Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 486091199 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2019

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra
1258 letture

Sedi vacanti e disponibili dopo le operazioni di Mobilità dei Dirigenti Scolastici a. s. 2019/20 Sicilia
di m-nicotra
984 letture

Concorso Dirigenti Scolastici, pubblicata l’assegnazione regionale dei vincitori
di m-nicotra
758 letture

Pubblicata la graduatoria del concorso per dirigenti scolastici
di m-nicotra
728 letture

Sulla povertà
di m-nicotra
674 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ufficio Scolastico Provinciale
Ufficio Scolastico Provinciale

·Personale docente scuola secondaria di I grado a.s. 2019/2020 - Ripubblicazione graduatorie definitive utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali - Graduatorie definitive relative ai docenti assunti ai sensi del DDG 85/2018
·Personale docente scuola secondaria di I grado a.s. 2019/2020 - Graduatoria definitiva assegnazione provvisoria interprovinciale
·Personale docente di scuola secondaria di I e II grado - Convocazione per incarico a T.I. da GAE e Concorsi regionali (A020 - A026 - A027) - Anno scolastico 2019/2020
·Personale docente di scuola secondaria di I e II grado - Convocazione per incarico a T.I. da GAE - Anno scolastico 2019/2020
·Personale ATA - Graduatorie provvisorie: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2019/20


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Attenti al lupo: I prof delle medie, furbi o eroi? É la scuola peggiore, ma aumentano promossi e voti finali

Rassegna stampa
Scuola media, il grande dilemma. Il ministero dell'istruzione pubblica i risultati degli scrutini finali e degli esami di Stato del 2010/2011: tutti promossi e voti più alti. «Tutti promossi» scrivevano poche settimane fa gli autori della ricerca sulle medie della Fondazione Agnelli, sottolineando però una sorta di «sanatoria» delle incompetenze degli alunni che poi si sarebbe riversate alle superiori. Oggi il ministero conferma il dato, anche se non l'analisi. Ma la scuola media non era l'anello più debole della catena, visti i risultati di apprendimento in italiano e matematica rispetto alle elementari rilevati dalle ricerche internazionali? Delle due l'una, o, come si legge nel Rapporto sulla scuola della Fondazione Agnelli, alle medie la selezione viene ipocritamente rimandata alle superiori, o quello che sembra disimpegno e opportunismo valutativo potrebbe riflettere qualcos'altro, ovvero una specie di resistenza civile ai velleitarismi autoritari di una meritocrazia dei poveri. Appare infatti lecito chiedersi, a fronte dei tagli a pianta organica e risorse, se i docenti e i dirigenti non si siano trovati da soli e senza strumenti di fronte alla scelta se salvare lo studente o la selezione meritocratica. A farne le spese, alla fine, soprattutto l'orientamento, cioè l'altra mission della scuola media, oltre a quella del successo formativo. Il fatto è che a fronte dei bassi tassi di apprendimento delle scuole medie, testimoniati dai test di apprendimento del sistema nazionale di valutazione, quello del successo agli esami di Stato è altissimo: «Tutti promossi» e in tutte le parti del Paese. Come si spiega? Non solo passano tutti, ma salgono pure i voti: rispetto all'anno scolastico 2009/10, nel 2010/11 scendono i «sei» e aumentano gli studenti con valutazioni dal sette al 10 e lode.           
  Nel 2010/11 la percentuale degli ammessi (in seconda e terza) è stata del 95,3% e quella dei non ammessi del 4,7%, mentre nel 2009/2010 erano rispettivamente 95% e 5%. Gli ammessi all'esame di Stato sono stati il 95,4% degli studenti nel 2009/10 e il 95,9% nel 10/11. I licenziati sono stati 99.5% nel 2009/10 e 99,6% nel 10/11. Praticamente tutti promossi, effetto di un ammorbidimento degli standard di valutazione? «Effetto della tacita affermazione di un principio di equità al ribasso e della ratifica a posteriori del fallimento scolastico degli alunni», ragionava la Fondazione Agnelli. Tradotto significa che così si è rimandata opportunisticamente la sanzione, cioè la bocciatura, alle superiori, con buona pace dell'obbligo scolastico. Ma è singolare come questo sia accaduto in contemporanea con la vulgata meritocratica in atto, secondo cui la scuola che boccia di più, è quella più credibile. Invece, «tutti promossi», quando bocciare, con le norme introdotte dal 2008, sarebbe anche più facile: «Sono diversi i profili normativi, si legge nel rapporto sugli scrutini ed esami 2010/11 del miur, introdotti negli ultimi anni, che rendono la valutazione finale meritevole di attenzione e di adeguata riflessione».
Alla fine siamo il Paese sì più appiattito, con il tasso di ricambio delle scelte degli studi secondari, tra una generazione e l'altra, più basso fra le economie avanzate. Ma forse anche quello con la classe docente tra le più convinte che non si possano fare le nozze coi fichi secchi, se non lasciando tutto il conto in capo all'utente. È così che è andata? Oppure è stato solo opportunismo valutativo? Lecito chiederselo, a meno di non dubitare se a scuola, alle medie, siano tutti usciti di senno o stiano barando. Ma i dati di fonte Invalsi sul «recupero tra prima e terza media» confermerebbero il contrario. Ai posteri l'ardua sentenza.
    (da ItaliaOggi di Giovanni Bardi)

redazione@aetnanet.org








Postato il Martedì, 27 dicembre 2011 ore 07:56:47 CET di Pasquale Almirante
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi