Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 502942050 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2020

Compiègnie, l’esame di Stato e la vita che verrà ...
di a-battiato
1308 letture

Cosa sarà?
di a-oliva
855 letture

Sogno di una notte di inizio estate tra esame di stato e ricordi di una ormai lontana ... Stoccolma
di m-nicotra
853 letture

All’Istituto paritario S. Maria della Mercede di S Agata Li Battiati, la pagella e un CD ricordo dell’anno Covid-19
di a-oliva
393 letture

Docenti di Religione cattolica a.s. 2020/2021 - Graduatorie provinciali provvisorie su base diocesana
di a-oliva
327 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Andrea Oliva
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Scuola, pubblicati i risultati della mobilità dei docenti: soddisfatto oltre il 55% degli insegnanti. Per 8.000 ok a spostamento in altra Regione. Azzolina: “Importante aver garantito la procedura. Ora avanti con le assunzioni”
·Lettera alla comunità scolastica per la riapertura delle scuole a settembre
·Presentate le Linee guida per settembre
·Insegnamento dell’educazione civica: Studio della Costituzione, sviluppo sostenibile, cittadinanza digitale sono i tre assi portanti. Fondamentale la formazione del personale
·Corso-concorso nazionale, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le Istituzioni scolastiche statali. Indicazioni relative allo svolgimento della prova preselettiva


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Spesa pubblica: Sussidio alle famiglie per lo studio. Perché non lo gestisce direttamente la scuola?

Redazione
Con la legge di stabilità per il 2014 il Governo introdurrà una sorta di reddito minimo ed il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini ha elaborato un piano che viene incontro alle famiglie in difficoltà e sono tante, specie nel Meridione. In un’intervista a "Repubblica" il Ministro ha dichiarato che “ il “sostegno d’inclusione attiva” sarà introdotto con gradualità e prevederà un’integrazione per chi ha un reddito sotto la soglia di povertà” Sono state introdotte anche delle norme specifiche di applicazione e sono indicati i requisiti per avere accesso al sussidio: “Il sostegno si riceverà solo a condizione che ci si attivi seriamente a cercare un lavoro e che, se si hanno figli, si mandino a scuola e si portino ai controlli medici”.
Per dare efficace garanzia all’applicazione di tale requisito la scuola non può restare esclusa e si potrebbe proporre al Ministro che parte di questo sussidio riguardante il servizio d’istruzione sia assegnato direttamente alla scuola che se fa carico nella gestione, così da poter garantire l’acquisto dei libri, dei sussidi necessari, del computer e del materiale didattico, la contribuzione integrativa per la refezione scolastica, il trasporto se necessario, le attività di recupero o di potenziamento, il corso di qualificazione linguistica, la pratica sportiva, i viaggi d’istruzione, le visite ai musei e quanto afferisce alla vita ordinaria dello studente.
La scuola garante della regolarità delle procedure costituisce un punto fermo di riferimento per la famiglia ed un vero sostegno per la crescita dei ragazzi con disagi familiari.
Questa iniziativa viene considerata un’azione di supplenza, ma risulta efficace per lo studente e la famiglia e contribuisce in maniera positiva alla crescita dell’alunno collaborando alla gestione dell’intera giornata scolastica a tempo pieno e prolungato.
Anche gli eventuali corsi di recupero e le attività sportive potrebbero avere da questi “sussidi per l’inclusione attiva” una maggiore efficacia di regolare continuità a beneficio degli alunni e con il coinvolgimento dei compagni di classe.
Qualcuno dirà che non è competenza della scuola gestire tale servizio, che afferisce alla sfera dei servizi sociali. E’ vero, ma “gli alunni sono nostri e ci appartengono” e anche se non è un servizio contemplato nei mansionari scolastici, è un dovere morale “prendersi cura dello studente” e di questi studenti “particolar” non sempre le istituzioni si prendono cura, limitandosi ad erogare sussidi, che, oggi, a seguito delle ristrettezze economiche degli Enti locali si riducono sempre più a danno dell’intera comunità cittadina.
Gestire e amministrare i sussidi per l’inclusione attiva potrebbe essere una forma speciale di accompagnamento e di efficace sostegno allo studente, cosicché la scuola possa svolgere un’azione di efficace centralità formativa.
Chi dovrà svolgere tale servizio? E’ questa una domanda da porsi dopo che la proposta sarà accolta se ritenuta opportuna, ma potrebbe coincidere con la segreteria della didattica con la supervisione del dirigente e di un docente referente con funzione strumentale di assistenza agli alunni, in dialogo educativo con la famiglia.
E’ mortificante dover rilasciare un semplice foglio di carta per attestare la frequenza dell’alunno, da presentare ai servizi sociali, se poi questa frequenza non risulta efficace e coinvolgente per lo studente e contribuisce poco o parzialmente alla formazione dell’alunno e se l’alunno non studia e non rende scolasticamente, anche a causa delle carenze di base che non si riescono a colmare e la famiglia non ha mezzi necessari e le opportunità formative e di crescita culturale sono limitate o nulle.
Si è assistito nel tempo al cattivo uso persino del buono libro che, a volte, veniva “scambiato” in macelleria invece che in libreria. Una fetta di carne fa più sostanza!
Tra le proposte innovative lanciate da Tuttoscuola nel dossier “Sei idee per rilanciare la scuola”, si legge, infatti,: “Si potrebbe anche lanciare un programma di sostegno alle famiglie con difficoltà economiche (com’è stato fatto in Brasile), o agli esodati o ai lavoratori in Cig, condizionando il sussidio al fatto che i figli continuino a studiare (condizione verificabile utilizzando in maniera appropriata l’anagrafe scolastica, finalmente disponibile) ”.
Il Governo ha fatto un passo avanti e noi non possiamo restare fermi a guardare.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it








Postato il Martedì, 08 ottobre 2013 ore 07:30:00 CEST di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi