe di concorso A-21
di m-nicotra
613 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Scendere tra i banchi
·Premio Internazionale 'La poesia siamo noi', dell’Associazione Culturando
·Papa Francesco abbraccia i Ragazzi Sindaci di Catania
·Presentazione del volume 'Storia mondiale della Sicilia' del prof. Giuseppe Barone - 16 maggio 2019
·Il Leviatano sparito


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Percorsi didattici: Renato Foresti 1900-1973. Firenze, sabato 4 maggio 2019

Redazione
Dal 5 al 30 maggio 2019 nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in via Ricasoli n.68 (angolo Piazza San Marco) a Firenze, è visitabile con ingresso gratuito la mostra “Renato Foresti 1900-1973”, a cura di Domenico Viggiano e Enrico Sartoni. A quasi cinquant’anni dalla morte del pittore Renato Foresti e in occasione del sessantesimo anniversario della mostra a lui dedicata nel 1958 all’Accademia delle Arti del Disegno per volontà di Giovanni Colacicchi, l’attuale esposizione, realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana, intende riordinare il corpus dei dipinti, dei disegni e dei documenti riconducibili alla sua attività e restituirne i valori artistici, umani e ideali alla luce di una rinnovata prospettiva interpretativa e valutazione critica correlata ai fenomeni artistici del dopoguerra a Firenze.

Nato a Napoli nel 1900, Renato Foresti si trasferì a Firenze per la sua professione d’ingegnere e dirigente aziendale; dotato di una particolare e precoce attitudine al disegno, al colore e all’invenzione compositiva fu pittore di grande successo e intellettuale impegnato in un costante dialogo con artisti e letterati. Dai primi anni ’50 si dedicò anche alla narrativa e scrisse brevi racconti, spesso autobiografici, caratterizzati da uno spiccato senso ironico. Seppe armoniosamente coniugare ambiti professionali anche molto diversi, con stile personalissimo e scegliendo di non aderire a nessuno dei numerosi paradigmi in cui si strutturarono la pittura e la grafica del Novecento. Dalla metà degli anni ’40 la ricerca artistica di Foresti è incentrata sulla vita lavorativa in fabbrica e nelle opere ritrae scene di lavoro i cui protagonisti rappresentano il suo universo quotidiano popolato dai volti dei colleghi: un’inclinazione, questa, certamente riconducibile alla professione d’ingegnere per
cui, dal 1943, ricoprì l’incarico di direttore tecnico della Toscana Gas. Anche talune vicende della vita personale hanno permeato i caratteri della sua arte: la guerra, il patriottismo respirato in famiglia con le memorie dell’unità d’Italia appese sui muri di casa sono elementi che nutrirono il realismo di Foresti, mai amaro o disilluso, bensì completamente fiducioso nel fatto che l’apporto di ogni singolo individuo possa contribuire alla crescita collettiva.
Sessantacinque opere realizzate con tecnica a olio su supporti diversi (tela, tavola e cartone) e una quarantina di disegni a penna su carta ripercorrono l’intera produzione di Foresti secondo un ordine cronologico e attraverso l’ausilio di un apparato interpretativo volto a facilitarne la comprensione.

Domenico Viggiano e Enrico Sartoni, curatori dell’esposizione, affermano che Foresti “fu intento a bloccare quell’attimo che non sfuma, non sfoca, non tramuta la realtà, ma la rivela. Questo sentimento si percepisce con forza nella grande galleria di uomini e di donne che Foresti ritrasse. In quelle opere la forma e il colore prendono improvvisamente vita sulla tela per donare, oltre l’obiettività di una fotografia, la sensazione di un contatto”.

Cristina Acidini, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno, sottolinea come nelle tele dell’artista “officine, fonderie, impianti, moli brulicanti, perfino un deposito di rottami ferrosi, prendono un piglio grandioso, al di fuori però d’ogni retorica o volontà celebrativa. Vi si percepisce la sobria soddisfazione per un progresso industriale, che non poteva all’epoca esser considerato se non in termini positivi”.

Le opere di Renato Forestisi trovano in collezioni pubbliche e private, tra cui quella del Comune di Firenze e di Toscana Energia. La mostra “Renato Foresti 1900-1973”, resa possibile anche grazie alla disponibilità dei figli, le professoresse Luciana Aigner-Foresti (Emerito dell’Università di Vienna), Maria Luisa Foresti-Sestini (Emerito dell’Università di Firenze) e Ing. Paolo Foresti, è arricchita da un catalogo edito da Masso delle Fate con i testi di Cristina Acidini, Simonella Condemi, Maria Luisa Foresti Sestini, Cristina Frulli, Enrico Sartoni e Domenico Viggiano.
In occasione della mostra, Masso delle Fate pubblica anche il volume “Sul filo dei ricordi. Novelle di un tempo lontano”, dove sono raccolti venti racconti scritti da Renato Foresti, corredati da alcuni suoi disegni.

La mostra sarà visitabile dal 5 al 30 maggio 2019 con i seguenti orari:
Da martedì a sabato: ore 10.00-13.00 e 17.00-19.00
Domenica: ore 10.00-13.00 - Lunedì chiuso - Ingresso libero

Anna Balzani
renatoforesti.com








Postato il Venerdì, 26 aprile 2019 ore 08:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi