Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 416128953 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
gennaio 2018

Chiudono le scuole paritarie, 104 in Sicilia. Alleanza tra genitori e docenti e all’orizzonte il costo standard
di g-aderno
1349 letture

Notte Nazionale del Liceo Classico al Liceo Spedalieri – IV edizione – Natura Naturans
di m-nicotra
1083 letture

Legge di Bilancio 2018: l’insoddisfazione dei Collaboratori dei DS. Appello alle forze politiche
di m-nicotra
880 letture

In varietate concordia…. IV Edizione 'Notte Nazionale dei Licei Classici 2018' al Convitto Mario Cutelli - Catania
di a-oliva
780 letture

Future Lab, il Marconi polo formativo in Sicilia
di m-nicotra
734 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Grande successo dello sciopero e della manifestazione al MIUR delle diplomate/i magistrali
·Plenaria: mobilitazione per l’8 gennaio. Il movimento dei precari della scuola non si arresta e non si arrende
·Associazioni escluse dall'alternanza scuola lavoro: DiSAL al Ministro
·Quale contratto, quale stato giuridico e quale scuola per gli insegnanti 2.0?
·Basta con il premio di sedicente 'merito' ai/alle fedelissimi/e dei dirigenti scolastici, basta con il 'cerchio magico' del preside


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: L'insostenibile leggerezza dell'essere ... un alunno con 'obiettivo minimo' o eccellente?

Opinioni
Io non riparo menti, non sono un medico pietoso. Non regalo sogni e pacche sulle spalle, non faccio lo psicologo dei miei studenti, sono un insegnante della scuola pubblica laica statale! L'ipocrisia abbinata all'arroganza  e alla saccenza è una brutta malattia. A molte mamme e papà interessa solo che il figlio venga promosso! A loro non interessa che il docente abbia tutti gli strumenti e che sia nelle migliori condizioni per insegnare: classi con un numero di studenti non superiori a 20, aumento delle ore d'insegnamento (Il TAR del Lazio aveva emesso 3 sentenze esecutive chiedendo l'immediata applicazione del ripristino delle ore cancellate dalla legge Tremonti-Gelmini ma non sono mai state eseguite dal Miur che è tutt'oggi fuorilegge!), stipendi adeguati alla media europea, fondi adeguati per il diritto allo studio, per l'inclusività, per la legalità, per le scuole e il loro funzionamento.

Le elemosine con l'etichetta di "fondi per la scuola pubblica" servono solo ai media per intortare l'opinione pubblica spiegando in modo subdolo che tutto questo invece è stato realizzato.
Tutti hanno il diritto di esprimere le proprie potenzialità a scuola, ce lo ricorda la Costituzione italiana.
Scusate lo sfogo ma mi sono rotto di "ragionare" per obiettivi minimi o programmazione semplificata!
L'obiettivo minimo in sostanza serve solo a determinare la promozione dello studente.
In una classe invece voglio vedere, scoprire sempre più le eccellenze!

Si eccellenze sena nessuna discriminazione tra studenti di sesso, nazionalità, disabili, con disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa), Bes.

E’ innegabile però che l’aumento vertiginoso di DSA e BES stia producendo nella scuola un rallentamento sul programma e una riduzione sulla didattica per gli studenti a discapito di chi è in possesso di un quoziente intellettivo superiore (puntualizzo per l'ennesima volta che “quoziente intellettivo superiore” non è discriminante verso gli altri altrimenti continueranno a scrivere e a minacciarmi che io sono contro i dsa e i bes).

Anche Einstein era dislessico, non raggiunse gli obiettivi minimi? Fu uno delle eccellenze mondiali del '900!
Adattare la didattica verso il basso è gravissimo! Gli obiettivi minimi nella scuola sono un pessimo voucher sociale!
La legge 104 e la legge 170 (io avrei preferito la Legge precedente 577 /77, una delle migliori e copiate in tutto il mondo) devono essere applicate seriamente e la scuola deve essere scuola e non un doposcuola!
La scuola non puo' e non deve sostituire la famiglia.
Io non sono l'amicone,  il fratello maggiore, nè il papà, nè la mamma del mio studente, sono il suo insegnante.

Sono un docente e devo essere un modello didattico-educativo per i miei studenti.
Insegno una materia tecnica e professionale e il compito degli studenti è quello di studiare acquisendo autonomia di analisi e progettazione. Hanno il mio supporto costante a scuola e durante la giornata sia sul mio blog che su Fb.
Il loro obiettivo primario deve essere la cultura, le conoscenze e le competenze su argomenti su nuove tecnologie. Imparare il problem solving. Capire la differenza tra la legalità e l'illegalità informatica. La sicurezza la protezione dei sistemi informativi.
Ma attenzione: Io non riparo mentì, non sono un medico pietoso. Non regalo sogni e pacche sulle spalle, non faccio lo psicologo ma gli insegno ad essere autonomi nell'ambito del lavoro e una possibilità in più che sia uno studente disabile, dsa, bes o senza difficoltà. Per me non fa differenza.
Sono diventato un cattivo insegnante per i compagni della sinistra italiana?
Me ne farò una ragione. Io ho un'idea ben chiara di scuola pubblica laica statale.

Se parlo di eccellenze nella scuola pubblica laica statale allora sono di destra e sono un fascista se invece parlo di obiettivi minimi raggiunti allora sono un compagno di sinistra e voto PD.
Mi dispiace deludervi ma non sono di destra nè del PD perchè entrambi sono stati gli artefici della distruzione della scuola pubblica laica statale.

C'è gente su Facebook ma anche altrove, che deve farsi curare ma sul serio! Non riesce ad analizzare e comprendere il testo che legge!

Il mio obiettivo come professionista della didattica è riuscire a portare i miei studenti all'eccellenza, non importa se siano disabili o con disturbi specifici dell'apprendimento, bes o senza nessun disturbo.
Nell'ambito informatico, che è la mia materia, esigo il massimo da loro non il minimo! La mediocrità è il cancro di questa società.
Cultura, conoscenza e competenza devono essere le loro credenziali per spaccare il mondo e sederci dentro! A volte ci riesco a volte no. Credo in quello che faccio.

Infine vorrei ringraziare tutti coloro che hanno intasato la mia email di messaggi con insulti, proteste, minacce e l'email della mia scuola e forse quella del Ministro Fedeli con velate richieste del mio licenziamento in merito a quanto scritto su Fb sugli obiettivi minimi (è il testo è quello che ho scritto in questo articolo).

Era da un po' di tempo che non accadeva.
Sono segnali di risvegli sociali o difesa estrema del proprio orticello? Non mi interessa.
Care mamme vi consiglio di leggere di più ed ascoltare e di fidarvi degli insegnanti dei vostri figli, senza mettere ogni volta in dubbio ciò che vi viene detto, difendendo sempre e comunque vostro figlio.
Le persone che mi hanno offeso pubblicamente su Facebook le ho bannate (bloccate) e farò così con tutti coloro che non saranno d'ora in poi in grado di affrontare una discussione in modo sereno.

Rispetto chi non è d'accordo con quello che scrivo ma non accetto la maleducazione e l'arroganza.

prof. Paolo Latella
docente di ruolo c/o l'ITE A. Bassi di Lodi








Postato il Domenica, 25 giugno 2017 ore 08:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 1.79 Secondi