Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547670614 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1922 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1875 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1800 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1732 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1715 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·Ai confini della realtà. Le assurde proposte di una dirigente scolastica 'appassionata al futuro'
·Richieste illegittime da parte delle segreterie scolastiche
·Concorso dirigenti scolastici 2017: “Giustizia per l’Orale” denuncia i plurimi aspetti di illegittimità
·Quelle strane incongruenze nel curriculum della ministra Lucia Azzolina
·La DaD ha salvato la baracca?


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Gli stipendi dei dirigenti scolastici. Si muovono i Sindacati

Sindacati
Gli effetti di queste scelte li stanno subendo in modo pesante i dirigenti della Campania e della Sardegna, come li hanno subiti in passato quelli dell’Abruzzo e della Puglia.
Un’altra cosa che rimproveriamo ai sindacati è la scarsa trasparenza: da tre anni, tutto è avvolto nella nebbia, anche rispetto alla vertenza attuale si sono ben guardati dal pubblicare le note del MIUR e soprattutto del MEF che hanno portato all’impasse.
Bisogna capire le cose “piluccando” dai comunicati dei diversi sindacati, che, per comodità di consultazione, riportiamo in coda al presente articolo (ALLEGATO 1).
Per le richieste, facciamo riferimento all’ANP; queste le richieste:
- reintegro del Fondo Unico Nazionale per la retribuzione di posizione e di risultato, mediante rinuncia da parte del MEF a confiscare la RIA dei pensionati. Di conseguenza, immediata certificazione ed esecutività dei Contratti integrativi già stipulati e bloccati dagli organi di vigilanza;
- sblocco dell’impegno assunto dal Ministero nell’aprile 2010 (e mai onorato) per lo stanziamento di una somma di 5 milioni di euro, da destinare ad un avvio di perequazione interna per i neodirigenti provenienti dall’insegnamento;
- blocco dei recuperi erariali attualmente in corso in Campania e Sardegna e restituzione ai dirigenti delle somme già trattenute.
Alla questione del momento, lo sblocco dei contratti regionali, l’Anp aggiunge una richiesta che fa tenerezza (I cinque milioni di euro promessi nell’aprile del 2010!!!) ed una che merita un approfondimento: il blocco dei recuperi erariali in Campania e Sardegna e la restituzione del maltolto; più che bene, ma chi paga? Questi soldi andrebbero presi dal FUN, a meno che non vengano stanziate risorse “fresche” ad hoc, in aggiunta ai cinque milioni di cui sopra.
Bisogna tener che non si tratta di pochi soldi; solo per mettere a posto la Campania, nel senso di restituire le decurtazioni relative agli a.s. 2010/2011 e 2011/2012, l’impegno di spesa è pari a 9.749.509,79 euro lordo stato, 7.045.461,62 euro lordo dipendente (Per i calcoli analitici, vedi ALLEGATO 2), praticamente quasi il doppio dei famosi cinque milioni di cui sopra, promessi quasi quattro anni fa e mai effettivamente stanziati.
L’Amministrazione ha promesso una soluzione amministrativa, se necessario addirittura legislativa.
Domanda: ma alle decurtazioni subite dai dirigenti scolastici di Abruzzo e Puglia, nessuno ci pensa? Sono figli di un dio minore?
Vogliamo segnalare due richieste della FLCCGIL, molto importanti per il buon funzionamento delle scuole:
- ripristino delle somme sottratte al Fondo dell’istituzione scolastica (FIS) per pagare gli scatti di anzianità dell’annualità 2011 e copertura degli stessi con risorse da reperire nell’ambito dei risparmi da otto miliardi realizzati con i tagli Tremonti/Gelmini
- ripristino dell’integrità dei compensi per lo svolgimento delle funzioni superiori svolte dagli assistenti amministrativi e docenti in sostituzione di DSGA e dirigente scolastico
Sono questioni molto importanti, le affronteremo a breve in appositi articoli.
Le prime reazioni della grande stampa e delle forze politiche non sono incoraggianti: si tratta di soldi e non è che se ne vedano molti in giro!
ALLEGATO 1 - LE POSIZIONI DEI SINDACATI
ANP/CIDA
Più di 800 dirigenti scolastici sono convenuti da ogni parte d'Italia per partecipare al sit-in indetto oggi 23 gennaio da Anp davanti al MIUR.
Le pettorine colorate distribuite per rendere immediatamente riconoscibili i partecipanti non sono state sufficienti per tutti gli intervenuti, che hanno dato vita ad una dimostrazione di forza composta ma vigorosa, occupando tutta la facciata del Ministero, la scalinata di accesso e la carreggiata immediatamente adiacente.
Verso le 12, un centinaio di dirigenti si sono spostati verso Montecitorio, dove sono stati ricevuti da alcuni deputati appartenenti a schieramenti diversi.
Nello stesso tempo, una piccola delegazione, guidata dal presidente Rembado, è stata ricevuta dai vertici dell’Amministrazione scolastica, cui ha rappresentato le richieste più immediate della categoria:
- reintegro del Fondo Unico Nazionale per la retribuzione di posizione e di risultato, mediante rinuncia da parte del MEF a confiscare la RIA dei pensionati. Di conseguenza, immediata certificazione ed esecutività dei Contratti integrativi già stipulati e bloccati dagli organi di vigilanza;
- sblocco dell’impegno assunto dal Ministero nell’aprile 2010 (e mai onorato) per lo stanziamento di una somma di 5 milioni di euro, da destinare ad un avvio di perequazione interna per i neodirigenti provenienti dall’insegnamento;
- blocco dei recuperi erariali attualmente in corso in Campania e Sardegna e restituzione ai dirigenti delle somme già trattenute.
Rispondendo alle richieste Anp, l’Amministrazione ha espresso il proprio impegno per la soluzione di tutte le questioni sollevate. In particolare:
- per il Fondo Unico Nazionale, è stata consegnata copia della lettera con cui il Ministro Carrozza ha chiesto al suo collega Saccomanni di accedere all’interpretazione del DL 78/10 sostenuta da sempre da Anp e dalle altre OO.SS. e sulla cui base sono stati stipulati tutti i contratti integrativi regionali che oggi il MEF pretende di bloccare, sulla base di una successiva e diversa interpretazione della stessa norma;
- il MIUR auspica che l’Economia accetti di risolvere la vertenza per via amministrativa, ma si prepara in subordine ad affrontarla per via normativa, nell’ambito della conversione del decreto legge varato dal Consiglio dei Ministri lo scorso venerdì 18 gennaio;
