Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483635628 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4253 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1402 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
806 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
733 letture

L’Anima e il Corpo (Parte I)
di m-nicotra
620 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Cultura e spettacolo: Il ''sugo'' della Storia...al Cinema per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Associazioni

La scommessa pare sia stata vinta! Non era affatto scontato prevedere una buona riuscita, a fine agosto, di una rassegna cinematografica sull'Unità d'Italia.

Eppure, sin dalla prima serata di proiezione, lunedì 22, il pubblico - circa 200 presenze a spettacolo - ha raccolto con interesse e partecipazione la proposta dell'Assessorato provinciale alle Politiche Culturali.

Il segreto del successo dell'iniziativa che si è avvalsa dei servizi della Soc. Cinestudio, sta, forse, in un insieme di fattori il primo dei quali la scelta della “location” dove far vedere i film.

L'anfiteatro delle Ciminiere di Viale Africa, infatti, ha dimostrato ancora una volta l'enorme potenzialità che ha, non che avrebbe, un luogo ( non un “non luogo”!) pubblico, destinato e vocato a una fruizione sociale, ricreativa, spettacolare, culturale!

Lo si è plasticamente e clamorosamente capito sin dal primo film quando, iniziata da pochi minuti la visione dello splendido Allonsanfan dei fratelli Taviani, era possibile perdersi in un “rapimento estetico-estatico” tra le scene della pellicola, vecchi ruderi architettonici dell'Italia di inizio '800, dove si svolgevano le riunioni dei rivoluzionari “carbonari” e il sito che ci ospitava, la meravigliosa

archeologia proto-industriale delle raffinerie catanesi di fine '800. Era facile, insomma, confondere lo schermo e ciò che proiettava con il luogo fisico nel quale veniva proiettato: magie del Cinema!

Le due perle assolute delle dieci serate alle Ciminiere sono state Senso e 1860; questi

due autentici capolavori della cinematografia italiana, infatti, racchiudono il “sugo” della rassegna, in particolar modo riguardo agli “italiani ieri” e alla lettura che, 150 anni dopo, possiamo dare del nostro Risorgimento. E lo fanno, sia Visconti che Blasetti, senza cadere mai nel didascalico o nel facilmente retorico o, peggio, propagandistico.

Pensiamo alla controversa, a tratti contraddittoria,  ma esaltante e irripetibile figura di Luchino Visconti. Nella sua stessa persona, infatti, si possono riscontrare e rispecchiare tutte le laceranti vicende, tra struggente, ammaliante e peccaminosa “sensualità” della “storia” tra la nobildonna veneziana (giova ricordare da quale famiglia milanese discendesse il Maestro?) e il giovane ufficiale del grande impero viennese.

Certo, atmosfere decadenti e visione a volte manierista, calligrafica e indulgente, Visconti veniva dal teatro e da quello lirico in particolare, ma puntuale e intelligente lettura storiografica della fine di un'intera epoca, quella- appunto- delle aristocrazie europee.

E come non vedere nello splendido bianco e nero di Blasetti, 1860, una, magari inconsapevole, inconscia, forte anticipazione di quello che sarà, poi, la più grande stagione del cinema italiano, quel Neorealismo che per decenni, sino a oggi, ha ispirato i più grandi cineasti di tutto il mondo?

Protagonista del film realizzato addirittura nel 1934, a ben vedere “nel mezzo del cammin” dei Nostri 150 anni, infatti, non è “l'eroe dei due mondi”, ma...Carmeliddu, cioè Carmelo Trau, un picciotto che viene inviato dai suoi compaesani, in agitazione contro i borbonici, “sul continente” per imbarcarsi a Genova con Garibaldi.

Garibaldi, addirittura, Blasetti ce lo fa solo intravedere per qualche secondo, in pochissime inquadrature! Più “neorealista” di questo?

Non si può ovviamente tacere, a proposito di storia e storiografia e di come anche il cinema risenta delle vicende del “secolo”, che per molti il film...non esiste nemmeno! Nel senso che conoscono so-

lo la nuova edizione del 1951, che infatti cambiò pure titolo, I Mille di Garibaldi, cambiò montaggio, musiche e - ovviamente- tagliò il finale di ambientazione fascista...chissà oggi?!

Non resta che augurarci buon divertimento per le ultime proiezioni, da questa sera a Mercoledì 31, da Papaleo ad Albanese, infatti, c'è molto da ridere, sorridere e riflettere sugli “italiani oggi” e pensare che, senza necessariamente aver bisogno di ricorrere a celebrazioni, si possa, a partire dai prossimi mesi, innanzitutto nelle scuole, ma non solo, riprendere e, magari, estendere questa esperienza.

Attraverso la “settima arte” riflettere su cosa è stato il nostro Risorgimento e cercare di capire, 150 anni dopo - appunto- quando per la prima volta la stessa Unità nazionale è messa in discussione da chi ( incredibile dictu!) ci governa con le camicie verdi (povero Garibaldi...), chi e cosa siamo diventati.

 P. S.

Venerdì 26, al termine della proiezione di 1860, sulla scena finale che proclamava, davanti alle vittime garibaldine di Calatafimi, il raggiungimento comunque dell'Unità d'Italia, è partito un ap-

plauso spontaneo di non pochi spettatori!

Solo questo vale l'intera Rassegna...

 

 

                                                                            Prof. Fabio Gaudioso, per la Cinestudio









Postato il Domenica, 28 agosto 2011 ore 17:59:29 CEST di Marco Pappalardo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi