Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 469652415 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2018

Van Gogh. Un grande fuoco nel cuore al 'De Nicola' di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
1045 letture

L’Istituto 'De Nicola' di San Giovanni La Punta si inserisce nel circuito nazionale della moda
di m-nicotra
736 letture

Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne: la funzione educativa della scuola
di m-nicotra
676 letture

Decreto semplificazione: l'aumento dei posti deve partire dalla preselettiva per non aumentare le già troppe iniquità
di m-nicotra
549 letture

Bocciato in Commissione Bilancio l’emendamento che prevede l’esonero per il 1° Collaboratore del DS nelle scuole in regime di reggenza
di m-nicotra
477 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Nuovo Regolamento amministrativo-contabile delle scuole. Bussetti: “Sburocratizziamo per mettere al centro della scuola gli studenti
·Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando del concorso straordinario per infanzia e primaria. Le domande di partecipazione a partire dal #12novembre
·Educazione finanziaria, arriva in classe il progetto 'Il risparmio che fa Scuola'
·la nuova #Maturità nella circolare rivolta a scuole e studenti
·Ripensare il curricolo del liceo classico. Un ciclo di seminari per docenti e dirigenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Pensioni: Pensionamenti: tutti a casa! - Emanata la circolare della F.P.

Normativa Utile
Dopo una serie di bozze che hanno navigato via mail e internet è stata emanata la circolare n. 2 dell’8 marzo 2012 del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione, Filippo Patroni Griffi. Tra i tanti contenuti relativi ai limiti di età per la permanenza in servizio, al trattenimento in servizio e alla risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro, agli esoneri, al periodo transitorio, ecc. di rilievo la parte relativa ai cosiddetti “pensionamenti coatti” che vanno disposti, secondo Patroni Griffi, dalle amministrazioni nei confronti dei lavoratori che abbiano maturato i requisiti di età o di servizio o la quota 96 entro il 31 dicembre 2011.


Al comma 6 del punto 3 della circolare si legge quanto appresso: “Resta inteso che il presupposto per l’applicazione dell’istituto della risoluzione nei confronti di coloro che hanno maturato i requisiti di età o di anzianità contributiva entro l’anno 2011 per effetto della norma rimane fissato secondo il regime previdente al compimento dei 40 anni di anzianità contributiva”. Quindi la nuova legge attualmente in  vigore riguarderebbe solo chi maturi i requisiti per il pensionamento a partire dal 1° gennaio 2012, almeno secondo Patroni Griffi.
Scontata la reazione degli interessati che volevano permanere in servizio e che evidenziano lo squilibrio di una legge in vigore per tutti ma che si applica solo ad alcuni lavoratori ed ad altri no. E siccome, come dice la circolare “occorre evitare comportamenti che conducano a scelte contradditorie” diventa cogente un atto di indirizzo generale e, compreso nell’atto, anche la “programmazione dei fabbisogni di personale o comunque adottati dall’autorità politica”.
In ogni caso, secondo Patroni Griffi anche a seguito dell’entrata in vigore della riforma, sono applicabili gli istituti previsti nell’art. 72 del D.L. n. 112/2008 e, quindi, il trattenimento in servizio oltre i limiti di età, ma anche la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro e l’esonero nei limiti fissati dal comma 14, lettera e) dell’articolo 24.
Così i dipendenti che nell’anno 2012 compiono 66 anni di età (avendo maturato il requisito anagrafico di 65 anni nell’anno 2011 e sempre che entro la stessa data abbiano maturato il diritto al pensione, “rimangono soggetti al previdente regime e l’amministrazione avrebbe potuto accordare il trattenimento da 65 anni sino a 67. Pertanto, salvo l’eventuale trattenimento in servizio concesso dall’amministrazione o l’applicazione dell’eventuale finestra, per questi dipendenti l’età di collocamento a riposo rimane fissata a 65 anni e il servizio non può protrarsi oltre il 65° anno di età”.
Scontato che sui presupposti della circolare n. 2 sopra richiamata, i preavvisi di pensionamento inviati entro il 29 febbraio u.s. che sembravano all’origine forzature istituzionali, ora diventano legittimi e sembra meno praticabile il ricorso all’art. 700. La questione semmai si sposta a livello parlamentare per capire se la circolare di Patroni Griffi violi o meno l’assetto istituzionale prefissato dalle norme vigenti sul pensionamento. Sempre che qualche esponente politico decida di farsene carico!
Hanno titolo ad essere collocati in pensione coloro che hanno maturato 40 anni di anzianità contributiva o che al 31 dicembre 2011 hanno compiuto 65 anni di età accertabile facilmente; meno facile diventa l’accertamento sui 40 anni certi di contribuzione. Come abbiamo già scritto ampiamente nei giorni scorsi, si dà il caso che stiano fiaccando preavvisi di pensionamento molto pasticciati in cui, oltre agli anni pieni, sono calcolati come riscattati (e quindi validi nel computo) anche i servizi pre-ruolo, gli anni di laurea e il servizio militare, ecc. calcolando anche quelli appena chiesti a riscatto ma non ancora formalizzati dall’amministrazione e, soprattutto, non accettati dal lavoratore.
Siffatta situazione impone che detti periodi non possono essere presi in considerazione ai fini del computo della anzianità contributiva odierna. Quindi, ogni pensionamento diventa una storia individuale e letture sommarie dei fascicoli (sia pure per eccesso di zelo), potrebbero portare a provvedimenti formalmente scorretti emessi da parte dell’amministrazione se insiste nell’esercitare la risoluzione del rapporto comunque e che in giudizio potrebbero risultare palesemente illegittimi. (Elio Palumbo)

da CERIPNEWS








Postato il Martedì, 13 marzo 2012 ore 12:39:00 CET di Filippo Laganà
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi