Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 479959122 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
maggio 2019

Maggio dei libri per il liceo G. Lombardo Radice tra le molteplici manifestazioni della città Metrolitana di Catania
di m-nicotra
824 letture

Chi ha sospeso la docente di Palermo deve dimettersi
di m-nicotra
782 letture

Al Comune di Catania l’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” celebra la 'giornata della Memoria tra ieri e oggi' – Never Again
di m-nicotra
644 letture

Introduzione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di video sorveglianzaper i dirigenti pubblici e per il personale pubblico. Richiesta di abrogazione
di m-nicotra
624 letture

Necessità di tutelare i diritti acquisiti e salvaguardare la titolarità dell’insegnamento per le docenti e per i docenti della classe di concorso A-21
di m-nicotra
602 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Scuola intitolata ad Agnelli? No, Grazie
·La carenza dei medici figlia di una politica assurda
·Dagli studenti un forte segnale contro le politiche del governo
·Il governo colpisce il Centro-Sud e premia chi tassa gli studenti
·Sicurezza antisismica, preoccupazione per le scuole siciliane


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Scientifiche: La missione Rosetta pronta a ripartire

Rassegna stampa
Dopo 957 giorni di ibernazione, il 20 gennaio 2014 la sonda dell’Esa Rosetta si risveglierà e inizierà l’ultima fase di avvicinamento alla cometa P67/Churyumov–Gerasimenko. Ecco come funziona la più complessa missione su una cometa mai realizzata. E come riuscirà a far atterrare un laboratorio scientifico sul nucleo di una cometa. Il 2014 sarà un anno di grande attese e di eccezionali scoperte per gli appassionati di astronomia e dello spazio. Oltre alla missione Futura, che porterà un’astronauta italiana, Samantha Cristoforetti sulla ISS, sarà l’anno di Rosetta, la sonda europea che a maggio 2014 raggiungerà la cometa P67/Churyumov–Gerasimenko e farà atterrare un piccolo lander sulla sua superficie.
La missione dell’agenzia spaziale europea è partita quasi 10 anni fa, il 2 marzo 2004, è soltanto ora sta per entrare nel vivo. La sonda al momento è in viaggio verso la cometa… ma è spenta. Dopo aver studiato l’asteroide Lutetia e aver fatto alcuni passaggi accanto alla Terra e a Marte per sfruttarli come fionde gravitazionali, è entrata in ibernazione l’8 giugno 2011. Da allora viaggia a 800 metri al secondo in direzione della cometa in quasi totale ibernazione.
Il 20 gennaio, dopo 957 giorni di ibernazione, suonerà la sveglia. La sonda, che sarà a circa 800 milioni di km dalla Terra, si riaccenderà lentamente e inizierà una serie di delicate operazioni per riportarla in piena operatività (vedi video sotto), a partire dal dispiegamento dei due giganti pannelli solari che permettono alle sonde di funzionare anche a grande distanza dal Sole.

Un gioiello della tecnica
A questo punto inizia la fase più delicata della missione. La sonda che si troverà a circa 9 milioni di km dalla cometa inizierà l’avvicinamento. A maggio, quando disterà “solo” 2 milioni di km, inizieranno le fasi di allineamento e di test dei 21 strumenti di bordo (11 sulla sonda madre e 10 sul lander Philae). Verranno scattate le prime foto e gli scienziati dell’Esa saranno in grado di calcolare con precisione posizione ed orbita dell’obiettivo.

Rosetta raggiungerà la cometa P67/Churyumov–Gerasimenko soltanto ad agosto 2014 e inizierà una serie di orbite piramidali: gli astronomi dell’Esa infatti non conoscono ancora bene la forma della cometa, la sua gravità e soprattutto le condizioni in cui la troveranno. È proprio questo l’aspetto più interessante e problematico della missione: occorre raggiungere, entrare in orbita e atterrare su un corpo celeste praticamente sconosciuto.

Missione cieca
In questa prima fase la sonda misurerà la gravità, la massa e la forma del nucleo della P57 e farà le prime analisi della sua “atmosfera” fatta di gas e polveri. Dopo questa prima mappatura e una volta individuato il luogo migliore per un atterraggio, il lander, chiamato Philae, si staccherà dalla sonda madre e atterrerà sulla cometa a una velocità di 3,6 km all’ora. La data prevista per questa delicata operazione è l’11 novembre.

Arpionata
Per evitare che Philae rimbalzi nello spazio a causa della bassissima gravità, due arpioni lo ancoreranno alla superficie. Dopo essersi attraccato alla cometa il lander raccoglierà alcuni campioni sulla superficie e - attraverso una mini trivella - anche a 20/30 centimetri di profondità. Philae ha a bordo 10 strumenti scientifici, tra macchine fotografiche, microscopi, spettrometri e laboratori chimici per studiare sul posto la composizione del nucleo cometario.
Rosetta nel frattempo continuerà a seguire la cometa P67 nella sua corsa verso il Sole fino al dicembre 2015, misurandone l’attività man mano che il calore solare ne riscalderà il nucleo ghiacciato.
La cometa raggiungerà la distanza più vicina al Sole (circa 185 milioni di km) il 13 agosto 2015, a all'incirca tra le orbite della Terra e di Marte. E Rosetta continuerà le sue analisi fino alla fine del 2015.

Un esperimento iniziato 4 miliardi di anni fa
Le comete hanno sempre affascinato l’uomo. E soprattutto gli scienziati perché sono tra i più antichi corpi celesti del nostro Sistema Solare e conservano i campioni del materiale da cui si formarono il Sole e i pianeti 5 miliardi di anni fa. Mentre i pianeti sono cambiati nel tempo, questi corpi celesti sono infatti rimasti praticamente uguali.

Studiando la natura dei loro gas e delle loro polveri Rosetta aiuterà gli scienziati a saperne di più sul ruolo delle comete nell'evoluzione del Sistema Solare e sulla presenza – nel loro nucleo – di molecole organiche complesse alla base delle forme di vita come noi le conosciamo.

I precedenti
L’unica volta che un oggetto costruito dall'uomo ha raggiunto una cometa fu nel luglio del 2005 quando la sonda Deep Impact lanciò un oggetto del peso di 370 kg verso la cometa Tempel 1. Lo scopo era quello di creare un piccolo cratere e far sollevare della polvere al fine di studiarne la composizione da parte della sonda madre. Altre sonde poi, dalla Giotto alla Stardust, si sono avvicinate, sfiorandole a distanze diverse ma ad alta velocità, ad altre comete per fotografarle e studiarne le polveri che lasciano dietro sé. Ma mai si è avuto un “atterraggio morbido” su una di esse.

Focus.it








Postato il Lunedì, 16 dicembre 2013 ore 07:45:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi