Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 462213914 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2018

Napoli, liceo Sannazaro: docenti e studenti a mare per carenza di aule
di m-nicotra
2077 letture

Incarichi di reggenza Dirigenti scolastici e D.S.G.A.- A.S. 2018/2019
di m-nicotra
1188 letture

Assegnazioni provvisorie provinciali, interprovinciali su posti comuni. Assegnazioni sedi. Personale docente scuola Infanzia e Primaria a.s. 2018/2019
di m-nicotra
1094 letture

Atteggiamenti intimidatori durante le immissioni in ruolo Ata
di m-nicotra
849 letture

Assegnazioni provvisorie interprovinciali su posti di sostegno dei docenti non in possesso di titolo specifico. Assegnazioni sedi. Errata corrige Scuola Primaria
di m-nicotra
799 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Intorno al 1948. Otto articoli della Costituzione nella storia delle donne
·Al via un bando internazionale di un milione di euro per ricercatori e studenti nel settore delle life science
·3P. Padre Pino Puglisi, supereroe rompiscatole, di Marco Pappalardo
·Officine Culturali diviene Impresa Sociale, per il comparto non profit
·11 settembre, il precariato della scuola in piazza per il riconoscimento del diritto ad un lavoro stabile e adeguatamente retribuito


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Precariato: Diplomati Magistrali. MSA: 'decreto legge dignità non è la soluzione'

Sindacati
Dopo diversi mesi dalla sentenza dello scorso dicembre da parte del Consiglio di Stato che ha escluso dalle GAE i diplomati magistrali con titolo conseguito ante 2001/2002, qualche giorno fa, il 2 luglio, il Ministero dell'Istruzione risponde con il decreto dignità. Tuttavia, tale provvedimento non offre alcuna soluzione concreta ai circa 50.000 diplomati magistrali. Confermare il ruolo dei docenti neo-immessi, riaprire le GAE e assumere precari con 36 mesi di servizio: sono queste le proposte di MSA.

Con il decreto approvato il 2 luglio dal Ministero viene applicato anche ai diplomati magistrali quanto previsto dal decreto legge 669/1996, che permette alla Pubblica Amministrazione di adottare i provvedimenti giurisdizionali entro 120 giorni dalla data di comunicazione del titolo esecutivo. Tale intervento al fine di consentire l'ordinato avvio del nuovo anno scolastico.

Secondo l'associazione MSA, sempre attenta a tutelare i diritti degli emarginati, questa misura non costituisce una risposta efficace per i numerosissimi diplomati magistrali, il cui futuro lavorativo e professionale continua a rimanere nella più totale incertezza. Inoltre, limitarsi a posticipare di 4 mesi l'applicazione della sentenza avrà ripercussioni assai negative anche dal punto di vista didattico: il caos, che si vuole evitare a settembre nella scuola primaria e dell'infanzia, semplicemente si riproporrà con tempi scaglionati durante l'anno scolastico.

Quindi cosa si può fare a tutela dei circa 50.000 diplomati magistrali, che rischiano il licenziamento di massa da un giorno all'altro? Secondo il prof. Luciano Scandura, responsabile nazionale di MSA comparto scuola "è di fondamentale importanza che i nostri parlamentari, nel momento in cui dovranno decidere se applicare o meno la sentenza emessa lo scorso dicembre dal Consiglio di Stato, agiscano a tutela dei diritti di numerosi docenti diplomati magistrali, conferendo loro dignità e rispetto per il servizio svolto finora".

Ma quali sono concretamente le soluzioni da adottare? Innanzi tutto, sciogliere la riserva per tutti i neo-assunti e confermare il ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili perché "è una contraddizione in termini il fatto che chi ha passato l'anno di prova, non sia poi ritenuto abilitato all'insegnamento", sostiene il prof. Scandura.

In secondo luogo, urge istituire un concorso "non selettivo" rivolto anche a questa categoria di docenti, che si sono visti esclusi dall'attuale concorso a cattedra per abilitati. In alternativa, considerati i numerosi costi per l'Amministrazione nonché la lunga tempistica, necessaria per organizzare le prove concorsuali, una soluzione molto più rapida e meno dispendiosa sarebbe la riapertura delle GAE.
Infine, per i docenti che hanno svolto 3 anni di servizio, è imprescindibile prevedere l'immissione in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili. A tal fine, MSA, in collaborazione con lo studio legale Santonicola, propone per tutti coloro, inclusi i diplomati magistrali, che hanno maturato almeno 3 anni di servizio (nella scuola statale, paritaria o all'estero) un'azione diretta in Europa, un'azione attraverso cui il privato cittadino può rivolgersi alla Commissione Europea per chiedere un intervento diretto, nel momento in cui vede lesi i propri diritti. "Attraverso questa azione", commenta il prof. Luciano Scandura, "chiederemo direttamente alla Commissione Europea il riconoscimento dell'abilitazione su materia o sostegno, conseguita sul campo a seguito di reiterati contratti, senza però che sia stata riconosciuta grazie ad un piano di stabilizzazione, come invece è accaduto per coloro inseriti nelle GAE, strategia questa che riteniamo vincente, soprattutto in considerazione del fatto che l'uso abusivo dei contratti a termine è già stato dichiarato in sede europea una pratica illegittima".

Non sappiamo cosa accadrà tra 4 mesi, ma ci auguriamo che il Parlamento, a cui ora spetta il compito di dare compiuta definizione del quadro normativo, si impegni per restituire un clima di serenità alla scuola ed eliminare le disparità tra persone che, pur avendo gli stessi requisiti, non ricevono lo stesso trattamento in ambito professionale.

Il Coordinatore Nazionale settore scuola Prof. Scandura Luciano
Il Responsabile della Comunicazione Prof.ssa Moliterni Elisa








Postato il Martedì, 10 luglio 2018 ore 08:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.57 Secondi