- il MIUR riconosce la perdurante validità dell’impegno sottoscritto nell’aprile 2010 per i 5 milioni di euro da destinare ai neo dirigenti e si impegna a ricercare una soluzione, necessariamente normativa, in sede di conversione del decreto legge citato;
- sarà fatta un’immediata ricognizione della situazione in Campania e Sardegna ed in particolare delle risorse necessarie per chiudere la questione. Una risposta sarà data ad Anp ed alle altre OO.SS in occasione dell’incontro con il Ministro, già convocato per martedì 28 gennaio prossimo. La mobilitazione dei dirigenti scolastici ha già dato i primi frutti: ma non è il momento per abbassare la guardia. Già a partire dall’incontro con il Ministro ci attendiamo risposte più precise e l’indicazione di tempi. Terremo naturalmente informati i colleghi degli sviluppi della vertenza e chiediamo loro di mantenere alti l’attenzione e l’impegno, anche in vista di eventuali ulteriori iniziative di pressione nei confronti dell’Amministrazione che si rendessero necessarie.
CISL-SCUOLA (Sulle stesse posizioni UIL e Snals)
Dirigenti scolastici in sciopero il 14 febbraio, con manifestazione nazionale a Roma: lo hanno deciso Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals Confsal dopo l’incontro di tentata conciliazione svoltosi oggi al MIUR.
La questione è quella della decurtazione apportata al fondo che alimenta una parte delle retribuzioni, a causa di una lettura molto rigida del MEF, che i sindacati contestano nella sua legittimità, delle norme di contenimento dei salari pubblici varate nel 2010.
La questione si trascina da mesi e ha visto lo stesso Ministero dell’Istruzione convenire con la “lettura” delle norme di legge e contrattuali fatta dai sindacati, ma ciò non è bastato fino ad oggi a superare le resistenze del MEF.
Da qui la decisione inevitabile di proclamare uno sciopero che punta a respingere interventi di “retrocessione” retributiva inaccettabili e in palese violazione degli accordi contrattuali.
Cisl Scuola, insieme a Uil Scuola e Snals, chiede interventi risolutivi in via amministrativa o, se necessario, anche legislativa, che consentano l’immediata riattivazione dei contratti integrativi regionali con la piena disponibilità dei fondi quantificati fin dal dicembre del 2012.
FLCCGIL-COMUNICATO
Stato di mobilitazione su emergenze contrattuali e salariali: la FLC CGIL non concilia
Risposte insoddisfacenti e nessuna soluzione su posizioni economiche ATA e retribuzione di risultato dei dirigenti scolastici. Prosegue lo stato di agitazione: nei prossimi giorni il calendario delle iniziative.
Nel pomeriggio del 20 gennaio 2014 si è tenuta la prosecuzione del tavolo di conciliazione convocato al MIUR a seguito della proclamazione, da parte della FLC; dello stato di agitazione di docenti, dirigenti e ATA.
La conciliazione era stata sospesa giovedì scorso in attesa di verificare i contenuti del decreto legge, licenziato venerdì 17 gennaio.
Ricordiamo i temi oggetto dello stato di agitazione (La FlcCgil indica molti temi, dato che le rivendicazioni riguardano tutto il personale; riportiamo quelle che riguardano i dirigenti scolastici e la gestione. NdR):
- ripristino delle somme sottratte al Fondo dell’istituzione scolastica (FIS) per pagare gli scatti di anzianità dell’annualità 2011 e copertura degli stessi con risorse da reperire nell’ambito dei risparmi da otto miliardi realizzati con i tagli Tremonti/Gelmini
- ripristino dell’integrità dei compensi per lo svolgimento delle funzioni superiori svolte dagli assistenti amministrativi e docenti in sostituzione di DSGA e dirigente scolastico
- sblocco dei contratti integrativi regionali 2012/13 per la retribuzione di posizione e di risultato dei dirigenti scolastici nel rispetto della quantificazione del fondo nazionale definita dal MIUR a dicembre del 2012
L’incontro di oggi non ha portato nessuna novità positiva: anzi il quadro è assolutamente peggiorato. Infatti nel testo del decreto non ci sono risposte, per precisa volontà politica, né sulle posizioni economiche del personale ATA (contrariamente a quanto già annunciato dal MIUR) né sulla retribuzione di posizione e di risultato dei Dirigenti scolastici.
Per quanto riguarda la restituzione degli scatti di anzianità maturati nel 2013 il testo del decreto, pur avendo scongiurato il prelievo diretto in busta paga, introduce elementi preoccupanti sia per l’inesistenza di risorse aggiuntive per la copertura degli scatti di anzianità, che per gli effetti che tale assenza determinerà.
Infatti è di tutta evidenza che il recupero degli scatti avverrà quasi completamente a scapito del MOF, con conseguenze sia sui carichi di lavoro del personale che sulla qualità della scuola.
Infine i rappresentanti del Miur presenti all’incontro non hanno fornito alcuna assicurazione circa il regolare pagamento dei supplenti temporanei limitandosi a ribadire l’impegno della Ministra Carrozza a ottenere un incremento per il 2014 dello stanziamento di bilancio sul relativo capitolo di spesa.
Per queste ragioni la FLC CGIL ha deciso di non conciliare. Nei prossimi giorni daremo conto delle iniziative di mobilitazione che metteremo in campo per cambiare i contenuti del decreto legge e per tutelare i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.
FLCGIL-SIT IN DIRIGENTI SCOLASTICI
28 gennaio 2014, sit-in dei dirigenti scolastici: 100 ragioni per dire basta!
L'ingiusta decurtazione della retribuzione dei dirigenti scolastici non è che una delle cento ragioni alla base della loro protesta.
I dirigenti scolastici sono continuamente gravati di nuovi compiti e sono considerati i soggetti responsabili dell'applicazione di norme ed adempimenti quasi sempre estranei alla scuola.
Far funzionare bene le scuole sta diventando ogni giorno più difficile e pesante.
A queste croniche difficoltà potrebbe aggiungersi ora una riduzione della loro retribuzione, a causa dell'intervento del MEF che si rifiuta di applicare i contratti integrativi già firmati.
Con il sit-in del 28 gennaio i dirigenti scolastici della FLC CGIL vogliono dire BASTA a questa insopportabile situazione e invitano tutti i colleghi a far sentire la loro voce, partecipando numerosi al sit-in e aggiungendo ai tanti motivi di disagio anche un loro motivo.
ALLEGATO 2 – I CALCOLI DELLA CAMPANIA
L’impegno di spesa previsto dal Decreto Bouché per l’a.s. 2010/2011 è pari a 11.296.189,01 euro, come di sotto specificato:
DECRETO BOUCHE'/POSIZIONE VARIABILE
FASCE IMPORTI 2006 DIRIGENTI SPESA
PRIMA 9.093,76 81 736.594,56
SECONDA 8.487,44 1.222 10.371.651,68
TERZA 6.062,67 31 187.942,77
TOTALE

11.296.189,01
Per poter restituire le decurtazioni, bisognerebbe tornare al contratto previgente del 2007, con un impegno di spesa pari a 14.920.627,24 euro, come di sotto specificato:
CIR 2007/POSIZIONE VARIABILE
FASCE IMPORTI 2006 DIRIGENTI SPESA
PRIMA 13.189,54 81 1.068.352,74
SECONDA 11.106,81 1.222 13.572.521,82
TERZA 9.024,28 31 279.752,68
TOTALE

14.920.627,24
La somma mancante è quindi pari a 3.624.438,23 euro.
Per il 211/2012 questa la situazione.
Con il Decreto Bouché abbiamo:
DECRETO BOUCHE'/POSIZIONE VARIABILE
FASCE IMPORTI 2006 DIRIGENTI SPESA
PRIMA 9.078,55 81 735.362,55
SECONDA 8.473,25 1.150 9.744.237,50
TERZA 6.052,32 20 121.046,40
TOTALE

10.600.646,45
Con il Cir del 2007 abbiamo:
CIR 2007/POSIZIONE VARIABILE
FASCE IMPORTI 2006 DIRIGENTI SPESA
PRIMA 13.189,54 81 1.068.352,74
SECONDA 11.106,81 1.150 12.772.831,50
TERZA 9.024,28 20 180.485,60
TOTALE

14.021.669,84
La somma mancante è quindi pari a 3.421.023,39 euro.
Per i due anni, fanno 7.045.461,62 euro lordo dipendente, 9.749.509,79 euro lordo stato.








Postato il Venerdì, 24 gennaio 2014 ore 19:51:51 CET di Salvatore Indelicato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi