Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 486192873 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1281 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
1029 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
791 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
751 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
714 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Scientifiche: Antimateria, Brescia rafforza la sfida del Cern per il futuro

Rassegna stampa
Da Talete in qua la mente umana indaga le leggi fondamentali della natura. E finora è riuscita a spiegare l’origine di un misero 5% dell’energia dell’universo. Viene il serio dubbio che le leggi fondamentali della Fisica non siano adeguate: per questo al Cern di Ginevra, da anni, si studia l'antimateria per capire se non ci sia qualcosa da correggere. Un impegno che può contare sul contributo di assoluto rilievo del dipartimento di Chimica e fisica dell’Università di Brescia e del mecenatismo di un paio di aziende nostrane che, insieme, «firmano» un rilevatore di positroni necessario per l'esperimento. Semplifica così Evandro Lodi Rizzini, ordinario di Fisica sperimentale alla Statale, una materia fin troppo ostica per i profani. Ma perché l’antimateria? Che cos’è? E perché i bresciani? Solo l’ultima domanda ha una risposta tutto sommato semplice. E conviene andare per ordine.

L’antimateria resta uno dei più grandi misteri della scienza - ha spiegato il docente, presenti il prorettore della Statale, Daniele Marioli, il tecnico Giorgio Digiovanbattista e il ricercatore Valerio Mascagna - è una sorta di “controparte” della materia, identica in tutto eccetto che per la posizione delle cariche opposte. Se l’una ha carica positiva nel protone del nucleo dell'atomo e negativa nell’elettrone che gli orbita intorno, nell’antimateria è la carica positiva, il positrone, a orbitare intorno al nucleo fatto di antiprotone. È certo che, al momento del Bing Bang, materia e antimateria sono state prodotte in parti uguali. Tuttavia il nostro mondo è fatto di materia, e l'antimateria pare scomparsa. Dove sia finita nessuno lo sa, anche perché si annullano a vicenda e dove c'è l'una non può esserci l’altra.

A Ginevra, nel 1995 sono riusciti a produrre il primo atomo di antidrogeno, partendo da quello di idrogeno, il più noto e fatto solo di un protone e un elettrone. Nel 2002 due esperimenti hanno prodotto antidrogeno in grande quantità: il passo decisivo per avviarne lo studio, particolarmente difficile poiché questo «risultato» si riesce a tenere in vita per non più di una decina di secondi. A questo punto l’intervento dell’università di Brescia e delle due aziende della provincia, la Fratelli Bettoni di Darfo e la Tullio Fabbri di Concesio. La Statale partecipa con una decina di uomini, insieme a giapponesi e altri, al programma «Asacusa» che, si stima, nel giro di tre anni possa dare risposta alla domanda fondamentale. Poiché si conosce bene a quale frequenza risuona l’atomo di idrogeno - ha spiegato Lodi Rizzini - il progetto vuol far risuonare anche l’antiatomo per verificare se la frequenza è la stessa.

Attraverso onde elettromagnetiche e un rilevatore di positroni costruito a Brescia, si intercetteranno gli antiatomi in movimento investiti da onde elettromagnetiche. La macchina «made in Brescia» crea una sorta di reticolo che permette di capire in quale punto preciso collassa il positrone. È una sorta di «scena del delitto», che permetterà di capire come l’atomo cambi direzione, a quale frequenza avviene il cambio. Della «Bettoni» sono i tralicci per sorreggere e movimentare la macchina, della «Fabbri» un tipo di rilevatore adatto allo scopo, senza pretendere nulla in cambio. Contemporaneamente c’è un altro programma, «Alpha»: riuscito nell’intento di mantenere fermo l’antiatomo di idrogeno, cercherà di capire se emette la stessa luce dell’atomo. In definitiva, se la luce e la frequenza risulteranno identiche, le leggi fondamentali saranno ancora valide. Se accadrà il contrario, bisognerà sottoporle a revisione.

Affascinante, dirà qualcuno, ma di scarsa utilità pratica, anche se madre della tecnologia che ci cambia la vita sono proprio le «stravaganze» della ricerca. Nel caso dell’antimateria, tuttavia, l’applicazione pratica c’è da tempo. Da 7 anni - ha spiegato Lodi Rizzini - il Civile dispone di un Positron emission tomography: funziona come il rilevatore portato al Cern, permette di localizzare un tumore quando la Tac risulta incapace, e con assoluta precisione.

Mimmo Varone - Bresciaoggi.it








Postato il Giovedì, 23 gennaio 2014 ore 07:30:00 CET di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.30 Secondi