Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 495288912 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2020

Lettera aperta alla Ministra Lucia Azzolina
di m-nicotra
3602 letture

Francesco Paratore Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto 'Gabelli' di Misterbianco. I Commissari: lodevole iniziativa che dovrà coinvolgere tutte le scuole.
di a-oliva
1223 letture

Cara Lucia Azzolina, prima che diventassi ministro, eri d’accordo su tutto quello che ho scritto in questo articolo. Oggi lo sei ancora?
di m-nicotra
1204 letture

'Agata, Vergine e Martire' di Pino Pesce al Teatro Sangiorgi di Catania. Una sacra rappresentazione multimediale fra medievalità e contemporaneità
di m-nicotra
1196 letture

Io non sono così cattivo. Questo personaggio mi fa stare male. Non mi piace anche se lo interpreto. La banalità del male!
di m-nicotra
1162 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·Domani sabato 26 ottobre 2019, alle ore 17:30 conferenza presso l'Aula Magna del Convitto “M. Cutelli” – Catania dal titolo “Le malattie debilitanti neurodegenerative''.
·Miur: assunzioni a ribasso e nuova ondata di precari
·L’Osservatorio sulla violenza di genere della Regione Calabria invita le scuole ad ‘adottare la storia di una vittima di femminicidio’. Le storie delle donne non si adottano
·Promosso dall'associazione ''Stella Danzante'' il 15 marzo 2019 dalle ore 15:00 alle ore 20:00 si svolgerà l’VIII Giornata Nazionale di sensibilizzazione sui disturbi del comportamento alimentare presso il centro fieristico “Le Ciminiere” di Catania
·Per soddisfare le tante richieste ritorna in scena il 9 marzo alle ore 21.00 al Metropolitan di Catania la replica de ''I Promessi Sposi Amore e Provvidenza''


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: Didattica dell’arte: fare per conoscere / conoscere per fare

Redazione
Così com’è facile parlare e scrivere di cose che si conoscono o che si è capaci di immaginare, allo stesso modo si riesce a disegnare solo ciò che si è capaci di pensare e di immaginare sulla base delle proprie conoscenze che costituiscono il serbatoio dei pensieri e dell’intelligenza. Così come si riesce a leggere un qualsiasi linguaggio iconico (scrittura, matematica, musica, chimica, ecc.) solo se si è in grado di decodificarne l’insieme del sistema dei simboli grafici, allo stesso modo si riesce a leggere un’immagine solo se si è in grado di decodificarne gli elementi componenti sia nel loro insieme sia nelle singolarità e la connessa sintassi grafica.
E’ implicito, quindi, che se il disegno assume la veste di linguaggio di un pensiero descrittivo di forme e figurazioni geometriche, la didattica deve adeguarsi a questa funzione e, di conseguenza, dal punto di vista metodologico è fondamentale che anche l’insegnante di disegno (in modo particolare se trattasi di disegno tecnico perché esso implica una stretta relazione tra chi pensa e progetta e chi realizza) prima di insegnare a fare educhi a pensare.
Nel corso della mia attività didattica ho maturato, pertanto, la convinzione che non si può operare senza conoscere e, al contrario, non si può pervenire ad alcuna conoscenza senza operare.

In conformità a questa convinzione ho sviluppato l’insegnamento delle Discipline geometriche e della Geometria descrittiva in modo da fornire allo studente elementi teorici d’indagine in modo che egli potesse, operare conoscendo e, contemporaneamente, acquisire conoscenze operando. Così facendo ho attuato, per ogni studente, un processo completo concettuale e operativo che ha trovato rispondenza nella formazione e sviluppo della specifica personalità di ogni singolo studente. Lo scopo didattico sopra espresso chiarisce come detto insegnamento ha avuto, come obiettivo principale, non tanto quello di “imparare allo studente a disegnare ”, quanto quello di “educare l’allievo a rappresentare ”. Con detto insegnamento ho inteso fornire allo studente quelle basi teoriche e culturali minime ma fondamentali, che lo rendessero capace di leggere, capire, immaginare, creare e rappresentare figure piane e/o solide e, quindi, oggetti e forme comunque poste nello spazio del reale tridimensionale. La rappresentazione non è stata vista, quindi, solo ed esclusivamente come un prodotto grafico ma come la trasposizione, in forma grafica, di un pensiero, perché ritenendo il disegno, una comunicazione, “prima d’insegnare a fare è necessario educare a pensare ”.

    Con l’insegnamento di questa disciplina mi sono prefisso lo scopo di attivare, nel singolo studente, secondo le rispettive capacità, inclinazioni culturali e socio-ambientali, quell’elasticità mentale e capacità critica necessarie per operare in senso progettuale, cioè previsionale, e comunque grafico-operativo, quindi, comunicativo.
La Geometria descrittiva, parte essenziale delle Discipline geometriche, rappresenta l’anello di congiunzione, nel processo progettuale tra il momento creativo (processo mentale) e quello pratico operativo di proiezione, di trasferimento di graficizzazione e verifica (evento figurativo progettuale). Con il suo studio, pertanto, si è fornito allo studente sia un metodo d’indagine e ricerca spaziale creativa sia una tecnica grafica espressiva, rappresentativa e comunicativa per far nascere crescere e fissare, nello studente, una conoscenza criticamente motivata sia delle tecniche sia dei metodi della rappresentazione grafica intesa come scienza della rappresentazione per la costruzione di una rigorosa immagine previsionale.

Ecco che vista in questa luce la Geometria descrittiva diventa una comunicazione segnica nel senso che la materia ottempera allo scopo di predisporre lo studente a leggere, interpretare, rappresentare e riproporre con proprietà lo spazio fisico bi e tridimensionale e tutto quanto in esso collocato mediante segni grafici su un foglio da disegno, luogo della comunicazione come le note su uno spartito per un musicista o grafi per un chimico o le formalizzazioni di concetti matematici mediante appositi simboli per un matematico.
    Infine, con riferimento all’uso delle nuove tecnologie informatiche e digitali, la Geometria descrittiva ha acquistato una nuova e diversa veste e vita nel campo proprio della grafica digitalizzata con programmi CAD e di progettazione assistita.

La disciplina della rappresentazione descrittiva non è stata, didatticamente, trattata unicamente come momento grafico ma come supporto concettuale propedeutico alla rappresentazione stessa in collegamento alle operatività grafiche con supporto informatico. Se pensiamo al prodotto grafico come un insieme di singole entità geometriche elementari, organizzate su un foglio da disegno seguendo precise e definite leggi geometriche, si capisce l’importanza di conoscere (analisi), anzitutto, le caratteristiche di ogni singola entità, ma anche il modo di come ogni entità entra in rapporto (sintesi) con le altre per definire, al termine del processo dinamico del lavoro di rappresentazione, un messaggio grafico chiaro (simulazione) quale inequivocabile e rigorosa trasposizione grafica del pensiero creativo descritto mediante un’articolata composizione di elementi geometrici.

Le Discipline geometriche, mediante le tre fasi di studio successive e fondamentali “analisi”, “sintesi” e “simulazione”, distribuite nell’arco del quinquennio del liceo, si presentano come un insegnamento trasversale a tutte le altre discipline artistiche rappresentando la sintassi grafica per fare ed insegnare arte.

Elio Fragassi
http://www.webalice.it/eliofragassi








Postato il Mercoledì, 03 dicembre 2014 ore 08:30:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi